L’uomo giusto per me, il romanzo di Uomini e Donne: l’iperuranio di Maria de Filippi

Questo libraccio qua di cui vi parlo oggi, L’uomo giusto per me [1], ci permette di fare una visitina in punta di piedi tra i luccicanti ideali iperuranici che trascendono il nauseante tele-(de-)realismo del carnaio defilippiano, cioè a dire: possiamo sbarazzarci per qualche istante del fittissimo riempimento infernal – boschiano di papponi, ruffiani, servetti sleccazzanti, cortigiani in ginocchio, schiavi sessuali, sgualdrinelle ululanti, tossicomani devoti di padre pio, palestrati prostituti cripto-omosessuali; possiamo sbarazzarcene e ascendere leggeri leggeri, sfogliando le pagine di L’uomo giusto per me, e dall’alto gettare un’occhiatina al nucleo distillato dell’intreccio amoroso-passional-sentimentale che costituisce le fondamenta di questa rancida sbobba televisiva chiamata Uomini e Donne; cioè a dire che grazie a L’uomo giusto per me possiamo farci un’idea del modo super-semplificato in cui il cervello storpio dello spettatore subumano tipo percepisce le orripilanti messe in scena orchestrate da Maria de Filippi: Uomini e Donne ai suoi minimi termini, cioè, così com’è concepito sulla carta dai suoi autori [2].

Che è forse una visione persino più allucinante e repulsiva, nel suo idillico sentimentalismo da quattro soldi, dell’inferno brulicante raiset-boschiano che dicevo sopra; inferno di cui il cervello storpio dello spettatore subumano non è ovviamente consapevole, per cui tutto, tra una sinapsi scarica e l’altra, gli si riduce a una genuina emozionante storia di corteggiamento che fa così: è tutto vero, il sentimento esiste, il sentimento è grande e soverchiante, Uomini e Donne è sentimento, no!, di più!, solo a Uomini e Donne c’è sentimento

Fuori succede che incontri uno, ti ci metti subito e dopo scopri che non ci vai d’accordo […] Lì hai tutto il tempo di conoscere una persona. Ci esci, ci parli, scopri come la pensa, capisci il carattere e tutto il resto. Insomma, se non è l’uomo giusto per te lo capisci prima di esserci stata.

E i protagonisti di uomini e donne non sono quello che sono, patetici analfabeti buoni a nulla che si sbracciano disperati elemosinando un avanzo rimasticato di televisione-popolarità-denarofacile (per ottenere il quale sarebbero disposti a tutto: per esempio, quando annunciano orgogliosi “per me la famiglia è al primo posto” tradotto significa “concedimi un’altra mezzoretta a strepitare su canale cinque e in cambio ti faccio recapitare a casa una borsa-frigo con tutte le parti intime dei miei consanguinei già tagliate in tranci – so che Maurizio ne va matto”), invece no, nell’iperuranio defilippesco i protagonisti di Uomini e Donne sono persone giudiziose, intelligenti, cerebrali, piene di Valory: come la nostra protagonista, Rossella,

non le interessava la televisione, tanto meno un futuro nel mondo dello spettacolo. Le sue aspirazioni erano ben altre (le sarebbe piaciuto fare la giornalista, ma anche tentare la carriera universitaria)

non è una sciacquetta qualsiasi, Rossella, non lasciatevi ingannare dalle apparenze:

aveva lavorato per tutta la stagione come ragazza immagine in discoteca

(al “Tropicana, la discoteca del momento”) ma soltanto

per pagarsi una vacanza studio a Londra

divertimenti sì, ma soprattutto semplicità, Valory, tradizione, la famiglia (in tranci)

sabato in discoteca e domenica a pranzo dalla nonna

del resto, ehi, stiamo parlando di una studentessa da record

fino a quel momento aveva sostenuto più esami del previsto e con risultati eccellenti: tutti trenta e lode

Decide di andare a Uomini e Donne perché c’ha voglia di trovarsi con persone nuove, in un ambiente nuovo, non ce la fa a stare tutto il tempo all’università, lo sapete, “il terzo anno di lettere” è spietato, crudissimo, cannibale

in un ambiente molto competitivo come quello universitario, Rossella non si fidava totalmente di nessuno

A Uomini e Donne Rossella vorrebbe trovare

ragazzi di un certo tipo, senza grilli per la testa

Lei comunque, nonostante sia intelligentissima e coltissima, rimane “una ragazza della porta accanto”, sensibile e dal cuore d’oro, legata indissolubilmente alle sue amicizie d’infanzia, l’amicizia prima di tutto! (dopo la famiglia, s’intende – sempre a tranci), amicissima anche di persone che non sono per niente al suo stesso livello: per esempio l’amica number one, Simona, estetista-manicure, che poverina ogni tanto soffre di pazzesche crisi di inferiorità

una sera, tornando a casa da una cena in pizzeria con amici dell’università di Rossella, Simona si era chiusa in bagno. “Sono tutti intelligenti, colti” aveva singhiozzato Simona “io mi sento una cretina. Io non c’entro niente qui. Sono solo una stupida manicure, una paesana ignorante.”

ma non importa, perché Simona è un’amica vera, una che c’è sempre nel momento del bisogno, come quando

aveva prestato gonna e stivali a Rossella che non si era portata l’abbigliamento giusto per la discoteca

A Uomini e Donne Rossella incontra lui, il tronista principe azzurro,

moro, occhi scuri, denti perfetti, alto e palestrato

E pure qui, per piacere, non fatevi ingannare dalle apparenze, magari non sarà un intelligentone come lei,

il suo sogno era quello di fare il personal trainer a tempo pieno e di poter, un giorno, aprire una palestra tutta sua

ma è un manzetto per bene, interessante, di buon cuore, uno che crede nei Valory come lei,

la persona più importante della sua vita rimaneva la mamma […] amava le uscite con gli amici e l’esercizio fisico […] amava il cinema d’azione e i fumetti. Doveva ammetterlo: i libri non era mai riuscito a leggerli, neanche a scuola, ma di fumetti anche tre al giorno, uno di seguito all’altro.

(e qui ci sarebbe da strapazzare un po’ su questo stupido cliché del fumetto vuoto, disimpegnato, facile e stupidotto, che è tipico dell’ignorante la cui unica conoscenza in materia è la sbirciatina di sguincio là, all’angolino più remoto del giornalaio, accanto ai pornazzi – ma sorvoliamo)

il segno che per lui una storia era seria: presentare la ragazza alla nonna

Rossella all’inizio non è convinta, vuole andarsene, ma poi lui (che si chiama Fabrizio) la convince con un gesto incredibilmente tenero

Quello era un cretino un po’ montato. Tutto qui. Ma poi ci fu qualcosa che, suo malgrado, la colpì. Nell’inquadratura entrò scodinzolando un bastardino spelacchiato. Fabrizio si chinò. Gli prese il musetto tra le mani e lo baciò. “Chi è il cane più bello del mondo, eh?”

e la convince a parole, anche, dimostrandole i suoi Valory – a proposito del rispetto:

“Uomo” continuò lui “non è chi alza la voce e manda tutti affanculo”
Rossella doveva ammetterlo: quel discorso chiaro e deciso l’aveva colpita.

Rossella è cotta,

Si era innamorata come una cretina. In televisione!

forse sarebbe meglio dedicare il suo tempo allo studio, è vero, ma ormai è fatta, decide di rimanere in televisione perché è innamorata

per me rimanere qui è un sacrificio immenso

Comincia così la lotta all’ultimo sangue vs le altre corteggiatrici per conquistare il cuore del palestrato principe azzurro – ci sono interi passaggi del libro (pagine e pagine!) che sono fedelissime trascrizioni delle caratteristiche liti oltre il muro del suono di Uomini e Donne, beccatevene un paio (ho depurato il testo da orpellerie varie e inutili banalità interlocutorie tipo “e allora lei si voltò verso quell’altra e guardandola in cagnesco ecc.”)

A te piace fare la diva
Ma vaffanculo
Che male c’è?
Hai fatto credere chissà cosa.
Mi hanno detto che fai la cretina
Questo non lo accetto
Maria, io me ne vado
Aspetta
Non si possono offendere le persone
Fabrizio, dì qualcosa
Tu sei un grandissimo maleducato!
Questo a me non lo dici.
Maria
Tu stai zitta
Io parlo quando mi pare
Sì sì parla
Oh!

oppure

Guarda com’è vestita!
L’abito non fa il monaco.
Stai sempre a dire che te ne vai, te ne vai, ma stai ancora qui.
Devo ammettere che mi ha incuriosita.
A lei Fabrizio non è mai piaciuto, Katia e Luana sono testimoni.
Maria, lei è solo una falsa.
A lui piace Rossella!
Fra me e Giada sicuramente gli piaccio più io.
Che ne sai di come siamo stati noi in esterna?
E’ inutile che te la prendi con me.
Ma non vedi come sei?
Peserai dieci chili più di me!

Rossella però non è come le altre corteggiatrici, non vuole fare le esterne stupidine che fanno tutte le altre, vuole mostrarsi capace di cose fuori dal comune, intelligenti

Rossella voleva fare una cosa più originale. Ci pensò a lungo, poi decise: sarebbero andati a pattinare

Rossella mira a una seduzione profonda, cerebrale

“Che poi” rincarò la dose Rossella “ora che la vedo in costume non è neanche tutta questa bellezza”
“E’ in perfetta forma” la stuzzicò lui
“E’ fatta male”
“Ma come fai a vederla se sta in acqua?”
“Si capisce lo stesso”

Spiega al manzetto azzurro quali sono i suoi progetti futuri, e perché non vuole stare il televisone

se voglio tentare la carriera universitaria il tempo conta. La televisione non può offrire nessun lavoro duraturo, sarebbe un terno al lotto

e lui apprezza

Sei saggia

E però attenzione! Un brutto giorno arriva un’altra corteggiatrice che studia, fa l’università, vuole diventare magistrato – scontro tra titani:

E meno male che fai l’università! Ma che università è? Dei cretini!
Non accetto che infanghi il mio percorso di studi.
Altro che magistrato, tu non potresti manco fare l’usciere in tribunale.
Se vuoi sapere ho la media del ventotto e mezzo e sono avanti col piano di studi.
Secondo me sei iscritta all’università del Monopoli.
Non ti permettere!
Mi fai pena!
Non mi mettere le mani addosso!
Quando fai un esame che succede? Avanzi di due posizioni sul Monopoli!
Non ce la faccio più, viene a criticare la mia carriera universitaria
Sei una persona cattiva
Meglio la cattiveria che la falsità
Io non sono falsa!
Falsa e pure pazza
Maledetta strega cicciona

Nel frattempo, in giro per strada, Rossella la riconoscono tutti

Ecco un’altra che guardava Uomini e Donne. Ma c’era qualcuno che non lo seguisse? Sembrava di no!

Anche quelle ipocrite vipere super-competitive dell’università,

Tutti quelli che fino all’altro ieri gridavano al mondo intero di essere intellettuali, di odiare un certo tipo di televisione, poi che facevano? Guardavano Uomini e Donne.

(ovviamente no, se ve lo state chiedendo, no, per l’appunto: nell’eterea levigatezza sentimentalista dell’iperuranio defilippiano non c’è traccia dei papponi che t’organizzano “le serate” in discoteca, dei papponi che t’affibbiano lo sponsor di magliettacce bburine, dei papponi che t’ingaggiano per riciclarti in questa o quell’altra discarica televisiva)

Ed è finalmente il giorno della scelta. Il principe azzurro si veste da principe azzurro, di gran classe:

Per l’occasione lui si era vestito molto elegante: completo blu, cravatta verde e scarpe lucide

Sceglie proprio lei, Rossella: evviva!, ma Rossella declina, gli dice di no, perché nell’ultima puntata lui ha baciato un’altra, quella dell’università del Monopoli. Lui è distrutto:

“La amo, non mi vergogno a dirlo”
A quelle parole, Paola, Daniela e Tina si commossero.
La trasmissione si chiuse con questa frase e con l’immagine di Fabrizio in lacrime.

Anche Rossella è a pezzi, devastata da profondissimi dilemmi spirituali

che poi: ci si butta davvero nei sentimenti? Non è forse una spinta irrazionale? Ormai Rossella non faceva che dibattersi su questi interrogativi

E nonostante la carriera universitaria in stallo e il dolore cuore-spezzato che non se ne va,

non era ancora riuscita a dimenticare del tutto Fabrizio, e non credeva più agli amori nati in televisione. Si era scottata troppo.

Rossella accetta di riprovarci, e si trasforma così nella nuova tronista di Uomini e Donne: un paio di mesi così, in televisione, a cercare una nuova anima gemella ma niente, “non le brillano gli occhi”, finché un giorno, inaspettatamente, eccolo che arriva, proprio lui!, Fabrizio!, il principe azzurro è tornato! – Rossella non ci pensa su due volte e gli salta addosso singhiozzando

“Amore mio” sussurrò lui.
“Ti amo”

In studio è il putiferio, piange anche Marione

Gianni [3], anche lui con le lacrime agli occhi, urlò per la felicità. Tina applaudì entusiasta. E per la prima volta anche Maria non riuscì a nascondere la commozione
“Non è giusto” si azzardò a dire Giulio [uno dei corteggiatori, ndb]
“E stai zitto” lo mise a tacere Gianni “non rovinare il momento magico!”
“C’hanno la calamita” commentò Daniela del pubblico “questo è l’amore!”

Un amore vero! Sincerissimo! Assoluto!

Maria aveva proposto di farli seguire dalle telecamere per una settimana, ma loro avevano rifiutato. Che senso avrebbe avuto? L’importante erano loro due, i loro sentimenti

A questo punto – siamo al finalone col botto – tadàn, colpo di scena!, si sono appena rinchiusi nel cinque stelle e sono già in procinto di godersi la loro “prima volta” quando tutto si ferma, lei deve rivelargli un terribile segreto…. (puntini di sospensione bimbominkia) perché sì… aspetta… questo potrebbe compromettere… la storia d’amore… nel suo passato…. tanti anni prima… è un ricordo che fa male…. un incidente d’auto… spaventoso… viva per miracolo… oggi… ebbene sì… una confessione lacerante… ha una parte del corpo sfigurata da un grave incidente d’auto!

La cicatrice, che da sotto il seno andava giù, lungo il fianco, fino a metà coscia, era davanti agli occhi di lui

Cosa succederà? Lui la amerà ugualmente? O gli farà schifo? Le darà la prova del suo amore? Vivranno per sempre felici e contenti? Forse hanno corso troppo, a chiamarsi “amò” dal primo istante? Funzionerà “la calamita dell’amore” di cui parlava la signora Daniela? Vediamo:

Lui fece una cosa bellissima. Non le chiese niente. In silenzio iniziò a baciarla con delicatezza proprio lì, sulla cicatrice.

Ah! Oh! Commozione! Cerebrale! Funziona! La calamita funziona! Funziona!

Dalle finestre filtrava la luce della luna.
“Ti amo”
“Anche io”
“Non ho mai amato nessuno come amo te”
Si baciarono ancora e ancora. Non smisero mai. Anche quando, finalmente nudi, lui, con grande tenerezza, entrò dentro di lei.

[1] è “un romanzo di fantasia”, non c’è mai stata una Rossella V.; fantasia, però, bum!, che parolone: diciamo piuttosto che è un collage copia-incolla di pezzetti da questa o quella saga di Uomini e Donne [torna su]

[2] immagino che l’autrice materiale del libraccio sia tale Vanessa (non so come fa di cognome – in queste foto qua, vedete, è quella in alto a destra), faccia dai tratti inquietantemente ciellini, già ben nota a chi come me nell’infanzia – perdonatemi, oh, c’avevo neanche undici anni: non ero ancora abbastanza consapevole da resistere al lato oscuro della forza – a chi come me, dicevo, s’è sciroppato almeno una stagione del primo Amici (non quello stile Saranno famosi, no, dico il primo primo, quello con le riunioni di adolescenti che discutevano se era nato prima l’uovo o Maria De Filippi); che l’autrice sia lei, facile, lo si capisce dal continuo auto-citarsi in termini entusiasti e complimentosi (è l’unica redattrice del programma citata per nome), per esempio “Vanessa è più che un’amica, una sorella”, o meglio

Vanessa andava molto oltre quello che era il suo lavoro. Era comprensiva, rassicurante, attenta. “Il regalo più bello è vedere due persone che si innamorano”

ci scommetto che è stata lei [torna su]

[3] a proposito di Gianni (Gianni Sperti, il cro-magnon ex di Parola Barale), a un certo punto, sperduta in mezzo al libraccio, c’è la sua mini-biografia, che finisce così, esaltante:

E’ già un cult su Youtube l’incidente con la ballerina Daniela

lo stesso succede anche con la mini-biografia di Tina Cipollari (“opinionista”), esaltante pure quella:

Rimane storico il suo litigio con la corteggiatrice Eliana Michelazzo

Oh, be’, storico [torna su]

160 commenti

Sono prima?
Grande, la citazione di Bosch :)

Commento #1 di crawling chaos
giugno 12th, 2009 @ 2:13 am

Seconda, e dopo Chaos, ché è quasi meglio che essere prima. Lovvosità sparse.

Commento #2 di jules chinaski
giugno 12th, 2009 @ 2:45 am

Non posso credere che tu sia riuscita ad arrivare alla fine, Betty.
Medaglia al valor civile, subito.

Commento #3 di Sian
giugno 12th, 2009 @ 3:09 am

betty, dimmi che le trascrizioni delle liti sono uno scherzo. ho avuto uno tra i tanti moti di risa irrefrenebili, quando ho letto di simona la manicure!! la manicurist, semmai!! la visione di delle unghie piangenti mi ha tirato proprio su :)

ps: sorvolo sul resto, perché dovrei starci fino a domani pomeriggio: è abbastanza illuminante che certa gente riesca a varcare le p’orte dell’università :(

Commento #4 di fiorenza aka DDRD(evotchka)
giugno 12th, 2009 @ 4:08 am

porte, ops.

Commento #5 di fiorenza aka DDRD(evotchka)
giugno 12th, 2009 @ 4:10 am

La defilippi è l’Anticristo, o qualcosa che gli si avvicina molto.
Qui non basta neanche Betty, che pure è bravissima. Ci vuole un esorcista.

Commento #6 di MenoSilenzi
giugno 12th, 2009 @ 4:25 am

Probabilmente questo sarà il primo (e ultimo e unico) liBBBro che “Fabrizio” leggerà.

Ho detto probabilmente.

Cioè, magari non legge nemmeno questo — ché, voglio dire, ce le ha le figure?

Commento #7 di giorgia
giugno 12th, 2009 @ 6:46 am

deve essere un libro nauseante e faticoso da leggere… ma come fai?!? ;-)
la cosa più orribile è che gli spettatori abituali di questo programma si ostinano a credere che le storie siano vere. si può anche provare a spiegare loro come stanno le cose ma la FEDE è più forte… e, dopotutto, la maggior parte di loro quando vota – se vota- sceglie il rassicurante Berlusconi.

Commento #8 di TOD
giugno 12th, 2009 @ 7:34 am

Uff, il forum qui al lavoro ancora non va :-(((

Commento #9 di Tommaso
giugno 12th, 2009 @ 8:29 am

Quanti poveri alberi abbattuti per questo… ehm… ‘libro’.

PS top ten!

Commento #10 di dieschlangengoettin
giugno 12th, 2009 @ 8:56 am

cavolacci, quasi per la prima volta in top 10!!!!:-((((

Commento #11 di luca
giugno 12th, 2009 @ 9:07 am

splendido

Commento #12 di
giugno 12th, 2009 @ 9:10 am

I Valory … !!!

Il passaggio sui 3 fumetti al giorno m’ha fatta piegare in due, dai che non posso Betty, c’ho il pancione :))))))))

Commento #13 di Closethedoor
giugno 12th, 2009 @ 9:21 am

nooooo betty! come hai potuto? hai fatto una cosa orribile!

… suspance

MI HAI SPOILERATO LA FINE!Io che volevo leggerlo!
Basta, sono indignata, seiSoloInvidiosa perché TU non C’hai i sentimenti!

Commento #14 di Rain
giugno 12th, 2009 @ 9:23 am

“Denti perfetti”: quelli prima di tutto, servono per fare a tranci i parenti. L’ho sempre sostenuto che ci doveva essere del cannibalismo nella DeFilippi…
Un’ola per “Commozione! Cerebrale!”

Commento #15 di Edera
giugno 12th, 2009 @ 9:26 am

Betty sul serio, ma come fai? O_____o questo è uno dei malvageddon più belli di tutti i tempi :-D

Commento #16 di Trent
giugno 12th, 2009 @ 9:26 am

“lui, con grande tenerezza, entrò dentro di lei”???????????????????

*bocca arricciata stile EEeeeeeeeeeeeeeeeewwwwwwwwwwwwwwwwww

Commento #17 di orodeglistupidi
giugno 12th, 2009 @ 9:44 am

Betty!

Commento #18 di Mbee
giugno 12th, 2009 @ 9:46 am

Che bello che bello che bello!! grazie grazie grazie!!

Commento #19 di Virgola
giugno 12th, 2009 @ 9:48 am

Betty ma come fai a leggere queste cose?? sei eroica e devi avere parecchio pelo sullo stomaco :D

Commento #20 di ninfeaalba79
giugno 12th, 2009 @ 9:48 am

Arf, arf, sbavo e non posso leggere! Me lo stampo e lo leggo in treno questa sera.

Commento #21 di ls
giugno 12th, 2009 @ 9:54 am

la famiglia in tranci!!! i valory!!!
Betty, sei sublime.

Commento #22 di elenalucrezia
giugno 12th, 2009 @ 10:03 am

l’università è un luogo di stronze competitive, mentre quello della tv un ambiente onesto, casto, puro, sincero?
ricordo Vanessa, la benpensante di amici prima maniera.E’ AUTORE DI UOMINI E DONNE?? era odiosa, saccente, la prima della classe dal volto pulito deputata a rendere ridicoli che so i punkabbestia, le ragazze interrotte, le situazioni “difficili” che Maria metteva in mostra.(ovviamente edulcorate e ripulite per il pomeriggio di canale 5).a 10 anni non capivo, ma lì venivano gettate le basi che oggi legittimano quel circo di pattume che è mediaset.

Commento #23 di Rosalara
giugno 12th, 2009 @ 10:16 am

Oddyo, Gianni Sperti Cro-Magnon!
Sto rotolando dalle risate!
Buongiorno a tutti ;)

Commento #24 di Kay Scarpetta
giugno 12th, 2009 @ 10:30 am

Betty, in ufficio l’abbiamo letto all’unisono io e le mie colleghe!
Che ridereeeeeeeeeeeeeeeeeeeee :-D

Commento #25 di Misia
giugno 12th, 2009 @ 10:37 am

ma Betty BASTA CON QUESTI PAPPONI un se ne pò più!!!!! ma una malva????

Commento #26 di Isa
giugno 12th, 2009 @ 10:44 am

ah, dimenticavo: il tronista di Hieronymus Bosch è a dir poco GENIALE!
Betty for President.

Commento #27 di elenalucrezia
giugno 12th, 2009 @ 11:02 am

Che bello, un altro libro (??) da regalare a qualche nemico/a…

Commento #28 di Oriane
giugno 12th, 2009 @ 11:18 am

Commento man mano che leggo, se no mi perdo i pezzi:

e certo, l’amica estetista serve giusto per prestarti i vestiti da zoccola!

ahahahah!!!

Commento #29 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 11:19 am

13th!

Commento #30 di Anonimo
giugno 12th, 2009 @ 11:19 am

La frase che rimarrà tatuata nella mia mente per sempre:

“Uomo” continuò lui “non è chi alza la voce e manda tutti affanculo”

Commento #31 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 11:21 am

Comunque sono quasi sicura che l’autrice sia Paola Frizziero.

Commento #32 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 11:22 am

Che cagata monumentale!
A confronto di questo “Amici” è la rassegna dei premi Nobel!

Commento #33 di Anonimo
giugno 12th, 2009 @ 11:23 am

A te piace fare la diva
Ma vaffanculo
Che male c’è?
Hai fatto credere chissà cosa.
Mi hanno detto che fai la cretina
Questo non lo accetto
Maria, io me ne vado
Aspetta
Non si possono offendere le persone
Fabrizio, dì qualcosa
Tu sei un grandissimo maleducato!
Questo a me non lo dici.
Maria
Tu stai zitta
Io parlo quando mi pare
Sì sì parla
Oh!

Immaginatevela recitata con voce greve e monotono.
Questa è arte pua.

Commento #34 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 11:25 am

NON C’ENTRA COL POST MA CHIEDO UN POST!!!!!!!!

Cara betty malvagità, forse non ho spulciato bene in questo sito immenso, ma ancora non trovo un post sulle malvacalze senza piedi, ovvero i leggins,ovvero i vecchi fuseaux anni 80 che alle medie io portavo col maglione di lana lungo (mia madre era troppo impegnata a rinforzare le spalline delle sue giacche larghe e mi mandava in giro così!)
Al mio paesello nelle mercerie scrivevano “fusòn” sui cartellini. bei tempi, gli spensierati ’80..

http://www.onlyshojo.com/Immagini/jem/jemdvd11.jpg

http://www.onlyshojo.com/Immagini/jem/jem52.jpg

Non s’offendano le portatrici di leggins-fusòn, tanto li ho pure io..heheheheheheheheheheheh mi fanno schifo ma ce li ho..potenza del malvo.
siamo tutti un po’ malva inside..il leggins nel cassetto la dice lunga sulla malva che c’è in noi!

Ora leggo il post, ma prima volevo dire questo a betty. Sennò raccolgo le firme, voglio almeno un disegno!!!

baci baci

Commento #35 di Malva-inside n.5
giugno 12th, 2009 @ 11:31 am

Betty, ti immoli per il bene dell’umanità…e per questo ti ringrazio, sei il mio dio. Che perle di saggezza inarrivabili, quasi mi commuovo…l’amica manicure è davvero il massimo…Sono tentata di affrontare in prima persona letture così impegnate per soddisfare finalmente il mio lato trash

Commento #36 di PrincessLovesFrog
giugno 12th, 2009 @ 11:31 am

Gesù Cristo leopardato!

Commento #37 di Bubu
giugno 12th, 2009 @ 11:32 am

Ah, Betty, hai ragione! E’ lei, è Vanessa l’autrice!
Anch’io lo guardavo amici a quei tempi, lei era la bellissima ragazza dagli occhi azzurri che diceva cose sempre molto sensate, very ciellina!

Commento #38 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 11:33 am

Oddio, aprendo il blog di uomini e donne mi si stava per impallare il pc!
I pop up assassini!

Commento #39 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 11:35 am

Grazie a Betty che ci fa riscoprire i Valory…
(quella sui tranci di famiglia è illuminante)

Commento #40 di WeirdintheWyrd
giugno 12th, 2009 @ 11:36 am

@ Malva-inside n.5: prima questo blog funzionava proprio così, cioè venivano riportati disegni di certe very very malve in&out-side, ma adesso è diventato un salotto alla Marzotto!! …..bei tempi che furono….

Commento #41 di Isa
giugno 12th, 2009 @ 11:39 am

Sì care ma così avete attirato anche gli uomini, sennò col cavolo che vi si leggeva!!

Commento #42 di Anonimo
giugno 12th, 2009 @ 11:45 am

@Isa
A me il salotto-Marzotto piace:P

Commento #43 di crawling chaos
giugno 12th, 2009 @ 11:51 am

Mai il tag “morte cerebrale” fu più appropriato.
‘Ste quattro dementi hanno la media del 30 all’università? Sono disposta a crederci, ma è l’ennesima dimostrazione che non sono i risultati scolastico-accademici a fare di qualcuno una persona intelligente.

Commento #44 di juleZ
giugno 12th, 2009 @ 12:01 pm

oddio. l’unica cosa che mi viene da dire dopo aver letto la trama è OMIODIO.

Commento #45 di _@nn_
giugno 12th, 2009 @ 12:02 pm

# 44
Volevi dire forse Oh mY dYo! AHAHAHAHAH!

Commento #46 di Misia
giugno 12th, 2009 @ 12:08 pm

Hyeronimus al potere!!!

Commento #47 di cookie
giugno 12th, 2009 @ 12:16 pm

Mai il tag “morte cerebrale” fu più appropriato.
‘Ste quattro dementi hanno la media del 30 all’università? Sono disposta a crederci, ma è l’ennesima dimostrazione che non sono i risultati scolastico-accademici a fare di qualcuno una persona intelligente.

Commento #43 di juleZ

JuleZ, credo che li abbiano ottenuti esattamente come quella demente che partecipò alla Pupa ed il Secchione in qualità di sosia di Paris Hilton.
Non ricordo come si chiama e non voglia guglarlo per non riportarmi alla memoria, in modo troppo vivido, certe personalità dello showbiz (oh oh oh) italiano. ;)

Commento #48 di Kay Scarpetta
giugno 12th, 2009 @ 12:21 pm

*non voglio guglarlo.
Urca, ricomincio a scrivere alla Biscardi.

Commento #49 di Kay Scarpetta
giugno 12th, 2009 @ 12:24 pm

:)
Volendo, possiamo anche interpretarlo come “l’inesorabile declino” (cit.) delle università italiane.

Commento #50 di juleZ
giugno 12th, 2009 @ 12:41 pm

@ Isa
Va bene qualche malva ogni tanto, ma le recensioni hanno alzato il livello del blog e fanno moooolto più ridere!!
A proposito di malve: ci sono mai stati post su quella bburinazza decerebrata di Victoria Beckham?

Commento #51 di elenalucrezia
giugno 12th, 2009 @ 12:48 pm

mi sa che il documnentario e il rispettivo blog di questo documentario fanno per voi http://ilcorpodelledonne.blogspot.com
http://www.ilcorpodelledonne.net/documentario/index.html

Commento #52 di giuseppe scano
giugno 12th, 2009 @ 12:51 pm

@elenalucrezia: prova a clickare sul tag Victoria Beckham, è il penultimo dell’elenco che c’è sotto lo spazio “Il meglio del meglio”.
;)

Commento #53 di Kay Scarpetta
giugno 12th, 2009 @ 12:52 pm

…commozione cerebrale…
Betty ti lovvo perchè leggi per noi questa merda.Sono sconvolta @__@ dyo mio!

Commento #54 di Silvia
giugno 12th, 2009 @ 1:02 pm

come è che riescono a scovare e a fermare in tempo temibili neo-brigatisti rossi per cose come il G8 in Abruzzo ma mai che si senta di terroristi arrestati perché stavavo progettando un attentato a Maria?!?
ma che sono tutti grulli gli estremisti di sinistra?!?
;-)

Commento #55 di TOD
giugno 12th, 2009 @ 1:07 pm

Ho letto di Victoria… “muscoletti mentali (nel senso “del mento”, ovvio, cosa credete)”… AHAHAHAAH!!!!
Betty è geniale, come sempre :-)

Commento #56 di elenalucrezia
giugno 12th, 2009 @ 1:09 pm

sono tutti grulli gli estremisti di sinistra?!?

Secondo me sì.

Commento #57 di crawling chaos
giugno 12th, 2009 @ 1:10 pm

Ecco. L’universo defilippico, più di ogni altra cosa, è in grado di lasciarmi senza parole. Cioè, non riesco. Non riesco a commentare il nulla. Mi spiace.

Commento #58 di sir_perce
giugno 12th, 2009 @ 1:16 pm

Ah JuleZ, dimenticavo della laurea in economia di Sara Tommasi alla Bocconi!
Ah l’inesorabile declino!
(tonfo verticale, più che altro!)
Buon appetito a tutt*, io mi faccio portare a pranzo dal boss, oggi scrocco eh eh eh! ;)

Commento #59 di Kay Scarpetta
giugno 12th, 2009 @ 1:18 pm

E ORA CHE DIRANNO LE VAMPIRESSE?
http://it.eonline.com/uberblog/b128842_kristen_stewart_fa_vedere_il_taglio_un.html

RAGAZZA INTERROTTA!

Commento #60 di Misia
giugno 12th, 2009 @ 1:30 pm

“Il 200esimo è mio? Che inutile massa di scimmioni e troglodite..la mia domanda al riguardo è se i fan esistono davvero o è una montatatura pubblicitaria..io (ok, ho 25 anni e sarò un tantino fuori età) non conosco NESSUNO ma dico nessuno che segua questi manica di inquietanti deficienti. O tutti quelli che mi circondano sono dotati di cervello, o vivo fuori dal mondo..”
Dall’altro post..

O_o Ammazza!!
Io conosco persino ragazzi e uomini di 40 anni che fanno tardi a lavoro il pomeriggio per vedere ‘sta “cagata pazzesca”!
Tempo fa lavoravo con un omone molto simile a Platinette che mi dava appuntamento per cominciare a lavorare dopo le 16 perché prima doveva farsi la pennichella guardando Uomini e Donne..
Tutto vero!! =_=”

Commento #61 di Ryo
giugno 12th, 2009 @ 1:42 pm

Come osano insozzare la mia facoltà e il mio nome?! Sono incazzata nera!!!

Ps. Betty ma come ce la fai a leggerli? per l’amor di Dyo…

Commento #62 di Crazy Simo
giugno 12th, 2009 @ 1:42 pm

Splendido, sui libri dai il meglio di te… affrontando un lavoro ben piu` ingrato ed ammirevole che per la musica (dove peraltro tiri fuori un astio che talvolta maschera lo humor secondo me).

Potresti cimentarti coi film, no? Cosi` per completare :)

Commento #63 di tore
giugno 12th, 2009 @ 1:55 pm

Però, la cura della De Filippi mi sembra funzionare: ancora un anno o due e la sentiremo cantare “Largo al factotum” al dopofestival :-)

Commento #64 di Giorgio
giugno 12th, 2009 @ 1:55 pm

Betty, anche se spero che tu abbia di meglio da fare ceh leggere tutti i commenti chiedo a gran voce un ritorno al “vecchio” modo di guardare al mondo…basta salotto, Viva i disegni delle malve di strada, variegate come quando vai in gelateria e non sai cosa scegliere in emzzo a quei colori fosforescenti…

il mondo della moda, della tv, del cinema, in fondo sono sempre la stessa robetta, mentre il malvestitismo di strada apre nuovo porte, creda nuove modo, implode in vittimismo o esplode nei burini…

insomma…torna a fare la spesa al supermarket e smettila di leggere cagate!

grazie..

Commento #65 di nunu
giugno 12th, 2009 @ 2:12 pm

Va bene qualche malva ogni tanto, ma le recensioni hanno alzato il livello del blog e fanno moooolto più ridere!!
Commento #51 di elenalucrezia

Completamente d’accordo.
Anche perché c’è molto di più di cui discutere. Viva il salotto.

Commento #66 di crawling chaos
giugno 12th, 2009 @ 2:18 pm

Commento #6 di MenoSilenzi
Certo che è l’Anticristo! Mi dispiace ma non sono riuscita a leggere tutto, né a vedere i filmatini.Non gliela fò! Non so una mazza di questa gente, mi è bastato qualche minuto di questa merda, alcuni anni fa, che ho dovuto vedere per un corso all’università. Sono tornata il giorno dopo e ho detto alla prof che proprio non ce la facevo. Lei mi ha risposto: “allora, è sicura di voler fare proprio la strizzacervelli?”.
Ho continuato tranquillamente a studiare, tanto ma tanto. Non ho mai più guardato la defilippa-pippa e devo dire che la mia salute mentale ne risente un pò quando se ne parla. Betty, grazie di immolarti per noi, ma non pensi di essere un tantino masochista e tanto-tanto sadica? Piuttosto, come se ne esce dalla defilippa e da palladilardohobisognourgentediunlogopedista? Come ce ne possiamo liberare? Forse quando rimarrà vedova inconsolabile…..? Sarei anche disposta a chiedere un favore a silvio, che è tutto dire! Se qualcuno organizza una epurazione io ci sono. Per quanto riguarda i cerebrolesi, compresi quelli che fanno l’università (e ce ne sono tanti) credo che gli “puzzi” lavorare come noi comuni mortali. I loro valory valgono quanto una cacchetta di piccione. E credetemi non sono una bigotta, preferisco mille volte una gran puttanazza che se la vende senza cercare giustificazioni del cazzo (ne conosco e le stimo pure)piuttosto che queste quattro mignottone travestite da studentesse timoratedidyo. Mamma mia! Mi ci vorrebbe un bel grappino per dimenticare. Baci a tutti

Commento #67 di mariabbella
giugno 12th, 2009 @ 2:20 pm

Non ci voglio credere che sia uscito un libro così… che vomito! Ho provato a guardare i video delle litigate ma non si sopportano, mi viene il nervoso dopo 3 secondi. Sti bambocci senza cervello non fanno neanche ridere, viene solo voglia di tenergli la testa sotto l’acqua finché non smettono di fare le bolle…

Commento #68 di lori
giugno 12th, 2009 @ 2:35 pm

A me le recensioni varie piacciono più delle malve – anche perché non esistono carampane delle malvestite generiche.

Ps. Secondo voi ci sono funs defilippiche in grado a) di accendere il computer b) di arrivare fino a noi c) di iniziare una guerra carampunica? Io voglio sperarci, ma non ci credo più di tanto.

Commento #69 di jules chinaski
giugno 12th, 2009 @ 2:37 pm

@jules
Secondo me no:)
Anche dando un’occhiata al forum che si trova nella pagina postata da Betty (quella con le foto delle streghe di Macbeth più una) si vede che non è per niente aggiornato.
Peccato.

Commento #70 di crawling chaos
giugno 12th, 2009 @ 2:41 pm

Uffa!

[mette il broncio]

Commento #71 di jules chinaski
giugno 12th, 2009 @ 2:47 pm

Io piango la strage di alberi per produrre questa immondizia.

Commento #72 di Vale
giugno 12th, 2009 @ 3:02 pm

@ chi rimpiange il blog old style
Secondo me ora non è molto diverso: la meravigliosa ironia sulle malve è sempre stata un pretesto per criticare altro, cioè l’idiozia, il vuoto pneumatico, la mancanza di senso critico ecc… che (toh) si materializzano perfettamente nei look più improbabili. Con le recensioni il genio di Betty è venuto ancora più allo scoperto, ha mirato dritto al bersaglio e ha raggiunto vette impensabili ed esilaranti. Questo blog è una meraviglia (anche per i commenti)!
Grazie Betty

Commento #73 di elenalucrezia
giugno 12th, 2009 @ 3:11 pm

Jules e Crawling: non disperate, ché le carampane della De Filippi potrebbero arrivare. L’hanno già dimostrato quando Betty ha provato (da immonda e vomitevole infedele qual’è) ad ironizzare su Paola Frizziero, o come dyavolo si chiama.
Per cui, restate in attesa ;)

Commento #74 di Kay Scarpetta
giugno 12th, 2009 @ 3:19 pm

voglio una malvaaaaa

Commento #75 di Anonimo
giugno 12th, 2009 @ 3:21 pm

diamo inizio al picchettaggio:
vogliamo una malva, VOGLIAMO UNA MALVA, vogliamo una malva, VOGLIAMO UNA MALVA!!!!

Commento #76 di Isa
giugno 12th, 2009 @ 3:30 pm

BETTY!!! MA TU SPARI SULLA CROCE ROSSA!!!
diciamolo: era una giornatina di quelle mosce e dopo lo sforzo Baustelliano eri un po’ spompata … e ti sei buttata su una cosina facile facile …
grazie comunque tessssssoro …

Commento #77 di isabella
giugno 12th, 2009 @ 3:43 pm

… non Isa!
(ma quante ise siamo?)

Commento #78 di isabella
giugno 12th, 2009 @ 3:44 pm

Isa: le mejo, :))

Commento #79 di Isa
giugno 12th, 2009 @ 3:48 pm

Va bene qualche malva ogni tanto, ma le recensioni hanno alzato il livello del blog e fanno moooolto più ridere!!

ma appunto!!!

e poi comunque mi sa che betty ha già fatto passare un pò tutte le malva-tendenze, secondo me per una nuova malva bisognerà aspettare l’avvento di qualche nuova malva-moda!

Commento #80 di LazyComet
giugno 12th, 2009 @ 3:53 pm

Betty, luce dei miei occhi, una malva per favoreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Commento #81 di TarataTarantino
giugno 12th, 2009 @ 4:10 pm

mario de filippi è il male

Commento #82 di Mariodefilippi
giugno 12th, 2009 @ 4:28 pm

Santo cielo! ho finito i kleenex!!! non m’accadeva dall’ultima replica di via col vento. troppo appassionante…

Commento #83 di vipero
giugno 12th, 2009 @ 4:51 pm

“io mi sento una cretina. Io non c’entro niente qui. Sono solo una stupida manicure, una paesana ignorante.”

perchè non iniziano a pensarla tutte come simona e si levano dalle palle, e magari si cercano pure un lavoro onesto?è la voglia che scarseggia!è molto più facile guadagnarsi da vivere facendo pubblicità indossando stracci sintetici e gioelli bburini disegnati da un camionista alcolizzato.con tutto il rispetto per i camionisti.

Commento #84 di Anonimo
giugno 12th, 2009 @ 4:54 pm

Ehi, a me piace anche il salotto e pure parecchio…ma ogni tanto una malvuccia? m? magari piccolina…esistono anche i criaturi malvi, quei adorabili bimbetti che le nonne 60enni malvosissime e rifattissime portano nei passeggini a fare shopping da patrizia pepe…

Commento #85 di Malva-inside n.5
giugno 12th, 2009 @ 5:11 pm

“E credetemi non sono una bigotta, preferisco mille volte una gran puttanazza che se la vende senza cercare giustificazioni del cazzo (ne conosco e le stimo pure)piuttosto che queste quattro mignottone travestite da studentesse timoratedidyo.”
mariabbella: concordo in pieno!!!!
Io non ce l’ho fatta a vedere i filmati, mi fanno troppo incazzare!!!!
Non posso e non voglio credere che esistano degli idioti che si appassionano per trasmissioni di questo tipo, passi la quattordicenne ( e già mi fa incazzare anche lei) ma a me è capitato di assistere alla conversazione (dal parrucchiere naturalmente) tra 2 idiote di età compresa tra 40/50 -sapevano tutto di questa trasmissione e di Amici – fuori dalla realtà, oltretutto mamme di ragazze adolescenti – mi immagino le figlie!!!! Poveri noi!!!!!!!!!

Commento #86 di rebecca
giugno 12th, 2009 @ 5:13 pm

ma perchè non fate come me, non so neanche di cosa state parlando, così non vi avvelenate per niente, già la vita è dura!!

Commento #87 di Linda
giugno 12th, 2009 @ 5:17 pm

Dimenticavo:
“per me rimanere qui è un sacrificio immenso”
Ma va a da via i ciapp!!!!(come si dice a Milano) bisogno di traduzione?
Un buon fine settimana a tutti!

Commento #88 di rebecca
giugno 12th, 2009 @ 5:20 pm

la cosa dell’estetista “paesana e ignorante” che piange nel bagno è classista da fare schifo… un po’ come racconti del “Peter pan della magliana” dell’ultimo libro di amici….

Commento #89 di Simo
giugno 12th, 2009 @ 5:22 pm

Commento #89 di Simo, rife il tuo #89 direi invece che è molto darwiniana.
Quell’isolamento, il leggersi dentro, il capire come stanno davvero le cose la porteranno alla… quella roba lì… come si dice… transustanziazione? (non è mia, l’ho presa in prestito dal blog di una cara amica). Quel bagno, ma ch edico bagno quella crisalide inzuppata di lacrime la farà evolvere, e anche lei, una volta sbocciate le ali, uscirà urlicchiando: “paaaaapiii!!!”…

Commento #90 di vipero
giugno 12th, 2009 @ 5:51 pm

La paesana che fa l’estetista-manicurista in lacrimeeeee! Cioè AHAHAHAHAHAHAH. Ha la strada spianata: sai quante unghie può ricostruire tra tutte le squinzie del programma??!!
Che pena.

Commento #91 di fedeverza
giugno 12th, 2009 @ 5:52 pm

Concordo, la “paesana” che piange nel bagno è un’immagine così irrimediabilmente ignorante e disgustosa che, in qualche modo perverso, mi piace da morire. XD D’ora in poi farò le ronde nei cessi dei locali frequentati da universitari fighetti per vedere se ne beccherò mai una live. Sarebbe il giorno più bello della mia vita.
(Ma non lascerei impunita nemmeno l’idea della facoltà di Lettere come se fosse uscita da una riforma firmata da Chuck Palahniuk XDDD)

Commento #92 di Lan
giugno 12th, 2009 @ 6:03 pm

Mi sto leggendo la voce di wikipedia di Uomini e Donne, perché non ci capisco nulla, ma nemmeno questa spiega molto la faccenda.
L’impressione, grazie anche al senso di allucinazione che mi deriva dal vedere quei filmati avulsi dal loro contesto e per me incomprensibili, è effettivamente quella di un Bosch, ma al contrario: invece che creare un insieme di incredibile bellezza a partire da figure ripugnanti, qui sono messe insieme persone magari fisicamente bellocce (o quasi) per creare un insieme assolutamente disgustoso…

Commento #93 di allevi3metrisopralcielo
giugno 12th, 2009 @ 6:10 pm

#34 @ lara-v potrebbe essere una canzone dei Baustelle

Commento #94 di ScusiScende
giugno 12th, 2009 @ 6:18 pm

Io sull’università del Monopoli ci sono rimasto secco.

Commento #95 di V For Viennetta
giugno 12th, 2009 @ 6:33 pm

Undici anni al primo Amici. Bettyina, sei ‘na creatura :-*!

Commento #96 di Rita
giugno 12th, 2009 @ 6:34 pm

Odio Vanessa..l’ho sempre odiata!
Ma qualcuno di voi ha mai visto i provini di Uomini e Donne..è una cosa agghiacciante!

Commento #97 di AnLi
giugno 12th, 2009 @ 6:47 pm

Mario de Filippi da il massimo come sempre. La citazione finale mi ha fatto venire un brivido freddo alla schiena

Si baciarono ancora e ancora. Non smisero mai. Anche quando, finalmente nudi, lui, con grande tenerezza, entrò dentro di lei.

Cosa avranno voluto intendere o.o ?? Se devo essere sincero non lo voglio sapere

Commento #98 di Greed92
giugno 12th, 2009 @ 7:06 pm

Perchè hanno dovuto sacrificare degli alberi per stampare simili idiozie?

Commento #99 di Fa
giugno 12th, 2009 @ 7:12 pm

@Scusiscende: riesco quasi ad immaginare la voce del Bianconi che inneggia tali parole.

Commento #100 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 7:27 pm

Però bisogna un po’ aggiustare la metrica:

“A te piace fare la di
va Ma vaffanculo
Che male c’è?
Hai fatto credere chissà cosà.
Mi hanno detto che fai la creti
na Questo non lo accetto
Maria, io me ne vadò
Aspet
ta Non si possono offendere le perso
ne Fabrizio, dì qualcosà
Tu sei un grandissimo maleduca
to! Questo a me non lo dicì.
Maria
Tu stai zit
ta Io parlo quando mi pa
re Sì sì par
la Oh!”

Commento #101 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 7:30 pm

ho scoperto da poco questo sito, e non riesco più a staccarmene
grazie a betty che per farci fare qualche sana risata si legge ste porcherie.

Commento #102 di wowbagger
giugno 12th, 2009 @ 8:03 pm

Ma Betty non si riferisce mica al primo Amici del 2001??Non può essere più piccola di me..non è possibile,secondo i miei calcoli magici e l’allineamento di pianeti e satelliti, ovvero la lettura del primo post assoluto del blog, dovrebbe avere poco più di trent’anni..e..e non mi trovo coi calcoli;a meno che non ci sia stato un pre-Amici di cui non sono a conoscenza

Commento #103 di Silvia
giugno 12th, 2009 @ 8:41 pm

Dio, quanto sto ridendo. Tutto ciò è meraviglioso.

Commento #104 di Fede
giugno 12th, 2009 @ 8:48 pm

Io ho trovato questo.

(Poi non so, all’epoca avevo tre anni)

Commento #105 di jules chinaski
giugno 12th, 2009 @ 8:52 pm

Nella prossima guerra carampanica altro che “Siete solo invidiose”, vedrete come fioccheranno i “MALEDETTE STREGHE CICCIONE!”.

Commento #106 di Claire
giugno 12th, 2009 @ 9:00 pm

Nel caso, ragazz*, io propongo di fare fronte comune e millantare orgogliosamente indici di massa corporea di 35 e nasi bitorzoluti corredati da porri pelosi. :D

Commento #107 di jules chinaski
giugno 12th, 2009 @ 9:02 pm

Ripongo molte speranze nell’invasione delle carampane di uomini e donne. Potrebbero risollevare la mia depressione, definitivamente.

Commento #108 di lara-v
giugno 12th, 2009 @ 9:04 pm

@jules chinaski: aaah ecco c’è stato un pre-Amici nel 1992, grazie :)

Commento #109 di Silvia
giugno 12th, 2009 @ 9:20 pm

cioè…uno discute di cose serie (serie? ehm, no dai, scherzavo..) nel post su allevi (si dice post?) e tu jules stai quì a chiacchierar di maria?
scherzo, or vado, ma ci tenevo a salutarti:-)

Commento #110 di luca
giugno 12th, 2009 @ 9:21 pm

Io di Allevi non parlo, consorte!

Effusioni varie. ;D

Commento #111 di jules chinaski
giugno 12th, 2009 @ 9:26 pm

il post è solo un luogo, non si parl più di allevi.
effusioni:-)

Commento #112 di luca
giugno 12th, 2009 @ 9:30 pm

1992? Più plausibile. Ma io la facevo più da Agenzia Matrimoniale con la Flavi.

Commento #113 di Rita
giugno 12th, 2009 @ 10:37 pm

@jules: mi hai battuta sul tempo :-)
ricordo dei pomeriggi confusi (andavo alle elementari) con il primo “Amici”: uno studio circolare, poltroncine nel mezzo con la ggente vera coi probblemi veri e Maria,assisa che li scrutava come cavie da laboratorio.

Commento #114 di fedeverza
giugno 12th, 2009 @ 11:17 pm

mah. non per niente mia madre da piccola mi diceva che era un programma altamente immorale e deviato! (e non è certo tipa da moige, lei).

Commento #115 di fiorenza aka DDRD(evotchka)
giugno 12th, 2009 @ 11:32 pm

Oh, io pure tra il pranzo e le 4 del pomeriggio non mi muovo dal divano: Maria la devo vedere, è uno scenario di subumani troppo interessante da osservare, rimango affascinata e rapita. Toh, la prima carampana non arriva da fuori :)

Commento #116 di cristina
giugno 13th, 2009 @ 12:40 am

@Cristina secondo il tuo parere da etnologa che società potrebbero ricostruire se venissero abbandonati su un’isola deserta per 20 anni?

Per me farebbero anzitutto un feticcio di Maria attaccando fronde gialle su un cocco cavo, e nella cavità abiterebbe un piccolo anfibio che riproduce le musicalità venerabili della divina. Poi per il sistema di governo non saprei, mi piace pensare che almeno il monarca venga scelto per intelligenza e non per esteriorità: tipo che la scimmia che batte tutti i subumani nel ‘metti il poligono nella formina’ l’ha vinta sulle altre scimmie e governa. Ma è una mia idea.

Commento #117 di Lilly
giugno 13th, 2009 @ 2:49 am

Il fatto che queste signorine abbiano tutti 30 all’università mi conferma che il mondo accademico italiano non è posto per me…

Commento #118 di Marianna
giugno 13th, 2009 @ 9:08 am

@Greed92:

Io ho delle ipotesi:

-una scena da facehugger di Alien, in realtà la Regina Madre è Costanzo e Mario è la Ripley/Alien volta ai bisogni della covata;

-Mario e Costanza fuori campo che filmano il tutto con tenero trasporto la scrittrice che prende appunti. I due che si voltano verso l’adorata triade e sussurrano ‘lo chiameremo come voi’;

-Lui che indossa la pelle di lei come un vestito (perchè, poverino, i suoi due neuroni han fatto confusione). Nel seguito Hannibal Lecter muore di fame negli studi di ‘Amici’, ma il mondo è salvo;

-In realtà FABRIZIO (o come cavolo si chiama) è il suo cervello con cui lei aveva litigato tanto tempo fa quando fece i provini per il programma. Il libro si conclude felicemente con Fabrì che ritorna teneramente e con trasporto nella sua naturale allocazione e lì termina il racconto. Un pò come Frodo che parte per i Reami Beati o la conclusione delle Cronache di Narnia… la protagonista trascende verso un altro stadio d’esistenza, esce dal campo d’interesse di Mario e del suo pubblico e ‘più non leggemmo avante’.

Ognun* si scelga il suo Happy End.
Cheers!

Commento #119 di WeirdintheWyrd
giugno 13th, 2009 @ 9:08 am

@Lilly, che scenario agghiacciante!
No, io penso che come capo prenderebbero chi urla di più, o chi vince in uno scontro fisico.
Però sarebbe bello fare una (non)fan-fiction del genere, ti va di proporla sul forum? Del tipo: scrivete un racconto dal titolo “che società potrebbero ricostruire i protagonisti di uomini e donne se venissero abbandonati su un’isola deserta per 20 anni?”.
Se non lo fai tu lo faccio io, scrivendo che è una tua idea.

Commento #120 di lara-v
giugno 13th, 2009 @ 9:47 am

lo potremmo fare come battle royale… il tronista sceglie la pretendente che ha ucciso tutte le altre sull’isola e riesce a sopravvivere!! rabbrividisco.

Commento #121 di fiorenza aka DDRD(evotchka)
giugno 13th, 2009 @ 10:23 am

@fiorenza aka DDRD(evotchka)

Ottima idea!

Commento #122 di Greed92
giugno 13th, 2009 @ 10:30 am

Quoto in toto il commento # 67 di Mariabbella.

Mariabbbbella, ma sei sicura di voler fare la strizzacervelli? Direi che e’ una domanda che sta in piedi :D

Commento #123 di Closethedoor
giugno 13th, 2009 @ 10:53 am

Betty, sei più giovane di quanto pensassi, sei nata negli anni ’80! (dedotto da nota su Amici)
Anch’io ho sempre odiato Vanessa la morigerata. Ignoravo che fosse un’autrice di cotanti scempi.
Ti lovvo!!!

Commento #124 di ferrarrelleraffer
giugno 13th, 2009 @ 11:01 am

siiii! ipotesi sulla vita di un gruppo di ominidi poco evoluti isolati dalla civiltà! potremmo creare una sorta di Teoria dell’Evoluzione malvestitiana immaginandoli (sarebbe meglio vederli…vogliamo l’isola dei famosi U&D version!).

Commento #125 di cristina
giugno 13th, 2009 @ 12:11 pm

io andrei ad aprire il topic!

Commento #126 di lara-v
giugno 13th, 2009 @ 12:15 pm

A me sembra una buona trama per un film porno.

Commento #127 di ScusiScende
giugno 13th, 2009 @ 1:05 pm

Si lara vorrei leggere un topic così! Lo apri tu? Date pure sfogo alla vostra fantasia più malata, con sadismo mi raccomando, e grazie in anticipo della menzione.

E se viene fuori bene i fumettisti qui presenti possono fare le didascalie. (Tina con un limone in bocca che viene sacrificata alla divinità, il tronista più stupido che viene impagliato e funge da trono per il tronista nuovo ecc. Vi piace?)

Commento #128 di Lilly
giugno 13th, 2009 @ 1:09 pm

@Lilly, l’ho aperto!
http://forum.malvestite.net/index.php?topic=1432

Commento #129 di lara-v
giugno 13th, 2009 @ 1:14 pm

Isa…facciamo un picchettino pro malve di strada?…

oppure, se ne hai voglia Betty, fatti un giro tra Netlog e feisbuk…e becca quante vomitine ci sono in giro atteggiate a “ce l’ho solo io”..

ciao!

Commento #130 di nunu
giugno 13th, 2009 @ 4:45 pm

la cosa della cicatrice sembra presa pari pari da Frida…

Commento #131 di Valentina
giugno 13th, 2009 @ 5:47 pm

mi dovrebbero pagare per leggere un libro del genere!!!il tempo è prezioso….

Commento #132 di emma
giugno 13th, 2009 @ 9:13 pm

Gente, ma voi vi ricordate il vecchissimo Amici, quando era ancora condotto da Lella Costa? Dai, non ditemi che sono la più vecchia, per favore!!!

Commento #133 di breschau di livonia
giugno 13th, 2009 @ 9:25 pm

Passo a incassare il debito che hai con me per il link che ti ho fatto ormai parecchio tempo fa, sfruttandoti come megafono per un’iniziativa che credo che non ti dispiacerà.

Stiamo organizzando un sit-in per mercoledì 17 alle ore 19, davanti al Club Roberto Cavalli di Piazza del Carmine a Firenze. Il club – con un permesso-lampo del Comune, ma senza quello della Sovrintendenza – ha costruito una faraonica impalcatura in acciaio che occupa l’ultimo spazio libero della zona e toglie ai bambini dell’adiacente scuola materna il luogo in cui erano soliti giocare.

Uno scempio, in una delle piazze più storiche della città.

Sul tema abbiamo aperto un blog in italiano Firenze Svenduta e uno in inglese Florence, the Threatened Beauty.

A presto

Miguel Martinez

Commento #134 di Miguel Martinez
giugno 13th, 2009 @ 9:48 pm

@Betty: riguardo alla petizione pro malva-quasi manifestazione di piazza ormai anche io sono favorevole ma vorrei argomentare ed essere convincente. Vediamo…

Capisco che il blog sia cambiato per stile e contenuti e conseguentemente per target, credo tuttavia come elenalucrezia che si tratti della stessa medaglia voltata, e la medaglia ha su questo lato la prosa, sull’altro la poesia breve e intensa delle malve disegnate da te. Entrambe meritorie al massimo livello: questo blog farà storia in ogni caso, ci siamo?

Poi a noi mancano le tue produzioni malviche poiché tutto ciò che ci davi visivamente parlava con immediatezza al cervello emotivo e l’associazione disegno-didascalia è la più piacevole. Questo invece non è puro piacere ma godibile esercizio della riflessione.

Per cui (e passo alle richieste conclusive) ci potresti, carissima (:-P) Betty, lasciare una malvestita ogni 3 post per permettere la pratica edonistica pura e semplice a noi aficionados? Potresti eh? EH?
:-*

Detto ciò: che stomaco ti sei fatta venire; io non tollero il gesto di danneggiare un libro tantomeno gettarlo perciò data l’edizione del suddetto testo ora ho un problema morale.

Commento #135 di Lilly
giugno 14th, 2009 @ 2:35 am

E adesso ho dedicato un post intero a Roberto Cavalli, anzi il primo di una serie, con abbondante citazione dalle Malvestite…

Commento #136 di Miguel Martinez
giugno 14th, 2009 @ 6:34 am

@ se tutte le cose coperte in cartonato fossero libri non potremmo buttare via certe meravigliose confezioni di praline.
lorenzac

Commento #137 di lorenzac
giugno 14th, 2009 @ 10:00 am

se tutte le cose coperte in cartonato fossero libri non potremmo buttare via certe meravigliose confezioni di praline.
lorenzac

Commento #138 di lorenzac
giugno 14th, 2009 @ 10:01 am

Lilly, ti adoro. Mi risparmi lo sforzo di tradurre in pensieri argomentati le mie sensazioni – risparmio di tempo che, con la maturità incombente, non può che farmi moltopiacere. Sottoscrivo.

Commento #139 di jules chinaski
giugno 14th, 2009 @ 12:40 pm

Lilly, ti quoto appieno… voglio godere senza pensare!

Commento #140 di nunu
giugno 14th, 2009 @ 5:55 pm

@breschau di livonia
no, non sei la sola…. ad essere vecchia! :D

Commento #141 di silva
giugno 14th, 2009 @ 8:26 pm

Cazzo. Betty, hai tirato uno dei clichè che in assoluto odio di più: i fumetti sono roba per bambini/decerebrati/persone senza cultura.

Ma hanno mai letto Gaiman? Moore? Taniguchi? Moebius? Pazienza? Manara (non fermatevi alle donnine nude, ha fatto un sacco di bella roba)?
Che poi 3 fumetti al giorno: è palese che gli unici riferimenti sono Topolino e AL MASSIMO Dylan Dog.
Voglio vederlo leggersi in un solo giorno facendo pure altro Watchmen.
Ma hanno mai letto Lone Wolf And Cub? Sandman? Arzach? L’Uomo Che Cammina? Pentothal?
Dyo, perchè si parla sempre di cose che non si conoscono?!?

Commento #142 di Andrea Biblioteco
giugno 15th, 2009 @ 3:14 am

Hahahahahahha..questo post é bellissimo!! rappresenta il trash della televisione italiana!!io non ho mai potuto guardare una puntata senza addormentarmi o perdermi nei miei pensieri perché era una vera noia!!!!

Ad ogni modo…proprio 3 gg fa, cercavo qualche programma interessante in tv…e che vedo???? su telecinco c’era HOMBRES Y MUJERES!!! AAAAAAAAAAAAAAArgh!! anche quiiii!!!MALEDETTA MEDIASET! ;)

Commento #143 di dadani
giugno 15th, 2009 @ 2:37 pm

Oddio che orrore!! Non sono riuscita a guardare i filmati…non reggo. Ma ancora esiste sta trasmissione???

Commento #144 di Silviona
giugno 15th, 2009 @ 3:52 pm

Mi ricordo che ai tempi del primo Amici usci’ il liBBro ispirato al programma televisivo. Mi ricordo una tipa che lo leggeva sul bus in gita a Roma, mentre tutti noi stavamo a fare casino in fondo. Inutile dire che era presa in giro da tutti gli altri compagni di scuola a causa delle sue letture impegnate.
Se non erro era il 97 o giu’ di li’. Mi pento di non averlo mai comperato, doveva essere al pari di questo romanzone.

Commento #145 di mancspag
giugno 15th, 2009 @ 4:23 pm

I valory! Ma come?! Non li capite? Maledetti universitari cinici e freddi che non siete altro!
Le mie ex compagne di classe erano maestre nell’arte di prendere sul serio Uomini e Donne. Oggi m’intasano la home di facebook con test subumanissimi tipo: “COSA TI RISERVA L’ESTATE? La risposta è: UN NUOVO AMORE”. Ne hanno fatta di strada.
Per non parlare poi dei miei ex colleghi delle assicurazioni. Una di loro, a pranzo, raccontava tranquillamente di essere stata presa a sberle dal capo, per poi, senza fare una piega, immergersi in una profondissima discussione su Uomini e Donne con un collega affamato di sapere. Erano due settimane che non riusciva a vederlo, mannaggia.

Commento #146 di Laura
giugno 15th, 2009 @ 10:36 pm

…ahaahah, grazie!

Commento #147 di mery
giugno 16th, 2009 @ 6:42 pm

La citazione finale mi ha stesa.
Grandissima come sempre Betty! :D

Commento #148 di Chri
giugno 16th, 2009 @ 10:25 pm

Uno degli autori di “Uomini e donne” è tal Giona Peduzzi, curatore di codesto blog (www.creativamente.splinder.com)che desidero sottoporre alla tua cortese attenzione. Sono certo che saprai coglierne le meravigliose perle di cui, a mio modesto parere, trabocca.

Commento #149 di Panurge
giugno 17th, 2009 @ 7:15 am

nn ci credo sia vero..no per favore!poi daniela che dice : c hanno a calamita!!!miticoooooooo!!se mi figlia un giorno osasse comprarlo si ritroverebbe con le dita spezzate!una promessa!

Commento #150 di paola
luglio 4th, 2009 @ 3:57 pm

92 minuti di applausi

Commento #151 di capola
settembre 23rd, 2009 @ 6:44 pm

Betty
-scusa se ti invoco in continuazione-,
anche se non so bene che cosa significhi quello che sto per dire, lo dico:
leggendoti mi riconcilio col mondo.
Di sicuro mi sento meno alienato, balzano e solo.

Commento #152 di Fernando
novembre 19th, 2009 @ 4:42 am

Non sapevo di essere diventato un tronista, ma sapevo che eri Rossella, non sapevo di essere ignorante, ne tantomeno un manzo, ma sapevo….E te sei una bischera, fuori di ogni inequivocabile dubbio.

Commento #153 di Fabrizio
febbraio 17th, 2010 @ 7:19 pm

gianni sperti somiglia in modo impressionante al minotauro di pollon.

Commento #154 di un uomo un perchè
aprile 27th, 2010 @ 10:12 am

Beeeeeeeeetttiiiiiiiiiiiii! Toooooooornaaaaaaaaaaaaaaa!

Commento #155 di BettyTORNA
luglio 6th, 2010 @ 9:19 pm

e io che crdevo che le ragazze fossero tutte oche e defilipizzate cioè avessero mandato il cervello all’ammasso o in cassa integrazione . dopo la lettura di questo articolo mi devo ricredere che dopo in qguasti delgli anni 80\90 in tv e in quele generazioni si stanno svilupando degli anticorpi . O la merda era talmente troppa che ala fine tracima

Commento #156 di giuseppe scano
agosto 21st, 2010 @ 5:28 pm

battuta a nonsense
un freno
dice all’atro freno
facciamo
blooca e blocca

Commento #157 di Anonimo
gennaio 30th, 2012 @ 3:22 am

battuta a nonsense
un freno
dice all’altro freno
facciamo
blocca e blocca

Commento #158 di Anonimo
gennaio 30th, 2012 @ 3:25 am

totonero
no clandestino
borsanera
no clandestino

Commento #159 di Anonimo
gennaio 30th, 2012 @ 3:48 am

Farmville farms even include free gift that is especially designed for the neighbors on their farm visit. ebgddkbdkgae

Commento #160 di Johnc882
aprile 29th, 2014 @ 4:58 am

Lascia un commento

Tag permessi: <a href=""></a> <b></b> <i></i> <strike></strike> <blockquote></blockquote>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.