L’esistenza di Lapo Elkann è tutta quanta un grosso triste manuale How NOT to, il capitolo che vediamo oggi è Come NON si fa il viral marketing

Che nome dareste voi a una cosa così, a un pirla cogli occhiali grossi colorati da pirla e coi vestiti alta-moda eccentrichetti da pirla che se ne va in giro per l’Europa sponsorizzato da una fabbrica di automobili per pubblicizzare un catorcio da parvenu vorrei-ma-non-posso immortalando con la sua inseparabile reflex ergo sum (pirla) un mucchio di altri pirla stranieri vestiti da pirla,

e intanto che immortala i suoi simili pirla stranieri contorcendosi per strada col culo pallido e le mutandone di fuori, annota e registra il tutto sui diari di bordo che sono un Twitter e un canale Youtube che totalizzano rispettivamente tredici e diciannove iscritti con una media per video di trecento visualizzazioni in due mesi – com’è che la chiamereste una cosa così, uhm, non so, una stronzata?, un’idea del cazzo?, una figura di merda?,

il think tank dei pirla creAttivi capitanati da Lapo Elkann che formano la squadra di Independent Ideas, loro che ne sono i responsabili, che questa cosa l’hanno “creata”, loro la chiamano Viral Marketing, o meglio,

Più che di campagna virale si può a ragione parlare di una vera e propria piattaforma di comunicazione creata ad hoc e che integra più mezzi e tool di comunicazione online.

Agli zietti della Alfa Romeo gli piacciono moltissimo le idee giovani e “ahead” e “new frontier” e internettesche del nipotino Lapo e di Independent Ideas ma anche viceversa, a Lapo e ai suoi scagnozzi della Independent Ideas gli piace la Alfa Romeo,

Alfa e Italia Independent, un matrimonio che prima o poi “s’aveva da fare” per una comunanza di valori e di stile

e se vi state chiedendo quali sono i valori in comune, ecco

qui ad Italia Independent amiamo da sempre due cose: le collaborazioni e le automobili.

e allora “campagna virale” sia, ok, ma rimanendo sempre ben concentrati sugli stilemi, i fondamentalissimi stilemi – ancora gli stilemi!

un progetto di co-development vero e proprio in cui si utilizzassero gli stessi materiali e gli stessi stilemi che caratterizzano la produzione di Italia Independent

(utilizzare gli stilemi che caratterizzano la produzione di Italia Independent è un modo un po’ contorto per dire quella stessa cosa che l’ingegnere capo ha detto all’operaio in fabbrica “ahò e poi alla fine ce appiccicamo collo sputo de dietro sur portabagaji er simboletto de Itaja Indepenne e ce la semo torta dai cojoni”)

e siccome questo nuovo modello in edizione limitatissima che si chiama Alfa Brera I-I (da pronunciare all’inglese con dolore AHI AHI) non è una macchina qualsiasi

Alfa Brera è innanzitutto stile. Italia Independent è il marchio dell’eleganza contemporanea. Alfa Brera I-I rappresenta quindi l’eleganza e lo stile in strada.

per la campagna virale su internette, per il “Lapo’s project”, non potevano che scegliere un azzimatissimo rappresentante di stile ed eleganza,

Da oltre un anno c’è chi immortala lo stile e l’eleganza delle persone per le strade e i marciapiedi delle principali capitali europee: si tratta di Fosco Giulianelli meglio conosciuto come The Fashionist

cioè uno squallido pietoso copione che non si caga nessuno, un ridicolo malvestito svampitello fotografo di quart’ordine che si muove come il personaggio caricatura di un qualche brutto programma comico televisivo,

l’hanno ingaggiato per un “viaggio nello stile”,

L’Alfa Brera I-I non sarà solo il mezzo di trasporto ma anche la scenografia ideale per le foto di Fosco

e Fosco ha buttato in valigia gli skinny taglia-culo verde pisello e le scarpe a punta di vernice e il cappelletto floscio di Braccio di Ferro e s’è messo in viaggio assieme a una versione di se stesso più anziana, gay, con gli stessi occhialoni grossi colorati da pirla, e tra una battuta fulminante (v. video sopra)

centodieci… centoventi all’ora… centodieci… centodieci e lode… questa macchina va proprio a centodieci e lode

e gli appostamenti pericolosi e la gente che non se lo incula (dal twitter)

e le intuizioni geniali da comunicare a Lapo

e la poesia

e l’Italia sempre nel cuore

Fosco comincia a sentirsi in missione

Fosco è sempre più consapevole nel ruolo di messaggero dell’Italian Style, con la voglia di carpire dettagli di stile e di eleganza direttamente dalla strada, e vive intensamente questa sua missione senza tirarsi indietro

e dopo due lunghi mesi di campagna virale – novembre e dicembre – i “tools di comunicazione online” che sono andati così così, con zero commenti sul canale Youtube, nessun link da nessuna parte, una miseria di visite sul mapblog, il Twitter che muore lentamente di inedia (e però Fosco nel frattempo sta followando i Twitter di Ozzy Osbourne e di Denise Richards), adesso a gennaio che è l’ora di tirare le somme, chi l’avrebbe mai detto,

Alfa Romeo è rimasta talmente soddisfatta del progetto Alfa Brera I-I che ha deciso di affidare a Italia Independent la realizzazione di una linea di occhiali da sole Alfa Romeo “Centenary Edition” celebrativi del centenario del marchio del biscione.

e che ci vuole?, detto fatto

perché tutto è bene quel che finisce in merda.

(oh, Fosco, oggi che passi di qui – ieri il tuo commento è stato molto apprezzato, hai visto? – magari ti piace la magliettina lassù in cima, che dici, secondo me ti si addice, te la vendo se vuoi: facciamo un prezzo alla AHI-AHI, un centocinquantasette euro ed è tua)

326 commenti

Pagine: « 1 [2] Mostra tutti i commenti

Per la prima volta comincio a provare un sincero senso di pena nei confronti del tipo in questione (ripeto, ammesso che non sia un troll)…
A parte il lavoro discutibile, in fondo ha avuto la sola colpa di esser stato preda di un attacco di rodimento di culo e di aver reagito nella maniera peggiore possibile, ovvero mettendoci la faccia.
Vi prego, smettiamola qui… :(

Commento #201 di qbit
gennaio 20th, 2010 @ 2:38 pm

ha avuto la sola colpa di esser stato preda di un attacco di rodimento di culo e di aver reagito nella maniera peggiore possibile, ovvero mettendoci la faccia.

…Più che altro confermando che la realtà è di gran lunga più divertente, ovvero facendo/dicendo cose ancora più cretine di quelle per cui si era iniziato a pigliarlo in giro. =)

Per quanto riguarda il senso di pena non dirlo a me; l’ho detto pure all’inizio, non riuscivo ad insultarlo più di quanto non facesse già lui da solo.

Poi è partito con lo sbrocco e allora mi sono sentita un po’ più libera anch’io: insultare un povero bamboccione viziatello e sbruffone è sempre un piacere.

Peccato che, come dice TOD, probabilmente non ci regalerà abbastanza cazzate tanto da farsi ricordare fino ai prossimi Pisella Awards.

Commento #202 di crawling chaos
gennaio 20th, 2010 @ 2:47 pm

Oddio, la profezia si é avverata, il mostriciattolo ha sventolato lo spauracchio del Faust.

Ci ha fatto una crisi del tipo:
“Guarda che lo dico al mio amichetto più grosso e ricco che ti spacca il culo a forza di querele! A te e a tutti i tuoi amici!”
“Poi é così potente che ti rovina anche la famiglia!”

Spero non sia stato lui a scrivere quelle cose. Nel caso contrario, non ci fà più ridere, ci fa ribrezzo e non ci resta che rabbrividire, saremmo veramente nell’epoca del Faust.

Commento #203 di carlasch
gennaio 20th, 2010 @ 2:52 pm

cioè…porc…acc.dannaz.malediz…..mi assento un giorno (dicasi un giorno!) e trovo sto popò di roba?

p.s. Jules, Chaos, vivogliobbbene. Anche a Betty. Mi siete mancate.

Commento #204 di luca chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 3:02 pm

La cosa che più mi turba è il ricorso agli “amici immaginari” virtuali per essere soccorso quando le cose, sul piano dialettico, si mettono male.
Ste cose sui forum e sui newsgroup succedono, ma solitamente sono opera di netcook minorenni e probabilmente pure un po’ disadattati.
Qui invece si parla di uno che in un certo senso, nella vita (lo metto fra doppie virgolette, eh), ha “”successo”"…
Poi si scopre che uno di questi amici immaginari è il suo fantomatico avvocato, e allora penso “ma questo mo si è convinto di stare in un blog di quindicenni che non hanno idea di come funzioni internet, e ha deciso di spaventarli? Agitando la minaccia di una denuncia per diffamazione, poi! Ci sono decenni di flames via web e via ng che testimoniano impossibilità pratica di azioni legali nemmeno in casi di esplicite minacce di morte!”.
Poi mi fermo, mi guardo allo specchio e penso: “metti che tu un giorno prendi una botta in testa e fai la stessa cosa, poi il giorno dopo ti svegli e ti vai a rileggere le risposte e le perculate che ti sei meritato in seguito”.
Brrrrrr… :-(

Commento #205 di qbit
gennaio 20th, 2010 @ 3:03 pm

Devo dire che mi sono piuttosto divertita, leggendo quella mail improbabile. Se poi penso che lui e il suo amico (immaginario?) laureato in Giurisprudenza si sono presi tutto il disturbo di risalire al mio indirizzo email spulciando il blog solo per cercare di farmi paura rido ancora di più.

Ah, a proposito, io gli ho risposto di risparmiarsi la carta intestata e vedere piuttosto di non lesinare sulle vocali quando commenta da queste parti.

(Oltre ad aggiungere che qualcosina di giurisprudenza ne so anch’io, sia per ragioni familiari che di studio, e quindi non ero rimasta poi molto impressionata)

Risposta:

Dato che sei iscritta a giurisprudenza, ti invio l’articolo su un contenzioso che si è verificato non molto tempo fa.

http://legale.guidaconsumatore.com/00416_cassazione-fare-la-linguaccia-e-un-reato/

Il prossimo articolo magari lo scriveranno sul tuo caso e su quello del pirla.

Bene hai abboccato all’amo.

Fosco

Non ho capito bene in che maniera mi sarei compromessa, ma con la storia dell’amo è da ieri sera che sto ridendo. Non ho sprecato tempo a rispondergli.

Ps. ciao luca!

Commento #206 di jules chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 3:12 pm

@qbit
Eh, ma sai com’è, uno adotta stratagemmi in linea con le proprie capacità cognitive; che lo spauracchio-avvocato (per non parlare del simpatico tono “te faccio fòri pure ‘a famiiiigghia, meeenchia”) fosse un fake era chiaro, ma ho l’idea che Fosco sia reale.
Sì, purtroppo non metto limiti all’imbecillità umana.

@luca
Oooh ;))
Visto che ti perdi? Mi mancate anche voialtri tutti, quando non passo di qui. Guarda come ti ritira su il morale, meglio della fluoxetina.
Adesso purtroppo devo uscire, ci si vede presto… un abbraccio :)

Commento #207 di crawling chaos
gennaio 20th, 2010 @ 3:16 pm

@jules
managgia a voi che continuate a postare roba divertente… Ma ha scritto veramente così? :D

Senti, nel caso giuridico del secolo (ormai sappiamo con certezza che sarai trascinata in tribunale) posso intervenire anch’io? Come testimone, me lo sento un dovere civico:
“Sì giudice, io l’ho visto: parlava, si muoveva e financo scriveva come un pirla. Indossava dei pantaloni da imbecille e teneva il culo di fuori, che gli si vedeva tutta la scriminatura di mezzo delle natiche. I bambini, nessuno pensa ai bambini?!”

Commento #208 di crawling chaos
gennaio 20th, 2010 @ 3:30 pm

Chaos: testuali parole.

Commento #209 di jules "pesciolino" chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 3:32 pm

@jules chinasky
LOL, mi hai fatto ammazzare dalle risateeeeeee!!!
Cioé, questo qua è convinto che se fare una linguaccia nella vita reale è passibile di condanna (cosa peraltro discutibile, ed inoltre, per quanto ne so, in Italia, a differenza ad esempio degli USA, una condanna non vale come precedente “vincolante”, vedasi varie sentenze contraddittorie sulla coltivazione di cannabis per uso personale), allora lo stesso vale per una perculata fatta IN UN FORUM!!!
D’ora in poi denuncerò tutti quelli che mi faranno la faccina con la linguaccia, missà! =P

Commento #210 di qbit
gennaio 20th, 2010 @ 3:44 pm

hai bambini

Commento #211 di luca
gennaio 20th, 2010 @ 3:45 pm

(cosa peraltro discutibile, ed inoltre, per quanto ne so, in Italia, a differenza ad esempio degli USA, una condanna non vale come precedente “vincolante”, vedasi varie sentenze contraddittorie sulla coltivazione di cannabis per uso personale)

Appunto. In Italia, a differenza di altri paesi (es. Regno Unito, con tutta la questione della Common Law), non vige il principio dello stare decisis. Tantomeno vige “per analogia”, ah ha.

Se per assurdo si trattasse di un avvocato vero, allora dev’essere uno di quelli che si laureano alla Bocconi facendo i test a crocette suddivisi in millemila parziali. Che robe.

Commento #212 di jules chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 3:58 pm

un bimbominkia che si diverte a spacciarsi per fosco, carlo, etc.
dai, è palese. è altamente improbabile che una persona adulta scriva in bimbominkiese, lanci minacce di querela come un bambino capriccioso. o perlomeno, non voglio crederlo, mi rifiuto di farlo!

Commento #213 di RL
gennaio 20th, 2010 @ 4:05 pm

Non so. La mail che ha nei contatti sul blog è differente da quella di gmail da cui arrivano le mail “dell’avvocato” e non.

D’altra parte, però, l’indirizzo è thefashionlist, che sarebbe il nick con cui firma i post; cosa che mi fa sembrare meno probabile l’ipotesi di un fake, che probabilmente avrebbe usato il nome del blog (thefashionist), senza badare alla sottigliezza.

Boh.

Commento #214 di jules chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 4:16 pm

@RL: pure io mi rifiuto di farlo, ma nello stesso momento mi vengono in mente i pantaloni segaculo verdepisello… chi indossa un capo del genere lo immagino probabile autore di chissà quali atrocità! XDD

Commento #215 di WeirdintheWyrd
gennaio 20th, 2010 @ 4:18 pm

@RL
Guarda, ho riletto tutto e ci ho riflettuto un po’:
È improbabile ma non impossibile che sia un troll; la storia di Usenet insegna che ci sono persone geniali capaci di creare fake che durano per anni e che raggirano anche i più intelligenti e smaliziati (Fosco, prendilo come un assist! Torna sul forum e di’ che non sei veramente tu, che volevi solo prenderci in giro! Funzionerebbe a meraviglia!). Tuttavia è vero che di troll di simile levatura non ne girano più da anni, ormai…
Escludo assolutamente l’ipotesi dell’intersezione insiemistica troll/netcook/bimbominkia: un bimbominkia sarebbe incapace di essere così plausibile.

Commento #216 di qbit
gennaio 20th, 2010 @ 4:19 pm

Si provveda a somministrare una massiccia dose di tranquillante alla bimbaminkia smaniosa d’arguzia #jules chinaski.

Commento #217 di Dora
gennaio 20th, 2010 @ 4:25 pm

Ah, bimbaminkia io? Ah ha ha.

Commento #218 di jules chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 4:28 pm

Benvenuta, Dora!
E, di grazia, in virtù di cosa farebbe bene ad assumere tranquillanti?
Ma soprattutto, cosa intendi per “smaniosa d’arguzia”?

DYO, fa che sia la moglie, fa che sia la moglie!!!! :°)

Commento #219 di qbit
gennaio 20th, 2010 @ 4:39 pm

Buon Pomeriggio,
questa querela verrà proposta in forma rdta per venire incontro alle loro capacità men-ta-li.

….

Commento #220 di Crakowski
gennaio 20th, 2010 @ 4:48 pm

@qbit: è vero, molti dettagli sono abbastanza incompatibili col bimbominkiesimo.potrebbe comunque essere un fake non bimbominkia, ma siccome non capisco una fava di queste cose tendo a fidarmi di quanto dici.quindi ipotizzando che sia veramente lui..oh mamma.orrore e raccapriccio.è spropositata quanto ridicola la reazione che ha avuto, in particolare nel cercare riparo nei soldi dell’amico potente, che non ha mai letto questo blog, nè il suo, nè twitter e compagnia bella perchè dubito sappia accendere un pc.

Commento #221 di RL
gennaio 20th, 2010 @ 5:55 pm

Scusate, ma…

Per evitare di tediarLa con termini specifici relativi alla materia giuridica, che Lei probabilmente non coglierebbe, mi formalizzo a lasciare in sospeso questa discussione, fino a che il mio cliente nonchè amico, non predisporrà diversamente.

Miformalizzo a lasciare in sospeso?!?

Forse voleva dire “mi LIMITO” a lasciare in sospeso?!?
Comunque, mai vista una comunicazione legale inviata via e-mail, dall’account dell’assistito, poi. Il valore legale è zero, anzi, forse chi le ha ricevute potrebbe anche fare una segnalazione per stalking. In fondo si tratta di uno sconosciuto che minaccia azioni legali non meglio specificate.

Ps: Betty, sei bravissima!!!

Commento #222 di Ilaria
gennaio 20th, 2010 @ 7:15 pm

Ho letto tutti i commenti e non comprendo
Si presume quindi che tale Fosco si sia presentato qui realmente, minacciando querele, che sia stato sedato da codesto amico Carlo e che siano state inviate e-mail da un presunto avvocato (E qui dico, visto che un po’ me ne intendo: un avvocato per azioni legali non manderebbe mai una mail)?
Ho capito bene?
Però andiamo, prendersela in quel modo…(E non parliamo della grammatica)

Commento #223 di Colonnello addormentato
gennaio 20th, 2010 @ 7:33 pm

“Lapo ti denuncia…”
ahahahahahahahahahahahahahahahah!

“Ti metto a stretto contatto con il mio avvocato”
ahahahahahahahahahahahahahahahah!

“sta rintracciando l’IP in questo momento”
ahahahahahahahahahahahahahahahah!

Mamma mia siamo alle comiche. Da grandi poteri derivano grandi responsabilità… e la tastiera è un potere troppo grande per certi idioti.

Commento #224 di Matteo
gennaio 20th, 2010 @ 8:46 pm

Ma poveretto,lasciatelo stare,in fondo che male fa?
Se è contento così meglio per lui,no?
A voi cosa importa di come si veste e di chi fotografa.
E’ innocuo,nessuno lo conosce ,nessuno se lo caga,
ha un sito che è una patetica imitazione di “The Sartorialist”,lasciatelo in pace.
Che senso ha sbertucciarlo,prenderlo per il culo?
Non è bello,non è affatto bello.
Folco,hai tutta la mia solidarietà.

Commento #225 di Dado della Bagina
gennaio 20th, 2010 @ 9:02 pm

Scusa,”Fosco”.

Commento #226 di Dado della Bagina
gennaio 20th, 2010 @ 9:04 pm

Dr. Jekyll

Ma poveretto,lasciatelo stare,in fondo che male fa?
Se è contento così meglio per lui,no?
A voi cosa importa di come si veste e di chi fotografa.
E’ innocuo,nessuno lo conosce ,nessuno se lo caga,
ha un sito che è una patetica imitazione di “The Sartorialist”,lasciatelo in pace.
Che senso ha sbertucciarlo,prenderlo per il culo?
Non è bello,non è affatto bello.
Folco,hai tutta la mia solidarietà.

Scusa,”Fosco”.

E Mr. Hyde

Io dormo fino all’una.
Non ho nessuno che mi comanda,mi diverto.
E non ho neanche la faccia di cazzo di Folco.

Ah,scusate,Fosco,
Il coglione si chiama Fosco,non Folco.

Bella cosa, la schizofrenia.

Commento #227 di jules chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 9:47 pm

‘Sto fosco è proprio un pirla.
Comunque se mi denuncia la Betty facciamo una colletta qua fra gli utenti e paghiamo qualsiasi parcella!

Commento #228 di HyPeRBaLLaD
gennaio 20th, 2010 @ 10:06 pm

Immagino come gongolerebbero (magari ce n’è qualcuno che lo sta già facendo, chissà)tutti quelli che “prima o poi potrebbero esserci conseguenze”, “torna a limare unghia”, “attenta a quello che dici” etc. etc. non so se davvero è fosco a scrivere qui, ma se così fosse mi sembra un po’permaloso per essere uno che ambisce al clamore della vita sotto i riflettori, la storia dell’avvocato è così patetica, per non parlare di quel “sfigati che lavorate io mi sveglio a mezzogiorno”, caspita, l’orgoglio di lavorare, il rispetto per chi lo fa e per chi vorrebbe poterlo fare, la repubblica fondata sul lavoro… queste cose mi mandano in bestia, così come il fatto che si possa credere di cancellare uno sfottò con le minacce: voglio credere che sia falso, ho bisogno di credere che sia un fake! La cosa più triste è che non ci sono nemmeno le carampane… vabbè, tutte considerazioni già fatte. Betty spero davvero che tu non debba avere grane, o di poter fare qualcosa nel caso in cui (gesti apotropaici di rito), ma che razza di mondo è quello dove ringhiamo e minacciamo per qualche caustica frecciata? che pena…

Commento #229 di Mayrosa
gennaio 20th, 2010 @ 10:06 pm

@ HyPeRBaLLaD
ma serio! organizziamo un “Pirla Day” con buffet e una selezione delle offese più belle ed insultanti scritte, cantate e recitate nei secoli, raccogliamo i soldi e, in caso di pronunciamento a sfavore di betty, riempiamo la città di scritte “pirla” e “dildo” con dopo il nome di un tizio a caso.

Commento #230 di Mayrosa
gennaio 20th, 2010 @ 10:11 pm

Trovo estremamente curioso il fatto che si sia generato un attacco così massiccio nei confronti di una persona, Fosco, simpatico, compagnone, sempre disponibile a tutto e a tutti e che non ha mai fato male a nessuno.
Sotto c’è qualcosa …. è arrivato il momento di tirare fuori il rospo ….
Betty che ti ha combinato Fosco … cosa è successo realmente

Commento #231 di Carlo
gennaio 20th, 2010 @ 10:14 pm

Minchia, simpaticissimo. Prima ci ha dato dei pezzenti perché di mattina lavoriamo, poi ha deciso che ci querelava in massa.

Hai dimenticato di aggiungere “un signore, pieno di autoironia”.

Commento #232 di jules chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 10:17 pm

Caro Folco,

io non sono laureata in giurisprudenza, sono una piccola bambina che non ha amici influenti, nè ricchi ma vive bene comunque.
Secondo me non ti devi arrabbiare così tanto per quello che scrivono qui, alla fine, che male ti fa?
Sappi che sotto-sotto, come dice la mia mammina, si vogliono tutti bene, quindi vogliono tutti bene anche a te.

Un bacino

Martina

Commento #233 di Martina
gennaio 20th, 2010 @ 11:11 pm

boh…a parte tutto, la cosa che mi lascia basito è l’incapacità o la scarsa disponibilità nel ridere di se stessi, ovvero alla riflessione personale su propri atteggiamenti messi magari spietatamene in evidenza. Dunque, questo blog è uno spazio dichiaratamente satirico, ci scappa la presa per i fondelli, a volte ci scappa la parolaccia, a Betty come a noi. A volte si trascende, è vero. La vita è così, ovunque, al bar, in casa, a scuola, e se sei un personaggio pubblico le tue caratteristiche si prestano a tutto ciò, mi pare normale. A volte ci si infervora, eh, per carità, magari anche esagerando, e ci si accanisce nei confronti del soggetto di turno così come a volte capita ci si attacchi malamente anche tra noi frequentatori. Però, accipicchia, mi pare che dovrebbe finire lì, nella discussione anche acida, oppure nel nulla se uno si chiama liberamente fuori e pensa semplicemente “il vostro giudizio è niente e lo ignoro”…e poi, voglio dire, è così difficile riderci sopra? oppure, è così difficile riflettere sui motivi che a volte rendono sarcastica la gente e che potrebbero (magari) anche aiutarci a migliorare? e soprattutto (qualora sia vero) è così difficile rappresentarsi senza il bisogno di tirare fuori l’avvocato di turno per paventare chissà che? non si richiede quì, mi pare, alcuna particolare capacità nel rappresentarsi autonomamente, è auspicabile solo un briciolo di onestà e autoironia, quì direi sempre ben accette. Certo, si rischia di non trovare terreno fertile, alle malve, luogo frequentato da gente in grado di pensare e di ridere degli altri così come di se stessi. Anch’io ho perso le staffe qualche volta, ma ho trovato gente intelligente che ha saputo capire la mia buona fede o la mia passione, che pur di segno opposto al mio ha tollerato oppure risposto per le rime. Credo che questo sia un luogo sano frequentato da gente sana, che a volte trascende e però va capita. Gli avvocati esistono e servono, però mi pare che in casi come questi possano essere tranquillamente evitati.

Commento #234 di luca chinaski
gennaio 20th, 2010 @ 11:13 pm

A Folco:

posso collaborare con te?
Sul serio, sono esausta: faccio la giornalista praticante, mi pagano nulla, eppure m’alzo ogni mattina alle sette meno un quarto e lavoro fino alle diciotto.
Sono una bella ragazza, parlo tre lingue e sono laureata in musicologia.
Ah, poi ho anche lavorato come fotomodella.

Non so, dici che può andare bene?
fammi sapere!

Commento #235 di Livia
gennaio 20th, 2010 @ 11:14 pm

C’è il blogger, c’è un viaggio di 6000 km, c’è l’avvocato in evidente stato mentale alterato… che si dia il via al pirla-journalism

Commento #236 di Yersinia P.
gennaio 20th, 2010 @ 11:57 pm

@Fosco/Folco/Fulco/Fulcro o quello che vuoi, un consiglio old fashion: vai a dormire prima, svegliati presto, magari vedi anche della bella gente in giro, al mattino presto un po’ assonnata, ma sai mai, può essere pure interessante, a metà mattinata già un po’ più sveglia e pure incazzosa (a metà mattinata sono intrattabile, se capiti dalle mie parti, localizzami), la nostalgia del cappuccio te la fai passare da presto e all’una anziché i cornflakes ti sgargarozzi (scusa il termine aulico, do you know aulico?) un piatto di pasta o una succulenta bistecca.

Comunque, se vuoi adire alle vie legali, potresti anche farlo nei confronti degli eredi di questo signore, come tutti noi del resto, ma sinceramente non ce ne cala nulla…

Commento #237 di Felix
gennaio 21st, 2010 @ 12:04 am

ehi… se vengo di nuovo molestata via mail da Fosco/Folco/Fulcro qualcuno aiuta anche me? :)

cmq, ragazzi oggi un duro colpo per lo sile italiano: the sartorialist ha immortalato proprio lui!!!! http://thesartorialist.blogspot.com/streetlapo-florence.html

E i commenti sono entusiasti (tranne pochissimi)… DISDETTA :(

Commento #238 di lulu
gennaio 21st, 2010 @ 12:13 am

sorry, la tastiera m’ha tradita o mi sono emozionata.

“stile italiano”
azzzz
:)

Commento #239 di Anonimo
gennaio 21st, 2010 @ 12:14 am

Però, in tutto questo, non dimentichiamoci che dietro a Fosco Presoperifondelli ci sta quell’altro emblema di stile ben più spaventoso di questo semi-sconosciuto, ovvero Lapo, che da bulletto manda avanti l’amico più sfortunello a prendersi le botte e lui comodo se la ride (e si prende i soldi) nel suo “loft” da “creativo”.
(No, non lo uso il termine alternativo a “creativo” che avrebbe inventato! Ne userei un altro che inizia lo stesso con “cre” ma finisce con “tino”).

Commento #240 di Mary
gennaio 21st, 2010 @ 12:18 am

è tutto il giorno che controllo e ricontrollo questo:
http://zefescionist.tumblr.com/

è la mia nuova droga! :-DDD
chi è il malva-crea(t)tore?

Commento #241 di TOD
gennaio 21st, 2010 @ 12:41 am

Yersinia, ti amo di un amore HunterS.Thompsoniano.

Commento #242 di jules chinaski
gennaio 21st, 2010 @ 12:42 am

Secondo me:
1. Fosco si è un po’ irritato e ha postato minacce di querele
2. … e non sortisce effetto. Quindi sparisce x in po’
3. Fosco allora si spaccia per il suo amico/collega Carlo e parla bene di se stesso e si crea l’alibi x non procedere x vie legali: glielo consiglia il suo amico Carlo!
4. … e non sortisce effetto. Quindi sparisce x in po’
5. Fosco finge quindi di essere il suo stesso Avv e manda minacce via e-mail (x altro dal suo stesso indirizzo)
6. … e non sortisce effetto. Quindi sparisce x in po’
7. Successivamente Fosco si rimaschera da Carlo (tutto sommato qlcuno gli aveva dato retta…) e tesse nuovamente le lodi del suo caro e buon amico Fosco – i.e. se stesso

temo non sia finita…
Vediamo da cos’altro si maschererà Fosco prossimamente!

Commento #243 di Luckyfish
gennaio 21st, 2010 @ 1:41 am

Go go Gadget Internet Lawyer, yay!

Fosco, FACCE SOGNA’.

Commento #244 di anoni-mou
gennaio 21st, 2010 @ 1:59 am

Questo Losco, invece di ringraziare Betty per averlo tirato fuori dall’anonimato, cosa fa? Se ne viene fuori con minacce e querele. Gesù, è proprio vero che più si è piccoli ed insignificanti e più si tende a fare voce grossa.

Commento #245 di Barbara
gennaio 21st, 2010 @ 2:00 am

fosco, ti ringrazio per avermi fatto scoprire zefescionist, fa morire dal ridere. almeno qualcosa di buono da questa danza di fregnacce ne è uscito.

Commento #246 di RL
gennaio 21st, 2010 @ 10:26 am

ciao, ho trovato questa perla, purtroppo FOsco non scrive più. Non mi rimane altro che leggere quello che ha scritto nel blog di Italian independent un pò di tempo fa (si sta presentando ai commentatori del blog):

Ciao ragazzi… prima di tutto grazie per avere dato uno sguardo al sito.
Inizio a rispondere ad Honnete, non voglio sembrare critico nei confronti del mio rivale che tra poco supererò, (Italian do it better), ma ho visto che a Milano si fa aiutare da una tipa carina a prendere le foto, ora non so se le foto vengano poi usate per il sito o per dei giornali…io comunque li ho immortalati…diciamo che sono un incubo per lui, sono venuto fuori dal nulla e sono praticamente in ogni angolo dove é lui, fotografo la stessa gente senza saperlo, etc…Insomma tengo la bandiera del Italia in alto, ma non l`Italia di adesso…ma l´Italia che ho lasiato 15 anni fa che ora non ce piú.
Sono propio d´accordo con voi…gli italiani sono veramente dei cafoni dovunque li trovi, io, noi siamo diversi , ci siamo fatti lavare il cervello dalla civiltá , dall´educazione e non dal perbenismo, siamo diventati una sorta di ibridi, fieri di essere Italiani, quelli che si vestono e mangiano bene , che socializzano, ma ci rifiutiamo di vivere li, e come se avessimo assagiato la cioccolata dopo anni di M…( scusate la volgaritá..ma non credo che ci siano bambini qui ma persone intelligenti).Vivere fuori ti fa cambiare, sapete cosa mi manca, solo la mia famiglia e il sole, ma per il resto, nulla, qui pago le mie bollette gratuitamente in internet, se mando una e-mail avró una risposta sia positiva che non, i mezzi funzionano 24 ore su 24, la macchina non serve e non c´é bisogno di stressarsi nel traffico, si fanno gli orari continui con pause giuste e meritate , e si guadagna bene.Devo dire altro?…si forse devo raccontarvi una barzelletta:
“Dio inizio a creare il mondo L´Inghilterra dove Piove, La Francia con i sui campi di lavanda, l`Olanda piatta come l´olio, La svezia con le svedesi, e guardando il tutto disse tra se:”Devo fare un paese in cui ci sia tutto, sole mare , vegetazioni ,Pianure, laghi e monti, e i tortellini rana(questa lo aggiunta io) e fá l´Italia.
Gli altri paesi esplodono di gelosia dicendo che Dio è ingiusto a fare un paese cosí bello.
In effetti Dio tra se dice:”Be Forse hanno ragione, ho fatto un paese estremamente straordinario rispetto al resto del mondo…lo rovineró un pó…CI METTERÒ GLI ITALIANI!!!

Ultima cosa Manlio non lo conosco ma cercheró di farlo…da bravo italiano una conoscenza in piú fa comodo….
un salutone a tutti voi…e buona domenica.

per altre chicche: http://blog.italiaindependent.com/2008/09/05/stili-per-strada/#comment-32440

mah!

Commento #247 di lulu
gennaio 21st, 2010 @ 11:54 am

ma l´Italia che ho lasiato 15 anni fa che ora non ce piú

non mi ricordo più… com’eravamo nel ’95?

Commento #248 di vipero
gennaio 21st, 2010 @ 12:30 pm

lasiato? propio?
odia pure la lingua italiana?
E una bella class action contro “l’azienda” dei creattivi? Non dovrebbero lanciare l’italian stail nel mondo? E lo lanciano anche se l’italia e gli italiani gli fanno schifo?

Commento #249 di luca
gennaio 21st, 2010 @ 12:50 pm

non mi ricordo più… com’eravamo nel ‘95?

Voi non so, io avevo cinque anni e ciucciavo pastelli a cera, per quel che mi ricordo.

Commento #250 di jules chinaski
gennaio 21st, 2010 @ 1:09 pm

lasiato? propio?
odia pure la lingua italiana?

Non la sopporta, davvero:

assagiato
un pó
lo aggiunta io
fá l´Italia.
tengo la bandiera del Italia

E’ che quando s’è fatto

…lavare il cervello dalla civiltá , dall´educazione e non dal perbenismo

ha sbagliato a impostare il programma di lavaggio e ha rimosso anche la grammatica, in più si è dimenticato del tutto il perché e il percome si usano i segni di interpunzone. Che infatti usa alla cazzo di cane come ogni buon italico truzzopirla che si rispetti.

In compenso scrive alla cazzo di cane anche in altre lingue.

Italian do it better

Esilarante il fatto che parli dell’Italia del 1995 come se si stesse riferendo a quale non so quale età dell’oro, lontana nel tempo e nello spazio.

Daje Fosco, torna qui a giocare con noi!
La nomination agli awards te la devi sudare.

Commento #251 di crawling chaos
gennaio 21st, 2010 @ 1:23 pm

*interpunzione*, sorry. =)

Commento #252 di crawling chaos
gennaio 21st, 2010 @ 1:33 pm

MA BASTAAAAAA!! E’ UNA TORTURA!

(ItalianS do it better)…
…la bandiera delL’Italia in alto…
…che ho lasCiato…
…non C’E'piú….
…gli italiani sono veramente dei cafoni dovunque li trovi, io, noi siamo diversi , ci siamo fatti lavare il cervello dalla civiltá…

(qui siamo proprio al parolibre!!)

… vivere lI’…
… E’ come…
… (scusate la volgaritá..ma non credo che ci siano bambini qui ma persone intelligenti)…

(sarebbe fin troppo facile ironizzare… lasciamo perdere)…

Vabbè basta… tralasciamo i “fa” i “pò” ecc. ecc.

Messaggio speciale per Jules Chinaski… perché solo tu puoi capirmi ;-)

“C’E’ LO D’AVANTI ALLA POSTA”

(letto ieri su un sms)
Sigh :-(

Commento #253 di Heidi Keppen Saare
gennaio 21st, 2010 @ 1:34 pm

Voi non so, io avevo cinque anni e ciucciavo pastelli a cera, per quel che mi ricordo.

dyo jules, che prurito alle dita… ;o)
(tranqui, eviterò. niente vipereggi)

Commento #254 di vipero
gennaio 21st, 2010 @ 1:34 pm

@TOD: ciao, scusami se ti rispondo solo ora, ma Ze Fèscionist si alza solo dopo mezzogiorno…
Che per caso ce l’hai un account tumblr? Ze Fèscionist, nella sua mostruosa magnanimità, cerca collabora(t)tori per coprire tutte le aree fèscion d’Italia (isole comprese, come Aiazzone): andate su http://zefescionist.tumblr.com/submit per mandare i vostri fescionissimi scatti a Ze Fèscionist!!!11!one!

Commento #255 di Ze Fèscionist
gennaio 21st, 2010 @ 1:43 pm

Ze Fèscionist, il blog(tumblr) è fantastico! Questo sì che è il vero italianstail

Commento #256 di Yersinia P.
gennaio 21st, 2010 @ 2:14 pm

Insomma tengo la bandiera del Italia in alto

ah beh, allora siamo a posto…

gli italiani sono veramente dei cafoni dovunque li trovi, io, noi siamo diversi , ci siamo fatti lavare il cervello dalla civiltá , dall´educazione e non dal perbenismo, siamo diventati una sorta di ibridi, fieri di essere Italiani, quelli che si vestono e mangiano bene

… detto da un cafone italiota medio, proprio di quelli che vengono disprezzati in patria e all’estero dalle persone di buon senso, suona surreale.

Commento #257 di elenalucrezia
gennaio 21st, 2010 @ 2:21 pm

@ Ze Fèscionist:
ok! stasera, dopo il brunch ci provo! :-)

Commento #258 di TODz
gennaio 21st, 2010 @ 4:40 pm

Messaggio speciale per Jules Chinaski… perché solo tu puoi capirmi ;-)

“C’E’ LO D’AVANTI ALLA POSTA”

(letto ieri su un sms)
Sigh :-(

Oh dyo. Pensa che c’era un tizio che mi tampinava qualche mese fa che non usava mai, mai le h nella coniugazione del verbo avere. Mai. Io gliel’ho fatto notare, ma lui è andato avanti, imperterrito. Gente strana.

“l’o detto subito che ai un sorriso stupendo. o tanta, tanta voglia di rivederti”

Commento #259 di jules chinaski
gennaio 21st, 2010 @ 6:04 pm

“l’o detto subito che ai un sorriso stupendo. o tanta, tanta voglia di rivederti”

Argh!!!
La prima cosa che mi viene è… ma sta gente vota?

Commento #260 di Heidi Keppen Saare
gennaio 21st, 2010 @ 6:23 pm

Ma… questo Fosco si esprime davvero così?
Si vanta di parlare quattro lingue e poi non sa scrivere la sua?

Commento #261 di Colonnello addormentato
gennaio 21st, 2010 @ 6:31 pm

Fosco

Commento #262 di susyA
gennaio 21st, 2010 @ 7:16 pm

Ahahahahah… Ze Fèscionist…

Sono ancor più orgogliosa della mia maglietta griffata “Fescion” (che non c’entra assolutamente nulla, precorre i tempi).

Commento #263 di Mae
gennaio 21st, 2010 @ 9:02 pm

Jules, io e la sintassi non andiamo spesso d’accordo. Non ti concederò mai il divorzio, comunque, eh.

Commento #264 di luca chinaski
gennaio 21st, 2010 @ 9:36 pm

Però,bisogna ammettere che il doppiopetto di Fuco…Folco..Foscio…Fusco..insomma lui, è molto bello.

Commento #265 di Pupetto Caravita di Sirigniano
gennaio 21st, 2010 @ 9:51 pm

Grazie cari, siete tutti molto fèscion, anche se vi alzate prima di mezzogiorno, fa niente, siete perdonati.
Comunque, se non lo sapevate, sapevàtelo: Ze Fèscionist è anche su twitter –> http://twitter.com/zefescionist

Commento #266 di Ze Fèscionist
gennaio 21st, 2010 @ 9:54 pm

@ Ze Fèscionist: a few minutes ago i spedished a photo to your site. did you received it or not? it’s a picture of a stunning smart lady all in wite i took on the street this afternoon after i had breakfast…

Commento #267 di TOD
gennaio 21st, 2010 @ 11:00 pm

@TOD – fescionissimo, sir, l’ho appena published, ora avverto pure Lapo, è troppo AHI-AHI!

Commento #268 di Ze Fèscionist
gennaio 21st, 2010 @ 11:08 pm

@ Ze Fèscionist: spero di aver dato un mio piccolo contributo a una nobile cause.. :-)

Commento #269 di TOD
gennaio 21st, 2010 @ 11:31 pm

@TOD – come si dice nei paesi civilizzati e troppo avanti (tipo avantissimo, tipo, che so, un’ora, a volte anche un’ora e mezza), non rozzi come l’Italia: avòja!!!

Commento #270 di Ze Fèscionist
gennaio 21st, 2010 @ 11:41 pm

Jules wrote:
“o tanta, tanta voglia di rivederti”
beh potrebbe essere un vocativo; mi ricorda un cid assicurativo che lessi anni fa, scritto evidentemente da qualche sgrammaticato; recitava:
“conducente del veicolo A: oh torto.
conducente del veicolo B: oh ragione.”
muahuah

Commento #271 di qbit
gennaio 22nd, 2010 @ 2:22 am

In questo momento purtroppo non posso leggere tutti i commenti (ho sonno), ma volevo condividere questo

Commento #272 di mancspag
gennaio 22nd, 2010 @ 3:19 am

il culo (PIRLA) e le mutande (PIRLA) di fuori (PIRLA) come (PIRLA) un bimbominkia (PIRLA) qualunque (PIRLA).
che razza di c@#¶]

Commento #273 di Zia Ida
gennaio 22nd, 2010 @ 10:14 am

Bagascia della miseria
Escementale è propio vero che il pirla è
Tanto tanto pirla porca di quella
Troia.
Yam;)

Commento #274 di ginobartali
gennaio 22nd, 2010 @ 12:13 pm

Questo post della Bettyaccia è diventato una acquasantiera.
Bettyuccia, dovresti seriamente considerare l’idea di fondare un partito, sei una icona pasionaria e trascinante, o perlomeno ne hai (oppure ai, oppure aih)la stoffa .

Commento #275 di Mutanda Di Ferro
gennaio 22nd, 2010 @ 12:39 pm

ne hai (oppure ai, oppure aih)la stoffa.

si dice I-I, insegnati! ;o))

Commento #276 di vipero
gennaio 22nd, 2010 @ 1:50 pm

@Vipero
Saresse propio meglio che me lo imparo, potrebbi avere una sciàns per lavorare da Lapo con orario flessibile dopo il mezzogiorno e ottenere la cittadinanza onoraria svedese.

Commento #277 di Mutanda Di Ferro
gennaio 22nd, 2010 @ 4:16 pm

@mutanda di ferro.
Che tu sia maledetto se parli ancoro di sto cazzo di fosco o lapo o chi sia,maledetto tu e 10 anni di disgrazie alle vostre famiglie…parliamo di altro…questo a stufato..e pure tu mutanda di merda!

Commento #278 di faustocoppi
gennaio 22nd, 2010 @ 4:23 pm

che coglione sei Fausto Coppi hai scritto a senza h…sei amico di Fosco?…ha un dolore al cuore …muoio …la maledizione…..

Commento #279 di ginobartali
gennaio 22nd, 2010 @ 4:25 pm

OMG, “che tu sia maledeeeeeettoooo!”, me pare la Madre di Jean Claude!!!! troppo fèscion, I must tell Lapo about it!!1!

Commento #280 di Ze Fèscionist
gennaio 22nd, 2010 @ 4:31 pm

@faustocoppi:
Mi è arrugginito l’orlo delle mutande di ferro dalla paura della maledizione lanciata in nomine Lapis. Non ho capito di cosa vuoi parlare nei commenti su un post dedicato a Fashionpirla, scegli un post, o un blog, o un’altra galassia e portaci il culo, qui stiamo disquisendo costruttivamente di moda,design, matericità, viral marketing,stilemi,fashion,pirlas,avvocati finti o veri,ipsilon del culo exposed,paesaggi svedesi,sane dormite fino a mezzogiorno, ..uuuuh, hai (ai,aih,I-I,aiaiaai,hhhhhaaargh,ouch!, a-e-i-o-u- )voglia te!
Comunque diverte questo Barnum mediatico, la teoria del Viral market trova qui la sua applicazione.

Commento #281 di Mutanda Fescìon
gennaio 22nd, 2010 @ 6:37 pm

E fu così che, sotto minaccia di azione legale, Betty fu costretta a chiedere scusa, in queste circostanze incontrò Fosco, e a poco a poco i due ebbero modo di conoscersi, apprezzarsi, innamorarsi.
La loro grande storia d’amore venne quindi raccontata in due folgoranti libri:
“Scusa ma ti chiamo pirla”, e il seguito un po’ spinto “Scusa ma ti voglio usare come dildo”.

Commento #282 di Allevi3metrisopralcielo
gennaio 22nd, 2010 @ 7:17 pm

Penso che il pirla non sia Fosco ma siano invero il cameraman che ha fatto le riprese ed il montatore dei video messi su youtube, perchè avrebbero dovuto levare le immagini delle mutande. Quanto al biglietto da visita lo trovo accattivante e la sua foto ritengo sia fashion ….. qui peccate di invidia cari amici … si …. proprio invidietta

Commento #283 di Carlo
gennaio 22nd, 2010 @ 8:20 pm

Una scossa ha (a,ah,ah-ah,AHAHAHAHAH!!!)attraversato le mie mutande, che si sa, essendo di ferro sono ottime conduttrici di elettricità, quando ho visto manifestarsi l’Amico Protettore, baluardo e difesa del povero pirlescìon (un pirla-fescion)che erigendosi al ruolo di psicologo trova nella invidia degli scriventi la molla distruttrice della figura cotanto apprezzata dall’italico segno I-I (AHI-AHI).
Tanto per cambiare si da colpa ai sottoposti cameraman e montatore per l’evidenza mutandifera e non certo al buon gusto (o al fescìon) del soggetto che espone le pudenda senza alcun ritegno.
Compliments, dear friend of Pirla, you are very, very, very.
What, …you know, or you can imagine.

Commento #284 di Mutanda Fescìon
gennaio 22nd, 2010 @ 9:11 pm

attendo con ansia le nuove foto di lapo italian stail….. per capire quale sara’ il nuovo trenty del futuro
ahahahhaha
alla malgioglio!!

Commento #285 di alessandro
gennaio 22nd, 2010 @ 9:55 pm

la sua foto ritengo sia fashion

Di tutte le cose che ho desiderato essere nella mia vita, questa è davvero il fanalino di coda della classifica. Onestamente, credo sia la prima volta che vedo quest’aggettivo usato senza intenti parodistici/di presa per il culo.

Comunque, tanto per dire, la mia foto della patente è un casino più bella di così. Su quella dell’abbonamento alla metro non scommetterei, ma quella della patente sì di sicuro.

Commento #286 di jules chinaski
gennaio 22nd, 2010 @ 9:57 pm

jules, chi usa fashion preceduto da ritengo sia lo fa con intenzionalità per lo meno glamour.
Sulla tua foto ci avrei scommesso la mano sinistra (che oggi mi ha dato certa fisica soddisfazione). Non pensare male, eh…

Commento #287 di luca chinaski
gennaio 22nd, 2010 @ 10:32 pm

Fosco ha realizato come fotomodello numerose campagne pubblicitarie in Svezia; in Italia è stato più volte scelto come modello stiloso:
http://www.poshfit.com/photogallery.html

Commento #288 di maryone
gennaio 22nd, 2010 @ 11:53 pm

OMG it just dawned on me: prendete Mr Brown di Andrea Pellizzari, poi prendete Epifanio di Antonio Albanese, frullateli insieme e… TA-DA! la foto fèscion sul bigliettino da visita! Manco quella è un’idea origgginale…

Commento #289 di Ze Fèscionist
gennaio 22nd, 2010 @ 11:59 pm

Fosco ha realizato come fotomodello numerose campagne pubblicitarie in Svezia; in Italia è stato più volte scelto come modello stiloso:
http://www.poshfit.com/photogallery.html

Oddio! Questa gallery di grassoni con pochette, con la chicca finale di uno che sembra un prete che esce dal convento di San Francesco, è DEVASTANTE!
Che Dio li perdoni.

Commento #291 di Anonimo
gennaio 23rd, 2010 @ 12:52 am

intervista a fusco
http://www.piaceremagazine.it/canale.asp?id=649

Commento #292 di francesco
gennaio 23rd, 2010 @ 10:47 am

Caro Anonimo (Commento #291)
… penso che tu sia una checca isterica

Commento #293 di maryone
gennaio 23rd, 2010 @ 11:33 am

Cara/o maryone, in un certo senso hai ragione, visto che sono una donna. Comunque complimenti, non so chi tu sia ma a quanto pare non riesci bene neanche negli insulti gratuiti.

Commento #294 di Ilaria
gennaio 23rd, 2010 @ 11:58 am

visto le tue critiche gratuite alla pancetta di alcune persone, ci potevano essere tre opzioni sulla tua figura:
una checca isterica,
una donna insoddisfatta,
o una persona che aveva una giornata no

Commento #295 di maryone
gennaio 23rd, 2010 @ 12:09 pm

‘scolta, diciamo che provvisoriamente ho tempo da perdere con una/o come te… detto tra noi, ma chiccazzo ti conosce? Ma comeccazzo ti permetti di dare giudizi, quelli sì gratuiti, sulla mia vita? Se hai la pancetta e ti senti chiamato/a in causa caxxi tuoi… iscriviti in palestra. Addio

Commento #296 di Ilaria
gennaio 23rd, 2010 @ 12:19 pm

Non ho voglia di litigare o altrimenti offendere.
Ho risposto in quela maniera solo per farti capire che definire persone dei grassoni non è carino. Lo sai che molte persone obese hanno problemi ormonali …..

Commento #297 di maryone
gennaio 23rd, 2010 @ 1:40 pm

pzioni sulla tua figura:
una checca isterica,
una donna insoddisfatta

Minchia, che persona squisita. Omofobo e misogino e cretino in giusto un paio di righe. Meno male che non bisogna dare giudizi gratuiti.

Commento #298 di jules chinaski
gennaio 23rd, 2010 @ 2:44 pm

@ Maryone
Il caso clinico del nostro eroe non cessa mai di stupirmi, abbiamo oltrepassato galoppando lo sdoppiamento della personalità e siamo addirittura giunti alla quadruplicazione della stessa.
Interessante osservare il processo evolutivo del post che, come un virus (il Viral Marketing colpisce!)muta continuamente e si autoalimenta di nuova linfa.
Spero diventi una creatura a sè e raggiunga vette di contaminazione altissime (millemila commenti), una specie di The Rocky Horror Picture Show che ci alienerà negli anni a venire consacrando la figura del Pirla e rendendolo scheggia di cultura popolare.
In pratica, ciò che Lui cercava, lo ha ottenuto “propio” attraverso chi disprezza.
Voglio essere trendy e precorrere i tempi, “serfando” (cit. Lapesca) sulle onde della moda, corro in garage e, dopo aver sverniciato con la mola le ferree mutande, le voglio fare del colore Bluette come gli occhiali del nostro Pirl Idol..

Commento #299 di Mutanda Di Ferro
gennaio 23rd, 2010 @ 3:23 pm

Eccazzo no!
il 300 lo voglio io…..

Commento #300 di Mutanda Di Ferro Bluette
gennaio 23rd, 2010 @ 3:24 pm

ti perdonano tutto tranne il successo ahahahaha
http://repubblica.it/cronaca/elkann_ritratto-2048781/

Commento #301 di luca
gennaio 23rd, 2010 @ 3:52 pm

“un ufficio che pare un cartone animato, tra esplosioni di colori chimici, vertigini di fucsia e precipizi di blu”… OMG, sooooo fèscion!

Commento #302 di Ze Fèscionist
gennaio 23rd, 2010 @ 7:12 pm

mutanda di ferro bliette…
vorrei tanto sposarti ;D

Commento #303 di la...zara
gennaio 23rd, 2010 @ 7:42 pm

ehm, la vecchiezza avanza.
“bluette” volevo dire…

Commento #304 di la...zara
gennaio 23rd, 2010 @ 7:43 pm

@la…zara
“Osgood, voglio essere leale con te: non possiamo sposarci affatto”. “Perché no?”. “Beh’… in primo luogo io non sono una bionda naturale…”. “Non m’importa”. “… e fumo, fumo come un turco…”. “Non m’interessa”. “Ho un passato burrascoso: per più di tre anni ho vissuto con un sassofonista”. “Ti perdono”. “Non potrò avere mai bambini…”. “Ne adotteremo un po’.”. “Ma non capisci proprio niente, Osgood! Sono un uomo!”. “Beh, nessuno è perfetto”. (da “A qualcuno piace caldo” di Billy Wilder)

Commento #305 di Mutanda Di Ferro Bluette
gennaio 24th, 2010 @ 1:55 am

Mutande etc., dopo questa citazione voglio sposarti anch’io.

(Luca, so che capisci)

Commento #306 di jules chinaski
gennaio 24th, 2010 @ 3:31 am

#301: di grazia, quale successo?
che immagine morbosa dà Lapo di sè in questa intervista..mette i vestiti di suo nonno tipo Norman Bates in Psycho che metteva i vestiti della madre morta.

Commento #307 di RL
gennaio 25th, 2010 @ 4:14 pm

il coglione si chiama _Fiasco_

Commento #308 di verde d'invida
gennaio 25th, 2010 @ 5:42 pm

al di là della caricaturizzazione forse un pò forzata (e l’indignazione “di maniera” dei campanari di betty), non riesco a capire cosa questi gasatissimi perditempo vestiti alla moda e con macchina fotografica alla mano usata senza enorme ricerca o fantasia rivendichino di avanguardistico o anche solamente creativo.

Commento #309 di #derbcrash#
gennaio 25th, 2010 @ 7:11 pm

#derbcrash#
“non riesco a capire cosa questi gasatissimi perditempo”
….. ecco, visto che non ce riesci … nun te sforzà … te pò fà male

Commento #310 di Manu
gennaio 25th, 2010 @ 9:53 pm

io quella cosa di poshfit non la posso veramente guardare.
a parte questo, mi sono letta tutti i commenti e devo fare AUting: io lavoro nel brillantissimo e glitterato mondo di Fosco, l’ho pure visto un paio di volte che fotografava al Pitti.
Una considerazione:ci sono TANTE persone che nella moda lavorano (quasi tutti dalle 9 alle 6 e straordinari, come in quasi tutti gli altri lavori) e lavorano bene.
Al di là del ritenere il mondo della moda IN SE’ (scusate l’apostrofo) fatuo e inutile, che può essere un pensiero condivisibile oppure no (a me la moda fornisce il pane quindi sono di parte!) gente come Lapo e Fosco/comecavolosichiama sta sullo stomaco perché NON SA FARE NIENTE.
Sono degli improvvisati, che sopravvivono solo grazie alle conoscenze e ad una supposta celebrità, sono dei parassiti che campano sul lavoro di chi investe davvero soldi e vita nel fare un bel prodotto che qualcuno possa comprare con soddisfazione.
Gente come Miuccia Prada, che sa fare il suo mestiere e bene, non li prenderebbe neanche in considerazione.
Questa della Alfa, da persona che lavora nel marketing (come forse alcuni di voi fanno/faranno) è una pessima operazione di comunicazione. Ha avuto poco risalto, il target non è centrato, l’idea è trita e ritrita, il binomio auto/moda è vecchio come mia nonna.
Sta gente è un rimasuglio della Milanodabere peggiore, in cui se eri amico dello stilista ti ritrovavi a fargli da ufficio stampa senza nessuna qualifica né capacità. Sono la faccia peggiore del mondo della moda.

Commento #311 di anonima lavoratrice
febbraio 2nd, 2010 @ 3:38 pm

Aggiungo: i look fotografati da Fosco sono BRUTTI e CASUALI. I fashion blogger sono una razza strana che spesso sopravvive grazie alle “carampane” come le chiamate voi, dando origine a casi di celebrità inspiegabile come Chiara Ferragni di The Blonde Salad.
Ma la cosa che distingue i fashion blogger (quelli che “fotografano per strada” almeno) di peso dalla massa è l’originalità dell’idea, la capacità di individuare l’insieme che funziona, indipendentemente da quanto assurdo sembri a un primo sguardo. The sartorialist ad esempio ha un occhio incredibile per gli accostamenti di colore, al di là dei look improbabili sono idee che si possono tranquillamente riprodurre in modo più sobrio.
I look di Fosco sono solo “strani”, spesso già triti e ritriti o addirittura di poco gusto come questo:
http://i9.photobucket.com/thefashionist/IMG_2249.jpg

PS alla fine dei commenti al post che avete citato, sul blog di italia indipendent, c’è una citazione di Ugo Volli che mi ha ucciso.
Inviterei il prof. Volli a fare causa :D

Commento #312 di anonima lavoratrice
febbraio 2nd, 2010 @ 3:51 pm

cara anonima lavoratrice penso che rimmarrai anonima se scrivi queste idiozzie.

1)svegliati dal torpore mentale

2) cerca di ampliare il tuo lessico evitando di tempestarci della triste espressione “triti e ritriti”

3) prima di parlare di una persona informati ( Fosco non è ricco, non ha le spalle coperte e non è raccomandato da nessuno, viene dalla strada. Lapo è una questione a parte; è completamente diverso da Fosco)

4)”Miuccia Prada, che sa fare il suo mestiere e bene” …. forse se non c’era Bertelli sarebbe stato tutto diverso

5)tu hai scritto: “c’è una citazione di Ugo Volli che mi ha ucciso.Inviterei il prof. Volli a fare causa :D”

la citazione riportata nel blog di Italia Independentè è la seguente:

“Fino alla fine del 700 l’abito di gala era costituito da brache a sbuffo, camicie di pizzo e calze di seta ed il frac era un costume da caccia e cavalcata.
Quando quest’ultimo durante l’800 rinunciò ai suoi colori e divenne l’abito formale obbligatorio, lo smocking era una sorta di giacca informale indossata dai signori per consumare un sigaro.
L’abito scuro che lo ha sostituito, in particolare il gessato era anch’esso un indumento da villeggiatura . Concludendo non è improbabile che tute e giacconi oggi confinate nel mondo informale e dello sport siano destinate per le prossime generazioni a diventare abiti di gala”

sono le testuali parole di Ugo Volli, lettera per lettera, quindi Ugo Volli deve fare causa a se stesso?? ….
penso al contrario sia lusingato di sapere che lo stile fitness chic nasce da una sua arguta riflessione.
Se vedi i comunicati del Pitti compare sempre “Spot Glam la nuova linea fitness chic di Fornarina”.
Il fitness chic è la nuova tendenza e Ugo Volli da profondo conoscitore della società ne ha preannuciato l’arrivo.

Ma Fosco in questo che c’entra!!!

6)cara eterna anonima lavoratrice, l’invidia è una brutta bestia

Commento #313 di francesco
febbraio 2nd, 2010 @ 11:23 pm

Chiariamo che cosa è il Fitness Chic.
E’ uno stile di moda che interpreta in maniera elegante il vestire fitness ed è adatto ad ambienti non solo sportivi.
Materiali pregiati per capi fitness, abbinamenti sportivi-eleganti o l’attitudine sportiva coniugata al dettaglio sartoriale sono elementi cardine dello stile fitness chic.

L’UOMO VOGUE celebra lo stile Fitness Chic:
http://www.fitnesschic.it/news/uomo_vogue.html

Fornarina Sport Glam fitness-chic, News del 11 Jan 2010:
http://www.fornarina.com/#news

L’analisi di Volli è stata perfetta.

Commento #314 di francesco
febbraio 2nd, 2010 @ 11:43 pm

@ francesco: il sito a cui fai pubblicità fa cacare. non m soprende che tu ti sia messo a difendere quel cialtrone di “fusco”. ;-)

http://www.fitnesschic.it/portraits.html
di chic ne ho visto ben poco (=quasi inesistente) in questi ritratti esemplari.
il cattivo gusto impera; cercate di trovare testimonial più credibili.

Commento #315 di TOD
febbraio 3rd, 2010 @ 1:29 am

@francesco
Preferisco non commentare le tue affermazioni 1 e 2 (non ho neanche capito a quali scopo tu le abbia scritte, dire il vero, se non quello di sfogare una qualche frustrazione).

Per quanto riguarda la 3, è un fatto che Lapo fosse noto prima ancora di dimostrare cosa fosse in grado di fare. Sulle capacità di Lapo a livello personale non indago (sarà di sicuro una favolosa persona, e il suo stile di abbigliamento pare piaccia a tutti – a me non sempre ma è un fatto di gusto personale). Ma sulle sue capacità imprenditoriali il business (?) Italia Indipendent parla da solo. Mi pare che abbia venduto già quest’estate una fetta importante della società all’azienda che produce e distribuisce i suoi capi, e un aumento di capitale in un’azienda così giovane non è quasi mai un buon segno.
Pronta a ricredermi se poi, sulla lunga distanza, producesse qualche profitto.
Il progetto Alfa che coinvolge Fosco è un progetto di Viral Marketing basato su un blog che non viene commentato, e a bassissima notorietà. Ho detto tutto. Dunque, non è un progetto riuscito. A esempio contrario, ti porterei la riuscitissima collaborazione tra il blog di Tavi e Rodarte.

Sulla 4, non so chi sia tu per mettere in dubbio il talento (peraltro in questo caso, premiato dal successo commerciale) di M.Prada. Io credo che tu possa pensarla come vuoi e suppongo che il team di Prada continuerà a fare un buon lavoro anche senza la tua approvazione.

Per quanto riguarda la frase di Ugo Volli, sì certo è riportata letteralmente, ma allo scopo di legittimare un progetto commerciale di francamente dubbio gusto e dubbia utilità. Mi pare di capire che sei in qualche modo coinvolto nel progetto, per cui onore al merito del tuo crederci fino in fondo, e proprio per questo ti inviterei a tenere in considerazione le critiche come qualcosa di utile a migliorarne la qualità, come farebbe qualsiasi persona intelligente.

E la 6…oh che noiosi che siete. Quando non avete nient’altro da dire salta fuori la storia del soloinvidiosi frustrati.
Io sto benissimo nei miei panni “anonimi”, che sono tutto meno che perfetti. Puoi credermi oppure no, mi sta benissimo.
Potrei ribatterti che alla luce degli ultimi fatti di cronaca anche Lapo mi pare avere i suoi problemi, e neanche piccoli, e che Fosco ha ampiamente dimostrato di non poter essere oggetto dell’invidia di nessuno – ma dai lasciamo stare ;)

Il senso del mio intervento è che il mondo della moda è già pieno di persone che fanno, e meglio, quello che fanno sia Lapo che Fosco. Non apportano idee originali, non producono né guadagni né posti di lavoro. Mi sembrano francamente superflui in tutti i sensi. Ma ripeto, pronta a ricredermi se il progetto finalmente darà dei risultati invece di fare la fine della Guru.

PS. Mi è perfettamente chiaro cosa intendi per Fitness Chic, grazie. ma non capisco cosa ci sia di nuovo in questo concetto dato che da più di 10 anni i dettagli dello sportswear, anche i più tecnici, si vedono sulle passerelle. Non capisco l’apporto di Elisabetta Canalis in infradito, anche.

Commento #316 di anonima lavoratrice
febbraio 3rd, 2010 @ 2:10 pm

Non ho parole…Quelle sono gia’ state sprecate per infamare Fosco, protagonista di un originale avventura fotografica in giro per l’ Europa…Ogni volta che si realizza un qualcosa di diverso dai soliti schemi si punta subito il dito contro, insieme ad una schiera di qualunquisti, a chi ne è il protagonista. Peccato davvero, peccato sprecare parole per dimostrare che non si è intelligenti, per dimostrare che si è ancorati ad un mondo vecchio, pieno di schemi, senza visione dell’ innovazione. La parola che vorrei sprecare dopo aver letto questo articolo, con tutto rispetto, è PECCATO.

Commento #317 di Cilly
febbraio 3rd, 2010 @ 9:19 pm

Dunque, Cilly, la (presunta) originalità è IL valore assoluto?

Commento #318 di Lan
febbraio 3rd, 2010 @ 11:02 pm

Lan, mi togli le parole di bocca. Dove starebbe l’innovazione in tutto questo?
A me sembra che l’unica cosa positiva dell’operazione sia che Fosco viene pagato per fare un lavoro brutto e la Alfa (che ricordiamolo, è LA FIAT – uh che sforzo!) paga Lapo per un’operazione di marketing che non funziona.
Insomma, se sono contenti mi fa piacere per loro, ma certo non possono essere obiettivamente soddisfatti della riuscita.
La cosa triste è che invece di cercare di migliorarsi ci si metta a insultare chi critica.

Commento #319 di anonima lavoratrice
febbraio 4th, 2010 @ 10:33 am

Materiali pregiati per capi fitness, abbinamenti sportivi-eleganti o l’attitudine sportiva coniugata al dettaglio sartoriale sono elementi cardine dello stile fitness chic.

uau. che equivale a dire ” metto i pantaloni di acrilico blu elettrico troppo corti insieme ai mocassini”.

Commento #320 di Fiorenza a.k.a DDRD(evotchka)
febbraio 4th, 2010 @ 10:37 am

“anonima lavoratrice”
sono stato leggermente esagerato con la mio ultimo post e ti ringrazio che tu abbia poi usato toni pacati.
Ho precedentemente risposto solo per ribadire che le parole di Ugo Volli sono state riportate integralmente e che esprimono un concetto interessante ed in linea con la tendenza del momento ( che probabilmente non è tendenza ma un pezzo di storia della moda , ma questo lo dirà solo il tempo).

Tornando a tutto il resto che si è scritto, vorrei sottolineare in ordine:

Ugo Volli è docente di Filosofia della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Torino e ha scritto dei pensieri in linea con lo stile fitness chic ma che non è una bandiera di tale stile.

Il portale fitnesschic.it con cui io ho collaborato si occupa dello stile fitness chic ma non ha l’esclusiva .Uno stile è di tutti quelli che lo vogliano seguire. Inoltre il sito si interessa di molte altri argomenti come lo sport vintage, gym, medicina etc….

Il sito fitnesschic.it non ha niente a che fare con Fosco. Li lega solo una iniziale collaborazione legata alla pubblicazione di foto, collaborazione che il portale ha con innumerevoli altri fotografi erpoprietari di blog.

Fosco non è Lapo. Sono due persone completamente diverse, uno viene dalla strada, Fosco, uno viene dal mondo dei ricchi annoiati , Lapo.
Che sappia io, la loro amicizia e collaborazione è recente e per il momento limitata al tour oggetto della dissetazione.

Le mie sono state solo precisazioni;
un saluto “anonima lavoratrice” ed in bocca al lupo per il tuo lavoro.

Commento #321 di francesco
febbraio 5th, 2010 @ 9:12 am

Francesco, nessun problema. Se nella vita i miei problemi fossero i commenti a un blog, mi preoccuperei moltissimo.
Ci terrei a dire che nessuno qui ha fatto confusione tra Fosco e Lapo. Peraltro Lapo è stato coinvolto per primo da Fosco in un suo commento, ma non mi pare che si sia risentito dalle varie prese in giro di questo blog o di altri, credo sappia che queste cose sono la conseguenza dell’essere un personaggio pubblico.

Commento #322 di anonima lavoratrice
febbraio 5th, 2010 @ 10:32 am

Non me la bevo.
E’ ormai dal post-Rinascimento che generalmente l’Italia non è più in grado di elaborare qualcosa di veramente originale.
E se proprio bisogna importare dall’ estero, che scopiazzassero almeno decentemente anziché paparazzare la prima trucidona Mediaset sotto tiro.
Guardate al minuto 0:43 qua.

Commento #323 di Candy Killer
febbraio 5th, 2010 @ 4:51 pm

Che tristezza, chissà quanti soldi beccano poi dall’Alfa Romeo per sta truffa. Mah.

Commento #324 di Lox
marzo 11th, 2010 @ 7:06 pm

Testone Fosco è un grande.Bravo continua a parlare di lui. Ti rode? Dimmi FIGLIOLO: ma tu che sai fare oltre che guardare gli altri da dentro la stanzetta che tua madre frettolosamente rimette in ordine. Da quanto non esci? Apri la finestra,coraggio,non avere paura, mica ti faccio una colpa per come sei.

Commento #325 di oIRUF
aprile 23rd, 2010 @ 10:21 am

FINALMENTE UN COMMENTO INT, FOSCO SEI UN GRANDE

Commento #326 di Anonimo
aprile 23rd, 2010 @ 10:32 am

Pagine: « 1 [2] Mostra tutti i commenti

Lascia un commento

Tag permessi: <a href=""></a> <b></b> <i></i> <strike></strike> <blockquote></blockquote>

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>