Le Malvestite

Ludoteca => Giochi, test, sondaggi, hit & shit => Topic aperto da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 03:46:56 pm

Titolo: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 03:46:56 pm
ok.
nzomma, visto che ieri abbiamo offtopicato sul concetto di batraccole, apro un 3d apposito.

quali sono le parole, dialettali o inventate, che usate più spesso? quelle che amate di più? 

apriamo le danze:

_ "nèèèèh "significa no, posto alla fine di una frase, tipico intercalare della madamota . non è veramente lui secondo me, se non è sparato a delle frequenze di almeno un MHz dalla gentile voce di una signora 100% sabauda, tipo, un esempio a caso, la Littizzetto.

-"Bon!" non sono una filologa ma credo sia mutuato dai vicini francesi e però lo si dice per dire basta, stop.

_ picagetta: questa è ligure, come mia nonna e come dire "gabina " al posto di "cabina". vuol dire straccio, tovagliolo, asciugamano. mi rendo conto che spesso non vuoi che si confonda uno straccio con una salvietta, ma vabbè... ::) ::)

fare la figura del cioccolataio=dar pessima impressione di sé (signori Lindt e Novi non me ne vogliate niente di personale :-\ ;D)

spatasciato= caduto a terra in maniera ingloriosa.

entry siciliana e quindi eteroctona: "rattuso", che dovrebbe significare " uomo polipo e sessualmente incontrollato", o se preferite, allupato.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 21, 2009, 04:13:08 pm
bello bello questo 3d mi piace assai!
per restare con le batatraccole, qui sono anche dette tràpoe (trappole?!? ???)
alcune delle parole dialettali che preferisco sono bùnigolo (ombelico), bagigi (arachidi) e làtaral (comodino, perchè sta a lato del letto)
poi me ne verranno in mente altre  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 21, 2009, 04:33:43 pm
Io invento sempre tante parole nuove, ma adesso non me ne viene in mente neanche una!
Quando avevo il ragazzo a Piacenza mi ricordo che lì per dire che uno se la tirava si diceva "è tutto sudato! (l'è tut sudà!)".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Gennaio 21, 2009, 04:49:02 pm
Blue, forse è meglio che specifichi DOVE  ;) (oh, uno potrebbe pensare che si tratti di espressioni tipiche di Mauna Loa di sotto)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 21, 2009, 05:31:46 pm
Veneto centro/orientale
ma penso siano abbastanza diffusi nel nord est (ad. esempio bunigolo si dice anche a trieste)
altre parole invece cambiano da un lato all'altro del fosso
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 21, 2009, 05:43:22 pm
quali sono le parole, dialettali o inventate, che usate più spesso? quelle che amate di più? 
bellissimo topic  ;D

Allora le mie preferite (le prime che mi vengono in mente):
- il verbo sconfinferare ("mi sconfinfera   :slurp: " "ti sconfinfera?  ??? " "non mi sconfinfera  :-X")
- cozzale (calabrese italianizzato, vuol dire "cafone, tamarro" (http://it.wiktionary.org/wiki/cozzali))
- focu meu! (esclamazione, è una cosa tipo "non c'è più mondo!", molto da Pina, lo so  ;D )
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Gennaio 21, 2009, 06:40:51 pm
Tosca all'appello!!
-Le ciortèllore: che sono le lucertole  ;D
-Un'espressione che mi piace tantissimo è "trova poso!" tradotto: stai fermo.
- Ce n'è punti/ 'un c'è punto vuol dire non c'è, non ci sono, nel secondo caso segue complemento oggetto.
-Questa invece faceva impazzire una mia amica di Milano "Il Baugigi" che  dal livornese all'italiano  significa il culo.
Poi magari Ghismunda mi dà una mano .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: sweetlookgirl - Gennaio 21, 2009, 06:46:11 pm
Le mie amiche milanesi dicono che utilizzo sempre "fatalità", io non me ne rendo conto, ma hanno ragione..lo faccio sempre anche quando parlo in dialetto stretto!!!!
Adoro l'intercalare "ciò", poi ci sono tutta una serie di termini in dialetto stretto stretto che mi piacciono tipo liegore(=lepre), intivare(=indovinare), incumunà(=cielo grigio strapieno di nubi senza un minimo spiraglio di luce), poi, ne avevamo parlato con riferimento ai gatti: foeare(=pestare l'uva con i piedi..grazie Pam)!!!
Parlo in veneto stretto quando mi arrabbio, cito il candido "chea vaca"=quella vacca!!!!
Zona di provenienza: Padova.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 06:49:09 pm
ah, bellissimo....

baugigio l' ho sentito in un doppiaggio del nido del cuculo, avete presente quei video fantastici doppiati in livornese?
tra l' altro mio zio ha vissuto a siena, e poi a grosseto come ortopedico per tantissimi anni e m' ha spiegato che "tegame" vuol dire  brutta ragazza. io l' avevo sentito nel doppiggio di shining e non avevo capito! ::) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 21, 2009, 06:52:44 pm
dal piemontese: gagno (o gagnu) bambino, ragazzino. bocia, bambino, inesperto. bocia balurd, va bè, bambino stronzetto. ogni tanto mi lascio andare al piemontesissimo "oh bastala!".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Gennaio 21, 2009, 06:54:19 pm
DDR(Devotchka): Tegame può anche avere l'accezione di zoccola ehm ragazza di facili costumi, dipende a chi si riferisce  ;D e comunque è BaugigI al plurale  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 06:56:49 pm
dal piemontese: gagno (o gagnu) bambino, ragazzino. bocia, bambino, inesperto. bocia balurd, va bè, bambino stronzetto. ogni tanto mi lascio andare al piemontesissimo "oh bastala!".

e il bel matalin? a me da bambina lo dicevano! vuol dire bel piccino.

gagnetto, non spaevo fosse piemontese, ma lo dico sempre anche io..
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 21, 2009, 06:57:49 pm
ho sempre saputo fosse piemontese, ma boh.. ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: sweetlookgirl - Gennaio 21, 2009, 06:58:24 pm


e il bel matalin? a me da bambina lo dicevano! vuol dire bel piccino.


In veneto "che bea putea"  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Gennaio 21, 2009, 06:59:40 pm
Parlando di tegami, mi sono appena ricordata che
-Il ganzo o la ganza vuol dire l'amante,es. "vedi quel tegame? E' la ganza del taleee!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Gennaio 21, 2009, 07:03:35 pm
E poi abbiamo:
vaini trad. soldi.
e un verbo che io amo tantissimo: ruzzare che esiste anche in italiano, ma non lo usa più nessuno, e significa giocare. Da ruzzare ruzze: "c'ho le ruzze"  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 21, 2009, 07:07:21 pm
Bel topic!

Intivare! (lo usa mia nonna e non mi ricordo mai cosa significa)
Bagigi!
Scarana (sedia)
Putìn (bambino)
Piròn (forchetta)
Granadelo (scopa)
Cuciara (cucchiaio)
Gatulise (solletico)...la mia parola preferita  :D

Nonna materna proveniente da Rovigo.

Per parte paterna sono milanese. Non so,molti trovano il dialetto milanese poco simpatico mentre a me piace molto  ???

Pànett del nas (fazzoletto)
Uregia panada (stupido)
Giupii (gioppino -come la maschera bergamasca-)
Stracchin vèch (stracchino vecchio. Detto di persona particolarmente pesante)...lo uso spesso.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: pam - Gennaio 21, 2009, 08:05:29 pm
Intivare vuol dire indovinare, azzeccare, centrare.

In veneto "che bea putea"  ;)

Abbinato a: "Ma de chi xe che te si!" o "De chi sitto ti", a seconda della zona.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 08:22:49 pm
Da parte di mamma sono Friulana, e confermo :
bagigi=arachidi
bon= bene/basta
Aggiungo:
mandi=ciao
ciappìno/i=molletta/e per il bucato
"scovàsse"=immondizia (ma non sono molto sicura di come di scriva e nemmeno della pronuncia  ;D)
"ariviòdesi"=arrivederci (idem come sopra)

Se me ne dovessero venire in mente altri, aggiungo.

Sono nata a Roma, ma di romanaccio stretto ne parlo poco, quindi non so cosa scrivere  :D
Ribadisco:
cazzetto/cazzettobbùffo= oggetto qualsiasi, specif. non di particolare utilità
Aggiungo:
infrociarsi= andare a sbattere violentemente contro qcs
ciospa/ciosba= sigaretta (ma questo è più gergo da ggggiovani)
scialla/shalla= tranquillo [es: "è scialla"=è una situazione tranquilla; "stai sciallo/a"= stai tranquillo/a](idem come sopra/è da qui che deriva l'orrido titolo del cd di Amici)
"a buffo"= inutilmente/senza uno scopo o una ragione
sbrattare= dare di stomaco
"a 'na certa"= ad un certo punto/ad una certa ora [es: "s'è fatta 'na certa"= è tardi]

Uhm, ne so tante :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Gennaio 21, 2009, 08:37:33 pm
"scovàsse"=immondizia (ma non sono molto sicura di come di scriva e nemmeno della pronuncia  ;D)

Io a Trieste ho sentito tipo "escovazze" più che altro mi sembrava napoletano  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crazy Simo - Gennaio 21, 2009, 08:42:13 pm
- cozzale (calabrese italianizzato, vuol dire "cafone, tamarro" (http://it.wiktionary.org/wiki/cozzali))

Questo si usa parecchio dalle mie parti.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: pam - Gennaio 21, 2009, 08:45:48 pm
"scovàsse"=immondizia (ma non sono molto sicura di come di scriva e nemmeno della pronuncia  ;D)

Io a Trieste ho sentito tipo "escovazze" più che altro mi sembrava napoletano  ;D

In Veneto "scoasse", e i "ciappini" qui non sono le mollette da bucato ma le presine. Mio padre chiama le bollette "cippini"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 21, 2009, 08:53:28 pm
ciappìno/i=molletta/e per il bucato

ciospa/ciosba= sigaretta (ma questo è più gergo da ggggiovani)

Mia nonna utilizza ciapìn per le mollette da bucato e le mollettine per capelli.

Ciospa qui vuol dire "brutta".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 08:54:52 pm
Mia nonna utilizza ciapìn per le mollette da bucato e le mollettine per capelli.

Ciospa qui vuol dire "brutta".

Qui è "cozza" (ma credo sia comune) o "busta" (da -cito testualmente- "busta de piscio", che è piuttosto volgare).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 21, 2009, 08:59:01 pm
Sì sì,cozza è comune ma mai quanto cessa  :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 09:01:25 pm
Sì sì,cozza è comune ma mai quanto cessa  :P

Butrilla (o budrilla) e Buzzicona, anche? :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 09:12:46 pm
ho un' amica laziale dentro che è nata a sezze e ha dei modi per definire gòi organi sessuali che fanno paura...

ehehe ... sorca ad esempio...
devo dire che dall' unica volta che ho visto roma, viaggio bellissimo e indimenticabile in 1a liceo ,a livello di vocaboli mi ricordo lo stupore di fronte alla parola "grattachecca" ("ma non è il gatto sfigato dei simpson?"" -no, è una specie di granita") e la conversazione con una barista
:
che prendi?
la focaccia, quel pezzo lì.
che? vuoi dire la pizza bianca alla romana?
eh? si chiama foccaccia..
avrei voluto dirle che la fugassa l' abbiamo inventata noi liguri e che non hanno nessun diritto di storpiarle il nome, ma vabbè. ;)

ah, per rimanere in tema liguria

nescio: scemo, idiota, (e mi viene in mente che il cognome di  domenico nesci deriva dal ligure ^^ parafrasando morgan)
variante più scurrile : abelinato

invegendato/a è un termine che usa mia nonna per dirmi che è incasinata, occupata, preoccupata- sembrerebbe un broker, invece è una profia in pensione.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 09:15:49 pm
ho un' amica laziale dentro che è nata a sezze e ha dei modi per definire gòi organi sessuali che fanno paura...

ehehe ... sorca ad esempio...

Ma abbiamo anche "fessa" o "cella".. ::) Sono comunque varianti più bbburinozze, verso Frosinone o anche più Campane. 
::)

Quello più romano è "fregna" utilizzato anche per sottolineare la bellezza di una ragazza (es: "'nvedi che f. quella!"= guarda quanto è bella quella! :D)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 09:17:43 pm
che cosa mi dici... da noi si invece si dice patata, farfalla.
e il recentissimo jolanda furiosa

dio santo sembro l' Ufficio stampa della littizzeto, scusate-.-
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 09:19:49 pm
che cosa mi dici... da noi si invece si dice patata, farfalla.

Ultimamente s'è diffusa tra i bimbiminkia della mia città, l'abitudine di dire:
" 'nto sei patata"= quanto sei avvenente  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: pam - Gennaio 21, 2009, 09:20:41 pm
Ciospa qui vuol dire "brutta".

"Caenasso" (che sarebbe catenaccio)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 21, 2009, 09:22:31 pm
che cosa mi dici... da noi si invece si dice patata, farfalla.

Ultimamente s'è diffusa tra i bimbiminkia della mia città, l'abitudine di dire:
" 'nto sei patata"= quanto sei avvenente  ::)

uh. una volta c' erano i Savoia a Roma, ora la patata.. sempre piemunteis è... ::) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 10:29:48 pm
Aggiorno  ;D :
Accollo/Accollare/Accollarsi= essere pesante /pedante. (es.: Sei un accollo!! Non ti accollare! Deve smetterla d'accollarsi ) Molto utilizzato dalla sottoscritta  :D
Accannare= smetterla di fare qualcosa, ma anche lasciare il proprio partner.
Pisciare= oltre all'ovvio significato urinario, utilizzato anche per dire che si abbandona qualcosa o qualcuno (quindi anche questo per lasciare un partner :D). Es.: "3 ore di greco??Domani piscio (scuola)!" ma anche solo "Piscio!" come esclamazione di resa :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 21, 2009, 10:37:47 pm
Mbee quand'ero a Roma era una gioia sentire tutte queste espressioni e del romanaccio pesante  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 21, 2009, 10:42:00 pm
Mbee quand'ero a Roma era una gioia sentire tutte queste espressioni e del romanaccio pesante  :D

La cosa migliore è saper dosare.  :D Essendo cresciuta in una famiglia mezza friulana, con papà che comunque non parla romanesco (se non quando è con gli amici), non ho un'inflessione pesante. Tra l'altro quando parlo sembro un miscuglio di dialetti, pronuncio vocali aperte/chiuse a caso, cito a memoria proverbi friulani con una dizione completamente inventata..  :D

Quindi, quando ogni tanto mi lascio andare al romanaccio pesante, lascio tutti  :o
 ;D Adooooro il mio dialetto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: silviaroi - Gennaio 22, 2009, 02:35:45 am
questa sentita ieri da un vecchio al bar(abito sulla Torrevecchia, periferia nord di Roma)al passaggio di ragazza parecchio formosa :"AMMAZZA CHE CINGOLATO DE CARNE!!!.
 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: sunshine - Gennaio 22, 2009, 09:46:32 am
Qui a Bergamo il dialetto si parla tantissimo, è praticamente indispensabile se devi parlare con muratori/idraulici e similari, altrimenti non ti prendono sul serio ;)

Espressioni particolari: "impiccare" che sta per marinare la scuola.

Ricordo i primi tempi che frequentavo una mia amica di Bologna: non ci capivamo! Parlava così: " Mi è scesa una gran catena" "Hai visto quel cinno?" "Che gran cartola" "Quello tira delle gran pezze"
Io la guardavo così :o e pensavo "Cosa sta dicendo questa?"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 22, 2009, 10:17:02 am
Piccolo frasario sessista veneto:

Commento da osteria al passaggio di una bella ragazza:
"Ciò, a xe proprio na bea pastasuta!" [Caspita, è proprio una bella pastasciutta = è proprio avvenente, come un bel piatto pieno di pastasciutta]

"a xe come un saeame: porsea dentro e buea par de fora" [(lei) è come un salame: porcella dentro e budella fuori = ragazza di facili costumi] (che poi salame si direbbe saeado)

"e femene e xe come e sardee: tolta via a testa tuto el resto xe bon" [le donne sono come le sardine: tolta la testa tutto il resto è buono]

...ce ne sarebbero moltissime altre! tempo fa girava una mail con le frasi tipiche del genitore veneto (da "tajate i cavei e và lavorar" in poi) che faceva scompisciare dal ridere.

Cambiando regione, nella metropolitana a Roma ero rimasta colpita da un "er maionese", chiamato così perchè pieno di brufoli  ;D
Un'amica conterranea che ha studiato a Firenze era rimasta colpita dagli "-ini", tipo "che bel cagnino" (da noi è più facile sentire "cagnetto"). Un giorno stava descrivendo un tessuto ad una prof, e ha detto che era come se fosse pieno di "peta-petosh" = i semi delle piante che si attaccano ai vestiti o ai peli degli animali. Io questi li chiamavo in un altro modo, ma non ricordo come...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 11:03:21 am
Che ridere! ;D

Mi sono venuti in mente due modi di dire che usa spesso il mio ragazzo, penso siano originari di Bergamo, perchè sua mamma è di Bergamo:

- "non siamo mica qui a far ballare i piedi!" = non siamo mica qui a non far niente!
- "furbo come una pacca nell'acqua" = di persona che si crede tanto furba ma in realtà non lo è per niente.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Macsibon - Gennaio 22, 2009, 11:36:39 am
Divertenti...
in casa mia (in famiglia) si usano certi idiomi delle campagne nei di Firenze che mi fanno ancora molto ridere, tipo:

pinza: zitella
rinchiccherita : da chicchera, tazzina col manico, tipa secca-secca artificiosamente elegante, che ha sempre a che ridire qualcosa su tutto e che sta sul ca**o un po' a tutti
troiaio - trogolo - grufolare : luogo sporco, accozzaglia di roba (di tutti i generi), "... smettila di grufolare (nei cassetti/nell'armadio ...)!"
bracchillone - sfaticato

dalla mia ex- suocera (bolognese) : fa caldo oggi eh?  Oh si, mi suda la lingua in bocca. (Ogni volta morivo dal ridere)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Gennaio 22, 2009, 11:39:43 am
dal piemontese: gagno (o gagnu) bambino, ragazzino. bocia, bambino, inesperto. bocia balurd, va bè, bambino stronzetto. ogni tanto mi lascio andare al piemontesissimo "oh bastala!".

e il bel matalin? a me da bambina lo dicevano! vuol dire bel piccino.

gagnetto, non spaevo fosse piemontese, ma lo dico sempre anche io..

Credo che derivi dal piemontese, non so se esiste "gagno" in italiano!

Piccino, bambino l'ho sentito in molte varianti, dipende dalla zona ("matot" in prov. di Cuneo, "cit" a Torino, "fanciot" nel Monferrato).

nel mio glossario:
"oh mi mi": esclamazione di stupore
"tacuma bin": "iniziamo bene", da pronunciare di solito con tono sarcastico
"bon": lo dico più o meno alla fine di ogni discorso :D , espressione conclusiva
"baluba": persona poco sveglia
"alùra": allora
"anduma": andiamo
"rumenta": spazzatura, per estensione roba inutile
"pauta, paciasso": fango, neve sciolta, schifezza molle per la strada (particolarmente d'attualità in questo periodo)
"picinin": piccolino/a, epiteto affettuoso

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 12:39:12 pm
Errata corrige: i detti che ho citato sopra sono del veneto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 22, 2009, 12:55:15 pm
Errata corrige: i detti che ho citato sopra sono del veneto.

 :o non li conoscevo!

un'altra parola che mi piace un sacco è baùco che significa scemo, stupido.
da questa deriva la frase "sveia bauchi!" che si dice a chi ad esempio batte la testa da qualche parte e si fa male in maniera scema. il sinonimo è "descanta indormensài"
sinonimo di baùco è insemenìo (situ insemenio? = sei scemo?)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:09:06 pm
"... smettila di grufolare (nei cassetti/nell'armadio ...)!"
io uso "frugolare", manco a farlo appsta è un anagramma! :D

però
Grufolare sà più di porco
Frugolare sa più di criceto  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 01:15:17 pm
Errata corrige: i detti che ho citato sopra sono del veneto.

 :o non li conoscevo!


Magari sono di città diverse. Quelli che ho citato sono tipici del Polesine.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 01:20:18 pm

Nani?!
[Che cos'è?! / Che stai dicendo?!]

Sei veramente baka! / Guarda quanto sei baka!
[Sei veramente scemo/a! Guarda quanto sei scemo/a!]

Oh, guarda questa foto... kawaiiiii! (di solito utilizzata da ragazzine adolescenti o tardone vestite da adolescenti con voci stridule)
[Guarda questa foto, che cariiiina!]


Ecco, io queste è meglio se non le incontro.

Fammi indovinare: fumetterie giapponesi?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:22:41 pm
Citazione
al passaggio di ragazza parecchio formosa :"AMMAZZA CHE CINGOLATO DE CARNE!!!.

Ah, che meraviglia   ;D

Sono combattutto tra il desiderio di emulazione (uscire immediatamente in cerca di un bar, appostarmici davanti e iniziare ad apostrofare le passanti con questa meraviglia linguistica) e quello di auto-repressione preventiva (far firmare a tutte le persone che conosco un documento in cui le autorizzo ad abbattermi e a far sparire il mio corpo nel momento in cui dovessi utilizzare, in qualunque contesto, la frase "cingolato di carne").

Tecnicamente non si tratta di vernacolo, ma nell'ambiente di disadattati che frequento per lavoro si tende ad usare uno strano linguaggio basato su traduzioni letterali di frasi idiomatiche anglosassoni, con uno strano atteggiamento tipo "io so che sto dicendo una cazzata, tu sai che sto dicendo una cazzata, ma voglio vedere se batti ciglio e cadi nel mio tranello".

Vi faccio degli esempi:

Non me ne serve soltanto uno, dammi tutto il lotto.
[traduzione letterale di: "I don't need just one, give me the whole lot"]

Quella ragazza è scema/pazza come la merda di pipistrello.
[traduzione letterale di: "She's batshit crazy"]

Non lo farei mai, neanche in un milione di anni.
[traduzione letterale di: "I wouldn't dare, not in a million years"]
(e questa, mentre ero sovrappensiero, mi è capitata di usarla anche in ambienti in cui era fuori posto)

Inoltre, da qualche tempo, in ambienti di nerd/geek nippofili all'ultimo stadio, tipo un certo di librerie, mi capita di sentire utilizzare frasi e modi di dire mutuati dalla lingua giapponese e inseriti a forza nella lingua italiana, come:

Nani?!
[Che cos'è?! / Che stai dicendo?!]

Sei veramente baka! / Guarda quanto sei baka!
[Sei veramente scemo/a! Guarda quanto sei scemo/a!]

Oh, guarda questa foto... kawaiiiii! (di solito utilizzata da ragazzine adolescenti o tardone vestite da adolescenti con voci stridule)
[Guarda questa foto, che cariiiina!]

;D

Io invece quando il mio ragazzo mi chiama al telefono non rispondo con "pronto" ma con "moshi moshi"  ;D

Mi piacerebbe sapere come italianizzi "a pain in the ass" (un problema, una spina nel fianco)  ;D



Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:25:56 pm
ah, mi son venute in mente altre 2 espressioni calabro-sicule che utilizzo spesso e volentieri: "mancu li cani" e "nun gabbu e nun maravigghia", entrambe esclamazioni di stupore misto a disappunto (eh! non c'è più mondo signora mia!)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 01:28:17 pm
Io col ragazzo uso un mio neologismo: "accucciolarsi", che per me vuol dire: sdraiarsi di fianco e farsi fare le coccole. :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:29:47 pm
Io col ragazzo uso un mio neologismo: "accucciolarsi", che per me vuol dire: sdraiarsi di fianco e farsi fare le coccole. :D
omioddio!! Lo uso anch'io!!!  :o

Edit: non è un neologismo, esiste davvero questa parola http://old.demauroparavia.it/1350
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Macsibon - Gennaio 22, 2009, 01:32:33 pm
Io col ragazzo uso un mio neologismo: "accucciolarsi", che per me vuol dire: sdraiarsi di fianco e farsi fare le coccole. :D
omioddio!! Lo uso anch'io!!!  :o

Edit: non è un neologismo, esiste davvero questa parola http://old.demauroparavia.it/1350

Anche Homer e Marge.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:33:33 pm
Io col ragazzo uso un mio neologismo: "accucciolarsi", che per me vuol dire: sdraiarsi di fianco e farsi fare le coccole. :D
omioddio!! Lo uso anch'io!!!  :o

Edit: non è un neologismo, esiste davvero questa parola http://old.demauroparavia.it/1350

Anche Homer e Marge.
oh nooooo, che rivelazione spoetizzante!!  :D  :desolazione: :nanna:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 01:47:52 pm
Nooo! Ma allora non l'ho inventato io! :'( :'(
Probabilmente l'ho sentito dai simpson e poi me ne sono dimenticata..

SaintJust: sarebbe stato bello aver inventato lo stesso neologismo senza saperlo! :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: koji - Gennaio 22, 2009, 01:48:45 pm
Citazione
Mi piacerebbe sapere come italianizzi "a pain in the ass" (un problema, una spina nel fianco)  ;D

Un dito al/nel culo.

Se "a major pain in the ass", "un dito al/nel culo con la sabbia".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:49:30 pm
Citazione
Mi piacerebbe sapere come italianizzi "a pain in the ass" (un problema, una spina nel fianco)  ;D

Un dito al culo.

Se "a major pain in the ass", "un dito al culo con la sabbia".
quello sì che è un bel problema  ;D  :-X
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 01:57:38 pm
Ma che c'avete tutti, oggi? Che c'ho, i pupazzetti in faccia?
[Oggi, tutte le persone che incrocio mi guardano con strane espressioni di curiosità, come se ai loro occhi il mio volto risultasse particolarmente divertente o buffo] (questa la uso spesso)

Guarda che qui non stamo mica a pettina' le bambole!
[Non sottovalutarci, siamo dei seri professionisti e il lavoro che stiamo eseguendo è fatto secondo severi criteri di qualità e in tempi ragionevoli] (la uso, la uso)

Ao', ma che m'hai trovato all'angolo della strada che stavo a vende le fritelle?
[Mi stupisce che tu mi faccia queste domande, pensavo sapessi che sono un serio professionista]
(questa la uso almeno un paio di volte al giorno, il che dice molto sul tipo di vita che conduco)
queste qui son strepitose, mi riprometto di riciclarle al più presto  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 22, 2009, 02:23:39 pm
Io uso molto aggiungere il dispregiativo, tipo "abbesttiazza"( tipo: "hai studiato tanto oggi?" "abbestiazza"). Nove volte su dieci poi lo piemontesizzo, tipo "vecchiass, fredass,..."
Ogni tanto mi pinizzo e per commentare il clima: " a fa frei / a fa caud"

Dal siculo uso spesso "calaciunazza" da calaciuna, dicesi di ragazza goffa, inadeguata, meglio se anche molto alta o cmq grande nell'aspetto. Poi "bursicedda" per indicare qualsiasi borsetta, sacchettino o pochette.

Invece di mio uso personale: "japu". Lo uso per indicare qualsiasi orientale, cinese, giapponese o filppino che sia (senza nessun intento dispregiativo eh). Lo uso anche quando trovo qualche oggetto complicato, tipo un cellulare nuovo, una digitale, ecc:"Sto coso è proprio da japu".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Gennaio 22, 2009, 02:54:15 pm

Invece di mio uso personale: "japu". Lo uso per indicare qualsiasi orientale, cinese, giapponese o filppino che sia (senza nessun intento dispregiativo eh). Lo uso anche quando trovo qualche oggetto complicato, tipo un cellulare nuovo, una digitale, ecc:"Sto coso è proprio da japu".

ahaha questo lo uso anche io! E lo dice anche mio papà!

E per indicare una persona di colore: "moru", l'espressione politically correct (al contrario di "negher" che comunque è meno dispregiativo che in italiano) per dire nero.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 22, 2009, 02:55:56 pm
Nooo! Ma allora non l'ho inventato io! :'( :'(
Probabilmente l'ho sentito dai simpson e poi me ne sono dimenticata..

SaintJust: sarebbe stato bello aver inventato lo stesso neologismo senza saperlo! :'(

Io uso "cucciolare", ma penso che l'origine sia la stessa...  :-\
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 22, 2009, 03:30:42 pm

E per indicare una persona di colore: "moru", l'espressione politically correct (al contrario di "negher" che comunque è meno dispregiativo che in italiano) per dire nero.


Già! comunque moru si usa anche per indicare gli immigrati in genere, ormai. Cioè, molti lo usano (dei tizi si riferiferivano agli albanesi chiamandolì cosi!)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: iletta83 - Gennaio 22, 2009, 03:43:51 pm
Mi piace da matti lo stile di koji  ;D

Ah, comunque il "pettinare le bambole" si dice anche dalle mie parti (e pochi giorni fa mia mamma, dopo aver parlato al telefono con sua sorella, me l'ha ripetuto allibita, sperando che io sapessi cosa significasse  ;D). Mio padre invece dice "Mica stemo ecco a fà ballà la scimmia!" ( = Mica stiamo qui a perder tempo!")
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 22, 2009, 03:50:08 pm
A propsito di scimmie....l'avete mai usato per dire "raptus"? Mia cugina lo usa sempre, ad  esempio per dire "Oggi c'havevo la scimmia della massaia, ed ho pulito tutto il giorno"...e nonostante io ne sia a conoscenza, ogni volta ci metto un po' a capire che non s'è fumata una tromba (o magari si, non lo so!)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Gennaio 22, 2009, 03:59:21 pm
allora, dal genovese (a parte il belin standard) uso moltissimo lepego (a metà tra il viscido e l'appiccicoso, comunque schifoso), rumenta (spazzatura), e galuscio (stronzo, pardon my french)

e poi un'espressione di mia nonna, che credo sia triestina/istriana: "fracca boton salta macacco", ovvero: cosa da farsi all'istante (come quelle scatole di una volta che come premi il pulsante salta fuori la scimmietta o il pagliaccio)

a proposito di macachi: un'espressione splendida e poco nota in vecchio genovese è "ma ti vegni da 'a Merica?" (prima parte di una frase che prosegue con "che te porti deré sto macaccu?" = "ma arrivi dall'America, che ti porti dietro questo macaco?" da usarsi quando uno/una ha un compagno particolarmente poco avvenente). io e il boyfriend la usiamo in codice per sparlare dei/delle partner degli amici: "ah, ma il tale viene dall'America"  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: pam - Gennaio 22, 2009, 04:07:21 pm
Il metà tra viscido e appiccicoso in Veneto si rende con ipegoso
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 22, 2009, 04:14:42 pm
Santj, anche a Bari si dice cozzalo.
Ma anche zaquano, il mio preferito.
Poi usiamo molto rimmato, per dire spazzatura [Si prop' nu r'mmat = sei davvero una brutta persona].
E per il tipo viscido e appiccicoso diciamo rattuso.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 22, 2009, 04:32:37 pm
a Mestre, dove parlano in Mestrino, usano "stracciato" per descrivere qualcosa di bello/fico/insolito
ho un'amica che causa moroso ha inziato ad usarlo anche lei, e c'ho messo un po' ad abituarmici
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 22, 2009, 04:32:57 pm
Io utilizzo il milanese per gli insulti  ;D

cagadùbi (persona mooolto indecisa)
balabiòt (lett. colui che balla nudo-buffone)
barlafùs (persona su cui non puoi fare affidamento)
barabài (persona losca,poco affidabile)
betònega (pettegola...una Pina insomma)
gratacù (lett. grattaculo cioè rompi balle e inetto)
zabèta (pettegola)
e il classico pirla (che deriva dal nome di un tipo di trottola)

Aggiungo

Và a dà via i ciapp! (và a quel paese!)
Và a ciapa' i ratt! (và a prendere i ratti!- và a quel paese)
Và a scuà 'l mar! (và a scopare il mare-è un invinto a perdere tempo altrove)
Và a Bagg a sonà l'organ! (và a Baggio a suonare l'organo- nella chiesa di Baggio l'organo era dipinto sulla parete  ;D)
Bon per i cai! (buono per i calli- cioè inutile)
Mena no el tulon! (non parlare a vanvera)
Va a dà via el cu! (và a dar via il cul*)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: angelwiththe - Gennaio 22, 2009, 04:34:33 pm
Che bel topic!
Io dico spesso: "e che domà è morto d'un gorbu?" Nel senso di: possiamo farlo anche domani!
Oppure: "do 'rrio, stucco" cioè "finchè ce la faccio vado avanti e poi smetto"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Gennaio 22, 2009, 04:35:06 pm
Io utilizzo il milanese per gli insulti  ;D

cagadùbi (persona mooolto indecisa)
balabiòt (lett. colui che balla nudo-buffone)
barlafùs (persona su cui non puoi fare affidamento)
barabài (persona losca,poco affidabile)
betònega (pettegola...una Pina insomma)
gratacù (lett. grattaculo cioè rompi balle e inetto)
zabèta (pettegola)
e il classico pirla (che deriva dal nome di un tipo di trottola)


Ricordo in proposito che a Milano la nebbia si chiama scighéra. Oh. Altro che nebiun.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 22, 2009, 04:35:58 pm
barlafùs (persona su cui non puoi fare affidamento)

 :o illuminazione!
conoscevo il termine dalla cover del time warp fatta dagli eliii, ma non sapevo cosa volesse dire!
grazie fedeverza!

betònega (pettegola...una Pina insomma)
questo si usa anche in veneto, mia zia me lo diceva sempre quando da piccola facevo la piccola saputella! qui si usa anche nel senso di "rompi", una che ha da ridire su tutto
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 22, 2009, 04:38:08 pm
Ahahah,è venuta in mente anche a me e pensavo di linkare il video Blue Hawaii  ;D


Ah,qui ci sono parecchi termini per indicare gli immigrati...purtroppo. Va beh,li scrivo solo per informarvi della loro esistenza

africa,senegal,bingo bongo,négher per gli extra comunitari di colore.
abdul,mustafà solitamente per gli egiziani e i tunisini.
cina,chin chun chan,mao mao per i cinesi ma anche per gli asiatici in generale.

poi ci sono l'usatissimo e immortale terùn (anche terunada per un qualcosa di cattivo gusto) e barbùn che non si utilizza solo per i senzatetto ma anche per una persona trasandata e losca.

Mi ritiro  :-\
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Gennaio 22, 2009, 04:45:52 pm
beh, a proposito di immigrati: cabibbo (o gabibbo) in genovese è sinonimo di terùn in milanese (viene da habib, amico in arabo)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 05:21:53 pm
E per il tipo viscido e appiccicoso diciamo rattuso.
rattuso mi pare d'averlo sentito anche da queste parti. Ma se noti da napoli in giù ci son molti modi di dire che si ripetono, con piccole varianti da regione a regione.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 05:25:13 pm
Ahahah,è venuta in mente anche a me e pensavo di linkare il video Blue Hawaii  ;D


Ah,qui ci sono parecchi termini per indicare gli immigrati...purtroppo. Va beh,li scrivo solo per informarvi della loro esistenza

africa,senegal,bingo bongo,négher per gli extra comunitari di colore.
abdul,mustafà solitamente per gli egiziani e i tunisini.
cina,chin chun chan,mao mao per i cinesi ma anche per gli asiatici in generale.

poi ci sono l'usatissimo e immortale terùn (anche terunada per un qualcosa di cattivo gusto) e barbùn che non si utilizza solo per i senzatetto ma anche per una persona trasandata e losca.

Mi ritiro  :-\
il dizionario a cui attinge a piene mani la lega, in pratica.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 05:35:32 pm
E per il tipo viscido e appiccicoso diciamo rattuso.
rattuso mi pare d'averlo sentito anche da queste parti. Ma se noti da napoli in giù ci son molti modi di dire che si ripetono, con piccole varianti da regione a regione.
Makabe: http://it.wiktionary.org/wiki/rattuso

Citazione
Si definisce rattuso in lingua napoletana(piu' delle volte in volgare),la figura di uomo di mezza eta' che cerca di mettersi in bella mostra nei confronti di ragazze poco piu' che maggiorenni.Naturalmente, il 'Rattuso' nella societa'napoletana non viene accostato alla figura del pedofilo o dello stupratore, bensi' viene più che altro visto come una figura allegra e simpatica.Risale infatti alla cultura greca la figura del vecchio arzillo, che nonostante l'eta' faceva avance a giovani ragazze ed e' anche abbastanza evidente nelle opere di Terenzio e in particolare nelle palliate di Plauto in cui ilsenex contendeva la giovanne puella al figlio spasimante.

figura allegra e simpatica? Il viscidone alla Andrea Roncato? ma he schifo  ;D  :-X
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 22, 2009, 05:37:26 pm
Per la musica hip hop, insomma non so come si chiama, fatta prevalentemente dai neri, si dice anche " da ciappalappa". Va bene anche per i vestiti larghi e gli accessori eccessivi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 22, 2009, 05:51:28 pm
Ahahah,è venuta in mente anche a me e pensavo di linkare il video Blue Hawaii  ;D


Ah,qui ci sono parecchi termini per indicare gli immigrati...purtroppo. Va beh,li scrivo solo per informarvi della loro esistenza

africa,senegal,bingo bongo,négher per gli extra comunitari di colore.
abdul,mustafà solitamente per gli egiziani e i tunisini.
cina,chin chun chan,mao mao per i cinesi ma anche per gli asiatici in generale.

poi ci sono l'usatissimo e immortale terùn (anche terunada per un qualcosa di cattivo gusto) e barbùn che non si utilizza solo per i senzatetto ma anche per una persona trasandata e losca.

Mi ritiro  :-\
il dizionario a cui attinge a piene mani la lega, in pratica.


Eh sì. A bingo bongo volevo mettere il copy right di Calderoli o chi per lui...ah,dimenticavo napoli. Insomma,la gente di merda è soprattutto qui  :-\
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 07:40:26 pm
a proposito di macachi: un'espressione splendida e poco nota in vecchio genovese è "ma ti vegni da 'a Merica?" (prima parte di una frase che prosegue con "che te porti deré sto macaccu?" = "ma arrivi dall'America, che ti porti dietro questo macaco?" da usarsi quando uno/una ha un compagno particolarmente poco avvenente). io e il boyfriend la usiamo in codice per sparlare dei/delle partner degli amici: "ah, ma il tale viene dall'America"  ;D

Bellissimo. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 22, 2009, 08:31:17 pm
Citazione
Risale infatti alla cultura greca la figura del vecchio arzillo, che nonostante l'eta' faceva avance a giovani ragazze ed e' anche abbastanza evidente nelle opere di Terenzio e in particolare nelle palliate di Plauto in cui ilsenex contendeva la giovanne puella al figlio spasimante.
sì, il famoso senex libidinosus, detto anche u' puerc', in terra di Bari.

Saintj> io sono rimasta al tuo Trìolo e sto ancora cercando da dove possa venire.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 22, 2009, 08:32:45 pm
o quello che siminsen chiamava il" Viejo verde" ..
sim: torna, ho bisogno della venere di Willendorf...uaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 10:01:00 pm
Saintj> io sono rimasta al tuo Trìolo e sto ancora cercando da dove possa venire.

prova a cercare "triulu", che "triolo" è italianizzato  :P
MAgari visto che è un modo di dire di origine siciliana (mi pare) può darsi che Cetty possa esserci d'aiuto.

Qui http://it.wikiquote.org/wiki/Discussione:Modi_di_dire qualcuno dice che è "il pianto davanti al morto composto".  :messa:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 22, 2009, 10:27:49 pm
Secondo me viene da tribulum.
Può darsi che la labiale si sia indebolita e poi sparita. Ho trovato che in siciliano c'è il trivulu (http://www.messana.it/VOCABOLARIO/LETT-T.htm), che confermerebbe.
Voilà.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 10:31:30 pm
Secondo me viene da tribulum.
Può darsi che la labiale si sia indebolita e poi sparita. Ho trovato che in siciliano c'è il trivulu (http://www.messana.it/VOCABOLARIO/LETT-T.htm), che confermerebbe.
Voilà.
eh sì, quadra, perchè il significato è analogo  :clapclap:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 22, 2009, 10:36:46 pm
...forse centra poco ma mi è venuto in mente che qui in calabria per dire "lavoro" si dice "travagghiu" (http://scn.wikipedia.org/wiki/Travagghiu) (presumo da "travaglio"  ;D  ::) ), questo per dire quanto ci piace lavorare  ;D

(http://sayularetirement.swiftsite.com/siesta.jpg)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Gennaio 22, 2009, 10:45:42 pm
anche in liguria si travaggia!! (e anche in francia... ;) )
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lara-v - Gennaio 22, 2009, 10:48:06 pm
anche in liguria si travaggia!! (e anche in francia... ;) )

e anche in spagna!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crazy Simo - Gennaio 22, 2009, 11:28:11 pm
Da me "lavoro" si dice "fadaigh", "fatica". Siamo tutti nà razza noi del Sud  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 22, 2009, 11:56:03 pm
Laurà...nulla di eccezionale  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Cettyola - Gennaio 23, 2009, 02:13:38 am
Saintj> io sono rimasta al tuo Trìolo e sto ancora cercando da dove possa venire.

prova a cercare "triulu", che "triolo" è italianizzato  :P
MAgari visto che è un modo di dire di origine siciliana (mi pare) può darsi che Cetty possa esserci d'aiuto.

Qui http://it.wikiquote.org/wiki/Discussione:Modi_di_dire qualcuno dice che è "il pianto davanti al morto composto".  :messa:

 :o Sono arrivata in ritardo? la tr è pronunciata come se fosse un misto con la c= tr+c= ctriulu. Non è proprio un secco TR

Io lo sento soltanto con riferimento a "triulu,malanova e scuntintizza"=Lamento,cattiva notizia ed infelicità.

Per dire lamento dalle mie parti(Sicilia orientale) è utilizzato di più "camurrìa"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 23, 2009, 09:07:51 am
CettySaint Just ne parlava per l'appunto qui (http://forum.malvestite.net/index.php?topic=1076.msg64001#msg64001).
Credo che la pronuncia poi cambi di posto in posto, ma la grafia è la stessa. E se ci pensi, in italiano non abbiamo un segno grafico che riproduca il suono ch+tr.  E' lo stesso fenomeno che fa che la s impura verso napoli (st-, sp- etc.) si pronunci un po' come sh+p o sh+t. Ma la grafia resta la stessa.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Gennaio 23, 2009, 11:46:57 am
Allora, interessante...
Qui cittino significa bambino...e il suffisso-ino generalmente non è diminutivo ma vezzeggiativo...
°Bellino...a un bambino o come complimento vale per bellissimo...
Difficilmente in Toscana sbagliamo un congiuntivo (non lo faceva neanche mia nonna che in realtà era semi-analfabeta)...
° Si usa "Bordello" (oibò)  per riferirsi a ragazzo fra i 16 e i 20 anni ( derivante da ragazzo in età per frequentare case chiue)
L'eresia è usata come intercalare, e a volte fanno a gara per inventarne di nuove o estemporaneee...emm...

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 23, 2009, 11:47:21 am
Per dire lamento dalle mie parti(Sicilia orientale) è utilizzato di più "camurrìa"
io conosco anche la dicitura "jettari u triulu", che sarebbe tipo mandare la sfortuna a qualuno, fare una jettatura, gufare contro qualcuno.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 23, 2009, 12:12:38 pm
Per dire lamento dalle mie parti(Sicilia orientale) è utilizzato di più "camurrìa"
io conosco anche la dicitura "jettari u triulu", che sarebbe tipo mandare la sfortuna a qualuno, fare una jettatura, gufare contro qualcuno.
A Bari si dice mannar la scummon'c, poi italianizzato in scummogghia. Che viene da "scomunica".
Poi ho scoperto che in arabo c'è qualcosa tipo "skumun", che significa praticamente la stessa cosa.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 23, 2009, 12:15:52 pm
A Bari si dice mannar la scummon'c, poi italianizzato in scummogghia. Che viene da "scomunica".
Poi ho scoperto che in arabo c'è qualcosa tipo "skumun", che significa praticamente la stessa cosa.
da me c'è "scamogghia", ma non so con esattezza cosa significhi. Qui (http://www.fossatoionico.it/dizionario/s.php) dice che significa "cagione, tentativo di malavoglia di far qualcosa, cavillo."
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 23, 2009, 02:14:50 pm
anche in liguria si travaggia!! (e anche in francia... ;) )

e anche in spagna!

in piemùnt, anduma a travajè.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 23, 2009, 02:16:53 pm
anche in liguria si travaggia!! (e anche in francia... ;) )

e anche in spagna!

in piemùnt, anduma a travajè.
tutti gran lavoratori, insomma  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 23, 2009, 02:22:26 pm
Già. Il divano e la copertina di pile, sono il mio lavoro più importante, al momento.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 23, 2009, 02:31:09 pm
saint just, siamo detti anche bugianen (non si muovono) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Gennaio 23, 2009, 03:50:44 pm
beh, a proposito di immigrati: cabibbo (o gabibbo) in genovese è sinonimo di terùn in milanese (viene da habib, amico in arabo)

In Torinese, i meridionali sono indifferenziatamente "napuli".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: angelwiththe - Gennaio 23, 2009, 06:00:28 pm
Nelle marche "jimo a fatigà" tutti tranni "li frichini" (bambini) e "li vardasci" (ragazzi)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: M. - Gennaio 23, 2009, 09:51:11 pm
Per dire lamento dalle mie parti(Sicilia orientale) è utilizzato di più "camurrìa"
io conosco anche la dicitura "jettari u triulu", che sarebbe tipo mandare la sfortuna a qualuno, fare una jettatura, gufare contro qualcuno.


Ah, tiràlla. Ao, ma che maa sta' a tirà?-->Vuoi portarmi sfortuna?
Pecionata: cosa fatta alla carlona
Tomo tomo cacchio cacchio: zitto zitto, senza dir nulla a nessuno
Per i pakistani, o asiatici, perlomeno qui a Cinecittà si usa bundu; e per l'esercizio di call center, cornetteria, pizzetteria, minimarket, diciamo punjabi (Ao ma sarà aperto er punjabi a Porta Furba?-->Da qui serie infinita di equivoci, dacché nella nostra zona ce n'è una pletora e sono *tutti* "punjabi)
Pletora: grande quantità (vedi anche svario)
Noi gggiovani poi usiamo moltissimo come intercalare tipo. Ma tipo troppo
Poi ci sono i vari nomi con cui i gggiovani si chiamano tra loro: pise', piselle', ci', ki', piske'. Spariti quasi del tutto more', a secco; io ancora uso nino/a, o la versione abbreviata ni'/nine'.
La cosa bella è che termini e calata variano da zona a zona. Per esempio, io, i miei amici, e tanti altri diciamo nabbomba per indicare grande apprezzamento, oppure, a presa per il culo, per indicare una cosa particolarmente brutta. Più Ovviamente, spaccare viene usato come verbo, ed equivale a se la comanna-->Sti biscotti spaccano (spaccheno per i romani DOC) o Sti biscotti se la comannano
Mia sorella ed il ragazzo usano invece aggiungere l'aggettivo vero/a per esprimere grande apprezzamento--->Boni veri sti biscotti (??? ma, d'altra parte, usano dire tralla anziché il già citato scialla)

Chiudo -per ora- in bellezza: simile al significato di piscio, c'è il decisamente più fine do 'n culo
Es. Quella me deve nterrogà domani ma io ie donculo popo, cor cazzo che entro
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Gennaio 24, 2009, 12:30:54 pm
Mi piace e uso spesso cicciolare...per dire fare gossip/voci di corridoio
Il riferimento è sempre alla lavorazione del maiale...
Es. °Lo voi un ciccciolo su tizio?=(vuoi sapere una notiziola fresca e poco lusinghiera su tizio?)
     °Gnamo si cicciola=(portiamo la conversazione su toni più leggeri e gossippari)
Bello quando sento ancora
E' ito=dovè ito tizio=E' andato=dovè andato tizio (dalla forma latina di eo, qui si sente ancora)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Gennaio 24, 2009, 02:38:18 pm
Mi piace e uso spesso cicciolare...per dire fare gossip/voci di corridoio

Ah, ciacolare! Qui però non è solo gossip, ma anche chiaccherare su cose futili (secondo un "amico" le donne sanno solo ciacolare).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 24, 2009, 05:49:02 pm
Citazione
Ah, ciacolare! Qui però non è solo gossip, ma anche chiaccherare su cose futili (secondo un "amico" le donne sanno solo ciacolare).
suonano un po' onomatopeici!
e normalmente funziona associare il parlare vano ai versi degli animali.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Cettyola - Gennaio 24, 2009, 05:53:31 pm
Mi piace e uso spesso cicciolare...per dire fare gossip/voci di corridoio

Ah, ciacolare! Qui però non è solo gossip, ma anche chiaccherare su cose futili (secondo un "amico" le donne sanno solo ciacolare).

Da me si dice cuttigghiare e ciuciuliare
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 24, 2009, 05:55:05 pm
ciuciuliare
da me si dice "ciciuliare"  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Cettyola - Gennaio 24, 2009, 06:04:35 pm
ciuciuliare
da me si dice "ciciuliare"  ;D

Ora che ci penso si dice in entrambi i modi ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 25, 2009, 10:26:34 am

Ah, tiràlla. Ao, ma che maa sta' a tirà?-->Vuoi portarmi sfortuna?
Pecionata: cosa fatta alla carlona
Tomo tomo cacchio cacchio: zitto zitto, senza dir nulla a nessuno
Per i pakistani, o asiatici, perlomeno qui a Cinecittà si usa bundu; e per l'esercizio di call center, cornetteria, pizzetteria, minimarket, diciamo punjabi (Ao ma sarà aperto er punjabi a Porta Furba?-->Da qui serie infinita di equivoci, dacché nella nostra zona ce n'è una pletora e sono *tutti* "punjabi)
Pletora: grande quantità (vedi anche svario)
Noi gggiovani poi usiamo moltissimo come intercalare tipo. Ma tipo troppo
Poi ci sono i vari nomi con cui i gggiovani si chiamano tra loro: pise', piselle', ci', ki', piske'. Spariti quasi del tutto more', a secco; io ancora uso nino/a, o la versione abbreviata ni'/nine'.
La cosa bella è che termini e calata variano da zona a zona. Per esempio, io, i miei amici, e tanti altri diciamo nabbomba per indicare grande apprezzamento, oppure, a presa per il culo, per indicare una cosa particolarmente brutta. Più Ovviamente, spaccare viene usato come verbo, ed equivale a se la comanna-->Sti biscotti spaccano (spaccheno per i romani DOC) o Sti biscotti se la comannano
Mia sorella ed il ragazzo usano invece aggiungere l'aggettivo vero/a per esprimere grande apprezzamento--->Boni veri sti biscotti (??? ma, d'altra parte, usano dire tralla anziché il già citato scialla)

Chiudo -per ora- in bellezza: simile al significato di piscio, c'è il decisamente più fine do 'n culo
Es. Quella me deve nterrogà domani ma io ie donculo popo, cor cazzo che entro

Pazzesco, da Cinecittà all'Eur cambiano i modi di dire ;D
Non conosco nè punjabi nè bundu, mai usati nè "nabbomba" nè "tralla".  :D
Invece avevo dimenticato di aggiungere alla mia lista "spaccheno", "pecionata" e "tiràlla"  :)
Do 'n culo l'avevo omesso volontariamente :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 27, 2009, 11:54:54 pm
Ghis, citto per bambino lo usano i miei parenti nel Cosentino.
Per mia zia ero la su' citta. Bellissimo.

Perugini sono:

frego/frega = ragazzo/ragazza
begio = sciocco, scemo (begiarello lo dico comunemente)
gi'= andare e gito = andato (Presente indicativo: io vo, tu vè, lu'/lia va, noaltri gimo, voaltri gite, lor vonno)
fulminanti = fiiammiferi
cinino = piccolo (ma a Umbertide è mignino)
cinino, ma'rràbbielo! = piccolino, ma tremendo, ma guarda che grinta tira fuori!
a patollo = in panciolle o al momento opportuno
a pagino = al riparo, sottovento
creso = creduto
meràngola = arancia
maràmp(e)to = grezzo, rude, goffo, maldestro
maca= anatra
cunilo = coniglio
scalcagnato = misero
sorca = macchia ('nsorcarse = macchiarsi; le esse suonano come una zeta dura).
ch'se', de sorbo? = che sei, di coccio?
te còrco = ti picchio

Pecionata si usa anche qui come riportava M.

Del dialetto ho un po' l'inflessione e la "d" pesante, ma in famiglia lo usiamo per scherzo, quando vogliamo ridere. Invece spesso usiamo un lessico inventato, che capiamo solo noi e che si rifà a episodi della nostra vita.



Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Gennaio 28, 2009, 11:47:23 am
sorca = macchia ('nsorcarse = macchiarsi; le esse suonano come una zeta dura).
io la sapevo in un altro modo  ;D  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Gennaio 28, 2009, 11:53:14 am
bellissimo questo topic....
Dialetto Bassa Padovana

bisaorboa: lucertola
intardigare: fare tardi
paparo: labbro  (usato anche come lavaro)
arèna : anitra (veneziano anàra)
conejo: coniglio  (veneziano conicio)
poeastro: pollo
nane: tonto
mona: stupido
fugassa: torta
cicca: sigaretta

detti popolari:
battare e nose e tendare e tose xe tempo perso : battere le noci e controllare le ragazze e' tempo perso
sveja bauchi scanta macachi: si dice a uno quando si fa male facendo qualcosa

filastrocca

Nane Oche xe ndà in bateo
a pescare el pesarèo
el pesàreso xe scampà
Nane Oche xe gà negà

Nane Oche e' andato in battello
a pescare il pescietto
 il pescietto e' fuggito
Nane Oche e' annegato


Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 28, 2009, 03:49:09 pm
sorca = macchia ('nsorcarse = macchiarsi; le esse suonano come una zeta dura).
io la sapevo in un altro modo  ;D  ::)

C'è anche quello!  ::)  ;)

Ma vedo che anche mona per ninfealba non ha lo stesso significato di sorca!  :o
Y conejo con la jota es español.

Ah: 'Na gubbia de matti. Gubbio è il paese dei matti; forse gubbia al posto di gabbia viene da lì!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: sweetlookgirl - Gennaio 28, 2009, 06:22:47 pm
ninfea, io invece per anatra dico "arna", gli anatroccoli sono gli "arnàti".
"el xè mojo come on arnàto": è bagnato come un anatroccolo.
Mi ha sempre fatto ridere il "barbastrijo"..è il pipistrello!!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Gennaio 28, 2009, 09:09:42 pm
In uno degli ultimi post di Betty ho trovato una parola che uso spesso: sgommarello.
Esiste in italiano o è romanesca?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: koji - Gennaio 29, 2009, 12:04:45 am
In uno degli ultimi post di Betty ho trovato una parola che uso spesso: sgommarello.
Esiste in italiano o è romanesca?

Decisamente romana, in italiano ovviamente è mestolo.

A me è capitato di sentire usare la parola come sinonimo di "unità di misura imprecisata", in frasi tipo:

"Uno sgommarello più in là e l'autobus ci metteva sotto", "Sono arrivato a uno sgommarello dal primo posto", etc.

L'insulto "sgommarello de vomito", usato per apostrofare persone disprezzabili, infide e meschine è un evergreen sia fuori che dentro le mura.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 29, 2009, 01:06:35 am
Mia nonna chiamava il mestolo la cazzizza. Non so se adesso si dice ancora.
Sennò, ovviamente, cazzarola per pentola (casseruola),
buatta per barattolo.

Una cosa che è andata un po' persa sono i nomi degli schiaffi o dei colpi violenti che si infliggono ad altrui:
u' checher: il pugno chiuso in testa
u lisc' e'buss: colpi ripetuti
la calat': il ceffone sulla nuca
u tuzz : il colpo di testa

In ordine di potenza, poi, ci sono vari tipi di manrovesci:
u' riduìn: manrovescio lieve
la mappin: il manrovescio medio
u' buffetton: manrovescio forte

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 29, 2009, 01:28:16 am
Mia nonna chiamava il mestolo la cazzizza.

La mia chiamava mìscola il cucchiaio di legno.

Citazione
la calat': il ceffone sulla nuca

Da noi è nucchino.

Citazione
In ordine di potenza, poi, ci sono vari tipi di manrovesci:
u' riduìn: manrovescio lieve
la mappin: il manrovescio medio
u' buffetton: manrovescio forte

Acc...mi manca il leggero, ma ci ho papagno e papagnone.


Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Gennaio 29, 2009, 07:21:17 am
buatta per barattolo.
ma a Bari non si chiama "il boccaccio"?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Gennaio 29, 2009, 09:27:20 am
sorca = macchia ('nsorcarse = macchiarsi; le esse suonano come una zeta dura).
io la sapevo in un altro modo  ;D  ::)

C'è anche quello!  ::)  ;)

Ma vedo che anche mona per ninfealba non ha lo stesso significato di sorca!  :o
Y conejo con la jota es español.

Ah: 'Na gubbia de matti. Gubbio è il paese dei matti; forse gubbia al posto di gabbia viene da lì!

da me al posto di mona si usa sìora...
 
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Gennaio 29, 2009, 09:38:59 am
ninfea, io invece per anatra dico "arna", gli anatroccoli sono gli "arnàti".
"el xè mojo come on arnàto": è bagnato come un anatroccolo.
Mi ha sempre fatto ridere il "barbastrijo"..è il pipistrello!!!

per me l'anatroccolo e' l'arènato e il pipistrello il barbastrejo
strìga strega
veccia de spade donna di mezza eta' alquanto rompiballe
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: iletta83 - Gennaio 29, 2009, 09:57:44 am
Sim: da noi la meràngola è il cetriolo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 29, 2009, 10:13:13 am
ninfea, io invece per anatra dico "arna", gli anatroccoli sono gli "arnàti".
"el xè mojo come on arnàto": è bagnato come un anatroccolo.
Mi ha sempre fatto ridere il "barbastrijo"..è il pipistrello!!!

per me l'anatroccolo e' l'arènato e il pipistrello il barbastrejo
strìga strega
veccia de spade donna di mezza eta' alquanto rompiballe

veccia de spade è una citazione dalle carte da gioco! la vecia (http://www.geocities.com/a_pollett/CARD01Q.JPG) è quella in basso a destra.
se non sbaglio, il maschio dell'anatra è il màsaro
il pipistrello non so come si dica, ma le talpe sono le rùmarioe perchè rùmano = scavano
il tacchino cambia nome da paese a paese: i miei nonni lo chiamano piòto, da altre parti è pìto
la càneva è la cantina, o il luogo in cui si conserva il vino (non necessariamente sottoterra)
ma la parola più tipica dei veneti è schéi! non so se sia già stata citata... dicono che derivi dagli "Schilling" austriaci
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Gennaio 29, 2009, 10:36:11 am
ninfea, io invece per anatra dico "arna", gli anatroccoli sono gli "arnàti".
"el xè mojo come on arnàto": è bagnato come un anatroccolo.
Mi ha sempre fatto ridere il "barbastrijo"..è il pipistrello!!!

per me l'anatroccolo e' l'arènato e il pipistrello il barbastrejo
strìga strega
veccia de spade donna di mezza eta' alquanto rompiballe

veccia de spade è una citazione dalle carte da gioco! la vecia (http://www.geocities.com/a_pollett/CARD01Q.JPG) è quella in basso a destra.
se non sbaglio, il maschio dell'anatra è il màsaro
il pipistrello non so come si dica, ma le talpe sono le rùmarioe perchè rùmano = scavano
il tacchino cambia nome da paese a paese: i miei nonni lo chiamano piòto, da altre parti è pìto
la càneva è la cantina, o il luogo in cui si conserva il vino (non necessariamente sottoterra)
ma la parola più tipica dei veneti è schéi! non so se sia già stata citata... dicono che derivi dagli "Schilling" austriaci
per me la talpa e' la topinara per mio marito venexian e' tompinara
eh i schéi non bastano mai
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Gennaio 29, 2009, 10:38:25 am
ah si per i veneziani
pitusso = pulcino
per me
petusso = e' lo s**onzo di cacca  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 29, 2009, 11:05:56 am
buatta per barattolo.
ma a Bari non si chiama "il boccaccio"?

anche.
Perchè, "boccaccio" non è italiano?
 ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 29, 2009, 11:07:38 am
Invece volevo chiedervi se usate mai (o avete mai sentito parlare della)
SPERLUNGA
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Gennaio 30, 2009, 11:45:18 am
che è?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 30, 2009, 06:25:00 pm
Sim: da noi la meràngola è il cetriolo.

Ah ah! Pensa se andassimo a fare spesa insieme dal fruttivendolo! Poveraccio, impazzirebbe!  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 30, 2009, 06:26:25 pm
Invece volevo chiedervi se usate mai (o avete mai sentito parlare della)
SPERLUNGA

Pusto vicino a Latina (Makabe, non dire parolacce)?  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Febbraio 02, 2009, 12:11:02 pm
Citazione
che è?
Citazione
Pusto vicino a Latina (Makabe, non dire parolacce)?
Nooooooooooo, da noi la sperlunga è semplicemente un piatto lungo. Com'è che non capite????
Potete rifarvi con questo

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=r4gNe7Dxurk[/youtube]


poi vi interrogo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Febbraio 02, 2009, 12:51:10 pm
Citazione
petusso = e' lo s**onzo di cacca
??? da me è il pettirosso (e non siamo mica poi così lontane)
Citazione
per me la talpa e' la topinara per mio marito venexian e' tompinara
variante locale: ciopinara.

Questa mi piace molto come suona: soasa -pronunciando le "s" dolci come in rosa- (che poi non è altro che la cornice)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Febbraio 02, 2009, 02:11:40 pm
In perugino il grillo-talpa si chiama cicòrbola.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 02, 2009, 02:18:08 pm
In toscano esiste il nocchìno: può essere una pacca sulla testa, non è esattamente uno schiaffo, ma all'occorenza può diventarlo.
"Se non la pianti t'arivo un nocchìno" dice la nonna al nipote.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Febbraio 02, 2009, 02:25:20 pm
sciàfa lo schiaffo
peadòn il calcio
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Febbraio 03, 2009, 02:06:27 pm
Citazione
cunilo = coniglio
...
il conigliolo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 03, 2009, 02:08:22 pm
Citazione
cunilo = coniglio
...
il conigliolo!
Nelle varianti ancora più grezze da queste parti si dice anche congilioro/conigliori  ;D .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Febbraio 03, 2009, 02:28:08 pm
In toscano esiste il nocchìno: può essere una pacca sulla testa, non è esattamente uno schiaffo, ma all'occorenza può diventarlo.
"Se non la pianti t'arivo un nocchìno" dice la nonna al nipote.

La variante umbra è "Si'n la piante t'arivo 'n nucchino!".

Ghis: conigliolo mi piace moltissimo. Quel suffisso -olo sembra latino!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Febbraio 03, 2009, 02:33:24 pm
conigliolo è splendido!!  ;D lo diceva sempre anche il mio ex livornese...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Febbraio 03, 2009, 02:43:37 pm
croco: 'onigliolo! E neanche aspirato: proprio senza "c", vero, Isvari?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: angelwiththe - Febbraio 04, 2009, 05:53:02 pm
Da me il coniglio è "lu cunellu"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Febbraio 04, 2009, 06:59:30 pm
Citazione
cunilo = coniglio
...
il conigliolo!
che carino!!  :gattopacifico:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 09, 2009, 09:06:14 pm
Rumare:  lucchesissimo, e significa mescolare, si usa soprattutto in cucina, ma si usa anche (per esempio) "rumare  nella borsa alla ricerca delle chiavi", in questo caso significa rovistare .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Febbraio 09, 2009, 09:08:45 pm
Rumare:  lucchesissimo, e significa mescolare, si usa soprattutto in cucina, ma si usa anche (per esempio) "rumare  nella borsa alla ricerca delle chiavi", in questo caso significa rovistare .
Stesso verbo e stesso significato anche in Veneto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Febbraio 10, 2009, 09:49:08 am
Gonfio e tronfio di malva-campanilismo annuncio che è il piemontese che ha una parola unica nel panorama delle lingue romanze e germaniche, della quale non si conosce ne l'etimologia ne la provenienza. Questa parola è:

Borgnu nelle sue varie varianti e significa "cieco".

Adesso che sapete sta cosa dormirete sicuramente sonni più felici, vero?  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Febbraio 10, 2009, 12:41:14 pm
Rumare:  lucchesissimo, e significa mescolare, si usa soprattutto in cucina, ma si usa anche (per esempio) "rumare  nella borsa alla ricerca delle chiavi", in questo caso significa rovistare .
Stesso verbo e stesso significato anche in Veneto.

in veneto significa anche "scavare", da qui le già citate "rumarioe" = talpe
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Febbraio 10, 2009, 12:48:20 pm
Citazione
Borgnu nelle sue varie varianti e significa "cieco".

ah ah in francese si dice borgne!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Febbraio 10, 2009, 12:55:54 pm
Citazione
Borgnu nelle sue varie varianti e significa "cieco".

ah ah in francese si dice borgne!

Per quel poco di francese che mi ricordo il termine ufficiale è "aveugle" (orbus ab oculis).

In ogni caso il Piemontese o meglio, la sequela di dialetti parlati in Piemonte prende origine dal Provenzale, dal Franco-Provenzale e dal Pittavino,  lingue parlate anche in Francia. Quindi è possibile che questo termine sia diffuso anche in codesti luoghi...

Saccente come al solito, io...  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Febbraio 10, 2009, 01:28:45 pm
sì sì!
In realtà borgne significa che è senza un occhio!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Febbraio 10, 2009, 02:06:11 pm
Rumare:  lucchesissimo, e significa mescolare, si usa soprattutto in cucina, ma si usa anche (per esempio) "rumare  nella borsa alla ricerca delle chiavi", in questo caso significa rovistare .
Stesso verbo e stesso significato anche in Veneto.

in veneto significa anche "scavare", da qui le già citate "rumarioe" = talpe
freddura....
il più grande archeologo giapponese?
Kiruma Kataossi
(chi scava trova ossa)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 11, 2009, 02:40:36 pm
Stavo leggendo la pagina di nonciclopedia dedicata alla Toscana ho trovato

Citazione
#  Sei Toscano se.. chiami 'CENCIO' lo straccio per pulire..
# Sei Toscano se.. chiami 'GRANATA' la scopa..

Perché voi come li chiamate ?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 11, 2009, 02:42:07 pm
-Straccio
-Scopa
 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Febbraio 11, 2009, 03:27:42 pm
lo straccio io lo chiamo picagetta...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Febbraio 11, 2009, 03:53:56 pm
Stavo leggendo la pagina di nonciclopedia dedicata alla Toscana ho trovato

Citazione
#  Sei Toscano se.. chiami 'CENCIO' lo straccio per pulire..
# Sei Toscano se.. chiami 'GRANATA' la scopa..

Perché voi come li chiamate ?

strassa e scoa. Ovvio.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Febbraio 11, 2009, 04:03:21 pm
la scopa è la ramasa!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Febbraio 16, 2009, 01:53:25 am
io dico straccio o picaggia/picaggetta, ma cencio mi piace molto, lo adotterò!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 24, 2009, 02:13:46 pm
E' una cosa che ormai dicono solo in alcune zone della campagna pisana (zone di Volterra, S. Miniato &co.), nella lucchesia e nelle province che ruotano intorno a Firenze non mi pare si usi, peccato perché a me piacciono da morire
-Costà: là
-Costì: qui vicino.
Il massimo dell'apoteosi era il toscanissimo codesto costì purtroppo però non si usa quasi piùùù  :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: SaintJust - Febbraio 24, 2009, 02:18:34 pm
E' una cosa che ormai dicono solo in alcune zone della campagna pisana (zone di Volterra, S. Miniato &co.), nella lucchesia e nelle province che ruotano intorno a Firenze non mi pare si usi, peccato perché a me piacciono da morire
-Colà: là
-Costì: qui vicino.
Il massimo dell'apoteosi era il toscanissimo codesto costì purtroppo però non si usa quasi piùùù  :'(
mi piace come parlano a Pisa  ;D
Io ne sapevo due belline:
- al bar non si chiede il cornetto ma il "pezzo dolce"
- se ti chiedono "vuole altro"? per dire "no" devi dire "altro"  ??? ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 24, 2009, 02:26:16 pm
A Pisa città ormai non lo dice quasi più nessuno,sopravvive nelle campagne anche se il codesto costì è quasi estinto  :'( :'(
altro che congiutivo!
Il "pezzo dolce" si usa più che altro quando si paga, quando uno sceglie magari non vuole un cornetto ma un altra cosa e allora specifica.
Confermo sull' "altro"  ;D

A Trieste invece ho scoperto che hanno ribatezzato i vari tipi di caffè,spero di ricordameli tutti:
-Un nero: è un caffè semplice. E fin qui ci può stare.
Il guaio è se chiedi un cappuccino  ti danno un latte macchiato (perché non l'ho ancora capito).
Se chiedi un caffè e latte ti danno un cappuccino  :o
-Un capo invece è un caffè macchiato  ???
-Un capo in b è un macchiato al vetro .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Febbraio 24, 2009, 02:55:15 pm
Il guaio è se chiedi un cappuccino  ti danno un latte macchiato (perché non l'ho ancora capito).

 ??? a me han sempre dato il cappuccino!  :D
bella questa cosa dei caffè!

cambiando decisamente discorso, l'altro giorno mentre pulivo la lettiera del gatto mi sn ricordata che in veneto esiste una parola che indentifica la cacca di mucca: la boàssa
non è una cacca di cane, né di giraffa, ma una boassa! :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Melisande - Febbraio 24, 2009, 03:49:27 pm
In piemontese è simile, buascia detta anche torta.
Straccio è strasc, scopa scua, e particolare è che "balcone" si dice "ballatoio" o "puntìn".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Febbraio 24, 2009, 03:50:26 pm
Citazione
la boàssa
non so perché e come ha fatto a radicarsi così in casa mia, ma l'ho sempre chiamata in questo modo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Febbraio 24, 2009, 03:53:24 pm
torta.

 ;D heheheeh la forma ha qualche similitudine!!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 24, 2009, 04:51:40 pm

 ??? a me han sempre dato il cappuccino!  :D

A me no     ;D
Un'altra cosa strana di Trieste è il volentieri-segue-faccia-contrita. Mi è capitato un paio di volte, ho svolto delle indagini perché ci ero rimasta malissimo, e ho scoperto che non sono l'unica a cui è capitato.
In un negozio di scarpe in centro adocchio un paio di stivali, chiedo alla commessa il numero sopra:
Commessa:"Volentieri" -e fa un'espressione che io non sono stata in grado di decifrare, si gira e continua a riordinare lo scaffale. Io rimango lì a guardarla, come un baccalà e questa non mi considera. Faccio "coff coff", e questa niente, alla fine il mio ragazzo (perfido) mi trascina fuori ridacchiando, e svela l'arcano: quel volentieri voleva dire NO  :P o meglio significa "lo farei volentieri se potessi" .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 25, 2009, 02:59:37 pm
In piemontese è simile, buascia detta anche torta.

O drugia ( si pronuncia praticamente senza la u).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 25, 2009, 03:01:11 pm
Oddio Bubu...ma è tutto al contrario! Mi diverte tantissimo...hai qualche altra perla?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Febbraio 25, 2009, 03:07:39 pm
No, se mi capiterà qualcos'altro lo saprete  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Febbraio 26, 2009, 05:57:06 pm
Il guaio è se chiedi un cappuccino  ti danno un latte macchiato (perché non l'ho ancora capito).

 ??? a me han sempre dato il cappuccino!  :D
bella questa cosa dei caffè!

cambiando decisamente discorso, l'altro giorno mentre pulivo la lettiera del gatto mi sn ricordata che in veneto esiste una parola che indentifica la cacca di mucca: la boàssa
non è una cacca di cane, né di giraffa, ma una boassa! :)
per indicare la cacca di uccello poi si usa schìtto usato anche come unita' di misura indicante il molto poco...
quanta pasta vuto? Un schìtto grassie (quanta pasta vuoi? Poca grazie)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Marzo 02, 2009, 06:00:45 pm
xe vero...  :D
Il guaio è se chiedi un cappuccino  ti danno un latte macchiato (perché non l'ho ancora capito).

 ??? a me han sempre dato il cappuccino!  :D
bella questa cosa dei caffè!

cambiando decisamente discorso, l'altro giorno mentre pulivo la lettiera del gatto mi sn ricordata che in veneto esiste una parola che indentifica la cacca di mucca: la boàssa
non è una cacca di cane, né di giraffa, ma una boassa! :)
per indicare la cacca di uccello poi si usa schìtto usato anche come unita' di misura indicante il molto poco...
quanta pasta vuto? Un schìtto grassie (quanta pasta vuoi? Poca grazie)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Marzo 05, 2009, 03:04:42 pm
In piemontese è simile, buascia detta anche torta.
Straccio è strasc, scopa scua, e particolare è che "balcone" si dice "ballatoio" o "puntìn".

Melisande di dove sei?
Da me straccio è strasi e il balcone è il pugiòl (pronunciato con la "o" che è quasi una "e" chiusa francese).
Il letame è, come diceva cristina, la drùgia.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Luglio 03, 2009, 02:03:08 pm
Ecco qua un bel paio di vernacoli della ruspante campagna lucchese:
-Intremotare
-Ambaare (proprio così con la A lunga)

Significato: trafficare, aggeggiare in maniera un po' caciarona, tipo io sono in cucina, prendo una pentola e faccio rumore, qualcuno mi può dire: "Che intremoti!!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Luglio 03, 2009, 02:10:28 pm
"nuotare come un torinese".
Indica, in alcune zone della Liguria, il nuotare a cagnolino proprio dei piemontesi che  un tempo venivano giù, scoprivano il mare e non avevano mai nuotato prima.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Blue Hawaii - Luglio 03, 2009, 02:43:47 pm
"guidare come un veneziano"
o più semplicemente "venexiaaaan!" o "venexia!" come insulto a chi non tiene proprio una guida sportiva.
Qui spiegato da Paolini (http://www.youtube.com/watch?v=FVES_GnLTaA).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: perezita - Luglio 04, 2009, 03:02:41 pm
o si dice anche: "venessia, tira rento(=dentro) i remi  in barca!" sempre per apprezzare le performances automobilistiche!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (Tammurriata cercasi traduttori)
Inserito da: Bubu - Agosto 19, 2009, 09:15:31 pm
Alors purtoppo nonostante i miei erasmus a Napoli non riesco a capire del tutto la Tammurriata nera, copio e incollo i passi del testo con cui ho difficoltà..chi è che mi aiuta?  ;D

Citazione
E ssignurine ‘e caporichino
?

Citazione
E llevate ‘a pistuddà
e llevate ‘a pistuddà
cu chisti pacch’nmane
e llevate ‘a pistuddà.

Pistuddà=pistola?

Citazione
Ajere ssera magniaje pellecchie
‘e capille ‘ncopp’e rrecchie
‘e capille ‘e capille
e ‘o ricotto ‘e cammumilla
‘o ricotto ‘o ricotto
e ‘a fresella cu a carnacotta
‘a fresella‘a fresella
e zì monaco tene ‘a zella
tene ‘a zella ‘nnanze e arreto
uffa uffa e comme fete
e lle fete e cane muorto
uè pe ll’anema e chillemmuorto.

Ho capito solo le friselle  :sbav: con la carne cotta..
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Agosto 19, 2009, 10:31:23 pm
qualcuno ha i capelli sopra le orecchie, e qualcuno puzza (fete) di cane morto!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Agosto 20, 2009, 09:48:35 am

Bubu


Trovi qui una traduzione abbastanza fedele (http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?id=1308&lang=it) (questo sito lo trovo bellissimo per i contenuti!).

E' difficile tradurre questa canzone in alcune parti ma sono stati bravi, secondo me.

 :)

Orpo dimenticavo:

Citazione
E llevate ‘a pistuddà
e llevate ‘a pistuddà
cu chisti pacch’nmane
e llevate ‘a pistuddà.
è la trasposizione dall'inglese in napoletano di alcuni versi di una canzone americana, ne è la versione napoletanizzata, un modo di cantarla storpiandone la parole sulla base di come suonano ad un orecchio napoletano. La canzone è "Pistol packin' mama" del 1942, cantata da Bing Crosby e le Andrews Sisters, e portata in Italia dalle truppe di occupazione alleata. Le parole,tradotte in italiano significano : "Metti giu' quella pistola, rimettila a posto". Quella strofetta, però, non apartiene ai versi originali di Nicolardi, autore della canzone. Di conio popolare, fu diffusa da Eugenio cu' e lente e ripresa da Roberto de Simone che la inserì nella magnifica versione di "Tammuriata nera" della Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Lay that pistol down, babe,
Lay that pistol down.
Pistol packin’ mama,
Lay that pistol down.

E levate 'a pistuldà
uè e levate 'a pistuldà,
e pisti pakin mama
e levate 'a pistuldà.

La "pistuldà" è un piatto tipico napoletano, con cui viene tradotto "pisol down", "giù la pistola" (!!!)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Agosto 20, 2009, 10:42:17 am
Grazie Nonugo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Agosto 20, 2009, 03:06:30 pm
Tabusciare: trafficare con/dentro qualcosa, un po' alla cieca. (milanese, grossomodo)

"Jules, non tabusciare nello zaino di tuo fratello; il tuo libro non è lì"

"Mamma, piantala di tabusciare il computer, incasini tutto"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Settembre 14, 2009, 11:21:16 am
allordunque, lepego: in genovese è qualcosa di viscido-appiccicoso, comunque schifoso.
in teoria lèpego è sostantivo (il viscidume), lepegòso è l'aggettivo, ma spesso si aggettivizza lepego..

un tipico esempio di lepego è quando piove nella stagione in cui fioriscono le acacie, e per terra c'è tutto quello spiaccicamento scivolosissimo di fiorellini, splendido quando si è in moto :P

un tipico esempio di lepegoso è... marco travaglio!!!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Settembre 14, 2009, 05:20:05 pm
un tipico esempio di lepegoso è... marco travaglio!!!  ;D

Cattiva, cattiva, coccodrillo cattivo!
 :-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 13, 2009, 06:30:43 pm
ho scoperto che sono una "torinese dalla schiena verde", cioè si chiamano così quelli che vengono dalle risaie delle mie parti a vivere a torino (la schiena verde, come le rane). :P ??? ::)
questi a Torino son tutti pazzi, dev'esser l'influenza di Lapo. ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 13, 2009, 06:46:28 pm
ho scoperto che sono una "torinese dalla schiena verde", cioè si chiamano così quelli che vengono dalle risaie delle mie parti a vivere a torino (la schiena verde, come le rane). :P ??? ::)
questi a Torino son tutti pazzi, dev'esser l'influenza di Lapo. ::)

Questa mi è nuova. Chi? Dove? In italiano o in vernacolo?

 :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 13, 2009, 08:50:27 pm
Il purè di patate, mia nonna lo chiamava mascè  :D .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Ottobre 13, 2009, 10:09:05 pm
Il purè di patate, mia nonna lo chiamava mascè  :D .

Carino! Francesissimo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 13, 2009, 10:15:01 pm
ho scoperto che sono una "torinese dalla schiena verde", cioè si chiamano così quelli che vengono dalle risaie delle mie parti a vivere a torino (la schiena verde, come le rane). :P ??? ::)
questi a Torino son tutti pazzi, dev'esser l'influenza di Lapo. ::)

Questa mi è nuova. Chi? Dove? In italiano o in vernacolo?

 :sgratsgrat:
ero a casa mia e è arrivata a trovarci un amica della padrona di casa e  anche lei viene dalla mia provincia.  ha detto così.boh? :D :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Fitz - Ottobre 13, 2009, 10:22:19 pm
ho scoperto che sono una "torinese dalla schiena verde", cioè si chiamano così quelli che vengono dalle risaie delle mie parti a vivere a torino (la schiena verde, come le rane). :P ??? ::)
questi a Torino son tutti pazzi, dev'esser l'influenza di Lapo. ::)

Non sono matti, sono dei maledetti savoiardi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 13, 2009, 10:25:38 pm
ho scoperto che sono una "torinese dalla schiena verde", cioè si chiamano così quelli che vengono dalle risaie delle mie parti a vivere a torino (la schiena verde, come le rane). :P ??? ::)
questi a Torino son tutti pazzi, dev'esser l'influenza di Lapo. ::)

Non sono matti, sono dei maledetti savoiardi.
quindi se mi invitano per un tiramisu devo stare attenta? ::)
comunque Badi a come parli, lei, Fantocci!!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 13, 2009, 10:42:31 pm
L'equivalente - grossomodo - milanese è "l'è un milanes arius", o "l'è un vintùn (21)".

Non ho idea di cosa significhi la seconda espressione, onestamente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: AnLi - Ottobre 14, 2009, 12:14:20 am
Quelli che a Roma sono i burini?!  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Ottobre 14, 2009, 12:16:28 am
L'equivalente - grossomodo - milanese è "l'è un milanes arius", o "l'è un vintùn (21)".

Non ho idea di cosa significhi la seconda espressione, onestamente.


Il vintun dovrebbe derivare dal "ventone" dell'arius, che si ciapa l'aria dei campi, praticamente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 14, 2009, 12:20:15 am
Tu mi illumini, ls. Da come lo pronunciava mia nonna, io capivo proprio "ventuno" (e non aveva minimamente senso)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Skylark - Ottobre 14, 2009, 04:33:15 am
Il purè di patate, mia nonna lo chiamava mascè  :D .

Ahhh, le patate mascè, lo diceva anche la mia di nonna!  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 14, 2009, 07:27:05 am
Tu mi illumini, ls. Da come lo pronunciava mia nonna, io capivo proprio "ventuno" (e non aveva minimamente senso)

a meno che non ci fosse un tram numero 21 che portava dalla periferia al centro... chissà.

EDIT: ho fatto una ricerchina: il "vintùn" era il tram a vapore che portava a Pavia... anche la teoria numerica ha senso!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 14, 2009, 07:45:51 am
Quelli che a Roma sono i burini?!  ???

I burini qui da noi generalmente si chiamano "baròt" che vuol dire anche bastone di legno, travicello. "'na barutà" è una bastonata.

 :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 14, 2009, 07:53:27 am
a Genova i burini (intesi anche come zoticoni, persone ineducate) si chiamano grèbani. pare che derivi addirittura da gleba...  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Ottobre 14, 2009, 09:01:03 am
Tu mi illumini, ls. Da come lo pronunciava mia nonna, io capivo proprio "ventuno" (e non aveva minimamente senso)

a meno che non ci fosse un tram numero 21 che portava dalla periferia al centro... chissà.

EDIT: ho fatto una ricerchina: il "vintùn" era il tram a vapore che portava a Pavia... anche la teoria numerica ha senso!!

Ahhhh, mi hanno sempre ingannata! Questi milanes arius! Vado ad aggiornarli! A proposito di viaggi, noi qui abbiamo quelli che sono "venuti giù con la piena" (che denota i fessi sprovveduti). Li avete anche voi?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: GreenFairy - Ottobre 14, 2009, 10:01:36 am
Ahhhh, mi hanno sempre ingannata! Questi milanes arius! Vado ad aggiornarli! A proposito di viaggi, noi qui abbiamo quelli che sono "venuti giù con la piena" (che denota i fessi sprovveduti). Li avete anche voi?

Da me l'espressione equivalente (che ho sempre adorato) è "saltato fuori come le more a gennaio"  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: hans castorp - Ottobre 14, 2009, 11:46:27 am
da me l'espressione corrispondente è: ma che venite dalla montagna der sapone? oppure: sono venuti con la piena der tevere...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Kay Scarpetta - Ottobre 14, 2009, 11:56:58 am
Visto che avete parlato di nonne, mi fate venire in mente i tempi in cui la mia mi chiamava affettuosamente "coccia a cugna" (testa a cuneo) per sottolineare l'armonia del mio capoccione*.  ;D

*chi mi ha vista al Malvaraduno lo sa: ho il testone enormeeeee! :ghismundicon:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: hans castorp - Ottobre 14, 2009, 12:57:58 pm
e io che ti immaginavo come victoria silverstedt, kay!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Ottobre 14, 2009, 02:04:37 pm
da me l'espressione corrispondente è: ma che venite dalla montagna der sapone? oppure: sono venuti con la piena der tevere...

Anche in perugino stretto  qualcosa di simile: " 'n'gn'spianono i piedi', per dire che scendono dalle montagne e non sono abituati a camminare in pianura.
Ma probabilmente sono quelli dei "Ponti" a dirlo, visto che PG città è tutt'altro che pianeggiante.  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Yersinia P. - Ottobre 14, 2009, 08:42:33 pm
Quelli che a Roma sono i burini?!  ???

I burini qui da noi generalmente si chiamano "baròt" che vuol dire anche bastone di legno, travicello. "'na barutà" è una bastonata.

 :)

Qua a cagliari sono detti gabilli o bidduncoli (da "bidda" derivato da villa,che era il paese anticamente)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 14, 2009, 09:10:57 pm
rivendico il mio orgoglio barotto. >:( ;D anzi, barotto pride!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 15, 2009, 08:33:45 am
rivendico il mio orgoglio barotto. >:( ;D anzi, barotto pride!

Se proprio vogliamo essere pignoli al 100% i veri barotti sono quelli delle provincie di Asti e soprattutto Cuneo (si sa che i Torinesi prendono in giro i cuneesi da secoli).

Voi delle risaie... non saprei, a parte la schiena verde.

Ma poi, a pensarci bene, siamo tutti barotti, i Torinesi veri saranno una diecina.

 ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 15, 2009, 11:04:33 am
rivendico il mio orgoglio barotto. >:( ;D anzi, barotto pride!

Se proprio vogliamo essere pignoli al 100% i veri barotti sono quelli delle provincie di Asti e soprattutto Cuneo (si sa che i Torinesi prendono in giro i cuneesi da secoli).

Voi delle risaie... non saprei, a parte la schiena verde.

Ma poi, a pensarci bene, siamo tutti barotti, i Torinesi veri saranno una diecina.

 ;)

Io sono una vera torinese trapiantata in provincia di Cuneo...
Mio papà, che ha 70 anni e ha abitato a Torino per 60 prima che ci trasferissimo, ha ancora un complesso di superiorità gigantesco verso i "baròt".  ;D ;D

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Kay Scarpetta - Ottobre 15, 2009, 11:23:10 am
e io che ti immaginavo come victoria silverstedt, kay!

Sedotto e abbandonato, eh?
Però non dire che non avevo avvertito: nel topic del Malvaraduno avevo già confessato di essere l'esatto opposto del mio avatar!  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 15, 2009, 11:26:42 am

Bellissimo Crocs! Allora tuo padre saprà sicuramente il perchè la provincia di Cuneo aveva la sigla CN invece di CU, come stabiliva il regolamento per l'assegnazione delle sigle alle provincie.  ;)

CU (che si sarebbe pronunciato in piemontese CÜ) vuol dire "culo" e oltre alle varie prese in giro da parte dei torinesi avere anche un'auto targata "culo" sarebbe stato troppo. Fu un parlamentare cuneese che con un intervento motivato come sopra, tra le risate dei colleghi, fece sì che la provincia di Cuneo venisse targata CN e non CÜ.

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 15, 2009, 11:32:30 am
beh, dai, allora non sono proprio scemi!!  :D

mi sovviene or ora che sempre dalle mie parti liguri gli abitanti dell'alessandrino son detti "mandrogni". anche lì??
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 15, 2009, 11:34:39 am

Sì Mandrògne anche da noi. E sapevo anche il perchè... ma la demenza senile mi ha regalato un vuoto di memoria. Forse a causa del dialetto, ma non ci giurerei.

 :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Kay Scarpetta - Ottobre 15, 2009, 11:49:24 am

Sì Mandrògne anche da noi. E sapevo anche il perchè... ma la demenza senile mi ha regalato un vuoto di memoria. Forse a causa del dialetto, ma non ci giurerei.

 :sgratsgrat:

Quindi il mio morooso è un mandrògne?
O gli alessandrini che abitano a ridosso della provincia di Asti hanno un altro nome?
Se lo sapete ditemele per favore, che stasera lo stupisco!!!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 15, 2009, 11:51:21 am
Che io sappia, tutti gli alessandrini sono "mandrogni"!
Anche se alcuni parenti di mio nonno, che sono di quella zona, si definiscono "pavalini"  :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: hans castorp - Ottobre 15, 2009, 12:54:32 pm
OT: Kay, confesso che anch'io non ho lo stylosissimo caschetto con frangia superscic di anna wintour... che peccato non pessere potuto venire al malvaraduno!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 15, 2009, 07:57:30 pm
mio padre è nato a Cuneo! aahahah!
però è intelligente, e non si accoppia con le pecore.
non ha nemmeno sposato sua cugina! ;D ;D ;D ;D ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 15, 2009, 08:03:14 pm
mio padre è nato a Cuneo! aahahah!
però è intelligente, e non si accoppia con le pecore.
non ha nemmeno sposato sua cugina! ;D ;D ;D ;D ;D

insomma, i cuneesi sarebbero un po' i redneck de noantri?? ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 15, 2009, 08:08:28 pm
insomma, i cuneesi sarebbero un po' i redneck de noantri?? ;)

Beh, tipo sì.
Sono gozzuti e flagellati dal cretinismo endemico.
Le barzellette sui cuneesi si sprecano, ci sono tutte quelle sulla visita del re a Cuneo...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 15, 2009, 08:22:26 pm
insomma, i cuneesi sarebbero un po' i redneck de noantri?? ;)

Beh, tipo sì.
Sono gozzuti e flagellati dal cretinismo endemico.
Le barzellette sui cuneesi si sprecano, ci sono tutte quelle sulla visita del re a Cuneo...
quella della visita non la so! racconta!
anche la mia nuova padrona di casa e coinquilina adesso che ci penso, è di Coni.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 15, 2009, 08:49:05 pm
insomma, i cuneesi sarebbero un po' i redneck de noantri?? ;)

Beh, tipo sì.
Sono gozzuti e flagellati dal cretinismo endemico.
Le barzellette sui cuneesi si sprecano, ci sono tutte quelle sulla visita del re a Cuneo...

Quando gli hanno portato la pianta della città? Un Platano centenario?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 15, 2009, 08:54:10 pm
quella della visita non la so! racconta!
anche la mia nuova padrona di casa e coinquilina adesso che ci penso, è di Coni.

Sono più di una... io ne ricordo due (che poi un po' si contraddicono): una è quella degli organizzatori che si dicono, se ai visitatori illustri si cambiano le lenzuola ogni giorno, per il RE come si fa? E fu così che decisero di cambiargliele ogni ora.

L'altra prevede che la visita sia organizzata dai torinesi, che fanno sparire i gozzuti cuneesi rinchiudendoli per la giornata nelle cantine, e facendo venire dalle altre province delle persone a salutare la sfilata. E quando il cocchio reale passò per le strade di Cuneo dai tombini si sentirono voci soffocate che gridavano "sem chi, quei da Cuni!" (Chiedo scusa per la grafia probabilmente sbagliata).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 15, 2009, 08:59:34 pm

 ;D

O quella del cuneese condannato all'impiccagione. La corda scivola sul gozzo e il condannato cade nella botola. Il Boia si sporge e dice "A l'è maj capitame na roba parej" (non mi è mai successa una cosa simile) e dal fondo della botola il condannato replica: "Gnanca a mi" (nemmeno a me).

Poi ci sono quelle più moderne, soprattutto dei cuneesi alle prese coi taxisti torinesi.

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 15, 2009, 09:03:42 pm
I cuneesi sono i pisani delle vostre parti?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 15, 2009, 09:05:05 pm
 ;D ;D ;D ;D ;D
adesso che ci penso a casa mia si dice venire dalla ValDondona, è un modo di dire piemontese? a me sembra più lombardo.
:sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 15, 2009, 09:05:57 pm
I cuneesi sono i pisani delle vostre parti?

Più o meno sì, Bubu.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 15, 2009, 09:13:45 pm
Ma le dite cose tipo "meglio un morto in casa che un pisano/cuneese alla porta?"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 15, 2009, 09:14:39 pm
Ma le dite cose tipo "meglio un morto in casa che un pisano/cuneese alla porta?"
di sicuro non facciamo i doppiaggi sui cuneesi, neh. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 16, 2009, 08:40:02 am
Ma le dite cose tipo "meglio un morto in casa che un pisano/cuneese alla porta?"

No no quello no. Però è una cosa che ormai si sta perdendo. Una volta, ai miei tempi sì che c'era il vero campanilismo!  :predica:

Noi di Tracagnino di sopra( nome inventato) si andava in bici a Tracagnino di sotto alle 5 del mattino urlando che il paese "L'era 'n tapis 'd buse" (un tappeto di cacche di mucca), un raid in piena regola con vecchiette che apparivano d'incanto alle finestre in vestaglia urlando "Balengu! Ma va a caghè ti e tua màre!" (Stronzo, vai a cagare, tu e tua madre). Poi c'era la rappresaglia, magari scappava qualche scazzottata tra ragazzotti, ma niente di più.

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Kay Scarpetta - Ottobre 16, 2009, 11:28:38 am
I cuneesi sono i pisani delle vostre parti?

Più o meno sì, Bubu.

A me sembra di aver capito che gli astigiani stanno agli alessandrini come i teramani ai sambenedettesi.
Dalle mie parti i teramani vengono considerati dei gran truzzoni, soprattutto in virtù del loro comportamento al volante: macchine modificate stile Fast and Furious, alettoni ed affini, finestrino tirato giù anche d'inverno, stereo a palla, nessun utilizzo delle frecce direzionali ma uso smodato del freno a mano (ovviamente sto parlando di stereotipi, eh!).
Ecco, l'omo m'ha descritto in questo modo gli astigiani.  ;D

L'ho chiamato "mandrogne", prima ha fatto un gran sorrisone, poi ha precisato: "Eh ma io sono del Monferrato, non sono un mandrogne!"  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 16, 2009, 12:12:47 pm
I cuneesi sono i pisani delle vostre parti?

Più o meno sì, Bubu.

A me sembra di aver capito che gli astigiani stanno agli alessandrini come i teramani ai sambenedettesi.
Dalle mie parti i teramani vengono considerati dei gran truzzoni, soprattutto in virtù del loro comportamento al volante: macchine modificate stile Fast and Furious, alettoni ed affini, finestrino tirato giù anche d'inverno, stereo a palla, nessun utilizzo delle frecce direzionali ma uso smodato del freno a mano (ovviamente sto parlando di stereotipi, eh!).
Ecco, l'omo m'ha descritto in questo modo gli astigiani.  ;D

L'ho chiamato "mandrogne", prima ha fatto un gran sorrisone, poi ha precisato: "Eh ma io sono del Monferrato, non sono un mandrogne!"  ;D

Per quanto riguarda gli astigiani saranno quelli moderni. Si saranno truzzizzati.  :)

Il monferrato è relativamente grande e comprende zone del Piemonte appartenenti a provincie diverse.
Questa è la cartina abbastanza dettagliata. (http://www.monferrato.net/mappa_ita.htm)

Poi, bando alle ciancie, quelli della provincia di Alessandria sono Mandrogne punto e basta.

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Kay Scarpetta - Ottobre 16, 2009, 12:18:28 pm
L'omo rientra nell'Alto Monferrato di Acqui.

Citazione
Poi, bando alle ciancie, quelli della provincia di Alessandria sono Mandrogne punto e basta.

Stasera glielo dico, parola per parola!  8) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Ottobre 18, 2009, 11:04:37 am
ma che bel topic!!!!!!! partecipo subito.

- zallo/a: grezzo, tamarro, truzzo insomma malva all'ennesima potenza e fruitore di programmi defilippiani.
- minchia: siamo siciliani, lo usiamo come intercalare  ;D
- chiussai d'i cani i brasi (più dei cani di brasi) : modo di dire per indicare un numero abbondante di persone riunite nello stesso posto. sembra provenire da una leggenda 600esca.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 18, 2009, 01:37:52 pm
ho scoperto che a Torino, o almeno, lo dice sempre la mia padrona di casa, avere un bambino si dice "cumprà un cit". (mi scuso per  la grafia probabilmente sbagliata)-praticamente "comprare un bambino!!!" ::) :o :o :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 18, 2009, 02:01:32 pm
ho scoperto che a Torino, o almeno, lo dice sempre la mia padrona di casa, avere un bambino si dice "cumprà un cit". (mi scuso per  la grafia probabilmente sbagliata)-praticamente "comprare un bambino!!!" ::) :o :o :o


Verissimo: non preoccuparti della grafia.

Però non si dovrebbe dire cuprà ma catè (in torinese che è come in napoletano "accattare", voce che significa in origine elemosinare, da questa parola anche deriva l'italiano accattone)

"La Marietta l'ha catà 'n cit la smana pasà" la Marietta ha partorito la settimana scorsa.
"Qund 't cate?" detto a una donna incinta è "Quando partorisci?"

Marò quanto mi piacciono i dialetti!

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: pam - Ottobre 18, 2009, 02:25:31 pm
In Veneto per chiedere quando partorisci di dice: "Quando xe che te compri?"  :D
Da piccola pensavo che i bambini fossero venduti in appositi negozi  ::) poi è arrivato mio fratello e ho capito che i miei, pur essendo un po' tonti, non avrebbero mai potuto pagare per portare a casa qualcosa di così brutto e peloso.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 18, 2009, 02:28:28 pm
In Veneto per chiedere quando partorisci di dice: "Quando xe che te compri?"  :D
Da piccola pensavo che i bambini fossero venduti in appositi negozi  ::) poi è arrivato mio fratello e ho capito che i miei, pur essendo un po' tonti, non avrebbero mai potuto pagare per portare a casa qualcosa di così brutto e peloso.

:rotfl: ma tuo fratello era peloso già da neonato? ;D ;D :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: pam - Ottobre 18, 2009, 02:31:19 pm
:rotfl: ma tuo fratello era peloso già da neonato? ;D ;D :D

Mio fratello è stato peloso solo da neonato, ha preso dalla parte di mia madre, io no  :-\
Giuro! non aveva le basette, ma dei favoriti.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 18, 2009, 02:33:40 pm
:rotfl: ma tuo fratello era peloso già da neonato? ;D ;D :D

Mio fratello è stato peloso solo da neonato, ha preso dalla parte di mia madre, io no  :-\
Giuro! non aveva le basette, ma dei favoriti.
:o :o :o ammappa!


ah, per rimanere in tema di neonati, l'avete mai sentita l'espressione "brutta in fasce, bella in piazza"? credo che sia emiliana.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: AnLi - Ottobre 18, 2009, 02:37:03 pm
In Veneto per chiedere quando partorisci di dice: "Quando xe che te compri?"  :D

Nel mio paese di dice "quanno sgravi?!"..quanto siamo burini!!!!  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 18, 2009, 02:43:39 pm
In Veneto per chiedere quando partorisci di dice: "Quando xe che te compri?"  :D

Nel mio paese di dice "quanno sgravi?!"..quanto siamo burini!!!!  ::)
madonna! ;D :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Ottobre 18, 2009, 02:56:30 pm
In Veneto per chiedere quando partorisci di dice: "Quando xe che te compri?"  :D

Nel mio paese di dice "quanno sgravi?!"..quanto siamo burini!!!!  ::)

Non solo nel tuo paese però :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 18, 2009, 02:58:54 pm
Anche noi milanesi diciamo "cumprà un bagai" - mia nonna lo dice, perlomeno.

Per restare in argomento, adoro il fatto che il plurare di "la tusa" (ragazza, figlia) sia "i tusan".

La tusa ==> I tusan
El bagai ==> I bagai

Poi: bagai ha un diminutivo (el bagaìt = il ragazzino, il bambino piccolo)che rimane invariato al plurale; il corrispettivo femminile (i tusanìt) è difettivo del singolare, per quanto ne so io: la tusanita non mi convince affatto. Dopo chiedo alla nonna, comunque.

Edit: ho detto una vacada: il singolare de i tusanit è la tuseta
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crazy Simo - Ottobre 18, 2009, 03:00:45 pm
In Veneto per chiedere quando partorisci di dice: "Quando xe che te compri?"  :D

Nel mio paese di dice "quanno sgravi?!"..quanto siamo burini!!!!  ::)

Non solo nel tuo paese però :P

Si dice anche da noi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 18, 2009, 06:08:02 pm
Quanto mi piace tosa  :D , mi fa troppo provenzale
"toza fi' mi eu
res faitissa"
-Marcabru-
A Trieste per qualche motivo per dire ragazza dicono anche Mula  ??? .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Ottobre 18, 2009, 06:34:03 pm
Citazione
Poi: bagai ha un diminutivo (el bagaìt = il ragazzino, il bambino piccolo)

da noi si dice baitto!immagino la matrice sia simile no?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 18, 2009, 08:27:51 pm
I cuneesi sono i pisani delle vostre parti?

Ci stavo ripensando: no, la situazione è tutta diversa. Livornesi, fiorentini e lucchesi hanno un'antica rivalità con i pisani (mi verrebbe da dire NOI pisani, non ho una sola goccia di sangue toscano ma dall'adolescenza mi considero pisano d'elezione), li sfottono per diminuirli, perché li riconoscono come avversari storici (come tutti sappiamo). Gli altri toscani non lo ammetterebbero mai, ma in realtà nel prenderli in giro li riconoscono come loro pari. (Anzi, a dire il vero i livornesi nemmeno lo sanno, ma li invidiano,  ;) cosa che i fiorentini non fanno.)
I cuneesi non sono odiati, sono compatiti o derisi, non c'è la secolare rivalità toscana.

P.S.
Storicamente in cretinismo era davvero endemico nelle valli cuneesi, mancanza di iodio nella dieta e simili, a ciò va aggiunto la vecchia spocchia cittadina nei confronti dei villici, i campagnoli.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 18, 2009, 08:28:42 pm
A Trieste per qualche motivo per dire ragazza dicono anche Mula  ??? .

Ma non solo le ragazze, anche i ragazzi xe muli...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 18, 2009, 08:47:38 pm

Storicamente in cretinismo era davvero endemico nelle valli cuneesi, mancanza di iodio nella dieta e simili, a ciò va aggiunto la vecchia spocchia cittadina nei confronti dei villici, i campagnoli.
"e nei confronti dei "napule, dei negri, degli albanesi, dei meridionali e di quelle donne lì dell'est che vengono in italia a fare le cose brutte."
questa litania mi capita spesso di seentirla sempre dalla stessa persona. :scapoccia:  :miarrendo: :zzz:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 18, 2009, 09:10:33 pm
Adesso chiedo a voi.
Io e tutti gli altri dalle mie parti usiamo il termine "moroso" per dire fidanzato.
L'altra sera ascoltavo la radio e un dj ha detto che é un modo orribile di dire.
Mi ha colpita, perché io lo uso sempre! Cosa dite, devo italianizzarmi o posso continuare a usarlo?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 18, 2009, 09:17:14 pm
Adesso chiedo a voi.
Io e tutti gli altri dalle mie parti usiamo il termine "moroso" per dire fidanzato.
L'altra sera ascoltavo la radio e un dj ha detto che é un modo orribile di dire.
Mi ha colpita, perché io lo uso sempre! Cosa dite, devo italianizzarmi o posso continuare a usarlo?

e perché sarebbe orribile? e tu prendi un DJ come maitre-à-penser? ma lassa perde...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 18, 2009, 09:18:09 pm
Adesso chiedo a voi.
Io e tutti gli altri dalle mie parti usiamo il termine "moroso" per dire fidanzato.
L'altra sera ascoltavo la radio e un dj ha detto che é un modo orribile di dire.
Mi ha colpita, perché io lo uso sempre! Cosa dite, devo italianizzarmi o posso continuare a usarlo?
a me non piace affatto, ma è solo perché lo associo a una persona che lo diceva in termini un po' viscidi.  ;) del resto non credo nemmeno che debba prender nota di quello che dice un dj alla radio manco fosse Donna Letizia :P ;D
pS: moroso vuol dire anche "che non paga le bollette"!! :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Ottobre 18, 2009, 10:13:14 pm
(mi verrebbe da dire NOI pisani, non ho una sola goccia di sangue toscano ma dall'adolescenza mi considero pisano d'elezione),

Normalista, o solo simpatico come un pisano?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 18, 2009, 10:19:33 pm
Normalista, o solo simpatico come un pisano?

No, no l'università l'ho fatta qui a Milano.
Semplicemente ho avuto molti amici pisani, e in particolare l'unico mio amico cui storicamente interessasse il calcio è un tifoso del Pisa, quindi lo sono anche io (si fa per dire) per simpatia ed emulazione.
(Spesso la fede calcistica la si prende dal padre... credo che il mio non sappia nemmeno di quanti giocatori sia composta una squadra).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 19, 2009, 08:30:06 am
Adesso chiedo a voi.
Io e tutti gli altri dalle mie parti usiamo il termine "moroso" per dire fidanzato.
L'altra sera ascoltavo la radio e un dj ha detto che é un modo orribile di dire.
Mi ha colpita, perché io lo uso sempre! Cosa dite, devo italianizzarmi o posso continuare a usarlo?
a me non piace affatto, ma è solo perché lo associo a una persona che lo diceva in termini un po' viscidi.  ;) del resto non credo nemmeno che debba prender nota di quello che dice un dj alla radio manco fosse Donna Letizia :P ;D
pS: moroso vuol dire anche "che non paga le bollette"!! :D

Sì per il PS  ;D per dirla alla Campanile (Achille) se esci con uno che non paga le bollette sei uscita col moroso.

 :ghismundicon:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 19, 2009, 10:19:39 am
Scusa A3msc ma la rivalità c'era, forse nel '400, ora come ora non c'entra niente la concorrenza o cose simili, in Toscana ci odiamo tutti  ;D . I Pisani però non sono odiati, ma sono visti come lo zimbello della Toscana perché sono considerati geneticamente grulli .
Per dire: solo a un pisano -e forse anche alla Binetti- poteva venire in mente di denunciare il Vernacoliere  (http://www.vernacoliere.com/locandine/storiche.php)per aver scritto TOPA a caratteri cubitali sulla civetta ;D .
Edit: grullo in toscano significa 'stupidotto' , per restare in topic  ::) .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 19, 2009, 10:29:45 am
io sono stata 13 anni con un livornese... a morte i pisani!!
(che poi noi genovesi abbiamo legnato per benino a suo tempo alla Meloria, eh)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 19, 2009, 11:19:25 am

Storicamente in cretinismo era davvero endemico nelle valli cuneesi, mancanza di iodio nella dieta e simili, a ciò va aggiunto la vecchia spocchia cittadina nei confronti dei villici, i campagnoli.

Per la mancanza di iodio veniva il gozzo!
Infatti ci sono un sacco di barzellette a riguardo.

es: una mamma cuneese e il suo bimbo (entrambi col loro gozzo d'ordinanza) vanno in treno fino a Torino.
Scendendo alla stazione di Porta Nuova, il piccolo si rende conto che nessuno lì ha il gozzo! Stupito indica un passante e si mette a ridere per questa evidente mancanza.
La mamma, imbarazzata: "Zitto, non si ride delle disgrazie altrui!"


A me piace molto il termine moroso, lo trovo versatile!  ;D
Specialmente in quelle situazioni in cui dire "il tuo ragazzo" è riduttivo e "il tuo fidanzato" troppo ufficiale...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 19, 2009, 12:24:12 pm
A me piace molto il termine moroso, lo trovo versatile!  ;D
Specialmente in quelle situazioni in cui dire "il tuo ragazzo" è riduttivo e "il tuo fidanzato" troppo ufficiale...

Infatti anche a me piace per questo!
No, comunque ci siamo capiti male: l'avrei usato lo stesso (anche perchè in ogni caso non mi viene proprio naturale dirlo in altro modo!), però volevo sapere se, per chi non è delle mie parti, fosse così brutto da sentire!
Bene bene, continuerò col mio orgogliosissimo dialetto reggiano.

Anche dalle nostre parti ci sono grandissime rivalità: Reggio Emilia è da sempre nemica (soprattutto nello sport) di Parma e Modena.
Infatti veniamo definiti "Teste quadre", ma quando ci chiama così un Modenese o un Parmense, gli si risponde "Noi le abbiamo quadre, ma voi le avete tonde perchè i pidocchi* vi hanno mangiato gli spigoli!" (ovviamente il tutto in dialetto, ma non sono ancora a un livello così avanzato da riuscire a scriverlo)

* Pioc in dialetto, ma con la c di cibo, non di cane!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 19, 2009, 02:18:07 pm
ahahahh ma dai sono una testa tonda e non lo sapevo!! ;D (i miei nonni paterni, perlomeno)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 19, 2009, 02:21:42 pm
Anche io adoro il termine moroso. Lo scorso anno avevo persino un moroso bolognese, veh, perfetto.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 19, 2009, 02:22:07 pm
ahahahh ma dai sono una testa tonda e non lo sapevo!! ;D (i miei nonni paterni, perlomeno)

Si, da noi si dice spesso! Però non so se è più una cosa riferita ai modenesi o a entrambi*.
In ogni caso i tifosi della Reggiana vengono chiamati "Teste Quadre".
Mi ha sempre fatto ridere questa cosa!

* Se c'è qualche reggiano nel forum mi aggiorni!

Ho trovato una bellissima descrizione della lotta Reggio Emilia/Parma (http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Reggio_Emilia).
E c'è una coerente fotografia di Romano Prodi che ha esattamente la "testa quadra" (nonciclopedia rules!)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 19, 2009, 05:35:24 pm

Storicamente in cretinismo era davvero endemico nelle valli cuneesi, mancanza di iodio nella dieta e simili

Per la mancanza di iodio veniva il gozzo!

Uno delle manifestazioni esteriori che si accompagnano al cretinismo, appunto...
Tra l'altro: se un umano col mio identico patrimonio genetico fosse nato cent'anni prima nel cuneese (trovo priva di correttezza l'espressione "se io fossi nato") probabilmente avrebbe sofferto di cretinismo, essendo io leggermente ipotiroideo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 19, 2009, 07:21:30 pm
Allora direttamente dalla lucchesia:
Banco al posto di armadio.
L'espressione fanne caso es. Tizio è importante, è nell'ordine dei cavalieri di Lamporecchio sul Reno. Risposta: "Fanne caso", a metà tra il chi se ne frega, e sì e allora?
Dimenticavo spesso viene usata l'esclamazione  diamine (http://www.etimo.it/?term=diamine).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 19, 2009, 10:17:20 pm
Dalle mie parti il miele viene chiamato mela, proprio come il frutto (che in dialetto diciamo pòm).

La prima volta che ho sentito dire "Vot al lat cun la mela?" (Vuoi il latte con il miele), sono rimasta un po' interdetta perchè avevo capito "Vuoi il latte con le mele" e la cosa mi schifava un po'.
Poi si è chiarito il malinteso!  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Ottobre 19, 2009, 11:38:11 pm
Dalle mie parti il miele viene chiamato mela, proprio come il frutto (che in dialetto diciamo pòm).

ma infatti la dittongazione della sillaba tonica è un fenomeno tipicamente toscano. Molto spesso la E restava E (mel, mellis, la O restava O (bonum, novum etc).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 20, 2009, 02:01:56 pm
Dalle mie parti il miele viene chiamato mela, proprio come il frutto (che in dialetto diciamo pòm).
La prima volta che ho sentito dire "Vot al lat cun la mela?" (Vuoi il latte con il miele), sono rimasta un po' interdetta perchè avevo capito "Vuoi il latte con le mele" e la cosa mi schifava un po'.
Poi si è chiarito il malinteso!  :D
;D ;D ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 20, 2009, 04:22:19 pm
Pòsso per "raffermo"


Ah, poi un'altra che forse forse è limitata solo al mio paesello (già a Milano non ne sanno niente, per esempio):

da parte per "di fianco".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Ottobre 20, 2009, 04:25:07 pm
posso si dice anche in genovese! :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 20, 2009, 07:36:13 pm
Macsibon mi ha ricordato:
la stiacciata per indicare un tipo di focaccia bassa.
sciocco per dire senza sale.
Mentre il pane raffermo, almeno qui nella mia zona, si dice pane posato.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Ottobre 21, 2009, 09:59:25 am
e il pangrattato? da noi si dice mollica  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Ottobre 21, 2009, 10:42:29 am
Macsibon mi ha ricordato:
la stiacciata per indicare un tipo di focaccia bassa.
sciocco per dire senza sale.
Mentre il pane raffermo, almeno qui nella mia zona, si dice pane posato.
deduco anche tu sia toscan* se non proprio di Firenze.... comunque: nella campagna vicino firenze. la mortadella si chiama Bologna, il coniglio conigliolo e le formiche formicole!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Macsibon - Ottobre 21, 2009, 11:07:03 am
Bhè il suffisso "olo" va un po' dappertutto: "dammene un tagliolo" (per indicare un pezzetto generalmente di carne) , tutta la serie "buhaiolo" e via dicendo...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Ottobre 21, 2009, 11:13:49 am
Bhè il suffisso "olo" va un po' dappertutto: "dammene un tagliolo" (per indicare un pezzetto generalmente di carne) , tutta la serie "buhaiolo" e via dicendo...
io bucaiolo l'avevo tralasciato.. verissimo :-)
ma la cosa più bella sono due detti che diceva sempre mia nonna
1) Untunn'hai un basto che t'entra'n culo! (non ti va bene niente)
2) Vai a pìglialo'n culo e amami e quando ttull'ha' preso chiamami! (quando era arrabbiata)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Macsibon - Ottobre 21, 2009, 11:25:18 am
Nella saggezza popolare ormai mi ci ritrovo sempre più e mia nonna usava dire:
"Domine 'un son degno, la buccia la ritira da i' legno" per indicare più o meno tal padre tal figlio o che se nasci str*nzo tanto diverso non diventerai. Altri mi sovvengono a sprazzi e ora, dannazione, no.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Ottobre 21, 2009, 12:11:30 pm
Nella saggezza popolare ormai mi ci ritrovo sempre più e mia nonna usava dire:
"Domine 'un son degno, la buccia la ritira da i' legno" per indicare più o meno tal padre tal figlio o che se nasci str*nzo tanto diverso non diventerai. Altri mi sovvengono a sprazzi e ora, dannazione, no.

 quando ero sempre malato da piccolo, mia nonna vedendo che ero sempre buono e non mi lamentavo mai (ah, come si cambia!  :P)  diceva a mia madre: "I'Cristo manda i'freddo secondo i panni" (sottintendendo che se fosse stato mio fratello quello sempre malato, altro ch ebuono e zitto!  :D)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 21, 2009, 12:27:49 pm
Chopper i forumisti toschi siamo io (vicino Lucca, ma parlo un ottimo livornese ;D ), Ghismunda,e mi pare anche  Isvari che però è un po' che non si vede, e un utente nuovo che si è presentato da poco, e poi c'è Macsibon che non capisco: se ha ascendenze tosche, e ora vive "all'estero" su a Nord, o è tosco d'adozione.
Poi c'è Croco che è stata 13 anni con un livornese, e la facciamo tosca ad honorem, Siminsen che è umbro-tosca, e Allevi3msc che vuole essere pisano d'adozione.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Macsibon - Ottobre 21, 2009, 12:42:54 pm
breve OT: sono fiorentino di nascita e crescita poi trasferito nella grande Milano, senza alcun rimpianto, per esigenze lavorative. fine OT.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 21, 2009, 12:45:05 pm
Svelato l'arcano.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 21, 2009, 03:05:51 pm
la mortadella si chiama Bologna

Anche da me!

Sempre per rimanere in cucina, il mobile lungo della cucina è il buffet, e invece di antina si dice antino.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 21, 2009, 03:09:00 pm
ma voi lo dite tinello?
e credenza?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 21, 2009, 03:13:25 pm
certo!  come altro si può dire?  ???

Il mobile con i cassetti (ma senza ante superiori) per me è il bureau.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 21, 2009, 03:16:01 pm
certo!  come altro si può dire?  ???

Il mobile con i cassetti (ma senza ante superiori) per me è il bureau.
e che ne so? jules dice buffet! ;) da me il mobile che dici tu si chiama comò.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 21, 2009, 03:22:10 pm
no aspetta!   :D
Per me il tinello è il locale antistante il cucinino (insomma la stanza dove si mangia e si guarda la tv... nella tragica accoppiata immobiliare tinello+cucinino).
La credenza a differenza del bureau ha anche delle parti "alte": tipo dei pensili però attaccati... (scusa la pessima spiegazione). Non so se sia la stessa cosa che intende jules!  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 21, 2009, 03:30:27 pm
no aspetta!   :D
Per me il tinello è il locale antistante il cucinino (insomma la stanza dove si mangia e si guarda la tv... nella tragica accoppiata immobiliare tinello+cucinino).
La credenza a differenza del bureau ha anche delle parti "alte": tipo dei pensili però attaccati... (scusa la pessima spiegazione). Non so se sia la stessa cosa che intende jules!  ???
anche per me, io mi riferivo al vocabolo"credenza"!
infatti ma a casa mia c'è una cucina minuscola due per due con tutti gli elettrodomestici, il lavello eccc ecc e poi attaccato il famigerato tinello con il tavolo e la credenza. tra l'altro questa parola a me piace, mi dà un senso di "casa".
(DyoMyo, sembro una pubblicità della Barilla. ::)) ;D

ricapitolando diciamo entrambe "credenza" per la stessa cosa, e bureau e comò per il mobile a cassetti.
anzi! adesso che ci penso a casa mia il bureau è il mobile che dici tu, solo munito di ribaltina che custodisce appunto roba di cancelleria. io da piccola ne avevo una, di ribaltina, quanto la odiavo!!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 21, 2009, 03:35:33 pm
Ecco a voi un buffet (http://img174.imageshack.us/i/cucina2web2og8.jpg/), peraltro orrendo.

Il bureau non esiste, da me, in compenso abbiamo la petenouse (http://www.subito.it/camera-matrimoniale-inizi-del-900-pavia-7106144.htm), che poi sarebbe un sinonimo di toilette (http://www.livingitalianfurniture.it/prodotti_foto/320f567-LUIGI%20XVI%20TOILETTE.jpg), grossomodo.

Il comò (http://www.stileartedesign.com/images/como-4cassetti.jpg) per me è una cosa che sta in camera da letto!  
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 21, 2009, 03:44:38 pm
@DDR: sììì anche io avevo la ribaltina da piccola!! però non era fatta a bureau, era alta, piatta e scomodissima!  ;D

jules, il bureau è questo (http://outlet.debortoli.it/media/images/variants/large/108-1.jpg)... è la versione "mondana" del comò!
La peteneuse ce l'abbiamo anche noi!! Mi sa di "nonna" questa parola :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 21, 2009, 03:46:09 pm
Mi sa di "nonna" questa parola :D

Precisamente!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 21, 2009, 03:49:56 pm
ecco, per me il magico mondo del comò comprende sia toilette (o peteneuse) che cassettiere.  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 21, 2009, 03:53:11 pm
ecco, per me il magico mondo del comò comprende sia toilette (o peteneuse) che cassettiere.  :D

Un casino. Un casino francofono.  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 21, 2009, 04:02:14 pm
Chopper i forumisti toschi siamo io (vicino Lucca, ma parlo un ottimo livornese ;D ), Ghismunda,e mi pare anche  Isvari che però è un po' che non si vede, e un utente nuovo che si è presentato da poco, e poi c'è Macsibon che non capisco: se ha ascendenze tosche, e ora vive "all'estero" su a Nord, o è tosco d'adozione.
Poi c'è Croco che è stata 13 anni con un livornese, e la facciamo tosca ad honorem, Siminsen che è umbro-tosca, e Allevi3msc che vuole essere pisano d'adozione.
Boia deh, anche io sono tosco d'adozione!!!!  :'(    Livornese...!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 21, 2009, 04:04:45 pm
ecco, per me il magico mondo del comò comprende sia toilette (o peteneuse) che cassettiere.  :D

Un casino. Un casino francofono.  ;)
già. :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: AnLi - Ottobre 21, 2009, 06:28:44 pm
Io chiamo buffet il mobile della cucina tipo questo (http://www.webalice.it/chef.colombo/Mobili%2005%201936%20buffet%20001.jpg)!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Fitz - Ottobre 21, 2009, 06:55:42 pm
Voi non devete permettervi in mia presenza di usare certi abbietti francesismi. Mi costringete ad italianizzarvi a forza. Sarò il vostro minculpop.
E comunque anche il toscano davvero NO.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 21, 2009, 07:03:07 pm
Che ti abbiamo fatto noi toscani?  ;D
Il comò/cassettone qui lo chiamano anche CANTERALE. Grezzissimo ma mi piace.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Fitz - Ottobre 21, 2009, 09:11:16 pm
I toscani mi mettono tristezza.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 21, 2009, 09:38:47 pm
Fitz, alcuni toscani non sono Pieraccioni. Giuro.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 22, 2009, 09:06:53 am
Citazione
alcuni toscani non sono Pieraccioni. Giuro
VERO! Grazie a Dyo :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Macsibon - Ottobre 22, 2009, 09:14:00 am
Citazione
alcuni toscani non sono Pieraccioni. Giuro
VERO! Grazie a Dyo :D

e neanche Pacciani.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Fitz - Ottobre 22, 2009, 11:13:03 am
Sarà. Nel dubbio, continuo ad aggredirli indiscriminatamente. La storia mi giudicherà.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 22, 2009, 02:25:21 pm
Non ci lovvi?  :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 22, 2009, 06:49:07 pm
Sarà. Nel dubbio, continuo ad aggredirli indiscriminatamente. La storia mi giudicherà.

Fitz ti prego, posso fondare una religione in cui tu sei Dyo??

Tornando IT, da me questo (http://img.subito.it/images/29/2910725178.jpg) mobile per la cucina si chiama panareina (panierina), perchè un tempo ci si impastava dentro il  pane. Mia nonna ne ha una (che però è rettangolare, non a trapezio, nella parte sopra) che le verrà sottratta una notte mentre dorme.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 22, 2009, 07:00:24 pm
Fitz ti prego, posso fondare una religione in cui tu sei Dyo??

Già lo auspicavo io, anche se immaginavo una più tradizionale assunzione nell'Olimpo.
Comunque se fondassimo la religione potrei dire che io ho visto e parlato con dyo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 22, 2009, 08:50:49 pm
Sarà. Nel dubbio, continuo ad aggredirli indiscriminatamente. La storia mi giudicherà.

Fitz ti prego, posso fondare una religione in cui tu sei Dyo??

Tornando IT, da me questo (http://img.subito.it/images/29/2910725178.jpg) mobile per la cucina si chiama panareina (panierina), perchè un tempo ci si impastava dentro il  pane. Mia nonna ne ha una (che però è rettangolare, non a trapezio, nella parte sopra) che le verrà sottratta una notte mentre dorme.
non ho capito la parte in grassetto.. che vvor di'? che gliela ruberai appena si abiocca? :D ;D
comunque adesso che ci penso da me la panareina è quella che si chiama madia!!
ah e adesso che lo vedo sopra, credo che abiocco sia un termine lombardo o comunque proprio della mitica zona morta TO-MI dalla quale provengo. qualcuno ha idea da dove venga?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Ottobre 22, 2009, 10:34:38 pm


ah e adesso che lo vedo sopra, credo che abiocco sia un termine lombardo o comunque proprio della mitica zona morta TO-MI dalla quale provengo. qualcuno ha idea da dove venga?

Non saprei, ma qui si dice abBiocco.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Ottobre 22, 2009, 10:40:18 pm


ah e adesso che lo vedo sopra, credo che abiocco sia un termine lombardo o comunque proprio della mitica zona morta TO-MI dalla quale provengo. qualcuno ha idea da dove venga?

Non saprei, ma qui si dice abBiocco.  ;D

anche da noi. Due B.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: AnLi - Ottobre 22, 2009, 11:26:48 pm

ah e adesso che lo vedo sopra, credo che abiocco sia un termine lombardo o comunque proprio della mitica zona morta TO-MI dalla quale provengo. qualcuno ha idea da dove venga?
Qui (http://www.aetnanet.org/modules.php?name=News&file=article&sid=8254) dice che è tipica della zona centrale (lazio e marche)!
Da "abbioccarsi" = diventare chioccia, covare le uova (biocca=chioccia)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 22, 2009, 11:37:35 pm
Anche da me si usa molto aBBiocco con due B.

non ho capito la parte in grassetto.. che vvor di'? che gliela ruberai appena si abiocca? :D ;D

DDR non ho capito che parte in grassetto intendi.. Se è la citazione di Fitz, l'ho aggiunta perchè amo le sue risposte così decise.
E si, il mobile lo porterò via di soppiatto senza che mia nonna se ne accorga, dopo che le avrò riempito il cibo di sonnifero!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Ottobre 23, 2009, 12:16:08 am


ah e adesso che lo vedo sopra, credo che abiocco sia un termine lombardo o comunque proprio della mitica zona morta TO-MI dalla quale provengo. qualcuno ha idea da dove venga?

Non saprei, ma qui si dice abBiocco.  ;D

anche da noi. Due B.

Uhm, pure da me. DDR, non è che ti è sfuggita una b? ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Fitz - Ottobre 23, 2009, 12:30:09 am
Anche da me si usa molto aBBiocco con due B.

non ho capito la parte in grassetto.. che vvor di'? che gliela ruberai appena si abiocca? :D ;D

DDR non ho capito che parte in grassetto intendi.. Se è la citazione di Fitz, l'ho aggiunta perchè amo le sue risposte così decise.

uè, non ci siamo capiti. Io pretendo di essere amato in tutta la mia interezza. Oppure niente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 23, 2009, 12:46:52 am
Anche da me si usa molto aBBiocco con due B.

non ho capito la parte in grassetto.. che vvor di'? che gliela ruberai appena si abiocca? :D ;D

DDR non ho capito che parte in grassetto intendi.. Se è la citazione di Fitz, l'ho aggiunta perchè amo le sue risposte così decise.

uè, non ci siamo capiti. Io pretendo di essere amato in tutta la mia interezza. Oppure niente.

Ma ovvio! La Fitz-religion prevede adorazione a 360°. Senza eccezioni. Infatti odiamo tutti gli inglesi! A parte Robbie Williams..  ::)

 ;D ;D ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 23, 2009, 09:03:44 am


ah e adesso che lo vedo sopra, credo che abiocco sia un termine lombardo o comunque proprio della mitica zona morta TO-MI dalla quale provengo. qualcuno ha idea da dove venga?

Non saprei, ma qui si dice abBiocco.  ;D

anche da noi. Due B.

Uhm, pure da me. DDR, non è che ti è sfuggita una b? ;)
  :-[ ;D :fischietta:
ehm.... ma del resto io dico "gabina" invece di cabina... ;D grazie anLi per l'etimologia! :*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 23, 2009, 09:09:21 am

Ma allora il 2012 è il momento in cui si rivela l'AntiFitz!

 :ghismundicon:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Ottobre 23, 2009, 10:09:04 am
Bè, se l'antifitz è Robbie Williams, me ne prenoto uno fin da subito.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 23, 2009, 10:56:23 am
Bè, se l'antifitz è Robbie Williams, me ne prenoto uno fin da subito.
dove si prenota?? voglio il form! ;D :sbav:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: M. - Ottobre 23, 2009, 11:28:24 am
Sì vabbè ma voi romane spiegatemi come fate a usare il termine abbiocco, quando c'è il glorioso CICAGNA!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 23, 2009, 01:33:21 pm
Sì vabbè ma voi romane spiegatemi come fate a usare il termine abbiocco, quando c'è il glorioso CICAGNA!

Gli è che non sojnho sinonimi. Nel senso che "Anvedi, cià l'abbiocco. Ecco s'è abbioccato" mentre "Aho ciò 'na cecagna, nun riesco a tenè j'occhi aperti" insomma non mi pare che ci sia il verbo "cecagnato".   :D
Aho Romane de' roma e dintorni, dite la vostra!

 ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Ottobre 23, 2009, 01:35:41 pm
Anche a me pare sia cecagna, con la -e. E per quanto ne so, la cecagna causa l'abbiocco.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Ottobre 23, 2009, 01:43:27 pm
Anche a me pare sia cecagna, con la -e. E per quanto ne so, la cecagna causa l'abbiocco.


Bingo! Rita:  :adorazione: :clapclap:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: M. - Ottobre 23, 2009, 01:44:03 pm
La e però è molto chiusa. Almeno a Cinecittà.
nonugo, hai ragione; diciamo che, quando è possibile, usare il termine cicagna/cecagna è molto più divertente.
- Me sta a pià nabbiocco
- Me sta a pià na cicagna

Non c'è paragone dai  :metallaro:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Ottobre 23, 2009, 02:58:59 pm
Abbiocco si dice pure qui in Etruria.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: AnLi - Ottobre 23, 2009, 03:19:40 pm
Per me tra cecagna e abbiocco c'è una differenza di grado!!! L'abbiocco è proprio quando stai stravolto, la cecagna quando ancora ti reggi in piedi! C'è una sottile linea tra i due termini!!!  ;D ;D ;D
Comunque è vero, si scrive cecagna ma si pronuncia con una E molto simile alla I!!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Ottobre 23, 2009, 03:34:48 pm
chissà da dove viene cecagna...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Ottobre 23, 2009, 10:16:49 pm
credo da "cècarsi". La cecagna è quella sensazione come di sabbia negli occhi che ti prende quando sei stanca.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 23, 2009, 10:24:51 pm
credo da "cècarsi". La cecagna è quella sensazione come di sabbia negli occhi che ti prende quando sei stanca.
che poi alla fine si torna sempre a Sabbiolino, toh. ;D
(http://img5.abload.de/img/ddr_kinderfernsehen_-_p78d.jpg)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Ottobre 23, 2009, 11:34:00 pm
Confermo la sfumatura proposta da Anli e Rita: la tipica cecagna è quella del dopo pranzo che, se non viene combattuta, si trasforma inesorabilmente in abbiocco :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 23, 2009, 11:35:28 pm
ah, sì, l'abbiocco a casa mia indica particolarmente il sonno se non postprandiale, almeno diurno ( e improvviso). ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Ottobre 23, 2009, 11:38:08 pm
Ma non è che ha qualcosa in comune con acciacco, acciaccarsi? (malessere, essere un po' pesti?)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 23, 2009, 11:43:31 pm
Ma non è che ha qualcosa in comune con acciacco, acciaccarsi? (malessere, essere un po' pesti?)
Ls, qui dice che ha etimoligia araba: http://www.etimo.it/?term=acciacco deriverebbe appunto dall'esser pesti e non dalla chioccia come diceva Anli. ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Trallallazzz - Ottobre 25, 2009, 03:42:13 pm
Da me quando uno è un po' ammalato dice "Che cagna che ho!".
Mi ricordava un po' la vostra cecagna, e poi il significato non è lo stesso ma ci va vicino (soprattutto visto il commento di LS)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Novembre 02, 2009, 09:07:23 pm
Un modo di dire di queste parti che io adoro è:
Nasce un miccio (asino) e poi va ritto.
Che significa: c'è tempo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Novembre 07, 2009, 02:48:59 pm
Mezzero: indica una specie di copriletto, una coperta. credo che sia ligure.
"Sgridare le scarpe" una delicatissima espressione rumena che indica bere talmente tanto da vomitarsi sui piedi.
(che poesia, vero?), fa il paio con l'altra espressione conterranea "Andare dove il muto ha portato la cavalla" ??? ??? ??? che significa "andare in culo a Giove".
"far la testa come un cestino a qualcuno" locuzione che ha sempre usato mia madre quando me e mia sorella eravamo nella fascia d'età tra i tre e i tredici anni (chissà perché :P ;D). significa assillare di richieste, lamentele, piagnistei, recriminazioni o molto più sempicemente di onanismi mentali (quella ero più io, devo dire) una persona tanto da farle venire mal di testa. :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Novembre 16, 2009, 01:06:59 pm
"far la testa come un cestino a qualcuno" locuzione che ha sempre usato mia madre quando me e mia sorella eravamo nella fascia d'età tra i tre e i tredici anni (chissà perché :P ;D). significa assillare di richieste, lamentele, piagnistei, recriminazioni o molto più sempicemente di onanismi mentali (quella ero più io, devo dire) una persona tanto da farle venire mal di testa. :rotfl:

anche mia madre usa "tu m'ha fattun capo come un cesto! "  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Novembre 16, 2009, 02:53:00 pm
"far la testa come un cestino a qualcuno" locuzione che ha sempre usato mia madre quando me e mia sorella eravamo nella fascia d'età tra i tre e i tredici anni (chissà perché :P ;D). significa assillare di richieste, lamentele, piagnistei, recriminazioni o molto più sempicemente di onanismi mentali (quella ero più io, devo dire) una persona tanto da farle venire mal di testa. :rotfl:

anche mia madre usa "tu m'ha fattun capo come un cesto! "  :)
;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: perezita - Novembre 16, 2009, 04:11:36 pm
a vicenza dicono "... sennò ceste!" per esclamare un "altrimenti nulla"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Adriana - Novembre 19, 2009, 11:46:57 pm

Qualcuno sa da dove deriva l'espressione 'fare una figura da cioccolataio'?

Da quel che so io significa, più o meno, 'vantarsi di saper fare qualcosa (o provare a fare qualcosa) e farci una brutta figura perchè in realtà non è vero'.. non so se ha altre accezioni.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Novembre 20, 2009, 12:36:31 am

Qualcuno sa da dove deriva l'espressione 'fare una figura da cioccolataio'?

Mah, allora da quel che mi ricordo io deriva dalla storia, ai tempi del regno sabaudo con capitale Torino, di un industriale del cioccolato, che, per dimostrare la ricchezza che aveva conquistato, attaccò alla propria carrozza un tiro da otto (cavalli) o qualcosa del genere, quando lo stesso re aveva solo un tiro da sei; in questo senso si dice fare una figura da cioccolataio per indicare la figuraccia di un noveau riche che non sa stare al suo posto e si rende ridicolo ostentando un prestigio che non gli spetta.

Un apologo molto reazionario, se volete il mio parere, pur con tutto il mio soloinvisdiosume per i ricchi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Adriana - Novembre 20, 2009, 11:41:55 am

Abbastanza reazionario, sì.. non avevo idea dell'origine, grazie   :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Novembre 20, 2009, 11:59:13 am
Anche io sapevo una cosa del genere, però la figura non l'aveva fatta il cioccolataio, bensì il re Carlo Felice, che aveva convocato il tizio e lo aveva rimproverato dicendo che il re non poteva venire scambiato per un cioccolataio!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Novembre 20, 2009, 12:29:51 pm
Anche io sapevo una cosa del genere, però la figura non l'aveva fatta il cioccolataio, bensì il re Carlo Felice, che aveva convocato il tizio e lo aveva rimproverato dicendo che il re non poteva venire scambiato per un cioccolataio!

Sì, insomma la faccenda è che al vedere quella carrozza sontuosa il popolo non sapeva se stava passando il re o il cioccolataio... in effetti ci sarebbe da discutere su chi dei due faccia la figura peggiore.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 21, 2009, 09:40:14 am
Da me si usa l'espressione "rinarduto" per indicare il parvenu.
Modi di dire tipici sono:
trivul d' casa e spass d' vanedda": una persona che fuori di casa ("vanedda"=piccola strada) è amabile e a casa è insopportabile;
tu sì c' sii masculu, non to' sor": tu sì che sei uomo, altro che tua sorella (sfottò per qualcuno che si atteggia a grand'uomo rendendosi ridicolo);
fimmina ca movi l'anca, si non è buttana, pocu ci manca: è chiaro...
m'vest d' pazza e fazz rid'r i gent": faccio una pazzia di cui parlerà e riderà tutto il paese (minaccia di una donna che non ne può più, o che vuole impedire qualcosa...sfogo tipicamente femminile, immagino perchè le donne con un carattere forte, che volevano imporsi,venivano facilmente definite pazze)
Io sono siciliana, ma il dialetto del mio paese è particolare (gallo-italico), quasi senza vocali finali e con una pronuncia molto marcata (quando parliamo in italiano sembriamo sardi). Trascriverlo è molto complicato, quindi ho dovuto aggiustarlo un po'.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 21, 2009, 09:45:29 am
Voi non devete permettervi in mia presenza di usare certi abbietti francesismi. Mi costringete ad italianizzarvi a forza. Sarò il vostro minculpop.
E comunque anche il toscano davvero NO.
Nel nostro vernacolo (solo le persone più anziane usano certe parole) ci sono termini come:
amuàr:armadio
eua:acqua
muccaur: fazzoletto
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 21, 2009, 11:09:52 am
Voi non devete permettervi in mia presenza di usare certi abbietti francesismi. Mi costringete ad italianizzarvi a forza. Sarò il vostro minculpop.
E comunque anche il toscano davvero NO.
Nel nostro vernacolo (solo le persone più anziane usano certe parole) ci sono termini come:
amuàr:armadio
eua:acqua
muccaur: fazzoletto

Zona centrale della Sicilia? Diciamo Enna o giù di lì. Sembra Aidonese.

 :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 21, 2009, 02:20:40 pm
Zona centrale della Sicilia? Diciamo Enna o giù di lì. Sembra Aidonese.

 :sgratsgrat:
Studioso dei dialetti o scintino(se lo sei non mi chiederai spiegazioni)?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 21, 2009, 05:12:15 pm

Fui studioso di dialettologia millanta anni fa s e qualcosa mi è rimasto.

Scintino?  :o nord Sardegna?

 :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 21, 2009, 05:25:10 pm
No, affatto: gli "scintini" sono gli Aidonesi, così chiamati nei paesi vicini. Solo che nessuno sa che "scintino" è una parola aidonese che indica un poveretto, uno che fa pena, per tutti è solo sinonimo di Aidonese, senza conoscerne il significato non proprio lusinghiero.
Comunque non sei scintino, ora lo so.
:bambambam:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: hans castorp - Novembre 21, 2009, 05:54:48 pm

Fui studioso di dialettologia millanta anni fa s e qualcosa mi è rimasto.


tana per nonugo! Fosti un leghista della prima ora?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 21, 2009, 07:12:28 pm

No Hans, giammai!  ;D

Ecco sigh il collegamento dialetto=legajolo è uno dei danni filologici fatti da Bossi & C.

Io adoVo i dialetti, senza ostentazione però.

 ;)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Novembre 21, 2009, 07:18:59 pm
pure Pasolini studiava e amava i dialetti, no?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Novembre 21, 2009, 08:30:37 pm
pure Pasolini studiava e amava i dialetti, no?
tanto più che i legajoli di dialetto amano solo il loro.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 21, 2009, 09:05:56 pm
pure Pasolini studiava e amava i dialetti, no?
tanto più che i legajoli di dialetto amano solo il loro.
tanto più che i legajoli fanno di necessità virtù: amano il dialetto perché non sanno parlare in italiano.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Novembre 22, 2009, 01:37:23 am
Tanto più che i legajoli sono fessi: io faccio fatica a capire il dialetto di mia nonna, che è comasca, figuriamoci se capirei un friulano. Vedi  esperimento delle prime pagine dialettali della Padania (http://www.ilgiornale.it/interni/la_padania_parla_veneto_e_battaglia_dialetti/economia-lega_nord-bossi-carroccio-dialetto-senatur-lingua-padania-quotidiano-liga_veneta/13-08-2009/articolo-id=374019-page=0-comments=1).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 22, 2009, 11:26:43 am
Tanto più che i legajoli sono fessi: io faccio fatica a capire il dialetto di mia nonna, che è comasca, figuriamoci se capirei un friulano. Vedi  esperimento delle prime pagine dialettali della Padania (http://www.ilgiornale.it/interni/la_padania_parla_veneto_e_battaglia_dialetti/economia-lega_nord-bossi-carroccio-dialetto-senatur-lingua-padania-quotidiano-liga_veneta/13-08-2009/articolo-id=374019-page=0-comments=1).

Giustamente! Se uno solo di loro avesse studiato dialettologia riuscirebbe a capirlo. Invece fanno i tromboni riempiendosi la bocca d'aria ben sapendo che una manica purtroppo numerosa li segue senza pensare. Una sola occhiata ad una sola pagina dell'ALI (http://www.atlantelinguistico.it/immagini/Sardegna.jpg) potrebbe convincerli.

 :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 22, 2009, 03:12:52 pm
Pretendi troppo, la userebbero per incartarci le acciughe.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 22, 2009, 05:20:09 pm
Pretendi troppo, la userebbero per incartarci le acciughe.

Acciughe? Miscredente! La "Pulenta Taragna" o la luganega...

 :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 22, 2009, 06:44:16 pm
Sono troppo terrona. C'è una cura?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 22, 2009, 07:09:51 pm
Sono troppo terrona. C'è una cura?

Non sei certamente tu che sei da curare  ;) altri che si dicono "Padani" avrebbero bisogno di clisteri di olio di fegato di merluzzo... ahimè  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Novembre 22, 2009, 08:44:38 pm
anche mia madre usa "tu m'ha fattun capo come un cesto! "  :)

Qui siamo molto più buzzurri: usiamo "fare il culo come un canestro".  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 22, 2009, 09:03:55 pm
Noi diciamo. "fare il culo a cappello di parrino"
:messa:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Novembre 22, 2009, 10:32:42 pm
in salento il cappello mi risulta farsi a "cappello di prete" ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 22, 2009, 10:52:16 pm
parrino=prete ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 22, 2009, 10:57:42 pm
Sono troppo terrona. C'è una cura?

Non sei certamente tu che sei da curare  ;) altri che si dicono "Padani" avrebbero bisogno di clisteri di olio di fegato di merluzzo... ahimè  ::)
Fiera di essere terrona, sempre!  :metallaro:
Ma poi, cazzo è 'sta Padania? Esiste?
Per tornare IT: "u lup d' mala cuscienza/com opera, pensa" (pronunciata bene, risulta anche in rima)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 23, 2009, 09:57:49 am

La Padania esiste, eccome, è ai confini della Terra di Mezzo, partendo da Gondor passi a fianco di Mordor e proseguendo verso est, passando per le Brown Land,  la trovi vicino al Mare di Rhun. Se ti perdi chiedi a una ronda.  ;)

(http://www.signoredeglianelli.org/img_new/druid.gif)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 23, 2009, 01:09:07 pm
Ora capisco perchè Il Signore degli anelli m'è sempre risultato insopportabile. Mai annoiata tanto. Mai desiderata tanto la morte di un Hobbit.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Novembre 23, 2009, 02:58:45 pm

La Padania esiste, eccome, è ai confini della Terra di Mezzo, partendo da Gondor passi a fianco di Mordor e proseguendo verso est, passando per le Brown Land,  la trovi vicino al Mare di Rhun. Se ti perdi chiedi a una ronda.  ;)

(http://www.signoredeglianelli.org/img_new/druid.gif)
provo l'impulso subitaneo di trucidare un roleplayer merché vestito in stile medievale/elfico (Melisande, Crawling, perdonatemi.) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bubu - Novembre 23, 2009, 07:32:05 pm
Da noi si dice fare il culo come un paiolo.
Usiamo anche entusiasto: probabilmente siamo talmente avanti, che entusiasta ci sembrava discriminante per i poveri maschietti  ;D .
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 23, 2009, 08:10:22 pm
Noi diciamo "priàto": uno "tutto priàto" è uno tutto contento di qualcosa.
In genere io e le mie amiche ci divertiamo ad "italianizzare" le parole dialettali e diciamo "quello è tutto pregiato" (che non c'entra niente col significato). :zzz:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 23, 2009, 08:37:19 pm

Tipico del piemontese e anche del lombardo: "l'ha faa' gnanca 'n plissè!" nel senso di "non ha fatto una piega" ovvero "è rimasto indifferente".

Carino il termine "Bastiàn countrarii" cioè quello che non è mai d'accordo

La mia parte terrona invece ricorda "nun me sta a sfotte o' pasticciotte" equivalente di "nun me scassà a 'uallera" che sono espressioni che stanno a un bel "non rompere le balle".

Infine, la mia nonnina, rispose alla mia ingenua domanda riguardo a una bella signora che si accompagnava a una specie di troglodita non solo brutto ma anche puzzolente:

"Nun se maritano o' ciuccie pecchè scassa e' lenzola" ovvero "Non si sposano l'asino perchè rompe le lenzuola"

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 23, 2009, 08:45:30 pm

Tipico del piemontese e anche del lombardo: "l'ha faa' gnanca 'n plissè!" nel senso di "non ha fatto una piega" ovvero "è rimasto indifferente".

Carino il termine "Bastiàn countrarii" cioè quello che non è mai d'accordo

La mia parte terrona invece ricorda "nun me sta a sfotte o' pasticciotte" equivalente di "nun me scassà a 'uallera" che sono espressioni che stanno a un bel "non rompere le balle".

Infine, la mia nonnina, rispose alla mia ingenua domanda riguardo a una bella signora che si accompagnava a una specie di troglodita non solo brutto ma anche puzzolente:

"Nun se maritano o' ciuccie pecchè scassa e' lenzola" ovvero "Non si sposano l'asino perchè rompe le lenzuola"

 ;D
C'è un terrone in ognuno di noi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Novembre 23, 2009, 09:57:22 pm
non so se si scriva giusto così, ma mia madre mi dice sempre che
"dall' e dall' se scass pur 'o metall." (ed è ligure, quindi boh?)
è bellissimo come detto. ;D ;D
nonsonougo anche a casa mia si dice "non ha fatto nemmeno una piega" "non ha fatto né a né ba". però la frase migliore rimane sempre "ma te cosa ti caga il cervello?!?!?!?" (sic) :miarrendo:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Suppish Queen - Novembre 23, 2009, 11:03:34 pm
Mh, altri termini veneziani che ho nostalgia di casa  ;D
garusolo: in realtà non ho idea di come si dica in italiano, ma è questo -->http://www.msn.ve.it/servizialc/richieste/uploaded/Bolinus%20brandaris%20rid.jpg (http://www.msn.ve.it/servizialc/richieste/uploaded/Bolinus%20brandaris%20rid.jpg); vi risparmio tutti gli altri innumerevoli nomi di roba di mare che ci sono anche perchè nella maggior parte sarei in difficoltà a farvi capire che sono (e poi garusolo è simpatico!)
goto: bicchiere
bueo: può essere usato con significati differenti: prostituta ("quea fia xe proprio un bueo"); pancia ("me so sfondrà el bueo"="mi sono sfondato lo stomaco [da quanto ho mangiato]")

Poi in realtà ne uso a bizzeffe di termini non certo italiani al cento per cento, ovviamente convintissima che lo siano  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Novembre 24, 2009, 12:06:46 am
Mi fa morire come si dice tartaruga nella zona di Rovigo, galàna  :D
rinuncio a scrivere filastrocche e detti in veneto perché non sono sicura di riportarli correttamente. Aspetto l'aiuto della nonna  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 24, 2009, 01:44:26 pm
Mi fa morire come si dice tartaruga nella zona di Rovigo, galàna  :D
rinuncio a scrivere filastrocche e detti in veneto perché non sono sicura di riportarli correttamente. Aspetto l'aiuto della nonna  ;)
Da me la tartaruga si chiama  :"scuzzàra"; nel paese di mio padre: "pisciacòzz". ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Melisande - Novembre 24, 2009, 02:29:47 pm
Citazione
provo l'impulso subitaneo di trucidare un roleplayer merché vestito in stile medievale/elfico (Melisande, Crawling, perdonatemi.) Ghigno
Non preoccuparti DDR, c'è il mio chierico di fiducia che mi farà risorgere con un pratico rituale, rendendomi il mio corpo, i miei poteri e una taglia di reggiseno in più, ah! ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Novembre 24, 2009, 05:58:52 pm
nel paese di mio padre: "pisciacòzz". ;D

Carino!

Avete presente i gamberi grigi o schile (?) ? Ecco, si chiamano pisa a lèto  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Novembre 24, 2009, 06:04:43 pm
nel paese di mio padre: "pisciacòzz". ;D

Carino!

Avete presente i gamberi grigi o schile (?) ? Ecco, si chiamano pisa a lèto  ;D

:sbav:  :sbav:  :sbav:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 24, 2009, 06:43:06 pm

Cosa sono i "Cazzi di mare"?

Mi ricordo un Vernacoliere: "Invasione di 'azzi di mare. I fiorentini si tuffano a 'ulo!"

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Novembre 24, 2009, 06:48:24 pm

Cosa sono i "Cazzi di mare"?

Mi ricordo un Vernacoliere: "Invasione di 'azzi di mare. I fiorentini si tuffano a 'ulo!"

 ;D

ma sai che quel vernacoliere me lo ricordo anch'io? agosto del '90, se non sbaglio.
i cazzi di mare sono le oloturie (http://www.google.it/url?sa=t&source=web&ct=res&cd=6&ved=0CBgQFjAF&url=http%3A%2F%2Fit.wikipedia.org%2Fwiki%2FOloturia&ei=VhwMS_qaF4PH_gbCwf3jBA&usg=AFQjCNFfvBG37ClQaiZ9IBWTuCOEXjZG2g&sig2=sZqHKFweLZB5AVfdWOULqw)!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 24, 2009, 06:50:15 pm

Mica eri dalle parti di Cecina? Io ero in campeggio colà quell'anno.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Novembre 24, 2009, 07:00:19 pm

Mica eri dalle parti di Cecina? Io ero in campeggio colà quell'anno.  ;D

no, ero in corsica ma ero partita da livorno... ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Novembre 24, 2009, 07:34:58 pm
nel paese di mio padre: "pisciacòzz". ;D

Carino!

Avete presente i gamberi grigi o schile (?) ? Ecco, si chiamano pisa a lèto  ;D

:sbav:  :sbav:  :sbav:

Mia nonna ci fa la frittata, gnammete  :slurp:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Novembre 24, 2009, 07:43:24 pm
"pisquano":lo dice sempre mia madre dei suoi alunni peggiori.. dovrebbe significare "scemotto", poi c'è "il baccan che vien dalla fiera", piuttosto snob, indica quelli che vengono dai paesi e che si chiamano anche quelli "della Val Dondona".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 24, 2009, 07:44:13 pm
La frittata da noi si chiama "froscia".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Novembre 24, 2009, 08:32:46 pm

Bellissimo il campano "annacquare" che sta per "nascondere" noi bambini giocavamo a "annacquarella" cioè a nascondino.

Beccatevi anche questo da "O' Guarracino" antica tarantella ripresa dalla Nuova Compagnia di Canto popolare:

"Tuppete e tappete a meliune
le deva paccare e secuzzune,
schiaffe, ponie e perepesse
scoppolune, pecozze e conesse,
sceverechiune e sicutennosse

e ll'ammacca osse e pilosse."

La parte in corsivo sono tutti tipi di schiaffi tranne ponie che sta per pugni e scoppolune che sono schiaffi dati dietro la nuca. mentre "osse e pilosse" mi ricorda quando la nonnina mi minacciava:

"Mo' te facce nuove nuove, t'ammacca osse e pilosse" cioè "Ti faccio nuovo nuovo ti ammacco le ossa e le cartilagini" (tanto per non lasciare nulla al caso".

Se volete il testo della canzone lo trovate qua (http://spazioinwind.libero.it/mycrossofworld/MusicaDelSud/campania/Lo%20guarracino.htm). Una lingua così musicale non è comune.

 ;)

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Novembre 26, 2009, 03:33:02 pm

Bellissimo il campano "annacquare" che sta per "nascondere" noi bambini giocavamo a "annacquarella" cioè a nascondino.

Beccatevi anche questo da "O' Guarracino" antica tarantella ripresa dalla Nuova Compagnia di Canto popolare:

"Tuppete e tappete a meliune
le deva paccare e secuzzune,
schiaffe, ponie e perepesse
scoppolune, pecozze e conesse,
sceverechiune e sicutennosse

e ll'ammacca osse e pilosse."

La parte in corsivo sono tutti tipi di schiaffi tranne ponie che sta per pugni e scoppolune che sono schiaffi dati dietro la nuca. mentre "osse e pilosse" mi ricorda quando la nonnina mi minacciava:

"Mo' te facce nuove nuove, t'ammacca osse e pilosse" cioè "Ti faccio nuovo nuovo ti ammacco le ossa e le cartilagini" (tanto per non lasciare nulla al caso".

Se volete il testo della canzone lo trovate qua (http://spazioinwind.libero.it/mycrossofworld/MusicaDelSud/campania/Lo%20guarracino.htm). Una lingua così musicale non è comune.

 ;)

 ;D

quella che nella canzone si chiama "scoppoluna" (avevo sentitodire "scoppola" ma questa no), a Firenze si chiama "zuppa" , ma non saprei dire perché. Classico coi bambini: "se un tu sta bono ti dò una zuppa".   :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Novembre 26, 2009, 08:52:56 pm
"Ti dugnu 'na mascartata"!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Novembre 26, 2009, 09:18:01 pm
Sciàfa, in veneto.

Papìna, in milanese.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Novembre 27, 2009, 12:05:10 am
a Roma se pijamo a pizze  ;D.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Dicembre 01, 2009, 12:26:50 am
i suoceri dei miei genitori

Sarebbero i genitori del marito/moglie di un tuo fratello/sorella (credo si chiamino consuoceri), o mi sfugge qualcosa?  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Dicembre 01, 2009, 12:30:26 am
i suoceri dei miei genitori

Sarebbero i genitori del marito/moglie di un tuo fratello/sorella (credo si chiamino consuoceri), o mi sfugge qualcosa?  ???

effettivamente sono i consuoceri, cioè i genitori del marito di mia sorella.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Dicembre 01, 2009, 12:32:46 am
Ok, è quello che avevo pensato io. Però non si sa mai, credo di stare covando qualcosa e ho il cervello un po' felpato (cit.)...  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 01, 2009, 09:12:29 am
Il più arcinoto scioglilingua orobico  ;D
Citazione
A' chèla aca là che la a' in chèla ca' là!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Dicembre 01, 2009, 11:38:42 am
Nella versione che conoscevo io, la vacca andava "a cagare" nella casa in questione; non sono bergamasca, però, non sono in grado di renderla correttamente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Dicembre 02, 2009, 10:29:26 am
Questo (http://forum.malvestite.net/index.php?topic=508.1320) messaggio di Kiokky

Citazione da: Kiokky
Mi sono accorta solo ora di non avervi presentato le mie adorabili belvette!
Liquirizia arriva direttamente dal gattile, l'hanno chiamata così perchè è tutta nera (con una macchiolina bianca sul petto). E' venuta a stare con noi il giorno dopo che mi son trasferita in questa nuova casa, e penso fosse l'unica felice del caos di mobili vecchi, sacchetti di plastica, boccoli di polvere e rotoli di carta assorbente sparsi in giro...(...)

mi ha fatto ricordare che da me i boccoli di polvere si chiamano i gati (i gatti).
Non ho idea del motivo, qualcuno l'ha mai sentito? Però si infilano sotto i letti, i divani e nei posti più nascosti, come i gatti.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Dicembre 02, 2009, 08:13:05 pm
Questo (http://forum.malvestite.net/index.php?topic=508.1320) messaggio di Kiokky

Citazione da: Kiokky
Mi sono accorta solo ora di non avervi presentato le mie adorabili belvette!
Liquirizia arriva direttamente dal gattile, l'hanno chiamata così perchè è tutta nera (con una macchiolina bianca sul petto). E' venuta a stare con noi il giorno dopo che mi son trasferita in questa nuova casa, e penso fosse l'unica felice del caos di mobili vecchi, sacchetti di plastica, boccoli di polvere e rotoli di carta assorbente sparsi in giro...(...)

mi ha fatto ricordare che da me i boccoli di polvere si chiamano i gati (i gatti).
Non ho idea del motivo, qualcuno l'ha mai sentito? Però si infilano sotto i letti, i divani e nei posti più nascosti, come i gatti.
Mio padre, per dire che una persona è golosa, dice: " é licca comu 'na iatta"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Dicembre 02, 2009, 08:47:53 pm
mi ha fatto ricordare che da me i boccoli di polvere si chiamano i gati (i gatti).
Non ho idea del motivo, qualcuno l'ha mai sentito? Però si infilano sotto i letti, i divani e nei posti più nascosti, come i gatti.

da me si chiamano "le gatte" (anche perché se le lasci sotto il letto fanno pure i micetti!!! ;))

ah, e "fare i gattini" in casa mia è sinonimo di "vomitare" (sa dyo perché)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Dicembre 03, 2009, 12:36:12 am
Morello per "livido": italianizzazione di murell, dal milanese.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ls - Dicembre 05, 2009, 06:27:23 pm
mi ha fatto ricordare che da me i boccoli di polvere si chiamano i gati (i gatti).
Non ho idea del motivo, qualcuno l'ha mai sentito? Però si infilano sotto i letti, i divani e nei posti più nascosti, come i gatti.

da me si chiamano "le gatte" (anche perché se le lasci sotto il letto fanno pure i micetti!!! ;))

ah, e "fare i gattini" in casa mia è sinonimo di "vomitare" (sa dyo perché)

Uhhh. Dai miei nonni si dice "fare i cagnolini".

Misteri del trasù.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Dicembre 05, 2009, 08:17:37 pm
mi ha fatto ricordare che da me i boccoli di polvere si chiamano i gati (i gatti).
Non ho idea del motivo, qualcuno l'ha mai sentito? Però si infilano sotto i letti, i divani e nei posti più nascosti, come i gatti.

da me si chiamano "le gatte" (anche perché se le lasci sotto il letto fanno pure i micetti!!! ;))

ah, e "fare i gattini" in casa mia è sinonimo di "vomitare" (sa dyo perché)

Uhhh. Dai miei nonni si dice "fare i cagnolini".

Misteri del trasù.
A Caltanissetta vomitare si dice "palummare"( la "palumma" è la colomba).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Dicembre 16, 2009, 07:45:59 pm
E' ufficialmente arrivato il freddo, quando ogni volta che devi uscire (anche per un secondo) senti il coro dietro di te che ti dice di non uscire "in spadina" (= vestito leggere, senza cappotto/soprabito). E' stato il refrain di giornata.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Dicembre 16, 2009, 10:15:56 pm
E' ufficialmente arrivato il freddo, quando ogni volta che devi uscire (anche per un secondo) senti il coro dietro di te che ti dice di non uscire "in spadina" (= vestito leggere, senza cappotto/soprabito). E' stato il refrain di giornata.

"In spadina" qui è "in girigiòla".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ivy - Dicembre 19, 2009, 10:35:55 pm
E' ufficialmente arrivato il freddo, quando ogni volta che devi uscire (anche per un secondo) senti il coro dietro di te che ti dice di non uscire "in spadina" (= vestito leggere, senza cappotto/soprabito). E' stato il refrain di giornata.

Purple tu devi essere delle mie parti!  ;D

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Dicembre 27, 2009, 08:59:51 pm
Se passate da queste parti e qualcuno vi dice che vorrebbe "avvia'l pregiutto" o "gi' a greppi" con voi, di fatto vuol portarvi a letto.  ;)

Se poi vi dicono: "Che rosso d'ovo!" stanno apprezzando la vostra avvenenza.  ;D

Se parlano di qualcuno "c'ha fatto 'n chioppo" alludono a qualcuno che è caduto.  :(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Dicembre 29, 2009, 12:48:14 am
Avete mai sentito usare il termine "papagna"? Mi fa tanto ridere  ;D

Citazione
Il decotto dolcificato con miele e o zucchero a base di capsule di papavero da oppio (papaver sonniferum) veniva fatto bere ai neonato inquieti per farli dormire, usanza molto diffusa nel sud contadino, dove le famiglie numerose con dieci figli e più erano la regola. In casi di pianti ostinati che denunciavano malori ed altro (es. coliche addominali assai frequenti nei lattanti), si ricorreva a tale pratica che sortiva effetti immediati di calma e sono, essendo impossibili altre cure parentali oppure, semplicemente, per sedare neonati troppo vivaci.
Talvolta si sbagliava esagerando nelle dosi e l’infante sprofondava per dieci o tre giorni in un sonno letargico manifestando i sintomi della “morte apparente”.
Di questa secolare e diffusissima usanza contadina è rimasta traccia negli omonimi cognomi “Papagna” abbastanza diffusi al Sud e negli intercalari dialettali delle popolazioni meridionali, ad esempio: “appapagnarsi” per indicare la sonnolenza post-prandiale o nei motti abruzzesi; “mò te dènghe ’na papàgne”, ad intendere pugno o schiaffone che provoca un grosso intontimento ed il più esplicito: “‘nghe ’na papàgne t’addòrme!” con un colpo t’addormento! Probabilmente, dalla stessa radice deriva il termine “mbapìte” ad indicare una condizione di accentuata stupidità o torpore psichico.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ivy - Gennaio 07, 2010, 02:31:23 pm
Uhm... La papagna da me è declinata al maschile (il papagno) e indica tipo un grosso masso, o qualcosa di pensate e ingombrante, anche metaforicamente...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 07, 2010, 07:46:55 pm
A Roma si usa, sìsì!

"Se non te stai bono, te dò 'na papagna!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 07, 2010, 09:21:54 pm
A Roma si usa, sìsì!

"Se non te stai bono, te dò 'na papagna!"

Anche qui.
"Si 'n'ne stè bono, te do 'm papagnone".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 07, 2010, 09:31:46 pm
A Roma si usa, sìsì!

"Se non te stai bono, te dò 'na papagna!"

Anche qui.
"Si 'n'ne stè bono, te do 'm papagnone".

Ah, Sim! Mi dimenticai! L'altro giorno abbiamo mangiato gli strufFoli, quindi non sono prettamente carnevaleschi  :)
(e mentre mangiavo l'unico struffolo a me concesso, ho pensato a te  :-*)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Gennaio 07, 2010, 10:25:17 pm
A Roma si usa, sìsì!

"Se non te stai bono, te dò 'na papagna!"
Si nun te stai bbono...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Gennaio 07, 2010, 10:33:57 pm
A Roma si usa, sìsì!

"Se non te stai bono, te dò 'na papagna!"
Si nun te stai bbono...

Non so mai come rendere la mia parlata per iscritto  :P ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Gennaio 07, 2010, 10:59:02 pm
 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 07, 2010, 11:06:24 pm
Ah, Sim! Mi dimenticai! L'altro giorno abbiamo mangiato gli strufFoli, quindi non sono prettamente carnevaleschi  :)
(e mentre mangiavo l'unico struffolo a me concesso, ho pensato a te  :-*)

Mbee, grazie del pensiero! :-*

Aspetterò carnevale per mangiare uno strufolo pensando a te e alla Mbee-granny udinese!  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lo - Gennaio 08, 2010, 12:23:09 pm
A Roma si usa, sìsì!

"Se non te stai bono, te dò 'na papagna!"

Nel mio paesino calabro "essere 'mpapagnati" vuol dire essere mezzi addormentati, perché la papagna era una specie di unguento usato verso la fine dell' 800 tratto dal fiore del papavero che si dava ai bambini quando li si voleva far addormentare (praticamente, li si drogava).
E "dare una papagna" infatti da noi vuol dire proprio tirare un ceffone da farti sentire rimbambito come sotto effetto della papagna.

Non lo consiglio a nessuno di prendersi una papagna!  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 08, 2010, 02:27:26 pm
Nel mio paesino calabro "essere 'mpapagnati" vuol dire essere mezzi addormentati, perché la papagna era una specie di unguento usato verso la fine dell' 800 tratto dal fiore del papavero che si dava ai bambini quando li si voleva far addormentare (praticamente, li si drogava).

Un altro sedativo è il lattucario (http://www.farmaciadimuria.it/3livello_dettaglio.asp?id=2562&indice=175), il latice presente nelle foglie di lattuga. Ai bambini si fa bere un decotto preparato con le foglie bolite pochi minuti in acqua.
Evidentemente drogare i bambini è un'attività diffusa. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 08, 2010, 02:28:38 pm
ho scoperto che dalle mie parti i bambini gli si dà il gas.
cioè, li passano sul gas aperto, roba da guantanamo :o >:(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 08, 2010, 02:33:53 pm
ho scoperto che dalle mie parti i bambini gli si dà il gas.

L'ho visto in un film con Renato Pozzetto, ma non pensavo fosse vero!  :o
(Però, ora che ci penso, il figlioletto seienne di un droghiere friulano che conoscevo si faceva un bicchiere di vino alla spina quando tornava da scuola, e poi schiacciava un pisolino...  ::))

Citazione
cioè, li passano sul gas aperto, roba da guantanamo :o >:(

Detta così, pare che li abbruciacchino per spennarli...  :rotfl:

Cosone di latta, sono consapevole di essere OT. ??? Miserere mihi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 08, 2010, 02:37:24 pm
sì sì, si fa . o perlomeno, i miei genitori quando lo sono venuti a sapere sono rimasti sconvolti. :-\
del resto cosa t'aspetti da gente che quando ha un figlio dice di "averlo comprato" (catà) ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Crazy Simo - Gennaio 08, 2010, 02:45:47 pm
ho scoperto che dalle mie parti i bambini gli si dà il gas.
cioè, li passano sul gas aperto, roba da guantanamo :o >:(

Sò pazzi?  :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 08, 2010, 02:49:42 pm
no, sono al Nord. :P ::) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Gennaio 08, 2010, 03:26:15 pm

del resto cosa t'aspetti da gente che quando ha un figlio dice di "averlo comprato" (catà) ???


Sì, sì, si dice anche da me!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Gennaio 08, 2010, 03:30:02 pm

del resto cosa t'aspetti da gente che quando ha un figlio dice di "averlo comprato" (catà) ???


Sì, sì, si dice anche da me!
Si dice anche in Sicilia.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Gennaio 08, 2010, 04:08:59 pm
sì sì, si fa . o perlomeno, i miei genitori quando lo sono venuti a sapere sono rimasti sconvolti. :-\
del resto cosa t'aspetti da gente che quando ha un figlio dice di "averlo comprato" (catà) ???


Dunque catare è comprare? Da me catare=trovare.

(E si torna 100% IT caro Rob)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: s - Gennaio 08, 2010, 05:16:21 pm

Dunque catare è comprare? Da me catare=trovare.

(E si torna 100% IT caro Rob)
In Sicilia "cattare" o "accattare" significa proprio comprare. Quando una donna partorisce nel mio paese  si dice "cattàu", ossia comprò.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Gennaio 08, 2010, 05:27:53 pm
Capisco.
L'espressione per le partorienti esiste tale e quale anche da me, indifferentemente per donne o femmine di qualsiasi specie (la ga comprà=ha partorito), ma il verbo "catare" ha proprio un significato diverso.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 08, 2010, 06:01:12 pm
Anche mia nonna veneta lo usa. "Comprare", non il gas per i nipotini.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Rita - Gennaio 08, 2010, 08:14:00 pm
Anche nel Leccese i figli si comprano  :D... però credo sia un modo di parlare con i bambini, che tante cose non le sanno.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 08, 2010, 08:24:17 pm
Citazione
Un trame d'fasuliti, un putin sensa paniti.

I "paniti" sono i testicoli dei bambini  ???  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Gennaio 08, 2010, 10:17:47 pm
Citazione
Un trame d'fasuliti, un putin sensa paniti.


 ??? io non capisco neanche la premessa. Che significa? E pure paniti non l'avrei capito se non ce lo traducevi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lady Madonna - Gennaio 09, 2010, 11:57:09 pm
Capisco.
L'espressione per le partorienti esiste tale e quale anche da me, indifferentemente per donne o femmine di qualsiasi specie (la ga comprà=ha partorito), ma il verbo "catare" ha proprio un significato diverso.

Càta su i to ròp - raccogli le tue cose.

Da me "comprato" è "cumprà"

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Gennaio 10, 2010, 11:15:12 am
Se non ricordo male catè, cattare, accattare, deriva da "captare" quindi "prendere" o "raccogliere". Non so se capita anche a voi di usare, in italiano, "prendere" per "comprare".

 :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Makabe Rokurota - Gennaio 10, 2010, 11:36:09 am
Se non ricordo male catè, cattare, accattare, deriva da "captare" quindi "prendere" o "raccogliere". Non so se capita anche a voi di usare, in italiano, "prendere" per "comprare".

 :D

giusto. Cito da qui (http://www.cnrtl.fr/etymologie/acheter) per acheter.

Citazione
Issu du lat. vulg. *accaptare, dont il est difficile de dire s'il est formé de ad + captare, fréquentatif de capĕre ou réfection d'apr. captare « saisir » du lat. class. acceptare, doublet de accipĕre (ces 2 mots étant sans représentants dans les lang. rom.), avec le sens de « prendre à soi » soit pour soi-même, donc « obtenir » (sens très voisin, en certains cas, de « recevoir »), soit pour qqn, donc « procurer », d'où sens restreint « prendre contre argent »; cas analogue de emere, au sens premier « prendre » (cf. Pauli Diaconi, Epitoma Festi, 66, 21 ds Ern.-Meillet 1959 s.v. emere : emere quod nunc est mercari antiqui accipiebant pro sumere; ibid., 4, 30 : emere enim antiqui dicebant pro accipere), spécialisé dès l'époque littér. au sens de « acheter », le sens premier se retrouvant dans le dér. : adimere (Ern.-Meillet, ibid.). A. fr. achate (*accaptat) remplacé par achète d'apr. inf. acheter (< *accaptare); forme inf. achater formée sur achate (Nyrop t. 1, § 169). Répartition des différents types « acheter » dans la Romania : après la disparition de emere, 2 types en présence : comparare (en Roumanie, Italie centrale et, en partie, dans l'Italie septentrionale, Rhétie et Péninsule Ibérique) et accaptare (au nord de la France, le Piémont, la Ligurie, la Lombardie, au sud de l'Italie).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: crocodile - Gennaio 10, 2010, 11:55:07 am
accattatevillo!! ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Siminsen - Gennaio 10, 2010, 02:37:05 pm
Se non ricordo male catè, cattare, accattare, deriva da "captare" quindi "prendere" o "raccogliere". Non so se capita anche a voi di usare, in italiano, "prendere" per "comprare".

 :D

Rimane nella parola "accattone", che comunque prende se e quando può, ma che è tutto meno uno malato di shopping.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: nonsonougo - Gennaio 10, 2010, 06:47:05 pm
Se non ricordo male catè, cattare, accattare, deriva da "captare" quindi "prendere" o "raccogliere". Non so se capita anche a voi di usare, in italiano, "prendere" per "comprare".

 :D

Rimane nella parola "accattone", che comunque prende se e quando può, ma che è tutto meno uno malato di shopping.  ;D

 :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Gennaio 11, 2010, 05:28:57 pm
Citazione
Un trame d'fasuliti, un putin sensa paniti.


 ??? io non capisco neanche la premessa. Che significa? E pure paniti non l'avrei capito se non ce lo traducevi.

Hai ragione, scusa.

Citazione
Un terreno di fagiolini (http://www.alimentipedia.it/Legumi/Foto_legumi/Foto_fagioliniL.jpg), un bambino senza testicoli.

Dove "fagiolini" è usato per riferirsi alla grandezza dei testicoli dei bimbi  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Gennaio 11, 2010, 05:41:20 pm


Citazione
Un terreno di fagiolini (http://www.alimentipedia.it/Legumi/Foto_legumi/Foto_fagioliniL.jpg), un bambino senza testicoli.

Dove "fagiolini" è usato per riferirsi alla grandezza dei testicoli dei bimbi  :)


Grazie della traduzione.

Da me quelli sono le teghe.
E, in tema, aver preso (u)'na tega vuol dire aver preso una botta o anche una sberla.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: sprinkles - Febbraio 01, 2010, 10:51:40 pm
io uso vari intercalari in dialetto cremonese, come cat so' mia (=cioe', non lo so), iiiiiiiiia, fiiiia e il piu' grezzo igga, che si usano come esclamazione di stupore (igga no veramente Tizio ha fatto quella cosa?)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Febbraio 01, 2010, 10:53:28 pm
"è tutto grasso che cola" per dire che è una situazione prospera, una specie di melius abundare però piemontese. :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Febbraio 01, 2010, 10:57:22 pm
"è tutto grasso che cola" per dire che è una situazione prospera, una specie di melius abundare però piemontese. :D

Anche a casa Mbee si usa :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Febbraio 01, 2010, 10:58:26 pm
"è tutto grasso che cola" per dire che è una situazione prospera, una specie di melius abundare però piemontese. :D

Anche a casa Mbee si usa :)
ah ma dai...
io so solo che è una frase-tipo del lessico di Simona Ventura...se mi dici che lo usi anche tu allora mi sento meglio. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Mbee - Febbraio 01, 2010, 11:04:57 pm

ah ma dai...
io so solo che è una frase-tipo del lessico di Simona Ventura...se mi dici che lo usi anche tu allora mi sento meglio. ;D

Mia mamma, per lo più.
E lei è l'anti-Ventura, quindi puoi stare tranquilla  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Al - Marzo 04, 2010, 12:21:04 am

ah ma dai...
io so solo che è una frase-tipo del lessico di Simona Ventura...se mi dici che lo usi anche tu allora mi sento meglio. ;D

Mia mamma, per lo più.
E lei è l'anti-Ventura, quindi puoi stare tranquilla  ;)
Lo dice anche Homer nella puntata in cui Marge va dalla psicologa.


Domani, messo meglio di ora, vi scrivo un po' di svizzerate a cazzo cosi' vi spanciate.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Marzo 04, 2010, 12:24:51 am

Domani, messo meglio di ora, vi scrivo un po' di svizzerate a cazzo cosi' vi spanciate.

Il topic, badate, gliel'ho segnalato io.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Marzo 12, 2010, 08:33:40 pm
Domani, messo meglio di ora, vi scrivo un po' di svizzerate a cazzo cosi' vi spanciate.

eh va be' domani, domani, che giorno era? il 4 MARZO
poi dicono gli orologi a cucù e gli svizzeri puntuali blablabla  :nonono:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Marzo 12, 2010, 08:41:19 pm
Eh, ma Al è decisamente patryo, dunque ci avrà ancora un po' di influssi da perditempo. ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Al - Marzo 13, 2010, 01:45:00 pm
Scusate tanto. Ho un periodo di inferno a lavoro. In più ho perso del tempo dietro al mio hobby preferito. Ma ora che non trovo più minorenni su cui mangiare sushi, ecco che vi delizio con un po' di nostro lessico (in un bel ritardo di 8 giorni).

Partiamo coi classici:

- il cellulare si chiama Natel. "Ti faccio uno squillo sul Natel? Dov'è il mio Natel? Ti do il numero di Natel." Storicamente questo è dovuto al primo abbonamento di telefonia mobile presente in Svizzera, che per l'appunto si chiamava Natel (A, B, C, D) e te lo scriveva sul display del cellulare.
- fare i fari, qui (oddio, sperando che "fare i fari" sia italiano), si dice fare i bilux. "Mi ha fatto i bilux, posso passare. Fagli i bilux che ha i fari spenti!". Anche qui è facile, storicamente una famosa marca di lampadine per auto si chiamava Bilux.
- "A dipendenza" viene usato al posto di "A seconda", quindi diventa "A dipendenza che ci sia un'estate calda o fredda, andremo in montagna o al mare".
- "Evidente" vuol dire "facile". Quindi la frase più ricorrente è "Guarda che non è evidente" per dire che una cosa non è facile da fare.
- Il "kifer" è il cornetto, la brioche vuota. Dal tedesco "Gipfel" e dall'alcolismo ticinese, può nascere questo.
- "Bocciare un esame" vuol dire "essere stati bocciati a un esame".
- Qui in tutte le pubblicità si dice "medicamento" e non "medicinale", che è consentito ma è ridicolo.
- Avere uno "struso" con una persona vuol dire avere una relazione non meglio definita: in alcune parti di Italia si direbbe "tirarsi le storie".
- Accenti spostati a caso: motòscafo, mòllica, circuìto elettrico.

Se me ne vengono in mente altri, ve li scrivo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Marzo 13, 2010, 01:58:02 pm
mòllica

Si dice anche da me.

Ah, vi ho mai raccontato dell'iniziativa criminale dei miei genitori? Mi hanno insegnato a dire "servietta" invece che "salvietta". L'ho scoperto che andavo alle medie, e ancora adesso non sono in grado di dirlo correttamente, se sono presa alla sprovvista. Nel dubbio dico "asciugamano".

Loro usano la versione corretta, fuori casa, e non avevano mai pensato di avvisarmi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Marzo 13, 2010, 02:17:04 pm
Usate salvietta per asciugamano?? Io ho sempre e solo chiamato salviette quelle umide.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Marzo 13, 2010, 02:39:26 pm
cari ticinesi,
sono una cittadina italiana che guarda la vostra tivù perché è stufa di esaminare il retto della Fico e la scucchia di Maicol del GF.
ho un'unica richiesta: quando fate i meteo chiamate il Foehn Foehn e non Favonio, ché fa ridere.
grazie.


(la cosa del medicamento l'avevo notata anche io, ma diciamo siccome il tasso di truzzaggine media delle pubblicità svizzere importate dalla svizzera tedesca spesso è alto-quella di Media Markt è un esempio eloquente-passa in secondo piano.) ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Al - Marzo 13, 2010, 02:52:17 pm
cari ticinesi,
sono una cittadina italiana che guarda la vostra tivù perché è stufa di esaminare il retto della Fico e la scucchia di Maicol del GF.
ho un'unica richiesta: quando fate i meteo chiamate il Foehn Foehn e non Favonio, ché fa ridere.
grazie.


(la cosa del medicamento l'avevo notata anche io, ma diciamo siccome il tasso di truzzaggine media delle pubblicità svizzere importate dalla svizzera tedesca spesso è alto-quella di Media Markt è un esempio eloquente-passa in secondo piano.) ;D
Non sono mica scemo.


Cazzo il Föhn. Il vero problema per me è che io l'asciugacapelli non so più come chiamarlo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Adriana - Marzo 13, 2010, 03:46:30 pm

Scusate l'OT: anch'io sono stufa della tv italiana, quella svizzera è migliore?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Marzo 13, 2010, 10:31:30 pm

Scusate l'OT: anch'io sono stufa della tv italiana, quella svizzera è migliore?
tremila volte.
in che provincia abiti? io la ricevo perché la mia provincia confina con il canton Ticino.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Al - Marzo 13, 2010, 11:21:20 pm

Scusate l'OT: anch'io sono stufa della tv italiana, quella svizzera è migliore?
tremila volte.
in che provincia abiti? io la ricevo perché la mia provincia confina con il canton Ticino.
Guarda che stai creando delle aspettative terrificanti. Io la RSI non la guardo mai.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Marzo 13, 2010, 11:58:15 pm
- Il "kifer" è il cornetto, la brioche vuota. Dal tedesco "Gipfel" e dall'alcolismo ticinese, può nascere questo.

Assomiglia ai Kipferln (http://www.niele.net/xmas/abb/vanillekipferl.jpg) austriaci, come suono.

- Accenti spostati a caso: motòscafo, mòllica, circuìto elettrico.

Questi li usa anche mio padre (io solo mòllica), oltre a rùbrica.

EDIT: scusate, casino con il quote.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Marzo 14, 2010, 12:04:06 am
Io la RSI non la guardo mai.

La RSI trasmetteva, in Italia, Dragon Ball in tedesco...  :o  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Al - Marzo 14, 2010, 12:15:59 am
Fedeverza tuo padre di dov'è? Di qui?

Sì, ecco, Kipfern, Gipfel, insomma, quelli. Che poi mi pare siano stati inventati in Austria per festeggiare una vittoria su dei musulmani (da qui la forma a mezzaluna).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Marzo 14, 2010, 12:36:35 am
No, è di Milano; ma un suo bisnonno ha lavorato in Svizzera per qualche mese.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Marzo 22, 2010, 07:02:05 pm
Questa espressione è proprio familiare, privata, mia personale.

Se dico "ho i piedi brutti" non mi sto lamentando della loro conformazione o di una qualche condizione permanente: i piedi brutti si hanno quando sono contemporaneamente freddi, umidi e magari un po' sporchi. Se sono solo freddi non sono brutti, se sono solo umidi e sporchi, per esempio d'estate, nemmeno.
Quindi i piedi brutti spariscono con un pediluvio.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lavinia - Marzo 22, 2010, 07:22:39 pm
Io abito in un paesino in provincia di Reggio Emilia, però siamo a 3 km dal confine con la provincia di Modena e ciò fà sì che il dialetto locale sia un po' un miscuglio strano. Ad esempio da noi macellaio si dice "bchèr" (simile al modenese), cinque chilometri più in là e per buona parte del resto della provincia diventa "maslèr" O.o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Marzo 22, 2010, 07:24:31 pm
Io vorrei vivere a Modena. Per ragioni gastronomiche.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lavinia - Marzo 22, 2010, 07:30:08 pm
Fidati che anche Reggio merita (i tortelli di Toschi... il gnocco fritto di Cognento... :slurp:)

Ma ci credete che fino all'anno scorso ero convintissima che il termine "cinno" fosse italiano colloquiale e non dialetto da gran che viene usato nella vita di tutti i giorni? ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Marzo 22, 2010, 07:31:55 pm
Sì, ma a Reggio non c'è Ermes (e neppure un ristorante stellato in città).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Marzo 22, 2010, 07:36:27 pm
Io abito in un paesino in provincia di Reggio Emilia, però siamo a 3 km dal confine con la provincia di Modena e ciò fà sì che il dialetto locale sia un po' un miscuglio strano. Ad esempio da noi macellaio si dice "bchèr" (simile al modenese), cinque chilometri più in là e per buona parte del resto della provincia diventa "maslèr" O.o
mia nonna è (era) di Viadana, e io ho sempre pensato fosse in Emilia, invece... è in Lombardia! pazzesco come le regioni culturalmente abbiano confini molto diversi da quelli effettivi. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Marzo 22, 2010, 08:25:32 pm
Quaggiù "servietta" è un piemontesismo-francesismo (in francese serviette vuol dire appunto asciugamano/salvietta) e significa salvietta, asciugamano o anche tovagliolo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: elfofemmina - Marzo 22, 2010, 11:35:05 pm
Fidati che anche Reggio merita (i tortelli di Toschi... il gnocco fritto di Cognento... :slurp:)

Ma ci credete che fino all'anno scorso ero convintissima che il termine "cinno" fosse italiano colloquiale e non dialetto da gran che viene usato nella vita di tutti i giorni? ;D

altresì nota come crescentina? (cominciamo a litigare?). A Bologna aprire il portone con l'apposito congegno elettrico si dice dare il tiro e sul pulsante (di solito di fianco a quello della luce) c'è scritto tiro per l'appunto. Mi ha quindi molto colpito scroprire che è un termine prettamente bolognese, sconosciuto anche ai modenesi o ai reggiani, così come la cicles (gomma da masticare) ed il rusco (l'immondizia)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Marzo 22, 2010, 11:42:18 pm
la cicles (gomma da masticare)

Argh! Sentirlo mi fa rabbrividire! Qui è IL cicles.  ;D

il rusco

A Torino è usato per indicare il lavoro pesante, ma l'ho sempre sentito come verbo, ovvero ruscare.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: elfofemmina - Marzo 22, 2010, 11:47:09 pm
la cicles (gomma da masticare)
Argh! Sentirlo mi fa rabbrividire! Qui è IL cicles.  ;D
il rusco
A Torino è usato per indicare il lavoro pesante, ma l'ho sempre sentito come verbo, ovvero ruscare.

Torino? non avevo mai conosciuto nessuno al di fuori di Bologna che usasse il termine cicles! qui si dice anche il zaino ma soprattutto LA sonno! Mi fa troppo ridere quando qualcuno mi dice: "ho una sonno...." perché per me, Bolognese sì, ma figlia di Romani il sonno è sempre stato maschile :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Marzo 22, 2010, 11:50:03 pm
Qui non l'ho mai sentito dire in altri modi! Anche se negli ultimi anni il milanese gomma un po' si sente, ma io lo odio e mi fa rabbrividire. Per me "Hai una gomma?" significa solo e soltanto che hai bisogno di cancellare qualcosa.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Marzo 23, 2010, 02:14:34 pm
IL CICLES RULES 8)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Sybil Vane - Marzo 23, 2010, 02:16:29 pm
Qui si dice gomma o caucciù! ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Marzo 23, 2010, 02:17:17 pm
caucciù! ::)

OMG!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Marzo 23, 2010, 02:21:00 pm
caucciù! ::)

OMG!
E la compagnia delle Indie orientali no? :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: dott. Bartolini - Marzo 23, 2010, 06:18:46 pm
Ex bono non nisi bonum.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: elfofemmina - Marzo 23, 2010, 06:19:58 pm
Qui si dice gomma o caucciù! ::)

Ferrara!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Marzo 23, 2010, 08:43:26 pm
Qui cicca oppure gomma.
Quando ho chiesto una cicca -ed ero fuori dalla Lombardia- mi è stata offerta una sigaretta  :D

Prestinaio, italianizzazione di prestiné cioè il panettiere.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Marzo 23, 2010, 09:25:09 pm
Quaggiù "servietta" è un piemontesismo-francesismo (in francese serviette vuol dire appunto asciugamano/salvietta) e significa salvietta, asciugamano o anche tovagliolo.

Ah, ma allora non se l'erano inventato i miei! Sollievo.

Cristina: cicca.

Qui cicca oppure gomma.
Quando ho chiesto una cicca -ed ero fuori dalla Lombardia- mi è stata offerta una sigaretta  :D

Prestinaio, italianizzazione di prestiné cioè il panettiere.

Io adoro quella parola! Anche feré, trompé, legnamé...  :occhicuore:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Marzo 23, 2010, 09:57:03 pm
Quaggiù "servietta" è un piemontesismo-francesismo (in francese serviette vuol dire appunto asciugamano/salvietta) e significa salvietta, asciugamano o anche tovagliolo.

Ah, ma allora non se l'erano inventato i miei! Sollievo.

Cristina: cicca.

Qui cicca oppure gomma.
Quando ho chiesto una cicca -ed ero fuori dalla Lombardia- mi è stata offerta una sigaretta  :D

Prestinaio, italianizzazione di prestiné cioè il panettiere.

Io adoro quella parola! Anche feré, trompé, legnamé...  :occhicuore:
Cicles è più bello, poche storie.

Jules, se vuoi ti ammalio con il mio francese scolastico. :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ransie - Marzo 23, 2010, 10:12:44 pm
Mia suocera quando ha ospiti dice"ho dei rospi a casa"  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Marzo 23, 2010, 10:50:04 pm
A proposito di ospiti, un detto recita che "l'ospite è come il pesce: dopo tre giorni puzza". :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Lavinia - Marzo 24, 2010, 12:40:19 am
Il rusco è pattume pure qui e per il cewing-gum diciamo cicca ;D

Basta guerre alimentari, ne faccio abbastanza in università! Nel giro di amicizie strette siamo io un'altra reggiana, una cesenate, una parmigiana, una siciliana e una cremasca. Abbiamo in progetto una cena in trattoria a gnocco e tigelle in modo da portare la luce a queste ultime due finchè siamo in tempo, con la cesenate e la parmigiana abbbaimo lunghe e accese discussioni su varianti e termini culinari :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 23, 2010, 12:29:00 am
A proposito di ospiti, un detto recita che "l'ospite è come il pesce: dopo tre giorni puzza". :D

Io sinceramente sapevo: "l'amante è come il pesce: dopo un pò puzza"  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Maggio 23, 2010, 12:30:14 am
A proposito di ospiti, un detto recita che "l'ospite è come il pesce: dopo tre giorni puzza". :D

Io sinceramente sapevo: "l'amante è come il pesce: dopo un pò puzza"  :sisisi:

Basta che se lo lavi  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 23, 2010, 12:31:14 am
A proposito di ospiti, un detto recita che "l'ospite è come il pesce: dopo tre giorni puzza". :D

Io sinceramente sapevo: "l'amante è come il pesce: dopo un pò puzza"  :sisisi:

Basta che se lo lavi  ;D



 :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Maggio 25, 2010, 11:40:08 pm
Bellatrix m'è venuto in mente, da me si dice pampano (come il tralcio della vite), non pampe. Però ha più il significato di tonto e stupidotto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 25, 2010, 11:41:46 pm
Io ho solo, sempre e solo, sentito pampe  :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Maggio 25, 2010, 11:42:54 pm
e meno male che siamo "vicine di casa"  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 25, 2010, 11:46:33 pm
e meno male che siamo "vicine di casa"  :D

Però è così..proverò ad indagare  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 25, 2010, 11:51:17 pm
Telefonatevi  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 25, 2010, 11:52:52 pm
Telefonatevi  ;D

 :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

O ci incontriamo direttamente nella campagna veneta  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 25, 2010, 11:53:55 pm
e poi fate il topic: malve bucoliche  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 25, 2010, 11:56:26 pm
e poi fate il topic: malve bucoliche  ;D

Cazzo Misia, te se malata....

















Però l'idea è spassssosissssima  :sisisi:
Potrei metterla in atto  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Maggio 25, 2010, 11:57:28 pm
con l'afa che sale dai fossi dell'accaldata pianura.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 25, 2010, 11:59:18 pm
se dici che vi vedete in campagna ci sta il topic bucolico, io sono malate eh?
ma se l'idea ti piace hai la mia stessa malattia  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 26, 2010, 12:00:57 am
con l'afa che sale dai fossi dell'accaldata pianura.

E il vecchio pastore che dice: "Oh fioi lè el mè camp...Fora dai cojoni e no ste romparme pi de tant!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 26, 2010, 12:01:44 am

ma se l'idea ti piace hai la mia stessa malattia  ;D

Ma l'ho ammesso Misia, l'ho ammesso...Dai non farmelo ripetere  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Maggio 26, 2010, 12:04:06 am
certo, col forcone in mano.

stiamo diventando una prolificissima fonte di OT

Tanto per non sforare troppo ed essere in tema: "xe pezo el tacon del buso" (è peggio la toppa/ricucitura del buco)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 26, 2010, 12:05:13 am
non volevo che lo ripetessi, ribadivo la mia condizione di malata  ;D
meno male che ho un'amica vicentina altrimenti non avrei capito una mazzafionda di quello che hai scritto prima  :-X
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Maggio 26, 2010, 08:40:41 pm
A proposito di ospiti, un detto recita che "l'ospite è come il pesce: dopo tre giorni puzza". :D

Io sinceramente sapevo: "l'amante è come il pesce: dopo un pò puzza"  :sisisi:

Basta che se lo lavi  ;D
:facepalm:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Maggio 27, 2010, 09:08:48 am
sempre sentito pampe
al massimo esiste pampurio per i bimbi piccoli ma è più da ridere che offensivo
oltre il pampe ci sta l' imatonìo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 27, 2010, 11:02:55 am
Oltre pampe, c'è TORDO ma forse è universalmente conosciuto.... :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Maggio 27, 2010, 11:04:54 am
Si, ma è un termine desueto qui.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 27, 2010, 11:33:03 am
da me si dice TURDO

 :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 27, 2010, 11:35:32 am
da me si dice TURDO

 :D

Vedi che qualcosa LA sa LA MISIA....  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Maggio 27, 2010, 12:37:51 pm
oltre a pampe io conosco nane e drugo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 27, 2010, 12:39:31 pm
oltre a pampe io conosco nane e drugo

Nane lo conosco, drugo  :nonono:

Poi ci sonop Sempia, sempioldo....
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Maggio 27, 2010, 12:44:24 pm
oltre a pampe io conosco nane e drugo

Nane lo conosco, drugo  :nonono:

Poi ci sonop Sempia, sempioldo....
Da me Simpia oppure Sema, mai sentito Drugo? e' facile pure il marito venexian non lo conosce...
ma mi so daa campagna padovana e el compaesan pì famoso de me mama e de me papà el iera el Ruzante  :predica: e adeso te conto na storia...

Pindoìn che pindoava
Mustaceti che vardava
Pindoìn xe cascà
Mustaceti o ga ciapà

chi xe chel iera Pindoìn? E Mustaceti?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 27, 2010, 12:46:29 pm
Vedi che qualcosa LA sa LA MISIA....  :sisisi:

LA Misia lo saaaaaaaaaaaaaa, forse dirlo non puòòòòòòòòò

oggi sono cio-cio-san/Butterfly, me lo sento  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Maggio 27, 2010, 12:49:43 pm
oltre a pampe io conosco nane e drugo

:sisisi: anche da me; e imBatonio (rinco*** ma detto in modo più gentile) ed il già detto pampano (niente pampe qua)

i mostaci sono i mustacchi, i baffi; nel caso le vibrisse.

C'è un corso di veneto in atto sul forum  :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 27, 2010, 12:50:41 pm
Pindoìn che pindoava
Mustaceti che vardava
Pindoìn xe cascà
Mustaceti o ga ciapà
chi xe chel iera Pindoìn? E Mustaceti?

a questa mi arrendo  :miarrendo:
dovrebbe essere tipo un giochino con le mani da fare ai bambini?
 ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Maggio 27, 2010, 01:37:25 pm
purple a ga quasi indovinà...
Pindoìn a xe un saeado
Mustaceti a xe un gato

a so du insegnarghe un fià de diaeto al bocia  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Maggio 27, 2010, 01:52:46 pm
purple a ga quasi indovinà...
Pindoìn a xe un saeado
Mustaceti a xe un gato

a so du insegnarghe un fià de diaeto al bocia  :)
son ferrata solo sui gatti  ;D
per l'altro ho dovuto gogolare. Mi state facendo venire i dubbi su dove vivo  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Maggio 27, 2010, 07:56:09 pm
da Pernumia???
comunque drugo viene da arancia meccanica mai sentito in dialetto

oltre a pampe io conosco nane e drugo

Nane lo conosco, drugo  :nonono:

Poi ci sonop Sempia, sempioldo....
Da me Simpia oppure Sema, mai sentito Drugo? e' facile pure il marito venexian non lo conosce...
ma mi so daa campagna padovana e el compaesan pì famoso de me mama e de me papà el iera el Ruzante  :predica: e adeso te conto na storia...

Pindoìn che pindoava
Mustaceti che vardava
Pindoìn xe cascà
Mustaceti o ga ciapà

chi xe chel iera Pindoìn? E Mustaceti?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Maggio 28, 2010, 09:33:44 am
da Pernumia???
comunque drugo viene da arancia meccanica mai sentito in dialetto

oltre a pampe io conosco nane e drugo

Nane lo conosco, drugo  :nonono:

Poi ci sonop Sempia, sempioldo....
Da me Simpia oppure Sema, mai sentito Drugo? e' facile pure il marito venexian non lo conosce...
ma mi so daa campagna padovana e el compaesan pì famoso de me mama e de me papà el iera el Ruzante  :predica: e adeso te conto na storia...

Pindoìn che pindoava
Mustaceti che vardava
Pindoìn xe cascà
Mustaceti o ga ciapà

chi xe chel iera Pindoìn? E Mustaceti?

oh yes.... mia mamma lo usa comunemente  ::) e cmq il dialetto cambia anche dal centro alla periferia del paese  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Maggio 28, 2010, 12:34:08 pm
alle superiori avevo un sacco di compagni da pernumia e comunque vivo a circa 10 km
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 28, 2010, 01:00:37 pm
Ma voi come le chiamate le castagne (quelle da mangiare).
Si dice MARONI che stà anche per palle/coglioni... ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Maggio 28, 2010, 01:02:51 pm
maroni sono i marroni cioè una qualità pregiata di castagne
castagne anche in dialetto
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 28, 2010, 01:03:52 pm
maroni sono i marroni cioè una qualità pregiata di castagne
castagne anche in dialetto

Io dico anche "non rompermi i maroni!" cioè i cojoni..
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Maggio 28, 2010, 01:05:11 pm
credo in tutto il veneto
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 28, 2010, 01:05:48 pm
credo in tutto il veneto

Ecco, volevo solo avere conferma  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Maggio 28, 2010, 01:43:46 pm
alle superiori avevo un sacco di compagni da pernumia e comunque vivo a circa 10 km

mah chissà dopo dieci traslochi in giro per il triveneto avranno influito un pò  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Adriana - Maggio 28, 2010, 01:46:58 pm
Ma voi come le chiamate le castagne (quelle da mangiare).
Si dice MARONI che stà anche per palle/coglioni... ;D

Per non parlare dell'omonimo ministro  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Maggio 28, 2010, 02:01:51 pm
Ma voi come le chiamate le castagne (quelle da mangiare).
Si dice MARONI che stà anche per palle/coglioni... ;D

Per non parlare dell'omonimo ministro  ;D

Se vero.... :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Maggio 28, 2010, 02:09:04 pm
Maroni per dire coglioni si usa in tutto il norditalia, con magari delle leggere differenze di pronuncia.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ninfeaalba79 - Maggio 28, 2010, 02:35:22 pm
Maroni per dire coglioni si usa in tutto il norditalia, con magari delle leggere differenze di pronuncia.

in nome omen  :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Maggio 28, 2010, 03:44:52 pm
Maroni per dire coglioni si usa in tutto il norditalia, con magari delle leggere differenze di pronuncia.

in nome omen  :sgratsgrat:

 :-X
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Stepan Trofimovic - Giugno 03, 2010, 02:19:02 pm
cazzaredda->cazzata di grandi proporzioni

Poi basta credo. Sono una merda.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Giugno 03, 2010, 02:22:43 pm
sembra un diminutivo, cazzatina. sei mio conterrone?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Stepan Trofimovic - Giugno 03, 2010, 02:29:54 pm
sardo sono io. Ora che ci penso la desinenza "edda" solitamente è un diminutivo, con cazzata però avviene il contrario. Almeno dalle mie parti (sono del sud della sardegna addirittura, terronissimo) si usa in questo modo, o forse sono io che ho sempre frainteso  :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Giugno 03, 2010, 02:35:01 pm
in Calafrica "edda" diminuisce non accresce, quasi un vezzeggiativo in alcuni casi

Es. :
t'ho comprato "na cazzatedda"

Traduzione: un piccolo pensiero da nulla ma carino
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Giugno 03, 2010, 02:57:26 pm
lo stesso in siculonia ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Giugno 03, 2010, 03:02:25 pm
sorelle divise da uno stretto  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Giugno 03, 2010, 03:04:52 pm
honeeeeeey! tra poco (40 anni minimo penso) ci fanno il ponte.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Giugno 03, 2010, 03:09:28 pm
honeeeeeey! tra poco (40 anni minimo penso) ci fanno il ponte.

auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiii  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Giugno 03, 2010, 03:11:54 pm
probabilmente sarà più sicuro attraversare a dorso di squalo ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Giugno 03, 2010, 03:13:14 pm
 :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Giugno 03, 2010, 03:20:16 pm
CIAO NORMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Giugno 03, 2010, 09:15:17 pm
sono del sud della sardegna addirittura, terronissimo)

 :occhicuore:

Me lo sentivo che eri mitttico.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Giugno 04, 2010, 01:56:41 am
il ponte lo faranno in pochissimo tempo e ci piazzano una bella centralona nucleare sopra
ovviamente poi bertolaso risolve gli eventuali minimi problemi di fughe radioattive
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: anne boleyn - Giugno 04, 2010, 08:53:22 am
anche gli eventuali minimi problemi provocati dal costruire dei piloni su montagne di sabbia in zona simismica?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Giugno 04, 2010, 09:02:25 am
il ponte lo faranno in pochissimo tempo e ci piazzano una bella centralona nucleare sopra
ovviamente poi bertolaso risolve gli eventuali minimi problemi di fughe radioattive


e io che pensavo bastasse homer simpson per tenere tutto sotto controllo
 :tze:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Giugno 04, 2010, 11:50:21 am
tutti gli eventuali minimi e trascurabili problemi: sono già pronte le casette in comodo piombo che tiene fuori le radiazioni

homer simpson gli americani mica ce lo danno : deve risolvergli la cosa della piattaforma petrolifera coi buchi, magari proponendo uno scambio bertolaso simpson, forse ....
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Agosto 19, 2010, 05:46:24 pm
Ma guarda i lurkatori che topic mi fanno scoprire!

Non so se c'è qualcuno delle mie parti, profondo nord leghista, ma qui si usa moltissimo il termine fes come rafforzativo.
Ad esempio:

"chèl gnaro l'è bèl fés"

che sarebbe, quel ragazzo è bellissimo

E poi, giargia o giargianés per indicare una persona che si lava davvero poco; inizialmente si riferiva agli extracomunitari, poi si è esteso ai punkabbestia e adesso è usato indifferentemente anche per prendere un po' in giro (del tipo, per convincere una persona che non vuole uscire di casa "fa mia el giargianés!")
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Agosto 19, 2010, 06:23:40 pm
 :o mai sentiti prima
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Settembre 01, 2010, 12:10:15 am
Mia nonna fa uso di diverse espressioni quando è in vena di simpatie.
Citazione da: Nonna loquace
Sa 'm droca s'i pè am fa nen mal. (Se mi cade sui piedi non mi fa male)
Quando sostiene che la sua porzione di un certo piatto è troppo piccola. (è una golosona - una golosona diabetica)
Citazione
T'sai piasant pai d'en gat arvars! (Sei, uhm, gentile - non so bene come renderlo - come un gatto con i peli ritti [=incazzato]!).
Che simpatica, eh? :facepalm:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 01, 2010, 09:01:10 am
Ma guarda i lurkatori che topic mi fanno scoprire!

giargianés per indicare una persona che

da me (nel profondo sud della Calabrifornia) che parla una lingua incomprensibile, si può riferire anche a un bambino che inizia a balbettare le paroline e non si capisce una mazza  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Settembre 01, 2010, 09:13:20 am
Ma guarda i lurkatori che topic mi fanno scoprire!

giargianés per indicare una persona che

da me (nel profondo sud della Calabrifornia) che parla una lingua incomprensibile, si può riferire anche a un bambino che inizia a balbettare le paroline e non si capisce una mazza  ;D
Anche da noi in Salentu (...lu sule le mare e lu jentu  ;D) si usa dare del giargianese ma non so bene con quale significato. Indagero'   :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Settembre 01, 2010, 09:16:32 am
Sembra si usi per dire scherzosamente ad una persona che quando parla non si capisce.
Citazione
giargianese : termine che indica l'appartenenza di una persona a un ceppo di origine balcanico... albanese, turco.. etc etc etc
Fonte:
http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:MhgWmHo1Wb8J:www.neologismi.it/book.asp+Giargianese+termine+di+derivazione&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 01, 2010, 09:52:28 am
Sembra si usi per dire scherzosamente ad una persona che quando parla non si capisce.
Citazione
giargianese : termine che indica l'appartenenza di una persona a un ceppo di origine balcanico... albanese, turco.. etc etc etc
Fonte:
http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:MhgWmHo1Wb8J:www.neologismi.it/book.asp+Giargianese+termine+di+derivazione&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it

Ma pensa! Peccato che non riesca ad aprire il link (h degli stupidi blocchi)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 01, 2010, 11:15:24 am

Ma pensa! Peccato che non riesca ad aprire il link (h degli stupidi blocchi)

idem  >:(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 01, 2010, 11:20:59 am

Ma pensa! Peccato che non riesca ad aprire il link (h degli stupidi blocchi)

idem  >:(

Allora tu mi capisci Misia! A volte leggo discussioni su immagini che manco vedo. E' sconsolante
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 01, 2010, 12:29:06 pm
io poi cerco di ricordarmi quello che mi interessava e lo guardo a casa, ti capisco tesoro, è una vitaccia  :patpat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Settembre 01, 2010, 02:50:35 pm
Non so se c'è qualcuno delle mie parti, profondo nord leghista, ma qui si usa moltissimo il termine fes come rafforzativo.

Non lo sopporto  :jedi:

E poi, giargia o giargianés per indicare una persona che si lava davvero poco; inizialmente si riferiva agli extracomunitari, poi si è esteso ai punkabbestia e adesso è usato indifferentemente anche per prendere un po' in giro (del tipo, per convincere una persona che non vuole uscire di casa "fa mia el giargianés!")

Questo l'ho sentito anche qui (provincia milanese).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 01, 2010, 03:01:00 pm
Non so se c'è qualcuno delle mie parti, profondo nord leghista, ma qui si usa moltissimo il termine fes come rafforzativo.

Non lo sopporto  :jedi:

Soprattutto quando la e è allungatissima e gorgheggiata
feeeEEEEeees!

Mi viene in mente che c'è anche la versione antipoda: sef.  :scapoccia:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: smartola - Settembre 01, 2010, 08:30:21 pm
"fes", "gnaro"... Brescia ;D?
io a Milano non l'ho mai sentito dire fes  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Settembre 01, 2010, 10:20:30 pm
"fes", "gnaro"... Brescia ;D?
io a Milano non l'ho mai sentito dire fes  ???

Idem!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 02, 2010, 08:40:11 am
"fes", "gnaro"... Brescia ;D?
io a Milano non l'ho mai sentito dire fes  ???

Beccata!  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: smartola - Settembre 02, 2010, 12:30:07 pm
ho scoperto lavorando con colleghi di Brescia che bresciano e bergamasco sono più simili di quanto credessi  :P
e fes adesso lo dico anche io.
Piccola nota aggiuntiva: l'intraducibile pota diventa "tah!" a 5 km da Bergamo-il mio paese- e "po'!"verso la pianura.
sapevatelo!
Noi bergamaschi sappiamo sempre farci riconoscere  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 02, 2010, 12:44:45 pm
ho lavorato quasi 2 anni in quelle zone, mi facevano ridere quando dicevano:

perchè di sì!

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 02, 2010, 12:49:48 pm
e "amò" per dire di nuovo

simpatici i bergamaschi  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 02, 2010, 03:57:13 pm
smartola, vicina di casa, ma anche da te si usa il rafforzativo "eh" (sì eh, no eh)?
Perché per me è normale, così come lo è per tutte le persone che conosco, ma mi hanno fatto notare che lo si usa solo qui.

e "amò" per dire di nuovo

mai sentito usare "de bù!?!" o "del bù!?!", che significherebbe "ma davvero!?!" quando viene riferito qualcosa di assurdo e/o che non ci si aspettava.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 02, 2010, 04:03:42 pm
mai sentito usare "de bù!?!" o "del bù!?!", che significherebbe "ma davvero!?!" quando viene riferito qualcosa di assurdo e/o che non ci si aspettava.

no mai, mi manca  ;D

però il "si eh" e il "no eh" è famoso, ma solo da voi  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 02, 2010, 04:06:30 pm
mai sentito usare "de bù!?!" o "del bù!?!", che significherebbe "ma davvero!?!" quando viene riferito qualcosa di assurdo e/o che non ci si aspettava.

no mai, mi manca  ;D

però il "si eh" e il "no eh" è famoso, ma solo da voi  ;D

Ah ma allora è famoso per davvero?
Dovrò fare attenzione a quando esco dai confini, ché non è bello farsi riconoscere subito così.
E voi non sapete cosa significa portarsi sulle spalle il tristo peso dell'essere una donna nata qua, visto tutto ciò che si narra delle gentil donzelle del luogo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Settembre 02, 2010, 04:10:36 pm
questa non la sapevo, che voci girano?
 ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: smartola - Settembre 02, 2010, 06:58:34 pm
"del bù?!?"-->presente
"si eh/no eh"--> presente
in università mi si riconosce subito, ma dopo qualche mese, a detta dei compagni di corso, perdo un po' la cadenza (secondo me sono loro che si abituano)
beh ho sentito un ragazzo del mio corso (infinitamente burino, ma lasciamo stare) insultare una ragazza dandole della camionista bergamasca. Ringrazio sentitamente  :-X
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Settembre 02, 2010, 08:55:18 pm
io a Milano non l'ho mai sentito dire fes  ???

La "mia" facoltà è piena di bresciani  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 19, 2010, 01:43:05 am
E' una cosa che ormai dicono solo in alcune zone della campagna pisana (zone di Volterra, S. Miniato &co.), nella lucchesia e nelle province che ruotano intorno a Firenze non mi pare si usi, peccato perché a me piacciono da morire
-Costà: là
-Costì: qui vicino.
Il massimo dell'apoteosi era il toscanissimo codesto costì purtroppo però non si usa quasi piùùù  :'(
uso tutti e tre, e li usano tutti quelli che conosco.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 19, 2010, 07:21:03 am
Citazione
uso tutti e tre, e li usano tutti quelli che conosco

Qui è ancora molto usato nella valenza per indicare qualcosa vicino all'interlocutore...(e non necessariamente in senso dispregiativo)

(come saprai derivazione di iste, ista, istud ::))...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: AlePato - Ottobre 19, 2010, 09:40:38 am
Questo è il vademecum per un'infarinata di dialetto romano...

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=fSzi1FqJOfI[/youtube]

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 19, 2010, 10:39:07 am
Scusate, ma costì è vicino a chi ascolta, non a chi parla.
Mio padre al telefono mi chiede sempre "che tempo fa costì?" e io di rimando "che tempo fa costaggiù?".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 19, 2010, 11:03:01 am
Io mi riferivo all'espressione codesto (che qui è usata tranquillamente senza che nessuno metta in ballo il latinorum ;))

costì invece
Avverbio indicante luogo vicino al destinatario del messaggio

coem giustamente hai fatto notare è usato un po' più a sproposito ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 19, 2010, 07:45:56 pm
io ho sempre usato e sentito usare (zona di siena/poggibonsi) sia codesto che costì in riferimento a qualcosa vicino a chi ascolta

es. "Mi passi codesta penna?"
es. "Dammi il coltello, per piacere, codesto costì"

e come dice ghismunda, se dici codesto nessuno ti guarda come se venissi da un altro pianeta  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 19, 2010, 07:50:45 pm
Vicino a chi ascolta, siamo tutti d'accordo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PuzzoDiMorto - Ottobre 19, 2010, 08:04:11 pm
ma quanto toscanismo in questo forum!
dalle mie parti invece abbiamo sostituito la convenzionale punteggiatura con "diahane"
cosa vorrà dire mai??
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 20, 2010, 08:54:48 am
dalle mie parti invece abbiamo sostituito la convenzionale punteggiatura con "diahane"

??? non ho capito, sai?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 20, 2010, 09:22:49 am
dalle mie parti invece abbiamo sostituito la convenzionale punteggiatura con "diahane"

??? non ho capito, sai?

immagino sia un intercalare che tira in ballo suo figlio  :giesu:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 20, 2010, 01:25:40 pm
è un crossover tra Nostro signore e un malvacanide :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: ApplePie - Ottobre 21, 2010, 01:06:17 am
Abito vicino a Bergamo, ma in casa l'unica a parlare in dialetto è mia nonna. Per riferirsi a me alterna l'uso di "strigossa" quando è di cattivo umore/in vena di prendermi per il fondo schiena (fa anche questo)/non le va a genio qualcosa che sto facendo, a quello di "stelàsa". Poi ogni volta che mi vede di prima mattina mi intima "SEGNET!" e "Dì sò ol pater!" ovvero "fatti il segno della croce e recita il Padre Nostro" ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l' angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 21, 2010, 08:50:32 am
Abito vicino a Bergamo, ma in casa l'unica a parlare in dialetto è mia nonna. Per riferirsi a me alterna l'uso di "strigossa" quando è di cattivo umore/in vena di prendermi per il fondo schiena (fa anche questo)/non le va a genio qualcosa che sto facendo, a quello di "stelàsa". Poi ogni volta che mi vede di prima mattina mi intima "SEGNET!" e "Dì sò ol pater!" ovvero "fatti il segno della croce e recita il Padre Nostro" ;D

Stelàsa pure io! Con la variante stelòna
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 01:37:48 pm
Non me ne vogliano gli utenti della zona, ma la parlata milanese è insopportabile. Ho subito due ore due abbondanti di viaggio con gente che diceva "Figaaah!" ogni 7,5 secondi.

:sciuretta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 01:40:31 pm
(Perchè Bisca non mi ha mai sentito dire : "che caRiiiiiiiiiiiiiiiiiiiinuuuuuuuuu".

Questo sarebbe davvero insopportabile  ;D)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 01:48:08 pm
(Perchè Bisca non mi ha mai sentito dire : "che caRiiiiiiiiiiiiiiiiiiiinuuuuuuuuu".

Questo sarebbe davvero insopportabile  ;D)
Sia mai che ti senta/legga una U al posto di una O, è nella topten delle mie allergie alla bimbominkitudine :sciuretta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 01:53:30 pm
(Perchè Bisca non mi ha mai sentito dire : "che caRiiiiiiiiiiiiiiiiiiiinuuuuuuuuu".

Questo sarebbe davvero insopportabile  ;D)
Sia mai che ti senta/legga una U al posto di una O, è nella topten delle mie allergie alla bimbominkitudine :sciuretta:

Sei abbastanza fortunato perchè la U quasi non la pronuncio, quindi posso spacciarla per O, perchè allungo la I all'infinito che alla fine non ho più fiato e pronuncio la sillaba finale pianissimo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 02:11:50 pm
Non me ne vogliano gli utenti della zona, ma la parlata milanese è insopportabile. Ho subito due ore due abbondanti di viaggio con gente che diceva "Figaaah!" ogni 7,5 secondi.

:sciuretta:
come mai non mi sei saltato alla giugulare quando ci siamo visti? (essì, pare che io abbia l'accento milanese :'( :'( , anche se sono aliena da certe espressioni come "uè figa" o "piiiiiiiiiiiirlaaaaaa")
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 02:15:07 pm
Io sono innamorata dell' "OKKEI" del bono dell'eterna infinita soleggiata primavera: è di Ferrara e usa tutta le E chiuse.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 02:40:21 pm
Non me ne vogliano gli utenti della zona, ma la parlata milanese è insopportabile. Ho subito due ore due abbondanti di viaggio con gente che diceva "Figaaah!" ogni 7,5 secondi.

:sciuretta:
come mai non mi sei saltato alla giugulare quando ci siamo visti? (essì, pare che io abbia l'accento milanese :'( :'( , anche se sono aliena da certe espressioni come "uè figa" o "piiiiiiiiiiiirlaaaaaa")
Ma tu sei fifty/fifty. Poi l'inflessione si può sopportare (se no dovrei odiare, uhm, 8 milioni circa di lombardi :asd:), ma gli intercalari da bauscia proprio no.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 25, 2010, 02:42:28 pm
Io sono innamorata dell' "OKKEI" del bono dell'eterna infinita soleggiata primavera: è di Ferrara e usa tutta le E chiuse.



Un emiliano!  :occhicuore: Ti prego, sposatelo (così capito spesso a mangiare a casa tua)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 02:55:30 pm
Io sono innamorata dell' "OKKEI" del bono dell'eterna infinita soleggiata primavera: è di Ferrara e usa tutta le E chiuse.



Un emiliano!  :occhicuore: Ti prego, sposatelo (così capito spesso a mangiare a casa tua)
ossignooore!
sono terribili, sono delle teste cubiche!!! :sisisi: fidati di una che ha il papà e il cognome più emiliano che non si può :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 02:56:30 pm
E quindi che ci devo fare?

Farmelo si, sposarmelo no?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 02:57:12 pm
E quindi che ci devo fare?

Farmelo si, sposarmelo no?
no, sposatelo, sono ottimi coniugi, è solo che hanno la testa dura come un blocco di travertino ;D

PS: adesso che ci penso, non è un filo prematuro? manco vi parlate! ;D
devi essere più sfacciata!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 02:58:30 pm
è emiliano il tuo cognome DDR? Ma dai.

Comunque a pensarci bene a me stanno simpatiche poche inflessioni, ovvero: toscana, bergamasca, piemontese, friulana, veneta appena appena, abruzzese. Tutto il resto è noia. Anzi, irritazione.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 25, 2010, 03:01:49 pm

no, sposatelo, sono ottimi coniugi, è solo che hanno la testa dura come un blocco di travertino ;D


Cosa devo fare di un emiliano nato sotto il segno dell'ariete e quindi molto, molto cocciuto?  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:03:40 pm
è emiliano il tuo cognome DDR? Ma dai.

non ci credi?
cerca qui http://www.gens.labo.net/it/cognomi/ e guarda l'epicentro.. :asd:

no, sposatelo, sono ottimi coniugi, è solo che hanno la testa dura come un blocco di travertino ;D


Cosa devo fare di un emiliano nato sotto il segno dell'ariete e quindi molto, molto cocciuto?  ;D
comprati un martello pneumatico :D soprattutto se è parmense o reggiano.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:04:56 pm
è emiliano il tuo cognome DDR? Ma dai.

non ci credi?
cerca qui http://www.gens.labo.net/it/cognomi/ e guarda l'epicentro.. :asd:

Mi dava l'idea di abruzzese, umbro o marchigiano :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 25, 2010, 03:06:15 pm
Non è parmense, non è reggiano. Allora l'ho scampata. Tanto sono ariete e testarda all'inverosimile anche io. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:07:13 pm
no, tra l'altro è abbastanza raro e circoscritto in Italia, mentre grazie a un gruppo FB dedicato a noi ne ho trovati a bizzeffe nelle americhe.

Criiii ma allora il tuo cognome è sardo! io avevo capito che era la mamma sarda, non il papà..
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 03:10:05 pm
è emiliano il tuo cognome DDR? Ma dai.

Comunque a pensarci bene a me stanno simpatiche poche inflessioni, ovvero: toscana, bergamasca, piemontese, friulana, veneta appena appena, abruzzese. Tutto il resto è noia. Anzi, irritazione.

Molto strano, di solito è mal tollerata (bergamasca e anche bresciana)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 03:13:04 pm
Non me ne vogliano gli utenti della zona, ma la parlata milanese è insopportabile. Ho subito due ore due abbondanti di viaggio con gente che diceva "Figaaah!" ogni 7,5 secondi.

:sciuretta:

Bisca, va' che non saltiamo tutti fuori dai film di Bondi. Che razza di treno hai preso?


La parlata bresciana non si può sentire, e nemmeno quella bergamasca. Lo dico da ex-frequentatrice di scuole bergamasche.

"L'Atalantahhhh"


A me piace molto la parlata romagnola. Adoro la maniera in cui storpiano la zeta. :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:16:54 pm
DDR: nessuno dei due, mio nonno era sardo. Mi son piemonteisa!

Pianta: amo follemente l'accento bergamasco, anche perchè ogni tanto, inspiegabilmente, mi esce fuori mentre parlo ???


Jules si sente appena che è lombarda :up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:20:28 pm
anche a me piace moltissimo, assieme a quella emiliana. cri qualche tempo fa aveva messo su Facebook il video di una ragazza che si truccava in maniera veramente opinabile, ma aveva un accento delizioso.
eccola: ;D
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kAHo4nkxSNckAHo4nkxSNc[/youtube]
ZAO RAGAZZEE! ;D

anche l'accento delle parti di mia madre (ponente) mi piace, e poi adoro il romano e il toscano (lovvo!! lovvo!!), mentre non sopporto proprio il veneto (brrr) il napoletano e il milanese.

come è l'accento abruzzese? ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 03:21:46 pm


Jules si sente appena che è lombarda :up:

E' l'unica utente di cui abbia sentito la voce (al telefono)!
Un po' si sente, ma è piacevole!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:23:43 pm

come è l'accento abruzzese? ???

Bellucci

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=NWnfgY5pR0A[/youtube]


Errore, è marchigiano. Mi sono confusa nelle zimpatie.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 03:24:11 pm
il toscano (lovvo!! lovvo!!)

 ;D brava cittina!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:26:36 pm
è fanatstico!! ;D :occhicuore: lo pronunciano tutto in levare "ahhhhoooòòòòò machemistaiascippailcuolouòòò? :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 03:33:53 pm


Jules si sente appena che è lombarda :up:

E' l'unica utente di cui abbia sentito la voce (al telefono)!
Un po' si sente, ma è piacevole!

Sono stata approvata! Sono stata approvata! Giubilo! :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 03:35:32 pm
Mi piacerebbe proprio sapere se il mio accento veneto si sente davvero tanto o no.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:37:39 pm
Mi piacerebbe proprio sapere se il mio accento veneto si sente davvero tanto o no.
eh, mandami il numero in mp e ti chiamo ;D
:rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:39:20 pm
E il mio accento piemontese si sentirà? Uhm. Ci vuole un centralinista del forum che si assuma questo compito.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:40:17 pm
E il mio accento piemontese si sentirà? Uhm. Ci vuole un centralinista del forum che si assuma questo compito.
non troppo..
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:41:10 pm
Vediamo se faccio una gita  a Barletta :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 03:41:25 pm


Jules si sente appena che è lombarda :up:

E' l'unica utente di cui abbia sentito la voce (al telefono)!
Un po' si sente, ma è piacevole!

Sono stata approvata! Sono stata approvata! Giubilo! :D

Ma certo! Lovvo! :occhicuore:

Il mio accento si sente? (ormai è scattata la paranoia)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 25, 2010, 03:43:14 pm
Oh sarei curiosa di sapere se si sente anche il mio accento allora!  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 03:43:52 pm
secondo me nessuno sente bene il proprio accento  :P

io impazzisco per il toscano
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 03:44:35 pm
la mia amica veneta è sempre convinta che non si senta il suo  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 25, 2010, 03:45:50 pm
la mia amica veneta è sempre convinta che non si senta il suo  :asd:

Anche una mia amica. Quando a Roma ha affermato "Io non ho nessunissimo accento" i romani le sono scoppiati a ridere in faccia.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 03:47:55 pm
è una biancorossa  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 03:49:45 pm
secondo me nessuno sente bene il proprio accento  :P


Infatti, il proprio accento non si riesce a sentire, tranne forse ascoltando la propria voce registrata.
Comunque a me sembra che l'accento piemontese sia quello più normale, comprensibile e meno evidente, ma credo che ognuno pensi la stessa cosa della propria regione d'origine.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 03:50:36 pm
io invece sono sicura che il mio si sente. ne sono consapevole. per non spirantizzare le occlusive sorde* (/p/, /k/, /t/) devo davvero sforzarmi. non è che non le pronunci per niente o le spirantizzi in modo molto marcato, però sono sicura che si sente. poi è chiaro, dipende dalla persona con cui parlo: con amici toscani posso permettermi di parlare in modo meno controllato perché so che mi capiscono anche se mi mangio le lettere e le parole e ovviamente perché non c'è un rapporto formale ;)

* EDIT: intervocaliche.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:52:12 pm
Secondo me il piemontese è il miglior accento ever: non è fastidioso, non è molle e strascicato, non è pretenziosetto e non è buffo :up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 03:54:15 pm
Secondo me il piemontese è il miglior accento ever: non è fastidioso, non è molle e strascicato, non è pretenziosetto e non è buffo :up:

si si certo

 :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:56:10 pm
Secondo me il piemontese è il miglior accento ever: non è fastidioso, non è molle e strascicato, non è pretenziosetto e non è buffo :up:
beh beh beh...
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9fK7RMQe5xA[/youtube]
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yfA_1lRtiHs&feature=related[/youtube]
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rMMB8wNKM78[/youtube]

;D

che poi a me piace  molto, anche se secondo me strascicato e buffo lo è... adoro un intercalare tipico che è "parlapà" e non ho ancora capito che vuol dire. io vivendo in una zona tra piemonte e lombardia purtroppo non sono né carne nè pesce.. :-/
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 03:56:28 pm
i peggiori in assoluto sono il bergamasco e il napoletano   :-X
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 03:58:17 pm
i peggiori in assoluto sono il bergamasco e il napoletano   :-X
quotissimo.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 03:59:06 pm

che poi a me piace  molto, anche se secondo me strascicato e buffo lo è... adoro un intercalare tipico che è "parlapà" e non ho ancora capito che vuol dire. io vivendo in una zona tra piemonte e lombardia purtroppo non sono né carne nè pesce.. :-/

parla pà= non parlare, un po' come dire "Non mi dire", "ah però!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 03:59:56 pm
i peggiori in assoluto sono il bergamasco e il napoletano   :-X

Al primo posto però c'è il pugliese  :down: :down: :down:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:00:16 pm
il bergamasco non si può sentire  :-X

quasi 2 anni in val brembana ero spesso così
:scapoccia:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:02:15 pm

che poi a me piace  molto, anche se secondo me strascicato e buffo lo è... adoro un intercalare tipico che è "parlapà" e non ho ancora capito che vuol dire. io vivendo in una zona tra piemonte e lombardia purtroppo non sono né carne nè pesce.. :-/
ecco, grazie :)

parla pà= non parlare, un po' come dire "Non mi dire", "ah però!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 25, 2010, 04:02:44 pm
Citazione
DDR-Д(евушка)

La telenovela piemontese :occhicuore: :occhicuore: :occhicuore:...che ricordi!!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:04:02 pm
Citazione
DDR-Д(евушка)

La telenovela piemontese :occhicuore: :occhicuore: :occhicuore:...che ricordi!!!
precocemente finita ahimé
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:04:18 pm
Cri, ah ha ha, direi che basta la visione delle telenovela piemontese a smentirti sul punto della "non fastidiosità". :asd:

Allora: di Crocs non ricordo minimamente l'accento, quindi evidentemente non si sente molto. Di Cri un filino di più, ma assolutamente nulla di fastidioso. C'è da aggiungere che Crocs l'ho sentita al telefono, e con Cri ho passato un pomeriggio, quindi abbiamo avuto modo di approfondire. :-*

Adesso quasi quasi telefono a Bisca, tanto per sentirlo parlare e dargli del fastidioso. :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:04:44 pm
i peggiori in assoluto sono il bergamasco e il napoletano   :-X

Al primo posto però c'è il pugliese  :down: :down: :down:
non lo conosco, di pugliese ho sentito solo lino banfi che effettivamente fa cacare  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:05:45 pm
anche a me sta un po' sui maroni il pugliese.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:06:17 pm
Io sono innamorata dell' "OKKEI" del bono dell'eterna infinita soleggiata primavera: è di Ferrara e usa tutta le E chiuse.



Un emiliano!  :occhicuore: Ti prego, sposatelo (così capito spesso a mangiare a casa tua)
ossignooore!
sono terribili, sono delle teste cubiche!!! :sisisi: fidati di una che ha il papà e il cognome più emiliano che non si può :asd:

adesso poi ddr!
non generalizziamo,di teste cubiche (o meglio quadre)in emilia ci sono solo i reggiani.
(e ne amo uno)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:08:16 pm
i peggiori in assoluto sono il bergamasco e il napoletano   :-X
Al primo posto però c'è il pugliese  :down: :down: :down:
(http://www.vocinelweb.it/faccine/mad/22.gif)  Giuda!!!! 
 (http://www.vocinelweb.it/faccine/mad/52.gif)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:09:42 pm
i peggiori in assoluto sono il bergamasco e il napoletano   :-X
Al primo posto però c'è il pugliese  :down: :down: :down:
(http://www.vocinelweb.it/faccine/mad/22.gif)  Giuda!!!! 
 (http://www.vocinelweb.it/faccine/mad/52.gif)
a me non tutto il pugliese, il leccese però  :sisisi:
è quel mix che non si capisce bene  :-\
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:10:09 pm
anche a me sta un po' sui maroni il pugliese.
Giuda anche tu!!!!    (http://www.vocinelweb.it/faccine/mad/47.gif)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:10:38 pm
Sottoscrivo il pugliese. Ho delle compagne di università che se dipendesse da me dovrebbero esprimersi con l'ausilio di un sintetizzatore vocale.

Invece avevo (sigh, mi manca) un professore, toscano, privo di qualsiasi inflessione di qualsiasi tipo. Una cosa pazzesca, è piacevolissimo da ascoltare.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:11:30 pm
a me non tutto il pugliese, il leccese però  :sisisi:
è quel mix che non si capisce bene  :-\
Salvata in calcio d'angolo...  :tze:




 :-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:11:57 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:12:23 pm
miky perdono! però sono scusata perché ho avuto un inprinting traumatico, ho avuto una nemica pugliese ed è l'unica pugliese io abbia mai conosciuto.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:12:50 pm
Jules: Bisca vive in mezzo alle Langhe, lui non è come noi :down:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:13:24 pm
Sottoscrivo il pugliese.
(http://i228.photobucket.com/albums/ee2/kejaneway/nvtt21.gif)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:13:39 pm
a me non tutto il pugliese, il leccese però  :sisisi:
è quel mix che non si capisce bene  :-\
Salvata in calcio d'angolo...  :tze:
:-*

lù sole lù mare lù jentu
minchia che odio
 :ghignomalefico:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:14:00 pm
Jules: Bisca vive in mezzo alle Langhe, lui non è come noi :down:

ma porello

 :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:14:22 pm
miky perdono! però sono scusata perché ho avuto un inprinting traumatico, ho avuto una nemica pugliese ed è l'unica pugliese io abbia mai conosciuto.  ;D
Urge malvaraduno estivo in Salento allora!!!!!   :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:15:05 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:

Immagino di sì, e non le invidio, visto che devono viverci in mezzo!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:15:16 pm
a me non tutto il pugliese, il leccese però  :sisisi:
è quel mix che non si capisce bene  :-\
Salvata in calcio d'angolo...  :tze:




 :-*

Io non mi salvo, ammetto il mio sconsiderato odio nei confronti dei tuoi corregionali. Mi state talmente sulle balle che persino il bellissimo mare non mi è piaciuto.

è una roba che mi succede solo con voi. Ingredibbile.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:15:22 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.

e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=v3l8QyDtfT4[/youtube]
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:15:51 pm
miky perdono! però sono scusata perché ho avuto un inprinting traumatico, ho avuto una nemica pugliese ed è l'unica pugliese io abbia mai conosciuto.  ;D
Urge malvaraduno estivo in Salento allora!!!!!   :sgratsgrat:

 :nonono:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:16:02 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:

Immagino di sì, e non le invidio, visto che devono viverci in mezzo!  ;D
povere ragazze :'( dovrebbero ricevere degli incentivi alla sopportazione ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:17:03 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:
a me tantissimo, specie se ostentato.
Inevitabilmente mi ricorda il Merdoso.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:17:11 pm
miky perdono! però sono scusata perché ho avuto un inprinting traumatico, ho avuto una nemica pugliese ed è l'unica pugliese io abbia mai conosciuto.  ;D
Urge malvaraduno estivo in Salento allora!!!!!   :sgratsgrat:

 :nonono:

oh gnamo, giù...
;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 04:17:19 pm
miky perdono! però sono scusata perché ho avuto un inprinting traumatico, ho avuto una nemica pugliese ed è l'unica pugliese io abbia mai conosciuto.  ;D

Io ho seri problemi con il calabbrese, ma devo specificare che, come per angie, questo fastidio ha ragioni biografiche molto precise e non ha a che fare con il suono in sé dell'accento.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:17:42 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.

e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.

spiegami meglio 'sta cosa del calabrese  ??? PAURA?  :o

quel pugliese lì a me non sta sui maròni, è l'altra variante che non tollero  :down:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:18:05 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:
a me tantissimo, specie se ostentato.
Inevitabilmente mi ricorda il Merdoso.

berlusconi?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:18:32 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:
a me tantissimo, specie se ostentato.
Inevitabilmente mi ricorda il Merdoso.

berlusconi?
deh, chi sennò?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:19:08 pm
nc, accade un po' anche a me. mia mamma invece non può proprio sentirlo il milanese, proprio per via del berlu.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:19:17 pm
Sto prendendo in considerazione l'idea di iniziare a dire "perché" invece che "perchè". Però temo che suoni ridicolo, uff. Sono una conformista.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:19:35 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.

e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.

spiegami meglio 'sta cosa del calabrese  ??? PAURA?  :o

aspirate molto le parole! io ho conosciuto un ragazzo calabrese che per una lunghissima storia è diventato un amico molto stretto del mio ragazzo.... sarà che ha una voce molto forte ma a me quando parla incute un po' timore... boh? ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:19:51 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.

e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.

spiegami meglio 'sta cosa del calabrese  ??? PAURA?  :o


A me ridere invece, quando ero rappresentante al liceo almeno una volta alla settimana arrivava la bidella calabbrese che mi diceva "Signorina L. devi scendere soTTTTTo"

:asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:20:02 pm
io non sopporto il mantovano,soprattutto parlato dalle donne e il bergamasco.il pugliese dipende,sinceramente il salentino lo trovo inascoltabile mentre il barese no..
io sono della bassa emiliana e quindi l'accento,il dialetto emiliano per me sono le radici,
parlata avvolgente e soffocante,ironica e un pò volgare..
Inspiegabilmente non ho granchè traccia nell'accento,spesso mi chiedono di dove sono o se sono una straniera che ha imparato bene l'italiano perchè me ne esco con un accento/parlata tutto mio..
(non ai livelli di nell,più come il servitore di venerdì 12)
invece il mio amato ha un accento fortissimo ed un intercalare in dialetto (dyowalzer!) che io adoro.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:20:14 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.
e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.
http://www.youtube.com/watch?v=v3l8QyDtfT4
Donna Fiorenza tu si che te ne intendi.   ;D
Comunque il 99% dei pugliesi NON parla come Lino Banfi  :nonono:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:20:29 pm
beh, magari a loro dà fastidio il milanese.. :asd: :fischietta:
a me tantissimo, specie se ostentato.
Inevitabilmente mi ricorda il Merdoso.

berlusconi?
deh, chi sennò?
pensavo a un tuo ex di cui non sono a conoscenza :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:21:05 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.
e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.
http://www.youtube.com/watch?v=v3l8QyDtfT4
Donna Fiorenza tu si che te ne intendi.   ;D
Comunque il 99% dei pugliesi NON parla come Lino Banfi  :nonono:
lo sooo! e che credi, il Politecnico di Torino ha una concentrazione satura di salentini... ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:21:46 pm
aspirate molto le parole! io ho conosciuto un ragazzo calabrese che per una lunghissima storia è diventato un amico molto stretto del mio ragazzo.... sarà che ha una voce molto forte ma a me quando parla incute un po' timore... boh? ;D
quello che dici tu è l'accento di Cathanzharo, a Rrrrreggio non aspiriamo niente. Non ha senso parlare di "accento calabrese" così in generale, ogni provincia ha il suo e sono molto diversi tra loro.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:23:10 pm
Sto prendendo in considerazione l'idea di iniziare a dire "perché" invece che "perchè". Però temo che suoni ridicolo, uff. Sono una conformista.

mmmmhhhh...
aspirate molto le parole! io ho conosciuto un ragazzo calabrese che per una lunghissima storia è diventato un amico molto stretto del mio ragazzo.... sarà che ha una voce molto forte ma a me quando parla incute un po' timore... boh? ;D
quello che dici tu è l'accento di Cathanzharo, a Rrrrreggio non aspiriamo niente. Non ha senso parlare di "accento calabrese" così in generale, ogni provincia ha il suo e sono molto diversi tra loro.
sì, lui è proprio di Catanzaro, pensavo che anche dalle altre parti foste così marcati :-[
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:23:19 pm
Donna Fiorenza tu si che te ne intendi.   ;D
Comunque il 99% dei pugliesi NON parla come Lino Banfi  :nonono:
lo sooo! e che credi, il Politecnico di Torino ha una concentrazione satura di salentini... ;D
Sono una specie di cancro. Siamo ovuuuunque   :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:23:28 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.
e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.
http://www.youtube.com/watch?v=v3l8QyDtfT4
Donna Fiorenza tu si che te ne intendi.   ;D
Comunque il 99% dei pugliesi NON parla come Lino Banfi  :nonono:
lo sooo! e che credi, il Politecnico di Torino ha una concentrazione satura di salentini... ;D

Maledetti, mi hanno portato in quella terra selvaggia piena di cartelli "tutte le direzioni --->"  :miarrendo:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 04:23:56 pm
aspirate molto le parole! io ho conosciuto un ragazzo calabrese che per una lunghissima storia è diventato un amico molto stretto del mio ragazzo.... sarà che ha una voce molto forte ma a me quando parla incute un po' timore... boh? ;D
quello che dici tu è l'accento di Cathanzharo, a Rrrrreggio non aspiriamo niente. Non ha senso parlare di "accento calabrese" così in generale, ogni provincia ha il suo e sono molto diversi tra loro.


Be' però hanno dei tratti comuni che li rendono molto simili (per non dire indistinguibili) a un orecchio profano.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:24:25 pm
Io non mi salvo, ammetto il mio sconsiderato odio nei confronti dei tuoi corregionali. Mi state talmente sulle balle che persino il bellissimo mare non mi è piaciuto.
è una roba che mi succede solo con voi. Ingredibbile.
:flush:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:24:46 pm
Vero. Dovremmo procedere ad illustrare pregiudizi & insofferenze su base provinciale, quando possibile.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:25:02 pm
sì, lui è proprio di Catanzaro, pensavo che anche dalle altre parti foste così marcati :-[
sono entrambi marcati ma con caratteristiche completamente differenti  :P
Le combo di consonanti quadruple sono di Reggio, le aspirate arabeggianti di Catanzaro  :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:25:12 pm
Maledetti, mi hanno portato in quella terra selvaggia piena di cartelli "tutte le direzioni --->"  :miarrendo:
Benvenuta al Sud!   >:(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:25:20 pm
a me invece piace, quello calabrese mi piace ma allo stesso tempo mi fa davvero PAURA.
e ciucciatevi tutti Lino Benfi, tié che mi fate piangere il miky.
http://www.youtube.com/watch?v=v3l8QyDtfT4
Donna Fiorenza tu si che te ne intendi.   ;D
Comunque il 99% dei pugliesi NON parla come Lino Banfi  :nonono:
lo sooo! e che credi, il Politecnico di Torino ha una concentrazione satura di salentini... ;D

Maledetti, mi hanno portato in quella terra selvaggia piena di cartelli "tutte le direzioni --->"  :miarrendo:
pensa che invece a me piacerebbe andarci, facendo a meno dell'incredibile sciovinismo di alcuni salentini.. ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:26:08 pm
aspirate molto le parole! io ho conosciuto un ragazzo calabrese che per una lunghissima storia è diventato un amico molto stretto del mio ragazzo.... sarà che ha una voce molto forte ma a me quando parla incute un po' timore... boh? ;D

si ma non parlare al plurale ASPIRATE  :asd:
qui ogni 6km l'inflessione varia  :D
di solito quell'accento aspirato è catanzaro, vibo, crotone

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:26:26 pm
sì, lui è proprio di Catanzaro, pensavo che anche dalle altre parti foste così marcati :-[
sono entrambi marcati ma con caratteristiche completamente differenti  :P
Le combo di consonanti quadruple sono di Reggio, le aspirate arabeggianti di Catanzaro  :P
siete complicatissimi!!! :o

poi perdonami se mi faccio i cazzacci tuoi, ma mi affascina il fatto che tu hai parenti ungheresi però risiedi al sud, di solito lo associo al nordest.

(devo ancora provare a fare quei deliziosi, meravigliosi pagnottini alle patate :sbav:)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:26:35 pm
Io non mi salvo, ammetto il mio sconsiderato odio nei confronti dei tuoi corregionali. Mi state talmente sulle balle che persino il bellissimo mare non mi è piaciuto.
è una roba che mi succede solo con voi. Ingredibbile.
:flush:

L'unico che mi sta simpatico sei tu, ma ciulè gnanca parlene!  :ihih:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:27:29 pm
pensa che invece a me piacerebbe andarci, facendo a meno dell'incredibile sciovinismo di alcuni salentini.. ;D
Quelli sono i leccesi. Effettivamente mi stanno sul cazzo come pochi.
Lecce di qua, Lecce di la... ma vaffanculo! >:(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:28:09 pm
pensa che invece a me piacerebbe andarci, facendo a meno dell'incredibile sciovinismo di alcuni salentini.. ;D
Quelli sono i leccesi. Effettivamente mi stanno sul cazzo come pochi.
Lecce di qua, Lecce di la... ma vaffanculo! >:(
quotoneeeeeeeeeeeee
 :metallaro:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:28:27 pm
pensa che invece a me piacerebbe andarci, facendo a meno dell'incredibile sciovinismo di alcuni salentini.. ;D
Quelli sono i leccesi. Effettivamente mi stanno sul cazzo come pochi.
Lecce di qua, Lecce di la... ma vaffanculo! >:(
ho notato :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:28:35 pm
(devo ancora provare a fare quei deliziosi, meravigliosi pagnottini alle patate :sbav:)
ti dico pure il nome così puoi pavoneggiarti coi tuoi ospiti: Krumplispogàcsa (letteralmente: focaccine di patate) :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:29:09 pm
aspirate molto le parole! io ho conosciuto un ragazzo calabrese che per una lunghissima storia è diventato un amico molto stretto del mio ragazzo.... sarà che ha una voce molto forte ma a me quando parla incute un po' timore... boh? ;D
quello che dici tu è l'accento di Cathanzharo, a Rrrrreggio non aspiriamo niente. Non ha senso parlare di "accento calabrese" così in generale, ogni provincia ha il suo e sono molto diversi tra loro.


Be' però hanno dei tratti comuni che li rendono molto simili (per non dire indistinguibili) a un orecchio profano.

Ah, ecco, ecco. Io non sono in grado di distinguere i vari accenti siciliani, i vari accenti veneti, etc. Mi domandavo se fosse solo questione di "orecchio non abituato", e vi porgo una domanda: vero che il milanese lo distinguete bene dal bergamasco? Ditemi di sì.

(Vi parlo con l'insicurezza di chi abita nell'ultimo vero avamposto di milanesità. Con il cuore in mano. ;D)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:29:30 pm
sì, lui è proprio di Catanzaro, pensavo che anche dalle altre parti foste così marcati :-[
sono entrambi marcati ma con caratteristiche completamente differenti  :P
Le combo di consonanti quadruple sono di Reggio, le aspirate arabeggianti di Catanzaro  :P

vedo che saintj ha già precisato  :asd:

io disconosco i catanzaresi  :ghignomalefico:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:30:06 pm
(devo ancora provare a fare quei deliziosi, meravigliosi pagnottini alle patate :sbav:)
ti dico pure il nome così puoi pavoneggiarti coi tuoi ospiti: Krumplispogàcsa (letteralmente: focaccine di patate) :D
morirò prima di saperlo pronunciare... sappi che appena la proverò vi straccerò le balle di foto sul malvaricettario ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:30:23 pm
Ah, Misia, NC: come parla Angelicuzza nostra, che è di Sibari?

(No, non so dove sia Sibari, ditemelo voi)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:30:43 pm
Ah, Misia, NC: come parla Angelicuzza nostra, che è di Sibari?

(No, non so dove sia Sibari, ditemelo voi)
crotone.

no, scusa, Cosenza.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:31:37 pm
Grazie della consulenza, io e la geografia siamo due mondi a parte. :-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:31:47 pm

Ah, ecco, ecco. Io non sono in grado di distinguere i vari accenti siciliani, i vari accenti veneti, etc. Mi domandavo se fosse solo questione di "orecchio non abituato", e vi porgo una domanda: vero che il milanese lo distinguete bene dal bergamasco? Ditemi di sì.

(Vi parlo con l'insicurezza di chi abita nell'ultimo vero avamposto di milanesità. Con il cuore in mano. ;D)

ma non c'è proprio assonanza tra il bergamasco e il milanese, due mondi diversi  ???
jules nel fortino  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:32:28 pm
Grazie della consulenza, io e la geografia siamo due mondi a parte. :-*
ah, chi, io? ;D ho cercato su wikipedia, mi ricordavo Crotone.. :fischietta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:33:20 pm
non vorrei sparare sulla croce rossa,ma perchè tutti i/le leccesi che  ho conosciuto
(la maggior parte addirittura plurilaureati)<hanno la struttura sintattica di Yoda?
io che sono carampana dell'italiano parlato correggiuto (nel senso,alcune forme dialettali ok,ma ignorare la coniugazione dei verbi e le forme attive/passive no.LO ABORRO!!)ho dovuto trattenermi infinite volte per non urlare all'ennesimo "questo me lo impresto un attimo,grazie"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 04:33:35 pm


Ah, ecco, ecco. Io non sono in grado di distinguere i vari accenti siciliani, i vari accenti veneti, etc. Mi domandavo se fosse solo questione di "orecchio non abituato", e vi porgo una domanda: vero che il milanese lo distinguete bene dal bergamasco? Ditemi di sì.

(Vi parlo con l'insicurezza di chi abita nell'ultimo vero avamposto di milanesità. Con il cuore in mano. ;D)

Il milanese dal bergamasco sì, però per esempio il bresciano dal bergamasco... boh!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:33:42 pm
Ah, Misia, NC: come parla Angelicuzza nostra, che è di Sibari?

(No, non so dove sia Sibari, ditemelo voi)

si provincia di cosenza ma mar jonio, un altro mondo rispetto al tirreno  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:33:53 pm
L'unico che mi sta simpatico sei tu, ma ciulè gnanca parlene!  :ihih:
:tze:
Dici cosi' solo perche' vuoi attentare alla mia virtu'...    :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:34:31 pm
Yoda
:occhicuore:



(intervento molto significativo)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:34:41 pm

Ah, ecco, ecco. Io non sono in grado di distinguere i vari accenti siciliani, i vari accenti veneti, etc. Mi domandavo se fosse solo questione di "orecchio non abituato", e vi porgo una domanda: vero che il milanese lo distinguete bene dal bergamasco? Ditemi di sì.

(Vi parlo con l'insicurezza di chi abita nell'ultimo vero avamposto di milanesità. Con il cuore in mano. ;D)

ma non c'è proprio assonanza tra il bergamasco e il milanese, due mondi diversi  ???
jules nel fortino  :asd:
no, stai tranquilla... :) per quanto non mi piaccia molto il milanese marcato da bauscia è sempre meglio del bergamasco (adesso arriva Colui che lurka e ci pela tutti :asd:) comunque ricordo un'estate i miei ineffabili vicini d'ombrellone bergamaschi che prendevano in giro l'inflessione di womo :sciuretta: che in ogni caso è molto meno marcata della loro
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:35:45 pm
Misia, grazie, mi rassicuri!

(Il mio non è l'ultimo paese prima del fiume(;D), ma è l'ultimo con il prefisso 02, e anche l'ultimo dove si parla bene)

(Adesso arrivano Sian e Colui Che Lurka e mi picchiano. E dopo avermi picchiata mi scattano una serie di fóto)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:36:22 pm
Il bergamasco è assonante con l'albanese, avete notato? :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:36:37 pm
non vorrei sparare sulla croce rossa,ma perchè tutti i/le leccesi che  ho conosciuto
(la maggior parte addirittura plurilaureati)<hanno la struttura sintattica di Yoda?
io che sono carampana dell'italiano parlato correggiuto (nel senso,alcune forme dialettali ok,ma ignorare la coniugazione dei verbi e le forme attive/passive no.LO ABORRO!!)ho dovuto trattenermi infinite volte per non urlare all'ennesimo "questo me lo impresto un attimo,grazie"
Non lo sai che l'intransitivo E' il nuovo transitivo?!
Scendi la borsa, sali la spesa, esci il cane.... Devo continuare?  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:36:56 pm
Vero. Dovremmo procedere ad illustrare pregiudizi & insofferenze su base provinciale, quando possibile.

infatti!una "esssce" non fa bolognese!
modenese e bolognese sono diversissimi,come parmense e reggiano..senza parlare della romagna,dialetto e pronuncia agli antipodi dell'emilia!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:37:35 pm
(devo ancora provare a fare quei deliziosi, meravigliosi pagnottini alle patate :sbav:)
ti dico pure il nome così puoi pavoneggiarti coi tuoi ospiti: Krumplispogàcsa (letteralmente: focaccine di patate) :D
morirò prima di saperlo pronunciare... sappi che appena la proverò vi straccerò le balle di foto sul malvaricettario ;D
è facile invece, si pronuncia Crumplish Pogaciɒ (la prima "a" va pronunciata come una "a" italiana, l'ultima è un incrocio tra una "a" e una "o")
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:37:57 pm
non vorrei sparare sulla croce rossa,ma perchè tutti i/le leccesi che  ho conosciuto
(la maggior parte addirittura plurilaureati)<hanno la struttura sintattica di Yoda?
io che sono carampana dell'italiano parlato correggiuto (nel senso,alcune forme dialettali ok,ma ignorare la coniugazione dei verbi e le forme attive/passive no.LO ABORRO!!)ho dovuto trattenermi infinite volte per non urlare all'ennesimo "questo me lo impresto un attimo,grazie"
Non lo sai che l'intransitivo E' il nuovo transitivo?!
Scendi la borsa, sali la spesa, esci il cane.... Devo continuare?  :asd:

Io non sopporto "Ci siamo litigati", "(non ci parliamo da un po' perchè) siamo litigati"

NO!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:39:09 pm
si ma quello non è accento, sono chiare formi dialettali  :sciuretta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:40:24 pm
non vorrei sparare sulla croce rossa,ma perchè tutti i/le leccesi che  ho conosciuto
(la maggior parte addirittura plurilaureati)<hanno la struttura sintattica di Yoda?
io che sono carampana dell'italiano parlato correggiuto (nel senso,alcune forme dialettali ok,ma ignorare la coniugazione dei verbi e le forme attive/passive no.LO ABORRO!!)ho dovuto trattenermi infinite volte per non urlare all'ennesimo "questo me lo impresto un attimo,grazie"
Non lo sai che l'intransitivo E' il nuovo transitivo?!
Scendi la borsa, sali la spesa, esci il cane.... Devo continuare?  :asd:
:furioso:  :sciuretta:  :furioso: :sciuretta: :furioso: :sciuretta: :furioso:
(e non mi fa neanche ridere usata in senso ironico!!!sangue dalle orecchie!!arghhhh!)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:41:21 pm
si ma quello non è accento, sono chiare formi dialettali  :sciuretta:

(non sono contemplate qui le forme dialettali?)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 04:42:30 pm
Sono convinta che si senta l'inflessione milanese, ma sono certa di non assomigliare a Guido Nicheli, e così anche i miei parenti paterni.

(Berlusconi è brianzolo, non milanese.)

Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:42:35 pm
:furioso:  :sciuretta:  :furioso: :sciuretta: :furioso: :sciuretta: :furioso:
(e non mi fa neanche ridere usata in senso ironico!!!sangue dalle orecchie!!arghhhh!)
:ohoh:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:43:06 pm
(devo ancora provare a fare quei deliziosi, meravigliosi pagnottini alle patate :sbav:)
ti dico pure il nome così puoi pavoneggiarti coi tuoi ospiti: Krumplispogàcsa (letteralmente: focaccine di patate) :D
morirò prima di saperlo pronunciare... sappi che appena la proverò vi straccerò le balle di foto sul malvaricettario ;D
è facile invece, si pronuncia Crumplish Pogaciɒ (la prima "a" va pronunciata come una "a" italiana, l'ultima è un incrocio tra una "a" e una "o")
NuovaCarne super insegnante ok! :up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:44:12 pm
si si vanno benissimo Pandora  :D

dicevo che rispetto al suono degli accenti quelle sono ovviamente forme sbagliate non solo inflessioni  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 04:47:58 pm
Scendi il cane che lo piscio, scendi la bambina che la gioco etc.

 :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 04:49:45 pm
scusa miky,ora sono rientrata nel mio corpo.(ma non scendere più nulla,per il tuo bene!) ;D

Gli accenti lombardi in generale li trovo pesanti..non so,forse sono campanilista ma nel lombardo (bresciano,milanese,varesotto,cremonese,mantovano..bazzico spesso nelle zone,sono al confine!)non sento neanche un pò della dolcezza che trovo in altri dialetti/accenti..soprattutto il modenese! ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:50:13 pm
ahahahah grande Fede  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:52:01 pm
(Berlusconi è brianzolo, non milanese.)
signorina lei non ha memorizzato bene la vita e i miracoli di silvio! http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/vita.html
nato cresciuto e pasciuto a milano  :bambambam:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:55:00 pm
nato cresciuto e pasciuto a milano  :bambambam:

Sofferenza! Sempre per la serie note biografiche, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.

Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:55:08 pm
Scendi il cane che lo piscio, scendi la bambina che la gioco etc.
 :D
Bello eh?  :sisisi:


 :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 04:55:13 pm
signorina lei non ha memorizzato bene la vita e i miracoli di silvio! http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/vita.html
nato cresciuto e pasciuto a milano  :bambambam:

Porca miseria! Farò un pellegrinaggio in ginocchio fino ad Arcore.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 04:55:48 pm
Se è per quello, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.

Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
probabile che se la sia comprata...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 04:56:11 pm
Se è per quello, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.
Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
Sara' qualche Laurea Disonoris Causa   :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 04:56:17 pm
Scendi il cane che lo piscio, scendi la bambina che la gioco etc.
 :D
Bello eh?  :sisisi:


 :asd:

La prima volta che li ho sentiti sono rimasta un po' interdetta, tipo così  :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 04:57:01 pm
Eh no, presa in età giovanile, quindi in epoca quasi non sospetta. Alla Statale.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:57:16 pm
Se è per quello, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.

Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
probabile che se la sia comprata...

togli il probabile  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:57:57 pm
nato cresciuto e pasciuto a milano  :bambambam:

Sofferenza! Sempre per la serie note biografiche, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.

Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
un giorno, presa da un insano masochismo, lessi una sottospecie di intervista al berlu in cui diceva che ogni volta che tornava dall'università col suo trenta e lode fisso era festa grande in tutto il quartiere.
:facepalm:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 04:58:10 pm
Se è per quello, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.

Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
probabile che se la sia comprata...

Va beh, tutto si può dire di lui, tranne che non sia un uomo intelligente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 04:59:10 pm
un affabulatore furbo e scaltro  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 04:59:40 pm
eh, secondo me è furbo più che intelligente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 04:59:44 pm
nato cresciuto e pasciuto a milano  :bambambam:

Sofferenza! Sempre per la serie note biografiche, è anche laureato in Giurisprudenza. Con 110. E la lode.

Quando me l'hanno detto non volevo crederci. :(
sei ancora in tempo per cambiare facoltà, pensaci  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:02:10 pm
Infatti, non dubito dei successi accademici. Solo che la conferma che sì, il suo stupro del nostro sistema giudiziario è proprio consapevole, studiato, voluto, compreso fino in fondo mi fa soffrire.


E' come studiare chirurgia per poi andare in giro ad ammazzare la gente e saperla fare a pezzi nella maniera più efficiente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:03:16 pm
Citazione da: fedevì
Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:


Se mai incontrerò qualcuno del forum, farò finta di essere muta.
Tristezza infinita su di me
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 25, 2010, 05:03:39 pm
Non si stava parlando di accenti e dialetti?  :bambambam:
Avete tutto "Speaker's Corner" per lamentarvi di Berlusconi!  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:05:08 pm
a me il bresciano non fa lo stesso effetto negativo del bergamasco anche se sono molto simili per chi non è abituato  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:05:13 pm
Non si stava parlando di accenti e dialetti?  :bambambam:
Avete tutto "Speaker's Corner" per lamentarvi di Berlusconi!  ;D
se Crocs non va da Speaker's Corner è Speaker's Corner che viene da Crocs  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:05:46 pm
WTF???  :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:07:31 pm
Citazione da: fedevì
Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:
Se mai incontrerò qualcuno del forum, farò finta di essere muta.
Tristezza infinita su di me
Cara ti capisco.
Detto tra noi, se mai si fara' un malvaraduno, penso regalero' parecchi pasticcini al sapore di Guttalax.  :ghignomalefico:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 05:07:52 pm
Non si stava parlando di accenti e dialetti?  :bambambam:
Avete tutto "Speaker's Corner" per lamentarvi di Berlusconi!  ;D
se Crocs non va da Speaker's Corner è Speaker's Corner che viene da Crocs  :asd:
no, ma ha anche ragione.. :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:08:00 pm
a me il bresciano non fa lo stesso effetto negativo del bergamasco anche se sono molto simili per chi non è abituato  :sisisi:

Grazie Misia per il tentativo di salvataggio, ma direi che viste le esternazioni se vi dico ciao scappate a gambe levate
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:08:28 pm
Citazione da: fedevì
Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:
Se mai incontrerò qualcuno del forum, farò finta di essere muta.
Tristezza infinita su di me
Cara ti capisco.
Detto tra noi, se mai si fara' un malvaraduno, penso regalero' parecchi pasticcini al sapore di Guttalax.  :ghignomalefico:

Miky, parleremo solo tra di noi!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Karma Houdini - Ottobre 25, 2010, 05:09:01 pm
Antico proverbio tra(n)spadano:

Le fanciulle bresciane
la danno via come il pane.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 05:09:11 pm
a me il bresciano non fa lo stesso effetto negativo del bergamasco anche se sono molto simili per chi non è abituato  :sisisi:

Grazie Misia per il tentativo di salvataggio, ma direi che viste le esternazioni se vi dico ciao scappate a gambe levate
manco so come è il bresciano... poi se una persona è simpatica è simpatica a prescindere dall'accento! :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:09:23 pm
a me il bresciano non fa lo stesso effetto negativo del bergamasco anche se sono molto simili per chi non è abituato  :sisisi:

Grazie Misia per il tentativo di salvataggio, ma direi che viste le esternazioni se vi dico ciao scappate a gambe levate

no no, io dopo 2 anni di val brembana credo sopporterò di tutto  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:09:32 pm
Miky, parleremo solo tra di noi!
La nostra Sorority sara' talmente esclusiva che saremo solo io e te!  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:09:40 pm
Non si stava parlando di accenti e dialetti?  :bambambam:
Avete tutto "Speaker's Corner" per lamentarvi di Berlusconi!  ;D
se Crocs non va da Speaker's Corner è Speaker's Corner che viene da Crocs  :asd:
no, ma ha anche ragione.. :)
ma lo so che ha ragione, stavo scherzando  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:09:48 pm
Antico proverbio tra(n)spadano:

Le fanciulle bresciane
la danno via come il pane.


Sei automaticamente diventato mio nemico.
Complimenti
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:10:26 pm
Miky, parleremo solo tra di noi!
La nostra Sorority sara' talmente esclusiva che saremo solo io e te!  :sisisi:

Bravo, firmo col sangue!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:10:33 pm
Miky, parleremo solo tra di noi!
La nostra Sorority sara' talmente esclusiva che saremo solo io e te!  :sisisi:

se per quello anche a me hanno detto che il calabbbbbrese fa paura e sono antipatica  :asd:

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 05:10:40 pm

Le fanciulle brescianeveneziane
la danno via come il pane.


Molto meglio  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:11:23 pm
Parlerete in dialetto, e non vi capirete, ma sarà comunque più sensata della sorority autentica!

:-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:11:39 pm
Antico proverbio tra(n)spadano:
Le fanciulle bresciane
la danno via come il pane.
Antico proverbio dell'Uni di Pisa:
Le figlie di Maria ( :messa:) son le prime a darla via...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:11:50 pm
Se mai incontrerò qualcuno del forum, farò finta di essere muta.
Tristezza infinita su di me

Scusami, è che lo sento praticamente sempre da tre anni e mi risulta insopportabile. Devo ammettere che trovo odioso più quello delle valli che quello "cittadino".

 :-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:13:08 pm
Antico proverbio dell'Uni di Pisa:
Le figlie di Maria ( :messa:) son le prime a darla via...

No no, questo proverbio è diffuso universalmente!

Pianta, puoi prendere in giro i miei dialetti di famiglia: milanese e veneto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:13:35 pm
Pianta, ma tu lo dici "Pota"?? :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:14:12 pm
Se mai incontrerò qualcuno del forum, farò finta di essere muta.
Tristezza infinita su di me

Scusami, è che lo sento praticamente sempre da tre anni e mi risulta insopportabile. Devo ammettere che trovo odioso più quello delle valli che quello "cittadino".

 :-*

Quello delle valli (che andrebbe diversificato a seconda della valle di provenienza, ma non sottilizziamo) è una lingua a se stante. Può far venire in mente l'arabo perché parecchio aspirato. E comunque non lo capisco neppure io ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:14:27 pm
Pianta, ma tu lo dici "fes" ogni due per tre?

 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:14:54 pm
AHAHAH
No, pota non lo dico, e a dir la verità non lo si usa molto in città. Più in provincia.
Fes lo dicono i bambocci. io sono una signorinella per bene.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:15:39 pm
pota anche a bergamo  :-X

ogni 3 parola è un pota
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:15:57 pm
In effetti pota si usa di più a Bergamo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:16:44 pm
Fes lo dicono i bambocci. io sono una signorinella per bene.

100 punti pizza  :up:

(non ci sono napoletani? Lovvo  :occhicuore:)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:16:54 pm
AHAHAH
No, pota non lo dico, e a dir la verità non lo si usa molto in città. Più in provincia.

Davvero? Ho un amico bresciano che una volta sentivo prevalentemente su msn, persino per iscritto ne sbrodolava uno ogni due minuti :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Karma Houdini - Ottobre 25, 2010, 05:16:58 pm
Antico proverbio tra(n)spadano:

Le fanciulle bresciane
la danno via come il pane.


Sei automaticamente diventato mio nemico.
Complimenti
Mica l'ho inventato io il proverbio :(

Le fanciulle brescianeveneziane
la danno via come il pane.
Attenta che potrei darti pure ragione.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:17:07 pm
Mi piacerebbe proprio sapere se il mio accento veneto si sente davvero tanto o no.

Noooooo...  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:17:46 pm
pota anche a bergamo  :-X
ogni 3 parola è un pota
Che vor di?   ??? Deriva da potta?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:17:57 pm
Fes lo dicono i bambocci. io sono una signorinella per bene.

100 punti pizza  :up:

(non ci sono napoletani? Lovvo  :occhicuore:)
credo Cheeza  :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:18:20 pm
pota anche a bergamo  :-X
ogni 3 parola è un pota
Che vor di?   ??? Deriva da potta?

perspicace  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:18:37 pm
Bellatrix, di dove sei? A me piacciono quasi tutti i dialetti veneti.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:18:55 pm
pota anche a bergamo  :-X
ogni 3 parola è un pota
Che vor di?   ??? Deriva da potta?
perspicace  :sisisi:
Davero davero?  ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:19:02 pm
Antico proverbio tra(n)spadano:

Le fanciulle bresciane
la danno via come il pane.


Sei automaticamente diventato mio nemico.
Complimenti
Mica l'ho inventato io il proverbio :(

Alea iacta est. Resti nemico e la sconti per tutte le battute che mi sono dovuta sorbire fino ad ora.
E' dura, davvero dura.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 05:19:30 pm
Mi piacerebbe proprio sapere se il mio accento veneto si sente davvero tanto o no.

Noooooo...  ::)

Così così così evidente?  :o

Dovrei insegnarti un pò di veneto, però.  :sisisi: Se io cominciassi a parlare dialetto stretto mi sa che non capiresti proprio niente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:19:58 pm
Pota=mona=figa.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:20:21 pm
pota anche a bergamo  :-X
ogni 3 parola è un pota
Che vor di?   ??? Deriva da potta?
perspicace  :sisisi:
Davero davero?  ???
non è materia tua, lascia stare  :-*
 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:20:27 pm
Yes Miky. Originariamente significava vagina. Però all'attuale direi che la maggior parte non lo sa, e si usa esmplicmente come esclamazione.
Ad esempio:
"Pota profe, mi sono dimenticato di studiare!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:21:15 pm
si tipo rafforzativo di qualunque concetto  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:23:05 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:24:52 pm
non è materia tua, lascia stare  :-*
 ;D
In effetti sono abbastanza ignurante in vagiaina applicata!   :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:25:15 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"


mi sembra di sentirli  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:25:33 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"


Niente di strano, a me piace "Cazzo minchia oh!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:26:03 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"
Che finezza!   :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 05:26:14 pm
non è materia tua, lascia stare  :-*
 ;D
In effetti sono abbastanza ignurante in vagiaina applicata!   :sisisi:

 :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:27:06 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"


Niente di strano, a me piace "Cazzo minchia oh!"

boia finale no?  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:27:23 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"
Che finezza!   :asd:

Detta dalle ragazzine sull'autobus poi, non ti dico
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:27:45 pm

(Berlusconi è brianzolo, non milanese.)

Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:

Due sacrosante, indiscutibili verità.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:28:04 pm
E il mio accento piemontese si sentirà? Uhm. Ci vuole un centralinista del forum che si assuma questo compito.
(va be', arrivo dopo due ore)

Il tuo al malvaraduno l'ho sentito leggermente, ma diciamo che l'inflessione è accettabile se mi eviti la "eshe" da madama Pautasso, tipo "'Nduma a piè el paste" (tra l'altro so che questa cosa delle "paste" è divertentissima per i non-piemontesi ;D).

E il mio? Quanta campagninitudine emano? ;D

(nb: se mi impegno evito le vocali trascinate alla piemontese, diciamo che "sento" quando non mi sto sbattendo per pronunciare bene)

(Jules, 'sta cosa delle aperte e delle chiuse non l'ho mai capita a livello di pronuncia, come si fa a pronunciare chiuso o aperto?)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 05:28:27 pm

(Berlusconi è brianzolo, non milanese.)

Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:

Due sacrosante, indiscutibili verità.
ssshttt... tu che pensi che milano sia bella!! ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:29:37 pm

(Berlusconi è brianzolo, non milanese.)

Il dialetto più fastidioso in assoluto è il bresciano. Basta, non voglio sentire obiezioni  :bambambam:

Due sacrosante, indiscutibili verità.
ssshttt... tu che pensi che milano sia bella!! ;D
:up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:29:43 pm
Che finezza!   :asd:
Detta dalle ragazzine sull'autobus poi, non ti dico
Ho visto cose dalle mie parti che voi umani non potete immaginare...   :miarrendo:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 05:29:56 pm
Me ne vado indignata a cospirare insieme ai peggiori portatori sani di accento bresciano.
Sappiate che vi penserò molto. E non saranno pensieri positivi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:30:09 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"


Niente di strano, a me piace "Cazzo minchia oh!"

boia finale no?  :asd:
che son tristi queste espressioni nordiche che vorrebbero suonare volgari ma sono moscie e sminchiate come la birra lasciata aperta nel frigo che diventa tipo pipì.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:31:13 pm
Allevi abbiamo già appurato che il nano è nato e cresciuto a Milano  :bambambam:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:32:10 pm
Me ne vado indignata a cospirare insieme ai peggiori portatori sani di accento bresciano.
Sappiate che vi penserò molto. E non saranno pensieri positivi.

vengo con te a sparlare dei bergamaschi  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:32:27 pm
che son tristi queste espressioni nordiche che vorrebbero suonare volgari ma sono moscie e sminchiate come la birra lasciata aperta nel frigo che diventa tipo pipì.
:sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Karma Houdini - Ottobre 25, 2010, 05:32:57 pm
Me ne vado indignata a cospirare insieme ai peggiori portatori sani di accento bresciano.
Sappiate che vi penserò molto. E non saranno pensieri positivi.
(http://www.joke-portal.com/captain_obvious.jpg)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:33:03 pm
Ma rimane un brianzolo; un po' come Lurkitetto.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:33:10 pm
ah, e i più beceri lo rafforzano per marcare il disappunto:
"Pota figa ma oh!"


Niente di strano, a me piace "Cazzo minchia oh!"

boia finale no?  :asd:

Boia? Non è piemontese e non mi piace. Mi infastidice molto tra l'altro  :fischietta:

NC, non sono espressioni nordiche, ce le hanno insegnate i siciliani maleducati :(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 05:33:29 pm
(Jules, 'sta cosa delle aperte e delle chiuse non l'ho mai capita a livello di pronuncia, come si fa a pronunciare chiuso o aperto?)
io ho problemi a credere che qualcuno non riesca a distinguerle, quasi non riesco a crederci. per me la differenza è lampante.

ricordo tempo fa nell'attesa per l'esame di linguistica c'era uno del gruppo dei secchioni (media del trenta e lode, tipo) che insieme ad una ragazza toscana cercava di capire la differenza tra pèsca e pésca. niente, oh.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:33:55 pm
Ma rimane un brianzolo; un po' come Lurkitetto.  ;D

e che ne so di lurk, ma del nano si  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:34:05 pm
NC, non sono espressioni nordiche, ce le hanno insegnate i siciliani maleducati :(
pota figa? in sicilia non si dice di sicuro.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:34:55 pm
(tra l'altro so che questa cosa delle "paste" è divertentissima per i non-piemontesi ;D).

Dici?  :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:35:31 pm
NC, non sono espressioni nordiche, ce le hanno insegnate i siciliani maleducati :(
pota figa? in sicilia non si dice di sicuro.

Pensavi ti riferissi al mio minchia cazzo, come sono egocentrica :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:35:52 pm
(Jules, 'sta cosa delle aperte e delle chiuse non l'ho mai capita a livello di pronuncia, come si fa a pronunciare chiuso o aperto?)
io ho problemi a credere che qualcuno non riesca a distinguerle, quasi non riesco a crederci. per me la differenza è lampante.

ricordo tempo fa nell'attesa per l'esame di linguistica c'era uno del gruppo dei secchioni (media del trenta e lode, tipo) che insieme ad una ragazza toscana cercava di capire la differenza tra pèsca e pésca. niente, oh.
Angie, è che qua tutti le pronunciano identiche 'ste è, manca la materia prima. ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:36:04 pm
Boia? Non è piemontese e non mi piace. Mi infastidice molto tra l'altro  :fischietta:

NC, non sono espressioni nordiche, ce le hanno insegnate i siciliani maleducati :(

no era ironico infatti, ma boia io l'ho sentito anche a torino, come no?
 ???

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:36:08 pm
Comunque, prima SJ aveva detto che parlare di accento calabrese non ha senso, che differisce da provincia a provincia... peccato che prima si era parlato di marchigiano... e le Marche sono l'unica regione i cui dialetti sono così diversi da essere polentoni al nord e terroni al sud. Cosa riconosciuta dai linguisti, badate bene.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:37:08 pm
Comunque, prima SJ aveva detto che parlare di accento calabrese non ha senso, che differisce da provincia a provincia... peccato che prima aveva parlato di marchigiano... e le Marche sono l'unica regione i cui dialetti sono così diversi da essere polentoni al nord e terroni al sud. Cosa riconosciuta dai linguisti, badate bene.
Anche in Toscana se non sbaglio c'è un'area piuttosto estesa di strascichi di ligure/emiliano.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 05:37:34 pm
NuovaCarne, ricordati che devi insegnare le parolacce ai giapponesi, ma se vuoi puoi esercitarti scrivendole qui  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 05:37:51 pm
Boia? Non è piemontese e non mi piace. Mi infastidice molto tra l'altro  :fischietta:
NC, non sono espressioni nordiche, ce le hanno insegnate i siciliani maleducati :(
Io conosco il "BOIA DEH!" livornese  :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:38:23 pm
Boia? Non è piemontese e non mi piace. Mi infastidice molto tra l'altro  :fischietta:

NC, non sono espressioni nordiche, ce le hanno insegnate i siciliani maleducati :(

no era ironico infatti, ma boia io l'ho sentito anche a torino, come no?
 ???



Solo abbinato al Fa' /Faust. Boia Faust. (Io però al posto di Boia ci preferisco Dio. :asd: )

Altrimenti è farlocco.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:38:40 pm
Angie, gli fai tu qualche esempio di parole che "per forza" si pronunciano aperte o chiuse? Io non me ne intendo abbastanza.

Bisca, se vuoi telefonami, e ti snocciolerò una serie di vocali aperte e chiuse. ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 05:39:06 pm
prego notare la mia titolazione sotto l'avatar ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:39:35 pm
(cri, mi dici se ho l'accento? Mi stanno venendo le fisime :-[)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:39:45 pm
Comunque, prima SJ aveva detto che parlare di accento calabrese non ha senso, che differisce da provincia a provincia... peccato che prima aveva parlato di marchigiano... e le Marche sono l'unica regione i cui dialetti sono così diversi da essere polentoni al nord e terroni al sud. Cosa riconosciuta dai linguisti, badate bene.

ne parlavo anche io, ma non ho mica detto che abbiamo l'esclusiva.

che io non parli come uno di catanzaro è sicuro
 :P
nè che uno di reggio parli come me.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 05:40:01 pm
(Jules, 'sta cosa delle aperte e delle chiuse non l'ho mai capita a livello di pronuncia, come si fa a pronunciare chiuso o aperto?)
io ho problemi a credere che qualcuno non riesca a distinguerle, quasi non riesco a crederci. per me la differenza è lampante.

ricordo tempo fa nell'attesa per l'esame di linguistica c'era uno del gruppo dei secchioni (media del trenta e lode, tipo) che insieme ad una ragazza toscana cercava di capire la differenza tra pèsca e pésca. niente, oh.
Angie, è che qua tutti le pronunciano identiche 'ste è, manca la materia prima. ???
lo so, lo so, però che ti devo dire continua a farmi strano. è una di quelle cose di cui sei perfettamente conscio, ma allo stesso tempo ti sembra quasi impossibile.
comunque la scena che ho raccontato fu davvero buffa e la gente prese per il culo sto tizio per mesi (di nascosto, ovvio) dicendo cose come:"io a linguistica ho preso ventotto, lui trenta e lode e non sa nemmeno distinguere pèsca da pésca!" :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:40:23 pm
parole che "per forza" si pronunciano aperte o chiuse?


Noi non ne diciamo di chiuse, lo giuro, perciò non lo capiamo!
Infatti nel corso di Linguistica ho faticato, le vocali chiuse sono molto irritanti :sisisi:


Bisca, un po' più di me, credo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:40:48 pm
Pensavi ti riferissi al mio minchia cazzo, come sono egocentrica :asd:
no macchè, "minchia" è una di quelle parole che ti riempiono di soddisfazione mentre le tiri fuori. E' una di quelle belle parole sudice e unte e c'ha il suono del demonio. Queste sì che sono parolacce, non "pota" che pare 'na parolaccia comprata in farmacia :sbadiglio:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:41:22 pm

Solo abbinato al Fa' /Faust. Boia Faust. (Io però al posto di Boia ci preferisco Dio. :asd: )

Altrimenti è farlocco.



si si, vabbè in ogni caso si dice  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:41:33 pm
Anche in Toscana se non sbaglio c'è un'area piuttosto estesa di strascichi di ligure/emiliano.

Non è la stessa cosa. Che in aree di confine (tipo in provincia di Pistoia) ci siano influenze di dialetti confinanti è un conto, ma che nella stessa regione la lingua cambi completamente area linguistica di appartenennza accade solo lì.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:41:48 pm
Comunque, prima SJ aveva detto che parlare di accento calabrese non ha senso, che differisce da provincia a provincia... peccato che prima si era parlato di marchigiano... e le Marche sono l'unica regione i cui dialetti sono così diversi da essere polentoni al nord e terroni al sud. Cosa riconosciuta dai linguisti, badate bene.
ma che cazzo dici? non ho mai parlato del marchigiano, anche perchè non ce l'ho minimamente presente.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:42:32 pm
parole che "per forza" si pronunciano aperte o chiuse?


Noi non ne diciamo di chiuse, lo giuro, perciò non lo capiamo!
Infatti nel corso di Linguistica ho faticato, le vocali chiuse sono molto irritanti :sisisi:

idem, noi tutte apeeeeeeeeeeerte  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:42:58 pm
Allora, la "e" di "è, verbo essere" è aperta. (Anche la e in "aperta" è aperta, nella mia versione, ma potrebbe essere un'eresia!)

La "e" di "e, congiunzione" dovrebbe essere chiusa.


Per la o devo sforzarmi ancora un po'.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:43:03 pm

Solo abbinato al Fa' /Faust. Boia Faust. (Io però al posto di Boia ci preferisco Dio. :asd: )

Altrimenti è farlocco.



si si, vabbè in ogni caso si dice  ;D

Ma è praticamente una parola unica "Boiafauss" :tze:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:43:34 pm
SJ, il tuo è proprio puro pregiudizio razzista e pure banale.
Ti assicuro che nessuno mi è mai parso più volgare di certi bresciani.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:43:52 pm
cri ma non ti incazzare era solo una domanda  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:44:27 pm
Allora, la "e" di "è, verso essere" è aperta. (Anche la e in "aperta" è aperta!)

La "e" di "e, congiunzione" dovrebbe essere chiusa.


Per la o devo sforzarmi ancora un po'.

Esempio lampante di come la vocali chiuse siano una forzatura, immaginatevi di dire una E congiunzione con la bocca a culetto di gallina :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:44:32 pm
Angie, gli fai tu qualche esempio di parole che "per forza" si pronunciano aperte o chiuse? Io non me ne intendo abbastanza.

Bisca, se vuoi telefonami, e ti snocciolerò una serie di vocali aperte e chiuse. ;)
Be', dài, via telefono mi sa che si perde (e mi vergogno tantissimo :-[) (poi mi immagino un eventuale intercettatore, si segnerebbe i numeri per l'ospedale psichiatrico ;D)

Mi pare che in generale tra una forma verbale e un sostantivo il verbo abbia la é chiusa e la parola la è aperta. Ma potrebbe essere una cazzata.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:44:38 pm
Comunque, prima SJ aveva detto che parlare di accento calabrese non ha senso, che differisce da provincia a provincia... peccato che prima si era parlato di marchigiano... e le Marche sono l'unica regione i cui dialetti sono così diversi da essere polentoni al nord e terroni al sud. Cosa riconosciuta dai linguisti, badate bene.
ma che cazzo dici? non ho mai parlato del marchigiano, anche perchè non ce l'ho minimamente presente.

Infatti ho corretto, era stata Cristina
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:44:50 pm
SJ, il tuo è proprio puro pregiudizio razzista e pure banale.
Ti assicuro che nessuno mi è mai parso più volgare di certi bresciani.
sì come vuoi  :patpat:
se suonano smorte suonano smorte.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 05:45:37 pm
Ho sempre pensato che il veneto fosse ,non dico volgare, ma sicuramente uno dei più rozzi dialetti sorti dalla torre Babelica.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:46:06 pm
Comunque, prima SJ aveva detto che parlare di accento calabrese non ha senso, che differisce da provincia a provincia... peccato che prima si era parlato di marchigiano... e le Marche sono l'unica regione i cui dialetti sono così diversi da essere polentoni al nord e terroni al sud. Cosa riconosciuta dai linguisti, badate bene.
ma che cazzo dici? non ho mai parlato del marchigiano, anche perchè non ce l'ho minimamente presente.

Infatti ho corretto, era stata Cristina

Chi se ne fotte lo stesso :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:46:11 pm
ma bischino mica ti devi vergognare del tuo accento  :-*
tra l'altro non è tra i peggiori qui elencati  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 05:46:25 pm
E lo è (volgare, il veneto).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 05:46:44 pm
Allora, la "e" di "è, verbo essere" è aperta. (Anche la e in "aperta" è aperta, nella mia versione, ma potrebbe essere un'eresia!)

La "e" di "e, congiunzione" dovrebbe essere chiusa.


Per la o devo sforzarmi ancora un po'.
tutto giusto.
per la o un esempio è tra botte (il contenitore, con la o chiusa) e botte (le percosse, con la o aperta)
altro esempio per la e è il già citato pèsca (frutto) e pésca (atto del pescare)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:46:56 pm
ma bischino mica ti devi vergognare del tuo accento  :-*
tra l'altro non è tra i peggiori qui elencati  ;)

Anzi, mi pare sia stato decretato il migliore.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:47:57 pm
ma bischino mica ti devi vergognare del tuo accento  :-*
tra l'altro non è tra i peggiori qui elencati  ;)

Anzi, mi pare sia stato decretato il migliore.
ma non è torinese come te?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:48:22 pm
ma bischino mica ti devi vergognare del tuo accento  :-*
tra l'altro non è tra i peggiori qui elencati  ;)

Anzi, mi pare sia stato decretato il migliore.

si si :asd:

non t'allargare  :ihih:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 05:48:40 pm
ma bischino mica ti devi vergognare del tuo accento  :-*
tra l'altro non è tra i peggiori qui elencati  ;)

Anzi, mi pare sia stato decretato il migliore.
ma non è torinese come te?

Piemontese come me.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 05:49:03 pm
Lo sapevo  :ghismundicon:

Lo sapevo  :ghismundicon:


Non farmi incazzare che poi parto con il mio vocabolario contadinotto, campagnolo e volgarissimo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:49:31 pm
bisca io non ho mai capito se sei della provincia di cuneo   :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:49:44 pm
si si :asd:

non t'allargare  :ihih:
;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:50:43 pm
Allora, la "e" di "è, verso essere" è aperta. (Anche la e in "aperta" è aperta!)

La "e" di "e, congiunzione" dovrebbe essere chiusa.


Per la o devo sforzarmi ancora un po'.

Esempio lampante di come la vocali chiuse siano una forzatura, immaginatevi di dire una E congiunzione con la bocca a culetto di gallina :asd:

A culo di gallina no, ma è visibilmente più stretta. Sì, mi stavo guardando allo specchio mentre pronunciavo.;D

Bisca, come vuoi. :)


Angie, eh, ma volevo dargliene di inequivocabili (da me è pèsca, e pèsca). Se dicessi a mia nonna che la e chiusa è quella di perché mi guarderebbe male, lei (e io, e tutti qui) dice perchè. Magari Bisca dice botte, senza distinguere! (Segnamolo a dito)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 05:53:22 pm
mmm, cosa intendi con "inequivocabili"?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:54:19 pm
Che si pronuncino uguali in tutta Italia, ammesso che ne esistano. Dico cazzate? :facepalm:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 05:55:31 pm
oh no la parentesi grammar-fonetic-nazi :nanna: :facepalm:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 05:56:43 pm
Ci infiltriamo OVUNQUE. :ihih:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 05:58:13 pm
oh no la parentesi grammar-fonetic-nazi :nanna: :facepalm:
ciannorottoilbelino. :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 05:59:25 pm
Ah, dimenticavo la mia hit&shit:
HIT
SHIT
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 05:59:41 pm
 :ghismundicon: :ghismundicon:

io portatrice sana di vocali aperte mi ritiro

 :nanna:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 06:00:56 pm
Se non sbaglio perce sa parlare in dizione. Quindi sa come si aprono e chiudono tutte le vocali.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:02:20 pm

  • inflessione teteska degli altoatesini (parlate in ITALIANO, cazzo!);


Lasciali stare!
 :occhicuore: :occhicuore: :occhicuore:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:02:26 pm
mmm, allora...
non so dirti adesso con esattezza se esistano o meno (compliementi a me e ai miei dieci esami di linguistica e glottologia) ma il fatto (capitan ovvio mode on) è che parole tipo pesca, botte e via dicendo hanno due significati diversi a seconda del tipo di accento che ha la vocale. il fatto che poi in quasi tutta italia la distinzione a livello di pronuncia non esista non cambia il fatto che vi intendiate, ma nel dizionario gli accenti sono diversi e la pronuncia corretta, dell'italiano "vero" è diversa. nella mia zona è rimasta anche la distinzione a livello di pronuncia, oltre che quella (costante in tutta italia) al livello del significato.

e comunque: non riuscirei mai a dire "perchè", ci sto provando ma proprio non mi riesce  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 06:03:02 pm
Ah, dimenticavo la mia hit&shit:
HIT
  • emiliano;
  • romagnolo (la "z" :occhicuore:);
  • napoletano (mi piace tantissimo la "morbidezza" dei dittonghi, impazzisco per un "all'uopo" detto alla napoletana :occhicuore:);
  • siciliano;
  • toscano (con qualche riserva: è troppo inflazionato alla tv e odio l'uso troppo disinvolto di termini dialettali in una conversazione che dovrebbe essere in italiano-italiano);
  • sardo (è divertentissimo da ascoltare).
SHIT
  • (da quanto ho capito) bergamasco/bresciano (Jules, tra l'altro credo che la pronuncia fosse forzata, perché una dei due malcapitati era piemontese naturalizzato milanese, quindi si sforzava proprio di usare "figaaah!" come intercalare);
  • veneto;
  • inflessione teteska degli altoatesini (parlate in ITALIANO, cazzo!);
  • romanaccio, ma solo perché è supermegainflazionato.
nuoooo, il romano è simpatico! ti quoto invece sul sardo  :occhicuore:
Il toscano varia da provincia a provincia, il pisano mi piace molto, il fiorentino invece mi sta sul cazzo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:04:43 pm
il fiorentino invece mi sta sul cazzo
:sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:05:51 pm
bisca io non ho mai capito se sei della provincia di cuneo   :sgratsgrat:
Sì, Misia.
Il piemontese cuneese differisce leggermente dal torinese per le o che si trasformano in u, ma non so se cambi qualcosa a livello di inflessione sull'italiano.
Comunque voi riuscite a tenere un discorso/almeno qualche frase nel vostro dialetto? Io riesco solo a rispondere o dire una breve frase senza rallentare, se tento di fare di più devo tradurre. Insomma, non riesco a pensare in dialetto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 06:06:35 pm
Ah, dimenticavo la mia hit&shit:
Come ti poni col Pugliese? Attnto alla risposta  :sciuretta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 06:07:20 pm
No, no, Angie, io la capisco benissimo la distinzione tra pésca e pèsca, anche se nel parlato quotidiano la aggiro allegramente. Botte no, invece, si distingue anche da me.

Il problema, però, è che noi dovevamo fare l'esempio a chi afferma di non conoscere la distinzione tra aperte e chiuse. :)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 06:08:23 pm
Il toscano varia da provincia a provincia, il pisano mi piace molto, il fiorentino invece mi sta sul cazzo
:sisisi:
Livorno regna (nido del cuculo docet)!!!   :metallaro:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:08:29 pm

nuoooo, il romano è simpatico!

No. Roma è in Italia, non viceversa. Perchè vanno sempre in giro a troncare le parole e a urlare?  :furioso:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 06:08:57 pm
bisca io non ho mai capito se sei della provincia di cuneo   :sgratsgrat:
Sì, Misia.
Il piemontese cuneese differisce leggermente dal torinese per le o che si trasformano in u, ma non so se cambi qualcosa a livello di inflessione sull'italiano.
Comunque voi riuscite a tenere un discorso/almeno qualche frase nel vostro dialetto? Io riesco solo a rispondere o dire una breve frase senza rallentare, se tento di fare di più devo tradurre. Insomma, non riesco a pensare in dialetto.

si si ho presente  :D
sei piccino  :) il mio dialetto ho iniziato a scoprirlo in terza superiore  :-[
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 06:09:03 pm
Comunque voi riuscite a tenere un discorso/almeno qualche frase nel vostro dialetto? Io riesco solo a rispondere o dire una breve frase senza rallentare, se tento di fare di più devo tradurre. Insomma, non riesco a pensare in dialetto.
idem, il dialetto stretto non lo parlo e non lo capisco nemmeno. Quando sono andata a vedere otello profazio mi han dovuto fare la traduzione simultanea  :flush:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:09:30 pm
Ah, dimenticavo la mia hit&shit:
Come ti poni col Pugliese? Attnto alla risposta  :sciuretta:
Del barese non ho fonti di prima mano, di salentino sì e mi piace. Mi fanno troppo ridere gli universitari fuorisede che parlano in dialetto tra loro. È stranissimo, qua pochissimi ggiovani parlano in piemontese tra loro? (sempre sentito solo campagnin chiacchierare in piemontese "continuo")

Comunque io credo di non distinguere nemmeno "botte". Non ho proprio idea di come funzioni la cosa nel parlato. :flush:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:09:50 pm
cioè, intendi persone completamente all'oscuro del fatto che esista una differenza?
bel problema :sgratsgrat:


(se ancora non ho capito lasciami perdere, stasera è una battaglia persa, appena ricordo il mio nome)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 06:10:00 pm
il fiorentino invece mi sta sul cazzo
:sisisi:

a me non dispiace ma preferisco il senese anche se è più marcato  :D
è una questione di lovvo  :occhicuore:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:10:38 pm
Comunque voi riuscite a tenere un discorso/almeno qualche frase nel vostro dialetto? Io riesco solo a rispondere o dire una breve frase senza rallentare, se tento di fare di più devo tradurre. Insomma, non riesco a pensare in dialetto.
idem, il dialetto stretto non lo parlo e non lo capisco nemmeno. Quando sono andata a vedere otello profazio mi han dovuto fare la traduzione simultanea  :flush:

Idem, al posto di Otello c'erano però i Farinei d'la Brigna.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:11:01 pm
il fiorentino invece mi sta sul cazzo
:sisisi:

a me non dispiace ma preferisco il senese anche se è più marcato  :D
è una questione di lovvo  :occhicuore:
brava misia, ghibellini inside.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 06:11:16 pm
Intendo BISCA, Angie!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:11:50 pm
Comunque voi riuscite a tenere un discorso/almeno qualche frase nel vostro dialetto? Io riesco solo a rispondere o dire una breve frase senza rallentare, se tento di fare di più devo tradurre. Insomma, non riesco a pensare in dialetto.
idem, il dialetto stretto non lo parlo e non lo capisco nemmeno. Quando sono andata a vedere otello profazio mi han dovuto fare la traduzione simultanea  :flush:
Alle elementari eravamo andati a sentire uno spettacolo per bambini in piemontese, e riuscivo a capire&tradurre a una mia compagna non autoctona. Ma era piemontese all'acqua di rose, se vado a vedere il teatro in dialetto per adulti/ascolto due vecchietti usano già un lessico che supera le mie capacità.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 25, 2010, 06:12:00 pm
una dei due malcapitati era piemontese naturalizzato milanese, quindi si sforzava proprio di usare "figaaah!" come intercalare

Doveva farsi accettare dal nuovo branco  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:12:08 pm
Ah, dimenticavo la mia hit&shit:
Come ti poni col Pugliese? Attnto alla risposta  :sciuretta:
Del barese non ho fonti di prima mano, di salentino sì e mi piace. Mi fanno troppo ridere gli universitari fuorisede che parlano in dialetto tra loro. È stranissimo, qua pochissimi ggiovani parlano in piemontese tra loro? (sempre sentito solo campagnin chiacchierare in piemontese "continuo")

Comunque io credo di non distinguere nemmeno "botte". Non ho proprio idea di come funzioni la cosa nel parlato. :flush:

Una si pronuncia tipo "butte" e l'altra "boatte" :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 06:12:45 pm
il fiorentino invece mi sta sul cazzo
:sisisi:

a me non dispiace ma preferisco il senese anche se è più marcato  :D
è una questione di lovvo  :occhicuore:
brava misia, ghibellini inside.
:-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Ottobre 25, 2010, 06:13:04 pm
Del barese non ho fonti di prima mano, di salentino sì e mi piace. Mi fanno troppo ridere gli universitari fuorisede che parlano in dialetto tra loro.
Essere studenti fuori sede fa uno strano effetto. C'e' molto spirito d'appartenenza.
Per dire, io ho cominciato a parlare dialetto a Pisa con i miei conterroni.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:15:06 pm
Angie, so le differenze a livello scritto e le scrivo pure sulle parole tronche (vedi rompimenti vari quando leggo un "perchè" o un "é" o un "cioé"). Ma nel parlato zero.

Cri, credo di aver capito la differenza ma se provo a pronunciarlo sembro un pirla. ;D
I Farinei a tratti li perdo, vanno troppo veloce/buttano parole sconosciute in mezzo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:17:53 pm
ecco, solo rileggendo mezzo topic ho capito. cavolo un milione di :facepalm: per me.
il fatto che tu sia consapevole della differenza a livello scritto ti porta un bel po' avanti, ma non saprei come aiutarti per trasferire questa tua consapevolezza nel parlato. mi viene in mente solo una roba tipo lezione dal logopedista  :-\

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:20:32 pm
ecco, solo rileggendo mezzo topic ho capito. cavolo un milione di :facepalm: per me.
il fatto che tu sia consapevole della differenza a livello scritto ti porta un bel po' avanti, ma non saprei come aiutarti per trasferire questa tua consapevolezza nel parlato. mi viene in mente solo una roba tipo lezione dal logopedista  :-\



Tanto non è consigliabile farlo nel parlato, secondo me.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 06:22:48 pm
A meno che tu non reciti, o faccia lo speaker, meglio parlare come ti hanno insegnato. Non rischi la ridicolaggine.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Hobbes - Ottobre 25, 2010, 06:26:52 pm
Il veneto è il dialetto peggiore di tutti: ha un suono sgraziatissimo! :flush:
Per quasto non lo parlo e non imparerò mai; però lo capisco, visto che non è difficile incontrare persone che non sanno esprimersi in italiano :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:29:18 pm
A meno che tu non reciti, o faccia lo speaker, meglio parlare come ti hanno insegnato. Non rischi la ridicolaggine.
:up:

Hobbes, io odio i negozianti che mi si rivolgono in dialetto (se sono da solo non succede, ma se sono con i miei qualche volta sì).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:31:11 pm
appunto, non è così fondamentale al livello del parlato. nel senso: a meno che non ti serva per ragioni particolari (quelle che citava jules) imparare la differenza sarebbe uno sforzo inutile perché comunque tutti ti capiscono, anche chi, come me, sa differenziare la pronuncia tra vocali aperte e chiuse.
il problema, tra l'altro, ha la sua radice proprio nel periodo di apprendimento del linguaggio, per questo è così difficile risolverlo quando si è già grandi. è come il fatto che i cinesi non distinguono i suoni di l ed r (e c'è un esempio simile in tedesco): nel loro linguaggio non ci sono parole che si distinguono in base a l o r (in italiano invece sì, come lana e rana), quindi non è economico per il cervello imparare a distinguere suoni non utili. la questioni vocali aperte o chiuse è un po' più complessa, perchè di fatto la pronuncia corretta è regolata in un certo modo, ma anche se non usi nel modo giusto questa regola la gente ti capisce, dal contesto o da quel che vuoi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:33:43 pm
Io intendevo che è uno sforzo dannoso, non solo inutile. Per dire, ho passato 11 anni di sbeffeggi perchè riesco a fare, e faccio quando lo parlo, la r arrotata in francese.
Figuriamoci se andassi a chiudere lettere in giro ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:34:39 pm
povera la cri sbeffeggiata  :-*
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:39:55 pm
Mi turba tantissimo il problema dei cinesi, al mio orecchio "r" ed "l" sono diversissime. Vuoi dire che non solo non riescono a pronunciarlo (comprensibile, se non gli serve) ma non riescono a sentirlo?

Ah, difetti di pronuncia che mi danno molto fastidio: la "s" troppo sibilante (so che può derivare anche da un difetto di deglutizione, ma proprio non la sopporto specialmente quando voluta) e la "r" arrotata, quella specie di "rl".

cri, mi vuoi dire che c'è gente che studia francese parlandolo con la "r" all'italiana? Che schifo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:42:38 pm
Bisca, si. E pensare che ho fatto il linguistico.

Sai quante volte mi sono sentita dire "quando ti interrogano di francese vorrei uscire dalla classe dal fastido"?

Alcuni si vergognano a farlo, si sentono ridicoli.

Ma succede anche inglese, per alcuni suoni. O in spagnolo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 25, 2010, 06:44:40 pm
Alcuni si vergognano a farlo, si sentono ridicoli.
è vero, lo fanno anche in inglese (vedi i risolini ebeti quando uno pronuncia th come si deve)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:45:05 pm
Mi turba tantissimo il problema dei cinesi, al mio orecchio "r" ed "l" sono diversissime. Vuoi dire che non solo non riescono a pronunciarlo (comprensibile, se non gli serve) ma non riescono a sentirlo?
esatto, per loro la distinzione non c'è, è tutto pronunciato l, indistintamente.
come la differenza tra s sorda e sonora: in alcune lingue (come l'inglese) è una distinzione fondamentale nella pronuncia di certe parole (tipo small) mentre in italiano sentiamo la differenza, ma non è fondamentale e ognuno pronuncia secondo le sue abitudini fonetiche.
anche in spagnolo: tutte le v sono b. non c'è differenza. mia zia è linguista e insegnava inglese in messico alcuni anni fa e mi raccontava spesso di quanto fosse difficile far pronunciare una cazzo di v a chi non ha la minima idea che v e b siano due suoni diversi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 06:48:24 pm
Angie, in spagnolo solo nel parlato quotidiano sono sempre uguali la B e la V. E non ovunque. Che poi è la V che a volte diventa B.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 06:54:11 pm
Bisca, si. E pensare che ho fatto il linguistico.

Sai quante volte mi sono sentita dire "quando ti interrogano di francese vorrei uscire dalla classe dal fastido"?

Alcuni si vergognano a farlo, si sentono ridicoli.
Io quando facevo francese (e non mi sarebbe dispiaciuto continuarlo :-/) la pronunciavo, anche se spesso dopo qualche frase mi impappinavo.

Però pronunciando il francese devo sforzarmi tantissimo per evitare la pronuncia frocissima ;D

Angie, che odio le S pronunciate a cazzo! Ricordo una prof di sostituzione meridionale che per evitare di pronunciare tutte S sorde metteva delle sonore ovunque, tipo "dovete szapere che..."
:sciuretta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 06:55:31 pm
sì ho corretto poco dopo aver scritto ;)
studiando spagnolo (poco eh) ho ascoltato registrazioni di persone provenienti da diversi paesi di lingua ispanica ed in effetti mi è sembrato che non sia sempre-sempre così, però mia zia mi ha raccontato spesso di questa difficoltà nei bambini messicani, quindi comunque è un "problema" che esiste, almeno in messico, almeno in quella zona del messico. ed anche la mia prof di spagnolo (di barcellona) ci parlò un po' della questione (lei distingueva b e v, non so se perché da sempre consapevole differenza o se l'aveva appresa poi, stando vent'anni in italia)
comunque, era solo per fare un altro esempio a bisca :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:03:14 pm

Angie, che odio le S pronunciate a cazzo! Ricordo una prof di sostituzione meridionale che per evitare di pronunciare tutte S sorde metteva delle sonore ovunque, tipo "dovete szapere che..."
:sciuretta:

è proprio quello che ti dicevano prima: se non sei sicuro evita, perché rischi il ridicolo ;)

una cosa che a me fa un po' incavolare (e qui torniamo nell'ambito dialetti italiani) sono le persone che vogliono imitare la spirantizzazione toscana delle consonanti occlusive sorde intervocaliche (quindi la /k/, la /p/ e la /t/) ma non ci riescono. l'errore più frequente è spirantizzare un'occlusiva sorda NON in posizione intervocalica: in toscano, se la /k/ (ad esempio) è tra due vocali si spirantizza ma se non è tra due vocali o addirittura è inizio assoluto di parola non lo fa ("casa" lo diciamo [ka'sa], mentre in "la casa" la /k/ è aspirata).

detto questo: è vero, diciamo "la hoha hola hon la hannuccia horta he un sia harda" (:facepalm:) ma c'è un link su facebook che mi ha fatto ridere, in proposito: "oddio, sei toscano? daiii dimmi una parola con la c" "Coglione!"
:rotfl:

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:06:00 pm
io le sapevo tutte 'ste regolette toscane  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:07:02 pm
premio per misia:
(http://www.podisticasolidarieta.it/podistica/home.nsf/D9069E0CFE3192F6C1257457004CDA40/$FILE/siena.gif)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:07:54 pm
mamma mia  :'(

è troppo bella  :occhicuore:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:08:44 pm
concordo. sono assai carampana di siena  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:10:51 pm
è una bomboniera  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 07:13:20 pm
Ma i toscani considerano un difetto anche la s sonora in "casa, cosa, peso, così,.."?
A quanto ho letto sono accettabili entrambe le pronunce perché nessuna prevale, anzi la sonora sta prendendo piede sulla sorda.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:16:57 pm
bisca: no, non è un difetto, la s è sonora soprattutto quando quella certa parola è pronunciata da sola o quasi. nel flusso del discordo è diverso, perché tendiamo a mangiarci tutto, s compresa, ovviamente ;)
A quanto ho letto sono accettabili entrambe le pronunce perché nessuna prevale, anzi la sonora sta prendendo piede sulla sorda.
esatto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 07:17:30 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:17:36 pm
appunto, non è così fondamentale al livello del parlato. nel senso: a meno che non ti serva per ragioni particolari (quelle che citava jules) imparare la differenza sarebbe uno sforzo inutile perché comunque tutti ti capiscono, anche chi, come me, sa differenziare la pronuncia tra vocali aperte e chiuse.
il problema, tra l'altro, ha la sua radice proprio nel periodo di apprendimento del linguaggio, per questo è così difficile risolverlo quando si è già grandi. è come il fatto che i cinesi non distinguono i suoni di l ed r (e c'è un esempio simile in tedesco): nel loro linguaggio non ci sono parole che si distinguono in base a l o r (in italiano invece sì, come lana e rana), quindi non è economico per il cervello imparare a distinguere suoni non utili. la questioni vocali aperte o chiuse è un po' più complessa, perchè di fatto la pronuncia corretta è regolata in un certo modo, ma anche se non usi nel modo giusto questa regola la gente ti capisce, dal contesto o da quel che vuoi.
è una cosa veramente cretina, ma io ho cominciato a farci caso solo quando è stato il caso di insegnare l'ortografia delle doppie al mio ragazzo. ha un italiano molto fluente e pieno di termini che gli italiani più ignoranti non sanno (una volta ha detto "è una brutta ferita, è suppurata" e un nostro amico non ha capito e ha dovuto farsi spiegare cosa volesse dire "suppurata" ::)) però paradossalmente ha difficoltà enormi col concetto di doppie. lui per scrivere "notte" scrive "note", per scrivere "petto" scrive "peto" (:asd:). non ci fa caso proprio, anche se le pronuncia bene non riesce proprio a distinguere le grafie. allora io ho fatto caso che con le consonanti doppie in genere le vocali sono più chiuse, ma non sempre se lo ricorda.. :sciuretta: lo sgrido sempre dicendo che dovrebbe leggere più attentamente :sciuretta:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:18:42 pm
ddr doppie-nazi  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:20:00 pm
ddr doppie-nazi  ;D
no... è che mi son rota le pale di coregere curicula sbaliati.

che cattiva che sono :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:20:55 pm
:rotfl: :rotfl: :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:22:30 pm
:rotfl: :rotfl: :rotfl:
in compenso io non mi ricordo i miliardi di segni diacritici che ci vanno nella lingua sua, tipo confondo sempre ă  (æ) con â (ø)... siamo pari :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 07:23:27 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Se la prossima volta che ci vediamo provi a dire "caSa" o "coSì" ti tolgo il saluto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:24:58 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Se la prossima volta che ci vediamo provi a dire "caSa" o "coSì" ti tolgo il saluto.
ahahah supernapolitan!! ;D
io ho una amica fantastica ma quando dice alZati con quella zeta sonorissima mi viene da scuoiarla.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:26:04 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Se la prossima volta che ci vediamo provi a dire "caSa" o "coSì" ti tolgo il saluto.

ahahah ma piantala  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:26:36 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Se la prossima volta che ci vediamo provi a dire "caSa" o "coSì" ti tolgo il saluto.

ahahah ma piantala  ;D
maddai, è veramente brutto!! :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:26:43 pm
calZe  :-\
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:27:50 pm
calZe  :-\
calţe..... :nonono:
*è la lettera che riproduce perfettamente il suono "Tz".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 25, 2010, 07:29:14 pm
Più leggo questo topic più mi rendo copnto che la mia parlata deve essere oscena (oltre che volgare). Poi io mi mangio parole, lettere, frasi, soggetti, predicati...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:29:31 pm
potevo scriverlo in IPA ( 8)) ma voglia zero  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 07:30:59 pm
calZe  :-\
calţe..... :nonono:
*è la lettera che riproduce perfettamente il suono "Tz".
DDR :up:

Cosa mi fate ricordare! La mia prof di geografia diceva "risorse" con entrambe le s sonore. Atroce.

È accettabile con la prima s sonora e la seconda sorda, con due sorde fa fighetto, ma due sonore AAARGH!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:31:21 pm
potevo scriverlo in IPA ( 8)) ma voglia zero  ;D
non è ipa nemmeno da me... :-[ come credo ben saprai (quando li vedo sul dizionario, quei segnetti, sto male)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:31:37 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Se la prossima volta che ci vediamo provi a dire "caSa" o "coSì" ti tolgo il saluto.

ahahah ma piantala  ;D
maddai, è veramente brutto!! :asd:
ma siete fissati addirittura da togliere il saluto  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:32:08 pm
La S sorda è la S più simpatica.
Se la prossima volta che ci vediamo provi a dire "caSa" o "coSì" ti tolgo il saluto.

ahahah ma piantala  ;D
maddai, è veramente brutto!! :asd:
ma siete fissati addirittura da togliere il saluto  :asd:
no però un frisson mi viene!!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:32:53 pm
ahahahah ma per favoreeeeeeeee  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 07:33:17 pm
Oh calmi, ho sbagliato a scrivere! ;D


E Bisca avrebbe dovuto intuirlo!! ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:34:05 pm
ahahahah ma per favoreeeeeeeee  :asd:
pronunciation-nazi XD
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:35:37 pm
ma non avevi appena detto che c'avevano rotto?
 :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:37:31 pm
ma non avevi appena detto che c'avevano rotto?
 :asd:
su basi "è così e basta gnegne" non su basi "e ma che schifo mi ricordate la mia prof di greco pugliese che diceva OraZio"  :asd:

abbiamo continuato per anni a chiamarla "OraZio nello spaZio" :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:39:33 pm
muoio

 :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 07:41:09 pm
potevo scriverlo in IPA ( 8)) ma voglia zero  ;D
non è ipa nemmeno da me... :-[ come credo ben saprai (quando li vedo sul dizionario, quei segnetti, sto male)
a me piacciono da morire ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 07:42:14 pm
angie correggimi se sbaglio, tu dici acqua friZZante e parabreZZa giusto?
 :sgratsgrat:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 07:53:24 pm
certe parole invece le dico con la S sonora.
il mio "DiSègno" in un qualsiasi doppiaggio italiano diventa "Disseégno"  (arghhh), suppongo sia corretto perché i doppiatori dovrebbero aver studiato dizione.
io dico friZZante non fritztzante, "ammatztzato e non ammaZZato"... poi non so cos'è giusto, non ho la più pallida idea di come sia una dizione standard. (rimasi molto colpita dal sapere che "Bene" non si deve dire con la e chiusa ma slargandola, perché deriva dal "Bounum" latino).

A dimostrazione che il mio rompicazzeggio è perché non mi piace, non perché sia convinta delll'incrollabile certezza della  mia fonetica italiana. :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:02:00 pm
misia sono impazzita per risponderti perchè ovviamente dal momento in cui me lo hai chiesto ho creduto di dire entrambe le parole con entrambe le z, sia sorde che sonore :facepalm:
allora, dopo un lungo parto posso dire di pronunciare sia "parabrezza" che "frizzante" con due z sonore, due z di zero, in pratica, quella che nell'IPA è [dz]
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 25, 2010, 08:02:48 pm
A proposito di corsi di dizione, conoscevo una tizia (odiosa) che, per eliminare l'inflessione dialettale, si era iscritta a un corso di dizione: ha avuto la brillante idea di mettersi a correggere la pronuncia di chiunque parlasse con lei. A volte, sospetto, a cazzo. Come quando le ho chiesto "perché?" e mi ha detto "si dice pèrchè". Fortuna che si è accorta da sola di aver detto una cazzata.  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 08:03:53 pm
DDR, il dizionario RAI dice "frizzante" sonoro e "ammazzare" sordo. "Disegno" invece è sorda per davvero, brrr.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 08:04:17 pm
angie giuro che non ti chiedo più niente, la prossima volta ti chiamo  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:04:34 pm
parabrezza io lo pronuncio parabreʦʦa.

(che bello nerdeggio coi caratteri straaaanii... :ihih:)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 08:04:59 pm
allora, dopo un lungo parto posso dire di pronunciare sia "parabrezza" che "frizzante" con due z sonore, due z di zero, in pratica, quella che nell'IPA è [dz]

:up:

Approvo ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:05:34 pm
ddr, la tua pronuncia di frizzante e ammazzato è corretta, nel primo caso con due sonore, nel secondo due sorde.
se volete vi spiego anche anafonesi, metafonesi, passaggio dal vocalismo latino a quello italiano, sicialiano, sardo, passaggio dai nessi latini consonante+l a quelli italiani consonanti+j (ma anche no, eh  ;D)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:06:15 pm
DDR, il dizionario RAI dice "frizzante" sonoro e "ammazzare" sordo. "Disegno" invece è sorda per davvero, brrr.
ecco, su frizzante e ammazzare sono apposto, "disegno" sordo è urendo a dir poco :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:08:06 pm
ddr, la tua pronuncia di frizzante e ammazzato è corretta, nel primo caso con due sonore, nel secondo due sorde.
se volete vi spiego anche anafonesi, metafonesi, passaggio dal vocalismo latino a quello italiano, sicialiano, sardo, passaggio dai nessi latini consonante+l a quelli italiani consonanti+j (ma anche no, eh  ;D)
ho paura... anche se sicuramente è un discorso molto interessante. :) quando andavo al liceo tutte queste regole e la storia dei mutamenti dei fonemi le snobbavo, ora me ne rammarico un po' :-[
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:08:17 pm
angie giuro che non ti chiedo più niente, la prossima volta ti chiamo  ;D
grazie, conservo qualche neurone, almeno!  ;D
parabrezza io lo pronuncio parabreʦʦa.
:nonono: ;D


disegno è sordo, ma io alterno la pronuncia anche con la sonora, sempre per via della differenza tra parola pronciata da sola o quasi e parola pronunciata nel flusso del discorso
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:09:35 pm
angie giuro che non ti chiedo più niente, la prossima volta ti chiamo  ;D
grazie, conservo qualche neurone, almeno!  ;D
parabrezza io lo pronuncio parabreʦʦa.
:nonono: ;D


disegno è sordo, ma io alterno la pronuncia anche con la sonora, sempre per via della differenza tra parola pronciata da sola o quasi e parola pronunciata nel flusso del discorso
io non ci ho mai fatto caso!!! :o mi sembra che nel flusso del discorso io pronunci ugualmente quasi tutto.

Bisca, ma c'è un dizionario della dizione RAI? ??? 

EDIT: l'ho trovato, e per pura egomania ho cercato il mio nome, lo pronuncia con una "E" larga come il canale di Suez. :facepalm:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 25, 2010, 08:11:34 pm
Dizionario d'ortografia e di pronunzia, con tutti i file audio (http://www.dizionario.rai.it/ricerca.aspx). ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:14:25 pm
ddr, la tua pronuncia di frizzante e ammazzato è corretta, nel primo caso con due sonore, nel secondo due sorde.
se volete vi spiego anche anafonesi, metafonesi, passaggio dal vocalismo latino a quello italiano, sicialiano, sardo, passaggio dai nessi latini consonante+l a quelli italiani consonanti+j (ma anche no, eh  ;D)
ho paura... anche se sicuramente è un discorso molto interessante. :) quando andavo al liceo tutte queste regole e la storia dei mutamenti dei fonemi le snobbavo, ora me ne rammarico un po' :-[
io sono stata contenta di averlo fatto molto bene all'università, dopo aver studiato come si passa dalla tal parola latina alla tal parola italiana mi si è aperto un mondo, soprattutto sulla questione per cui la fiorentinità dell'italiano è dimostrata dalla presenza, in italiano, dei dittonghi tipici del fiorentino e quini BONUM>bwɔno, PEDEM>pjɛde.
sembrerà incrdibile, ma dopo anche il latino mi è venuto più semplice, avevo una specie di consapevolezza maggiore nell'affrontarlo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 08:15:24 pm
caSa  ;D ahahahah
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Hobbes - Ottobre 25, 2010, 08:18:22 pm
Mi sono persa: la S sorda è quella di "persona" o di "asino"? ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:20:38 pm
Mi sono persa: la S sorda è quella di "persona" o di "asino"? ???
quella di "persona". ;) (credo)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 08:21:30 pm
asino e persona nel dizionario hanno la stessa S
 ???
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:22:12 pm
asino e persona nel dizionario hanno la stessa S
 ???
io dico asino con la "S" sonora


(si sta producendo un burdell di pronunce incredibile qui :asd:)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Hobbes - Ottobre 25, 2010, 08:23:20 pm
asino e persona nel dizionario hanno la stessa S
 ???
Oh :o
Non l'avrei mai detto!

(io dico "azino" e "perSona [s sibilante])
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 25, 2010, 08:23:44 pm
ah si si ok, io ascoltavo il dizionario  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:29:34 pm
oddio, questo sito è :occhicuore:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 08:31:21 pm
una prof di sostituzione meridionale

Lì per lì pensavo che "sostituzione meridionale" fosse la materia. :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:33:11 pm
una prof di sostituzione meridionale

Lì per lì pensavo che "sostituzione meridionale" fosse la materia. :rotfl:
ahashahahahahah! pure io adesso che l'ho letto! :ihih:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:35:57 pm

EDIT: l'ho trovato, e per pura egomania ho cercato il mio nome, lo pronuncia con una "E" larga come il canale di Suez. :facepalm:
elisabetta, eh? ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 08:36:18 pm
Già che parlate di z, il mio paese si chiama **zago. Da come pronunciate la z, si decide se siete "forestieri". Attenzione! Mia nonna vi attende al varco.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 08:37:34 pm
Già che parlate di z, il mio paese si chiama **zago. Da come pronunciate la z, si decide se siete "forestieri". Attenzione! Mia nonna vi attende al varco.
ahhh capito, è il suo test del cadreghino! :D :asd:
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XqmTdtoCmEs[/youtube]

(transilvani leghisti :rotfl:)

Angie, no, non mi chiamo Elisabetta, anche se grazie, è proprio un bel nome.
a Miky gli è scappato di chiamarmi col mio vero nome (:nonono:) qualche paginata fa ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:38:51 pm
oddio, questo sito è :occhicuore:
mi autocito per aggiungere che ho letto qualcosa di praticamente tutti i collaboratori e ciò mi gonfia il cuoricino di orgoglio :D

cadreghino :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 08:47:49 pm
A proposito, vediamo se ho capito: [tz], ossia come dicono "zia" i doppiatori, è sonora?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:51:27 pm
no, è sorda, jules ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 08:52:36 pm
Accidenti.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:55:54 pm
http://it.wikipedia.org/wiki/Alfabeto_fonetico_internazionale#Consonanti
se in uno dei "quadrati" che si formano dall'incrocio tra righe orizzontali e verticali ci sono due segni, il primo indica un suono sordo, il secondo un suono sonoro
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 08:56:22 pm
oddio, questo sito è :occhicuore:
mi autocito per aggiungere che ho letto qualcosa di praticamente tutti i collaboratori e ciò mi gonfia il cuoricino di orgoglio :D

Non c'è il mio docente. Delusion.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 08:57:08 pm
oddio, questo sito è :occhicuore:
mi autocito per aggiungere che ho letto qualcosa di praticamente tutti i collaboratori e ciò mi gonfia il cuoricino di orgoglio :D

Non c'è il mio docente. Delusion.
non c'è nemmeno la mia prof, che è un pezzo grosso della crusca.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 25, 2010, 09:01:59 pm
oddio, questo sito è :occhicuore:
mi autocito per aggiungere che ho letto qualcosa di praticamente tutti i collaboratori e ciò mi gonfia il cuoricino di orgoglio :D

Non c'è il mio docente. Delusion.
non c'è nemmeno la mia prof, che è un pezzo grosso della crusca.

Il mio no, però è stato presidente della Società di Linguistica Italiana.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 09:17:02 pm
Cadrega è troppo facile, una persona che conoscevo usava come test la parola cifun.
Comunque in quel caso è una questione di conoscenza terminologica mentre nel caso della pronuncia di... Vanzago? siamo quasi a una shibboleth.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 09:18:07 pm
Cadrega è troppo facile, una persona che conoscevo usava come test la parola cifun.
Comunque in quel caso è una questione di conoscenza terminologica mentre nel caso della pronuncia di... Vanzago? siamo quasi a una shibboleth.
guarda, funziona benissimo perché non ho capito un cazzo (shibboleth?)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 25, 2010, 09:23:57 pm
No, non è Vanzago. C'è un asterisco in meno, tra l'altro.

(Qualche anno fa un circo ha piantato le tende qui nel mio paese. "Solo per questo fine settimana, qui ad **sago". Inutile aggiungere che non c'è andato NESSUNO)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 09:45:55 pm
Ah, dimenticavo la mia hit&shit:
HIT
  • emiliano;
:-*
mò grassie bel putèin..
anche se avrei gradito una distinzione che, mi ripeto,tra bologna/parma/modena/reggio ci sono abisssssci non solo di intonazione ma proprio di idioma.esempio:qualcuno sa cosa è una sarabiga?io prima di amare un reggiano no,e sono a pochi km dalla provincia reggiana..
io lovvo l'emiliano da brava campanilista,per me ha un bel suono femminile,un pò da puttana materna e profumata.
[/list]
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 09:49:49 pm
Comunque, al di là delle battute sul fatto che, secondo la larghissima maggioranza del forum, il mio accento farebbe l'effetto delle unghie che grattano la lavagna, vorrei dire che mi stanno altamente sui cosidetti quelle persone che non ti prendono sul serio solo per via dell'accento e ragionano basandosi sulla loro bacata testolina giudicante: se hai l'accento senese o romano allora sei di sicuro un simpaticone, se hai l'accento bresciano o bergamasco allora sei un rozzo troglodita, se hai l'accento napoletano del genere A sei un nobile decaduto se invece è del genere B sei un delinquente.

E via discorrendo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 25, 2010, 09:50:34 pm
ci son due tipi di accento napoletano? :o
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2010, 09:55:37 pm
Beh, ci sono almeno due modi di pronuciare, due inflessioni e vocabolari diversi.
Alla De Sica (padre) che fa appunto nobile decaduto o professore svagato fuori ruolo oppure alla camorrista.
Questo per restare negli stereotipi, appunto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 25, 2010, 09:56:46 pm
Beh, ci sono almeno due modi di pronuciare, due inflessioni e vocabolari diversi.
Alla De Sica (padre) che fa appunto nobile decaduto o professore svagato fuori ruolo oppure alla camorrista.
Questo per restare negli stereotipi, sappunto.

Esatto, mi riferivo proprio a quello
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 25, 2010, 09:58:23 pm
Dizionario d'ortografia e di pronunzia, con tutti i file audio (http://www.dizionario.rai.it/ricerca.aspx). ;)

che soddisfazione!!!
ora posso provare agli amici che non parlo strano,ma che rosso,reggio,bistecca(etc) si pronunciano così come le pronuncio io,non con tutte le vocali apèèèèèrte!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 25, 2010, 10:00:19 pm
se hai l'accento senese o romano allora sei di sicuro un simpaticone
no, se sei fiorentino o livornese sei un simpaticone, se sei senese sei pieno di quattrini ed hai la puzza sotto al naso ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 26, 2010, 12:26:54 am
Jules, ma scusa, c'è qualcuno a cui viene naturale pronunciare **zago con la z sorda (di "azione")? Brrr!

(tra l'altro che materia sarebbe stata quest'eventuale "sostituzione meridionale"? :ihih:)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 26, 2010, 12:36:01 am
forse una materia di stampo dichiaratamente leghista per staccare fisicamente il meridione e sostituirlo con qualche altra cosa.
progetto facilmente realizzabile :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 26, 2010, 12:46:45 am
A noi autoctoni sì! Lo pronunciamo così, tutti. Se lo dici nell'altra maniera ti guardano male.

(Però, per dire, Mezzago lo dico nell'altra maniera, e anche Arzago, e tutti gli altri paesi in -zago che mi vengono in mente. E' proprio una caratteristica del mio paese. Fico!)


Pianta, non credo ci siano nel forum persone che ragionano in base a quegli stereotipi improbabili. Spero. E se ci sono, saranno di sicuro CREMONESI*.


*prima provincia che m'è venuta in mente, eh. A caso.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 26, 2010, 12:49:45 am
Al massimo è vero il contrario. A volte il conoscere qualche soggetto indecente ti fa mal sopportare la parlata. Ma è una robetta niente di che, come il fatto di detestare tutte le Veroniche perchè sono buttane :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 26, 2010, 01:20:13 am
Pianta, spero che tu non ti sia offesa per quello che ho detto. L'accento bresciano mi sta sulle palle ma non ti considero una troglodita. Dai, non esagerare.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 26, 2010, 08:38:17 am
Pianta, non credo ci siano nel forum persone che ragionano in base a quegli stereotipi improbabili. Spero. E se ci sono, saranno di sicuro CREMONESI*.
*prima provincia che m'è venuta in mente, eh. A caso.

Ma lo immagino, difatti io mi riferivo in generale alle persone che fanno così, e ce ne sono parecchie (o per lo meno le ho incontrate tutte io ::) )

Pianta, spero che tu non ti sia offesa per quello che ho detto. L'accento bresciano mi sta sulle palle ma non ti considero una troglodita. Dai, non esagerare.

Ma figuriamoci! Se dovessi offendermi per questo allora non starei molto bene ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 26, 2010, 08:41:08 am
Comunque, al di là delle battute sul fatto che, secondo la larghissima maggioranza del forum, il mio accento farebbe l'effetto delle unghie che grattano la lavagna

A me non dispiace l'accento bresciano.

Comunque NC non è più quella di una volta: ho detto che il calabrese mi sta sulle balle e mi sembra tutto uguale e lei non ha neanche fatto partire un bel flammone.  :'(
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 26, 2010, 09:00:54 am
vabbè Crocs, hai anche detto che è un odio legato a una persona e a esperienze non proprio positive  :-\

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 26, 2010, 09:06:32 am
Sì infatti. Un troglodita retrogrado, arrogante, stronzo, maschilista e ipocrita.   ::)

Però credevo ci sarebbe stata più rappresaglia! :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 26, 2010, 09:12:54 am
eh ma le merde non hanno regione o accento  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 26, 2010, 11:25:30 am
Comunque, al di là delle battute sul fatto che, secondo la larghissima maggioranza del forum, il mio accento farebbe l'effetto delle unghie che grattano la lavagna

A me non dispiace l'accento bresciano.

Comunque NC non è più quella di una volta: ho detto che il calabrese mi sta sulle balle e mi sembra tutto uguale e lei non ha neanche fatto partire un bel flammone.  :'(
ma secondo te posso stare a sindacare pure sulle simpatie/antipatie altrui? e con quali argomenti potrei farlo?  :P  ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Crocs - Ottobre 26, 2010, 11:28:16 am
Come ha fatto Miky, promettendo Guttalax!  ;D

Comunque, scherzavo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 26, 2010, 11:28:52 am
Se volete rappresaglia apriamo un thread sui pregiudizi regionali (le bresciane la danno via, i napoletani rubano, ecc), così ognuno può incazzarsi se si dicono cose non vere o luoghi comuni pizza&mandolino. Qua siamo troppo nel campo del soggettivissimo mi piace/non mi piace e c'è ben poco da litigare.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 26, 2010, 01:05:44 pm
Esiste già quello dei pregiudizi immotivati in cui ho già fatto incazzare tutte le persone basse :up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 26, 2010, 01:12:55 pm
Esiste già quello dei pregiudizi immotivati in cui ho già fatto incazzare tutte le persone basse :up:
ahaha  ;D
allora in caso uppiamolo  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 26, 2010, 07:30:55 pm
Da voi si usa dire "aggettivo + che cade" al posto del superlativo (soprattutto in senso dispregiativo)? (es. "è scemo che cade, è brutto cade, è ricco che cade")
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 26, 2010, 07:37:05 pm
No.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Ottobre 26, 2010, 07:37:26 pm
mai sentito.
Al massimo "è *** quanto pesa", a rafforzare l'aggettivo di turno.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 26, 2010, 07:51:12 pm
Da voi si usa dire "aggettivo + che cade" al posto del superlativo (soprattutto in senso dispregiativo)? (es. "è scemo che cade, è brutto cade, è ricco che cade")
io dico " paura" o "col botto"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 26, 2010, 08:17:39 pm
Io "perso" (es. "oggi sono figa persa", "è ricco perso" )
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 26, 2010, 08:56:51 pm
Da voi si usa dire "aggettivo + che cade" al posto del superlativo (soprattutto in senso dispregiativo)? (es. "è scemo che cade, è brutto cade, è ricco che cade")
no, ma qui in toscana siamo abbastanza ehm... coloriti  ;D
tipo diciamo "è brutto come un culo" ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Ottobre 26, 2010, 09:00:36 pm
Da voi si usa dire "aggettivo + che cade" al posto del superlativo (soprattutto in senso dispregiativo)? (es. "è scemo che cade, è brutto cade, è ricco che cade")
no, ma qui in toscana siamo abbastanza ehm... coloriti  ;D
tipo diciamo "è brutto come un culo" ;D

confermo!  ;) ce ne sono di diversi tipi "sul genere", tipo "è un freddo s'abbaia"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 26, 2010, 09:01:50 pm
Da voi si usa dire "aggettivo + che cade" al posto del superlativo (soprattutto in senso dispregiativo)? (es. "è scemo che cade, è brutto cade, è ricco che cade")
no, ma qui in toscana siamo abbastanza ehm... coloriti  ;D
tipo diciamo "è brutto come un culo" ;D
Quello si usa anche quaggiù.
Invece mi sa che "che cade" è proprio una cosa endemica.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: momo - Ottobre 26, 2010, 09:02:38 pm
A Roma 'E' brutto in culo'. Per dire che è bruttissimo, ma proprio tanto. Ma non è espressione fine. ;D

Anyway, dei dialetti sopra Roma salvo solo toscano e emiliano-romagnolo (non ho idea della differenza, e quale sia dei due quello che mi piace!), dei dialetti sotto Roma, tutti! Salentino bellissimo! Siciliano (conosco quello catanese e messinese), napoletano - ma non l'inflessione napoletana-, calabresi vari.

Il sardo non mi piace tanto. Al corso di francese c'era una ragazza sarda che parlava così strano, sia in italiano che in francese, che io e altre ragazze eravamo convinte venisse dall'Europa dell'est!

Il romanesco è bellissimissimo, invece. :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 26, 2010, 09:05:08 pm
No, mai sentito.

Si usa "fa schifo al cazzo" (finissimo), "bello da matti", "di brutto", "da paura", "un botto", "un caldo boia" etc.

EDIT: anch'io dico "vuoi anche una fettina di culo?" oppure "e il culo no?!"  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 26, 2010, 09:12:08 pm
anche "è un freddo si pela"
"fa schifo al cazzo" si usa anche qui.
e per dire qualcosa tipo "non ci penso nemmeno, per me puoi amorevolmente andare a fanculo" si dice "ti caco sul petto" o anche "poi che vuoi, una fetta di culo?

esempio:
persona x: "astolfo, vai sulla luna a riprendere il senno di orlando?"
astolfo: "ma ti caco sul petto!"/"sì e anche una fetta di culo!"
:rotfl:

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 26, 2010, 09:17:53 pm
anche "è un freddo si pela"
"fa schifo al cazzo" si usa anche qui.
e per dire qualcosa tipo "non ci penso nemmeno, per me puoi amorevolmente andare a fanculo" si dice "ti caco sul petto" o anche "poi che vuoi, una fetta di culo?

esempio:
persona x: "astolfo, vai sulla luna a riprendere il senno di orlando?"
astolfo: "ma ti caco sul petto!"/"sì e anche una fetta di culo!"
:rotfl:



Io adoro la variante "E poi cosa, una fetta di culo coi pinoli?"  ;D

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 26, 2010, 09:26:05 pm
c'è anche "una fetta di culo con la marmellata di nocciole"  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Ottobre 26, 2010, 09:28:33 pm
c'è anche "una fetta di culo con la marmellata di nocciole"  ;D

Mi mancava. Ora non vedo l'ora di avere l'occasione di usarla. Grazie. :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bisca - Ottobre 26, 2010, 09:31:50 pm
Presente. Mi sa che "fetta di culo" è diffuso ovunque. :ihih:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Ottobre 26, 2010, 09:57:51 pm
No, mai sentito.

Si usa "fa schifo al cazzo" (finissimo), "bello da matti", "di brutto", "da paura", "un botto", "un caldo boia" etc.

EDIT: anch'io dico "vuoi anche una fettina di culo?" oppure "e il culo no?!"  :D

Si usano tutti anche qui.

Io preferisco: "fa cagare il cazzo".

A proposito di finezza, di una ragazza facile: " è talmente troia che fa i pompini col culo". Credo sia una delle cose più volgari che si possano dire.
Da voi si usa?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Cheeza - Ottobre 26, 2010, 10:03:26 pm
Presente. Mi sa che "fetta di culo" è diffuso ovunque. :ihih:
confermo :rotfl:

esempio:
persona x: "astolfo, vai sulla luna a riprendere il senno di orlando?"
astolfo: "niente altro? una fettina di culo tagliata sottile no?"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 26, 2010, 10:03:57 pm
Non so se è il topic adatto ma oggi un amico , per offendere una ragazza piuttosto pyna e rigida, ha detto :"è peggio di una casalinga milanese".

Mai saputa che fosse un insulto...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 26, 2010, 10:07:18 pm
Forse voleva dire sciura milanese...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Adriana - Ottobre 26, 2010, 10:07:31 pm

Beh, è un insulto creativo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 26, 2010, 10:08:26 pm
c'è anche "una fetta di culo con la marmellata di nocciole"  ;D

Mi mancava. Ora non vedo l'ora di avere l'occasione di usarla. Grazie. :D
ma figuVati, caVa
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 26, 2010, 10:09:38 pm
Si usano tutti anche qui.

Io preferisco: "fa cagare il cazzo".

A proposito di finezza, di una ragazza facile: " è talmente troia che fa i pompini col culo". Credo sia una delle cose più volgari che si possano dire.
Da voi si usa?


Anche "fa cagare a spruzzo" e "fa sboccare".

Sì, l'ho sentito solo una volta e l'ha detto un individuo abbastanza rozzo (c'è da dire che la ragazza in questione era una zoccola conclamata).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Ottobre 26, 2010, 10:10:46 pm

Beh, è un insulto creativo.

Secondo me gliel'ha detto perché la ragazza era una pyna perbenista.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Adriana - Ottobre 26, 2010, 10:20:08 pm

Penso anch'io, però non so se si possa proprio definire come 'insulto'.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Pandora - Ottobre 27, 2010, 12:44:24 am
emiliano-romagnolo (non ho idea della differenza, e quale sia dei due quello che mi piace!),

fa conto che il romagnolo è l'assessore cangini e l'emiliano ligabue.
a parte le varie espressioni idiomatiche diverse è proprio il modo di parlare e l'atteggiamento che è diverso
(non che io mi senta rappresentata dal lusciano)
tanto il romagnolo è cinetico e invocativo vs le donne quanto l'emiliano è ozioso e invocativo vs dyo.
in genere il romagnolo è il simpa.

volevo aggiungere che quel reggiano del mio omino oltre a bestemmie inenarrabili(ed era uno scout)
usa dire "è come due dita in culo con la sabbia" per indicare una persona/situazione non molto piacevole.
il fatto è che "è come due dita in culo" a volte viene usata per persona/situazione piacevole.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 27, 2010, 12:48:07 am
"fa schifo al cazzo" (finissimo)
the best  :up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 27, 2010, 09:21:56 am
Mamma mia, ma io non conosco termini così volgari. Sono troppo per bene
(grande balla!)

Qui per una persona davvero brutta si dice che è un roito
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 27, 2010, 09:30:42 am
Interessante, mi perdo sempre le cose più gustose :'(
dunque qui per esprimere una cosa poco gradita diciamo anche

°Simpatico/carino/qualsiasi come il puzzo dei piedi!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 27, 2010, 09:32:55 am
Citazione
"fa schifo al cazzo" (finissimo)

the best 

Personalmente mi piace veramente poco, perchè deriva dalla visione "fallocentrica" dell'offesa anglofona.

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Ottobre 27, 2010, 09:35:46 am
Mamma mia, ma io non conosco termini così volgari. Sono troppo per bene
(grande balla!)

Qui per una persona davvero brutta si dice che è un roito
anche da me, ma non ho mai capito cosa fosse in sè il "roito"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 27, 2010, 10:09:28 am
Mamma mia, ma io non conosco termini così volgari. Sono troppo per bene
(grande balla!)

Qui per una persona davvero brutta si dice che è un roito
anche da me, ma non ho mai capito cosa fosse in sè il "roito"

Il vomito puzzolente
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 27, 2010, 10:12:29 am

Penso anch'io, però non so se si possa proprio definire come 'insulto'.

diciamo che un complimenti è un'altra cosa  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Ottobre 27, 2010, 11:10:20 am
c'è anche "una fetta di culo con la marmellata di nocciole"  ;D
a firenze si usa anche, al posto della fetta di deretano, l'espressione "e sei ova". tipo: "mi vieni a prendere domattina in macchina alle 5 e mi accompagni a fare le commissioni, si torna verso le 20???" risposta: "sì, e sei ova"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 27, 2010, 11:46:51 am
Citazione
The same for "sorta di Tegame".
Notizie sull'origine del detto?

Mi sposto qui; l'espressone "tegame" nel senese è usata più per caratterizzare ragazze poco avvenenti.

°Butta la pasta che ai tegami ci penso io
°Amico, oraganizziamo una festa con una spaghettata, ho invitato un po' di ragazze ;D

tegame nella valenza di poco seria si usa più nel livornese ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 27, 2010, 11:48:36 am
grande Ghis  :clapclap:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: BlackQueen - Ottobre 28, 2010, 03:03:37 pm
Esclamazione detta da un pratese rivolto ad un nostro collega:

"Oh, ma se il grullo volasse la tu' moglie dovrebbe darti da mangià con la fionda!!!"

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 28, 2010, 03:05:32 pm
Esclamazione detta da un pratese rivolto ad un nostro collega:

"Oh, ma se il grullo volasse la tu' moglie dovrebbe darti da mangià con la fionda!!!"



mi mancano tutte queste espressioni colorite

troppo bella
 :rotfl:

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 30, 2010, 10:41:27 am
Citazione
mi mancano tutte queste espressioni colorite

Espressione che mi è balzata in mente ora

Tutti i gusti son gusti
°(versione edulcorata) come disse quello che mangiava il sapone.
°(versione HOT) come disse quello che si puliva il sedere con la carta vetrata
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Ottobre 30, 2010, 12:25:44 pm
"il meglio deve ancora venire" disse quello che mangiò il rastrello e ricacò solo il manico.

:rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 30, 2010, 12:27:35 pm
Io ho conosciuto qui l'espressione "cesso a pedali". Non la sapevo mica.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: jules- - Ottobre 30, 2010, 12:30:03 pm
Si dice anche da me, Bella.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Bellatrix - Ottobre 30, 2010, 12:31:47 pm
Ah.

Io , ripeto, mai sentita.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Ottobre 30, 2010, 01:22:48 pm
"il meglio deve ancora venire" disse quello che mangiò il rastrello e ricacò solo il manico.

:rotfl:

vi prego Ghis o angie, mettetene una al giorno anche nella room privata  ;D

 :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Febbraio 25, 2011, 08:17:07 pm
miky, ma la parola "priso"?

è pugliese? vuol dire cesso? nel senso di brutta donna/uomo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 08:56:45 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 25, 2011, 08:57:45 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"

:up:
li uso spesso anche io. oh, sono toscana, a noi è concessa una quota maggiore di parolacce  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Febbraio 25, 2011, 08:59:45 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"

ma non è in un film di tarantino?

fare il buliccio col culo d'altri è espressione tipicamente ligure
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 09:00:31 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"

:up:
li uso spesso anche io. oh, sono toscana, a noi è concessa una quota maggiore di parolacce  ;D
ah voi siete favolosi! mi ricordo aveva un'amica toscanaccia e mi diceva le quantità industriali di parolacce e doppi sensi forniti dal nonno ottantenne... e io la guardavo sconvolta!
Lei mi fa: perché da te in Sicilia gli anziani non dicono "trombare"?
Io: ma certamente non davanti alla nipote femmina di venti anni!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 09:01:32 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"

bè il volgo non penso si sia visto Le Iene, quindi è diventata vulgata senza che Tarantino se ne accorgesse
Per il secondo posso dire che da me non si usa...
ma non è in un film di tarantino?

fare il buliccio col culo d'altri è espressione tipicamente ligure
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 25, 2011, 09:05:15 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"

:up:
li uso spesso anche io. oh, sono toscana, a noi è concessa una quota maggiore di parolacce  ;D
ah voi siete favolosi! mi ricordo aveva un'amica toscanaccia e mi diceva le quantità industriali di parolacce e doppi sensi forniti dal nonno ottantenne... e io la guardavo sconvolta!
Lei mi fa: perché da te in Sicilia gli anziani non dicono "trombare"?
Io: ma certamente non davanti alla nipote femmina di venti anni!
ah sì sì, nelle zone più contadine è proprio comune. oltre ovviamente alla bestemmia, ormai non più diffusa come un tempo. ho uno zio che ha circa 70 anni, dice una bestemmia ogni tre parole, ma tra i giovani non è più così comune.
per il resto comunque sì, parolacce a go go. anche io dico cose come "trombare" o anche il più comune "cazzo" davanti ai miei senza problemi, già dai 15 anni nessuno si scandalizza più.

edit: ah e poi abbiamo cose bellissime tipo maremma sudicia impestata ladra maiala  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Febbraio 25, 2011, 09:08:04 pm
miky, ma la parola "priso"?
è pugliese? vuol dire cesso? nel senso di brutta donna/uomo
:nonono:
Si, si usa dalle mie parti.
Propriamente il priso era il vespasiano in piazza ergo "fare il priso" vuol dire stare sempre in mezzo/tra le palle. :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 09:10:46 pm
Citazione
ah sì sì, nelle zone più contadine è proprio comune. oltre ovviamente alla bestemmia, ormai non più diffusa come un tempo. ho uno zio che ha circa 70 anni, dice una bestemmia ogni tre parole, ma tra i giovani non è più così comune.
per il resto comunque sì, parolacce a go go. anche io dico cose come "trombare" o anche il più comune "cazzo" davanti ai miei senza problemi, già dai 15 anni nessuno si scandalizza più.

edit: ah e poi abbiamo cose bellissime tipo maremma sudicia impestata ladra maiala 

invece in sicilia a poco a poco siamo diventati sempre più impudici... c'è uno stacco di mentalità pazzesco tra un settantenne e uno di cinquanta (e anche di volgarità!) ::)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 09:13:19 pm
comunque anche in terronia ci sono dei modi dire niente male
"a mancanza ccchi ffari" il non avere niente da fare, si dice quando una persona fa/dice qualcosa di stupido o assurdo
"o cucchiti" vattene a letto, un modo elegante per mandarsi a quel paese
"che camurrìa" che scocciatura, da dire con quante più erre possibile
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: DDRD(evotchka) - Febbraio 25, 2011, 09:15:08 pm
quindi le camurriate sono le cazzate?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 25, 2011, 09:15:45 pm
non so gli ultimi sviluppi, però di solito quando vado dai parenti siciliani (zone tra palermo e trapani) sono sempre tutti scandalizzati dal fatto che mi sia permesso di parlare come parlo. e sconvolge anche il linguaggio di mio fratello (sottolineo che io ho 22 anni e lui 15). tipo che mio zio prende suo fratello (mio padre) da parte dicendogli se pensa che sia positivo per la nostra educazione e bla bla bla. e mio padre lo manda regolarmente in culo (tanto per restare in tema  ;D). ci sono cose ben peggiori che un figlio può fare rispetto ad essere un po' sboccato. ma mio zio forse non lo sa, visto che è zitello e senza l'ombra di discendenti :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 09:19:12 pm
non so gli ultimi sviluppi, però di solito quando vado dai parenti siciliani (zone tra palermo e trapani) sono sempre tutti scandalizzati dal fatto che mi sia permesso di parlare come parlo. e sconvolge anche il linguaggio di mio fratello (sottolineo che io ho 22 anni e lui 15). tipo che mio zio prende suo fratello (mio padre) da parte dicendogli se pensa che sia positivo per la nostra educazione e bla bla bla. e mio padre lo manda regolarmente in culo (tanto per restare in tema  ;D). ci sono cose ben peggiori che un figlio può fare rispetto ad essere un po' sboccato. ma mio zio forse non lo sa, visto che è zitello e senza l'ombra di discendenti :asd:
bè si, poi in sicilia le bestemmie sono viste come IL MALE!!! infatti mi stupivo come su le persone dicessero Krysto come se niente fosse... per poi adeguarmi senza problemi


quindi le camurriate sono le cazzate?
no le scocciature! ma si dice quando si è incazzati, quando si è in un mood più annoiato si dice
"mii, che siddìo" o "minchia, mi siddìa!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Karma Houdini - Febbraio 25, 2011, 10:51:19 pm
Qualche anima pia campana mi spiega cosa significa la parola "cazzimma" ? Forse "scassimma", boh.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Kurama - Febbraio 25, 2011, 11:00:41 pm
Qualche anima pia campana mi spiega cosa significa la parola "cazzimma" ? Forse "scassimma", boh.
La cazzimma è il cercare di prevalicare a tutti i costi sugli altri anche danneggiandoli...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Febbraio 25, 2011, 11:04:06 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?"

Non sapevo fosse bolognese...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 25, 2011, 11:48:37 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?"

Non sapevo fosse bolognese...
boh io l'ho sentito lì... e solo a bolognesi DOC
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Febbraio 26, 2011, 12:20:56 am
boh io l'ho sentito lì... e solo a bolognesi DOC

Ah ok  :P

Anche dalle parti di mia nonna c'è la bestemmia facile, una sorta di intercalare.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Cheeza - Febbraio 26, 2011, 12:28:46 am
quindi le camurriate sono le cazzate?
qua da noi si dice per indicare confusione, tipo 3-4 persone che parlano tutte insieme e uno arriva e dice "che è tutta sta' camurrìa?!"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 26, 2011, 12:50:34 am
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?"

Si usa anche qui (To) :sisisi:

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Karma Houdini - Febbraio 26, 2011, 01:10:09 am
Comunque confermo, da Pisa in su son tutti maiali, e soprattutto maiale.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Febbraio 26, 2011, 02:47:51 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"

Credo siano sdoganate un po' in tutta Italia
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 26, 2011, 03:02:04 pm
io adoravo un detto bolognese
"la finiamo di farci i pompini a vicenda?" che vuol dire di smetterla quando si attacca a farsi i complimenti a vicenda
e l'evergreen "fare il finocchio con il culo degli altri"
no ancora lo stretto lo devono passare queste espressioni!

Credo siano sdoganate un po' in tutta Italia
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mirtillosa° - Febbraio 26, 2011, 03:38:29 pm
sinceramente non trovo tanto divertente bestemmiare e dire parolacce o fare commenti volgari, i toscani credono di essere simpatici e divertenti, io lo trovo desolante. Per me l'umorismo è altro
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 26, 2011, 03:50:33 pm
sinceramente non trovo tanto divertente bestemmiare e dire parolacce o fare commenti volgari, i toscani credono di essere simpatici e divertenti, io lo trovo desolante. Per me l'umorismo è altro
guarda io non bestemmio perché lo trovo inutile, ma sì, dico parolacce. ma ti posso assicurare che non lo faccio (facciamo) perché ci sentiamo simpatici o perché pensiamo che sia umoristico. siamo così, punto. le usiamo e basta, sono solo parole. come palla, cane, pesce, giornale. tutto qui, che tu ci creda o no  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mirtillosa° - Febbraio 26, 2011, 03:55:17 pm
veramente mi è capitato di essere insultata e poi mi è stato detto " ma noooo, io scherzavoooo, noi fiorentini siamo così, scherziamo sempre" questo da persone con cui non sono assolutamente in confidenza. non è scherzare, è essere cafoni.
e non è successo solo a me
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 26, 2011, 04:04:11 pm
gli idioti sono equamente distribuiti in tutte le regioni italiane.
in ogni caso, talvolta sì, possiamo avere un'ironia più pesante rispetto a quella degli altri. sta all'intelligenza del singolo capire con chi può usarla e con chi no. ad esempio io so che con la mia amica senese posso usare un certo tipo di ironia, ma so che la mia compagna di studi potentina potrebbe offendersi se le dicessi la stessa cosa, perché non saprebbe cogliere l'ironia con cui dico quella certa cosa, quindi evito.
in ogni caso io non stavo certo parlando di offendere la gente, cosa che non sono solita fare, indipendentemente dal mio essere toscana. il mio discorso era più riferito al numero medio di parolacce con cui un toscano tende ad infarcire il proprio eloquio. se alla mia cugina siciliana cade un piatto, poniamo, dice qualcosa come "accidenti", se cade a me difficilmente dirò qualcosa che non sia "cazzo" o "porca puttana". anche se sono sola in casa e nessuno mi sente. non è per fare la simpatica, è che sono (siamo) così.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mirtillosa° - Febbraio 26, 2011, 04:17:55 pm
non sono tanto d'accordo, mi dispiace. non si tratta di essere idioti, ma proprio di andare fieri di essere cafoni e volgari credendosi simpatici agli occhi di tutti, anche chi è di fuori regione, anzi, soprattutto. Credono di essere simpaticissimi e invece la reazione che suscitano è questa :desolazione:
non è una cosa che penso soltanto io
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 26, 2011, 04:20:29 pm
ti ripeto, non siamo tutti così. anzi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mirtillosa° - Febbraio 26, 2011, 05:03:03 pm
ma certo che non siete tutti così, per esempio il mio ragazzo non lo è. In generale è così però, dai, la solita storia che i toscanacci sono simpatici a tutti i costi con la loro parlata etc è cosa sentita e strasentita, ovvio che è uno stereotipo, però un po' di vero c'è.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 26, 2011, 05:05:05 pm
Io bestemmio fondamentalmente quando parlo da solo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 26, 2011, 05:14:07 pm
ma certo che non siete tutti così, per esempio il mio ragazzo non lo è. In generale è così però, dai, la solita storia che i toscanacci sono simpatici a tutti i costi con la loro parlata etc è cosa sentita e strasentita, ovvio che è uno stereotipo, però un po' di vero c'è.
sarà che vedo la cosa dall'interno, ma francamente non ho mai avuto la pretesa di essere simpatica a tutti solo perché sono toscana. e le persone toscane che frequento non mi sembra si credano simpatiche solo perché sono toscane o solo perché usano qualche parolaccia.
per quanto mi riguarda puoi vederla come vuoi (ci mancherebbe!) ma ti assicuro che l'uso che noi toscani (sani di mente, eh!) facciamo del turpiloquio non sta ad indicare una maggiore o minore cafonaggine, o la voglia di essere simpatici. siamo semplicemente così, non c'è nemmeno una spiegazione logica. e ripeto ancora che per le offese la cosa è ovviamente del tutto diversa, volevo solo dirti che magari quei toscani che ti hanno offesa lo hanno fatto solo perché sono idioti patentati, non perché sono toscani e i toscani fanno così, perché no, non fanno così.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 26, 2011, 08:22:32 pm
il mio discorso era più riferito al numero medio di parolacce con cui un toscano tende ad infarcire il proprio eloquio. se alla mia cugina siciliana cade un piatto, poniamo, dice qualcosa come "accidenti", se cade a me difficilmente dirò qualcosa che non sia "cazzo" o "porca puttana". anche se sono sola in casa e nessuno mi sente. non è per fare la simpatica, è che sono (siamo) così.

Idem.
L'accento toscano non ce l'ho, ma l'ho sempre desiderato :occhicuore:

Edit: corretto uno strafalcione :P
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 26, 2011, 08:39:11 pm
il mio discorso era più riferito al numero medio di parolacce con cui un toscano tende ad infarcire il proprio eloquio. se alla mia cugina siciliana cade un piatto, poniamo, dice qualcosa come "accidenti", se cade a me difficilmente dirò qualcosa che non sia "cazzo" o "porca puttana". anche se sono sola in casa e nessuno mi sente. non è per fare la simpatica, è che sono (siamo) così.

Idem.
L'accento toscano non ce l'ho, ma lo sempre desiderato :occhicuore:
è vero è divertentissimo!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 26, 2011, 08:57:48 pm
 :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Febbraio 28, 2011, 11:53:25 am
il mio discorso era più riferito al numero medio di parolacce con cui un toscano tende ad infarcire il proprio eloquio. se alla mia cugina siciliana cade un piatto, poniamo, dice qualcosa come "accidenti", se cade a me difficilmente dirò qualcosa che non sia "cazzo" o "porca puttana". anche se sono sola in casa e nessuno mi sente. non è per fare la simpatica, è che sono (siamo) così.

Idem.
L'accento toscano non ce l'ho, ma l'ho sempre desiderato :occhicuore:

Edit: corretto uno strafalcione :P


sei sicura?  ;D ci vuole uno sforzo immane per per pronunciare correttamente parole come "poco" etc. senza aspirare la c, con sto cacchio di fiorentino.  Tutte le sacrosante volte ci devi stare attento, perché è bello anche cercare di non far sentire troppo il tuo accento in determinate occasioni , finché arriva il solito idiota con la storiella della coca cola con la cannuccia.....   :furioso:

@Mirtilla: i cafoni, i maleducati, e le persone volgari esistono in tute le regioni, non sono ristrette al'area toscana perché "noi siamo così". Anzi, la maggior parte della gente ci giudica (parlo dei fiorentini) molto snob, e non ha tutti i torti. Ho usato la parola snob, ma se c'è bisogno mi chiarisco, non vorrei finisse come gli awards.  :P
Per quanto riguarda parolacce e bestemmie, funziona esattamente come ha detto angie: sono considerate parole come le altre e vengono utilizzate freqeuentemente, sta all'intelligenza del singolo usarle nei modi e nei limiti corretti, mi dispiace tu abbia trovato delle persone così sgradevoli (miei concittadini), ma soprattutto che tu abbia esteso questo modo di fare all'insieme dei "fiorentini". :)
Fu un po' come quando Benigni disse "Woitilaccio" riferendosi a giovanni paolo II , e si scandalizzarono gli abitanti di 19 regioni su 20.  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 28, 2011, 12:00:19 pm
Mirtilla dovrebbe venire a fare un giro nella campagna piemontese e rivaluterebbe i fiorentini :asd:

Chopper ma come sforzarsi? Non ho capito se tu parli di uno straniero che vuole imparare l'accento toscano o vale anche per voi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 28, 2011, 12:02:03 pm
credo parli per noi. è faticosissimo pronunciare bene le c dure, le t e le p quando si trovano tra due vocali.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Febbraio 28, 2011, 12:18:59 pm
Mirtilla dovrebbe venire a fare un giro nella campagna piemontese e rivaluterebbe i fiorentini :asd:

Chopper ma come sforzarsi? Non ho capito se tu parli di uno straniero che vuole imparare l'accento toscano o vale anche per voi.

credo parli per noi. è faticosissimo pronunciare bene le c dure, le t e le p quando si trovano tra due vocali.

esatto, parlavo per noi, non sono stato chiaro. Per i fiorentini ( e per i toscani in generale, credo) è molto difficile parlare senza aspirare, come dice angie,  c dure , p, e t, quando si trovano tra due vocali. Bisogna sforzarsi costantemente per non farlo... in alcune occasioni però, è necessario.
Visto che hai posto accidentalmente il "problema", cristina, però, pongo anche la mia opinione sull'imparare un vernacolo diverso dal proprio: è difficilissimo, a volte si sente anche negli imitatori o nei comici, quando ci provano e non ci riescono! Io parlo del mio, ma credo che ognuno lo senta per il proprio dialetto. Senza contare che spesso si trascurano differenze abissali tra città della stessa regione. angie se non ho capito male è di Siena, il senese è moolto diverso dal fiorentino, dal pisano, dal livornese, per non parlare di lucchese o addirittura del carrarese che risente in modo pesante dell'influenza emiliana. Credo - anzi sono sicuro - che valga anche per le altre regioni, uno di Alessandria non avrà lo stesso dialetto di uno di Biella, di Cuneo, o di Torino.
Mio nonno materno si vantava addirittura di saper riconoscere dalla parlata la zona di Firenze in cui una persona era nata e cresciuta. Chiaramente, col tempo queste differenze si son perdute.  :)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 28, 2011, 12:26:15 pm
mi autocito (scusate), per ricordare un mio precedente intervento su questo topic che anche adesso ci casca proprio bene
Citazione
una cosa che a me fa un po' incavolare (e qui torniamo nell'ambito dialetti italiani) sono le persone che vogliono imitare la spirantizzazione toscana delle consonanti occlusive sorde intervocaliche (quindi la /k/, la /p/ e la /t/) ma non ci riescono. l'errore più frequente è spirantizzare un'occlusiva sorda NON in posizione intervocalica: in toscano, se la /k/ (ad esempio) è tra due vocali si spirantizza ma se non è tra due vocali o addirittura è inizio assoluto di parola non lo fa ("casa" lo diciamo [ka'sa], mentre in "la casa" la /k/ è aspirata).
la linguista sepolta in me reclama il suo spazio, ogni tanto  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: cristina - Febbraio 28, 2011, 12:39:53 pm
Ah, io avevo capito che per voi fosse difficile imparare correttamente il toscano :-[ Chiedo perdono.

(OT e il viareggino? quanto è brutto? e quanto sono brutti e cattivi loro? grr. )

Non lo so sapete, io abito in una zona del piemonte in cui si è perso l'uso del dialetto e l'accento forte, cosicchè quando vado a Cuneo non percepisco grandi differenze.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Febbraio 28, 2011, 12:47:26 pm
Ah, io avevo capito che per voi fosse difficile imparare correttamente il toscano :-[ Chiedo perdono.

(OT e il viareggino? quanto è brutto? e quanto sono brutti e cattivi loro? grr. )

non c'è problema!!  :)

quotone sul viareggino, e sui viareggini. Ho una (nemmeno poi tanto) irrazionale avversione per la versilia e i suoi abitanti.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 28, 2011, 01:08:38 pm
mai stata in versilia, ci penso solo ora  :o son sempre andata al mare a follonica, città in cui d'estate si trasferisce l'intera provincia di siena  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: BlackQueen - Febbraio 28, 2011, 01:56:11 pm
edit: ah e poi abbiamo cose bellissime tipo maremma sudicia impestata ladra maiala  ;D

 ;D Sei passata da casa mia ultimamente?  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: fedevì - Febbraio 28, 2011, 04:13:40 pm
Mio nonno materno si vantava addirittura di saper riconoscere dalla parlata la zona di Firenze in cui una persona era nata e cresciuta.

Che bella cosa  :) (anche mia ne fa motivo di "vanto")
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Febbraio 28, 2011, 05:01:49 pm
mi autocito (scusate), per ricordare un mio precedente intervento su questo topic che anche adesso ci casca proprio bene
Citazione
una cosa che a me fa un po' incavolare (e qui torniamo nell'ambito dialetti italiani) sono le persone che vogliono imitare la spirantizzazione toscana delle consonanti occlusive sorde intervocaliche (quindi la /k/, la /p/ e la /t/) ma non ci riescono. l'errore più frequente è spirantizzare un'occlusiva sorda NON in posizione intervocalica: in toscano, se la /k/ (ad esempio) è tra due vocali si spirantizza ma se non è tra due vocali o addirittura è inizio assoluto di parola non lo fa ("casa" lo diciamo [ka'sa], mentre in "la casa" la /k/ è aspirata).
la linguista sepolta in me reclama il suo spazio, ogni tanto  ;D
mi sembra di sentirti  :D
vabbè io sono di parte, lovvo Siena  :occhicuore:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: hallymay - Febbraio 28, 2011, 05:13:55 pm
penso che non ci sia categoria più odiosa del meridionale che va al nord (indistintamente dalla regione, basta sia sopra firenze) e si mette a parlare con l'accento settentrionale, che non è nè piemontese, nè lombardo, nè ligure, nè emiliano, ma semplicemente la SUA parlata
(http://digilander.libero.it/brunosacchi3c/quadri/zampetti.jpg)
 :flush: :facepalm: che tristezza infinita....
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Febbraio 28, 2011, 08:51:50 pm
edit: ah e poi abbiamo cose bellissime tipo maremma sudicia impestata ladra maiala  ;D

 ;D Sei passata da casa mia ultimamente?  ;D
lo dico sempre :rotfl: è bellissimo. (chiedetelo in edicola o in libreria :rotfl:)
mi autocito (scusate), per ricordare un mio precedente intervento su questo topic che anche adesso ci casca proprio bene
Citazione
una cosa che a me fa un po' incavolare (e qui torniamo nell'ambito dialetti italiani) sono le persone che vogliono imitare la spirantizzazione toscana delle consonanti occlusive sorde intervocaliche (quindi la /k/, la /p/ e la /t/) ma non ci riescono. l'errore più frequente è spirantizzare un'occlusiva sorda NON in posizione intervocalica: in toscano, se la /k/ (ad esempio) è tra due vocali si spirantizza ma se non è tra due vocali o addirittura è inizio assoluto di parola non lo fa ("casa" lo diciamo [ka'sa], mentre in "la casa" la /k/ è aspirata).
la linguista sepolta in me reclama il suo spazio, ogni tanto  ;D
mi sembra di sentirti  :D
vabbè io sono di parte, lovvo Siena  :occhicuore:
super carampana ok! :up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Teresa - Marzo 01, 2011, 05:17:35 pm
mi autocito (scusate), per ricordare un mio precedente intervento su questo topic che anche adesso ci casca proprio bene
Citazione
una cosa che a me fa un po' incavolare (e qui torniamo nell'ambito dialetti italiani) sono le persone che vogliono imitare la spirantizzazione toscana delle consonanti occlusive sorde intervocaliche (quindi la /k/, la /p/ e la /t/) ma non ci riescono. l'errore più frequente è spirantizzare un'occlusiva sorda NON in posizione intervocalica: in toscano, se la /k/ (ad esempio) è tra due vocali si spirantizza ma se non è tra due vocali o addirittura è inizio assoluto di parola non lo fa ("casa" lo diciamo [ka'sa], mentre in "la casa" la /k/ è aspirata).
la linguista sepolta in me reclama il suo spazio, ogni tanto  ;D

Il sardo fa esattamente lo stesso, ma oltre a spirantizzare sonorizza.
Solo che nessun continentale lo sa :P e pensa che per imitare la parlata sarda basti raddoppiare tutto. Con effetti spassosamente ridicoli, devo dire ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Teresa - Marzo 01, 2011, 05:21:49 pm
A proposito di toscano, qualcuno ha gia postato IL BORZACCHINI UNIVERSALE  (http://versilia.toscana.it/satira/borzacchini/borzacchini/lemmi.html)?  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Marzo 01, 2011, 05:29:46 pm
A proposito di toscano, qualcuno ha gia postato IL BORZACCHINI UNIVERSALE  (http://versilia.toscana.it/satira/borzacchini/borzacchini/lemmi.html)?  :asd:
Che meraviglia le Tavole fuori testo (http://versilia.toscana.it/satira/borzacchini/borzacchini/indexdis.html)!!!
 :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Marzo 01, 2011, 05:31:26 pm
http://slang.piccionline.net/
 ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Teresa - Marzo 01, 2011, 05:53:03 pm
http://slang.piccionline.net/
 ;D

Bellissimo! Salvato nella cartella dei dizionari ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: angie - Marzo 01, 2011, 06:01:00 pm
http://slang.piccionline.net/
 ;D

Bellissimo! Salvato nella cartella dei dizionari ;D
:up:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: BlackQueen - Marzo 02, 2011, 01:04:44 pm
Un qualcosa che sta scomparendo, il dialettaccio di paese.
Ormai solo mia nonna 96enne e qualche altro anzianissimo lo parla.
Lasciando fare il coniglio, che dalle parti del Valdarno si tramuta in coniglioLO senza modificare l'accento, quello che sento sempre meno è:

"Cosa vuoi?" a Firenze "Icchè 'ttu voi?" mio paese "Icchè 'vvo hù", tradotto alla bell'e meglio "Cosa vuoi tu"
"Cosa fa?" a Firenze "Icchè fa?" da noi "Icchè fa egli", solo che al posto di egli pare si dica "egghi".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: mikyhell79 - Marzo 15, 2011, 12:57:25 am
Ecco degli ottimi esempi di tarantino stretto... è ovvibile ma se mi impegno parlo anche io così  ;D
Fonte: http://www.youtube.com/user/taranto79

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=HgAgZ9bcnmE[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/user/taranto79#p/u/5/4YvS6TKb2yI[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=a_TgfyIgXyY&feature=related[/youtube]
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Marzo 28, 2011, 11:42:24 pm
riesco a capire da che parte del veneto viene qualcuno dal suo dialetto, e nel caso di un padovano da che paese della provincia.
Il dialetto di chioggia è per conto suo, anche se può essere definito veneto, a dirla meglio chioggia è un posto per conto suo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Settembre 18, 2012, 07:14:13 pm
anche in veneto si chiama pisciacane ma solo come secondo nome, come primo brusaoci (bruciaocchi, perchè a guardarlo così giallo dovrebbe togliere la vista)
:nonono: da me è solo pissacan; siamo sforniti di sinonimi in questo angolo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: lucaluca - Settembre 18, 2012, 07:16:51 pm
da me invece è brusaocio, pissacan lo usano pochissimi qui
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Kro - Agosto 14, 2013, 05:11:43 pm

- Me sta a pià na cicagna



ecco appunto...sto così
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Kro - Agosto 14, 2013, 05:11:54 pm
yahwn
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: PiantaGrassa - Maggio 26, 2014, 07:39:50 pm
non so se l'avete già visto, ovviamente dalle mie parti sta furoreggiando.
le spiegazioni sono piuttosto precise :asd:

https://www.youtube.com/watch?v=0Kn39CSy_ns&feature=player_embedded
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 18, 2014, 11:16:49 am
http://www.ilgazzettino.it/CULTURA/giovane_ricercatore_della_normale_svela_l_origine_del_termine_quot_mona_quot_in_un_saggio/notizie/173081.shtml

Sappiatelo, veneti rimasti sul forum.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Agosto 18, 2014, 01:39:14 pm
interessante.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 29, 2014, 12:14:32 pm
Questa roba che a Roma fomento è un sostantivo e non una voce verbale mi irrita.
E poi che significa?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Ottobre 29, 2014, 12:36:33 pm
Niente, in romanesco vero non si usa. E' una roba per ragazzini, tipo "scialla".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 29, 2014, 12:45:18 pm
Sì, lo so che è gergo giovanile... ma comunque di provenienza romana (e per ora meno diffuso nel resto della penisola di scialla).
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mixarchagevas - Ottobre 29, 2014, 01:47:25 pm
Colle der fomento
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 29, 2014, 02:21:52 pm
Niente, in romanesco vero non si usa. E' una roba per ragazzini, tipo "scialla".

io prima dell'avvento di amici di maria "scialla" non l'avevo mai sentito, tanto che pensavo fosse un'invenzione idiota di amici di maria.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Ottobre 29, 2014, 03:01:02 pm
Il mio amore per il romanesco classico ottocentesco* è direttamente proporzionale al mio odio per la degenerazione giovanile.

*Ho comperato un dizionario che mi fa trascorrere bellissimi momenti prima di andare a letto.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Archibald - Ottobre 30, 2014, 04:12:52 pm
La degenerazione del romanesco si nota parecchio anche al cinematografo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Ottobre 30, 2014, 04:40:00 pm
Nel quotidiano solo certi vecchi popolani ormai in via d'estinzione impiegano espressioni di romanesco antico come cristo comanda.
Di recente ho dovuto spiegare a un quarantenne il significato della stupenda "me sto a morì de pizzichi" e di "er più mejo fico der bigonzo".
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Argentina - Ottobre 30, 2014, 06:34:33 pm
Il meglio fico del bigoncio lo usano ovunque.
"Cinematografo" ?  :rotfl:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 31, 2014, 02:28:03 am
a me piace moltissimo "ponno"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Ottobre 31, 2014, 10:27:05 am
a me piace moltissimo "ponno"

Pure a me.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 31, 2014, 06:54:34 pm
a me piace moltissimo "ponno"

Pure a me.
ma ponno verbo potere terza plurale? :ohcielo:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 31, 2014, 07:24:17 pm
a me piace moltissimo "ponno"

Pure a me.
ma ponno verbo potere terza plurale? :ohcielo:

sì! tipo in "questi stivaletti sono talmente brutti che nun se ponno vède".
(la prima parte della frase in italiano)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: NuovaCarne - Ottobre 31, 2014, 07:25:11 pm
a me piace moltissimo "ponno"

Pure a me.
ma ponno verbo potere terza plurale? :ohcielo:

sì! tipo in questi stivaletti sono talmente brutti che "nun se ponno vède".

ahah ayuto
comunque è simpatico, sì
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Ottobre 31, 2014, 08:01:33 pm
Peraltro notare come il "vède" sia la forma corretta :pfui:

Non certo il "vedé" che direbbero i ciofani d'oggi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Elvispelvis - Marzo 26, 2015, 02:32:12 pm
https://www.youtube.com/watch?v=SFWt3bCf5FQ
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 10:09:05 am
Dialogo con un'amica veneta:
Lei: oggi vado via prima, vado di corsa al VISITONE e chissà quando mi sbrigo.
Io: devi fare dei controlli? Che tipo di visite hai?
Lei: no, no. Il visitone...come lo chiamate voi? Gli insegnanti ricevono i genitori per parlare dell'andamento dei figli a scuola!

Certo...come no? il VISITONE  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Hobbes - Aprile 22, 2015, 10:10:26 am
Dialogo con un'amica veneta:
Lei: oggi vado via prima, vado di corsa al VISITONE e chissà quando mi sbrigo.
Io: devi fare dei controlli? Che tipo di visite hai?
Lei: no, no. Il visitone...come lo chiamate voi? Gli insegnanti ricevono i genitori per parlare dell'andamento dei figli a scuola!

Certo...come no? il VISITONE  :asd:

io non l'ho mai chiamato così
ma è bellissimo
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 10:12:29 am
io non l'ho mai chiamato così
ma è bellissimo

Meraviglioso!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 10:35:24 am
Ma lo usano proprio nei documenti ufficiali  :o

http://www.itismarzotto.it/wp/wp-content/uploads/2015/04/CIRC.N.-265.pdf
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Aprile 22, 2015, 11:38:25 am
Beh, in genere nel resto d'Italia la si chiama "ora di ricevimento" che diventa direttamente ricevimento.

(http://www.donnamoderna.com/var/ezflow_site/storage/images/media/images/matrimonio/invitati-matrimoni/ricevimento-di-nozze/12052241-1-ita-IT/Ricevimento-di-nozze_o_gdo.jpg)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 11:48:24 am
quello però si riferisce al singolo insegnante

Il VISITONE per come che ho capito è l'incontro genitori/insegnanti, cioè tutti gli insegnanti incontrano tutti i genitori in un unico giorno. Non è UN'ORA di ricevimento.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Aprile 22, 2015, 11:56:53 am
Ah, non avevo capito.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 12:03:53 pm
Anche io pensavo fosse una normale ora di ricevimento  :sisisi:
Da qui si capisce meglio.

http://www.istitutofarinavicenza.it/attachments/article/38/visitone%202015.pdf
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Aprile 22, 2015, 12:56:23 pm
Il visitone è quella serata magica in cui il genitore può incontrare tutti gli insegnanti del figlio.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 12:59:10 pm
Il visitone è quella serata magica in cui il genitore può incontrare tutti gli insegnanti del figlio.

:commosso:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Aprile 22, 2015, 01:22:07 pm
Per qualche strana ragione io mi devo sciroppare anche quello del fratello.  :-\

Ed ero convinta che si chiamasse Visitone in tutta Italia.   :-[
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 22, 2015, 01:32:42 pm
Ed ero convinta che si chiamasse Visitone in tutta Italia.   :-[

Non sei da sola, se ti può consolare anche la mia amica vicentina lo pensava  :patpat: :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Aprile 22, 2015, 02:08:23 pm
Eh, deve essere l'aria che si respira da queste parti.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Aprile 22, 2015, 09:17:35 pm
Scopro in questi giorni che si dice solo a fire ze e zone limitrofe "avere le cheche"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Aprile 22, 2015, 09:28:12 pm
Che significa?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 23, 2015, 09:51:43 am
Scopro in questi giorni che si dice solo a fire ze e zone limitrofe "avere le cheche"

Che significa?

Sono più esperta in senese, ma da quel che ricordo penso voglia dire essere nervosi, intrattabili...provare fastidio. Qualcosa del genere.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Aprile 23, 2015, 12:45:43 pm
Comportamento irritante, fastidioso, bizzoso. Si dice spesso ai bambini "oh ma oggi ti sei svegliato con le cheche?"
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Aprile 23, 2015, 12:51:10 pm
ah ecco, giusto. quindi è tipo "coliche"  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Iris Q - Aprile 23, 2015, 04:25:52 pm
Mi piace. Potrei adottarlo.  :sisisi:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Luglio 30, 2015, 11:15:36 am
Si potrebbero considerare termini familiari, molto simpatici  :D

http://it.babbel.com/it/magazine/dodici-parole-italoamericane?slc=itamag-a21-italoamericanwords-tb&utm_source=taboola&utm_medium=CON&utm_campaign=cd_itaall_git_cit_italoamericanwords&utm_term=groupoespresso-larepubblica

(http://it.babbel.com/magazine/static/img/it/CM_ItalianoAmericano_Broccolini.png)

(http://it.babbel.com/magazine/static/img/it/CM_ItalianoAmericano_Mara.png)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Luglio 30, 2015, 11:27:26 am
ma davvero in Toscana la tuta da ginnastica si chiama Toni?  :D
Bellissima l'etimologia del nome.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Luglio 30, 2015, 11:39:56 am
ma davvero in Toscana la tuta da ginnastica si chiama Toni?  :D
Bellissima l'etimologia del nome.

 :sisisi:

http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/perch-firenze-si-fa-ginnastica-toni
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Luglio 30, 2015, 01:03:54 pm
I'toni, certo.  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Luglio 30, 2015, 01:06:30 pm
I'toni, certo.  ;D

Mi sembra di sentirti, Chopper  :asd:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 30, 2015, 01:15:30 pm
Ora capisco una storia di Bobo che mi angustiava da 33 anni circa...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Kro - Luglio 30, 2015, 02:13:22 pm
Ora capisco una storia di Bobo che mi angustiava da 33 anni circa...


Avresti dovuto fare il Carabiniere
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Agosto 01, 2015, 07:58:54 am
I' toni è per la gEnnastica, misia ;D (come diceva la nonna)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Agosto 03, 2015, 10:11:15 am
Ho fatto un viaggio con una ragazza fiorentina, un paio di settimane fa. Mi ci son fatta l'orecchio  ;D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Dicembre 17, 2015, 03:12:32 pm
In tema di ciabatte, babbucce, pantofole e altro

io quelle fatte a scarpa le chiamo babbucce

Da me quelle chiuse sono comunemente dette "nonnetti". Mi fa sempre ridere  :D
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Dicembre 17, 2015, 03:17:47 pm
Per me babbucce sono quelle fatte ai ferri in casa  :commosso:

(http://www.blogmamma.it/wp-content/uploads/2010/12/regali-fai-da-te-per-natale-babbucce-viola1.jpg)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Marzo 19, 2016, 11:13:59 am
http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2016/03/19/news/si-chiama-festa-del-papa-ma-babbo-e-piu-italiano-lo-dice-anche-la-crusca-1.13153933 (http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2016/03/19/news/si-chiama-festa-del-papa-ma-babbo-e-piu-italiano-lo-dice-anche-la-crusca-1.13153933)

Mi aiutino i campani babbu non significa stolto ?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Marzo 19, 2016, 11:17:33 am
Citazione
ma davvero in Toscana la tuta da ginnastica si chiama Toni?

A Siena non si dice  :pfui:

Si usa più nelle zona fiorentina ;)

Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Marzo 19, 2016, 11:40:42 am
http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2016/03/19/news/si-chiama-festa-del-papa-ma-babbo-e-piu-italiano-lo-dice-anche-la-crusca-1.13153933 (http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2016/03/19/news/si-chiama-festa-del-papa-ma-babbo-e-piu-italiano-lo-dice-anche-la-crusca-1.13153933)

Mi aiutino i campani babbu non significa stolto ?

a me "babbo" fa venire in mente "babbeo" e "babbuino".
una parola che non potrei mai usare.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Kro - Marzo 19, 2016, 02:10:45 pm
Anche alto Lazio.
Infatti, da quanto ricordo, lo chiamavo così.
Mai usato papà.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Misia - Marzo 21, 2016, 09:32:51 am
Mi aiutino i campani babbu non significa stolto ?

In Sicilia babbu è uno sciocco/babbeo...
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Marzo 21, 2016, 09:56:01 am
Citazione
In Sicilia babbu è uno sciocco/babbeo...

Infatti, anche in Toscana nelle famiglie emigrate dal sud la figura paterna è "il papà".

(e io interagisco con la seconda /terza generazione :sgratsgrat:)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mae - Aprile 28, 2016, 02:00:16 pm
A Napoli babbo è chiaramente scemo (e anche a Milano ormai si può essere tranquillamente un "babbo di minchia"), ma per me il padre è babbo, con buona pace del quasi brianzolo Maschio Alfa..

MiniMae è quasi bilingue, a volte usa papà (raramente). MicroMae si vedrà: il Maschio Alfa vorrebbe farsi chiamare papà almeno da lui, io rido sotto i baffi.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Chopper - Aprile 30, 2016, 08:52:19 am
team babbo :metallaro:
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Aprile 30, 2016, 10:56:39 am
Sono stupita degli altri significati regionali di "babbo" che non conoscevo.
Per me era solo la versione 'toscana' di papà.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 08, 2016, 11:37:02 am
Comunque il fiappo di Betty è molto  :detective:
Irrobustisce la teoria che non sia d'origine romana, o per lo meno non completamente.




(e fa balenare l'ipotesi immonda che Betty e Theo siano la stessa persona)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Mixarchagevas - Agosto 08, 2016, 12:20:02 pm
Mah
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Agosto 08, 2016, 12:42:48 pm
Comunque il fiappo di Betty è molto  :detective:
Irrobustisce la teoria che non sia d'origine romana, o per lo meno non completamente.




(e fa balenare l'ipotesi immonda che Betty e Theo siano la stessa persona)

Perché?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 08, 2016, 12:51:19 pm
Tu hai mezza famiglia che viene dal Friuli, no? Fiappo è decisamente settentrionale, e direi del nordest.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: purple - Agosto 08, 2016, 01:09:37 pm
fiapo, Betty hai usato un termine veneto-padano col raddoppiamento alla romana  ;)
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 08, 2016, 01:47:10 pm
Eh, appunto.
Infatti fiapo non mi è del tutto nuovo (sebbene io non lo utilizzi), ma da lì a desumere infiappita non ci arrivavo.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 09, 2016, 01:54:34 pm
Parlami di te bella signora
del tuo blog lasciato nella rete scura
io ti trovo bella non mi fai paura
signora Bettytudine: hai parenti a Udine?
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Theodorus - Agosto 09, 2016, 08:34:05 pm
Allevy novello Arnaldo Daniello.
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 09, 2016, 08:36:35 pm
Citazione
[...]per aquela valor
que vos guida al som de l'escalina,
sovenha vos a temps de ma dolor!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Fla - Agosto 09, 2016, 11:06:01 pm
Citazione
[...]per aquela valor
que vos guida al som de l'escalina,
sovenha vos a temps de ma dolor!
Che lingua fascinosa l'occitano!
Titolo: Re: Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 09, 2016, 11:13:11 pm
Ma ciao Fla.  :D
Titolo: Re:Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 25, 2019, 08:59:07 pm
Le espressioni romane hanno successo altrove in misura variabile: ci sono quelle che spopolano, quelle che spopolano storpiate (io ormai spendo un sacco di tempo a correggere l'uso di sticazzi e mecojoni qui al nord) e altre che non attecchiscono molto; tra queste non mi ero mai imbattuto in "esse froscio de" per dire amare, essere appasionato di.
L'altra sera ero con dei miei conoscenti e c'era un loro amico romano che non conoscevo, che a un certo punto se n'è uscito con "sto a diventà froscio de Milano", stupendo gli astanti; anche considerato che nel gruppo di cinque persone due erano froci in senso tradizionale.

Abbiamo speculato se si possa andare in curva a dire "semo tutti frosci d'a Lazio" o "ma te sei froscio der duce?", e che l'avvitamento finale è "so' froscio d'a fregna".
Titolo: Re:Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 25, 2019, 11:19:24 pm
ahah!
ma sai che non l'avevo mai sentita? mi piace.

(l'inversione di senso nordica di stica e meco non la capirò mai...)
Titolo: Re:Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Ghismunda - Ottobre 26, 2019, 01:57:20 pm
Citazione
"sto a diventà froscio de Milano",

Io l'avrei presa come "fracico, imbevuto" (a parte l'ovvia assonanza).

Non propio amore a prima vista ma "la situazione mi sta piacendo e l'atmosfera che si è creata mi appassiona".

Comunque davvero mai sentita prima.
Titolo: Re:Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Kro - Ottobre 26, 2019, 04:41:55 pm
Le espressioni romane hanno successo altrove in misura variabile: ci sono quelle che spopolano, quelle che spopolano storpiate (io ormai spendo un sacco di tempo a correggere l'uso di sticazzi e mecojoni qui al nord) e altre che non attecchiscono molto; tra queste non mi ero mai imbattuto in "esse froscio de" per dire amare, essere appasionato di.
L'altra sera ero con dei miei conoscenti e c'era un loro amico romano che non conoscevo, che a un certo punto se n'è uscito con "sto a diventà froscio de Milano", stupendo gli astanti; anche considerato che nel gruppo di cinque persone due erano froci in senso tradizionale.

Abbiamo speculato se si possa andare in curva a dire "semo tutti frosci d'a Lazio" o "ma te sei froscio der duce?", e che l'avvitamento finale è "so' froscio d'a fregna".

Aspè..
Dopo lo sticazzi alla milanese, avete storpiato anche il me kojoni!?
Titolo: Re:Lessico Famigliare (l'angolo del vernacolo)
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 26, 2019, 06:30:06 pm
Sono semplicemente invertiti.