Autore Topic: Riforma della scuola... Perche' protestare??  (Letto 50167 volte)

mikyhell79

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 13570
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #285 il: Settembre 15, 2010, 01:49:37 pm »
Siamo in un stato di disperazione tale che ognuno è disposto a calpestare l'altrui e la propria dignità pur di avere una occasione di lavorare GRATIS o quasi gratis.
Non so se ci rendiamo conto.
E poi dicono che il nano non ha fatto nulla... Ditemi se non ci vuole bravura per portare le cose a questo livello di esasperazione.
Tra i precari e' scattata oltretutto la corsa al punteggio.
Il mio ragazzo e' gia' al secondo master di didattica per cercare di raccattare tre miseri punti per la modica cifra di 660 euro a botta quando viene pagato 150 euro al mese per una nomina annuale (che almeno quella vale +12 punti pizza).
Per non parlare di quanto hanno lucrato le universita' sui corsi SSIS. Rette annuali da 2500 euro per corsi tenuti a costo zero da assistenti/ricercatori e affini che hanno sfornato un numero di specializzati troppo alto per coprire l'offerta di posti nella scuola da qui a trent'anni.
Che merda di paese!!!
Segni particolari: \"omuncolo sessualmente insoddisfatto\" (cit.)  =___=<br />Malvestite... un puttanificio che ben rappresenta lo squallore che c\'è in Italia.<br />Taesticula tacta, omnia paericula iacta!   u.u

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #286 il: Settembre 15, 2010, 02:14:01 pm »
ma non è anticostituzionale? i ricercatori cos' rimpiazzati non potrebbero fare ricorso? se non sbaglio, se non è cambiato, lo sciopero è un diritto del lavoratore, che deve poterlo esercitare senza ricatti o temere ritorsioni.
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #287 il: Settembre 15, 2010, 02:20:27 pm »
ma non è anticostituzionale? i ricercatori cos' rimpiazzati non potrebbero fare ricorso? se non sbaglio, se non è cambiato, lo sciopero è un diritto del lavoratore, che deve poterlo esercitare senza ricatti o temere ritorsioni.
non possono per il semplice fatto che loro non sono tenuti a fare lezione, non rientra nei loro incarichi. Pertanto se non svolgono più quella mansione (non retribuita) l'Uni può trovare altri schiavi a cui farla fare.
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Bjork

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 736
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #288 il: Settembre 15, 2010, 02:25:33 pm »
Propongo di aprire un thread con le migliori uscite della Gelmini!!!
Ci sarebbe tanto di quel materiale da far prendere paura al post sulle bloggher!!!

Questa è fresca fresca.

Per quanto riguarda il mondo dell'insegnamento vorrei dire la mia visto che ho deciso di entrare in questo mondo del piffero, ma soprattutto perché prima di entrarci (visto che mi sono svegliata tardi) mi toccano altri 5 anni di scuola!!!


Prima di tutto, se anche non era una bellissima Italia, quella della prima repubblica era sicuramente meno dannosa, almeno dal punto di vista scolastico anche se le cose non erano perfette comunque funzionavano e un posto da docente valeva quanto un posto nelle forze dell'ordine, ora ringraziando Silvio e merda varia ci ritroviamo con una scuola dissestata da n°5 riforme in 15 anni!!! (e io ne ho vissute sicuramente 4 come studentessa).

Queste riforme hanno comportato un declino dell'insegnamento:
iniziando dall'abolizione degli esami di riparazione del governo berlusca del '95, dove invece che riempire una lacuna formativa si dava spazio all'ignoranza perché i corsi di recupero non servivano a un bel niente, di fatto io sono arrivata alla maturità senza conoscere le equazioni di primo grado.
Le 3 i (internet, impresa, inglese) della Moratti, in cui le scuole non avevano i soldi neanche per la carta igienica.
Per recuperare soldi, le scuole, tra cui la mia, che avevano un basso numero di studenti, hanno dovuto accorparsi ad altre. La mia contava, stando ampi, un numero maggiore di 150 ma minore di 200 iscritti, e gli unici materiali di cui avevamo bisogno erano carta e colori (perché tanto poi tutto il resto ce lo compravamo noi). Ci hanno uniti a una scuola da 1500 iscritti, sono arrivati i computer (non certo per andare su internet ma per aumentare la formazione nella grafica, nella cinematografia ecc.) e la qualità dell'insegnamento è scesa, perché i nostri insegnanti dovevano tenere corsi anche nella mega scuola accorpata. Risultato: computer senza insegnanti con successiva lacuna da riempire con accademie ecc.

Col governo Prodi hanno rivoluzionato la maturità... per carità, io come studente, che la maturità l'ha saltata a suo tempo, ma mi appresto a farla quest'anno ringrazio che ci sia metà commissione interna, ma guardando il tutto da esterna, è una bella botta di ignoranza, perché non sei più giudicato per la tua preparazione, ma sei avvantaggiato da insegnanti che conoscono il tuo percorso e i tuoi problemi, perciò è facile, che qualcuno riesca a farla tranquillamente se dall'altra parte c'è una persona che giustifica l'ignoranza con un "porello, i suoi si sono separati quest'anno, ha avuto dei problemi, non rendiamogli la vita più difficile".

Con la Gelmini, di tutte le sue boiate, quella sicura è l'abolizione dei vari "istituti" ora ci sono i licei o i professionali, vale a dire, che una scuola come la mia, che su 40 ore settimanali più della metà erano di carattere artistico "pratico", ora più della metà diventano di carattere "teorico, linguistico, umanistico" ovvero, meno ore per la formazione di un grafico ma più ore per imparare una seconda lingua o altre cose assolutamente inutili in questo campo!! E per rimanere sempre nell'ambito della mia scuola, dopo 10 anni che era stata accorpata a quella da 1500 iscritti (e che solo dopo 10 anni aveva iniziato a funzionare bene nonostante la dispersione in n°3 edifici) ora viene staccata per essere accorpata a altre due scuole, ovvero: burocrazia dispersa in più di 4 sedi!!!

Per quanto riguarda gli interventi sopra riguardo agli insegnanti:

non conosco il caso di questa insegnante di ed.fisica ma solitamente un insegnante ha 18 ore di insegnamento la settimana ESCLUSIVAMENTE di insegnamento, ovvero quando entra in classe per insegnare e quando ne esce dopo aver insegnato.
Da premettere che un'ora di insegnamento ora, è più faticosa di un'ora di spinning, perché, già che mi ricordo io, la mia classe non era certo di angeli, ma almeno durante le lezioni stavamo quasi zitti, ora, dopo essere andata a trovare alcuni miei vecchi insegnanti a cui sono molto legata, mi rendo conto che è meno faticoso scalare una parete rocciosa. Non vi è rispetto, ne silenzio, ne attenzione. Cellulari perennemente squillanti, gente che se ne sbatte e casino totale, se un tempo i miei insegnanti instauravano con lo studente anche un rapporto di amicizia, dove, oltre alla scuola, c'erano uscite domenicali e pranzi in casa, ora per avere la loro attenzione deve diventare una carogna.
Detto questo, oltre alle 18 ore dedicate all'insegnamento ci sono:
1 ora a settimana di ricevimento dei genitori (e già siamo a 19)

Scusate devo tagliare il messaggio perché mi dice che è troppo lungo)
http://grassoallagola.wordpress.com
la miglior recensione al peggior libro

Bjork

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 736
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #289 il: Settembre 15, 2010, 02:25:51 pm »
(segue da sopra)

burocraticamente ad ogni ora di lezione dovrebbe corrispondere un'ora di preparazione cosa che non avviene per tutte le ore, ma sicuramente per la metà [ovvero 9 ore (19+9=28)
40 ore annue di riunioni di programmazione, collegi docenti e ricevimenti generali dei genitori, diventano un'altra ora a settimana (29)
40 ore annue di consigli di classe (30)
Scrutini: che non hanno un tot. di ore programmate, contiamo sicuramente un'ora a settimana in più (31)
Le ore di lezione poi difficilmente sono consecutive perciò rimangono delle ore vuote tra una lezione e l'altra, in cui, l'insegnante (che in quelle ore non è pagato) non va a farsi la gita fuori porta, ma ne approfitta per portarsi avanti con fotocopie per le lezioni e altro, perciò calcoliamo altre 3 ore (34)

34 ore settimanali (se tutto va bene) flessibili, ovvero, se un impiegato alle poste fa 35-40 ore a settimana, sa che entrerà a una certa ora per uscire a una determinata ora, l'insegnate entra a scuola alle 8 e può essere che vi rimanga fino alle 20. (non contando che quando tornerà a casa gli rimarranno compiti in classe da correggere)

Un'insegnante si augura sempre di avere tante ore con poche classi, perché questo comporterebbe meno ore di scrutini ecc. pensate a un insegnante di religione, che per arrivare a 18 ore di lezione deve avere 18 classi con relative 18 ore di scrutini.

Inoltre, le famose ore di buco tra una lezione e l'altra solitamente vengono impiegate per redigere la varia burocrazia inutile della scuola: piccolo esempio, il programma annuale. C'è stato un caso anni fa, dove alcuni insegnanti si sono autodenunciati, per aver scritto nel programma ricette o passi dell'inferno di Dante senza che nessuno se ne accorgesse!!!

Pensate anche ora che 1400€ (mi sembrano anche tantini, visto che stando in una provincia autonoma i miei ne prendevano 1200 incluso assegno familiare) siano troppi?
http://grassoallagola.wordpress.com
la miglior recensione al peggior libro

Bjork

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 736
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #290 il: Settembre 15, 2010, 02:33:20 pm »

Per non parlare di quanto hanno lucrato le universita' sui corsi SSIS. Rette annuali da 2500 euro per corsi tenuti a costo zero da assistenti/ricercatori e affini che hanno sfornato un numero di specializzati troppo alto per coprire l'offerta di posti nella scuola da qui a trent'anni.
Che merda di paese!!!


La SISS è stata abolita, infatti ora c'è il limbo. E per quanto riguarda i post di lavoro, non credere che non ci siano. Ci sono sempre stati, solo che ora con tutti i tagli, e altre cagate che hanno fatto, i posti non ci sono più perché le classi sono diminuite, i ragazzi moltiplicati e le ore aumentare a 60 minuti, è nomale che se prima avevi 60 studenti divisi in 3 classi con lezioni da 50 minuti di posti per gli insegnati ce n'erano di più che ora che i 60 alunni sono in due classi, con lezioni da 60 minuti.

Io mi appresto a dare la maturità seguendo il serale, e dopo una settimana che stavo al telefono per sapere quando sarebbero iniziatele lezioni mi hanno risposto: "stiamo aspettando i fondi dalla provincia per pagare n°1 bidello che tenga aperta la scuola alla sera per n°5 classi)  :scapoccia: :furioso:

Come vedi anche il posto da bidello c'è, non ci sono i soldi!!!!!
http://grassoallagola.wordpress.com
la miglior recensione al peggior libro

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #291 il: Settembre 15, 2010, 02:36:36 pm »
e queste lezioni di bibbia quale autilità avrebbero? non dovrebbe essere laico l'insegnamento delle scuole? ci sono i catechismi per questo. se accanto alla bibbia si leggesse il corano o i testi sacri buddisti e con atteggiamento critico si tracciassero paralleli e differenze tra queste dottrine, allora si che ci sarebbe un'utilità. così non è altro che propaganda.
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

cristina

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 19539
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #292 il: Settembre 15, 2010, 02:36:54 pm »
Bjork, prima di finire di leggere il tuo intervento: quello della commissione che ti conosce e ti avvantaggia è un solo punto di vista, valido solo in alcuni casi. Io ho fatto un meraviglioso esame di maturità, eppure siccome la commissione mi conosceva (nessun esterno) e ricordava benissimo i miei 4 e i miei colpi di testa, mi ha penalizzato dandomi un voto scarsissimo all'orale. Se fossero stati esterni sarei uscita di certo con 15-20 punti in più alla maturità.
« Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per l'Uomo ci sia ancora speranza » (H.G. Wells)

Adriana

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14020
  • C'è un Templare in ognuno di noi
    • La lettrice felice
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #293 il: Settembre 15, 2010, 02:39:44 pm »
e queste lezioni di bibbia quale autilità avrebbero? non dovrebbe essere laico l'insegnamento delle scuole? ci sono i catechismi per questo. se accanto alla bibbia si leggesse il corano o i testi sacri buddisti e con atteggiamento critico si tracciassero paralleli e differenze tra queste dottrine, allora si che ci sarebbe un'utilità. così non è altro che propaganda.

Non ho capito una cosa: queste lezioni sarebbero previste durante le ore di religione, vero? Nell'articolo che ho letto ieri non specificava.
Sono la Barbie
Vivo nella vostra casa di bambole
Ogni giorno mi cambiate i vestiti.
Se ce la faccio a uscire di qua

Vi ammazzo tutti.

(José Padua)

E' solo guardando il tg1 che crediamo di vivere in un sogno (cit. 'Inception Berlusconi')

Errare è umano, perseverare è cretino.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #294 il: Settembre 15, 2010, 02:43:38 pm »
e queste lezioni di bibbia quale autilità avrebbero? non dovrebbe essere laico l'insegnamento delle scuole? ci sono i catechismi per questo. se accanto alla bibbia si leggesse il corano o i testi sacri buddisti e con atteggiamento critico si tracciassero paralleli e differenze tra queste dottrine, allora si che ci sarebbe un'utilità. così non è altro che propaganda.
non ti preoccupare, per le altre religioni si stanno organizzando dei pomeriggi tematici, bruciano un libro sacro alla settimana... ::)

mikyhell79

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 13570
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #295 il: Settembre 15, 2010, 02:44:19 pm »
Ne avevo gia' scritto  :patpat:
http://forum.malvestite.net/index.php?topic=1044.msg245085#msg245085
La SISS è stata abolita, infatti ora c'è il limbo. E per quanto riguarda i post di lavoro, non credere che non ci siano. Ci sono sempre stati, solo che ora con tutti i tagli, e altre cagate che hanno fatto, i posti non ci sono più perché le classi sono diminuite, i ragazzi moltiplicati e le ore aumentare a 60 minuti, è nomale che se prima avevi 60 studenti divisi in 3 classi con lezioni da 50 minuti di posti per gli insegnati ce n'erano di più che ora che i 60 alunni sono in due classi, con lezioni da 60 minuti.
Segni particolari: \"omuncolo sessualmente insoddisfatto\" (cit.)  =___=<br />Malvestite... un puttanificio che ben rappresenta lo squallore che c\'è in Italia.<br />Taesticula tacta, omnia paericula iacta!   u.u

Bjork

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 736
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #296 il: Settembre 15, 2010, 02:44:48 pm »
Bjork, prima di finire di leggere il tuo intervento: quello della commissione che ti conosce e ti avvantaggia è un solo punto di vista, valido solo in alcuni casi. Io ho fatto un meraviglioso esame di maturità, eppure siccome la commissione mi conosceva (nessun esterno) e ricordava benissimo i miei 4 e i miei colpi di testa, mi ha penalizzato dandomi un voto scarsissimo all'orale. Se fossero stati esterni sarei uscita di certo con 15-20 punti in più alla maturità.


Io invece, ci metto la mano sul fuoco, che a farlo ora, o a farlo 5 anni fa, all'esame di maturità ho sicuramente un vantaggio di 5-10 punti, perché la commissione interna non starà troppo a valutare le mie conoscenze "scientifiche" perché valuteranno di più la mia preparazione artistica. Ripeto, da studente non mi dispiace, ma da esterna invece sì, perché se ho studiato per 5 anni matematica e alla 3 prova consegno in bianco c'è una lacuna anche troppo grossa che non dovrebbe esserci.
http://grassoallagola.wordpress.com
la miglior recensione al peggior libro

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #297 il: Settembre 15, 2010, 02:45:37 pm »
e queste lezioni di bibbia quale autilità avrebbero? non dovrebbe essere laico l'insegnamento delle scuole? ci sono i catechismi per questo. se accanto alla bibbia si leggesse il corano o i testi sacri buddisti e con atteggiamento critico si tracciassero paralleli e differenze tra queste dottrine, allora si che ci sarebbe un'utilità. così non è altro che propaganda.

Non ho capito una cosa: queste lezioni sarebbero previste durante le ore di religione, vero? Nell'articolo che ho letto ieri non specificava.

io ho capito che fossero ore extra.
e queste lezioni di bibbia quale autilità avrebbero? non dovrebbe essere laico l'insegnamento delle scuole? ci sono i catechismi per questo. se accanto alla bibbia si leggesse il corano o i testi sacri buddisti e con atteggiamento critico si tracciassero paralleli e differenze tra queste dottrine, allora si che ci sarebbe un'utilità. così non è altro che propaganda.
non ti preoccupare, per le altre religioni si stanno organizzando dei pomeriggi tematici, bruciano un libro sacro alla settimana... ::)

appoggerei solo il rogo dei pamphlet di scientology.
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

Adriana

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14020
  • C'è un Templare in ognuno di noi
    • La lettrice felice
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #298 il: Settembre 15, 2010, 02:45:58 pm »

Bjork, che io sappia gli scrutini sono quelli che si fanno prima di dare le pagelle, non una volta a settimana.

Ore extra? Ma se è già tanto se riescono a pagare i docenti per le ore normali   :scapoccia:
Sono la Barbie
Vivo nella vostra casa di bambole
Ogni giorno mi cambiate i vestiti.
Se ce la faccio a uscire di qua

Vi ammazzo tutti.

(José Padua)

E' solo guardando il tg1 che crediamo di vivere in un sogno (cit. 'Inception Berlusconi')

Errare è umano, perseverare è cretino.

cristina

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 19539
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #299 il: Settembre 15, 2010, 02:48:42 pm »
Bjork, prima di finire di leggere il tuo intervento: quello della commissione che ti conosce e ti avvantaggia è un solo punto di vista, valido solo in alcuni casi. Io ho fatto un meraviglioso esame di maturità, eppure siccome la commissione mi conosceva (nessun esterno) e ricordava benissimo i miei 4 e i miei colpi di testa, mi ha penalizzato dandomi un voto scarsissimo all'orale. Se fossero stati esterni sarei uscita di certo con 15-20 punti in più alla maturità.


Io invece, ci metto la mano sul fuoco, che a farlo ora, o a farlo 5 anni fa, all'esame di maturità ho sicuramente un vantaggio di 5-10 punti, perché la commissione interna non starà troppo a valutare le mie conoscenze "scientifiche" perché valuteranno di più la mia preparazione artistica. Ripeto, da studente non mi dispiace, ma da esterna invece sì, perché se ho studiato per 5 anni matematica e alla 3 prova consegno in bianco c'è una lacuna anche troppo grossa che non dovrebbe esserci.

Mah, forse dipende dal tipo di scuola. Io ho frequentato il liceo linguistico (mi vergogno persino a dirlo, data la scarsissima preparazione che mi ha fornito) eppure le mie conoscenze scientifiche son state testate eccome.
Comunque forse hai le idee un po' confuse, io ho finito il liceo nel 2006 e c'era la commissione completamente interna.
« Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per l'Uomo ci sia ancora speranza » (H.G. Wells)