Autore Topic: Riforma della scuola... Perche' protestare??  (Letto 51103 volte)

ninfeaalba79

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1897
  • è dura vivere nel covo dei leghisti...
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #15 il: Ottobre 24, 2008, 06:28:37 pm »
ecco vedete cosa mi manca? un pò di punti di vista dal fronte.... al momento io sono fuori da questo mondo perche'
a)lavoro privato
b)non ho mocciosi da mandare a scuola

in questo momento non ho davvero il tempo di informarmi dato che ho problemoni di famiglia e quindi le informazioni più immediate si sa si hanno dalla tv che non e' proprio una fonte realistica del problema....
esempio so che con la riforma del maestro unico (in pratica si ritorna a com'era quando ero bambina io) restano col c**o a terra un sacco di insegnanti ora la protesta va contro l'insegnamento scarso oppure e' perchè c'e' meno lavoro per i maestri?!?
quali sono i punti della riforma che fanno più schifo dello schifo che già c'era??
Da quando andavo a scuola io era in ballo 'La riforma' e sono passati 13-14 anni non so quanti ministri uno peggio dell'altro e ogni anno era peggio....
come diceva qualcuno 'sono finiti i soldi' ed ovviamente si comincia a tagliare dalla scuola perchè sia mai che i politici si taglino gli stipendi o qualche privilegio e i dibattiti in tv non riesco a seguirli perche' quando vedo un politico in tv mi viene il vomito che e' bipartisan  ;) visto che ormai non abbiamo più la divisione destra-sinistra ma destrapiuadestra e destrapiuversoasinistra per il resto lo so e' una mia colpa non riuscire a informarmi e' per quello che speravo nell'aiuto di qualcuna di voi che mi desse qualche buon link dove sia scritto semplice e diretto perche' questa riforma fa più schifo delle altre.....

ps per Tacco.... mio marito non usa la clava  ;) in certe cose decide lui (il telegiornale) per il resto decido io (tanto riesco a trovare le informazioni che mi interessano quando ho tempo però  ::) )
cani e gatti, anche col mal de panza, non possono renderti peggio di quanto possa fare una donna (uomo).
sapevatevelo
(cit. vipero)

ideologie precotte per cervelli bolliti su rieduchescional channel

ninfeaalba79

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1897
  • è dura vivere nel covo dei leghisti...
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #16 il: Ottobre 24, 2008, 06:32:15 pm »
Un attimo, Ninfea: io NON perdono chi NON si informa pur avendone le possibilità. Se poi invece hai ostacoli oggettivi, sono veramente dispiaciuta: il libero accesso all'informazione è uno dei diritti per cui la gente va anche a morire.
in questo momento sono i pensieri del bilancio familiare l'ostacolo oggettivo (purtroppo ho una rogna in corso e finche' non la risolvo rimugino rimugino rimugino)
Pace?!?
cani e gatti, anche col mal de panza, non possono renderti peggio di quanto possa fare una donna (uomo).
sapevatevelo
(cit. vipero)

ideologie precotte per cervelli bolliti su rieduchescional channel

ls

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #17 il: Ottobre 24, 2008, 06:33:41 pm »
Un attimo, Ninfea: io NON perdono chi NON si informa pur avendone le possibilità. Se poi invece hai ostacoli oggettivi, sono veramente dispiaciuta: il libero accesso all'informazione è uno dei diritti per cui la gente va anche a morire.
in questo momento sono i pensieri del bilancio familiare l'ostacolo oggettivo (purtroppo ho una rogna in corso e finche' non la risolvo rimugino rimugino rimugino)
Pace?!?

WAR? NOT IN MY NAME! ora e sempre!

Peace and love  :-*

Tacco Dodici

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #18 il: Ottobre 24, 2008, 06:35:51 pm »
ps per Tacco.... mio marito non usa la clava  ;) in certe cose decide lui (il telegiornale) per il resto decido io (tanto riesco a trovare le informazioni che mi interessano quando ho tempo però  ::) )
la censura di regime  ;D

ninfeaalba79

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1897
  • è dura vivere nel covo dei leghisti...
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #19 il: Ottobre 24, 2008, 06:38:55 pm »
prova a far cambiare idea a un leghista.... c'ho provato l'unica sarebbe aprirgli il cervello... nessuno e' perfetto la sua ideologia politica e' un suo difetto che compensa con altro se no mica l'avrei sposato  ;) in più quando c'e' il tg5 molto spesso ho la cappa accesa e sto cucinando la cena e quindi 'non sento nulla'  8)
cani e gatti, anche col mal de panza, non possono renderti peggio di quanto possa fare una donna (uomo).
sapevatevelo
(cit. vipero)

ideologie precotte per cervelli bolliti su rieduchescional channel

ninfeaalba79

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1897
  • è dura vivere nel covo dei leghisti...
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #20 il: Ottobre 24, 2008, 06:39:36 pm »
Un attimo, Ninfea: io NON perdono chi NON si informa pur avendone le possibilità. Se poi invece hai ostacoli oggettivi, sono veramente dispiaciuta: il libero accesso all'informazione è uno dei diritti per cui la gente va anche a morire.
in questo momento sono i pensieri del bilancio familiare l'ostacolo oggettivo (purtroppo ho una rogna in corso e finche' non la risolvo rimugino rimugino rimugino)
Pace?!?

WAR? NOT IN MY NAME! ora e sempre!

Peace and love  :-*
:-*
cani e gatti, anche col mal de panza, non possono renderti peggio di quanto possa fare una donna (uomo).
sapevatevelo
(cit. vipero)

ideologie precotte per cervelli bolliti su rieduchescional channel

ls

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #21 il: Ottobre 24, 2008, 06:43:45 pm »
prova a far cambiare idea a un leghista.... c'ho provato l'unica sarebbe aprirgli il cervello... nessuno e' perfetto la sua ideologia politica e' un suo difetto che compensa con altro se no mica l'avrei sposato  ;) in più quando c'e' il tg5 molto spesso ho la cappa accesa e sto cucinando la cena e quindi 'non sento nulla'  8)

Un suggerimento: un lettorino di mp3 con la radio integrata è perfetto per le situazioni in cui la cappa ha il sopravvento.

Ghismunda

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7836
  • Spingitrice di OT
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #22 il: Ottobre 24, 2008, 06:48:49 pm »
ninfeaalba79 ...per informarti, passato il momento guarda on-line oppure l'ansa del televideo...
Capisco le tue difficoltà...a volte accendo il tubo per due notizie e trovo sempre vaccate... :-*
Ghismundon...Ghismundon...Sapevatelo! Che spinge una donna con un passato intenso ad esprimersi come il più complesso Italo Calvino ?
Spingitori di Ermetici, su rieducational channel! (Macsibon)

AnLi

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4063
  • Malvestita Q.B.
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #23 il: Ottobre 24, 2008, 08:59:23 pm »
Io penso che i tagli alla ricerca non vadano fatti..mi sembra un'ovvietà ma è così!
Posso essere d'accordo in parte sul maestro unico e cose del genere, ma la ricerca non dovrebbe essere toccata!
magari dovrebbero essere fatte maggiori verifiche e gli assegni di ricerca dovrebbero essere date a cose un pò più utili e pratiche (almeno per questo momento di crisi), insomma eliminare gli sprechi e dare più soldi a chi lo merita!
Per il resto non posso dare notizie dal fronte perchè oltre a frequentare un'università privata sto a casa a preparare la tesi!

Invece volevo sapere cosa ne pensate delle classi di inserimento per gli immigrati!
Io in parte mi trovo d'accordo, ma solo in cui queste classi siano veramente necessarie per i problemi di lingua!
Vivete e siate vivi!

Bubu

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #24 il: Ottobre 24, 2008, 09:02:59 pm »
Nei paesi civili, tipo il Canada le classi ponte esistono da sempre: un bambino che non sa l'italiano catapultato in una situazione dove non capisce niente rimane solo indietro; a questo aggiungo che conosco diversi ragazzi immigrati e li ho visti faticare moltissimo a scuola proprio perché non avevano le basi. Se queste classi venissero gestite con criterio mi sembra una cosa sensata. 

lara-v

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #25 il: Ottobre 27, 2008, 09:20:20 pm »
Ti rispondo per quanto riguarda le università.
Ci saranno dei tagli ai fondi (già pochi, l'Italia dispone di fondi tre volte minori rispetto al resto dell'Europa), che porteranno a varie conseguenze. Le più immediate saranno un aumento delle tasse universitarie, un turn-over di insegnanti ridotto (per 5 che vanno in pensione, ne viene assunto uno). Le università tenderanno a diventare fondazioni private. La ricerca ne subirà ulteriori conseguenze: verrà finanziata da privati, e quindi non potrà più essere libera ma sarà vincolata agli interessi di questi ultimi.

ls

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #26 il: Ottobre 27, 2008, 09:49:07 pm »
La ricerca ne subirà ulteriori conseguenze: verrà finanziata da privati, e quindi non potrà più essere libera ma sarà vincolata agli interessi di questi ultimi.

Penso ai medici e mi viene l'orrore.

Sir_Perceval

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #27 il: Ottobre 28, 2008, 03:24:21 am »
Ciao, sono un punto di vista dal fronte. (CIAO A TUTTI AMICI DEL FORUM, HO APPENA PRESO UN PC NUOVO E QUINDI POSSO TORNARE A POSTARE). Scusate il km di post.

Allora, posso dirti che il "fronte" è composto da ragazzi, ragazze e professori molto preoccupati per questa riforma. Preciso subito che l'elemeno nuovo di questa protesta è che, nella maggior parte dei casi, si tratta di persone lontane dai partiti, dai collettivi e dai centri sociali. Questo è un caso molto particolare: non è il classico "autunno caldo" (occupiamo, protestiamo, andiamo in letargo e ci vediamo tra un anno) ma un movimento con solide basi e che promette di durare molto nel tempo.
La preoccupazione nei confronti di questo tipo di """"riforma"""" (scusate le virgolette, ma è una falsità linguistica: chiamatela taglio, chiamatela sforbiciata... non "riforma") sono di vario tipo. Posso dirti i miei.

Da un punto di vista economico, è chiaro che ci sia bisogno di qualche taglio di fondi.
Il problema è che qui i tagli sono indiscriminati (non guardano, in realtà, il merito delle varie università) e di proporzioni francamente gigantesche. Se è vero che nel 2010 nessuna università riuscirà a far quadrare i conti tra finanziamenti ottenuti e budget, allora sarà inevitabile che tutte si trasformino in fondazioni private.

E qui spunta un motivo filosofico. morale... come ti pare. Io credo fermamente che il sapere, per essere libero, debba rimanere pubblico. L'ingresso di capitali privati non potrà far altro che orientare la ricerca e il contenuto degli insegnamenti. Orientare senza scampo significa privare gli studenti e gli insegnanti della libertà di approfondire e studiare quello che desiderano. Rendere "private" le università significa uccidere la libertà di pensiero, prima ancora che di parola e di stampa. E d'altra parte, se sono un ricercatore che ricerca qualcosa di poco interessante, chi mi finanzia? E dove pubblico la mia ricerca? Non ho luoghi, non ho spazi e non ho soldi per il mio pensiero. Ergo il mio pensiero è morto.

C'è poi un motivo "legislativo", che si ricollega a quanto sopra. Tutti noi, in quanto italiani, abbiamo degli "antenati" che hanno combattuto per darci questa libertà. Oggi le diamo per scontate, forse, ma sono davvero frutto di... beh... di una guerra civile. Queste libertà erano, nella loro testa, inscindibili dalla pubblicità del sapere. Quindi dalla pubblicità della scuola. E guarda caso, questi signori hanno scritto una Costituzione. Io, che in quei valori mi ci riconosco, non sono disposto ad accettare un attacco così palese alla Costituzione stessa. Non è una sparata ideologica: ne ha parlato in piazza del Duomo una professoressa di giurisprudenza. Io sto rimanendo su un piano normativo, quando dico che la """riforma""" è incostituzionale.

Inoltre ci sono altri motivi, anche personali. Ad esempio che sono (forse) uno dei pochi che crede nel valore dell'insegnamento. Ad esempio che vorrei fare il professore, da grande, perché penso che la scuola sia un valore e un fondamento, non un macchinone vecchio e costoso, che siccome consuma troppo appena possiamo lo sbattiamo in discarica. E il futuro, per chi vorrebbe insegnare, come sai si preannuncia molto duro.
Purtroppo coloro che non si informano (anche molti studenti), coloro che non si pongono certe domande (tipo: ma la scuola è importante? ma investire sulla scuola vuol dire investire sui miei figli oppure no? ma l'istruzione ha un valore? e la libertà di pensiero?)... beh rappresentano già una specie di "morte" della libertà di pensiero. La cosa non mi stupisce (figuriamoci se non conosco la zona grigia), però un po' mi fa arrabbiare...

Sir_Perceval

  • Visitatore
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #28 il: Ottobre 28, 2008, 03:27:10 am »
...Aggiungo che quello che preoccupa i "piani alti" è esattamente questo: molte persone - me compreso - che non fanno parte di nessun movimento politico stanno protestando. Persone con sensibilità che vanno dalla sinistra estrema alla destra moderata. Insomma è un movimento che nasce da una vera e specifica preoccupazione, non da un generico "opponiamoci a Berlusconi". Quindi è indispensabile non venire strumentalizzati come "pochi e facinorosi comunistelli casinisti". Soprattutto perché non lo siamo. E così, non possiamo dire "resistenza" né "fascismo". Perché dobbiamo trovare un'idea nuova e delle espressioni nuove.
Tuttavia, come mia posizione assolutamente personale, ritengo che un attacco sfrontato alla libertà di pensiero sia una cosa perlomeno di impianto totalitario.

Bene. Altre domande? Posso parlarti di quello che facciamo in statale, delle lezioni in piazza, dei casini a Cadorna, del perché sarebbe bello che tu ne parlassi con altra gente, dell'importanza di sensibilizzare su questo tema e di capire BENE di cosa stiamo parlando...
Oppure dei problemi che abbiamo adesso e di come la "riforma" non li risolve. Oppure di quello che mi preoccupa e molto per quanto riguarda la scuola elementare.

Insomma, vorrei farti capire che i motivi ci sono tutti, e che non ci si muove per puro odio verso la destra ma per un problema ben preciso (peraltro tentando di far qualcosa di costruttivo).
dimmi tu!


(scusate gli errori e le ripetizioni di termini. Sono un po' stanco... spero che, per quanto in forma poco elegante, si siano capiti i concetti).
« Ultima modifica: Ottobre 28, 2008, 03:29:11 am da Sir_Perceval »

Ghismunda

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7836
  • Spingitrice di OT
Re: Riforma della scuola... Perche' protestare??
« Risposta #29 il: Ottobre 28, 2008, 07:24:38 am »
Sir_Perceval ...un bacione...
Ghismunda frequenta una università pubblica in Toscana in rosso...non in senso politico ma economico...
La protesta civile,pacifica che hanno fatto qui alternando lezioni all'aperto a riunioni sul come fare è perfettamente nella norma, e studenti di destra e sinistra si sono controllati fra loro,
Nel senso ognuno esprima il suo punto di vista, moderatore etc...
E' stato dato un tempo massimo a un progetto di ricerca che seguo con altri ragazzi...
In buona sostanza c'hanno detto ragazzi sbrigatevi...(con scadenzario più serrato)
Peggio per madri di famiglia con figli a carico le quali, con qualche anno più di me e una famiglia da portare avanti si sono ritrovate con mezzo stipendio...
Ghismundon...Ghismundon...Sapevatelo! Che spinge una donna con un passato intenso ad esprimersi come il più complesso Italo Calvino ?
Spingitori di Ermetici, su rieducational channel! (Macsibon)