Le Malvestite

Il quarto potere e mezzo, l'idiozia => Intrattenimento => Topic aperto da: Karma Houdini - Dicembre 03, 2010, 03:52:24 pm

Titolo: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 03, 2010, 03:52:24 pm
Ok ok ora ci siamo. Però nello schifo generale spezzo una lancia a favore della Troisi. E non perchè tra gli scrittori fantasy in generale sia memorabile, anzi... Però lo è se paragonata ai suoi odierni colleghi italioti che infestano il mercato mainstream della letteratura fantasy. Cioè, io ho avuto l'ardire di leggere la Strazzulla e Paolini. E la Troisi in confronto a questi due era Tolkien. A scomodare quelli che mi sono piaciuti in particolar modo nemmeno ci penso. Quindi Gaiman (che scrive urban fantasy) Pratchett, Martin, tanto per dire qualche nome, possono stare tranquilli.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 03, 2010, 04:30:59 pm
Ok ok ora ci siamo. Però nello schifo generale spezzo una lancia a favore della Troisi. E non perchè tra gli scrittori fantasy in generale sia memorabile, anzi... Però lo è se paragonata ai suoi odierni colleghi italioti che infestano il mercato mainstream della letteratura fantasy. Cioè, io ho avuto l'ardire di leggere la Strazzulla e Paolini. E la Troisi in confronto a questi due era Tolkien. A scomodare quelli che mi sono piaciuti in particolar modo nemmeno ci penso. Quindi Gaiman (che scrive urban fantasy) Pratchett, Martin, tanto per dire qualche nome, possono stare tranquilli.
Guarda, il 97% degli scrittori fantasy italiani è da buttare nel cesso.
Poi ci sono gli Altieri e i Barbi che si salvano (e magari un domani pure io :D).
Ma dire che la Troisi è meno peggio di Paolini e Strazzulla è come dire che la cacca è meno peggio della diarrea...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Bellatrix - Dicembre 03, 2010, 04:31:44 pm
ha scritto un fantasy anche l'amica di un amico  :asd:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 03, 2010, 04:45:00 pm
Guarda, il 97% degli scrittori fantasy italiani è da buttare nel cesso.
Poi ci sono gli Altieri e i Barbi che si salvano (e magari un domani pure io :D).
Di Altieri devo ancora leggere gli altri due libri della sua trilogia di Magdeburg. Ha un linguaggio non proprio scorrevole, troppo infarcito di aggettivi altisonanti. Mi rendo conto che è tutto voluto, ma non riesco a farmi prendere dal suo modo di scrivere. Tuttavia se leggo un duello descritto da lui mi riesce facile avere la visione di tutta la scena. Diciamo che la sua è una crudezza elegante. Però poteva scegliere un nome diverso con cui poter chiamare la spada di Wulfgar. Daikatana...non l'ho mai digerito quel particolare.

Ma dire che la Troisi è meno peggio di Paolini e Strazzulla è come dire che la cacca è meno peggio della diarrea...
Sì, il concetto è proprio quello.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 06, 2010, 09:09:46 pm

SRSLY, i libri son capolavori, mi sbilancio, capolavuooori. i film: primo e unico caso, per me, di film che non mi fa schifo vedere dopo aver letto il libro. Ma dipende, secondo me, dall'idiosincrasia dell'autrice che ha vluto i film fedelissimi al libro. E sempre secondo me ha fatto bene ad essere tignosa anche se altri hanno criticato questa scelta dicendo libbro is libbro, cinema is cinema. Non ricordo un altro film che prima avevo letto il libro che quando ho visto il film o mi ha annoiato, o era ventimila leghe sotto i mari delle mie aspettative. quelli che prima ho visto il film e poi letto il libro non vale.
Vorrei capire i metri di paragone per definire capolavori i libri della Rowling, seriamente.

Steven Erikson allora è Dio? Terry Pratchett è  reincarnato? Stroud che ha scritto una triologia con lo stesso target della Rowling scrive molto meglio e ha avuto un'idea non originalissima, ma interessante e divertente e, sicuramente, è molto più "misterioso" di Harry Potter dove alla fine (a parte chi muore) è tutto abbastanza piatto, senza chissà che svolte nella trama.

E posso continuare l'elenco eh! Ho messo solo gli ultimi 3 che ho letto di recente.
Ma posso aggiungere Le Guin, Wells, Goodkind e qualche altra dozzina di autori meno commerciali.

In Chthulu we trust.

eh, niente. perché non faccio i confronti con gli altri fantasy, in quanto il genere non è tra i miei preferiti. Cioè sinceramente elfi, cosi, fronti e seghe varie mi rompono proprio. Però sono una lettrice pazza di romanzi, quintalate e quintalate di romanzi. Ciononostante mi avventuro ogni tanto nei libri di genere. Ora, Harry potter io lo comprai anni or sono per mia sorella che non le piaceva leggere e avevo provato già con altri libri, tipo piccole donne eccetera, ma niente. siccome tutti parlavano un gran bene di questo harry potter lo presi e...lei è impazzita io pure l'ho letto e mi è piaciuto molto. OCCHEI dire "capolavoro tra tutti i fantasy forevah" è un po' troppo, anche perché non ho letto altri fantasy. Ma mi ha colpito soprattutto la scrittura molto semplice che ti catapulta nel libro, le descrizioni del cibo, degli odori, l'accuratezza della trama. L'intreccio è molto schematico ma essendo un libro per ragazzi mi piaceva molto anche questo fatto, i ragazzi hanno bisogno di schemi. I primi li trovo molto più godibili degli ultimi ma mi piace che lo stile si sia adeguato alla storia e alla crescita dei protagonisti. Il testo è anche molto "didattico" e quello che vuole insegnare lo adegua all'età (a undici anni per hp il male è di qua e il bene di là, a diciassette capire dov'è il bene e il male diventa una faccenda più complessa).

Insomma potrei continuare a dire per quali motivi mi è piaciuto ma mi fermo. altri libri fantasy che mi sono piaciuti sono la storia infinita di ende ma anche questo libro è limitativo chiamarlo fantasy e tolkien che è molto di più ovviamente (per via dei riferimenti politici).

Ah, a proposito. Il fantasy è sempre molto legato ad una certa visione di destra. Harry potter no, non segue il solito schema bene contro male, lotta contro i troll che sono ignoranti e brutti e difesa del piccolo villaggio incontaminato. Da una visiona per certi versi più di sinistra ma è un altro discorso un po' troppo ampio.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 06, 2010, 09:23:01 pm

Ah, a proposito. Il fantasy è sempre molto legato ad una certa visione di destra. Harry potter no, non segue il solito schema bene contro male, lotta contro i troll che sono ignoranti e brutti e difesa del piccolo villaggio incontaminato. Da una visiona per certi versi più di sinistra ma è un altro discorso un po' troppo ampio.
(http://img401.imageshack.us/img401/5876/wtfamireading.png)
No scusa, a questo punto mi vien proprio naturale chiederti che libri fantasy tu abbia letto a parte Tolkien e la stessa Rowling.
Titolo per titolo, avanti.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 06, 2010, 09:52:48 pm

Ah, a proposito. Il fantasy è sempre molto legato ad una certa visione di destra. Harry potter no, non segue il solito schema bene contro male, lotta contro i troll che sono ignoranti e brutti e difesa del piccolo villaggio incontaminato. Da una visiona per certi versi più di sinistra ma è un altro discorso un po' troppo ampio.
(http://img401.imageshack.us/img401/5876/wtfamireading.png)
No scusa, a questo punto mi vien proprio naturale chiederti che libri fantasy tu abbia letto a parte Tolkien e la stessa Rowling.
Titolo per titolo, avanti.

ho scritto trentacinque righe di spiega e te lo devo ripetere un'altra volta? ok, scuzami visto che noto un certo puntacazzismo riformulo meglio: il fantasy talvolta is legato a certe interpretazioni destrose anzi certe volte je so' proprio destrose zum beispiele tolkien, giao. su tutto il resto non hai da aggiungere gnente?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Bartolhaus - Dicembre 06, 2010, 09:57:11 pm
ho scritto trentacinque righe di spiega e te lo devo ripetere un'altra volta? ok, scuzami visto che noto un certo puntacazzismo riformulo meglio: il fantasy talvolta is legato a certe interpretazioni destrose anzi certe volte je so' proprio destrose zum beispiele tolkien, giao. su tutto il resto non hai da aggiungere gnente?

Coca, secondo me stasera hai esagerato un po' con i funghetti: in che lingua hai scritto?  ;D

Ok, è meglio se traduco io:

Napisal sem petintrideset linij in dejal, moram še enkrat ponoviti? ok, scuzami znan kot puntacazzismo bolje preoblikovati: fantazija je včasih povezano z nekaterimi razlag dextroses včasih celo JE tako "samo za desničarje beispiele zum tolkien, Gião. vse ostalo, kar ne bi bilo treba dodati noffink?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 06, 2010, 10:09:08 pm
ho scritto trentacinque righe di spiega e te lo devo ripetere un'altra volta? ok, scuzami visto che noto un certo puntacazzismo riformulo meglio: il fantasy talvolta is legato a certe interpretazioni destrose anzi certe volte je so' proprio destrose zum beispiele tolkien, giao. su tutto il resto non hai da aggiungere gnente?

Coca, secondo me stasera hai esagerato un po' con i funghetti: in che lingua hai scritto?  ;D

Ok, è meglio se traduco io:

Napisal sem petintrideset linij in dejal, moram še enkrat ponoviti? ok, scuzami znan kot puntacazzismo bolje preoblikovati: fantazija je včasih povezano z nekaterimi razlag dextroses včasih celo JE tako "samo za desničarje beispiele zum tolkien, Gião. vse ostalo, kar ne bi bilo treba dodati noffink?


ho scritto in cockese che è un crossover delle lingue che mi tocca usare di giorno. comunque hai capito la questione? lo ridico: i libri fantasy li scanso in libreria come la lebbra epperò per delle coincidenze astrali che non sto a ripete ho letto harry potter che ho trovato molto bello probabilmente per questioni che prescindono totalmente da quelle che rendono un fantasy "capolavoro" (le questioni le ho scritte sopra). Poi ho letto la storia infinita ma perché ende è un genio (ah tra parentesi ho visto prima il film da piccoletta e poi ho letto il libro tipo un anno fa, stupendi sia l'uno che l'altro) e infine tolkien e le milleottocento pagine di malloppozzo: mi affascina molto questa cosa che uno scrittore si mette là e si inventa un mondo, anche se poi a ben vedere quel mondo ha una base filosofico-politica di destra. tipo ad un certo momento ho tristemente collegato che la festa degli ex-azione giovani (come si chiamano oggi?) si chiama atreju.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 06, 2010, 11:39:16 pm
Beh ragazzi, tra fine anni settanta e inizio anni ottanta c'era un gran dibattito sul fantasy e se fosse costituzionalmente un genere di destra.
Il problema Tolkien però è un altro: se ne sono appropriati, specialmente in Italia, i gruppi neofascisti, mente la visione di Tolkien è di destra ma in senso completamente diverso, in senso conservatore-cristiano, ma al contrario il nazifascismo è visto come una perversione della natura e del mondo.
Il problema è che, essendo completamente privi di cultura, quando cercavano di arrogarsi un autore o un genere i fascisti facevano tremende cappellate, ce ne sono di più clamorose ancora.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 06, 2010, 11:43:47 pm

ho scritto trentacinque righe di spiega e te lo devo ripetere un'altra volta? ok, scuzami visto che noto un certo puntacazzismo riformulo meglio: il fantasy talvolta is legato a certe interpretazioni destrose anzi certe volte je so' proprio destrose zum beispiele tolkien, giao. su tutto il resto non hai da aggiungere gnente?
Buona.
Sta buona.
L'80% della tua precedente spiega era occupata da Enrichetto il vasaio, personaggio legato ad una saga - e letteraria e cinematografica - di cui non me ne pò fregà de meno. Lui compreso.
Dire che il signore degli anelli sia intriso di ideologie destrorse è alquanto azzardato . Evidentemente anche tu hai dato subito credito a certe critiche poco illuminate e non hai letto con attenzione tutto il malloppozzo. E scommetto che poi ti sei fermata lì. Tolkien? Ah quello che ha scritto il SdA. Ok basta. Dico bene? Niente Silmarillon, niente Lo Hobbit, dico bene?
Comunque ti sei corretta. Prima hai scritto che il fantasy è sempre roba di destra. Ora invece che può capitare che sia legato a roba destrorsa. Andiamo già molto meglio. Nonostante tutto trovo che questa mania di voler colorare dei libri, o peggio ancora, un intero genere letterario con una bandiera sia alquanto inutile. E fuori moda.

E quindi...
Beh ragazzi, tra fine anni settanta e inizio anni ottanta c'era un gran dibattito sul fantasy e se fosse costituzionalemente un genere di destra.
Il problema Tolkien però è un altro: se ne sono appropriati, specialmente in Italia, i gruppi neofascisti, mente la visione di Tolkien è di destra ma in senso completamente diverso, in senso conservatore-cristiano, ma al contrario il nazifascismo è visto come una perversione della natura e del mondo.
Il problema è che, essendo completamente privi di cultura, quando cercavano di arrogarsi un auotore o un genere i fascisti facevano tremende cappellate, ce ne sono di più clamorose ancora.
No, niente, ha detto tutto lui.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 09:04:28 am

Ah, a proposito. Il fantasy è sempre molto legato ad una certa visione di destra. Harry potter no, non segue il solito schema bene contro male, lotta contro i troll che sono ignoranti e brutti e difesa del piccolo villaggio incontaminato. Da una visiona per certi versi più di sinistra ma è un altro discorso un po' troppo ampio.
Con tutto il rispetto, mi tocca riprendere il discorso: che immensa puttanata.

Cioè, non ho nemmeno argomenti per ribattere a una frase simile.

Cosa ribatti a una persona che ti dice "guarda che il sole sorge a ovest"?

Soprattutto dopo che dici "ah, il fantasy che merda! io la scanso proprio!".

Ripeto, leggi i Signori del Cielo, Pratchett (cazzo! Pratchett che ha scritto libri che vengono messi sotto "per bambini" in Italia, talmente sono scritti "facile" nonostante ci sia una serie di critiche al consumismo dietro la favoletta, peraltro godibilissima, come ne "Il piccolo popolo dei grandi magazzini"), Stroud che ha uno target Rowling-like, altro che "ah, ma si avvicina a valori di destra" O.o

Boh, veramente, quando leggo certe cose non so se ridere o piangere..

Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 07, 2010, 10:31:55 am

ho scritto trentacinque righe di spiega e te lo devo ripetere un'altra volta? ok, scuzami visto che noto un certo puntacazzismo riformulo meglio: il fantasy talvolta is legato a certe interpretazioni destrose anzi certe volte je so' proprio destrose zum beispiele tolkien, giao. su tutto il resto non hai da aggiungere gnente?
Buona.
Sta buona.
L'80% della tua precedente spiega era occupata da Enrichetto il vasaio, personaggio legato ad una saga - e letteraria e cinematografica - di cui non me ne pò fregà de meno. Lui compreso.
Dire che il signore degli anelli sia intriso di ideologie destrorse è alquanto azzardato . Evidentemente anche tu hai dato subito credito a certe critiche poco illuminate e non hai letto con attenzione tutto il malloppozzo. E scommetto che poi ti sei fermata lì. Tolkien? Ah quello che ha scritto il SdA. Ok basta. Dico bene? Niente Silmarillon, niente Lo Hobbit, dico bene?
Comunque ti sei corretta. Prima hai scritto che il fantasy è sempre roba di destra. Ora invece che può capitare che sia legato a roba destrorsa. Andiamo già molto meglio. Nonostante tutto trovo che questa mania di voler colorare dei libri, o peggio ancora, un intero genere letterario con una bandiera sia alquanto inutile. E fuori moda.

E quindi...
Beh ragazzi, tra fine anni settanta e inizio anni ottanta c'era un gran dibattito sul fantasy e se fosse costituzionalemente un genere di destra.
Il problema Tolkien però è un altro: se ne sono appropriati, specialmente in Italia, i gruppi neofascisti, mente la visione di Tolkien è di destra ma in senso completamente diverso, in senso conservatore-cristiano, ma al contrario il nazifascismo è visto come una perversione della natura e del mondo.
Il problema è che, essendo completamente privi di cultura, quando cercavano di arrogarsi un auotore o un genere i fascisti facevano tremende cappellate, ce ne sono di più clamorose ancora.
No, niente, ha detto tutto lui.

Infatti, Allevi ha capito a cosa mi stavo riferendo. Non è un'accusa contro il fantasy, tiravo fuori l'argomento "la destra che si è appropriata del fantasy" per vedere cosa ne pensavate. Comunque questa cosa che sono primi di cultura non so, la maggior parte sì, altri che ho conosciuto invece sono molto informati, anzi mandano a memoria interi testi per controbattere quando qualcuno li contrasta.
Mi spiego: circa "Atreju" (nome del protagonista della Storia Infinita ma anche nome della festa degli ex azione giovani) ho chiesto ad un ragazzo che conosco di quel versante quale fosse il nesso. E mi ha detto che la destra (e adesso non ricordo i partiti che tirava precisamente in ballo, però intendo una destra abbastanza estrema) prende come riferimento culturale il fantasy perché nei fantasy di solito c'è la lotta tra il bene e il male. il bene è sempre un ragazzo giovane e ribelle, il male è sempre "lo straniero" che va alla conquista delle terre del bene. Io gli ho chiesto: ma sempre, sempre? E lui: all'incirca sì. Ad esempio io la storia infinita non l'avevo affatto interpretata così ma se proprio la vogliamo piegare a questa logica, in effetti ci si piega. Poi bisognerebbe vedere se gli autori dei fantasy effettivamente hanno un legame con una visione a destra...ad esempio per Tolkien probabilmente era così. Poi ricordo che uno dei gruppi musicali di "musica antagonista" (se sapete che roba è, una via di mezzo tra punk e merd, mutuato dall'inglese "Oi") si chiama proprio "gli Hobbit". Non so, se ne sapete di più dite pure...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 11:06:51 am
Mi spiego: circa "Atreju" (nome del protagonista della Storia Infinita ma anche nome della festa degli ex azione giovani) ho chiesto ad un ragazzo che conosco di quel versante quale fosse il nesso. E mi ha detto che la destra (e adesso non ricordo i partiti che tirava precisamente in ballo, però intendo una destra abbastanza estrema) prende come riferimento culturale il fantasy perché nei fantasy di solito c'è la lotta tra il bene e il male. il bene è sempre un ragazzo giovane e ribelle, il male è sempre "lo straniero" che va alla conquista delle terre del bene. Io gli ho chiesto: ma sempre, sempre? E lui: all'incirca sì.
Ehm, ripeto, cosa controbatti a uno che ti dice "guarda che il sole sorge a ovest" mentre lo state guardando sorgere a est?
Ovviamente, il contrasto tra bene e male è presente in molti libri fantasy, ma è strumentale alla creazione di un contrasto appunto, per creare l'epopea dell'eroe.
Grazia dio ultimamente ciò che bene e ciò che è male resta sempre più sullo sfondo della storia, trovando nuovi pretesti per far emergere l'eroe, che spesso non è nemmeno positivo o simpatico o buono.
Esempio Luk'janenko, esempio l'italianissimo Barbi, esempio Erikson, esempio la Hobb, esempio il già citato Pratchett, esempio Stroud....


Citazione
Poi ricordo che uno dei gruppi musicali di "musica antagonista" (se sapete che roba è, una via di mezzo tra punk e merd, mutuato dall'inglese "Oi") si chiama proprio "gli Hobbit". Non so, se ne sapete di più dite pure...
E quindi?
I metallari sono tutti adoratori del demonio perchè uno dei gruppi che hanno inventato il metal si chiama Black Sabbath?

Tolkien aveva una visione Norrena della politica.
Sì, aveva simpatie di destra, ma mettersi a etichettare i libri per le idee dell'autore è quanto di più stupido ci sia.
Un po 'come chi cataloga Heinlein come fascista dopo aver letto "Fanteria dello spazio". Heinlein, che tra un po' era più comunista di Lenin U_U
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 11:11:27 am
I campi Hobbit del Fronte della gioventù, le centinaia di manifesti con immagini tolkeniane etc. etc.
Il "privi di cultura" non è riferito alle singole persone (per quanto spesso è così), ma al fatto che non hanno, esclusi i soliti Evola e Guénon, una loro cultura dell'estrema destra, quindi hanno sempre cercato di appropriarsi di autori che in realtà non competono loro.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 11:14:48 am
I campi Hobbit del Fronte della gioventù, le centinaia di manifesti con immagini tolkeniane etc. etc.
Il "privi di cultura" non è riferito alle singole persone (per quanto spesso è così), ma al fatto che non hanno, esclusi i soliti Evola e Guénon, una loro cultura dell'estrema destra, quindi hanno sempre cercato di appropriarsi di autori che in realtà non competono loro.
Esatto.

Altrimenti vuol dire che sono pure io di estrema destra, visto che ho da qualche parte una Fan Art di Gimli incazzoso.
E nel mondo Tolkeniano non c'è struttura più dittatoriale dei clan nanici U_U
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 07, 2010, 11:43:56 am

Mi spiego: circa "Atreju" (nome del protagonista della Storia Infinita ma anche nome della festa degli ex azione giovani) ho chiesto ad un ragazzo che conosco di quel versante quale fosse il nesso. E mi ha detto che la destra (e adesso non ricordo i partiti che tirava precisamente in ballo, però intendo una destra abbastanza estrema) prende come riferimento culturale il fantasy perché nei fantasy di solito c'è la lotta tra il bene e il male. il bene è sempre un ragazzo giovane e ribelle, il male è sempre "lo straniero" che va alla conquista delle terre del bene. Io gli ho chiesto: ma sempre, sempre? E lui: all'incirca sì.
Scommetto che il tizio ha anche un poster di Nihal incorniciato tra fasci littori sbrilluccicosi.
Questa è una delle più banali e ignobili visioni del fantasy che mi sia mai capitato di leggere. Ci credo che poi ti fa schifo il genere se chiedi consiglio a gente simile.
Senti fammi un favore e fallo anche a te stessa. Leggiti Nessundove di Neil Gaiman, ma anche American Gods va bene, anzi forse è meglio partire da American Gods, che si presta maggiormente ad una lettura da parte di chi non è proprio esperto del settore, come te. Senza offesa eh?
Anche Cuore d'acciao di M. Swanwick non sarebbe male, ma è difficilissimo da reperire.
Se invece non ti fanno paura migliaia di pagine da leggere ti consiglio Ash - Una storia segreta, di M. Gentle. Sono 4 libri tuttaltro che sottili, ma per me ne è valsa la pena.
E, inoltre, se hai un minimo apprezzato le ambientazioni tolkeniane con elfi e nani ecc vai di corsa a prenderti il Sangue degli elfi dell'ottimo polacco Andrzej Sapkowski, lo scrittore che ha avuto il merito di rappresentare elfi e nani per quello che avrebbero dovuto sempre essere. Non dico altro.
Se potessi costringerti ti consiglierei comunque di cominciare proprio con  la saga di Elric di Melnibonè, dell'ormai leggendario M. Moorcock. Ma sono una mezza dozzina di libri...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Bellatrix - Dicembre 07, 2010, 11:46:48 am
(Tutti i libri che hai citato, Karma,in sostanza dovrebbero smentire quel che dice CocaKate: il bene è sempre personificato da un giovane buono e ribelle e il male dallo straniero?)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 11:48:20 am
Lurk, ridammi il mio Elric!  :furioso:

(sto scherzando)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 11:51:23 am
Però Karma... dozzine di volumi sono tutta la metasaga del Campione eterno, quella di Elric da sola non è così lunga...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 11:51:52 am
Lurk, ridammi il mio Elric!  :furioso:

(sto scherzando)

Col cacchio!
 :nonono: :nonono: :nonono: :nonono: :nonono: :nonono:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 11:53:17 am
E comunque io inizierei con "I colori della Magia" di Pratchett per demolire ogni stereotipo su Eroi fighi e sboroni.
Voglio dire, Spazzavento? LOL!
O anche con "Guardie!" sempre di Pratchett (Noobs, il Patrizio....)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 07, 2010, 11:57:01 am
Però Karma... dozzine di volumi sono tutta la metasaga del Campione eterno, quella di Elric da sola non è così lunga...
Refuso dovuto alla fretta. Grazie per avermelo fatto notare.

(Tutti i libri che hai citato, Karma,in sostanza dovrebbero smentire quel che dice CocaKate: il bene è sempre personificato da un giovane buono e ribelle e il male dallo straniero?)
Sì bimba. Se hai qualcosa da aggiungere tanto meglio per tutti.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 12:27:13 pm
Lurk, ridammi il mio Elric!  :furioso:

(sto scherzando)

Col cacchio!
 :nonono: :nonono: :nonono: :nonono: :nonono: :nonono:

 :ihih: Non Lurk tu, Lurkitetto, che ha davvero il mio cofanetto di Elric. Ma in realtà voleva ridarmelo già domenica, sono stato io, che non tornavo subito a casa, che glielo ho lasciato.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Bellatrix - Dicembre 07, 2010, 12:29:08 pm
Non potevi ficcarlo nella tasca interna del cappotto? (cappotto  :sbav:)
(Ma questo cofanetto è di grande formato?  ???)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 12:32:35 pm
Eh, è grossino, Bella...
(http://img.kijiji.it/ea/95/ea9561bd6c88b82b45515e39d4a43278_big.jpg)
(http://img.kijiji.it/0a/7a/0a7a25d6fedf3ec82488d03916d0679e_big.jpg)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 07, 2010, 02:33:47 pm
Scusassero...Pratchett è :occhicuore:
E non trovo che nella Storia Infinita ci sia questo "bene contro male" così destrorso. Alla fine il "male" è dovuto a tutti gli uomini, no? Non è un'entità fisica, non è impersonato, è il nulla che è dovuto alla mancanza di sogni e di immaginazione degli uomini (se non ricordo male).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 03:11:06 pm
Scusassero...Pratchett è :occhicuore:
E non trovo che nella Storia Infinita ci sia questo "bene contro male" così destrorso. Alla fine il "male" è dovuto a tutti gli uomini, no? Non è un'entità fisica, non è impersonato, è il nulla che è dovuto alla mancanza di sogni e di immaginazione degli uomini (se non ricordo male).
Brafa Pampina!
Tu afere capito!

E tu amare Pratchett, così tu non finire su roCCo, ya?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 07, 2010, 03:13:29 pm
:occhicuore:
Pratchett è meraviglioso! Il mio preferito è la serie di A me le guardie. <3
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 03:27:01 pm
:occhicuore:
Pratchett è meraviglioso! Il mio preferito è la serie di A me le guardie. <3
Ho la triologia e secondo me "uomini d'arme" è decisamente meglio.
Anche Tiffany mi è piaciuta da morire.

E comunque, ora vai, bendati e mettiti su un piede solo e inizia a girare su te stessa: così è sicuramente una probabilità su un milione e sicuramente vinci al superenalotto!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 03:54:35 pm
Oh, Karma e anche altri che conoscete bene Moorcock: trattandosi dell'ultimo autore fantasy che ho letto (ormai però 18 anni fa circa), e trovandolo appunto congeniale alla mia sensibilità e visione del mondo (al contrario di Tolkien) mi consigliate di leggere gli altri romanzi del ciclo del Campione eterno? Il problema poi è che sono difficili da reperire, per esempio ho in casa un volume Oscar Mondadori di Corum, però è la seconda trilogia, e non avendo la prima non l'ho letto (l'ho sfogliato, e forse non ho più voglia di quel genere di cose).
Invece mi era piaciuto Il mastino della guerra, che da principio era nato come romanzo a sé stante, ma so che poi ha scritto una piccola saga anche su Graf von Beck, li avete letti, i romanzi successivi?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Bellatrix - Dicembre 07, 2010, 04:02:54 pm
(Forse dovremmo chiedere a Betty di cambiare il titolo della discussione?)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 04:04:15 pm
Harry Potter E il fantasy?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Bellatrix - Dicembre 07, 2010, 04:06:03 pm
Potrebbe.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 07, 2010, 04:30:46 pm
@Allevi, purtroppo no. Mi sono fermato alla saga di Elric. Un pò perchè sono effettivamente libri non più facili da trovare, un pò perchè all'epoca ero in pieno berserk da fantasy e leggevo tutto quello che riuscivo a trovare e che mi ispirasse a pelle almeno un minimo. Così Moorcok l'ho finito per accantonare senza nemmeno accorgermene. Diciamo comunque che il motivo principale fu un'altra saga, ovvero quella di G.R.R. Martin, A song of Ice and Fire. Saga che ancora non termina tra l'altro. Io la leggo in inglese per anticipare i tempi e per fregare l'immondadori che ci guadagna biecamente fior di quattrini dividendo ogni volta un libro originale in inglese in due-tre libri in italiano diversi da acquistare singolarmente. Come avrai capito ho scoperto Moorcock tardissimo.

A proposito di titoli vecchi, comunque. Io consiglierei anche Dune di F. Herbert. Ma soltanto il primo libro. Ho letto i seguenti due ma non mi hanno preso più di tanto. La saga completa è costituita comunque da sei libri. Lo so che non è proprio fantasy, ma non lo considero nemmeno fantascienza. E poi i vermoni di Arrakis non hanno nulla di fantascientifico, sarebbero degni protagonisti di qualsiasi fauna fantasy che si rispetti.

Comunque io amo Harry Potter anche perchè il fandom è pieeeeeeno di pazze che scrivono zozzerie e non su coppie improbabilissime, che mi fanno appassionare oppure sbellicare, a seconda dai casi ;D
Ho visto cose che voi umani...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 07, 2010, 05:08:34 pm
avevo scritto alle 11 un post di spiega lunghissimo. poi sono andata in riunione. poi sono ritornata e l'ho concluso a caso perché non mi ricordavo quello che volevo dire, poi ho cliccato "pubblica tutto daje" ma il forum non me l'ha pubblicato. Sigh. :'(

In sintesi, mi pare che stavo rispondendo a hudinì: il fantasy non ho detto che mi fa schifo. E' una questione di gusto personale, se devo comprare un libro piuttosto che prendere "La saga dei Megatroll ungulati" prendo un romanzo. Ma questo non riguarda solo il fantasy, metto un gradino più in basso nella scala dei miei personalissimi gusti tutti i libri "di genere" (gialli, horror eccetera) senza nulla togliere al loro valore. Ovviamente ci sono delle eccezioni per ogni cosa, HR, storia infinita (ma anche star wars se vogliamo estendere il concetto alla fantascienza e ai film) che mi sono piaciuti moltissimo, forse perché sforano la concezione "di genere".

I libri di genere seguono sempre lo stesso schema decodificato (si.). Per i fantasy si inventano un mondo con gli abitanti divisi in categorie, elfi, giganti, orchi, umani, maghi, streghe, il male e il bene sono ben distinti, si va alla ricerca di un oggetto esterno che aiuta il protagonista, che è solitamente un tipo giovane e ribelle, contro il cattivo nero e brutto. Per quanto mi riguarda, questi elementi riesco ad identificarli quasi subito ed è il motivo per cui la lettura dei libri di genere la maggior parte delle volte mi annoia. comunque sono una lettrice decisamente svezzata, ash me lo segno.

poi la questione politica: devo informarmi meglio, tolkien comunque non è stato solo ripreso a destra ma anche dalle sinistre ecologiste e mi pare c'era sotto pure una qualche visione religioso-cristiano-anglicana. Comunque, voi lettori di fantasy mi garantite che la visione politica non è già presente nei libri (o non corrisponde a quella dell'autore) ma viene proiettata successivamente, no?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 07, 2010, 05:38:50 pm
avevo scritto alle 11 un post di spiega lunghissimo. poi sono andata in riunione. poi sono ritornata e l'ho concluso a caso perché non mi ricordavo quello che volevo dire, poi ho cliccato "pubblica tutto daje" ma il forum non me l'ha pubblicato. Sigh. :'(
E no tu non puoi fare sti scherzi sà? Voglio tutta la pappardella, vedi se puoi recuperarla con le funzioni annulla e/o ripeti del tuo browser. E magari dividi in due, perchè i post hanno un limite massimo di parole.

I libri di genere seguono sempre lo stesso schema decodificato (si.). Per i fantasy si inventano un mondo con gli abitanti divisi in categorie, elfi, giganti, orchi, umani, maghi, streghe, il male e il bene sono ben distinti, si va alla ricerca di un oggetto esterno che aiuta il protagonista, che è solitamente un tipo giovane e ribelle, contro il cattivo nero e brutto. Per quanto mi riguarda, questi elementi riesco ad identificarli quasi subito ed è il motivo per cui la lettura dei libri di genere la maggior parte delle volte mi annoia.
Infatti questi sono tutti topoi che costituiscono il cosiddetto fantasy per ragazzi. Annoiano anche me, ovviamente. Ma noi qui parliamo di ben altro. Anche il fantasy può e deve essere originale. Di casi ce ne sono ed ora come ora me ne staranno pure sfuggendo altri.

comunque sono una lettrice decisamente svezzata, ash me lo segno.
Che il Cristo Verde sia lodato per questa tua scelta. Brava.

poi la questione politica: devo informarmi meglio, tolkien comunque non è stato solo ripreso a destra ma anche dalle sinistre ecologiste e mi pare c'era sotto pure una qualche visione religioso-cristiano-anglicana. Comunque, voi lettori di fantasy mi garantite che la visione politica non è già presente nei libri (o non corrisponde a quella dell'autore) ma viene proiettata successivamente, no?
Certi sedicenti critici dovrebbero davvero fare qualcosa di più costruttivo, tipo raccogliere olive. Uno si inventa un mondo, una città, un mostro e tutti si mettono ad urlare "Ah ma quella è un'allegoria della sua ideologia catto-comunista-fascistoide!"
Poi se si parla di psicologia di personaggi, di ambientazioni, di stile di scrittura sembra banale e brutto, per carità. Vai e leggi tranquilla, piuttosto. Garantisco io.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 07, 2010, 05:54:30 pm
Citazione
I libri di genere seguono sempre lo stesso schema decodificato (si.). Per i fantasy si inventano un mondo con gli abitanti divisi in categorie, elfi, giganti, orchi, umani, maghi, streghe, il male e il bene sono ben distinti, si va alla ricerca di un oggetto esterno che aiuta il protagonista, che è solitamente un tipo giovane e ribelle, contro il cattivo nero e brutto. Per quanto mi riguarda, questi elementi riesco ad identificarli quasi subito ed è il motivo per cui la lettura dei libri di genere la maggior parte delle volte mi annoia. comunque sono una lettrice decisamente svezzata, ash me lo segno.
Come già detto da Houdini, è uno schema superato da almeno 10 anni questo. Veramente.
Ovvio, se mi dite Troisi o qualche altro psuedo scrittore, nel solito clichè ci casca, ma leggiti qualche libro suggerito e poi dicci (pratchett, pratchett, pratchett, pratchett :D )
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 07, 2010, 06:09:44 pm
Abbiamo già detto PRATCHETT? :occhicuore:
Comunque il fantasy medievale è davvero superatissimo, come hanno già detto.
E, Karma...le cose che hai visto tu, io le ho viste PEGGIORI! ;D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 07:57:20 pm
mi pare c'era sotto pure una qualche visione religioso-cristiano-anglicana.

Questa è legittima.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 07, 2010, 08:43:41 pm
mi pare c'era sotto pure una qualche visione religioso-cristiano-anglicana.

Questa è legittima.

dici eh, anche narnia (due balle). vabbè vado a farmi una cultura su wikipedia mentre mi trucco.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 07, 2010, 08:51:29 pm
Narnia ancora di più... C.S. Lewis è un ateo che si è convertito (il peggio), quindi ha un particolare anelito a mostrare e dimostrare il suo dio.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 07, 2010, 09:34:01 pm
...vabbè, a me Narnia è piaciuto un sacco lo stesso al di là della morale cristiana ;D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 12:53:44 am
Questo è lo spirito giusto ragazza! A me ha fatto schifo invece, al di là della morale cristiana.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 08, 2010, 01:38:03 am
Ma perchè schifo? Comunque è per ragazzini, da quello che ricordo, e ricordo che da ragazzina mi è piaciuto immensamente! (E che nel film il principe Caspian il bacio tra lui e la sorella grande non c'entra un cippero, visti gli sguardi che si lanciavano lui e Peter avrebbe avuto più senso se si fosse limonato lui, invece della sorella. Io sarei stata più felice)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 01:45:27 am
Ti prego piccina mia, l'hai detto già tu il motivo. Young Adult Fantasy is not for me anymore.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 08, 2010, 01:48:27 am
Vabbè, bisogna contestualizzare (;D)
Quello non è un libraccio camuffato da fantasy per ragazzi, è un buon libro per ragazzini. È diverso!
(E a me piacerebbe ancora adesso, alla venerandissima età di diciannove anni ;D Una vecchia, praticamente)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 01:57:52 am
Sì ma leggi qualche post più sopra. Il fantasy per fanciullini è sempre incastrato nei soliti topoi e qualora essi non ci fossero tutti è presente comunque una trama che sa sempre di già visto. Sarò sincero, nella fattispecie, non lo terminai neppure, Narnia.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 08, 2010, 01:59:42 am
Boh, in effetti il tipo di trama quello è. Però mi garba lo stesso ;)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Dicembre 08, 2010, 12:59:12 pm
Narnia=noia.
Elric di Melniboné: ho letto i primi tre libri e mi era piaciuto davvero, davvero tanto. Talmente tanto che non ho voluto intaccare il ricordo piacevole andando avanti con altri dello stesso autore.
Al momento sto letteralmente divorando "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" di Martin. Che non è un fantasy per ragazzini. Ci sono tanti stereotipi, e a parte due o tre personaggi agli altri non ci si affeziona, ma la trama è qualcosa di impressionante.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Dicembre 08, 2010, 01:08:21 pm
Posso dire la mia, in quanto comunistaccia facinorosissima studentessa sturmentalizzata dall'opposizione e dai centrisociali e grande amante del fantasy, nonché germanista e filologa? Che Tolkien fosse un conservatore non c'è dubbio, il problema è che nel '900 si è teso a ideologizzare fortemente qualsiasi cosa sia stata scritte/detta/fatta da chiunque. La mia lettura del Signore degli Anelli è totalmente differente: è una libera variazione sulla mitologia nordica elucubrata durante tutta una vita da un genio (si è inventato due lingue con due alfabeti e tutta la loro grammatica dal nulla!). In più il messaggio URSS-kattivissima con gli orchi che vengono da est ci sta tutto, poiché il tema centrale della questione più che comunismo vs. capitalismo mi sembra guerra e industralizzazione e inquinamento vs. i veri valory di una volta. Non dimentichiamoci che nel libro c'è una parte, colpevolmente ignorata dal film, in cui gli Hobbit tornano a casa e fanno la Rivoluzione proletaria contro Saruman, schiavista, inquinatore e capitano d'industria. Leggendo Stella del Mattino di Wu Ming 1 si capisce quanto il giovane Tolkien e i suoi amici intellettuali oxoniensi fossero stati traumatizzati dall'esperienza di aver combattuto nella Prima Guerra Mondiale, che è stata anche la prima guerra tecnologica e di distruzione di massa della storia.
Detto questo, leggetevi tutti La Saga di Earthsea di Ursula Kroeber LeGuin, è un trattato filosofico su come affrontare ateamente la morte e l'antichità della terra intrecciato in una trama spettacolare, altro che fantasy=fascismo.
Su Harry Potter non mi esprimo, era una bella saga per bambini trasformata in un polpettone sull'amicizia e sul manicheismo. Ancora non mi spiego che se li tengano a fare i Serpeverde, se sanno che sono tutti potenzialmente assassini, vigliacchi e traditori senza possibilità di redenzione.
E comunque anche io ho una visione norrena della politica.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 01:15:28 pm
Non dimentichiamoci che nel libro c'è una parte, colpevolmente ignorata dal film, in cui gli Hobbit tornano a casa e fanno la Rivoluzione proletaria contro Saruman, schiavista, inquinatore e capitano d'industria.
Nella versione "integrale" in DVD quella parte c'è, ma è stata comunque resa in modo abbastanza approssimativo rispetto al libro.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: yao_chan - Dicembre 08, 2010, 01:17:54 pm
Beh, è vero che i serpeverde sono un po' piazzati là a fare i cattivoni, però per esempio Piton è uno degli elementi che sbugiardano il manicheismo di HP.
All'inizio era manicheo, alla fine...crescendo il personaggio, l'autrice e la storia, si è tutto complicato.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Dicembre 08, 2010, 01:21:47 pm
Non dimentichiamoci che nel libro c'è una parte, colpevolmente ignorata dal film, in cui gli Hobbit tornano a casa e fanno la Rivoluzione proletaria contro Saruman, schiavista, inquinatore e capitano d'industria.
Nella versione "integrale" in DVD quella parte c'è, ma è stata comunque resa in modo abbastanza approssimativo rispetto al libro.
Ma no! Saruman muore gettandosi da Isengard, ho visto la versione rippata che mi ha portato il mio amico Mulo.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 03:16:18 pm
Saruman quando lo si vede cadere dalla torre era già un cadavere: Grima gli aveva ridotto la schiena ad un colabrodo a forza di pugnalate.
Parlo sempre del film ovviamente.

Poi sì, in effetti nel libro sopravvive all'inondazione di Isengard per poi morire miseramente a causa della rivoluzione proletaria nella Contea.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Dicembre 08, 2010, 06:17:59 pm
Sempre pugnalato da Grima.
Comunque Snape (ho letto i libri in inglese e ho seri problemi con i nomi tradotti - MIODDYO <- una traduttrice brava a cui è preso un coccolone - in pseudo-italiano) non sbugiarda affatto il manicheismo di HP: è un mezzosangue, per quanto stia in serpeverde e si finga razzista, la sua parte filobabbana emergerà prima o poi. Sembra quasi di leggere Zola, con la Rowling. E poi c'è l'elemento del suo lovvo per Lily, che ovviamente lo porterà a fare azioni eroiche e positive - il lovvo porta sempre al bene, no?
Quello che mi chiedo io è: possibile che una casata interamente composta da gente che vanta le origini antiche ed aristocratiche della propria famiglia si ritiri completamente dalla guerra? Possibile che nessun bamboccio serpeverde, anche solo per gloria personale, al momento del reclutamento non alzi il ditino per dire "anche io voglio combattere"? Sono tutti mangiamorte, figli di o potenziali tali? E qui si ritorna alla domanda di prima: ma che se li tengono a fare anche vent'anni dopo la sconfitta di Voldie, sapendo che è un vivaio di maghi potenzialmente pericolosi e assassini? Se dopo lo smistamento espellessero tutti quelli che dovrebbero andare a Serpeverde non sarebbe meglio?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 06:30:41 pm
Non per fare l'antipatico, ma questo topic è stato creato proprio per parlare di fantasy che non sia Harry Potter, visto che per quest'ultimo già c'è uno spazio apposito (http://forum.malvestite.net/index.php?topic=1746.0).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Sian - Dicembre 08, 2010, 10:50:06 pm
Saruman quando lo si vede cadere dalla torre era già un cadavere: Grima gli aveva ridotto la schiena ad un colabrodo a forza di pugnalate.
Parlo sempre del film ovviamente.

Poi sì, in effetti nel libro sopravvive all'inondazione di Isengard per poi morire miseramente a causa della rivoluzione proletaria nella Contea.
Fanciulli, ma le mie versioni estese del film non c'è la rivoluzione Hobbitana.
C'è solo quando Frodo prende l' LSD da Galadriel e vede roba strana nel lavandino. o.o
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 08, 2010, 10:52:59 pm
Io avrei voluto vedere la versione ristretta, specie del Ritorno del re...

(Come dice una mia conoscente: i film in cui si vede la vernice che asciuga sui muri in tempo reale mi esaltano, le battaglie fantasy mi fanno addormentare).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 08, 2010, 11:09:34 pm

Fanciulli, ma le mie versioni estese del film non c'è la rivoluzione Hobbitana.
C'è solo quando Frodo prende l' LSD da Galadriel e vede roba strana nel lavandino. o.o
Sìssignora, infatti stavamo giusto delineando per bene le differenze tra libro e film sulla morte dello stregone bianco-ma-mica-tanto.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 09, 2010, 12:15:23 am
Sempre pugnalato da Grima.
Comunque Snape (ho letto i libri in inglese e ho seri problemi con i nomi tradotti - MIODDYO <- una traduttrice brava a cui è preso un coccolone - in pseudo-italiano) non sbugiarda affatto il manicheismo di HP: è un mezzosangue, per quanto stia in serpeverde e si finga razzista, la sua parte filobabbana emergerà prima o poi. Sembra quasi di leggere Zola, con la Rowling. E poi c'è l'elemento del suo lovvo per Lily, che ovviamente lo porterà a fare azioni eroiche e positive - il lovvo porta sempre al bene, no?
Quello che mi chiedo io è: possibile che una casata interamente composta da gente che vanta le origini antiche ed aristocratiche della propria famiglia si ritiri completamente dalla guerra? Possibile che nessun bamboccio serpeverde, anche solo per gloria personale, al momento del reclutamento non alzi il ditino per dire "anche io voglio combattere"? Sono tutti mangiamorte, figli di o potenziali tali? E qui si ritorna alla domanda di prima: ma che se li tengono a fare anche vent'anni dopo la sconfitta di Voldie, sapendo che è un vivaio di maghi potenzialmente pericolosi e assassini? Se dopo lo smistamento espellessero tutti quelli che dovrebbero andare a Serpeverde non sarebbe meglio?

BRAVA BWZ! Mi hai dato tipo tremila spunti, oltre che mi hai ricordato quello che volevo dire su harrypotter. anzi lo dico subito sennò domani me lo scordo: perchè HP è un fantasy nei primi libri, negli ultimi non è quasi più fantasy, è romanzo, con tutte le sfumature psicologiche dei romanzi. Ed è anche molto verosimile: che siamo in un mondo di maghi quasi non fa differenza. E' molto verosimile al mondo vero, tu dici "ma se i serpeverde sono tutti assassini [...] perché i mangiamorte se li sono tenuti" pensa ad un concetto tipo "ma se ormai è appurato che dell'utri è un mafioso del cazzo come mai è ancora al governo? per i serpeverde...non tutti sono automaticamente "cattivi" anzi il contrario hanno come carattere dominante l'astuzia, il carisma, il comando ma dipende da come li utilizzano. Insomma HR va ben oltre il fantasy.

Per quanto riguarda tolkien, ho ritrovato un attimo il libro di letteratura inglese che diceva: è stato preso in presisto dalla destra per [motivi già detti] e della sinistra "americana" ecologista(?) per quanto riguarda appunto le tematiche ambientaliste, contro-industrializzazione eccetera. Ma tutti questi impicci derivano dal fatto che il libro di Tolkien è un masterpiece, trascende il genere insomma.

Ah, mi sono ricordata di un libro Jonathan Coe - La banda dei brocchi + Circolo Chiuso (che è il seguito). parla di un gruppo di adolescenti che negli anni sessanta vivevano attraverso una serie di miti e quello letterario era appunto tolkien. ognuno di loro aveva in camera la mappa della terra di mezzo, uno di loro che era particolarmente brillante a scuola poi da grande è diventato un attivista di estrema destra. Gli altri no...insomma Coe dice che l'ondata razzista di ritorno negli anni 70 in inghilterra ha preso (o è stata influenzata in qualche modo?) spunto da tolkien. insomma che certi movimenti hanno il fantasy come mito è un dato di fatto (ricordo sempre la festa dei giovani di azione giovane si chiama atreju), ma è anche un dato di fatto che il signore degli anelli è un capolavoro.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 09, 2010, 01:01:07 am
A parte questa tua strana definizione di "romanzo" e "fantasy" - cosa credi che siano le centinaia di libri fantasy pubblicati? Una minima percentuale è costituita da racconti, gli altri sono... romanzi fantasy; anche la faccenda delle sfumature psicologiche non mi pare che sia dirimente, di psicologismi è pieno anche il fantasy per ragazzini, vedi Terry Brooks (che rimane l'autore fantasy che ho letto di più... e non me ne vergogno nemmeno, in realtà) -  ma a parte tutto questo, come detto lo spazio per paralre di HP è un altro.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Dicembre 09, 2010, 01:07:40 am

Eh, infatti. Per me 'romanzo' è un genere come 'poesia', 'saggio', 'racconto' etc. 'Fantasy' riguarda l'argomento, per cui ci possono essere romanzi fantasy/d'amore/gialli..
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 09, 2010, 09:32:04 am
A parte questa tua strana definizione di "romanzo" e "fantasy" - cosa credi che siano le centinaia di libri fantasy pubblicati? Una minima percentuale è costituita da racconti, gli altri sono... romanzi fantasy; anche la faccenda delle sfumature psicologiche non mi pare che sia dirimente, di psicologismi è pieno anche il fantasy per ragazzini, vedi Terry Brooks (che rimane l'autore fantasy che ho letto di più... e non me ne vergogno nemmeno, in realtà) -  ma a parte tutto questo, come detto lo spazio per paralre di HP è un altro.
Quoto su tutto, anche se Brooks è accettabile solo fino alla quadriologia de Gli Eredi. Ciò che c'è dopo è merda sciolta.

Se pensi che non ci siano aspetti psicologici in un fantasy, te ne posso elencare 5 così, senza nemmeno consultare la mia libreria su Anobii.

quanto a
Citazione
il libro di Tolkien è un masterpiece, trascende il genere insomma.
Opinabile.
Certo, è una pietra miliare, ma definirlo "masterpiece" mi viene difficile. Ha uno stile pesante e ridondante in più punti che lo rende difficile da leggere, recupera a man bassa dalla mitologia norrena (L'anello dei Nibelunghi dice nulla?), caratterizza male alcuni personaggi che se non si leggono tutti gli altri libri sembrano agire un po' ad minchiam (Gimli io continuo a non capirlo U_U ).
Con tutto che me lo sono letto in una settimana eh!

Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Dicembre 09, 2010, 11:07:56 am
Terry Brooks non cel'ho mai fatta a leggerlo, mi spaccavo le  uova dopo quattro pagine. Per quanto riguarda il signore degli anelli, direi come dice colui che lurka che è una pietra miliare, anche se in alcuni punti è un bel po' verboso. (ad es.: la parte subito dopo Shelob, in cui ogni pagina che giri ti sembra di sollevare un macigno). Io di fantasy mi intendo veramente poco, principalmente perché in libreria in Italia bisogna perderci un sacco di tempo per distinguere le cose valide dalla robaccia, anche perché le sezioni fantasy sono spesso orgnizzate malissimo, al grido di  "vabbè, tanto è fantasy". Un po' lo spirito con cui si guardava (sbagliando enormemente) la fantascienza negli anni 50, insomma.
Di Tolkien ho letto Lo Hobbit, il signore degli anelli, il cacciatore di draghi, e un po' di racconti perduti. Il silmarillion è una roba tremenda, o meglio, va letto come se ci si apprestasse a leggere un saggio, o un poema epico, non un romanzo. Per questo a pagina 3 l'ho fatto planare fuori dalla finestra (in senso figurato, ovviamente). Poi ho letto un po' di cose sparse di Gaiman, Pratchett e robin hobb. Voi che ve ne intendete, mi direste un po' di romanzi/cicli di romanzi validi a vostro parere? grazie  :)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 09, 2010, 11:38:49 am

Quoto su tutto, anche se Brooks è accettabile solo fino alla quadriologia de Gli Eredi. Ciò che c'è dopo è merda sciolta.

Concordo: oltre ho letto solo il prequel, Il primo re di Shannara, e appunto ho deciso che non sarei andato avanti; ho guardato ora su wikipedia per vedere quanti altri libri della saga ci siano e scopro che sono ben 3 trilogie, e che ha trovato il modo per incastarre anche la trilogia del Demone (di cui non  ho mai letto neanche una pagina) nella saga di Shannara.
A parte però ho letto anche la saga di Landover, che viene prima della merda sciolta, (è stato scritto in parte tra la trilogia e la tetralogia e in parte tra la tetralogia e il prequel) ed è al contempo più malinconica e più scanzonata.
Edit: scopro ora che è appena stato scritto il sesto romanzo di Landover... confido nella sciolta.

Comunque, la prima trilogia l'ho letta che ero davvero bambino, e per quell'età va benissimo, e la tetralogia da adolescente, e anche allora andava abbastanza bene.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: ninfeaalba79 - Dicembre 09, 2010, 11:54:09 am
io mi chiedo solo una cosa... ci sono libri fantasy che non siano parte di una ennelogia ???
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 09, 2010, 11:57:43 am
E' raro, ma ci sono.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: ninfeaalba79 - Dicembre 09, 2010, 12:00:58 pm
tipo? (io mi scoraggio con le saghe che o trovo tutte insieme o non le compro perchè non so se troverò il seguito)
ps a me è piaciuto sia Narnia che Earthsea... le leggerò alla creatura quando cresce...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Dicembre 09, 2010, 12:03:37 pm
La Saga di Earthsea di Ursula Kroeber Le Guin, l'ho detto milioni di volte a chiunque, è tra i miei libri (in generale) preferiti! Leggetelo!
Il Silmarillion io l'ho letto, è un casino atroce, ma mi è piaciuto. Poi vabbè, ho letto anche il Beowulf in parte anche in anglosassone per motivi di studio e mi è piaciuto pure quello, sarà che sono malata io. Il fatto è che Tolkien ha cercato di ricreare l'antica letteratura nordica in una forma più moderna, ma in quanto a malattia e fissazione lui era il maestro di tutti noi. Ha scritto anche un sacco di poesie usando l'antico verso allitterante germanico per parlare di cose a lui contemporanee invece che il classico pentametro giambico della poesia moderna inglese. Erano forme sperimentali di letteratura che non hanno molto di diverso, a mio parere, dagli esperimenti dei suoi contemporanei con il discorso indiretto libero, anzi, si rifanno ad una tradizione di rielaborazione del mito e delle tradizioni antiche che è presente in tutta la letteratura del '900 (vedi Ulisse di Joyce), solo che riprendono temi e forme di una mitologia diversa da quella greco-latina.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Dicembre 09, 2010, 12:12:14 pm
Il fatto è che uno scrittore fantasy deve fare un grande sforzo per inventarsi un mondo, e una volta che l'ha fatto non si limita ad ambientarci un romanzo solo.

Devo dire che con certezza assoluta non so ora come ora indicarti un romanzo, anche perché alle volte un autore concepisce un romanzo come a sé stante e poi invece gli crea un seguito.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 09, 2010, 12:54:13 pm
. Il silmarillion è una roba tremenda, o meglio, va letto come se ci si apprestasse a leggere un saggio, o un poema epico, non un romanzo. Per questo a pagina 3 l'ho fatto planare fuori dalla finestra (in senso figurato, ovviamente).
Io invece l'ho sempre considerato più che altro come un almanacco. E nonostante questo ho trovato la storia d'amore tra Luthien e Beren molto più avvincente di quella tra Aragorn e Arwen. Tanto per dirne una.

Poi ho letto un po' di cose sparse di Gaiman, Pratchett e robin hobb. Voi che ve ne intendete, mi direste un po' di romanzi/cicli di romanzi validi a vostro parere? grazie  :)
Ovviamente ciò che ho consigliato a coca vale anche per tutti gli altri. Ma se non li hai letti ancora, la serie della Torre Nera di un certo Stephen King ed Abarat di Clive Barker.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 09, 2010, 01:55:57 pm
tipo? (io mi scoraggio con le saghe che o trovo tutte insieme o non le compro perchè non so se troverò il seguito)
ps a me è piaciuto sia Narnia che Earthsea... le leggerò alla creatura quando cresce...
"L'intrepida tiffany" di Pratchett
"Buona apocalisse a tutti" Pratchett e Gaiman.
In realtà tutti i libri di Pratchett sono a sè stanti volendo vedere solo che si incastrano alla perfezione l'un con l'altro.
E sono tutta roba valida.

Anche i libri di Luk'janenko sono a sè stanti seppure è meglio leggerli in sequenza.

Un ciclo valido per me è quello di Erikson sui Malazan.

Oppure, e signori qui non ammetto repliche, la triologia "Queste Oscure Materie" di Pullman.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: CocaKatie - Dicembre 09, 2010, 04:41:48 pm
A parte questa tua strana definizione di "romanzo" e "fantasy" - cosa credi che siano le centinaia di libri fantasy pubblicati? Una minima percentuale è costituita da racconti, gli altri sono... romanzi fantasy; anche la faccenda delle sfumature psicologiche non mi pare che sia dirimente, di psicologismi è pieno anche il fantasy per ragazzini, vedi Terry Brooks (che rimane l'autore fantasy che ho letto di più... e non me ne vergogno nemmeno, in realtà) -  ma a parte tutto questo, come detto lo spazio per paralre di HP è un altro.

si, il termine romanzo è impreciso, la mia distinzione senza che la sto a spiegare io è questa: http://it.wikipedia.org/wiki/Narrativa_di_genere (http://it.wikipedia.org/wiki/Narrativa_di_genere). Gopio-Ingollo:

Citazione
Il termine "narrativa di genere" è a volte usato come opposto peggiorativo di "narrativa letteraria", che si considera dotata di maggior valore artistico e culturale. Secondo questa posizione, a confronto con la narrativa letteraria, quella di genere sarebbe stereotipata, commerciale, sensazionale, melodrammatica e sentimentale. Per estensione, si suppone che i lettori di narrativa di genere (il pubblico di massa) abbiano gusti letterari più grossolani rispetto ai lettori di narrativa letteraria. La narrativa di genere è quindi essenzialmente vista come letteratura destinata al mercato di massa.

Ma, da un altro punto di vista, la stessa narrativa letteraria non è altro che un'altra categoria o genere. Cioè si può pensare che anch'essa abbia le sue proprie convenzioni, come l'uso di uno stile elevato, poetico o idiosincratico; o che sfidi le aspettative dei lettori riguardo alla trama; o che utilizzi determinate idee teoriche o filosofiche. Qualunque opera che possa essere definita "sperimentale" sarebbe probabilmente inserita nella categoria "letteraria". L'industria editoriale stessa tratta la narrativa letteraria come una categoria tra le altre.

comunque , io dico una cosa e voi me ne fate notare un'altra. uabbè. comunque ho copiato incollato sta definizione wikipediana sapendo che stiamo parlando di letteratura e in letteratura 2+2 non fa 4, ma può fare 5, può fare elicottero, può fare panino al prosciutto (cit.)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Colui che lurka - Dicembre 14, 2010, 03:19:06 pm
Btw, è arrivata Santa Lucia con gli ultimi libri di Luk'janenko.
Credo che passerò le prossime notti insonni :sbav:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Dicembre 14, 2010, 08:25:38 pm

Posso chiedere qualche consiglio? Il fantasy mi interessa, ma sono molto ignorante  :-[ Tempo fa ho provato a leggere 'Il signore degli anelli', ma i nomi mi sembravano quelli delle medicine (scusate) e la trama non mi appassionava granché. Esiste anche un fantasy di altro tipo o sono tutte storie tipo il Bene contro il Male - combattimenti con i draghi - elfi innamorati etc? Eventualmente, avete qualche titolo da suggerirmi?  :)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Dicembre 14, 2010, 08:50:35 pm
Nelle prime pagine del topic sono state postate alcune proposte, sia mie che di altri utenti. E nel 90% dei casi non ci troverai i soliti elfi gay e compagnia.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Dicembre 14, 2010, 09:43:34 pm

Vado a leggere, grazie  :)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Crocs - Gennaio 17, 2011, 10:57:28 am
Rinnovo la richiesta di consigli su possibili letture.
Ho letto quelli che erano stati proposti a inizio pagina, ma o li ho già letti oppure li conosco ma non sono tanto il mio genere (ah ah).

Devo ammettere che, più che amare il genere fantasy tout court, mi piacciono molto i romanzi che inseriscono degli elementi fantasy ma non rientrano nel classico universo elfi-troll-nani-etc etc.
Mi scoraggiano anche un po' le saghe infinite di tredicimila volumi, il ciclo della spada fatata di roghtunmsanu, la trilogia della morte nera del gughindsal, la saga del ritorno del re babifofipn figlio di nsnasjdsak... insomma, ci siamo capiti.
Conosco i classici (Tolkien, Narnia etc), però vorrei leggere qualcosa di diverso ora.

La Troisi la considero alla stregua di una fan writer.
Ho letto gran parte dei libri di Terry Pratchett.  :occhicuore: che è uno dei miei autori preferiti da quando ho letto "il popolo del tappeto" a 11 anni.
Del mio sconfinato lovvìo per Harry Potter ho già parlato nel topic apposito.  :)
Ultimamente mi sono piaciuti i libri di Trudi Canavan.
Ho tentato di leggere "Wunderkind", ma temo che mi abbiano dato un libro in mezzo (dalla copertina e dai riassunti interni non si capisce se sia una saga o cosa) perchè la storia inizia a metà e non si capisce niente.  ???

Non disdegno anche il genere horror-fantasy, ma caspita, ultimamente sembrano tutti cloni di Twilight!
(E già non è che l'originale brillasse per fantasia e originalità...)

Insomma, mi piacerebbe trovare un bel libro fantasy, possibilmente ambientato in un universo non classico del genere, magari legato al mondo reale, e possibilmente non inserito in una saga troppo lunga.
Avete qualcosa da consigliarmi?  :D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: sir_perceval - Gennaio 17, 2011, 11:27:42 am
Ho letto gran parte dei libri di Terry Pratchett.  :occhicuore: che è uno dei miei autori preferiti da quando ho letto "il popolo del tappeto" a 11 anni.

Io a 8, gnè gnè gnè. Il popolo del tappeto rimane uno dei miei libri preferiti di sempre, e Pratchett mi piace tantissimo.

Per lungo tempo non ho letto fantasy a causa di un trauma da Tolkien degno di Mistery Diagnosis. Tolkien, sul serio, è pallosissimo.

Consiglio "Queste oscure materie". Una trilogia illuminante, scritta benissimo e che affronta un tema importantissimo da una prospettiva per niente di destra, se proprio vogliamo rimanere in questa dicotomia un po' sterile.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Crocs - Gennaio 17, 2011, 11:33:29 am
Ah sì ho letto il primo (la bussola d'oro)! Non era male, dovrei recuperare gli altri.

Mah ad essere sincera la questione politica non mi tange più di tanto (i racconti male vs bene sono talmente archetipici -esiste questa parola?- che ognuno ci può leggere un po' quello che gli pare).

Ti dirò, il Signore degli Anelli a me era abbastanza piaciuto (superata la parte iniziale con Tom Bombadil e compagnia bella che nel film hanno saggiamente tagliato), però della storia mi piaceva l'azione e l'intrigo e non le ballate elfiche per cui si struggono i veri tolkeniani.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: lucaluca - Aprile 20, 2011, 06:53:43 pm
boh  le ballate elfiche le ho sempre saltate di brutto eppure viva tolkien!

non ho mai letto nulla del genere, anche se non credo che tolkien volesse scrivere fantasy, minimamente al livello di tolkien, anche se spesso non ho nemmeno iniziato schifato dalle copertine "fungose"
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 15, 2011, 11:14:09 pm
Recupero questo vecchio topic su un argomento che mi interessa assai.

Premetto che mi fa cagare sia il fantasy per bambini in stile bene/male, sia quello eroico e cafone alla Manowar. Trovo Terry Brooks poco più che un abile falsario, e la Troisi la manderei al rogo, lei e la sua Mary Sue sessualmente insoddisfatta (a me la Troisi sta sul cazzo anche come personaggio pubblico, ma vabbè). Peccato che non si possa vantare un autore italiano di valore in un genere letterario nel quale potremmo esprimerci a ottimi livelli.

Sto leggendo Earthsea di Ursula Kroeber LeGuin e lo trovo davvero validissimo, va ben oltre i confini del suo genere (somiglia un po' all'Ende "minore", quello dei racconti e de "Lo specchio nello specchio").

Mi sento di consigliare a tutti gli appassionati i libri di Robin Hobb, a mio parere la migliore autrice fantasy contemporanea. La saga dell'Assassino, quella del Figlio Soldato e quella (ancora in corso) delle Giungle della Pioggia raccontano storie notevoli, innovando parecchio l'immaginario fantasy "classico" e proponendo personaggi finalmente originali e degni di essere ricordati. E' un'ottima produzione di narrativa popolare.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Cheeza - Novembre 15, 2011, 11:23:12 pm
la storia infnita di ende è stato il mio primissimo libro sul genere fantasy, avrò avuto forse 10 anni e da lì è partita la mia passione.
di brooks posso dire che la spada, le pietre e la canzone avevano un certo legame e una robusta logica nella storia. tutto quello che è venuto dopo è porcheria pura.
earthsea l'ho letto anche io e lo ritengo un prodotto pregevole.
sulla troisi non mi esprimo più di tanto: ho buttato un occhio ad una delle sue opere e da quella le ho cassate tutte in blocco sulla fiducia del mio buongusto, senza nemmeno bisogno di leggere recensioni pro/contro.
mi piace molto david eddings, una scrittura piuttosto leggera e piacevole, nessuna pretesa di voler scrivere il romanzo fantasy "definitivo".
martin ormai lo seguo per noia, non amo lasciare le serie a metà e sono comuqnue curiosa di vedere dove vuole arrivare, anche se di questo passo finirò con il leggere una pagina sì e 10 no per arrivare alla fine dei suoi tomi.
 
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Novembre 16, 2011, 12:30:06 am
Recupero questo vecchio topic su un argomento che mi interessa assai.

Premetto che mi fa cagare sia il fantasy per bambini in stile bene/male, sia quello eroico e cafone alla Manowar. Trovo Terry Brooks poco più che un abile falsario, e la Troisi la manderei al rogo, lei e la sua Mary Sue sessualmente insoddisfatta (a me la Troisi sta sul cazzo anche come personaggio pubblico, ma vabbè). Peccato che non si possa vantare un autore italiano di valore in un genere letterario nel quale potremmo esprimerci a ottimi livelli.

Sto leggendo Earthsea di Ursula Kroeber LeGuin e lo trovo davvero validissimo, va ben oltre i confini del suo genere (somiglia un po' all'Ende "minore", quello dei racconti e de "Lo specchio nello specchio").

Mi sento di consigliare a tutti gli appassionati i libri di Robin Hobb, a mio parere la migliore autrice fantasy contemporanea. La saga dell'Assassino, quella del Figlio Soldato e quella (ancora in corso) delle Giungle della Pioggia raccontano storie notevoli, innovando parecchio l'immaginario fantasy "classico" e proponendo personaggi finalmente originali e degni di essere ricordati. E' un'ottima produzione di narrativa popolare.
Quotissimo! Earthsea (considerando complessivamente tutti e cinque i libri) è probabilmente il mio libro preferito in assoluto, lo rileggo almeno una volta ogni due anni e ogni volta trovo spunti nuovi, visto che è un viaggione assurdo filosofico sull'accettazione della propria umanità e della morte. E a dodici anni ero perdutamente innamorata di Ged del primo libro (povera, povera povera Tenar, quanta pazienza!).
A questo punto, visto che i nostri gusti collimano, seguirò i tuoi consigli e mi accaparrerò queste saghe.
La Troisi deve morire malissimo!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Novembre 16, 2011, 12:10:01 pm
quoto Ursula LeGuin è un genio, anche se io sono più portata verso i suoi libri di fantascienza che i fantasy
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Novembre 16, 2011, 05:43:43 pm
Adorato Earthsea. Sono d'accordissimo.
Terry Brooks mi dà l'orticaria, dopo "La spada" e qualcos'altro di Shannara mi sono caduti i maroni. Falsario e ricalcatore, sì, e nemmeno tanto abile. Inarrivabile l'altro Terry, Pratchett, tra gli scrittori più divertenti e surreali che abbia mai letto.
La Troisi mi imbarazza, ho letto le Cronache del Mondo Emerso e ho ODIATO la sua protagonista incoerente, antipatica, fighetta e irrealistica. E i suoi cattivi peggio che da operetta.
Non mi è invece piaciuto ciò che ho iniziato di Robin Hobb, non è proprio il mio genere. So che è una critica sterile, ma non mi ha trasmesso nulla, e ho mollato dopo il primo libro.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 16, 2011, 08:41:23 pm
La Hobb piace o non piace. A me piace moltissimo, ma capisco che l'avvio dell'Assassino, piuttosto anticonvenzionale, possa creare problemi. Io ho comprato oggi stesso il terzo della Trilogia del Figlio Soldato, e me lo papperò in serata sotto le coperte, come un ragazzino.

La Troisi è veramente una povera cogliona, lo dico perchè la conosco di persona. Tipico essere passivo-aggressivo che alle medie non è stato picchiato abbastanza.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Novembre 17, 2011, 10:11:14 am
dai io non posso credere che la Troisi abbia scritto le sue saghe pensando davvero che fossero roba bella, ho sempre pensato l'avesse creata dopo avere letto un libro di marketing
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Novembre 17, 2011, 10:15:55 am
Tolkien rientra nel fantasy?!

Perché son le uniche cose, e nemmeno tutte, che avrei letto, nel caso, del genere.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: lucaluca - Novembre 17, 2011, 10:16:36 am
no
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Novembre 17, 2011, 10:23:52 am
Mi hai tolto un peso.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Lumi - Novembre 17, 2011, 12:28:19 pm
Tolkien rientra nel fantasy?!

Tolkien lo definirei epico.
Non capisco perché qui rimanga così indigesto a molti...  ;)

Le ultime due opere fantasy o presunte tali che ho adorato con tutta me stessa, sono
Neverwhere di Neil Gaiman
e
Jonathan Strange&Mister Norrell di Susanna Clarke.

Chi è che aveva parlato di incursioni fantastiche in un contesto realistico? Questi due romanzi farebbero a caso suo.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Novembre 17, 2011, 12:32:31 pm
Neverwhere è delizioso, l'ho trovato molto triste e dolce.
Invece la Clarke è uno dei due casi di libri che non sono riuscita a finire, cosa di cui mi vergogno moltissimo (l'altro è Guerra e Pace). Mi rendevo conto che era bello, che aveva il potenziale per piacermi, ma mi è risultato mortalmente indigesto. Questo sei anni fa, forse dovrei riprenderlo ora.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Novembre 17, 2011, 12:37:12 pm
A me il Tolkien letto è piaciuto, specialmente La Compagnia dell'Anello e Lo Hobbit.

In altra sede si era sviscerato lo sviscerabile sulle influenze del nostro.

Sta di fatto che, rimanendo io al di qua del confronto polemico proprio dei tecnici della letteratura, dei tecnici della filosofia nonché dei teologi, non ho nulla contro Tolkien.

Sono vergine di Fantasy, quindi. Sto sereno, comunque.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Lumi - Novembre 17, 2011, 12:55:00 pm
Neverwhere è delizioso, l'ho trovato molto triste e dolce.
Invece la Clarke è uno dei due casi di libri che non sono riuscita a finire, cosa di cui mi vergogno moltissimo.

E FAI BENE! ;)
Pensa che io me lo rileggo più o meno una volta all'anno (non intenzionalmente, mi capita).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Novembre 17, 2011, 01:38:01 pm
Neverwhere è delizioso, l'ho trovato molto triste e dolce.
Invece la Clarke è uno dei due casi di libri che non sono riuscita a finire, cosa di cui mi vergogno moltissimo (l'altro è Guerra e Pace). Mi rendevo conto che era bello, che aveva il potenziale per piacermi, ma mi è risultato mortalmente indigesto. Questo sei anni fa, forse dovrei riprenderlo ora.
Le prime cento pagine di Jonathan Strange & Mr. Norrell sono una palla mortale, ma acquistano tutto un altro senso subito dopo. Vai avanti! Lo amerai come pochi libri al mondo! Te lo dico per esperienza personale e anche per esperienza di mio padre (al quale ho passato il suddetto libro forzandolo a superare la prima parte).
Tolkien è fantasy, ma è fuori scala, non può essere valutato. Per me è un po' come l'Omero del genere.
La Troisi invece è evidentemente una povera a lei, non ha assolutamente capacità scrittorie, inventiva, né senso del marketing. Le cose che scrive sono harmony pudichi (la famosa scena di sesso tra Nihal e Sennar! Che estrema tristezza), ma sono certa che lei pensi che siano bellissimi. Twilight è scritto meglio e ha più senso del marketing.
Lumi, io e te siamo la stessa persona.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 17, 2011, 02:44:36 pm
Ma poi, chi diavolo ci crede alla storia della tizia sconosciuta che scrive il suo bravo romanzetto e lo manda senza troppe speranze ai tipi della MONDADORI, che colpiti dalla sua eccelsa dote letteraria le pubblicano subito il lavoro?

E Nihal è semplicemente la proiezione di quello che l'autrice non è. Una Mary Sue fatta e finita.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: sir_perceval - Novembre 17, 2011, 04:36:32 pm
Ma poi, chi diavolo ci crede alla storia della tizia sconosciuta che scrive il suo bravo romanzetto e lo manda senza troppe speranze ai tipi della MONDADORI, che colpiti dalla sua eccelsa dote letteraria le pubblicano subito il lavoro?

E Nihal è semplicemente la proiezione di quello che l'autrice non è. Una Mary Sue fatta e finita.

Nessuno. La Mondadori stampa solo autori già pubblicati, o amici o giustinbiber.
Lo sapevate vero che giustin biber, quando faceva i video "amatoriali" su youtube, in realtà era già sotto contratto discografico? I produttori hanno guardato visualizzazioni, commenti e gradimento, e si sono accorti che la favola del ragazzino che ha un sogno e viene supportato dagli utenti youtube e quindi viene messo sotto contratto funziona parecchio.

Io sotto la Troisi sento puzza di giustinbiber.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Novembre 17, 2011, 04:38:58 pm
ma infatti lei è culo e camicia con Sandro Panzieri, editor mondadori, il quale ha anche fatto pubblicare Ti voglio vivere, malvaspernacchiato già da Betty
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Novembre 17, 2011, 04:48:27 pm
Lei, a pixel, a scanso, mi sta sulle balle.


Ti voglio vivere?!

a) ergo voglio essere (in)te ergo con ciò (condividere)sopprimere la tua identità per insediare nel tuo involucro (in coabitazione o sostitutivamente)la mia, magari mollandoti (con sfratto) in un (mono) baccellone avariato?!

b) car* sei uno spazio, una sensazione. Non sei una persona. Quindi applico il punto a).

Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 17, 2011, 09:44:23 pm
Ecco. E che una così sia la "più famosa scrittrice italiana fantasy" fa veramente ribrezzo, considerando che persino Manfredi riesce a scrivere meglio.

In merito alla Troisi, se volete farvi qualche bella risata con ottime recensioni è assai illuminante questa:

http://fantasy.gamberi.org/2008/01/16/recensioni-romanzo-nihal-della-terra-del-vento/

Senza voler ricordare questo mirabolante caso, nel quale la Trosi pare non avere colpa (ma guardate la spocchia: "i miei personaggi meritavano di meglio". Ma vaffanculo):

http://www.steamfantasy.it/blog/2009/07/24/le-cronache-del-plagio-emerso/

Ottima anche questa: http://blog.snake-eater.net/2009/08/01/ma-il-mondo-emerso-se-ne-frega-o-anche-durante-il-compito-in-classe-la-maestra-dice-a-pierino-pierino-non-puoi-copiare-da-giannalbertoe-pierino-ma-maestra-lo-sto-omaggiando/

In termini più generali, è notevole poi la sequenza di giustificazioni cagate dai fan della suddetta, soprattutto quelli che accusano i detrattori di essere solo invidiosi del fatto che la loro beniamina "ce l'ha fatta". A far che? A seminare merda, come se il mercato editoriale non ne avesse a sufficienza?
Mi spiace che la letteratura fantastica in italia debba essere incarnata da un soggetto così insulso.

Piuttosto. Vi è mai capitato di leggere anche le opere "minori" di Lewis? Sono MOLTO più interessanti di quel bollito misto di Narnia.
Tempo fa postai sul mio blog una recensione di Perelandra: http://forthcoming-winter.blogspot.com/2010/10/de-gustibus-03-clive-staples-lewis.html
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Cheeza - Novembre 17, 2011, 11:40:58 pm
"ce l'ha fatta". A far che?
a tirarsi su un po' di soldini ( con una laurea e un dottorato in astronomia vorrei proprio sapere di cosa camperà nel nostro paese...)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Novembre 17, 2011, 11:45:42 pm
In verità io vi dico che c'è di peggio.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Cheeza - Novembre 17, 2011, 11:48:38 pm
ovvio che c'è di peggio, ma questa la spacciano pure per la "più famosa scrittrice italiana fantasy". e vi assicuro che ho letto fanfiction scritte molto ma molto meglio di quello che mi è capitato di leggere della troisi.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Novembre 18, 2011, 12:02:51 am
http://forthcoming-winter.blogspot.com/2010/10/de-gustibus-03-clive-staples-lewis.html
Genio!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 18, 2011, 12:19:28 am
Veramente è una loro citazione:

http://www.youtube.com/watch?v=_-v0azJ8LZ8&feature=related

Magari lo avessi inventato io.

Se invece hai colto autonomanente la citazione voglio amarti.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Novembre 18, 2011, 02:15:26 am
Azz, mi sono così sbiellata il cervello con Martin che pensavo fosse una citazione di "winter is coming". Io l'avrei fatto, ecco. Dopotutto, avulso da un qualsiasi contesto, significa "L'inverno che avanza", "L'inverno prossimo venturo", ecc.
[Mi sta venendo il sospetto di stare diventando come il mio pg di Vampires: una ex dottoranda in lingue impazzita perché le si sono mischiate le lingue in testa, ritrovando un minimo di ragione da Malkavian]
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Novembre 18, 2011, 12:51:40 pm
"ce l'ha fatta". A far che?
a tirarsi su un po' di soldini ( con una laurea e un dottorato in astronomia vorrei proprio sapere di cosa camperà nel nostro paese...)
Se la sua motivazione fosse davvero questa si merita ulteriormente il mio disprezzo. Ha scelto la via facile in maniera becera, sarà anche stata furba ma mi fa rabbia.

[Lumi, anche io di recente ho dei momenti propri della mia vampirella di Dark Age: cerco coccole, approvazione e... vabbe', l'appassionarmi a cose disgustose ce l'ho di base XD Adoro la mia lesbo suorina cappadociana!]
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 18, 2011, 05:20:41 pm
@ - bzv - Non ti nego che si tratta di una citazione sovrapposta tra le due (l'ho aperto nel periodo della mia prima lettura di Martin), ma prevalentemente l'idea era quella di omaggiare il concept "Ode to my forthcoming winter" degli Autumn Tears, che vi consiglio caldamente e che trovate qui: http://www.grammy.ru/music/mcatalog.php?act=list&singer=Autumn+Tears&lang=eng (mp3 legali... sapevate che in Russia le leggi sul copyright sono un BEL po' più elastiche?)

Oggi, mentre aspettavo al parco di riprendere il lavoro, mi sono finito il primo libro di Earthsea della Le Guin. Davvero bello, una di quelle cose che, prescindere dalle qualità stilistiche comunque pregevoli e apprezzabili anche in età adulta, farei leggere a forza a tutti i giovani. Sono molto curioso di procedere con il resto.
E' bene diffondere in giro la buona narrativa fantastica: serve ad arginare la "cattiva", e a sdoganare questo filone presso il più vasto campo della letteratura popolare.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Novembre 18, 2011, 11:59:17 pm
Il resto è ancora meglio! Se non ti dà tanto fastidio che cambi il POV character, ovviamente. Io appena iniziai Le Tombe di Atuan rimasi spiazzata per un bel po' di capitoli, poi ho capito il meccanismo.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Novembre 20, 2011, 02:43:20 pm
ma infatti lei è culo e camicia con Sandro Panzieri, editor mondadori, il quale ha anche fatto pubblicare Ti voglio vivere, malvaspernacchiato già da Betty

Dazieri  ;) Peraltro autore di alcuni gialli non eccelsi ma gradevoli, peccato per 'sta valorizzazione della Troisi.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Novembre 22, 2011, 11:17:24 pm
ops! ero convinta fosse Panzieri, grazie Adri!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Gennaio 17, 2012, 10:31:06 pm
Lode a bzw, che oltre ad avermi consigliato le fantastiche Newfeel di Decathlon (che ormai metto anche a letto), mi ha fatto comperare il ciclo di Earthsea.
Finito ieri notte (meglio dire stamattina), in un solo colpo, come facevo da adolescente. Leggetelo, gente.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Cheeza - Gennaio 17, 2012, 11:09:57 pm
Leggetelo, gente.
già fatto un paio di anni fa :)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Gennaio 18, 2012, 12:22:26 am
Lode a bzw, che oltre ad avermi consigliato le fantastiche Newfeel di Decathlon (che ormai metto anche a letto), mi ha fatto comperare il ciclo di Earthsea.
Finito ieri notte (meglio dire stamattina), in un solo colpo, come facevo da adolescente. Leggetelo, gente.
Sono il tuo guro! Almeno questa giornata merdosissima si conclude con una buona notizia.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Gennaio 19, 2012, 11:01:48 pm
Lode a bzw, che oltre ad avermi consigliato le fantastiche Newfeel di Decathlon (che ormai metto anche a letto), mi ha fatto comperare il ciclo di Earthsea.
Finito ieri notte (meglio dire stamattina), in un solo colpo, come facevo da adolescente. Leggetelo, gente.

Ho letto in questi giorni A Wizard of Earthsea, per me che non sono particolarmente amante del fantasy è stata una bella scoperta  :)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Gennaio 19, 2012, 11:05:08 pm
Su, fate una colletta e regalate a bzw un bel kindle per ringraziarla.
Certo che siete proprio dei niubbi ad aver scoperto la Le Guin così tardi.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Gennaio 19, 2012, 11:48:12 pm
Su, fate una colletta e regalate a bzw un bel kindle per ringraziarla.
Certo che siete proprio dei niubbi ad aver scoperto la Le Guin così tardi.
Bravi, che tra un mese è il mio compl... Ah, no, ho deciso che quest'anno gli anni non li compio.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Gennaio 19, 2012, 11:51:33 pm
Tanto finisce il mondo, che ti frega, festeggialo lo stesso.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Demart81 - Gennaio 19, 2012, 11:59:10 pm
Su, fate una colletta e regalate a bzw un bel kindle per ringraziarla.
Certo che siete proprio dei niubbi ad aver scoperto la Le Guin così tardi.
Bravi, che tra un mese è il mio compl... Ah, no, ho deciso che quest'anno gli anni non li compio.
Crisi della trentina? Dai, poi ti ci abitui.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Gennaio 20, 2012, 12:03:35 am
Karmuccio, mica colpa mia se la saga intera versione librone econmico l'hanno fatta uscire mo'.

E poi avevo da leggere la Hobb.

Comunque brava bzw.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 20, 2012, 12:42:52 am
Ok ok ora ci siamo. Però nello schifo generale spezzo una lancia a favore della Troisi. E non perchè tra gli scrittori fantasy in generale sia memorabile, anzi... Però lo è se paragonata ai suoi odierni colleghi italioti che infestano il mercato mainstream della letteratura fantasy. Cioè, io ho avuto l'ardire di leggere la Strazzulla e Paolini. E la Troisi in confronto a questi due era Tolkien. A scomodare quelli che mi sono piaciuti in particolar modo nemmeno ci penso. Quindi Gaiman (che scrive urban fantasy) Pratchett, Martin, tanto per dire qualche nome, possono stare tranquilli.

:O

io non ho letto gli altri che citi tu ma se quella merdata della troisi risulta roba cvalida io non oso pensare che cosa sia il resto.

beato l'orbo in terra di ciechi, eh.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Gennaio 20, 2012, 01:21:10 pm
Su, fate una colletta e regalate a bzw un bel kindle per ringraziarla.
Certo che siete proprio dei niubbi ad aver scoperto la Le Guin così tardi.
Bravi, che tra un mese è il mio compl... Ah, no, ho deciso che quest'anno gli anni non li compio.
Crisi della trentina? Dai, poi ti ci abitui.
Ho deciso di rimanere a 25 anni per i prossimi dieci anni. Poi passerò ai 30.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Teresa - Gennaio 20, 2012, 01:42:29 pm
Ok ok ora ci siamo. Però nello schifo generale spezzo una lancia a favore della Troisi. E non perchè tra gli scrittori fantasy in generale sia memorabile, anzi... Però lo è se paragonata ai suoi odierni colleghi italioti che infestano il mercato mainstream della letteratura fantasy. Cioè, io ho avuto l'ardire di leggere la Strazzulla e Paolini. E la Troisi in confronto a questi due era Tolkien. A scomodare quelli che mi sono piaciuti in particolar modo nemmeno ci penso. Quindi Gaiman (che scrive urban fantasy) Pratchett, Martin, tanto per dire qualche nome, possono stare tranquilli.

:O

io non ho letto gli altri che citi tu ma se quella merdata della troisi risulta roba cvalida io non oso pensare che cosa sia il resto.

beato l'orbo in terra di ciechi, eh.

Ricordate Gamberetta, colei che ha fatto per la Troisi ciò che Betty ha fatto per tuailait?
Ecco la sua recensione della Strazzulla (http://fantasy.gamberi.org/2008/07/03/il-crepuscolo-del-fantasy/) dove si mostra d'accordo con Karma:

Citazione
Potrei fare copia/incolla dalla recensione di Nihal della Terra del Vento, e, cambiando le citazioni, potrei lasciare il testo identico. Con questo non voglio dire che Gli Eroi del Crepuscolo sia al livello dell’esordio della Troisi, voglio dire che è peggio.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Gennaio 20, 2012, 02:00:13 pm
mi dispiace che gamberetta parli sono di fantasy, una sana distruzione sistematica di libri di narrativa strombazzatissimi sarebbe un toccasana per il mondo editoriale italiano
Ah bè, d'altronde da una che dice queste cose posso solo aspettarmi vagonate di scemenze e libri pessimi
Citazione
chi scrive scrive per sé, scrive perché gli piace scrivere, perché scrivere non è una cosa che s’impara, è una cosa che ti viene, è come uno starnuto, è come una risata, ti esce, è lì, devi pigliare una penna e scrivere.

Certo è la musa che scrive per te e ti suggerisce la perfetta sintassi  ::)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Demart81 - Gennaio 20, 2012, 02:02:10 pm
http://charmantemortes.livejournal.com/ Questa pure era brava, peccato che non scrive più.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Gennaio 20, 2012, 02:13:13 pm
bè è ovvio che gamberetta è ultra ferrata in materia, non è una semplice appassionata, è un "tecnico".
Io ad esempio non potrei mai scrivere un romanzo cyberpunk o un giallo: del primo genere ho letto solo fumetti, del secondo Il Silenzio degli Innocenti. Non saprei proprio come imbastire la storia, mi manca il materiale! Figuriamoci farci la critica
Ma penso che il motivo per la letteratura di genere in Italia faccia schifo senza appello è perché è da noi considerata letteraturaccia, roba per nerd, insomma non sono libri. Perché IL LIBRO qui deve essere serio & impegnato, se poi parla di operai cassaintegrati è meglio.

Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Gennaio 20, 2012, 07:02:02 pm
mi dispiace che gamberetta parli sono di fantasy, una sana distruzione sistematica di libri di narrativa strombazzatissimi sarebbe un toccasana per il mondo editoriale italiano
Ah bè, d'altronde da una che dice queste cose posso solo aspettarmi vagonate di scemenze e libri pessimi
Citazione
chi scrive scrive per sé, scrive perché gli piace scrivere, perché scrivere non è una cosa che s’impara, è una cosa che ti viene, è come uno starnuto, è come una risata, ti esce, è lì, devi pigliare una penna e scrivere.

Certo è la musa che scrive per te e ti suggerisce la perfetta sintassi  ::)

A leggere certe cose direi che è più come un attacco di dissenteria.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Gennaio 20, 2012, 08:44:26 pm
Beh, quella uscita sulla scrittura che è come uno starnuto è già leggenda da un pezzo. Gli Eroi del Crepuscolo è ignobile, e gli elfi sono DAVVERO gay!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: hallymay - Gennaio 20, 2012, 09:42:14 pm
si mamma mia le parti con i bagni tra soffici schiume l'ho letta nel post: mamma mia quanto male stanno facendo al mondo le yaoiminchia
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: DDRD(evotchka) - Gennaio 20, 2012, 10:19:26 pm
si mamma mia le parti con i bagni tra soffici schiume l'ho letta nel post: mamma mia quanto male stanno facendo al mondo le yaoiminchia
secondo me è l'unica interessante
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: bzw. - Gennaio 21, 2012, 01:32:20 pm
Sia lei che il Duca lavorano come editors. E sono dunque "spacializzati" in un certo tipo di narrativa. Cosa buona e giusta, peraltro, visto che l'editing italiano fa cagare proprio per il fatto di essere molto poco settoriale.
Sarebbe il lavoro dei miei sogni fare la editor, peccato che ogni volta dovrei spiegare a cerebrolesi convinti di essere scrittori che IO so scrivere dopo vent'anni di studio critico, tecnico, linguistico e pratico, oltre ad aver letto millemila libri di tutti i generi, LORO no e dovrebbero cominciare a studiare.
Comunque Gamberetta è bravissima, oltre che geniale.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Gennaio 21, 2012, 01:47:02 pm
Per quanto, ad essere sinceri, la sua pars destruens sia nettamente più accentuata della construens. E non amo moltissimo la "lobby" venerante che le si è creata attorno. Alcune critiche che ha ricevuto a mio parere sono corrette, specialmente quelle relative alla sua rigidità stilistica, che la spinge a cassare praticamente tutto quello che non rientra nelle sue "leggi" per una "buona" letteratura di genere.
E il fatto che il suo manga preferito sia Video Girl Ai non depone a favore del suo buon gusto, visto che si tratta di un'opera che, analizzata secondo i SUOI canoni, sarebbe da bocciare in toto.

Ha molto di positivo, quando scende sul piano pratico: nel mostrare le contraddizioni logiche della peggiore produzione italiana, e nel separare nettamente la "pubblicazione" dalla "buona scrittura".
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Marzo 27, 2012, 01:39:20 am
Anziché nel topic sui videogiochi o in ho visto ho letto dello strigo di carta (racconti e romanzi di Sapkowski) potrei parlare qua.

Ho finito di leggere i due volumi di racconti e ho letto qualche pagina del primo romanzo; come ho scritto il mio timore è che diventi un fantasy troppo tradizionale... con un po' più di ironia, di sesso e di scurrilità ma tutto sommato convenzionale.

Erano parecchi anni che non leggevo fantasy e tutto sommato non credo di aver buttato i soldi... spero però che non si cada troppo negli stereotipi.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Aprile 14, 2012, 11:53:41 am
Citazione da: Yarpen Zigrin
Se qualcuno ti dimostrerà compassione, simpatia e dedizione, se ti colpirà per l'integrità del suo carattere, apprezzalo, ma non scambiarlo per... qualcos'altro.

Il vecchio Yarpen ha la saggia saggezza (lucaluca è un po' un nano, per carattere, specie considerati i nani di Sapkowski) ma per la povera Triss è troppo tardi, la piccola Ciri invece forse farà buon uso di questa lezione del capo carovaniere.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: lucaluca - Aprile 14, 2012, 12:50:16 pm
nano ci sarai tu! bifolco!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Kro - Aprile 14, 2012, 01:26:09 pm
nano ci sarai tu! bifolco!

(disse lo gnomo...)
:asd:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: lucaluca - Aprile 14, 2012, 01:56:06 pm
è arrivato il coboldo
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Kro - Aprile 14, 2012, 01:58:51 pm
sono più simpatici i goblin :D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: lucaluca - Aprile 14, 2012, 01:59:57 pm
appunto
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Aprile 15, 2012, 02:14:50 am
Coboldi e goblin nel mondo dello strigo non ci sono.

Gnomi sì, ma sono più fighi i nani.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: lucaluca - Aprile 15, 2012, 01:40:52 pm
i bifolcoboldi ci sono?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Aprile 16, 2012, 12:20:07 am
C'è il bacelliere di scienze naturali a Oxenfurt che dice che certi mostri non esistono anche quando se li trova davanti...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 09, 2012, 07:07:29 pm
Anne, piccola mia.

Io ERO magic.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: anne boleyn - Luglio 09, 2012, 09:57:07 pm
sto parlando con urza da mesi e non lo sapevo?XD
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 09, 2012, 10:34:59 pm
No, con una delle sue molteplici invenzioni meccaniche.
Bei tempi, quelli di Urza.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Luglio 09, 2012, 11:17:44 pm

Dì, ma alcune delle immagini di eteree fanciulle che hai postato erano prese da carte di Magic?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 09, 2012, 11:19:50 pm
Poche (quelle di Rebecca Guay, forse).
Il resto le ho prese dalla mia vastissima collezione di eteree fanciulle.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Luglio 09, 2012, 11:25:48 pm

Qualcuna comunque sì.. mi pareva di notare qualcosa di familiare (non ho mai giocato a Magic, ma per anni ho frequentato delle persone che lo facevano).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: anne boleyn - Luglio 10, 2012, 02:15:31 pm
No, con una delle sue molteplici invenzioni meccaniche.
Bei tempi, quelli di Urza.

poi arrivò invasione, non che mercadia fosse chissà cosa, ma sempre meglio ;D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 10, 2012, 06:08:53 pm
Dopo Saga di Urza, il nulla.
Ma non come qualità di carte. Come atmosfera. Riguardati le illustrazioni di Autum Willow, Locanda di An-Havva, Pavel Maliki, Pirati della Barriera, Soraya la Falconiera, Freyalise Charm... poi dimmi cosa si sono persi i ragazzini di adesso.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Luglio 10, 2012, 06:24:25 pm
Soraya la Falconiera, Sorchella degli Avvoltoi
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: anne boleyn - Luglio 10, 2012, 06:32:22 pm
Dopo Saga di Urza, il nulla.
Ma non come qualità di carte. Come atmosfera. Riguardati le illustrazioni di Autum Willow, Locanda di An-Havva, Pavel Maliki, Pirati della Barriera, Soraya la Falconiera, Freyalise Charm... poi dimmi cosa si sono persi i ragazzini di adesso.

(http://mtgdb.net/_dbimg/IV/033.jpg)

con saga di urza intendi tutte e tre le espansioni vero?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 10, 2012, 06:35:10 pm
OT.

Anche perché nella mia vita Magic c'è stato pochissimo e di certo non tornerà.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 10, 2012, 06:51:42 pm
Dopo Saga di Urza, il nulla.
Ma non come qualità di carte. Come atmosfera. Riguardati le illustrazioni di Autum Willow, Locanda di An-Havva, Pavel Maliki, Pirati della Barriera, Soraya la Falconiera, Freyalise Charm... poi dimmi cosa si sono persi i ragazzini di adesso.

(http://mtgdb.net/_dbimg/IV/033.jpg)

con saga di urza intendi tutte e tre le espansioni vero?

Schifo Reya.

In realtà solo Saga, le altre più che buone ma non allo stesso livello.
E comunque a me interessava l'atmosfera. Con serie come Homelands, The Dark e Ice Age, essa si tagliava a fette, si respirava proprio. Ho ritrovato tracce pesanti di quell'immaginario in The Witcher (ed è uno dei motivi per cui lo amo).

Comunque potremmo chiedere a Betty di splittare
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: anne boleyn - Luglio 10, 2012, 07:13:27 pm
ce lo abbiamo un topic sui giochi di carte collezionabili ad alto tasso nerd?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: NuovaCarne - Luglio 10, 2012, 07:15:17 pm
ce lo abbiamo un topic sui giochi di carte collezionabili ad alto tasso nerd?
a me sembra di ricordare che c'è, ma non ricordo il titolo  :sisisi:
o forse mi confondo con quello dei giochi di ruolo?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 10, 2012, 07:57:42 pm
Mandiamolo a Fantasy
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Karma Houdini - Luglio 10, 2012, 10:24:37 pm
Dopo Saga di Urza, il nulla.
Ma non come qualità di carte. Come atmosfera. Riguardati le illustrazioni di Autum Willow, Locanda di An-Havva, Pavel Maliki, Pirati della Barriera, Soraya la Falconiera, Freyalise Charm... poi dimmi cosa si sono persi i ragazzini di adesso.

Come sei new age, il meglio delle homelands era Baron Sengir!
Comunque quell'espansione avrà avuto anche le sue porche atmosfere, ma da punto di vista strettamente ludico faceva cahà a lunga gittata.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 10, 2012, 10:37:09 pm
Claro. Pure Legends era ignobile, e aveva le atmosfere migliori.
E un chissenefotte non ce lo mettiamo?

Comunque alcune carte di Homelands furono giocate: Serrated Arrows, Merchant Scroll, Sea Sprite, Memory Lapse, Dwarven Trader.
E Rebecca Guay disegnò un fumetto STUPENDO dedicato a Homelands, una roba che spaccava le sequoie con il pensiero. Storia ai limiti del risibile, ma grafica degna del museo del Louvre.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 30, 2012, 10:32:26 am
Sto leggendo I reietti dell'altro pianeta (quelli di anarres) di Ursula Le Guin. Sono alle prime cento pagine, e ammetto che mi ci è voluto un po' per superare il primo capitolo perché lo trovavo un po' lento e complicato. Adesso scivola un po' meglio, ed è interessante leggere questa teorizzazione di una società priva del concetto di proprietà e profitto.
Qualcuno l'ha letto?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Settembre 30, 2012, 10:37:11 am
io no, la Le Guin è nella mia "to read list"  :)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Settembre 30, 2012, 10:38:46 am
io no, la Le Guin è nella mia "to read list"  :)

finito quello (se mi piace) ho già pronto il megalibrone su Earthsea, recentissimo ultimo arrivato in casa PG
ricordo che più persone nel forum ne parlarono benissimo
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 13, 2012, 03:23:06 am
Brava Lady Piantagrassa, spero che abbia già cominciato la lettura.

Io oggi ho dato fondo alle mie scarse finanze e mi sono comperato l'ultimo di Martin in economica (finalmente uscito, cazzo) e l'ultimo della mia amatissima Robin Hobb, "La città dei draghi", terza parte della sua saga più bella e interessante.
Una consolazione narrativa a un periodo di cacca pura.

Invece dalla "biblioteca" ho "preso in prestito" per l'ereader il pippone di Robert Jordan de La Spada nel Tempo, che è veramente robaccia infima prevedibilissima e piena di stereotipi che sarebbero stati vecchi già negli anni '70, però si fa leggere volentieri quando hai bisogno di pura spazzatura disintossicante.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Novembre 13, 2012, 08:45:37 am
io della Hobbes ho letto solo i primi due dell' assassino, non ho affrontato il terzo perché mi è stato detto essere una delusione.

qualcuno ha mai letto gene wolfe?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Novembre 13, 2012, 09:00:22 am
Brava Lady Piantagrassa, spero che abbia già cominciato la lettura.

Sono già al quinti libro. Bello, mi sta piacendo molto.
Forse per ora il mio preferito è il quarto.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 13, 2012, 11:51:37 am
io della Hobbes ho letto solo i primi due dell' assassino, non ho affrontato il terzo perché mi è stato detto essere una delusione.


Balle.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Novembre 13, 2012, 11:58:14 am
mi piacciono le risposte circostanziate  ;D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 14, 2012, 11:42:23 pm
Il nuovo della Hobbes è, come di consueto, bellissimo e mi rode troppo il culo che corra via così rapidamente.
Peraltro ci sono dentro almeno un paio di storie d'amore come non ne ho mai viste nel "fantasy", veramente stupendo.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Adriana - Novembre 15, 2012, 12:21:28 am

(Theo: http://www.bookdepository.co.uk/Steampunk-Bible/9780810989580   :ghismundicon:)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Novembre 15, 2012, 11:14:33 am
:vojo:

Lo conosco, lo conosco... una di quelle tipiche cose che se avessi soldi da spendere comprerei a mani basse...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Novembre 15, 2012, 11:24:26 am
:vojo:

Lo conosco, lo conosco... una di quelle tipiche cose che se avessi soldi da spendere comprerei a mani basse...

io stavo per comprarlo a Londra poi mi sono buttato su una raccolta di racconti brevi, quando sono a casa vi dico il titolo
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Dicembre 08, 2012, 06:59:37 pm
No ragazzi, chiunque abbia in mente di leggersi i libri della Ruota del Tempo di Robert Jordan si tagli una mano, che è meglio.
Io li ho presi in prestito dalla Biblioteca, ma non sono buoni manco per il tragitto casa-lavoro.
Tenendo conto poi che ho appena finito il BELLISSIMO terzo libro della Saga di Borgomago della Hobb, e sto finalmente leggendo l'ultimo di Martin...

Proverò con la Saga dei Drenai.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Maggio 16, 2013, 10:20:47 pm
La saga dei Mercanti di Borgomago della Hobbes è stupenda. Punto.
Mi rode troppo il culo che sia stata spezzata in mille libretti e libercoli dagli editori italiani: io sto tipo al terzo libro e in realtà sono a metà del secondo...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Fla - Maggio 23, 2013, 07:14:54 pm
Peraltro, ho comprato oggi "I fuochi di Valyria" in economica.
Ormai ho deciso di finire la serie che avevo cominciato tempo fa.

Betty, se ti piace Martin secondo me dovresti provare anche la Hobb, che a mio parere gli è molto superiore.

Io di Robin Hobb avrei in attesa di lettura Assassin's Apprentice, è consigliato?

In più ho da parte, in coda di lettura dopo Martin, Ash di Mary Gentle, che mi ispira molto...

Per prima cosa però nei prossimi mesi mi leggerò A feast for Crows e A Dance of Dragons di Martin
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Maggio 23, 2013, 07:38:16 pm
Allora.

Tra i romanzieri mainstream* la Hobb è a mio parere la migliore del momento (non considero la LeGuin perché fa parte di una generazione precedente, e non considero Sapkowsky perché non l'ho ancora letto).
Il suo fantasy è molto particolare, molto archetipico per certi versi, ma allo stesso tempo originali. Diciamo che le ambientazioni non sono classicamente medievali, ma si avvicinano di più al Rinascimento (un po' come Baldur's Gate, se hai presente...), ci sono draghi e creature soprannaturali ma sono trattati in modo parecchio innovativo.

Io cominciai con l'Assassino, e in effetti mi piacque sia per l'uso della prima persona, sia per il modo con cui era tratteggiato il mondo.
Dell'Assassino esiste anche una seconda saga, altrettanto interessante (anche se forse leggermente meno).

Tuttavia, devo ammettere di avere un debole per le altre due saghe: una è ancora in corso, ovvero Cronache delle Giungle della Pioggia. L'altra è conclusa, ed è I mercanti di Borgomago.
Mi piacciono di più perché tendenzialmente più "urbane", perché ci sono molteplici punti di vista (mentre l'Assassino ne ha uno solo) e perché trovo che l'ambientazione mercantile/meridionale sia molto affascinante.



* Parlo di "mainstream" perché la recente tendenza di voler "nobilitare" il fantasy, la fantascienza o la narrativa gotica oltre i loro limiti mi sembra un inganno culturale, di cui gente come Gamberetta o il Duca si riempie la bocca. Ma vabbè, quelli sono due mentecatti, quindi poco da dire.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Fla - Maggio 23, 2013, 07:47:48 pm
A me piacciono molto le ambientazioni urbane e i diversi punti di vista!  :up:
In inglese la saga dei Mercanti di Borgomago è Liveship Traders, giusto?

Per me non c'è nulla di male nell'apprezzare la narrativa di genere di buona qualità. Non mi pare questo impedisca di apprezzare anche la letteratura colta.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Maggio 23, 2013, 07:57:24 pm
Sì, io la sto leggendo ora. Secondo me quelle due saghe sono migliori dell'Assassino, ma potresti sentire pareri contrari a seconda di chi consulti.
L'Assassino ha dei personaggi più "archetipici", che riconosci subito e a cui ti affezioni proprio per essere delle "incarnazioni" di ideali (infatti si chiamano Chivarly, Veritas, Patience etc). Inoltre c'è una trattazione della magia molto particolare e molto differente da quella comune nel fantasy. Tuttavia, il mondo è meno "definito" proprio perché c'è moltissima concentrazione sui personaggi.

I Mercanti e le Giungle sono molto più "sociali", percepisci i rapporti economici e commerciali esistenti tra le varie comunità.

Quello che mi piace della Hobb (ma anche la LeGuin era abbastanza simile) è il fatto che puoi fregartene tranquillamente della mappa, le storie sono concentrate su fatti diversi rispetto al tipico "viaggio".
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Maggio 24, 2013, 03:09:27 pm
ti rispondo qui anch'io: non sono una grande patita del fantasy in sé. l'unico romanzo fantasy che ho letto è quello che hanno letto tutti: il signore degli anelli  :P
ah, va be', anche Harry Potter (se si considera fantasy).

quello che mi piace di Martin sono le interazioni fra i personaggi. adoro proprio l'aspetto più soap polpettone, il modo in cui tratta malissimo tutti senza farsi scrupoli, l'abilità psicologica, il fatto che faccia sempre pagare le conseguenze agli errori, alla stupidità e alle cazzate (cosa rarissima, nella letteratura di intrattenimento). ha un approccio molto "giocoso" alla storia.
l'elemento fantasy lo vedo solo come un contorno, che sì, in questo caso ci sta molto bene e dà gusto alla storia.

se la Hobbes è anche lei brava a raccontare trame simili la leggo più che volentieri  :up:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Maggio 24, 2013, 07:02:47 pm
Premesso che - come vi ho detto più volte - io non sono in realtà un gran lettore di fantasy, volevo tentare un minimo di classificazione in base al quantitativo (diciamo così) di magia:

abbiamo dunque ambientazioni in cui la magia

Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Maggio 24, 2013, 07:13:05 pm
Detto ciò il livello di fantastico non dipende esclusivamente dal livello di magia: per esempio nella saga Witcher questo è tra il medio-alto e il decisamente alto, per contro essa è quasi al pari di una scienza e altre cose sono considerate superstizioni; in quel mondo ci sono intere città il cui aspetto è modificato da complicatissimi incantesimi illusori permanenti, i maghi lavorano abitualmente in "teleconferenza" grazie a macchinai che sono come degli specchi magici modificati e viaggiano per teletrasporto, ma d'altra parte solo i superstiziosi possono credere all'esistenza di "diavoli" e - almeno fino a dove sono arrivato a leggere io - non esiste nessun modo per riportare in vita un uomo (anche se la magia può guarire ferite anche mortali e far "ricrescere" organi mutilati).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Pasto Nudo - Giugno 04, 2013, 02:29:51 pm
http://www.amazon.it/Geralt-Rivia-gratuiti-Narrativa-ebook/dp/B007BO4CFC/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1370348309&sr=8-1&keywords=geralt

mi sono scaricato questo assaggio di geralt da leggere in treno ...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 04, 2013, 02:30:30 pm
Cosa include?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 04, 2013, 02:31:53 pm
Madò le cazzate che scrivono nella sinossi a Il guardiano degli innocenti!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 04, 2013, 02:33:11 pm
Il che mi ricorda che la mia copia (cartacea) non mi è ancora stata restituita...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Pasto Nudo - Giugno 04, 2013, 02:51:54 pm
Una questione di prezzo, tratto dal guardiano degli innocenti dove abbiamo già il primo ranocchio che diventa principe -.-
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 04, 2013, 03:33:44 pm
Ah fondamentale.

Il racconto più importante della raccolta, quello in cui si pone le basi della saga.

E in cui Geralt, in fondo, fa poco.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 04, 2013, 03:36:35 pm
E già che ci siamo: maledetti spoiler!!!!!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Pasto Nudo - Giugno 04, 2013, 07:31:38 pm
Una questione di prezzo... Potrebbe essere anche un capitolo di uno dei due videogames? (Direi più il primo)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 04, 2013, 07:33:06 pm
Era il nome di una quest, mi pare...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 06, 2013, 12:21:17 am
Elenco molto ampio di romanzi di fantascienza e fantasy scritti da donne e vincitori dei maggiori premi letterari del settore:

https://www.worldswithoutend.com/lists_women_winners.asp
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 08, 2013, 02:06:27 pm
Ma perché nel telefilm polacco Wiedzmin le spade d'acciaio dei witcher sono katana?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 08, 2013, 02:07:41 pm
Mi sono chiesto ESATTAMENTE la stessa cosa due giorni fa.

Forse perché anche in Polonia sono dei nippominchia?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 08, 2013, 02:08:51 pm
Ma dai? :D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 08, 2013, 02:09:43 pm
Comunque tutte quelle parti sull'infanzia e l'addestramento in Sapkowski non ci sono (se non come minimi accenni).
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 08, 2013, 02:12:02 pm
Quello che colpisce è, in un periodo in cui nei film si vedono quelli che dovrebbero essere uomini normali muoversi e combattere in modo impossibile, osservare i witcher combattere in maniera assolutamente normale e anzi persino goffa.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 08, 2013, 02:45:16 pm
Elenco molto ampio di romanzi di fantascienza e fantasy scritti da donne e vincitori dei maggiori premi letterari del settore:

https://www.worldswithoutend.com/lists_women_winners.asp

Io sono piuttosto convinto che il fantasy sia roba da donne.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 08, 2013, 03:09:38 pm
Elenco molto ampio di romanzi di fantascienza e fantasy scritti da donne e vincitori dei maggiori premi letterari del settore:

https://www.worldswithoutend.com/lists_women_winners.asp

Io sono piuttosto convinto che il fantasy sia roba da donne.

Direi di no. Il fantasy resta un genere ancora molto maschile, anche se ovviamente si sta evolvendo.
Lo stesso TW, che certo non si può definire femminile, presenta degli enormi passi avanti rispetto ai cosiddetti "capisaldi" del genere.

Al contrario, solo da pochi decenni si è assistito a un fenomeno strano e "ancipite".
Da un lato, c'è stato un successo mostruoso del fantasy presso il pubblico femminile, che ha portato alle catastrofiche conseguenze che conosciamo tutti.
Dall'altro, però, sono emerse autrici capaci finalmente di affrontare il settore con uno sguardo posto al di fuori dell'ottica "di genere", e hanno ottenuto dei risultati a volte superiori a quelli di molti scrittori maschi, che, al contrario, hanno continuato a produrre pensando esclusivamente al pubblico "classico" maschile del fantasy (cfr. Jordan, ma anche la saga dei Drenai).
La LeGuin è stata una pioniera, e a mio parere la Hobb ne è degna erede. Entrambe sono state capaci di parlare di uomini in modo convincente e articolato, e hanno elaborato universi nei quali il rapporto tra i sessi non è più quello della "damsel in distress". Allo stesso tempo, sono riuscite a rifuggire dai "ginecei" messi in opera dalle femministe come quella mentecatta di Marion Zimmer Bradley.

Per dire, nei libri della Hobb che sto leggendo ora (il ciclo di Borgomago e quello delle Giungle della Pioggia) ho trovato uomini molto più persuasivi e realistici di quelli presenti in tantissimi acclamati romanzi scritti da maschi. Brashen, Kennit, Carson, Kyle, Wintrop, Davad sono tutte figure notevoli, che emergono più come persone che come incarnazioni di ideali.
Il genere dell'autore, in questi casi fortunati, diventa ininfluente: tanto che ai tempi della lettura dell'Assassino ero convinto che la Hobb fosse un uomo.

Invece quando leggi la robaccia della Zimmer Bradley o, peggio, della Troisi, non ti puoi sbagliare.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Giugno 08, 2013, 03:37:23 pm
Da un lato, c'è stato un successo mostruoso del fantasy presso il pubblico femminile, che ha portato alle catastrofiche conseguenze che conosciamo tutti.

cioè? da non conoscitrice del genere sono curiosa.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Fla - Giugno 08, 2013, 03:50:16 pm

La LeGuin è stata una pioniera, e a mio parere la Hobb ne è degna erede. Entrambe sono state capaci di parlare di uomini in modo convincente e articolato, e hanno elaborato universi nei quali il rapporto tra i sessi non è più quello della "damsel in distress". Allo stesso tempo, sono riuscite a rifuggire dai "ginecei" messi in opera dalle femministe come quella mentecatta di Marion Zimmer Bradley.

Per dire, nei libri della Hobb che sto leggendo ora (il ciclo di Borgomago e quello delle Giungle della Pioggia) ho trovato uomini molto più persuasivi e realistici di quelli presenti in tantissimi acclamati romanzi scritti da maschi. Brashen, Kennit, Carson, Kyle, Wintrop, Davad sono tutte figure notevoli, che emergono più come persone che come incarnazioni di ideali.
Il genere dell'autore, in questi casi fortunati, diventa ininfluente: tanto che ai tempi della lettura dell'Assassino ero convinto che la Hobb fosse un uomo.

Invece quando leggi la robaccia della Zimmer Bradley o, peggio, della Troisi, non ti puoi sbagliare.
A me della Zimmer Bradley era piaciuto The Mist of Avalon, che è di fine anni '70... i temi del femminismo e del neopaganesimo si tenevano comunque bene con la linea narrativa e l'introspezione dei personaggi e la rielaborazione dei temi arturiani.

Poi sono d'accordo nel dire che in seguito ha sbracato completamente...
(mi ricordo di aver letto di suo una specie di versione rimbecillita della Norma di Bellini veramente pessima  :facepalm:)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 08, 2013, 05:15:56 pm
Da un lato, c'è stato un successo mostruoso del fantasy presso il pubblico femminile, che ha portato alle catastrofiche conseguenze che conosciamo tutti.

cioè? da non conoscitrice del genere sono curiosa.

In termini generalissimi, direi che il problema peggiore è stato l'inserimento dei temi e degli stilemi del genere femminile per eccellenza, il romance, nella narrativa fantasy. Il che, come si può immaginare, non ha aiutato la "donna fantasy" a superare i ristretti ruoli di principessa o puttana ai quali era relegata dal fantasy al maschile: ha semplicemente consentito la proliferazione di insopportabili Mary Sue il cui scopo nella vita è sempre quello di impalarsi sul membro turgido del guerriero, però con molta consapevolezza uterina.
In sostanza, si è trattato del semplice rovesciamento speculare del fantasy al maschile, non certo di un arricchimento del genere.

Nei romanzi più avanzati che citavo sopra, invece, il rapporto uomo/donna tradizionale nel fantasy è stato scavalcato di netto. Anche nei casi in cui si tratteggiano ambientazioni che vedono la donna è relegata a uno stato di subordinazione (accade per esempio con la LeGuin), c'è sempre attenzione a descrivere tutta la gamma di reazioni possibili a questo stato.
Senza contare che, come dicevo, anche gli uomini sono descritti decisamente meglio.
Per non parlare delle società, punto debole di molti narratori di genere (per esempio Martin).


La LeGuin è stata una pioniera, e a mio parere la Hobb ne è degna erede. Entrambe sono state capaci di parlare di uomini in modo convincente e articolato, e hanno elaborato universi nei quali il rapporto tra i sessi non è più quello della "damsel in distress". Allo stesso tempo, sono riuscite a rifuggire dai "ginecei" messi in opera dalle femministe come quella mentecatta di Marion Zimmer Bradley.

Per dire, nei libri della Hobb che sto leggendo ora (il ciclo di Borgomago e quello delle Giungle della Pioggia) ho trovato uomini molto più persuasivi e realistici di quelli presenti in tantissimi acclamati romanzi scritti da maschi. Brashen, Kennit, Carson, Kyle, Wintrop, Davad sono tutte figure notevoli, che emergono più come persone che come incarnazioni di ideali.
Il genere dell'autore, in questi casi fortunati, diventa ininfluente: tanto che ai tempi della lettura dell'Assassino ero convinto che la Hobb fosse un uomo.

Invece quando leggi la robaccia della Zimmer Bradley o, peggio, della Troisi, non ti puoi sbagliare.
A me della Zimmer Bradley era piaciuto The Mist of Avalon, che è di fine anni '70... i temi del femminismo e del neopaganesimo si tenevano comunque bene con la linea narrativa e l'introspezione dei personaggi e la rielaborazione dei temi arturiani.

Poi sono d'accordo nel dire che in seguito ha sbracato completamente...
(mi ricordo di aver letto di suo una specie di versione rimbecillita della Norma di Bellini veramente pessima  :facepalm:)

Davvero? Ai tempi io lo considerai un baraccone femministoide wiccan insopportabile e pretenzioso, quasi ai livelli di una fanfiction.
Forse dovrei rileggerlo.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Giugno 08, 2013, 05:25:12 pm
Da un lato, c'è stato un successo mostruoso del fantasy presso il pubblico femminile, che ha portato alle catastrofiche conseguenze che conosciamo tutti.

cioè? da non conoscitrice del genere sono curiosa.

In termini generalissimi, direi che il problema peggiore è stato l'inserimento dei temi e degli stilemi del genere femminile per eccellenza, il romance, nella narrativa fantasy. Il che, come si può immaginare, non ha aiutato la "donna fantasy" a superare i ristretti ruoli di principessa o puttana ai quali era relegata dal fantasy al maschile: ha semplicemente consentito la proliferazione di insopportabili Mary Sue il cui scopo nella vita è sempre quello di impalarsi sul membro turgido del guerriero, però con molta consapevolezza uterina.
In sostanza, si è trattato del semplice rovesciamento speculare del fantasy al maschile, non certo di un arricchimento del genere.

Nei romanzi più avanzati che citavo sopra, invece, il rapporto uomo/donna tradizionale nel fantasy è stato scavalcato di netto. Anche nei casi in cui si tratteggiano ambientazioni che vedono la donna è relegata a uno stato di subordinazione (accade per esempio con la LeGuin), c'è sempre attenzione a descrivere tutta la gamma di reazioni possibili a questo stato.
Senza contare che, come dicevo, anche gli uomini sono descritti decisamente meglio.
Per non parlare delle società, punto debole di molti narratori di genere (per esempio Martin).

grazie theo  :up:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Ghismunda - Giugno 09, 2013, 10:09:45 am
Citazione
Davvero? Ai tempi io lo considerai un baraccone femministoide wiccan insopportabile e pretenzioso, quasi ai livelli di una fanfiction.
Forse dovrei rileggerlo

Devi dargli una seconda chance se hai tempo, lo wicca c'è innegabilmente, ma a me piace come lei scriveva.
 Ti consiglio vivamente anche alcuni del ciclo di Darkover.
(es. L'esilio di Sharra)

Sapevatelo: ho preso in prestito, in cartaceo ;D, il gioco dei Troni, sarò presto unadivoi :ghismundicon:

Citazione
Poi sono d'accordo nel dire che in seguito ha sbracato completamente...
La sarcedotessa di Avalon è il prodotto delle sue cosiddette "figlie spirituali" ed è, obbiettivamente, 'na lungagnata maggica e pesante.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 09, 2013, 11:05:56 am
Taaanti anni fa, da adolescente, avevo provato a leggere il ciclo di Darkover iniziando dal primo libro; credo di non essere arrivato a 50 pagine.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Misia - Giugno 10, 2013, 09:31:27 am
Sapevatelo: ho preso in prestito, in cartaceo ;D, il gioco dei Troni, sarò presto unadivoi :ghismundicon:

:ghismundicon: :ghismundicon:



:assimila: :assimila:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: NuovaCarne - Giugno 10, 2013, 11:33:00 am
Sapevatelo: ho preso in prestito, in cartaceo ;D, il gioco dei Troni, sarò presto unadivoi :ghismundicon:
(http://stream1.gifsoup.com/view/144312/gooble-gobble-o.gif)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Kro - Giugno 10, 2013, 01:50:02 pm
Sapevatelo: ho preso in prestito, in cartaceo ;D, il gioco dei Troni, sarò presto unadivoi :ghismundicon:
(http://stream1.gifsoup.com/view/144312/gooble-gobble-o.gif)

Freaks

che film quello !!


Fonte Wikipedia:

"A seguito di immani contestazioni avute dopo la proiezione della prima, il regista Tod Browning (al quale Hollywood chiuse le porte dopo questo film, a causa della sua vicenda maledetta), dovette tagliare quasi mezz'ora di pellicola, e le parti tagliate sono tuttora non-reperibili perché distrutte o perse. Vi erano stati persino casi di persone che si erano sentite male alla visione del film. Le scene tagliate mostravano la mutilazione di Cleopatra perpetrata dai freaks, che la assalivano dopo che la donna era stata imprigionata da un albero caduto. Veniva poi mostrato il finale ufficiale, con la donna presentata come una attrazione da circo. Hercules, invece di morire per mano dei freaks, veniva castrato da essi con i coltelli e nella scena finale del film compariva effeminato e cantava in falsetto. Dopo la visione del film una donna subì un aborto spontaneo."
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 17, 2013, 09:13:50 pm
Betty, procurati il ciclo dei Mercanti di Borgomago.
E' VERAMENTE buono.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Giugno 18, 2013, 11:00:18 am
Betty, procurati il ciclo dei Mercanti di Borgomago.
E' VERAMENTE buono.

lo farò!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 25, 2013, 10:36:14 pm
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=L7dlZde6scU[/youtube]
.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Giugno 30, 2013, 04:55:57 pm
Betty, procurati il ciclo dei Mercanti di Borgomago.
E' VERAMENTE buono.

lo farò!

theo, ho iniziato a leggere in prestito la nave della magia di robin hobb. nonostante dalla wiki non mi ispirassero molto tema e ambientazione per ora mi sta piacendo.
(l'ho preso in prestito in italiano perché in questo periodo non ho gran voglia di leggere in inglese)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 30, 2013, 09:44:55 pm
Io pure l'ho letta in italiano.
Comunque vedrai che ti piace, specie quando cominciano a entrare in scena Kennit e Malta.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Giugno 30, 2013, 11:48:08 pm
l'idea delle navi viventi però continua a sembrarmi un'idea del cavolo.
nonostante questo i personaggi sembrano belli, e mette subito in ballo bei casini interessanti.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 01, 2013, 11:24:05 am
Ma c'è una ragione specifica per la quale sono "viventi"... :ihih:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Luglio 01, 2013, 11:52:54 am
uhm, quindi anche questo aspetto scamuffo diventa una cosa interessante? bene!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 01, 2013, 11:58:48 am
uhm, quindi anche questo aspetto scamuffo diventa una cosa interessante? bene!

Oddio, dipende...
nel senso, si spiegano le ragioni, a mio parere in modo piuttosto interessante. E tale spiegazione ha ripercussioni importanti nella serie successiva (Le Giungle della Pioggia), che è persino migliore di Borgomago ma che non si può leggere prima di questa.

PERO' è sempre fantasy, quindi le spiegazioni sono adeguate a un contesto in cui esistono fiumi di acido, razze di uomini-pesce, gemme che si illuminano, navi con i ricordi e draghi.




(E comunque alcune delle navi viventi sono simpatiche... come Ophelia e Kenny)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 01, 2013, 12:08:23 pm
Ah, state alla larga dalle illustrazioni dei libri della Hobb! :ghismundicon:

Ecco, senza spoilerare, la media generale dei copertinisti dei suoi libri:

(http://25.media.tumblr.com/tumblr_mcqud3HFZj1qi6785o1_500.jpg)

La fotomodella dalle labbra dipinte in primo piano dovrebbe essere Althea, e il Daario un po' pirata, un po' poeta sullo sfondo dovrebbe essere Brashen. :facepalm:

Non metto le altre perché sono spoilerose ma :ghismundicon:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 01, 2013, 12:13:51 pm
Ah, altra cosa... se dovessi decidere di leggere anche gli altri libry della Hobb (compresa la saga dell'Assassino), tieni a mente Ambra.
Io, come un cretino, non li ho letti tutti in tempi contigui, ma a distanza di anni... e quindi non mi sono accorto subito di una trovata stupenda della Hobb... :facepalm:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Luglio 01, 2013, 12:19:53 pm
Ah, state alla larga dalle illustrazioni dei libri della Hobb! :ghismundicon:

Ecco, senza spoilerare, la media generale dei copertinisti dei suoi libri:

(http://25.media.tumblr.com/tumblr_mcqud3HFZj1qi6785o1_500.jpg)

La fotomodella dalle labbra dipinte in primo piano dovrebbe essere Althea, e il Daario un po' pirata, un po' poeta sullo sfondo dovrebbe essere Brashen. :facepalm:

Non metto le altre perché sono spoilerose ma :ghismundicon:

orrore!  :ohcielo:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Luglio 03, 2013, 03:34:24 pm
il pirata maniaco depressivo mi piace un sacco.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 04, 2013, 01:05:20 am
Kennit? Mi pare naturale. Ma in generale tutti gli uomini sono tratteggiati bene. Certo lui spicca parecchio, e con un personaggio così anche la tendenza a parteggiare per Althea viene meno...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 05, 2013, 04:59:35 pm
Mortacci tua, Robin Hobb dei miei stivali.
Tua e della tua fottuta Ambra.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=IiadECjrCxw[/youtube]
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 05, 2013, 09:31:13 pm
Betty sbrigaty che devo postare un sacco di fanart spoilerosissime! :ghismundicon:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Fla - Luglio 05, 2013, 10:44:31 pm
Betty sbrigaty che devo postare un sacco di fanart spoilerosissime! :ghismundicon:
Ma non ci pensare neanche di metterle qui: la saga di Borgomago la devo iniziare anch'io!
 >:(


Comuqnue davvero, nel caso meglio che le metti sotto tasti spoiler.


Altrimenti...

(https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTrUp4ol5gjJ4ahHJMJ8qUMCfWG-rBxBIb-UTi-xVr74k4D2Tvo-Q)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Dark Star - Luglio 05, 2013, 11:00:48 pm
Beh ragazzi, tra fine anni settanta e inizio anni ottanta c'era un gran dibattito sul fantasy e se fosse costituzionalemente un genere di destra.
Il problema Tolkien però è un altro: se ne sono appropriati, specialmente in Italia, i gruppi neofascisti, mente la visione di Tolkien è di destra ma in senso completamente diverso, in senso conservatore-cristiano, ma al contrario il nazifascismo è visto come una perversione della natura e del mondo.
Il problema è che, essendo completamente privi di cultura, quando cercavano di arrogarsi un auotore o un genere i fascisti facevano tremende cappellate, ce ne sono di più clamorose ancora.
No, niente, ha detto tutto lui.
[/quote]
Be', questa mi sembra come Peters e Mercatore, no?  :asd: (con l' aggravante che quella è una nozioncina e questo un concetto importante: dicesi 'aggravante della retorica'). Ma seriamente...il discorso che ci sarebbe da fare, cardine, poiché quel pensiero è gravido di tutte le appropriazioni, è intorno a Guénon.
(A proposito, "Il teosofismo, storia di una pseudo-religione", ecco cosa m' era venuto in mente quel giorno...)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 05, 2013, 11:04:46 pm
Alcune tendenze di estrema destra "acculturata" rifiutano Guénon con la stessa caparbietà con cui certe altre lo hanno assunto a guru.
Diciamo che c'è una certa scissione interna in proposito.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Dark Star - Luglio 05, 2013, 11:48:17 pm
No, intendevo dire che è la sua idea di tradizione il gamete primus inter pares che può essere fecondo per le appropriazioni indebite, conducendo per mano al variegato assortimento dei famigerati concetti chiave del pensiero anti-democratico: iniziazione, verità esoterica, degenerazione della massa informe dell' umanità (dell' Occidente), imprescindibilità delle 'forme' religiose, et cetera.
Di come questa metafisica dei simboli, primariamente, e delle forme, dopo, nella sua enorme complessità, e sistematicità- vale a dire: organica e logicamente coerente- possa essere recepita davvero poco dall' estrema destra contemporanea (basti pensare all' inconsistenza del razzismo su base biologica, rimestando tra le deduzioni banali- che l' avrebbero terrorizzato, aristocraticamente terrorizzato)...ne parlerei volentieri...un altro giorno, perché ora sto crollando in un modo indecoroso, data la mia levataccia odierna.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Luglio 06, 2013, 11:38:38 am
Betty sbrigaty che devo postare un sacco di fanart spoilerosissime! :ghismundicon:

mi spiace ma me lo sto leggendo con molta calma! sono arrivata al risveglio della vivacia (non lo metto sotto spoiler perché tanto si sa che succede). mi piace sempre di più!
(e poi tra oggi o domani inizio anche a giocare a the witcher)(al due, purtroppo  :( )
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 06, 2013, 12:56:39 pm
Azz... io ancora non sono riuscito a trovare il primo per mac in vendita, ma non dispero.

Se foste interessati, c'è un gruppo russo che ha prodotto un album scaricabile ispirato ai romanzi di Martin e della Hobb:

http://sarumanrecords.ru/files/epic_mp3.rar

questo l'annuncio in italiano:

http://www.bloodmemories.it/diario/news/giugno/free-download-epic-album.html

(è veramente orrido, ma è divertente l'idea)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Walder Frey - Luglio 25, 2013, 10:12:29 pm
http://www.jrrtolkien.it/2013/07/18/george-r-r-martin-e-il-tolkien-americano/

che si dia fuoco alle polveri!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Luglio 26, 2013, 10:02:06 pm
Dopo aver giocato a The Witcher 2 (pure io non ho trovato il primo per mac... ancora) mi sono messa a leggere i relativi romanzi/racconti.
E niente, da quando ho riscoperto il mio animo di fangirl ho gli ormoni a palla. Geralt è sex on legs in ogni caso ma mi piace di più il gioco. Ecco, l'ho detto.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 26, 2013, 10:04:41 pm
Melisande! :commosso: :commosso: :commosso:

Comunque ho segnalato a Betty come comprare il primo per Mac...

E in ogni caso :commosso:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Luglio 26, 2013, 10:06:06 pm
The Witcher è tanto bello, tanto contorto come piace a me e poi, appunto, c'è un protagonista che non sta mai nudo abbastanza. Sto regredendo, me ne rendo conto.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Luglio 26, 2013, 11:59:12 pm
melisande, se non ti ha già segnalato theo dimmi che ti passo il biglietto del videonoleggio per tw1.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 27, 2013, 12:02:57 am
E comunque :commosso:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Luglio 27, 2013, 09:07:39 am
Ricevetti il biglietto.
Stamattina sono andata a prenderlo e sono già ipnotizzata dalle tette di Triss.
Il gameplay mi convince di più rispetto al 2 (anche se non riesco a capire perché non si possa saltare) e ho capito in che punto dei romanzi è ambientato. Ne sono felice e magari mi sposto in un topic adeguato.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 27, 2013, 09:12:14 am
Non diciamo assurdità: non è ambientato in nessun punto dei romanzi, è ambientato dopo.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Walder Frey - Luglio 27, 2013, 09:32:23 am
I libri di Sapkowsky interesserebbero anche me. Devo prima capire in che ordine leggerli però.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Melisande - Luglio 27, 2013, 09:43:25 am
Allevi, ho giocato i primi dieci minuti e ho riconosciuto personaggi che si trovano in un momento preciso dei racconti, quindi oso supporre di non aver detto poi una tale *assurdità*. Che poi andando avanti l'ambientazione cambi radicalmente è un altro discorso.

Walder, anche io ho avuto lo stesso problema e infatti li ho letti nell'ordine sbagliato. Sono partita con "Il guardiano degli innocenti" ma non sono convinta della mia scelta. Internet non mi ha aiutata molto, a riguardo, quindi se qualcuno ha una fonte attendibile sull'ordine esatto avrà la mia gratitudine.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 27, 2013, 06:54:48 pm
L'edizione italiana è nell'ordine corretto.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 27, 2013, 06:56:12 pm
Però devo confessare che mi secca parecchio che in un forum che ultimamente è così concentrato su quella merdina di Martin si parli di Sapkowski.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Luglio 27, 2013, 07:30:44 pm
quella merdina di Martin

eddai Allevi, non esagerare solo perché ti è andato in puzza. sono romanzi di intrattenimento di buona qualità.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 27, 2013, 07:48:34 pm
Ma infatti ho detto merdina... non peggio.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Walder Frey - Luglio 28, 2013, 09:21:30 am
L'edizione italiana è nell'ordine corretto.
Ah ma quindi sono stati già tutti tradotti?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Luglio 28, 2013, 11:03:08 am
No, solo le prime due raccolte di racconti e i primi due romanzi; seguiranno gli altri tre romanzi. Direi uno all'anno.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Luglio 28, 2013, 11:05:47 am
l'avete letto perdido street station?

ecco, quello è un cacchio di romanzo fantasy. Bellissimo. (forse l'avevo già detto, non ricordo, l'età a avanza  :P )
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Luglio 28, 2013, 01:19:41 pm
ma voi lo sapevate che è uscito un altro libro del ciclo earthsea?
sono sconvolta, l'ho scoperto da poco!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Luglio 28, 2013, 01:33:13 pm
ma voi lo sapevate che è uscito un altro libro del ciclo earthsea?
sono sconvolta, l'ho scoperto da poco!


Eh?
Come cosa chi? :ghismundicon:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Luglio 28, 2013, 01:36:21 pm
ma voi lo sapevate che è uscito un altro libro del ciclo earthsea?
sono sconvolta, l'ho scoperto da poco!


Eh?
Come cosa chi? :ghismundicon:

in effetti non trovo riscontro
ieri sera mio fratello mi ha detto di avere un'edizione con 6 libri mentre io ho quella da 5, con l'ultimo risalente al 2001
mi sa che mi ha presa in giro :tze:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Agosto 02, 2013, 11:41:28 am
:rotfl:


http://repair-her-armor.tumblr.com/post/50474510652/clothes-im-forced-to-wear-in-the-majority-of-mmorpgs
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 02, 2013, 12:04:25 pm
Uno dei motivi per cui detesto i videogame RPG americani (di quelli giapponesi da questo punto di vista non parliamo neppure): armature assurde.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Walder Frey - Agosto 02, 2013, 12:27:05 pm
Non per qualcosa, ma almeno in Martin le donne guerriere vanno bardate come gli uomini. Se si vogliono immaginare/guardare tette e quant'altro ci son pur sempre le scene apposite.
Anche se nel telefilm non mi piacciono alcune, soprattutto quelle dei Lannister, che sembrano in effetti prese di peso da qualche videogioco.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Agosto 02, 2013, 12:30:38 pm
Ne abbiamo parlato. Gli ideatori hanno cercato di difendersi a proposito della loro eccessiva nipponosità.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Walder Frey - Agosto 18, 2013, 07:19:39 pm
50 Sci-Fi/Fantasy Novels That Everyone Should Read (http://www.stumbleupon.com/su/1J373k/flavorwire.com/408275/50-sci-fifantasy-novels-that-everyone-should-read/view-all/)

Che ne pensate?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: MadDog - Agosto 18, 2013, 10:55:21 pm
50 Sci-Fi/Fantasy Novels That Everyone Should Read (http://www.stumbleupon.com/su/1J373k/flavorwire.com/408275/50-sci-fifantasy-novels-that-everyone-should-read/view-all/)

"The mists of Avalon" della Marion Zimmer Bradley? Sul Serio?
E' una sottospecie di harmony e venuto pure male.  :-X

Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Kro - Agosto 18, 2013, 10:59:28 pm
50 Sci-Fi/Fantasy Novels That Everyone Should Read (http://www.stumbleupon.com/su/1J373k/flavorwire.com/408275/50-sci-fifantasy-novels-that-everyone-should-read/view-all/)

"The mists of Avalon" della Marion Zimmer Bradley? Sul Serio?
E' una sottospecie di harmony e venuto pure male.  :-X




bleargh...!!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Agosto 18, 2013, 11:45:27 pm
Grazie, MadDog, per aver espresso una delle più grandi verità di questi tempi.
Andrebbe in "questo cult è una cagata pazzesca".


Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Agosto 18, 2013, 11:47:32 pm
Invece The Left Hand of Darkness di Ursula K. Le Guin è un librone.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Walder Frey - Agosto 19, 2013, 12:17:34 am
ce l'avranno messo perchè è il meno peggio del ciclo di Avalon.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Agosto 21, 2013, 12:33:50 pm
(https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4/q71/480429_456116954470625_1196507666_n.jpg)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Ottobre 22, 2013, 11:12:00 pm
Oh my Dog...

http://www.sergiobonellieditore.it/news/news/10435/Dragonero-diventa-un-Gioco-di-Ruolo.html#.UmadXcWsWZ0.facebook
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 23, 2013, 01:15:51 am
è da ieri che sono scioccata da questa cosa. non riesco proprio a spiegarmela  :patpat:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Ottobre 23, 2013, 01:52:59 am
Mai letto il fumetto direttamente, ma ho letto in giro che sarebbe spudoratamente ispirato a Sapkowski e al nostro ammazzamostri preferito...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 23, 2013, 09:56:43 am
io ho letto solo il primo numero e mi è sembrata semplicemente una sequela di luoghi comuni fantasy con i tipici personaggi stereotipo made in Bonelli (eroe figo serio tutto d'un pezzo + spalla comica). non raccontato male, però. e non stupido.
belli i disegni.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 23, 2013, 10:00:09 am
io ho letto solo il primo numero e mi è sembrata semplicemente una sequela di luoghi comuni fantasy con i tipici personaggi stereotipo made in Bonelli (eroe figo serio tutto d'un pezzo + spalla comica). non raccontato male, però. e non stupido.
belli i disegni.

ho preso i primi tre albi e poi basta. ho trovato alcuni stereotipi come dici tu e poi la solita sensazione della produzione in serie con il brodo che si allunga all'inverosimile
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Ottobre 23, 2013, 10:03:12 am
io ho letto solo il primo numero e mi è sembrata semplicemente una sequela di luoghi comuni fantasy con i tipici personaggi stereotipo made in Bonelli (eroe figo serio tutto d'un pezzo + spalla comica). non raccontato male, però. e non stupido.
belli i disegni.

ho preso i primi tre albi e poi basta. ho trovato alcuni stereotipi come dici tu e poi la solita sensazione della produzione in serie con il brodo che si allunga all'inverosimile

mmm... mi puzzava da come era impostato il primo numero che sarebbe andata così.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Ottobre 23, 2013, 10:10:57 am
io ho letto solo il primo numero e mi è sembrata semplicemente una sequela di luoghi comuni fantasy con i tipici personaggi stereotipo made in Bonelli (eroe figo serio tutto d'un pezzo + spalla comica). non raccontato male, però. e non stupido.
belli i disegni.

ho preso i primi tre albi e poi basta. ho trovato alcuni stereotipi come dici tu e poi la solita sensazione della produzione in serie con il brodo che si allunga all'inverosimile

mmm... mi puzzava da come era impostato il primo numero che sarebbe andata così.

ottimo intuito, hai fatto bene ad evitare :sisisi:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Agosto 31, 2014, 02:32:22 pm
Nuova megatendenza dei tumblr fantasy: la stage-photography porno-soft.

Di seguito un pregevole esempio (attenzione: si intravedono due tettine, quindi non è bene che fanciulle fragili come quelle che abitano questo forum si soffermino a lungo):

http://33.media.tumblr.com/ae2aaa1d6b1d38814606445679625eed/tumblr_n9dsianUA81txde3xo1_1280.jpg

E ce ne sono persino di più kitsch e ridicole. Sembra tipo laguna blu ma con le elfe.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: NuovaCarne - Agosto 31, 2014, 02:42:21 pm
E ce ne sono persino di più kitsch e ridicole.
linka tutto!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Agosto 31, 2014, 03:03:37 pm
hanno tutte il filtro nebbioso da soap opera anni '70?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Settembre 01, 2014, 09:15:01 pm
qualcuno ha mai letto qualcosa di scott lynch?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Settembre 02, 2014, 06:10:25 pm
Ahimè no.

Ma posso compensare con una nuova foto fantasy molto ispirata (stavolta niente tettine, quindi la metto in chiaro)

(http://38.media.tumblr.com/c5887612f7b6eac5d74f70fe8212a5fa/tumblr_my9e7vKCOC1tnpjpvo1_1280.jpg)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Settembre 03, 2014, 10:06:09 pm
Questa è veramente tremenda...

(http://data1.whicdn.com/images/127999532/large.jpg)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Settembre 03, 2014, 10:14:42 pm
a me fa ridere l'idea di queste che fanno tutto 'sto setup e magari qualcuno passa di lì per caso mentre si stanno mettendo in posa.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Settembre 03, 2014, 10:21:09 pm
e si fa il selfie
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Settembre 04, 2014, 01:12:45 am
Quella è una vittima in True detective.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Settembre 07, 2014, 12:28:29 pm
E daje de filtro...

http://38.media.tumblr.com/20718298dbe53644797b3b720338b10e/tumblr_n9uo9rApBw1txde3xo1_1280.jpg

a me fa ridere l'idea di queste che fanno tutto 'sto setup e magari qualcuno passa di lì per caso mentre si stanno mettendo in posa.

Anche perché alcune di queste sembrano davvero fatte tipo ai giardinetti.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Settembre 07, 2014, 12:38:54 pm
Quando saran vecchye potranno dire che in gioventù c'avevano una buona presenza
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Settembre 07, 2014, 01:17:03 pm
E daje de filtro...

http://38.media.tumblr.com/20718298dbe53644797b3b720338b10e/tumblr_n9uo9rApBw1txde3xo1_1280.jpg


la pancia è tirata in dentro con tale potenza che si deve essere causata qualche danno agli intestini.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mae - Settembre 07, 2014, 05:37:09 pm
Ho notato anche che si sta strizzando le poppe col braccio, conferendo una curvatura innaturale.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Settembre 07, 2014, 05:42:29 pm
Ma saran naturali?!
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mae - Settembre 07, 2014, 05:45:53 pm
Penso di sì, altrimenti non avrebbe avuto bisogno di strizzarsele.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Settembre 07, 2014, 05:52:36 pm
di faccia sembra un po' rifattozza, in effetti.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mae - Settembre 07, 2014, 06:34:53 pm
Io non ho fatto caso alla faccia.  :imbarazzo:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Dark Star - Settembre 07, 2014, 07:23:17 pm
Quella è una vittima in True detective.
Una vittima di Joffrey con la balestra, ci vorrebbe.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Hobbes - Settembre 26, 2014, 01:53:28 pm
qualcuno ha mai letto qualcosa di scott lynch?
:occhicuore:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Settembre 26, 2014, 02:17:18 pm
qualcuno ha mai letto qualcosa di scott lynch?
:occhicuore:

dimmi dimmi. con cosa mi consiglieresti di iniziare?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Hobbes - Settembre 27, 2014, 03:34:15 pm
qualcuno ha mai letto qualcosa di scott lynch?
:occhicuore:

dimmi dimmi. con cosa mi consiglieresti di iniziare?
Gli Inganni di Locke Lamora :occhicuore: (quella saga è l'unica cosa sua che abbia letto. Dettagli ;D)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Hobbes - Settembre 27, 2014, 03:38:54 pm
Ah poi altra lettura fantasy che mi è piaciuta un sacco da non fan del genere: The Bartimaeus Sequence, di Jonathan Stroud.
La voce narrante è un djinni sarcasticissimo che fa cappottare, e la storia non è buoni/cattivi e e e niente, boh, parliamone.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Febbraio 21, 2015, 03:25:55 pm
A volte la follia porta a risultati pregevoli.

http://www.tolkienlibrary.com/press/902-Benjamin-Harff-Interview-Edel-Silmarillion.php

(http://www.tolkienlibrary.com/press/images/bensilbuch09.jpg)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Febbraio 22, 2015, 10:54:35 am
mai andato oltre le prime cinque righr di quel libro.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 22, 2015, 10:57:55 am
Infatti, così ho scritto ieri a Theo: come rendere ancora più illeggibile il Silmarillion.

Ma leggete Sap, tutto il resto è muffa.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Febbraio 22, 2015, 11:20:39 am
sap?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 22, 2015, 11:20:54 am
Sap.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Febbraio 22, 2015, 11:23:27 am
cos'è?
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 22, 2015, 11:29:45 am
Sapkowski. ;D
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Febbraio 22, 2015, 01:37:33 pm
Poi vado da qualche azienda e glielo sparo secco, che "si, pure io conosco Sap" :facepalm:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Crocs - Febbraio 22, 2015, 03:34:26 pm

Ah poi altra lettura fantasy che mi è piaciuta un sacco da non fan del genere: The Bartimaeus Sequence, di Jonathan Stroud.
La voce narrante è un djinni sarcasticissimo che fa cappottare, e la storia non è buoni/cattivi e e e niente, boh, parliamone.

Ho visto solo ora il messaggio.
Io adoro la trilogia di Bartimeus! E adoro proprio lui come protagonista! :occhicuore:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Febbraio 22, 2015, 05:46:45 pm
Sapkowski. ;D

...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 22, 2015, 06:34:00 pm
Oh, se ancora non sai chi sia ora ti basta googolare, eh... con Sap non arrivavi al risultato, con Sapkowski sì.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Hobbes - Febbraio 22, 2015, 08:44:18 pm

Ah poi altra lettura fantasy che mi è piaciuta un sacco da non fan del genere: The Bartimaeus Sequence, di Jonathan Stroud.
La voce narrante è un djinni sarcasticissimo che fa cappottare, e la storia non è buoni/cattivi e e e niente, boh, parliamone.

Ho visto solo ora il messaggio.
Io adoro la trilogia di Bartimeus! E adoro proprio lui come protagonista! :occhicuore:
omioddyo :commosso:
Lo lessi ormai tre anni fa (:sconvolto:), ma lo rileggerei volentieri perché Bartimaeus è snarky da fare schifo :asd:
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Febbraio 22, 2015, 10:19:36 pm
Oh, se ancora non sai chi sia ora ti basta googolare, eh... con Sap non arrivavi al risultato, con Sapkowski sì.

chopper, è l'autore della saga the witcher di cui allevi è un grande funz (credo tramite il videogioco)(cioè, prima viene il videogioco, nella conoscenza di allevi, giusto?)

(http://www.gametrailers.com/side-mission/files/2014/02/the-witcher-2-assassins-of-kings_1920x1080_91048.jpg)
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 22, 2015, 10:26:20 pm
Prima sì, via Theo. Però Sap è persino meglio dei videogiochi.

Per altro Sap odia i videogiochi.
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Febbraio 22, 2015, 10:35:24 pm
Citazione da: Yennefer di Vengerberg
Lo conosco. S'impegolerà, si perderà, comincerà a filosofare e ad autocommiserarsi. Poi sfogherà la sua rabbia passando a fil di spada qualsiasi cosa o persona gli capiti a tiro. E per espiare compirà un'impresa nobile ma insensata. Infine rimarrà senza dubbio ucciso in maniera stupida, insensata, sicuramente con un colpo alle spalle...
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Chopper - Febbraio 22, 2015, 11:35:46 pm
Oh, se ancora non sai chi sia ora ti basta googolare, eh... con Sap non arrivavi al risultato, con Sapkowski sì.

i puntini di sospensione erano per l'esortazione a leggerlo :P
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: PiantaGrassa - Agosto 17, 2015, 11:07:35 am
Ad una bancarella ho preso per 1 euro I Mabinogion riscritti da Evangeline Walton, ciclo epico gallese. Qualcuno di voi li ha mai letti? Non so quando avrò tempo di iniziarlo (è una tetralogia non troppo corposa) ma mi pare interessante
Titolo: Re: Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Gennaio 11, 2016, 12:55:36 pm
Ma che cazzo, Terry, devi anche copiare Sap?

Gli elfi di Cintra 2007

Una questione di prezzo (ambientato a Cintra) inizio anni '90
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: purple - Aprile 07, 2018, 04:07:35 pm
http://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2018/04/07/news/_signore_degli_anelli_-193219422/?ref=RHPPRT-BS-I0-C4-P1-S1.4-T1

chissà cosa combineranno  :pippotto:
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Aprile 07, 2018, 04:16:27 pm
A me ha fatto ridere "non si sa nulla della trama".
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Aprile 07, 2018, 06:27:21 pm
A me ha fatto ridere "non si sa nulla della trama".

 :rotfl:
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Mixarchagevas - Aprile 07, 2018, 06:28:30 pm
:rotfl:
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Chopper - Aprile 08, 2018, 08:30:55 am
Il mistero si infittisce... Chissà cosa succederà
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Agosto 07, 2018, 09:33:33 am
Sto mettendo a punto un mezzo progetto sulla letteratura/cinematografia/videogiochi a tema fantastico. Vi faccio sapere appena possibile.
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Betty Moore - Agosto 14, 2018, 01:00:39 am
Sto mettendo a punto un mezzo progetto sulla letteratura/cinematografia/videogiochi a tema fantastico. Vi faccio sapere appena possibile.

uh, cioè?
mi incuriosisci.
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Chopper - Settembre 05, 2018, 03:50:27 pm
eh, infatti. Cerchi collaboratori?
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 13, 2019, 02:39:24 pm
Una delle cose che trovo più pallose del bagaglio dello scrittore fantasy è l'araldica; alcuni se ne sono sbattuti, ma altri invece ne fanno largo uso, Sap dimostra una certa conoscenza. Io la trovo noiosissima e non riesco mai a ricordarmi nemmeno i termini tecnici più basilari.
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: purple - Giugno 13, 2019, 06:54:43 pm
L'araldica è noiosissima. Sempre. Full stop.

L'unica categoria che conosca che ne è appassionata in generale sono i bibliotecari. Non gli archivisti, i bibliotecari. Non ho mai capito perché.
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Theodorus - Giugno 13, 2019, 08:07:49 pm
No, l'araldica (che a me piace) e in generale la storia militare interessa primariamente aristocratici e generali in pensione che guadagnano il diritto di partecipare alle conferenze per il fatto di essere gli unici che se ne occupano. Con il risultato che a livello scientifico e metodologico siamo dalle parti dell'antiquaria del XVIII secolo.

Nel fantasy l'araldica è il male.
Titolo: Re:Il fantasy
Inserito da: Allevi3MSC - Giugno 14, 2019, 01:24:18 am
Mah, quando Ranuncolo riconosce gli stemmi a me piace...