Malvageddon #21 – Beth Ditto

Quando uno è pischello gli piacciono i gruppi che da grande, poi, li usa come argomento per raccontare le storielle simpatiche agli amici in pizzeria [1]. Ma dai, pure tu c’avevi il poster dei backstreet boys! Oh Oh Oh, ma che buffo, che ingenuotti eravamo a farci piacere sti scemi ridicolissimi, Oh Oh, e tu pensa ce le bevevamo tutte!, a credere che quello coatto dei bb fosse la trasgressività personificata – e mica ci voleva tanto, bastavano un paio di tatuaggi, un due tre piercing e i vestiti strani – quello biondino invece era la tenerezza amorosa per sempre pucci-ci-cì – bastava il suo candido caschetto a scodella – quello mascellone con la faccia rettangolare, be’, lui era il lavavetri dell’est – bastava la faccia rettangolare.

Il tempo passa, uno cresce (bleah), e adesso non è che ci facciamo infinocchiare gratis, mo’ che siamo adulti e scafati le cose le vediamo per quelle che sono davvero, c’abbiamo l’occhio clinico. E invece, sarà che piace a tutti rimanere un po’ cretin.. uops, bambini, ma via via che si abbandona ufficialmente – e con gran fanfara di pizzerie – la robetta stile cuscino a forma di lavavetri fregola prepuberale, si finisce spesso per collezionare una sfilza di altra robetta che, di fatto, non è che ai tatuaggi impertinenti del backstreet boy coatto gli sia tanto lontana. Anzi.

A me Beth Ditto sta indifferente, lei e il suo corpo, la musica e tutto il resto. Quello che mi sembra interessante piuttosto è il discorso che alcuni hanno appiccicato su Beth Ditto (e che lei, saggiamente, alimenta – ehm): che in Beth Ditto com’è fatta e quello che dice e come si comporta ci sia un messaggio femminist-anti-discriminatorio di una qualche rilevanza per noi altre casalinghe unite di tutto il mondo – c’è?

nme copertina beth dittoA parlare di femminismo nel caso di Beth Ditto, ovviamente, si parla di una cosa che – in quanto a spessore culturale – sta più o meno sullo stesso piano delle direttrici da rotocalco che si fanno fotografare nell’editoriale di prima pagina coi capelli sciolti, il vestitino da lavoro sobrio ma femminile, un filo di trucco appena e la smorfia sorridente ma ferma di una che è molto sicura di sé [2]. Una etichetta blandamente appariscente e niente altro, che stuzzica le primitive sinapsi della malvestita con minuscole pretese d’intellettualità “di genere”, tanto più che Beth Ditto risponde ad uno standard che, agli occhi della malvestita – soprattutto se orientata musicalmente verso il penultimo gradino dell’evoluzione della specie aka la scena indie-underground (e allora magari non legge Grazia, legge il Mucchio: fa differenza?) – gli dà quel qualcosina in più che lo rende eccezionale, un femminismo originalissimo, non solo è cicciona ma si tiene le ascelle nature, che dire, anfatti.

Beth Ditto non è colpa sua, fa il suo lavoro (la popstar): nasce nel solco della più sputtanata tradizione riot e là rimane [3], fa un po’ quel che cavolo che le pare, s’atteggia da sbroccata in regime di pressoché totale esibitissima punk decadente sozzeria e se qualcuno le chiede qualcosa lei con estrema noncuranza sturandosi l’orecchio col tampax gli spara tutta fiera il suo bel “femminista”, come da copione, e non credo sappia neanche bene cosa vuol dire, se tralasciamo – tralasciamoli – certi suoi vaghi rigurgiti da scuola media sul sapersi accettare e il non curarsi di quello che pensano gli altri e l’essere se stessi e blabla [4]. Sia mai del resto che si tira indietro, quando le viene offerta l’occasione, e ci risparmia quel meccanismo di auto-esegesi a fine auto-esaltativi che è tipico della starlette nullificante che vuole darsi arie di straordinarietà; da buona grrrl, come da copione, è tutto molto crudo ed esplicito (a proposito di un servizio fotografico):

“It was kind of a radical thing to do. I got my period just 10 minutes before we got there, and I was totally bleeding. I was doing it with my tranny boyfriend, who I’m in love with, and I was totally bleeding — how radical is that? — and I’m a fat person, and I’m a femme. It felt really good.”

beth ditto reggisenoEh sì, un radicalismo femminista quello di Beth Ditto che è davvero un pugno nello stomaco di questo marcio mondo malato tutto sbrilluccicante di perfezione fisica e correttezza politica, e che risalta luminosissimo attraverso tre cose fondamentali, 1) che è grassa; e siccome si sa che le ragazzine ossessionate dal proprio corpo desiderano conformarsi al modello imperante dello showbiz che vuole la donna magrissima e finiscono così per slumare carotine e sedanini e diventano anoressiche – da cui quindi la facile equazione magre uguale conformismo – allora immaginate che dirompente portata anticonformista una cantante obesa che obesa dichiara di volerlo essere e si impegna per mantenercisi (“sometimes I’ll eat a whole bucket of chicken or two ice cream cartons, just to make sure I stay the way I am”) e si danna l’anima per farlo notare, caso mai non fosse chiaro che lei con la ciccia ci fa la rivoluzione (il prossimo album, dice, s’intitolerà Fat Bitch), parlandone ripetutamente ad ogni intervista e denudandosi ad ogni concerto, un vero schiaffo in faccia al conformismo di sto mondo bigotto ossessionato dalla forma fisica; 2) che sbandiera soddisfatta il suo lesbismo attivo e dice di essere fidanzata con una che si acchitta da uomo, e immagino pure questo fornisca un suo provocatorio contributo alla causa dell’anticonformismo io-sono-originalità liberamo-er-monno, anche se poi quando ne parla la cosa non è che sembra tanto più stuzzicante di una puntata del Bivio di Enrico Ruggeri (“e come mai, cara Betta, il comune di Canicattì non vuole permettervi di sposarvi?”); 3) che è una portabandiera assatanata del movimento antideodorante e le piace che rimaniamo tutti a bocca aperta per quanto è brutta sporca e non-me-ne-frega-niente-di-esserlo, si dimena sudatissima in mutande con la birra in una mano la sigaretta nell’altra e questo in effetti fa pensare, sì, al pericolo che corrono quelli nelle prime file.

kate moss beth dittoE un’altra cosa che letteralmente fa impazzire i fan è che Beth Ditto va a spasso ed è amica di sua maestà della boho-anoressia Kate Moss, e non soltanto non si sente inferiore o invidiosa o che, non le passa nemmeno per la testa di voler essere come Kate Moss. Andarsene a spasso con la propria nemesi, ci pensate? Che coraggio, che faccia tosta, che tempra, che spirito adamantino: ecco una donna che sa quello che vuole, ecco una donna che sta bene con se stessa. Ma c’è un fraintendimento: ci credo io che Beth Ditto non vuole essere come Kate Moss, perché già lo è, come Kate Moss. Una femminella con un cervello molto piccolo che si crede una ganza supercoolissima e si dà un sacco di arie di io-sono-originalità cavalcando la tendenza dell’eccentrismo trasandato casaccio-made pazzerello e un po’ mentecatto. Beth Ditto è un’icona in questo senso, nel senso che sta surfando sul punto più all’alto della recente ondata malvestita – secondo il classico ruolo della snob fighetta boho, tra la Kate Moss e Sienna Miller, Beth Ditto ciancia di una qualità superiore al semplice sapersi vestire, che si chiama “Stile” con la esse maiuscola e ti permette di rendere fashion pure le sflanellature di tua nonna, il che è all’incirca il principio cardine del boho-chic (ed è in uscita appunto una sua “guida di Stile”, So Crazy) – Beth Ditto è la Moss incinta di venti gemelli, senza quel suo glamour da passerella (togliamoci anche il fidanzato tossico, che i musicisti tossici non ci vanno con le ciccione), un vocabolario un tantino più ampio e quell’essenziale pizzico di messianismo pseudo-femminista da copertina patinata.

E chissà quali splendide sorprese malvestite ci aspettano dal suo imminente sbarco nel (altrimenti nocivo) mondo del fashionismo discount. Ci sta provando da un pezzo a candidarsi come stilista qua e là, perché finalmente grazie a lei anche le donne in carne ci possano avere i vestitini sghici e irriverenti da sfoggiare senza che gli stiano larghi o mezzi storti: per Topshop ad esempio, poi per New Look (coi quali s’è capita male), e c’è da scommetterci che al più presto – considerando la presa mediatica che hanno ultimamente tutte queste tirate sulle modelle più grossine e quanto son belle le taglie forti – qualcuno fiuterà l’affarone.

Io nel frattempo preferisco riguardarmi il vecchio video di Leslie and the Ly’s, qua sotto. I’m like a fireball!

[1] e di che volete parlare sennò? io le adoro le storielle nostalgiche dei miei amici sulla loro sciocca fanciullezza, non vedo l’ora di andare in pizzeria (tra una pizza e l’altra, mi rifaccio coi blog)
[2] “professionalità è anche femmina, anzi no è in particolar modo femmina, toh, ciappa qua come sto a mio agio, per trovare questa posizione così consiglio d’amministrazione in piedi accanto alla scrivania con le gambe lievemente accavallate c’ho messo due ore e mezza”
[3] una così poteva uscir fuori forse già qualche anno fa, ma i tempi che volete non erano maturi (ancora nessun trendissimo tatuaggio da scaricatore sulle copertine), e poi non dev’essere stato facile trovarne una che facesse musica orecchiabile, che avesse quel minimo di personsalità sufficiente a tenere su la baracca e che comunque, pur nella sua necessaria mostruosità, non fosse poi sto cessone colossale (ve la immaginate, una cantante che si vanta di averci l’acne perforante? e un porro peloso sul naso, come la vedete? eeeeh ma troppa provocazione, fantascientifiche frontiere del pop, in onda il decennio prossimo)
[4] lo so, lo so, sono delle verità all’apparenza banali ma verissime, “toccano corde dentro di noi che sono le più profonde” (cit. un biscotto della fortuna che ho aperto un minuto fa)

144 commenti

ciao

Commento #1 di Anonimo
ottobre 17th, 2007 @ 1:41 pm

non ci credo sono seconda!!!!!!!
Anzi la prima delle riconoscibili, visto l’anonimo su!
Certo adesso vado anche a leggere…..anche se so già che io questa l’ho odiata dal primo momento che l’ho vista!

Commento #2 di ohmygosh
ottobre 17th, 2007 @ 1:46 pm

(e comunque adoro la descrizione delle direttrici di rotocalco….)

Commento #3 di ohmygosh
ottobre 17th, 2007 @ 1:47 pm

Scusate, l’anonimo ero io… :-D

Commento #4 di Lisabee
ottobre 17th, 2007 @ 1:51 pm

uffi allora sono di nuovo seconda….;)

Commento #5 di ohmygosh
ottobre 17th, 2007 @ 1:56 pm

Ohmy, spero di non aver rovinato il tuo momento di gloria! ;-)

Commento #6 di Lisabee
ottobre 17th, 2007 @ 1:59 pm

Uddio Betty, questa non l’avevo mai vista, ammetto la mia profonda ignoranza, grazie per avermi aperto gli occhi!!! Ma dove l’hai scovata?

Commento #7 di BurroCacao
ottobre 17th, 2007 @ 2:00 pm

no, ma le ascelle nature no perooooooooò, eh. va bè la ciccia, il sudore, lo zozzume rock’n’roll baby, ma le ascelle nature NO!

Commento #8 di cris
ottobre 17th, 2007 @ 2:03 pm

Sono nelle prime dieci !!!!!

Commento #9 di michela
ottobre 17th, 2007 @ 2:08 pm

caspita betty, due piccione con una fava! i fan della ditto e della moss si scateneranno.

Commento #10 di silva
ottobre 17th, 2007 @ 2:09 pm

Ok, devo essere rimasta indietro perchè questa tizia proprio non la conoscevo (è grave?). Fondamentalmente è orripilante , fa veramente schifo :O.

Commento #11 di Dreamingkat
ottobre 17th, 2007 @ 2:10 pm

bella questa…… cicciona, zozzona e lesbica….. alternativa proprio…..
ma la via di mezzo no?? anch’io sono ben messa ma ragazzi questa qui e’ davvero ridicola…..

Commento #12 di cat_79
ottobre 17th, 2007 @ 2:14 pm

è veramente una roba triste da morire…
E’ BRUTTA DA FAR IMPRESSIONE, NON E’ IN SALUTE E SI VEDE, mi da’ l’idea di sporco…
credo che sarà un flop grosso come lei.
Manuela
ps. betty sei veramente grande e ti leggo sempre…complimenti.

Commento #13 di Anonimo
ottobre 17th, 2007 @ 2:21 pm

hahaha! Betty mannaggia, sei una grande, più ti leggo più me lo confermi!
1) Ci starebbe benissimo anche un post su Peaches, siamo nello stesso filone (ostentazione di pelo pubico & ascellare, rrrriotggggrrrllismi stupidi e stereotipati, amicizie alternnative/cool/indie/sfatton/chic che “io ho fatto il singolo con Iggy Pop e mi ubriaco con Kim Gordon e Madonna”, sciatton-femminismi da due soldi del tipo “che te pare, che son tenuta a farmi la ceretta?”) e mi sta moooolto più sul cXXXo della grassona. Comunque tutte figlie degeneri e amorfe di Lydia Lunch (espressione facciale da “sono una scazzata, indolente, annoiata e strafatta puttana, sbavo il rossetto perchè ho il delirium tremens e faccio i cortometraggi underground dove mi faccio incXXare da un noto musicista di experimental-sottobosco”), che andava ammazzata da piccola, ormai è tardi.
2) il mucchio, ma anche rockerilla, rumore, blow up (no, forse blow up no, troppo indirizzato verso il genere avant-ostico-segaiolo e troppo poco sull’indie-rock)…
3) Beth Ditto, iosonooriginalità da due soldi, si è forse “ispirata” (si dice così, no?) a Divine che sulla grassezza e trashume ci costruì una carriera? http://it.wikipedia.org/wiki/Divine

Commento #14 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 2:29 pm

Sapesse cantare almeno…
comunque con la Moss ci stà proprio bene!! Puzzone tutte e due..

Commento #15 di kimmi
ottobre 17th, 2007 @ 2:33 pm

E’ così assurdo che io non sappia chi è costei?

Commento #16 di La Mondina
ottobre 17th, 2007 @ 2:35 pm

Sarà un casino…sono troppi gli spunti per la valanga di commenti: lesbica, grassa , femminista, amica di kate moss, “stilista” per taglie forti!
Speriamo che stavolta non si incazzi nessuno…o forse si? (in fondo è così divertente!)P.S. Betty la malattia ti “fa bene” ottimo rientro!

Commento #17 di Manu the first
ottobre 17th, 2007 @ 2:37 pm

allora premettendo che i dischi dei gossip a me piacciono parecchio (per chi non lo sapesse i gossip sono la band della Ditto) lei mi inquieta sarà che tutto questo esibizionismo di ciccia mi rimanda al come avrei potuto essere se non mi fossi “presa in tempo”. come dici tu lei ha fatto del suo punto debole un punto di forza e di rihciamo per tutte quelle che non si sentono accettate perchè dalla 42 in su… (che mondo di merda)
kate moss invece mi sta proprio sulle palle.

Commento #18 di ladyjanegrey
ottobre 17th, 2007 @ 2:42 pm

bhe per me la voce di beth è molto bella,i live sono sempra una merda però..

Commento #19 di zoe
ottobre 17th, 2007 @ 2:42 pm

@Saint : No! Non toccarmi Divine con John Waters e compagnia bella :D. Quelli erano così trash da far ridere, questa fa piangere e basta.

Commento #20 di Dreamingkat
ottobre 17th, 2007 @ 2:43 pm

che poi ha una gran voce non è vero che non sa cantare…
…solo che mi sa che finirà presto per rinnegare la sua ciccioneria e il suo takemeasiam per una bella lipo e una dieta low carb

Commento #21 di ladyjanegrey
ottobre 17th, 2007 @ 2:44 pm

mioddio è assurda, è spaventosa! è inquietante! ..in un mondo di anoressiche boho ecco che arriva l’eroina cicciona e puzzolente con la sua ascella fotonica salverà la specie a rischio estinzione di dddonne con 3 D…ti dirò mi ricorda il mio ex capo ciccione, nemico del sapone e finto rivoluzionario…sisi è uguale!

Commento #22 di Lil'Queen
ottobre 17th, 2007 @ 2:47 pm

Saint Just, hai veramente ragione su Peaches, la trasgressiva de noantri.

Commento #23 di Paola
ottobre 17th, 2007 @ 2:50 pm

Dreamingkat: non te li tocca nessuno (le cose sincere spotanee e divertite mi piaciono, sono quelle “studiate” e “preparate” a puntino che mi infastidiscono), ma il modello, malamente scopiazzato, mi sembra evidente che sia quello lì.

Commento #24 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 2:53 pm

*spoNtanee e piacCiono, maledetta tastiera

Commento #25 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 2:54 pm

SaintJust, infatti avevo anche pensato di citarla, Peaches, poi però scrivendo il post me la son dimenticata. Hai ragionissima: il filone è esattamente quello!

Commento #26 di Betty Moore
ottobre 17th, 2007 @ 2:57 pm

Betty: “me la son dimenticata” forse l’hai rimossa!

Commento #27 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 3:03 pm

XD per il Movimento antideodorante!
Posto questo tanto per fare la differenza. E comincia a cappella.

Commento #28 di Siminsen
ottobre 17th, 2007 @ 3:09 pm

quante cose scopro su questo blog!
oggi questa Beth Ditto, ieri tra i commenti il P-Gold.. che robbbe!

Commento #29 di Miche
ottobre 17th, 2007 @ 3:13 pm

mamma mia, janis joplin si rivolterà nella tomba…….

Commento #30 di claudia
ottobre 17th, 2007 @ 3:37 pm

…io non l’avevo mai sentita nominare, ma vedo dai commenti che non sono l’unica! Se una ha davvero talento (non ho ancora guardato il video perchè sono al lavoro non posso esprimermi al riguardo), in qualsiasi campo, non serve che sbandieri al mondo che è grassa o anoressica o lesbica o non disbosca l’ascella da una vita… Quindi tutto ‘sto ciacolare (come si dice in Veneto) non fa altro che spostare l’attenzione su altro che faccia vendere la propria immagine invece che concentrarsi su quello che sanno fare ‘sti personaggiucoli. Credo che sarebbero tutti disoccupati se non lo facessero…

Commento #31 di kay
ottobre 17th, 2007 @ 3:47 pm

Questo post indecente dimostra che Beth Ditto dà veramente molto fastidio ai fascisti come sei tu, mia cara Betty Moore. Inoltre come sempre ti dimostri incompetente e ignorante. Beth Ditto rimarrebbe Beth Ditto anche “se domani decidesse di perdere cinquanta chili, sarebbe sempre Beth Ditto, avrebbe lo stesso identico valore. Qui non si tratta di dire “grasso è bello, fate come me”, ma di dire “io sono a posto così: voi come state con voi stesse?”” (cito Giulia dai commenti sul Grazia blog). La sua carica sovversiva va oltre la sua grassezza, ma capisco che tu non riesca ad arrivarci.

Commento #32 di Lana
ottobre 17th, 2007 @ 3:47 pm

Da un (ec)cesso all’altro. PUAH!
Missy Eliott non bastava?

Commento #33 di Scusiscende
ottobre 17th, 2007 @ 3:47 pm

Lana ma Betty credo che non stia dicendo che Beth deve fare una dieta, dice solo che fa schifo come persona.

Commento #34 di Scusiscende
ottobre 17th, 2007 @ 3:56 pm

ma chi è betty per giudicare una persona non conoscendola?

Commento #35 di zoe
ottobre 17th, 2007 @ 4:05 pm

Zoe: tutti giudicano senza conoscere, che poi abbiano il coraggio di ammettere di farlo o meno esponendosi a loro volta al giudizio degli altri è un altro discorso.

Commento #36 di Pam
ottobre 17th, 2007 @ 4:09 pm

E comunque, a me la Ditto non dispiace per certi versi, ma per altri non mi piace per nulla. Mi piace il non adeguarsi al conformismo che vuole tutte magre e affamate, non mi piace l’ostentazione che fa perdere valore al messaggio che potrebbe lanciare. E poi, grassa o magra, alta o bassa, famosa o sconosciuta, se ti metti un vestito senza maniche o giri in reggiseno per favore depilati le ascelle!

Commento #37 di Pam
ottobre 17th, 2007 @ 4:22 pm

“la sua carica sovversiva” haha, quale? sono trent’anni che aspettiamo con ansia di farci sovvertire da transessuali ciccioni, sfattoni con la spilla da balia conficcata nel naso, donne vestite da uomo, uomini vestiti da donna, donne baffute e senza reggiseno, uomini truccati e ossigenati, capelli verdi, capelli rasati di lato, capelli rasati in mezzo, capelli rasati e basta, dichiarazioni-shock (LOL) di omosessualità, bisessualità, zoofilia, bigamia, satanismo, coprofilia, simpatia per il diavolo, antipatia per il papa, libertà sessuale, e un sacco (yawn!) di altre sconvolgenti e innovative verità che ci sopraffaggono come una valanga di scoperte dell’acqua calda. Beth Ditto, ti prego, aprici gli occhi, risvegliai da questo conformismo che ci opprime! Ma per piacere. E ora cresci un pò o vai a giocare di là con gli altri
http://www.malvestite.net/2007/09/13/malvageddon-19-tokyo-hotel-twincest/

Commento #38 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 4:25 pm

Ok l’ostentazione del grasso, ok l’anoressia scheltrizzante.
Ma una via di mezzo?
Non so, il classico ‘peso forma’ del dietologo? Il 60×1.70, o il 50x.160…. queste cose qua. No eh?

[E se qualcuno se lo chiedeva *Bill Kaulitz* è anoressico.(50×1.83)]

Commento #39 di Uhm
ottobre 17th, 2007 @ 4:30 pm

Uhm: non è che sia anoressico, è che deve ancora sviluppare. Da cui la vocetta da castrato e la mancanza totale di attributi sessuali secondari come barba pelo, ecc.

Commento #40 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 4:33 pm

SaintJust: facendo il verso a una delle “fans” dei TH: ma che schifo i peli! :-)
Uhm: anche il peso forma del dietologo secondo me è una cavolata, ci sono troppe variabili da considerare e si rischia di finire appiattiti in una tabella. Nel momento in cui una persona si sente in pace con se stessa, non ha problemi di salute e si sente a proprio agio con gli altri, allora quella persona secondo me ha raggiunto il suo peso forma.

Commento #41 di Pam
ottobre 17th, 2007 @ 4:39 pm

ennò eh
non usiamo la ditto o, peggio, pete DRUGherthy come emblemi dell’indie perchè grazie al cielo non è così, ahhh i bei tempi dei pulp

aridateme jarvis cocker

e cmq sai cara, non credo che l’indie sia la patria musicale delle malvestite
io ci metterei la HAUS tunza tunza al primo posto
e tiziano ferro, laura pausini, vasco rossi “no cioè hanno dei testi troppppo profondi ahò, si nun li capisci è perchè sei na zappa, amò ma nun senti come sò romantiSci?” al secondo

Commento #42 di Fede
ottobre 17th, 2007 @ 4:42 pm

è la prima volta ke vedo sta tizia,ma dalla descrizione di anticonformista nn c vedo niente….anzi…xme tra un’anoressika ke pippa xnn mangiare cm la moss e una obesona ke si abboffa di gelato xnn dimagrire nn vedo moilta differenza,mi sembrano nn solo 2persone ke propongono un modello sbagliato e dannoso xla salute,ma anke ke on si vogliono bene e ke non si accettano affatto,semmai cerkano disperatamente di farsi accettare.questa Ditto secondo me cerka solo di arrikkirsi con uno straurlato anticonformismo nel quale si nasconde solo un’altra neanke tanto nuova trovata pubblicitaria.

Commento #43 di hanabi
ottobre 17th, 2007 @ 4:53 pm

Io la beth ditto la conosco perché il mio migliore amico me la esaltava come una voce interessante. Onestamente, di grasse lesbiche punk con una voce davvero interessante ce ne sono state pochine. Esempio fulgido Alison Moyet (con e senza Yazoo). Adesso è magra e se la tira da magra. Ma la sua è una voce interessante, quella della bd no (oh, mica parlo con lo spirito da pizzeria degli amichetti degli anni ’90. Qui si parla di anni ’80, anni da stramiti da pizzeria)

Commento #44 di ls
ottobre 17th, 2007 @ 5:02 pm

ricordo da pizzeria anni 80: i fessi depeche che rifiutano ONLY YOU! Cioè, tagliata addosso a loro! Che mentecatti. Però la Alf è brava e strafiga. All’epoca l’avrei anche sposata: ascoltatela.

http://www.youtube.com/watch?v=MntoibSZW4U

Commento #45 di ls
ottobre 17th, 2007 @ 5:07 pm

Oh, mentecatti a chi?

Commento #46 di Scusiscende
ottobre 17th, 2007 @ 5:27 pm

Ma i Depeche Mode a Vincent Clark l’hanno madato via a calci nel sedere, voleva fare tutto lui. Adesso sta con Andy Bell e fanno gli Erasure.
Vince Clark non è mai cresciuto come artista.

Commento #47 di Scusiscende
ottobre 17th, 2007 @ 5:30 pm

Ma scusate voi che non conoscete la Ditto, dove vivete? Sarà che non abito in Italia, ma la si stravede in un sacco di riviste, giornali e blog!
Sicuramente è una brava cantante e vale la pena ascoltarsela. Ha uno stile davvero unico e, sarà che la moda non è il mio forte, ma la trovo super-ben-vestita! L’ho recentemente vista in un servizio in cui indossava un bellissimo cappotto Yves Saint Laurent, probabilmente fatto su misura, e la trovavo davvero chic!
Voglio dire, lei è famosa perché è brava e ha personalità oltre che ciccia. Attaccherei piuttosto persone un po’ volgarotte e ignorantelle che oltre a non avere talento, diventano famose solo perché girano un film soft core o fanno sesso con un calciatore.
Oltretutto la Ditto si scagia contro l’immagine sterotipata della donna oggetto anoressica e sottomessa: quantomeno meriterebbe un minimo di rispetto in più, soprattutto da parte delle donne! E poi è stata una delle poche a dire che la Britney rapata a zero stava meglio di prima (ed è verissimo). Ma quanto è immensa questa donna?! In tutti i sensi!

Commento #48 di baroccogiapponese
ottobre 17th, 2007 @ 5:36 pm

sono d’accordo con hanabi: a me le ostentazioni non piacciono da una parte e dall’altra. poco importa se stai ostentando magrezza, snobbismo, katemossismo, o ciccia, puzza e bruttezza. mi indignano entrambi gli atteggiamenti e questo dimostra come siano loro le prime che non si accettano x quello che sono dato che hanno bisogno della continua conferma da parte dell’esterno sotto forma di seguito e fans.

Commento #49 di Roibèard
ottobre 17th, 2007 @ 5:40 pm

si ricomincia a ragionare :)
è curioso che ci siano fanboy di qualunque cosa al mondo.

Commento #50 di conny
ottobre 17th, 2007 @ 5:41 pm

ahahahhaha INCINTA DI 20 GEMELLI!!!!comunque non mi piace nè la musica nè -ovviamente- lei e di riot ha preso la parte peggiore. quel movimento ormai è morto (meno male) ma di battone.zozze.fattone e sfacciate ce ne sono ancora molte.è rimasta solo la forma (che hanno esasperato )ma non il contenuto (se mai ne avesse avuto uno).bei tempi però quelli delle babes in toyland ed L7…

Commento #51 di Miao
ottobre 17th, 2007 @ 5:45 pm

dio betty…lo sai che ieri ci avevo quasi pensato a un post bello grosso su beth ditto??? vabbè ora vado a leggermelo!

Commento #52 di robi
ottobre 17th, 2007 @ 5:47 pm

che cessone

Commento #53 di Anonimo
ottobre 17th, 2007 @ 5:49 pm

ok letto! beh la voce non è malvagia ma il personaggione che si è costruita della sciattacicciolesbomenefregodelmondo mi fa riflettere… è anche lei un fenomeno commerciale come i th e come tantissimi altri, nè più nè meno… e poi il filone della tossicoalcolizzata tira un casino ultimamente, vedi la winehouse…

Commento #54 di robi
ottobre 17th, 2007 @ 6:06 pm

Ghhh ecco vado a fare un riposino pomeridiano e mi vengono gli incubi…hihih ma non è un incubo..ci è sta tipa?!!!!!!:-D

Commento #55 di Massimo
ottobre 17th, 2007 @ 6:08 pm

Si sono lasciati sfuggire Only You? Sono stati dementi. Con questo io i Depeche li ho sposati in blocco già nel 1982. Ok, io ho il matrimonio facile, ma quello con i DM è stato il primo, quindi posso permettere di criticare le scelte dei miei coniugi.

Commento #56 di ls
ottobre 17th, 2007 @ 6:08 pm

SaintJust: ma non è un po’ tardino per sviluppare? Per me a sto punto, sindrome o non sindrome di Kleinfelter, non sviluppa più
Pam: io in realtà intendevo proprio quello, i miei erano esempi generici per dare l’idea di ‘buon senso’

Commento #57 di Uhm
ottobre 17th, 2007 @ 6:14 pm

@ Is ahahah ti adoro

Commento #58 di Scusiscende
ottobre 17th, 2007 @ 6:17 pm

La cantante di Leslie and the Ly’s, nel ritornello, è sotto di un pelino: spero sia voluto, come dissonanza, altrimenti è tragico.

Commento #59 di Siminsen
ottobre 17th, 2007 @ 6:19 pm

Uhm: evidentemente rimarrà sottosviluppato per tutta la vita.

Commento #60 di SaintJust
ottobre 17th, 2007 @ 6:24 pm

“It’s got a much more gospelly sound, as they don’t have a bassist, it isn’t too different to the early White Stripes.”
Ma i White Stripes non sono quelli di popopo…?

Commento #61 di Siminsen
ottobre 17th, 2007 @ 6:50 pm

Da fastidio tanto quanto Britney Spears in mutande o senza (mutande/reggiseno/vestito/capelli/cervello). Vuoi esprimere il tuo punto di vista? Bene!Ma non denudarti! Magra o grassa che tu sia ormai di nudo se ne vede fin troppo e neanche una cicciona nuda resta impressa per più di una stagione (tant’è che la copertina è un pò datata a dire il vero)

Commento #62 di Manu the first
ottobre 17th, 2007 @ 6:58 pm

Simmy, se la Leslie ti sembrava un po’ sotto, cosa ne pensi di questo fantastico duetto? :-)
http://youtube.com/watch?v=FGNsbuxGEOA

Commento #63 di Betty Moore
ottobre 17th, 2007 @ 7:02 pm

Devo dire che dissento con l’opinione espressa su Beth Ditto. Certo, dichiarare opinioni contro corrente e’ d’aiuto soprattutto in ambienti tradionalmente (spesso finto)anticonvenzionali come quello musicale, ma non mi sembra affatto, dalle interviste della Ditto che ne venga fuori un anima figheto-boho-snob. Anzi… mi sembra proprio il contrario. Per esempio, la redattrice di Grazia la legge mai la rubrica sul Guardian che scrive la Ditto? Mi sembra proprio di no, in quanto parla di lei come una con opinioni forti spiattellate a grandi lettere sui quotidiani. L’ultima rubrica della Ditto parlava di come si fa le tende in casa da sola con delle lenzuola… piu’ conservatrice di cosi’! Ok, anche la tendenza DIY fa parte della costruzioni di un personaggio ma mi sembra che la provocazione nella Ditto la vedano piu’ che altro i giornalisti interessati a rendere piu’ salaci i loro articoli. Per quanto rigarda lei, forse e’ un po’ strana ma mi sembra abbastanza sincera. Magari e’ piu’ difficile per tutte noi in qualche modo infatuate (quando non accecate) dai modelli imperanti di magrezza accettare che, se non una completa originalita’, almeno qualche connotazione positiva possa venire da qualcuno cosi’ “repellente” come questa tutto sommato simpatica lesbica sovrappeso.

Commento #64 di TheVoiceInMyHead
ottobre 17th, 2007 @ 7:04 pm

The Voice, va bene, sono d’accordo, i giornalisti si attaccano al minimo pelo microscopico che sguscia malandrino dall’ascella o dalla mutanda, ma qui è la Beth stessa a offrire alla stampa chili e chili di vello a cui aggrapparsi e litri e litri di salacità (sempre che si misuri in litri) in cui sguazzare! E comunque, non la trovo ripugnante. La trovo costruitissima, molto rococò.

Commento #65 di ls
ottobre 17th, 2007 @ 7:32 pm

Urgh! Dunque: Annie Lennox non può rivoltarsi nella tomba, ma lo farebbe. L’attacco è formidabile: lui stona e lei che vuole andargli sopra di una terza arranca come un bue davanti alla bure prima di prendere la nota – quasi a fine canzone, e alla sans façon, ma mica canta l’opera, eccheca’, lei è punk e lesbica, le note le prende a badilate! Da dilettante senza pretese so che gli intervalli di terza sono i più facili da cantare: puoi fare a meno di guardare lo spartito. Ma ripeto, lei è punk, trasgressiva, donnacannone e sporca, mica canta in un coro di provincia.
Per Leslie: non conosco il genere: può darsi che quella nota sotto fosse voluta. In questo caso, complimenti a lei. I quarti di tono non sono nelle nostre scale e sono difficilissimi da cantare.

Commento #66 di Siminsen
ottobre 17th, 2007 @ 7:32 pm

Rispondevo a Betty e ho seppiato!

Commento #67 di Siminsen
ottobre 17th, 2007 @ 7:33 pm

è ovvio è malata! Quanti anni avrà,20? Spero che a 25 non abbia problemi cardiaci..tutto quel grasso…
Comunque esilarante descrizione di questa nuova tendenza “sono grassa – mi accetto – sono bella&sana…ovviamente definizione poco attinente con la realtà!

Commento #68 di mariella
ottobre 17th, 2007 @ 7:55 pm

Puff, il mio fidanzato mi ha rotto per un’ intera settimana con la playlist di Andy Bell in macchina (ma non è durata di più). Scusi, tu dici che V. Clark voleva fare tutto lui: a me Martin sta sul cazzo proprio per questo (bei tempi, quelli di Alan Wilder!)

Commento #69 di Mary
ottobre 17th, 2007 @ 7:56 pm

Ho sentito di questo elemento per la prima volta in radio… gli speaker la idolatravano manco fosse una specie di divinità, al grido di “grasso è bello!”.
Un conto è fregarsene dei canoni di bellezza, un conto è morire a 25 anni per un infarto causato da tonnellate di grasso in eccesso… sì, che bello, promuoviamo l’obesità, olè! Altro che anoressia!
Oltretutto, se fosse davvero così intelligente e anticonformista farebbe qualcosa di veramente utile alla comunità (tipo depilarsi le ascelle, ma è ovviamente solo un esempio), anzichè farsi fotografare nuda su una copertina… sei terribilmente grassa? E allora? Non ti fa bene, e non è un bel vedere… bah…

Commento #70 di Cinnamon Girl
ottobre 17th, 2007 @ 8:06 pm

Qualcuno è mai andato ad un concerto di Dilene Ferraz?

Commento #71 di Manu the first
ottobre 17th, 2007 @ 8:09 pm

chi è beth ditto?

Commento #72 di lilla
ottobre 17th, 2007 @ 8:11 pm

Qui pare davvero sincera, molto diretta…

Commento #73 di Siminsen
ottobre 17th, 2007 @ 8:12 pm

buahahahah….”che cessone” è il commento migliore!!!
ahahahah….anonimo sei un genio, perfetta sintesi di tutti i commenti….

Commento #74 di cris
ottobre 17th, 2007 @ 8:56 pm

il secondo video di youtube è bruttissimo! anche la voce..sembra stonata, e ovviamente di pessimo gusto..!

Commento #75 di Anonimo
ottobre 17th, 2007 @ 10:00 pm

Baroccogiapponese e Lana: se è tanto politically correct perchè va a giro con un Ysl da migliaia di euro e invece di andare a giro con chiunque si fa vedere con Katesonoun’iconaoraesempre? non poteva scegliersi la vicina di casa? e sono certa che la sua vicina non è Kate Moss!
a me non piace come canta e in tutte le riviste di cui ho letto di lei si parla di come è e non di quanto è brava; cmq non vedo la differenza tra lei o uno stecchino, sono due eccessi e non mi piace l’ostentazione nè dell’uno nè dell’altro. La campagna di Toscani mi fa riflettere, non la Ditto.
P.S. dopo essersi tagliata i capelli credo che Britney Spears abbia perso un pò la bussola!forse questo miss ascellona non l’ha notato!

Commento #76 di Franci
ottobre 18th, 2007 @ 1:08 am

Dimenticavo: quando un’artista è veramente bravo non si nota come è ma la sua qualità; mi viene in mente Tracy Chapman, certamente non l’incarnazione di femminilità, ma davanti a una voce come la sua non ci sono commenti che tengano!

Commento #77 di Franci
ottobre 18th, 2007 @ 1:13 am

perez moore colpisce ancora. anche tu, come il tuo mito (perez, ovvio) e la ditto, sei una grassa lesbicona? io ti ho sempre immaginata così..

Commento #78 di f
ottobre 18th, 2007 @ 1:49 am

mah…questa foto…è… inquietante!!
http://www.starpulse.com/Music/Gossip,_The/gallery/SPX-011796/

Commento #79 di Engel
ottobre 18th, 2007 @ 1:55 am

Qua dalle mie parti questa tizia, in quanto obesa e sfacciatamente orgogliona della cosa, non avrebbe proprio niente di rivoluzionario; da un pò di tempo infatti impazzano adolescenti e giovini, in gran numero, che non rinunciano a niente: sono chiattissime (si strafogheranno da mcdonald come delle dannate), indossano tranquillamente tutto ciò che si porta, in un trionfo di rotoli dorsali e panze doppie e triple in bella vista, e le vedi pure, strabordantemente sicure di sè, abbarbicate a discreti fighi che sembrano ben contenti di tutta quella grazia di dio…
Ora, non so se il fenomeno sia diffuso anche altrove o è qui che siamo all’avanguardia…

Commento #80 di RubyGillis
ottobre 18th, 2007 @ 2:27 am

@Franci

No no, la Ditto non è proprio per nulla polically correct! Altrimenti si sarebbe già fatta la liposuzione, canterebbe con Britney, si sposerebbe con un calciatore e non avrebbe probabilmente nulla da dire d’interessante.
È un personaggio, bello grosso e un po’ fastidioso, è normale che se ne parli di più della Ditto cantante! In questo caso però sembra che abbia anche alcune cose da dire! Comunque si è scritto molto di lei anche come cantante e i Gossip ricevono recensioni positive ovunque!

Anche a me non piace che sia così malsanamente grassa e che ne faccia un vanto, ma quando dice che le donne sono costrette ad essere anoressiche per avere successo o per essere desiderabili, beh… allora sta dicendo che forse non bisogna essere troppo ossesionati dal proprio corpo, che forse certe regole dovrebbero essere cambiate. Mi sembra un buon messaggio. Lei sicuramente non si fa problemi e sebbene non proponga un modello necessariamente positivo, almeno propone un’alternativa e chissà, ascoltandola, qualche povera disgraziata che sogna di diventare come Jessica Simpson, magari inizia a porsi delle domande, a vedere le cose in modo diverso (=pensare). Una lesbica, obesa, intelligente, ottima artista (davvero!), e in più non oggetto sessuale, a me sembra che debba essere presa come modello da tante persone!

In generale mi sembra che i commenti postati da molti utenti siano piuttosto squalliducci e imbarazzanti (per chi li scrive e forse anche per chi li legge). Mi sembra che puntino il dito contro chi propone un’alternativa valida e interessante e tradiscano il desiderio inconfessato di essere una velina decerebrata che sogna solo un matrimonio miliardario. Meglio avere un cervello, anche se con tanta ciccia, piuttosto che non averlo proprio!

E poi ribadisco: la Ditto ha stile e si veste benissimo. Ma probabilmente non saremo mai d’accordo!

Commento #81 di baroccogiapponese
ottobre 18th, 2007 @ 8:00 am

oddio, si può essere intelligenti anche senza essere lesbiche ed obese.

Commento #82 di silva
ottobre 18th, 2007 @ 9:02 am

Meraviglioso Betty, mi sono rotolata dalle risate! Peccato che non sapessi nemmeno chi fosse questa tizia. Mai sentita… E non avevo mai sentito neanche i TH, forse devo iniziare a preoccuparmi …? ;)

Commento #83 di Trantor
ottobre 18th, 2007 @ 10:48 am

Ma infatti, straquoto Silvia!
Secondo me è una gran esibizionista e insieme alla Moss riesce a creare un’accoppiata demente alla Stanlio e Ollio che è tutto un programma!

Commento #84 di Lore
ottobre 18th, 2007 @ 10:57 am

Oddio qualcuno ha visto le foto in anteprima del film “Sex and City”? Sarah J. Parker è diventata orrenda, è ormai una vecchia, c’è una foto in cui si vedono tutti i tendini del collo come a una centenaria. Somiglia sempre più a Crudelia De Mon!!! e si va a sposare con sandali pitonati, se ho visto bene…. horror!!!!! meriterebbe un articolo di Betty tutto per lei!

Commento #85 di michela
ottobre 18th, 2007 @ 11:14 am

MIchela dove l’hai vista l’anteprima? Sono curiosa…
Ragazzi vi prego leggete l’ultima news su Paris Hilton:
http://it.notizie.yahoo.com/paris-hilton-reality-nella-giungla.html

speriamo che venga risucchiata dalle sabbie mobili così almeno ce la siamo levati di torno!

Commento #86 di Lore
ottobre 18th, 2007 @ 11:31 am

sarà come dice betty… ma io, a furia di vedere su sky programmmi in cui le donne si rifanno pure la figa, perchè slabbrata dopo il parto, guardo con simpatia una persona che va fiera di essere grassa.

Commento #87 di vibrissa
ottobre 18th, 2007 @ 11:32 am

ecco la fto della centenaria sjp:
http://magazine.libero.it/fotogallery/fg3608/pg11.phtml

Commento #88 di silva
ottobre 18th, 2007 @ 12:57 pm

scusate: fOto

Commento #89 di silva
ottobre 18th, 2007 @ 12:57 pm

Oh che figa Leslie Hall!
Non la conoscevo.
Grazie Betty!

Commento #90 di ANOnimo
ottobre 18th, 2007 @ 1:20 pm

SILVA: o mio dio ma è orribile!

Commento #91 di femmefatale
ottobre 18th, 2007 @ 1:30 pm

hai sparato proprio sulla persona sbagliata, fantastica voce e bel cervello, magari metà delle donne fosse come lei

Commento #92 di invy
ottobre 18th, 2007 @ 1:33 pm

oddio, un’obesa=malata che arriva a dire che mangia una barca di roba per essere sicura di rimanere obesa=malata non mi sembra davvero un gran che come esempio. E mi sembra anche una scelta idiota, a dirla tutta.
Avete presente cose come il diabete, le cardiopatie e tante altre cosucce qui? Ecco, l’obesità provoca questo.
E’ una malattia ed un conto è chi – povero – ha disfunzioni ghiandolari, ma dire che la si è scelta mi sembra a dir poco idiota.
Se poi si aggiunge la zozzeria ed il gusto discutibile (davvero una figata girare con una foresta vergine sotto le ascelle eh?)… A me pare che la Moss e questa tizia siano due facce della stessa medaglia, due esempi di quello che sarebbe bene evitare (ma si sa, il buon senso non lo si compra al mercato).
Se poi la suddetta tizia fosse così brava come artista, non avrebbe bisogno di tutta questa gran operazione d’immagine sulla sua sessualità (che è una cosa privata, solo sua, e che tale dovrebbe rimanere- io non mi sono mai sognata di urlare ai 4 venti che sono etero : sono affari miei e tali devono restare) la sua consapevolmente scelta malattia (e qui si sfiora il baratro dell’idiozia più becera e sconsolante – e fortuna che dovrebbe essere intelligente), i suoi peli superflui (di nuovo : ecchissenefrega dei suoi peli?!) e via dicendo.
Alla faccia del buon gusto e dell’intelligenza.

Commento #93 di Dreamingkat
ottobre 18th, 2007 @ 1:45 pm

Si, le venti foto di Carrie Bradshaw/ Sarah J. Parker sono sulla homepage di Libero. Ditemi se non assomiglia a Glenn Close quando faceva Crudelia de Mon! quanto a Vibrissa, che menziona le donne dalla figa rifatta dopo il parto, ricordo con raccapriccio che nel -peraltro bellissimo- libro di Waris Dirie, “Figlie del dolore” (è una donna somala che lotta da anni contro le mutilazioni genitali femminili) si racconta diffusamente come in Europa ci siano molte donne che si rifanno la pisella non solo dopo il parto, ma per motivazioni estetiche! si rifanno il monte di venere, le piccole e grandi labbra, se le fanno tagliare al laser, si fanno correggere vere o presunte variazioni antiestetiche… pagando profumatamente! Poi sui forum si lamentano della perdita di sensibilità, dei dolori, del tessuto cicatriziale, delle tumefazioni ecc. esattamente simili a tutte le conseguenze di qualsiasi intervento chirurgico!

Commento #94 di michela
ottobre 18th, 2007 @ 2:04 pm

ehehehe… Era una cosa che ha orripilato anche me. Date un occhio qua : http://www.vaginoplastica.net/

Commento #95 di Dreamingkat
ottobre 18th, 2007 @ 2:07 pm

Immagino sia un ‘bisogna scendere al loro livello’.

Probabilmente.

Piuttosto, ma i vecchi tempi di splinder? Mi sono stufata dei malvageddon , con questo siamo a 21, e per la miseria!

Commento #96 di Pearl
ottobre 18th, 2007 @ 2:11 pm

michela: mi domando che tipo di partner sessuali abbiano queste signore, visto che l’uomo medio (ma anche quello alto e quello basso) davanti ad una vagina non mi pare che vada molto per il sottile o si perda in eccessive analisi ed elucubrazioni estetiche…

Commento #97 di SaintJust
ottobre 18th, 2007 @ 2:16 pm

Pearl: scherzi? i malvageddon sono i miei preferiti! :D

Commento #98 di SaintJust
ottobre 18th, 2007 @ 2:18 pm

Fra quelli che inveiscono contro le persone sovrappeso=malate spero che non ci sia nemmeno un fumatore/trice perché altrimenti bella coerenza….
ehm…è un mese che ho smesso di fumare

Commento #99 di ANOnimo
ottobre 18th, 2007 @ 2:31 pm

A me Beth Ditto sta simpatica,c’ha il culone ed io difendo la categoria;) e poi, vi prego, non mi toccate Sarah Jessica Parker: si , lo so, s’è fatta vecchia, brutta, nelle foto del matrimonio c’ha una piuma blu in testa, Charlotte è divetata una culona… però io aspetto il film!:)

Commento #100 di Giulia
ottobre 18th, 2007 @ 2:40 pm

http://news.kataweb.it/beyonce-sfida-la-censura-si-esibira-in-cina
eroica beyoncè, combatte per la libertà!
beyoncè, resta sempre così come sei, non cedere mai, MAI MAI MAI! (sì, mi sto trasformando in alessandra valeri manera)

Commento #101 di SaintJust
ottobre 18th, 2007 @ 2:57 pm

ma la ditto….e` il suo cognome vero?!
nei titoli del sito vagino plastica ho sbagliato a leggere e ho letto
la serva ginoplastica!!!!!
la Ditto fa paura…e chissa` quei poveri collant dopo un concerto.

Commento #102 di ilaria
ottobre 18th, 2007 @ 3:07 pm

@Baroccogiapponese: che ti piaccia la Ditto…sono affari tuoi. Ma un cessone del genere non ha stile, altrimenti non sarebbe un cessone.

Commento #103 di ilaria
ottobre 18th, 2007 @ 3:11 pm

oh mi sono dimenticata!!!!!!oggi sulla metro a Toranomon(Tokyo) c`era una tizia con una borsetta a forma di macchina, e sulla maniglia della portiera davanti aveva appeso il portachiavi! dovevo fotografarla.

Commento #104 di ilaria
ottobre 18th, 2007 @ 3:14 pm

La grassezza e la sua condanna sono un fatto culturale, una moda. Cantanti grasse (Bessie, Ella), o sovrappeso (Aretha), o strafatte, bevitrici e sgraziate (Janice, Marianne) ce ne sono sempre state. E cantavano così bene che esisteva solo il loro canto, non la loro mole.
Adesso viene spettacolarizzato tutto, di tutto viene ingigantita l’immagine visiva a scapito del talento. Si perde ciò che tocca le corde dentro di noi che sono le più profonde – grazie al biscotto di Betty – ciò che viene percepito dai sensi diversi dalla vista (tanto è vero che la voce della Ditto pur avendo pochi armonici viene definita interessante), e
Beth Ditto è l’ennesimo prodotto di questa cultura.

Commento #105 di Siminsen
ottobre 18th, 2007 @ 3:22 pm

grandissimo post! :)

Commento #106 di Pat
ottobre 18th, 2007 @ 3:22 pm

Patricia Kaas ha cantato una bellissima canzone su Bessie.

Commento #107 di ilaria
ottobre 18th, 2007 @ 3:30 pm

Sarah Jessica ecc. ecc. è la classica donnina palestrata col cingolo scapolare feroce e la tartarughina addominale. Ah, che corpo tonico, ah, non ci ho un filo di grasso, ah che platisma, ma a quarantadue anni la fatica che ha fatto si vede.

Commento #108 di Siminsen
ottobre 18th, 2007 @ 3:33 pm

Altrochè se si vede. Vestita, fa ancora la sua figura (come sui vari red carpet) ma quando mostra centimetri quadrati di pelle, fa impressione. Mi meraviglio che con tutti quegli esperti di look non abbiano risolto il problema (anzi diciamo pure il dramma) facendole indossare un abito da sposa con il decolleté velato. Bastava un coprispalle di pizzo, qualcosa così… certo che per il viso, ormai, non si può fare più niente. Altro che sposina in costume da vergine!

Commento #109 di michela
ottobre 18th, 2007 @ 4:17 pm

Saint Just, sono perfettamente d’accordo che gli uomini in generale non fanno caso alla lunghezza o alla forma delle grandi e piccole labbra, purchè siano loro accessibili. Devono essere le donne che si creano problemi dove non ce ne sono… ci sono tante donne carine convinte di essere brutte! a proposito, davvero Charlotte York/Kristin Davis è diventata una culona?! che peccato! era così graziosa… beh leggo che ha passato i 40 pure lei, per cui ha dovuto soccombere ai cambiamenti fisici. Attrici o no, soldi o no, tutte si cambia.

Commento #110 di michela
ottobre 18th, 2007 @ 4:27 pm

Scusate ma a me Kristen davis non sembra culona http://magazine.libero.it/fotogallery/fg3608/pg1.phtml , anzi è sempre molto carina e sicuramente quella più sobria!

Commento #111 di mariella
ottobre 18th, 2007 @ 4:47 pm

sjp nelle foto del matrimonio è tremenda, sembra la strega cattiva delle favole: indossa un abito che le sta male, fuori luogo – per non parlar della piuma azzurra che le svetta in testa, delle labbra pittate di un rosso eccessivo, delle braccia ossute che spuntano dal tulle. brrr.

Commento #112 di silva
ottobre 18th, 2007 @ 5:19 pm

nemmeno a me kristin davis sembra culona.

Commento #113 di silva
ottobre 18th, 2007 @ 5:20 pm

l’articolo del guardian che ha citato siminsens sembra scritto da un altra persona. o forse è schizofrenica. o forse quel suo chiedersi come mai la gente pensa di lei che è mezza pazza droga sesso e rock and roll è ironico. o forse, semplicemente, a scrivere sul giornale è necessario darsi una posa più tranquilla e riflessiva, altrimenti soprattutto se si vuole dare “consigli” non si è poi tanto credibili. fa un po’ come le veline che escono dal billionarie con il naso sporco di polvere bianca e ai microfoni della televisione dicono “oooooh ma no, io sono una ragazza dai valori semplici, tutta famiglia casa e chiesa” :)

Commento #114 di max
ottobre 18th, 2007 @ 5:34 pm

ma davvero sta “cosa” è famosa?

Commento #115 di Nemuriko
ottobre 18th, 2007 @ 7:49 pm

Salve gente! Vedo che ci siamo tutti eh?!

Commento #116 di sara c
ottobre 18th, 2007 @ 8:40 pm

Ah, mitiche serate in pizzeria! Più si fanno cene di classe e affini, più gli aneddoti imbarazzanti, che pensavi ormai rimossi dalla memoria collettiva, tornano a galla :D
Ego gargantueschi come la Ditto sono il motivo per cui generalmente non oso cercare informazioni sui gruppi indie che mi capita di sentire e apprezzare. A scoprire certe cose mi verrebbero i sensi di colpa manco stessi ascoltando Britney.

Commento #117 di manu
ottobre 18th, 2007 @ 11:26 pm

Ciao betty, sempre alla grande, ti leggo da marzo e oramai sei una tappa fissa, ti avevo anche scritto una segnalazione tanti mesi fa e sei stata molto educata nel rispondermi. Complimenti e continua così, almeno fino a che esistono le malve…ovvero per sempre!!!!

Commento #118 di bocconcino
ottobre 19th, 2007 @ 1:50 pm

Pensavo di aver visto tutto nella vita, invece non si arriva mai a toccar il fondo! Non c’è nulla di male se uno si sente a proprio agio nel proprio corpo, ma spiattellarlo così mi puzza un po’(non solo di ascella nature!) :)

Commento #119 di Sabina
ottobre 19th, 2007 @ 2:13 pm

Baroccogiapponese: i gusti musicali non si mettono in dubbio, anche se a me lei non piace. Ritengo comunque che lei sia un pessimo esempio, anche per le ragazzine!non si può affermare di continuare ad ingozzarsi per mantenere la ciccia! essere in carne va bene, ma così è davvero esagerato. Non tutte le teenager( e non solo loro) sognano di essere Jessica Simpson ( che peraltro trovo veramente insulsa) di fare la velina e poi sposarsi con un calciatore!Secondo me è solo una gran furbona che sa sfruttare bene la sua immagine non convenzionale come tutte le altre!mica scema! sul look non sono d’accordo, le calze fosforenti nella foto con kate moss sono terribili e cmq vestirsi bene non fa rima sempre con avere un guardaroba firmato!cmq non è vero che su certi punti non siamo d’accordo!ciao!

Commento #120 di Franci
ottobre 20th, 2007 @ 12:48 pm

non sono d’accordo, ha una gran voce e grinta da vendere.. mai vista dal vivo?
va bene ridere sulle sciaquette comuni, ma lei sta un gradino più in alto di loro..
e poi tanto ormai sono tutti commerciali.. non cambia il genere o la popolarità. la musica è così si aggrappa all’ultimo trend.

Commento #121 di Hikaru
ottobre 20th, 2007 @ 3:01 pm

Hiraku: perchè VA BENE ridere sulle sciacquette comuni? e quali dovrebbero essere i caratteri distintivi di queste ragazze? secondo me non va bene in generale ridere alle spalle degli altri; nonostante non ami chi sculetta da mattina a sera non so quali sono le motivazioni che uno può avere per farlo e non mi va di giudicarlo!non essere come la Ditto non mi sembra un buon spartiacque per dividere l’universo pop femminile!e io non ho detto che la Ditto è una cretina che muove la ciccia!

Commento #122 di Franci
ottobre 21st, 2007 @ 4:49 pm

Va bè allora invece teniamoci le sgallettate anoressiche che ci propongono i media e al diavolo l’unica che esce dagli schemi di brutto ma che però riesce ad avere successo lo stesso. No, non sono d’accordo.

Commento #123 di Lisa
ottobre 24th, 2007 @ 6:19 pm

ciao betty …
è la prima volta che entro in questo blog (capitato per caso…) e da circa un’oretta navigo all’interno…e una cosa sola mi piacerebbe vedere…la tua faccia (o meglio i tuoi outfit)

Commento #124 di manuel
ottobre 30th, 2007 @ 12:34 am

Purtroppo c’è davvero gente che crede che essere sporchi e volgari sia un modo efficace di contestare la società: è come pretendere di curare l’AIDS con le zigulì! Fermo restando che ognuno può conciarsi come meglio crede e scempiare il proprio corpo a suo piacimento, Beth Ditto resta per me solo una tipa in sovrappeso, affetta da cattivo gusto, sciatta e con un discutibile senso dell’igiene!

Commento #125 di Osla
novembre 26th, 2007 @ 5:15 pm

Ha una bellissima voce ma…il messaggio che vorrebbe lanciare fa un po’a pugni con un cappotto Yves Saint Laurent fatto su misura, no?.. ^-^”
Voglio dire, è sempre la stessa storia: c’hanno i soldi e devono giocare a fare i brutti sporchi e cattivi..ma poi scusate, mica una che è brutta e grassa c’ha bisogno di lei per sentirsi in pace con sè stessa..a meno che non è brutta, grassa e pure deficiente!..

Commento #126 di TarataTarantino
gennaio 4th, 2008 @ 4:37 pm

Ma vi sentite bene? Lo specchio ce l’avete? usatelo. La Ditto nn ha bisogno della merda che scrivete su di lei. Cambiate.
EHEHEHEHEH

Commento #127 di Anonimo
maggio 12th, 2008 @ 1:51 pm

…Ma avete sentito la sua voce????
..No dico..siete sorde o il rumore dell’acqua con la quale fate i piatti vi offusca il cervello..???
riprendetevi..è la stessa beth ditto k afferma k nn gliene frega un cazzo della sua immagine o di come voi la giudicate…l’importante è la sua musica..la sua capacità di uscire dallo stereo quando la senti cantare..sembra k stia affianco a te…
io sarei onorata di essere in una delle prime file al suo concerto….
e voi..mi dicpiace rimarrete le povere donnicciole di cui è pieno il mondo..ma è giusto..
al mondo servite così..
se aveste pensato bene di beth..mi sarei preoccupata
avrei pensato di stare dalla parte sbagliata…

Commento #128 di NaNà
luglio 9th, 2008 @ 8:20 am

Cara Betty, e così distruggi minuziosamente la mia più recente infatuazione con argomenti a volte pretestuosi ma complessivamente irresistibili. Resto folle per Beth Ditto ma lo divento anche per te.
Che Beth Ditto e Kate Moss sono la stessa persona comunque l’ho subito pensato anch’io, e anche Amy Winehouse. I DCA sono la versione fashon victim del punk commerciale.
Tutto ciò è stupendo.

Commento #129 di shente
luglio 11th, 2008 @ 9:38 am

Leggendo i commenti dell’anno scorso, si ha la sensazione che la paura della ciccia abbia preso il sopravvento sulla realtà delle cose. Del resto questa “paura” affonda le radici nell’ignoranza, come spesso accade.

Chiunque abbia vissuto sulla propria pelle l’obesità e quindi sappia com’è, vedrebbe Beth Ditto sotto una luce molto più umana di quella da fenomeno da baraccone e “modello sbagliato” qui imposta.

Il concetto è: capita di nascere con una predisposizione all’obesità e di crescere con molta golosità in corpo. Capita di diventare obesi perché magari si seguono i propri desideri e la doppia porzione non te la neghi: i rotolini che si formano non ti sembrano, lì per lì, un dramma.

A quel punto le strade sono due: lotta alla propria immagine fino al pesoforma (perdere kg per chi è sempre stata cicciottella è destabilizzante, a volte è quasi una nuova pubertà), oppure cercare di restare in salute con il grasso addosso.

Finché la salute tiene, ovvero finché le analisi e il corpo non danno segnali preoccupanti, essere obesi e in salute è una scelta.

A questo punto, sempre per chi l’obesità la conosce da vicino, anche le BATTUTE stile “non sai quanto devo mangiare per mantenermi così in forma” non sembrano più manifesti all’obesità.

Criticare una persona per come si gestisce la salute è davvero indicato e obbligatorio solo quando, di quella persona, si è medici curanti. O se si è la zia impicciona che vive per dare ottimi consigli.

Senza contare che il succo che passa dai discorsi di Beth Ditto è “io sono così e non me ne vergogno, ma voi pesate pure quanto vi pare”.

Tolto il peso allora, cosa resta?
Una cantante apparentemente divisa tra Madonna e i Sex Pistols… con in più una voce (e una band alle spalle) non esattamente da buttar via. E (non sempre) malvestita.

Non mi sembra una tragedia e le auguro tutto il successo che riuscirà ad arraffare; almeno è una visione meno noiosa di altre che “devono” essere ‘perfette’ e ‘guardabili’ (davvero una cantante deve preoccuparsi di essere guardabile?).

Commento #130 di Layla
settembre 12th, 2008 @ 1:29 am

Dimenticavo

1) non penso sia un delitto sbandierare la propria omosessualità: conosco donne non famose e non grasse, ma ugualmente lesbiche, che lo fanno nella vita di tutti i giorni (e/o online). Evidentemente (PURTROPPO) ce n’è ancora bisogno per far svegliare qualche coscienza troppo bigotta; e se è così, il pudore come la riservatezza si possono lasciare a casa.

2) la Ditto non mi sembra brutta (sarà perché il sovrappeso non mi incute terrore), almeno non in queste foto:
http://img206.imageshack.us/img206/7388/12vo5.jpg
http://img206.imageshack.us/img206/6576/16su6.jpg
http://img392.imageshack.us/img392/1009/fashionrockspressroom03jw8.jpg
http://img254.imageshack.us/img254/5709/beth3rp6.jpg
http://img119.imageshack.us/img119/9708/beth2yj9.jpg
http://img119.imageshack.us/img119/1853/beth6vb6.jpg

3) tra i “dieci motivi per amare Beth Ditto”: Spesso e volentieri dice anche cose molto sensate. Nella sua personale battaglia contro le modelle taglia zero (NB contro la taglia 0, non a favore della taglia 60) ha dichiarato: “Se non sei grasso, non puoi capire. Al giorno d’oggi è meglio essere morti o drogati piuttosto che grassi. E’assurdo. Essere uno ‘zero’ è l’obiettivo principale? Non invece essere intelligenti o creativi, o diventare un’artista o un’infermiera o un dottore o un avvocato? La gente ti dice che il mondo è crudele e che se sei grasso e brutto non piacerai a nessuno. Non è vero. La vita vera sono la tua pelle, la tua carne, il tuo cuore, il tuo sangue, andare in giro per strada. Questa è la vita vera.” gay.tv/ita/magazine/we_like/dettaglio.asp?i=4671

4) dalla stessa pagina di cui sopra, un commento che mi sarebbe piaciuto trovare qui: “… non va guardata dall´alto al basso e giudicata… anzi va compreso il suo stile di vita, va conosciuto. Insomma il mondo è bello perchè è vario! VARIO. Io che sono metallara, vesto con jeans stretti e magliette prennemente nere e so di muschio bianco, mi faccio 3 docce al giorno, mi depilo costantemente e mi stiro i capelli… non guardo dall´alto al basso una ragazza che va in giro in modo sciatto o che magari non ha cura di se stessa. Aprite la mente e Dio Spider Pork!”

mi fermo qui, sono stata prolissa, ma quando vedo troppe opinioni tutte (sinistramente) allineate, mi viene naturale lasciare anche la mia

Commento #131 di Layla
settembre 12th, 2008 @ 2:25 am

Muaaaaaaaa ! Io l’ho scoperta adesso e mi piace pure, Beth Ditto, ha una voce da pauuuuuuuuuuuuuuuuuuuura ^_^

Commento #132 di Closethedoor
giugno 4th, 2009 @ 10:36 am

Il blog di betty è veramente molto simpatico, ed è bello perchè è ironico, leggero e divertente.
Molte delle squinziette idiote che lasciano commentini cretini, però, mi fanno accaponare la pelle: sembrano delle FONDAMENTALISTE ASSATANARE. Ad esempio, Betty scherza su Beth Ditto, mettendo in risalto le contraddizioni e gli aspetti più grotteschi del personaggio, ed ecco un pugno di galline cerebrolese che sputano merda su chi è grasso(“=malato”) o omosessuale(=malato), le loro battute non fanno ridere, sono solo cattiveria gratuita da sindrome premestruale. Si reinterpretano in modo grossolano e superficiale i post di questo blog, ed i commenti delle betty-fun, sono così ridicoli e grotteschi che meriterebbero di essere villipesi e presi per il culo dalla stessa betty moore…

Commento #133 di malva 270
agosto 7th, 2009 @ 2:18 pm

L’articolo su Morgan mi ha fatto scompisciare.
Riguardo questo ti dico: ci vorresti essere tu su Rolling Stone di Ottobre eh?
Tutti quei giorni col nervo punzecchiato dalla rinuncia al gelato in nome del salutismo, quelle attenzioni per la linea sprecate quando arriva una obesa che non fa un cazzo dalla mattina alla sera e all’improvviso diviene ricca e osannata.
Sai, malvestite, c’è un adagio sempre valido: se non le puoi battere, diventa loro alleato.
Perchè è inutile che vieni a mentire sapendo di farlo, dicendoci che di Beth proprio fotte sega, quando le dedici un bell’articolone criticandola qua e là e non perdendo tempo a dimostrare che fa schifo qui, è ridicola là ma ragazzi no, A ME E’ INDIFFERENTE!
Così non si fa malvestite, bacchettatine sulle mani.

Commento #134 di Peven
ottobre 8th, 2009 @ 3:28 pm

Commento #133 di malva 270
agosto 7th, 2009 @ 2:18 pm
Malva, concordo, meriti un plauso;
in questo ambiente ci si aspetterebbe di incontrare gente meno scadente e belluina.
Ma bisogna ricredersi, io già l’ho fatto.
Ciao

Commento #135 di Fernando
novembre 23rd, 2009 @ 5:16 am

http://www.youtube.com/watch?v=poBPu8quCkk

ho letto queste righe con qualche anno si ritardo (perdonatemi), secondo me vi siete concentrati troppo sul fatto che sia una cicciona con le ascelle pelose, (come me tra le altre cose) che sia la vocalist di un gruppo musicale, che secondo me spacca!!!! saluti a tutti….

Commento #136 di stefanino077
settembre 3rd, 2010 @ 12:29 am

il limone con le lenticchie
chi e messo da parte
e sfruttato
c’e chi nasce bianco
c’e chi nasce negro
con i capelli rossi
con i capelli biondi
c’e chi nasce con le lentiggini
e sfruttato il limone
con le lenticchie a le lentiggini
l’agrume e il limone
le lenticchie e legume
agrume legume
agrume legume
e sfuttato il limone
con le lenticchie a le lentiggini

Commento #137 di Anonimo
febbraio 4th, 2011 @ 7:35 pm

Ok signore e signorine, le vostre indignazioni da borghesotte dell’oratorio le avete espresse.. ora però tornate in cucina che ci sono i piatti da lavare..

Commento #138 di ammazzafregne
febbraio 7th, 2011 @ 3:39 pm

non c’e la festa dell’uomo
quando un’uomo e un divo
deriva e un divino
invece la donna e una diva
deriva e una dea
tutte le persone
sono stelle
la festa deriva con le camiciaie
con le donne camiciaie morte
perché quando porta il motorino
e una donnaccia
quando a il telecomando
e una donnaccia
non c’e la festa dell’uomo
nel palazzo al’ultimo piano
di cognome si chiama stella
nessuna persona deve essere cadente
la festa deriva con le camiciaie
con le donne camiciaie morte
perché quando porta il motorino
e una donnaccia
con il telecomando
e una donnaccia
non c’e la festa dell’uomo

Commento #139 di Anonimo
febbraio 26th, 2011 @ 8:19 pm

sposa
con il fotografo
fotografo
con la cucina
cucicna
io sono lo sposo
tu sei la sposa
con lo sposo
sposo
con la sposa
sposa
io sono lo sposo
tu sei la sposa

Commento #140 di Anonimo
marzo 8th, 2011 @ 7:39 pm

sposa
con il fotografo
fotografo
con la cucina
cucina
io sono lo sposo
tu sei la sposa
con lo sposo
sposo
con la sposa
sposa
io sono lo sposo
tu sei la sposa

Commento #141 di Anonimo
aprile 10th, 2011 @ 7:47 pm

Allora forse sul ftt k è una versione diversa della Moss è giusta ma credo k il mex k mandi sia molto importante xk le donne di tt il mondo devono sapere anzi devono convincersi ke anche se nn portano la 40/42 valgono lo stesso xk oguno è bello a prp modo! Cmq la stimo cm donna xk se ne fotte del gudizio altrui e fa BENE!

Commento #142 di viviana
aprile 26th, 2011 @ 2:12 am

gastronomia
a me mi piace la fagiolata
e mi bevo l’aranciata
la botanica
diventa gastronomia
fatti una cavolata
e fatti una risata
attento
a non cambiare faccia
con una zuccata
la botanica
diventa gastronomia
fatti una cavolata

Commento #143 di Anonimo
aprile 27th, 2011 @ 12:23 pm

Pippa Pippa

Commento #144 di Anonimo
gennaio 28th, 2012 @ 9:17 am

Lascia un commento

Tag permessi: <a href=""></a> <b></b> <i></i> <strike></strike> <blockquote></blockquote>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.