Autore Topic: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"  (Letto 104352 volte)

SaintJust

  • Visitatore
Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« il: Agosto 14, 2008, 11:31:10 am »
Non so cosa stia succedendo in questo periodo (il caldo?) ma sembra che gli stupri di gruppo siano diventati il nuovo sport nazionale, vi segnalo un pò di episodi:
- a Genova
- a Firenze (per l'avvocato: lei era consenziente)
- ad Avellino
- a Bologna (si difendono: «Voi cosa avreste fatto nei nostri panni?» ...)


Ciliegina sulla torta: in Gran Bretagna, se sei ubriaca e ti violentano, un pò è anche colpa tua, sì insomma, te la sei cercata.
Inutile dire che concordo col commento di Vera Baird alla fine dell'articolo.

Cettyola

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 10182
  • Streusoland
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #1 il: Agosto 14, 2008, 12:27:31 pm »
Secondo me gli stupri ci sono sempre stati, solo che in questo periodo i giornali gli danno più visibilità per assenza di altre notizie o perchè  si preferisce parlare di stupri anzichè degli affaracci politici del Paese.
Detto ciò, mi stupisce che un organo britannico possa arrivare ad una riduzione del 25%  dall'indennizzo se hai bevuto. E pensare che in UK sono avanti...sicuramente chi ha stabilitò ciò è un uomo.
Ama chi ti ama, frequenta chi cerca la tua compagnia, offri doni a chi ti offre doni e a chi niente ti dà non dare niente. (Esiodo)

Crazy Simo

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2173
  • Quisque faber fortunae suae
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #2 il: Agosto 14, 2008, 01:05:46 pm »
Inserito da: Cettyola
Secondo me gli stupri ci sono sempre stati, solo che in questo periodo i giornali gli danno più visibilità per assenza di altre notizie

quoto Cettyola, gli stupri appartengono a quelle notizie che si tirano fuori in mancanza d'altro o per coprirne altre più compromettenti (qualche tempo fa ricordate quante persone venivano aggredite da pitbull o altri cani domestici? Passata qualche settimana toh! dei cani non si parla più; per non parlare poi dei casi di suicidio, non mi credereste se vi dicessi quanti se ne verificano all'anno senza esser divulgati.)
Quello che mi fa schifo è che nel 2008 ci debbano essere persone che giustificano uno stupro con: "Voi cosa avreste fatto nei nostri panni?"

So che non centra, però potreste dirmi dov'è la discussione relativa alla morte di Heat Ledger? Non riesco a trovarla  :(
« Ultima modifica: Agosto 14, 2008, 01:16:20 pm da Crazy Simo »

Siminsen

  • Visitatore
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #3 il: Agosto 14, 2008, 01:21:30 pm »
Mi ricordo anni fa un articolo di Aldo Busi su un femminile (Amica?) che stavo leggendo dalla parrucchiera.
Raccontava di una donna che uscita di casa di notte per recarsi in farmacia a prendere delle medicine per il figlio con la febbre subiva una violenza di gruppo.
E Busi diceva che una comunità non sarà mai civile fintanto che una donna non potrà andarsene in giro come, dove e a che ora vuole senza rischiare la pelle.
Strappai la pagina e me la portai a casa: da quel giorno ho amato Busi.
E poi, oltre il danno, la beffa del "te la sei cercata" fa più male di una flagellazione.

Poi, lo sciacallaggio dei media.

Edera

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 138
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #4 il: Agosto 14, 2008, 08:35:15 pm »
Io penso che sia anche una conseguenza di un comportamento che vedo molto diffuso, cioè la tendenza a giustificare quasi ogni azione scorretta prima della maggiore età (ahimè spesso anche dopo). Tipo: hai fatto una foto di nascosto a una compagna nuda e l'hai messa su youtube? RAGAZZATA! Hai cercato di allungare le mani su una tua amica? SONO RAGAZZI...
Allora figuriamoci, stuprare una sbronza, vestita poco ecc. è legittimo.
Così non ci si rende conto che è ipocrita criticare gli integralisti che fanno portare il velo alle proprie donne ed eseguono la lapidazione e poi dire "E' stata stuprata ma era in minigonna? Allora se l'è cercata..."
Giustificare uno stupro, anche in parte, è retrogrado e maschilista come e più di obbligare una donna a vedere il mondo da dietro una griglia di stoffa.
Edera

Geeklo

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 100
  • il ragazzo dejà-vu
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #5 il: Agosto 14, 2008, 08:55:46 pm »
non che cambi qualcosa, ma mi fa persino più schifo quando sono ragazzini.
sarà che è sintomatico dell'ambiente (e della mentalità) in cui vengono cresciuti...
"The only difference between tattooed people and non-tattooed people, is that tattooed people are way cooler and can kick your ass!"

Wayne07

  • Visitatore
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #6 il: Agosto 14, 2008, 09:25:24 pm »
Giustificare uno stupro, anche in parte, è retrogrado e maschilista come e più di obbligare una donna a vedere il mondo da dietro una griglia di stoffa.

Hmm... "retrogrado" forse. "Maschilista", perlomeno per come la vedo io, no.

Che intendiamoci: io "maschilista" e "maschio" mi ci sento molto. E ho tutta quella serie di atteggiamenti e considerazioni sul genere femminile che a voi probabilmente darebbe davvero un sacco di fastidio (e parlo sia della spocchia e condiscendenza con cui posso trattare a volte le ragazze, che di atteggiamenti "da educazione maschilista" che per me sono gentilezza e cortesia, e per voi sono sottovalutarvi). Però no, non concordo.

Mi spiego meglio: a me l'idea di un uomo che mette le mani addosso, forza, picchia, stupra, o semplicemente insulta una donna dandole della puttana (ed è sempre il sottointeso a "se l'è cercata") sono tra le cose che meno digerisco al mondo. Mi fanno davvero incazzare, ma di brutto, da sangue alla testa.

Certo, forse conta molto il discorso, se lo vogliamo proprio sviscerare dalla componente razionale e sensata, che per me un uomo deve sapere conquistare una donna, e se la paga o la prende con la forza allora è un fallito miserabile. Ma se è vera questa parte, è vera anche la componente razionale e sensata.

Lo dico da maschilista, eh. Ma lo stuprare una donna perché "se l'è cercata" non è proprio una cosa maschilista. Quello è essere psicopatici e averla vista tutta la vita col binocolo.

pam

  • Visitatore
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #7 il: Agosto 14, 2008, 10:01:18 pm »
Dire: "se l'è cercata" non è sintomo di maschilismo, ma di profonda ignoranza e cattiveria (basato sulla convinzione "a me non succederebbe mai"), e purtroppo è un'espressione che alloggia nella testa di uomini e donne.
Lo stupro comunque raramente è legato al sesso, è una dimostrazione di potere, quindi non ha nulla a che fare con quello che una indossa, dove una sta andando e a che ora ci sta andando, quelle sono solo bieche scuse.

Cettyola

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 10182
  • Streusoland
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #8 il: Agosto 14, 2008, 11:45:27 pm »
Dire: "se l'è cercata" non è sintomo di maschilismo, ma di profonda ignoranza e cattiveria (basato sulla convinzione "a me non succederebbe mai"), e purtroppo è un'espressione che alloggia nella testa di uomini e donne.
Lo stupro comunque raramente è legato al sesso, è una dimostrazione di potere, quindi non ha nulla a che fare con quello che una indossa, dove una sta andando e a che ora ci sta andando, quelle sono solo bieche scuse.
Infatti lo stupratore spesso agisce per sfregio,cattiveria, per imporre la propria fisicità su di un essere che fisicamente non è dotato di un organo che può diventare uno strumento di violenza. La donna non  potrà mai stuprare un uomo.
Ho sentuto anche di donne anziane stuprate da giovani, donne disabili stuprate dal gruppo. A certa gente spero accada lo stesso una volta in carcere(semmai ci finiranno).

Ama chi ti ama, frequenta chi cerca la tua compagnia, offri doni a chi ti offre doni e a chi niente ti dà non dare niente. (Esiodo)

Mattia

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1222
  • In The Evidence Of Its Brilliance
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #9 il: Agosto 15, 2008, 03:01:47 am »
Dire: "se l'è cercata" non è sintomo di maschilismo, ma di profonda ignoranza e cattiveria (basato sulla convinzione "a me non succederebbe mai"), e purtroppo è un'espressione che alloggia nella testa di uomini e donne.
Lo stupro comunque raramente è legato al sesso, è una dimostrazione di potere, quindi non ha nulla a che fare con quello che una indossa, dove una sta andando e a che ora ci sta andando, quelle sono solo bieche scuse.

guarda, io taglio la testa al toro dicendo che per me essere maschilista è un sintomo di sconfinata ignoranza.

purtroppo certe concezioni da uomo-delle-caverne-che-trascina-la-donna-nella-grotta-tirandola-per-i-capelli sono talmente radicate nella coscienza collettiva da albergare anche nella mente di molte donne, che anziché essere solidali tra di loro sembrano quasi dare ragione ai loro potenziali carnefici.
un esempio.
quando ho saputo della morte di Federica, la ragazza uccisa a Lloret de Mar, ho pensato subito, istintivamente, che fosse stata stupida... semplicemente perché io personalmente acconsentirei molto difficilmente di seguire un semi-sconosciuto, in un posto lontano da casa, di notte, da solo. e quindi non ho potuto fare a meno di biasimare un po' la sua ingenuità, consapevole del fatto che nessun errore merita conseguenze così gravi. allo stesso tempo, però, sono sempre stato fermamente convinto che una donna (ma anche un ragazzo... vi assicuro che io in metropolitana rischio molto comunque!) deve avere il diritto di fare quello che le pare e piace senza il timore di finire conciata per le feste o addirittura massacrata.
poi però parlandone con una mia cara amica, lei se n'è uscita con una frase del tipo "Beh, ci credo, se vai in giro a troieggiare un po' te la cerchi, sei scema tu"... ecco, io credo che purtroppo finché anche le ragazze penseranno che se fai la zoccola (al di là del fatto che nessuna delle ragazze di cui stiamo parlando lo era) allora è probabile che tu finisca ammazzata il genere femminile avrà poche opportunità di sconfiggere il maschilismo e l'ignoranza.
« Ultima modifica: Agosto 15, 2008, 03:04:21 am da Mattia »

Edera

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 138
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #10 il: Agosto 15, 2008, 11:29:23 am »
Sì, concordo con Mattia. Se l'accusa parte da una del tuo stesso sesso è sintomo che c'è qualcosa che non va.
Provo a spiegare cosa intendevo col "maschilista". Secondo il dizionario il maschilismo è un "atteggiamento culturale e sociale basato sulla presunta superiorità dell’uomo sulla donna". Quello che penso è che se si da' per scontato che l'uomo è superiore, allora chi è inferiore a lui può essere trattato peggio, anzi, è un bene che venga sottomesso. Si giustifica la violenza con la scusa che "è un essere inferiore e non merita rispetto. Posso farle del male perchè non è "utile" alla società quanto lo sono io".
Poi la violenza è un portare al limite questa concezione, ci sono forme molto minori, ma credo che un po' alla base ci sia anche questo.
Edera

streghettamatta

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 538
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #11 il: Agosto 15, 2008, 12:23:09 pm »
io la sera ho paura ad uscire punto...
eppure non abito in un quartieraccio.....
eppure non esco desnuda
ma ho paura...
quest'inverno ad una ragazza (sarà sotto i 40) che abita nel mio palazzo l'hanno aggredita nell'altrio del condominio perchè erano riusciti a entrare diettro di lei dal cancello... per fortuna un altro del palazzo era in finestra a fumare la sigaretta ed è accorso in aiuto... sapete che ora era??? le 22.30.... nè presto nè tardi

una sera ero nel garage e uno mi ha seguito e si è nascosto dietro la colonna
per fortuna l'avevo visto e con un casco in una mano e la catena del motorino nell'altra l'ho gentilmente salutato (e ho incominciato a uralre come una pazza...)e lui è scappato.... ma ho avuto paura tanta...

è giusto che io la sera non possa prendere la macchina per colpa di sti stronzi????

delle mie amiche sono andate in discoteca, gli hanno offerto un drink e dopo 10 minuti erano tutte ubriache... una sbornia che è durata 24 ore... come è possibile??? menomale che erano sempre insieme e non si sono mai allontanate e che una non ha mai perso conoscenza del tutto

perchè quando adesso vado in un qualsiasi locale mi sento quasi obbligata a chiedere sempre cose che sono0 chiuse e tappate e che mi aprono sotto i miei occhi (bottigli/lattine di birra, bacardi breeze ecc...?)

io non so se è sempre stato così ma ultimamente io la sera ho veramente paura a uscire...

sfogo personale...

aggiungerei alla lista fatta da SJ i tre ragazzini che hanno ucciso in un casolare una bambina (perchè per me una che ha 14 anni è una bambina) dopo averla stuprata perchè lei era incinta di qualcuno di loro... (non sapeva di chi dei tre e forse qua sul fatto che era proprio una santa ho dei dubbi ma da qua a dire che se l'è cercata........ ma vabbhe) e uno dei tre dopo aver confessato aveva detto "vabbhe ora posso tornare a casa????" :o :o :o :o :o :o


_______________________________________ _____
iscritta al club vampire verdoline in cerca di sangue

Mattia

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1222
  • In The Evidence Of Its Brilliance
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #12 il: Agosto 15, 2008, 12:33:07 pm »
streghettamatta, non avere più paura: studio aperto dice che in italia la criminalità è diminuita del 10% grazie al decreto sicurezza. evviva!

streghettamatta

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 538
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #13 il: Agosto 15, 2008, 12:55:40 pm »
ahhh bhe se lo dice studio aperto....
in verità io no ho più paura adesso che c'è l'esercito... dopo essere stata vicinissima al g8 di genova... bhe insomma non  dopo aver visto l'esercito in cina in questi ultimi giorni... bho sì effettivamente ora mi sento più sicura....

se poi in particolare sono questi qui.... sono tranquilla
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=buGoZ8r-m1s[/youtube]
_______________________________________ _____
iscritta al club vampire verdoline in cerca di sangue

Bridget Jones

  • Visitatore
Re: Stupro: torna la mentalità del "se l'è cercata"
« Risposta #14 il: Agosto 15, 2008, 08:41:34 pm »
Streghettamatta non sei l'unica che vive nella paura  :-* siamo tante.
Io già non sono una che esce spesso, ma ultimamente non so, ho proprio paura di mettere il naso fuori dal cancello, non so perchè, forse sto diventando agarofobica (cioè ho paura degli spazi aperti), non lo so...
Ma non sono le persone a farmi paura, sia chiaro. Nel mio paese ci sono un sacco di immigrati, specialmente dell'Est, eppure si sta tranquilli, non li si vede mai tranne quando passano la mattina in bici e vanno a lavorare sotto le serre, anzi io e mia mamma gli abbiamo pure regalato la bicicletta a uno di loro, la mia che non usavo più  :D
Però il fatto è che guardi il tg, leggi il giornale, e vedi tutte queste cose orribili che accadono e ti passa la voglia di uscire e affrontare il mondo, non so se capita solo a me...

Avete letto di quel ragazzo di Catania che in carcere è stato stuprato da 8 energumeni solo perchè scriveva poesie e quindi, nella mentalità malata di quei bastardi, era presumibilmente gay??  >:( Ma come si fa??!!??
Come se essere un gay, un trans, una prostituta, una immigrata, significhi valere di meno, essere non una persona ma un oggetto, anzi meno di un oggetto, un nulla.... ma perchè la gente è così cattiva?? Eppure sono passati 60 anni dal Ventennio mica è stato ieri... eppure... mah io davvero a volte vorrei fuggire su un'isola deserta...