Autore Topic: Riforma della scuola... Perche' protestare??  (Letto 50267 volte)

angelwiththe

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #90 il: Ottobre 29, 2008, 05:09:49 pm »
Così... per sdrammatizzare...
Nel caso servisse una ragioniera per la vostra attività, mi offro volontaria. Il mio settore è in crisi e vorrei un'alternativa.

Ghismunda

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7824
  • Spingitrice di OT
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #91 il: Ottobre 29, 2008, 05:56:02 pm »
Citazione
La maggioranza che fa funzionare le poche sinapsi superstiti di questo paese, se mai fosse -se mai fosse- non è silenziosa per assenso, ma per disgusto e perchè non ha nessuna fiducia
...
Tesoro..mal dis tomaco anche per me stasera una abbraccio...
Ghismundon...Ghismundon...Sapevatelo! Che spinge una donna con un passato intenso ad esprimersi come il più complesso Italo Calvino ?
Spingitori di Ermetici, su rieducational channel! (Macsibon)

Crazy Simo

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2173
  • Quisque faber fortunae suae
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #92 il: Ottobre 29, 2008, 05:57:54 pm »
Purple condoglianze, ma anch'io te le do con un sorriso di malinconia; in fondo la ricerca è l'unica strada che avrei voluto intraprendere al momento  :'(

SaintJust

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #93 il: Ottobre 29, 2008, 07:45:44 pm »
Far parlare qualcuno che ci viva veramente dentro, no: non sia mai. Io sono 10 anni che ci vivo (studio prima, lavoro poi) e non sono certo una 'baronessa', anzi se fino a ieri ero ben preoccupata per il mio futuro (solitamente i capi mi dicono "bel lavoro, ma non mi chieda un contratto perchè non so dove trovare il finanziamento" e aggiungono "mi raccomando, si trovi qualcos'altro... che è pure comico visto che dal privato mi rispondono: "ma scusi lei cosa ha fatto in vita sua, niente?!? e in ogni caso troppo qualificata" -il triste destito dell'addottorato in materie umanistiche, come se non mi fosse bastata la laurea per farmi dare dell'inetta, persino il dottorato ho fatto), adesso mi vien solo da augurarmi di avere la somma fortuna del poter essere annoverata come cervello in fuga. E' la mia massima aspirazione e se vedo una stella cadente non mi lascio scappare l'occasione di esprimere il desiderio. Vedo i miei amici nella stessa condizioni. Siamo l'esempio vivente dei bamboccioni fannulloni (un bipartisan dovuto, non vorrei che Padoa Schioppa o Brunetta mi si offendessero), 30enni che hanno avuto la sciagurata idea di usare anche i residui neuronali in funzione di un ente che era morto, ma noi volevamo dirci di no. Gente che pur consapevole di baronaggi e simili -li vedo pure io, anzi li conosco meglio della pseudoministra Rockfeller (un burattino anche mal ammaestrato). In fondo a noi la parola ce l'avevano già tolta -lungo la catena dei posti- quindi non dovremmo stupirci se nessuno c'ha interpellato o ci fa parlare. La maggioranza che fa funzionare le poche sinapsi superstiti di questo paese, se mai fosse -se mai fosse- non è silenziosa per assenso, ma per disgusto e perchè non ha nessuna fiducia. E' questo il lato veramente triste, la scuola (fin dai più piccoli, io metterei persino l'asilo dentro) serve ad aprire la mente, a farsi idee per appunto per aver voglia di guardare avanti (ma senza sacchettino per il vomito). Invece ormai c'è solo apatia. Io guardo e vivo con gioia le manifestazioni, perchè significa che c'è chi ha il coraggio di parlare e confrontarsi (finchè si può, ma del resto siamo tutti un masso di analfabeti, che fraintende sempre), e non predente di avere la scienza infusa (presto scopriremo che anche in ns citofonano direttamente con qualche padreterno Bush style) ma quello che temo è che la disillusione e l'apatia presto riavranno il sopravvento. In fondo è quello che vogliono, no? Non so nemmeno io cosa augurarmi. Non riesco ad essere ottimista e sorrido al sentire "non è mica finita qui", ma con un sorrisetto triste. Se tutto sbollirà ora sotto i colpi di qualche mannaiata (per far contento Cossiga), della rassegnazione, o più probabilmente di un enorme muro di gomma, temo che fra 5-10-15 anni chi non avrà potuto (non dimentichiamoci che se già sarà difficile far arrivare a finire le superiori alla prole, poi chi non sarà liceale se la scorderà l'università, ma del resto dobbiamo o no essere un paese che produce? pensare è troppo noioso) e avrà realizzato che l'Italia è negli anni '50 (anzi negli anni '50 franchisti, secondo l'intuizione di amici spagnoli) non avrà mezzi "di mente" per sfogare la rabbia covata... auguri ai posteri. Auguri di più a noi. Il più grande dramma di questo paese e di non avere nessuna coscienza storica, nè del passato nè del futuro. Siamo così arrivati all'idea che si è tanto più vincenti quanto più si frega quelli sotto di noi. Peccato che a voler fare i furbi se ne trova sempre uno più grosso di noi. E che il futuro -nonostante Giacobbo e i suoi tirasfighe- esiste e toccherà a noi tenercelo.
Almeno mi consolo, che se anche non trovo lavoro, poco male, tanto io alla pensione non ci sarei mai arrivata, quindi...
ok, vado a suicidarmi, addio mondo crudele  :nanna:

purple

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #94 il: Ottobre 30, 2008, 12:38:31 am »
almeno divideremo l'acidità di stomaco, e son soddisfazioni

Suppish Queen

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #95 il: Ottobre 30, 2008, 10:18:56 am »
Per non parlare poi degli istituti tecnici: il taglio dei fondi comporta una drastica diminuzione delle ore di laboratorio. Uno esce con la carta che dice "idraulico" e con una preparazione pratica ai limiti dell'indecente.

Bubu

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #96 il: Ottobre 30, 2008, 11:02:26 am »
D'accordo con Tefnut  :-X
Sapete cosa mi è venuto in mente? Che io ho passato le superiori a sentirmi dire, da insegnanti ex sessantottini frustrati -specie quanto mai perniciosa- che noi nuove generazioni non sapevamo cosa significasse studiare, che loro sì che ai loro tempi studiavano, che quella scuola classista aveva tanti difetti però loro avevano imparato e noi no. Ecco adesso saranno contenti che la scuola classista è tornata.

Bubu

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #97 il: Ottobre 30, 2008, 11:08:43 am »
Aggiungo che troppa gente è d'accordo con questa riforma perché pensa che l'università sia un covo di baroni feudali, il che non è del tutto sbagliato, e che è giusto tagliargli i soldi: proprio ieri parlavo con un padre di famiglia che mi diceva che era l'ora di farla finita, che i proff. universitari sono una casta. Gli ho fatto notare che quando fra tre anni sua figlia potrebbe decidere di proseguire gli studi e lui non potrà permetterglielo perché non è ROckfeller allora ne riparleremo. Il fatto è che in troppi pensano che il ricorso al privato sia la panacea per tutti i mali.

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30305
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #98 il: Ottobre 30, 2008, 11:13:57 am »
non perdetevi l'articolo di curzio maltese che c'era

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-4/camion-spranghe/camion-spranghe.html

e anche la testimonianza live da piazza navona

Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

TefnutLaGatta

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 272
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #99 il: Ottobre 30, 2008, 11:16:25 am »
Il grembiulino che abolisce le differenze di classe è una boiata. Lo era anche negli anni "50, quando mia madre frequentava le elementari. Racconta che è vero, tutte le bimbe portavano il grembiulino nero, ma c'erano quelli che sembravano delle vestine da ballo, con pizzi, sbuffi e un candido colletto stirato e inamidato; e c'erano quelli dei figli degli operai e delle sartine, pieni di rattoppi e di strappi e col colletto rigido di celluloide, che si puliva con la gomma da cancellare.
Ma comunque, non è il grembiulino, sinceramente, quello che mi preoccupa. Io, come purple, ho scelto la strada umanistica, e confesso che sì, anche a me sarebbe piaciuto fare la Dottoressa di Ricerca in Cose Inutili. Ora non potrò mai. Col mio lavoro part - time, che mi rallenta enormemente lo studio, guadagno circa 6000 euri l'anno, che non bastano per far scendere la fascia di reddito ma nemmeno per pagarla. Inoltre ho una sorellina minore che vorrebbe fare la dottoressa (in medicina) e ha davanti a sé un lungo percorso di studi. Come faranno i miei? Non adesso, ma tra due - tre anni la situazione sarà già macroscopicamente allo sfascio.
Cerchiamo di firmare per il referendum abrogativo. Io li detesto gli amici di Wòlter, ma non vedo alternative.
Piesse Purple, scrivi a qualche università straniera. Ho un amico che è dottore di ricerca in Filosofia (pensa te) che credo abbia scritto anche all'università dell'Uganda pur di andare all'estero....
Il suono dell'infinito è come la vibrasione di mille farfalle che corrono verso la lucie, però chi l'ha scolta spengieva il vape.

Bubu

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #100 il: Ottobre 30, 2008, 11:20:30 am »
Ci toccherà firmare per gli amici ci Wolter.. :-\ comunque quando metteranno le mani anche sulla sanità, perché secondo me il prossimo passo è quello, poco ma sicuro allora ne vedremo delle belle.

Ghismunda

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7824
  • Spingitrice di OT
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #101 il: Ottobre 30, 2008, 11:21:36 am »
croco...
Citazione
cosa scommettiamo che mo' si sgonfia tutto e finisce a tarallucci e vino?
...
Scusa se ti correggo finisce a MANGANELLATE e vino...
http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/scuola/pinocchio-scontri/5.html
Ghismundon...Ghismundon...Sapevatelo! Che spinge una donna con un passato intenso ad esprimersi come il più complesso Italo Calvino ?
Spingitori di Ermetici, su rieducational channel! (Macsibon)

Ghismunda

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7824
  • Spingitrice di OT
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #102 il: Ottobre 30, 2008, 11:30:59 am »
Citazione
comunque quando metteranno le mani anche sulla sanità, perché secondo me il prossimo passo è quello

No prima dovranno togliere completamente potere e affidabilità alla Giustizia...

HO PAURA :'(
Ghismundon...Ghismundon...Sapevatelo! Che spinge una donna con un passato intenso ad esprimersi come il più complesso Italo Calvino ?
Spingitori di Ermetici, su rieducational channel! (Macsibon)

TefnutLaGatta

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 272
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #103 il: Ottobre 30, 2008, 11:41:40 am »
Citazione
comunque quando metteranno le mani anche sulla sanità, perché secondo me il prossimo passo è quello

No prima dovranno togliere completamente potere e affidabilità alla Giustizia...

HO PAURA :'(

Per la giustizia si stanno già muovendo. Il ddl Carfagna, ad esempio (scusate la parolaccia, speriamo non ci siano bambini), intasa la giustizia di numerosi processi inutili, che non procureranno nemmeno un giorno di carcere né a prostitute né a rispettivi clienti, ma un massiccio spreco di risorse e fondi, quello sì.
Per la sanità, la situazione è un po' come quella della scuola: non produce, consuma e basta. Temo anch'io che sia la prossima, ma temo anche che quando succederà scriverò sul forum delle Malvestite da un pc extracomunitario ^__^
Il suono dell'infinito è come la vibrasione di mille farfalle che corrono verso la lucie, però chi l'ha scolta spengieva il vape.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #104 il: Ottobre 30, 2008, 12:55:27 pm »
non perdetevi l'articolo di curzio maltese che c'era

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-4/camion-spranghe/camion-spranghe.html

e anche la testimonianza live da piazza navona



mi sono cascate le braccia.