Academy Awards 2008 – il Malvacarpet

Juno lo devo ancora vedere e non saprei dire, però intanto ho letto qualcosina in giro della sceneggiatrice Diablo Cody (che abbiamo già visto al festival de roma) e posso dire che a me, pure se le piace tanto stupire con questo suo accroccarsi coatto ultra-malvestito sul maculato teschietti un po’ zoccola punk-chic andante (ma, mi sembra, messo in atto con una lodevole dose di consapevole giocosa demenzialità), pure se questo premio oscar qui sicurissimo ce lo sentiremo rinfacciare alla nausea nelle prossime settimane da quella disgustosa spregevole mongolfiera pompata di idiota e primitiva ideologia catto-reazionaria di Giuliano Ferrara (alla faccia delle intenzioni dell’autrice – il che sarebbe anche ininfluente – alla faccia di ciò che davvero c’è nel racconto), pure se ieri c’aveva un mega palandranone animalier coi rinforzi diamantati il gioiellume turchese coordinato gli orecchini a triangolo pirateschi le pantofole e la manicure french funeraria, be’, devo dire che a me Diablo Cody sta molto simpatica e quindi sì sono contenta che ha vinto (ah, e sono contenta anche per Ratatouille – ma insomma era scontato no?).

Forse la cosa che prima di tutte salta all’occhio dell’oscar malvacarpet duemilaotto è il coso qua sopra di Jennifer Hudson, una specie di tunicone kleenex stretto sotto le tette da robusti tiranti di alligatore la cui responsabilità non poteva che essere del crocodile dundee numero uno al mondo Roberto Cavalli (presente al party post-premiazione di Elton John – non si smentisce mai – occhialetto da saldatore e collarino da sacerdote malvestito [1]). Faceva la sua bella malva-figura la statuina di zucchero per torte nuziali Anne Hathaway, cadavericamente esangue nel suo vestitone megastrascicato spruzzato di rose rosse; e a proposito di cadaveri non era male neanche Nicole Kidman, che per l’occasione ha scelto un indefinito coso nero di raso con la collanona pendagliata lampadariesca perfettamente identica davanti e didietro, così che può risparmiarsi la fatica di voltarsi con tutto il corpo – tu guarda i vantaggi dello zombismo – ruotando di centottantagradi soltanto la testolina botulino-formalinizzata.

Scoppiano invece di salute Cameron Diaz (che ha scelto un bel fazzolettone da ristorante stretto stretto in modo che dalla scollatura le spruzzi fuori della povera carne sofferente), Penelope Cruz (che già l’anno scorso c’aveva deliziato col riciclo della trippa; quest’anno tenta un ornamento ancora più eccentrico – altro che banale piumaggio alla Jessica Alba – una doppia fila di baffoni neri originali di zitellazze andaluse) e ancora Jennifer Garner (ricoperta da una colata di catrame, la borsetta parallelepipedica di vellutino per lo shangai e il ciondolo porta cellulare verde pisello: geniale) – mentre invece sempre sul fronte autoptico-cimiteriale, accidenti, quasi mi dimenticavo Tilda Swinton (un rettangolo oscuro e spezzato di pura malvagità, la vera regina cattiva delle malva-tenebre) e la deppiana Vanessa Paradis (che ha senza dubbio il vestito più schifido della serata, un coso storto frankensteiniano realizzato mettendo insieme pezzi a caso di altri vestitacci – la gonna a saccoccia, in particolare, si sono sbagliati e l’hanno montata al contrario) – a metà invece tra la vita e la morte l’androide Helen Mirren con le sue braccia bioniche (una nuova nanotecnologia che prevede la sostituzione dei circuiti in selenio con quelli in centrino da divano).

Lo so che è un bel colpaccio il filetto di platessa indossato dalla trionfante sirenetta Marion Cotillard (firmato Jean Paul Gaultier – collanina lunga con lo zircone e borsettina porta shangai anche per lei), certo che è un bel colpaccio, ma dai non può seriamente competere per il titolo di malvestita assoluta della serata che indiscutibilmente spetta alla moglie del petroliere Daniel Day Lewis, Rebecca Miller, che c’ha un tale assurdo disastro malvestito addosso – la gonna lunga trasparente damascata (sotto si intravede il pigiamone casalingo a pois), la giacchettina di velluto nero coi bottoni enormi floreali di plastica, le spalline infiocchettate e le scarpe appuntite zebra-vertiginose – l’oscar for the best malvestita of the malvacarpet duemilaotto non c’è niente da fare, goes to lei.

[1] responsabile tra l’altro del delirio monocromatico della scientologa travoltiana Kelly Preston
[2] certo che è straordinaria la Swinton, trova sempre qualcosa di nuovamente osceno da mettersi (mi segnalava Maria, qualche settimana fa, questo suo stupenderrimo completino ai Bafta Awards)

78 commenti

non ci credo…. prima!!!

Commento #1 di gio
febbraio 25th, 2008 @ 2:27 pm

Seconda!!!

Commento #2 di Michela da Cremona
febbraio 25th, 2008 @ 2:28 pm

l’abito della cruz è orrendo, sembra uno scalpo.
terza!?

Commento #3 di crocodile
febbraio 25th, 2008 @ 2:29 pm

terza

Commento #4 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 2:29 pm

vabbuò, quarta

Commento #5 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 2:29 pm

Saint, PLPLPLPLPL!!!
(e senza feed!!)

Commento #6 di crocodile
febbraio 25th, 2008 @ 2:30 pm

settimaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!
adesso leggiamo, eh?

Commento #7 di fiorenzina
febbraio 25th, 2008 @ 2:32 pm

eh ma stavo a magnà, per questo mi avete fregata :P

Commento #8 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 2:33 pm

uops, avevo sbagliato soltanto un milione di link qua e là :-P

Commento #9 di Betty Moore
febbraio 25th, 2008 @ 2:37 pm

O_o ma dove sono le gambe della Paradis?! è orrido quel coso che ha addosso!

Commento #10 di Michela da Cremona
febbraio 25th, 2008 @ 2:40 pm

tremenda Cameron Diaz. e la Swinton con quella tenda!

Commento #11 di bebe
febbraio 25th, 2008 @ 2:40 pm

ratatouille questo weekend l’ho visto tre volte,due in originale, più alcuni pezzi al rallentatore. e più lo guardo più mi piace (a parte il naso a lampadina dei ratti).
sabato sera cazziavo il boyfriend che faceva casino in cucina urlacchiandogli “keep your station clear!!”

Commento #12 di crocodile
febbraio 25th, 2008 @ 2:41 pm

Ho particolarmente apprezzato il colpo di tosse perplesso di uno spettatore delle invasioni, nel silenzio gelido dello studio, durante la tirata di Ferrara sull’aborto “maschio” (maschilista, forse?)
Luca
p.s. Betty, i link nella parte di diablo cody non funzionano!

Commento #13 di Luca
febbraio 25th, 2008 @ 2:42 pm

Betty: mi sa che te n’è ancora sfuggito qualcuno, sono in loop mortale con il gioiellume turchese XD

Commento #14 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 2:43 pm

ah no ora è ok :)

Commento #15 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 2:43 pm

SaintJ hai ragione, ecco, fatto! :-)
L’avevi vista l’intervista di Ferrara? Non male vero? (se vuoi vederla tutta, qui c’è tutta – la bignardi è stata indecente, peggio forse persino dell’annunziata)

Commento #16 di Betty Moore
febbraio 25th, 2008 @ 2:45 pm

Evviva i Malvacarpet!!!! La Kidman Linda Blair è stupenda!!!!! :DDDD

Commento #17 di AA (Anonima Antimalvestite)
febbraio 25th, 2008 @ 2:48 pm

ok, ora i link dovrebbero essere tutti apposto, finalmente! è stata una faticaccia :-P

Commento #18 di Betty Moore
febbraio 25th, 2008 @ 2:49 pm

hahahahahahah la sogliola !!!!!!!!!!!!!

Commento #19 di fiorenzina
febbraio 25th, 2008 @ 2:58 pm

“il filetto di platessa indossato dalla trionfante sirenetta Marion Cotillard” buahahahahahahahaha!!!! geniale XD

Commento #20 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 3:02 pm

Grande betty ci delizi sempre con un malvacarpet! La paradis è agghiacciante… era tanto bella, ma che ha fatto poi in faccia???

Commento #21 di robi
febbraio 25th, 2008 @ 3:29 pm

il papa: «Il rispetto della vita è la sfida
più urgente del nostro secolo» (da la stampa)
uff ma qualcuno glielo vuole spiegare che la vita in sè non è necessariamente un valore? Basta guardare Giuliano Ferrara per rendersene conto

Commento #22 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 3:30 pm

la Paradis ha un vestito orrendo ma la borsetta a forma di Jhonny Depp non era niente male…ne vorrei una anche io dove si comprano?

Commento #23 di Connie
febbraio 25th, 2008 @ 4:34 pm

Hai dimenticato la fidanzata di George Clooney versione tenda tirolese da parati!
La Swinton sembrava indossasse un sacco nero della spazzatura per la verità.

Commento #24 di Anonimo
febbraio 25th, 2008 @ 4:48 pm

a me il vestito di marion cotillard sembra fatto di ‘rivestimento per materassi’.
juno l’ho visto, carino (se lo guardi senza pensare a ferrara e tutte le sue convinzioni), ma di certo non é uno di quei film che ricorderó per tutta la vita. (mamma mia che malva diablo cody! l’andazzo si capisce giá dal nome..)

Commento #25 di jaru..
febbraio 25th, 2008 @ 5:12 pm

Anne Hathaway vista da vicino aveva un mascherone al posto del viso. Orrida

Commento #26 di *Ginger*
febbraio 25th, 2008 @ 5:28 pm

Il post è sarcastico e divertente come sempre, ma vorrei notare sommessamente che gli argomenti di GF non riguardano l’ideologia, ma la ricerca scientifica.
Saluti!

Commento #27 di Gianluca
febbraio 25th, 2008 @ 5:51 pm

ti ho trovata perché vagavo nella rete alla ricerca dello stilista drogato autore dell’abito indossato dalla ancora più fuoriditesta mia omonima (Rebecca) Miller…
hai completamente ragione…, mah!
e resta insoluto il mistero sullo stilista

Commento #28 di rebeggoillume
febbraio 25th, 2008 @ 5:58 pm

Ma Ferrara non è un noto guerrafondaio? Sentir parlare di rispetto della vita da lui è come sentir parlare di tolleranza da Hitler.

Commento #29 di Tefnut
febbraio 25th, 2008 @ 6:43 pm

il vestito di Rebecca Miller è di Christian Lacroix….Fantastico il commento sulla Cruz “doppia fila di baffoni neri originali di zitellazze andaluse”,ma perchè c’è gente che la considera un’icona di stile?Mistero….

Commento #30 di cafy
febbraio 25th, 2008 @ 6:50 pm

TRENTUNESIMA!!!

Commento #31 di HoVogliaDiCrack.
febbraio 25th, 2008 @ 7:02 pm

Ah se la mamma di Ferrara avesse potuto saperne dell’aborto!!!!!….Beccatevi questo hihihihihi….. http://ilmanifesto.it/vignettadelgiorno/vignetta_20080214.htm

Commento #32 di Tommy
febbraio 25th, 2008 @ 7:09 pm

Tommy: sempre bravissimo Vauro :D

Commento #33 di SaintJust
febbraio 25th, 2008 @ 7:12 pm

l’oscar della peggio vestita lo vince Vanessa Paradis.NON C’è ALCUN’OMBRA DI DUBBIO!

Commento #34 di marilisa
febbraio 25th, 2008 @ 7:44 pm

Betty: ho postato sul forum l’intervista della Bignardi a Ferrara e ho accennato a Juno. Mi scuso, ma non avevo ancora letto il tuo post sugli Oscar. :(
Mi turbano l’aria malvagia da robot deviato della Kidman, la trascinante britannità della Mirren e della Swinton (se un’inglese decide di essere eccentrica, allertarsi per scampare a una catastrofe planetaria), il sedere basso (o le gambe corte, o il busto lungo, fate voi) della Cruz, le squame pesciche luccicose della Cotillard, i focchetti rossi della moglie di Day Lewis e quel botolone di Vanessa Paradis.

Commento #35 di Siminsen
febbraio 25th, 2008 @ 8:00 pm

a me l’abito della swinton (e lei stessa) è piaciuto molto… anche quello dei bafta ;-)

Commento #36 di marino
febbraio 25th, 2008 @ 8:37 pm

non toccatemi la Mirren, la ADORO!!
e comunque le “mogli di” (paradis e miller) come sempre sono il peggio: poverine, sono lì come contorno, vuoi che non siano tentate di metterci un po’ di prezzemolo riccio e due fili d’erba cipollina per fare bellezza?

Commento #37 di crocodile
febbraio 25th, 2008 @ 8:59 pm

Oh ma tu proprio non ti stanchi mai.. cos’aveva l’abito di penelope cruz che non andava??? secondo me tu sei solo invidiosa, pagheresti oro e ti faresti amputare tutte e due le mani per avere un vestito così.. ed essere bella almeno la metà di lei..

Commento #38 di Superfiga e Benvestita
febbraio 25th, 2008 @ 9:00 pm

Guarda che sei solo invidiosa, inteso come lo intendi tu, Superfiga ecc., si scrive tutto attaccato.

Commento #39 di Pam
febbraio 25th, 2008 @ 9:03 pm

OT Indovinate chi ho visto ieri a Roma in centro? Niente popo di meno che sua maestà malvestita Denny Rose (la stilista bionda) tutta decorata come una albero di natale di charms, collane Vuitton, ciondoli Chanel, pendagli alla borsa, fibbie e strass sul sedere, orecchie con lampadari, stivali con tacchi a spillo con tanto di accompagnatrice-assistente per lo shopping…cmq non portava neanche un capo Danny Rose

Commento #40 di barbara
febbraio 25th, 2008 @ 9:20 pm

È tornata! È sempre uguale! È lei: Superfiga e Benvestita, stavolta al fianco di Penélope Cruz la foca! Corro a verseggiare sotto la #289 per festeggiare il ritorno!

Commento #41 di Siminsen
febbraio 25th, 2008 @ 9:26 pm

e poi, bella la cruz? andiamo, è un rospetto.

Commento #42 di crocodile
febbraio 25th, 2008 @ 10:31 pm

Con un chilo di cerone sono tutte belle!Però quando la Cruz ha fatto il film “Non ti muovere” non sembrava si fossero sforzati poi tanto x imbruttirla…o è una mia impressione? :P

Commento #43 di faby
febbraio 25th, 2008 @ 11:26 pm

La Kidman sembra mia nonna! Con quelle labbra turgide… ma come si fa a sfigurarsi così? Peggio di lei credo ci sia solo Taylor di bruttiful.

Commento #44 di Lori
febbraio 26th, 2008 @ 12:25 am

E il vestito di Vanessa Paradis… l’ho riguardata tre volte, la foto, non mi capacito che abbia potuto scegliere un tale orrore. Ma queste devastate mentali se la ricordano Audrey Hepburn e il suo tubino nero??

Commento #45 di Lori
febbraio 26th, 2008 @ 12:28 am

;D Stavo giusto guardando il sito “Go Fug Yourself”…anche lì c’è aria di Malva…. eheheh

Inguardabile il vestito della Paradis ,Hathaway sbaglia quasi sempre look ,noiosissime Alba e Diaz …

L’abito di Marion Cotillard non mi dispiace ,molto “rischioso” … :J

Commento #46 di Yuzuria
febbraio 26th, 2008 @ 12:59 am

Ma non hai capito niente dell’abito della Paradis: si è vestita da rondine.
Ti ricordi di quando si era travestita da pappagallino/corvo per Chanel con lo zampino da cappellaio matto di Jean-Paul, non il papa e non l’antipapa?
Ecco.

Commento #47 di Peppe
febbraio 26th, 2008 @ 2:47 am

Malvaouting… A me il vestito della Cotillard piace!! C’e’ dell’autoironia nella sua mise, anche di piu’ che in quel delirio da Congo Belga di Diablo Cody, che pure si prende orrorificamente sul serio (da rubricare alla voce ‘io sono originale’). Approvatissimo invece il malvaoscar alla moglie di Day Lewis, puro incubo da post salsiccia e fagioli

Commento #48 di Citluvit
febbraio 26th, 2008 @ 8:38 am

SIminsen: Ma Superfiga Benvestita è la tipa che lavora nello studio del papà e gira con la mini? è lei?

Commento #49 di gio
febbraio 26th, 2008 @ 8:57 am

Nicole Kidman secondo me ha messo quella collana per fare pubblicità subliminale a Chanel, a me ha fatto venire subito in mente il pendaglietto strassoso “N. 5” ^^
L’unico abito che mi piace è quello di Cameron Diaz, sebbene gliel’abbiamo stretto troppo! Ma non le dava fastidio? Cmq, qui ci sono i malvatrattamenti, l’idea di un party-feet nella pianta del piede mi ha fatto rabbrividire più di tutto…

Commento #50 di Sparkling Girl
febbraio 26th, 2008 @ 9:13 am

Io ho dato un’occhiata alla trasmissione che sky dedicava agli Oscar. C’era l’D’Amico che parlava con un attricetta che ha partecipato all’ultimo Asterix la quale ci diceva che Depardieu aveva un servizio personale per il cibo, usava un termine inglese che non ricordo, lo ripeteva più volte per farci capire quanto importante è questa cosa, nel silenzio degli altri che non la c….no. Boh, ho girato dopo 5 minuti.

Commento #51 di Nina
febbraio 26th, 2008 @ 9:35 am

@gio:no quella che gira con la mini e lavora nello studio del papà si chiamava francesca…ma non so se siano la stessa persona!
@nina:forse era il catering?mi sembra che abbia un nome del genere..

Commento #52 di cri
febbraio 26th, 2008 @ 1:03 pm

“ma qualcuno glielo vuole spiegare che la vita in sè non è necessariamente un valore?”
E allora a cosa vale l’uomo? Per quanto si malveste?

Commento #53 di Antonio
febbraio 26th, 2008 @ 1:28 pm

Antonio: 1) era una battuta, se non capisci l’ironia son problemi tuoi
2)per me il valore dell’uomo è dato dal suo pensiero e dal suo operato.

Commento #54 di SaintJust
febbraio 26th, 2008 @ 1:48 pm

cri: grazie per la delucidazione.

Commento #55 di gio
febbraio 26th, 2008 @ 1:58 pm

SaintJust: il tuo punto 2 implica che il tuo punto 1 e’ falso (e quindi non era una battuta). A maggior ragione per il fatto che nel mio post c’era una certa ironia… o no?
Vabbe’, in fondo hai ragione tu: non pigliamola male! Saluti

Commento #56 di Antonio
febbraio 26th, 2008 @ 2:00 pm

gio Spiacente di non poterti essere utile. Credo che la sedicente (e chi altro glielo dice?) Superfiga e pure Benvestita (la presunzione non ha limiti) e la francesca in mini nello studio del babbino si somiglino molto, ma non so dirti di più.

Commento #57 di Siminsen
febbraio 26th, 2008 @ 2:07 pm

haha, no, il punto 1 è vero, non vedo perchè la mia battuta non possa rispecchiare o essere in linea il mio pensiero.

Commento #58 di SaintJust
febbraio 26th, 2008 @ 2:09 pm

-d’oh, nel mio blah blah blah manca un “con”, ma perchè manca sempre qualcosa? :/
-leggete la pagina su wikipedia sul film dei Coen (vincitore dell’oscar come miglior film):
“Inizialmente, Javier Bardem aveva rifiutato la parte, quando vide il parrucchino con il quale doveva recitare, ma è poi stato convinto dai fratelli Coen” hehe, come dargli torto? Eccolo qua

Commento #59 di SaintJust
febbraio 26th, 2008 @ 2:34 pm

Iio ci provo; se sbaglio mi correggerete:

Al punto 1 del secondo post dici che il primo post era una battuta, e io ho pensato che volessi dire che “la vita in sè non è necessariamente un valore” era una battuta.

Al punto 2 del secondo post dici “per me il valore dell’uomo è dato dal suo pensiero e dal suo operato”, che e’ compatibile e coerente con l’affermazione “la vita in sè non è necessariamente un valore”.

Nell’ipotesi che una battuta non si una verita’, il mio ragionamento e’ stato: se il punto 2 e’ vero, allora il primo post e’ vero, e quindi il punto 1 e’ falso, perche’ dichiara che il primo post e’ una battuta e quindi una “non verita’”.

I punti “critici” di questo ragionamento sono:
1) il fatto che una battuta sia o no una verita’
2) il fatto che il punto 1 si rivolgesse a quella o ad un’altra frase del tuo primo post

What about?

Commento #60 di Antonio
febbraio 26th, 2008 @ 2:43 pm

Cri: no, non era catering. Troppo semplice era una cosa che finiva per “service” ma detto “SSERVS”, calcando bene per farci godere della sua pronuncia perfetta.

Commento #61 di Nina
febbraio 26th, 2008 @ 2:49 pm

Ferrara mi disgusta.Su di lui non dico altro altrimenti meriterei la censura. Per quanto riguarda gli abiti secondo me quello della hathaway è carino. Ammiro diablo cody per quell’assurdo mischione di accessori totalmente malvestiti. Mi dispiace molto per la kidman che consideravo una donna meravigliosa.

Commento #62 di piperita patty
febbraio 26th, 2008 @ 6:41 pm

GRAZIE BETTY!!:o)Fosse anche solo per la stupendevole descrizione del giulianone…..

Commento #63 di Silvia
febbraio 26th, 2008 @ 9:18 pm

diablo cody è sempre più simpatica:
http://www.zoomin.tv/videoplayer/index.cfm?id=277498&amp

Commento #64 di crocodile
febbraio 27th, 2008 @ 9:57 am

Sono d’accordo con te su tutto (compresa la simpatia per Diablo Cody), tranne che per un particolare: Tilda Swinton è l’unica di tutte queste che hanno sfilato sul red carpet talmente brava da potersi permettere di indossare un vestito orripilante. Peccato non poter dire lo stesso di Rebecca Miller, semplicemente inguardabile!

Commento #65 di Osla
febbraio 27th, 2008 @ 7:58 pm

Ma Bai Ling non c’era???
Comunque grazie per aver affossato PenelopA Cruz. Anche io l’hanno scorso avevo pensato alla trippa..

Commento #66 di Bubu
febbraio 27th, 2008 @ 8:56 pm

Hei! Non so se qualcuno l’ha già notato ma in quella foto, la Diaz assomiglia pericolosamente al Grinch! Ce l’avete presente?
Veramente inquietante.

http://dannymiller.typepad.com/blog/images/grinch.jpg

Commento #67 di More
febbraio 29th, 2008 @ 2:17 am

Ma dico io, con tutti i milioni che hanno, non potrebbero aver la decenza di scegliere un abito decente, o almeno di pagare qualcuno affichè lo scelga per loro?

Ferrara va eliminato.
Proponiamo alla Cruz di spolparlo per riciclare la sua di ciccia.

Commento #68 di Laetitia
marzo 2nd, 2008 @ 3:02 am

Antonio, lo sai che anche io, leggendo SJ, ho seguito il tuo stesso ragionamento? E’ una fortuna o è grave?

Commento #69 di susi
marzo 6th, 2008 @ 12:50 pm

Oddio! Lo sapete che a me il vestito della Cottillard mi piace? E mi piace anche come le stava! E anche il laccio invece del collier tempestato da carati e carati di sassoloni! E anche la pettinatura! Sarà che mi chiamo Ariel?

Commento #70 di susi
marzo 6th, 2008 @ 12:56 pm

nooooooooooo. “a me mi” noooooooooo…..

Commento #71 di susi
marzo 6th, 2008 @ 12:57 pm

Mamma mia la Garner, non sembra neanche lei: era così carina in Alia quando aveva i capelli lisciati…
Ciao

Commento #72 di Totola
marzo 7th, 2008 @ 8:12 pm

Naturalmente era ALIAS…
Ciao
Totola

Commento #73 di Totola
marzo 7th, 2008 @ 8:13 pm

@susi
Secondo me e’ una fortuna, perche’ vuol dire che il ragionamento e’ corretto oppure (male che vada) che al manicomio ci faremo compagnia :-D.
Ma SJ non risponde?
Ciao!

Commento #74 di Antonio
marzo 10th, 2008 @ 3:23 pm

Già immagino di vedere l’autrice dell’articolo: una zitella grassa, che non può indossare nulla di eccentrico, elegante, particolare, perchè il suo fisico non glielo consente…

Commento #75 di Anonimo
gennaio 2nd, 2009 @ 6:31 pm

What I find so inieserttng is you could never find this anywhere else.

Commento #76 di Heaven
marzo 10th, 2017 @ 8:26 am

33fHad het hier toevallig laatst met een collega over! leuk hoor ! Ben ook van plan snel over te stappen van verzekeraar.

Commento #77 di Lenoir City, Tennessee auto liabilty quotes
maggio 10th, 2017 @ 5:10 pm

green power is all good,but it still does not supply the massive amounts of electricity needed to power the future,cutting out coal and oil before you have a replacement makes no sense,power storage and true innovation is what we need,not a windmill in every yard.

Commento #78 di immobilienfinanzierung
maggio 15th, 2017 @ 2:00 am

Lascia un commento

Tag permessi: <a href=""></a> <b></b> <i></i> <strike></strike> <blockquote></blockquote>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.