Autore Topic: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"  (Letto 17280 volte)

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #15 il: Dicembre 15, 2009, 01:22:31 pm »
dirò solo poche cose:

per andare da messina a roma si impiega meno tempo che andare da messina ad agrigento. il treno che passa per enna è un bivagone a gasolio. a trapani si arriva solo per intercessione divina. hanno eliminato tutti i treni che traghettavano da messina per il resto dell'italia.
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

purple

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #16 il: Dicembre 15, 2009, 01:23:25 pm »
La Metro di Milano merita categoria a sè. Non solo è malfatta e malcollegata (eccetto che col centro del centro), ma è anche un labirinto dove i non-milanesi (come me) rischiano di non trovare più l'uscita. Ergo, quando ci capito la evito se non c'è un milanese-guida con me.

Ma su ritardi e scioperi, FS è insuperabile.

Bubu

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #17 il: Dicembre 15, 2009, 01:33:30 pm »
Annuncio per aspiranti suicidi: se vi volete togliere dal mondo (ma secondo me non ne vale la pena) per favore fatelo senza recare danni a terzi, soprattutto buttandovi sotto i treni, GRAZIE.
Detto questo: la mia ultima odissea ferroviare inizia il venerdì del ponte dell'immacolata.
Grazie ai punticini della cartaviaggio mi spetta un biglietto intercity gratis. Ne approfitto.
L'avessi mai fatto.
1) Trenitalia si riserva di darti il biglietto premio quando gli pare: che significa nei giorni festivi NO. Così ne ho preso uno per il mercoledì 9 che non avrei potuto utilizzare, invece che per martedì 8.
2) Parto da Prato all'una e quarantacinque e invece di arrivare a Trieste alle 7 la sera, come era previsto, arrivo alle 10, perché nel bel mezzo delle steppe padane, nella ridente località di Monselice (mezz'ora prima di arrivare a destinazione, ci hanno un senso dell'umorismo le ferrovie) si rompe il locomotore, stiamo fermi un'ora e mezza. Arrivo a Mestre fin quasi alle 8 non ho coincidenze, e il Cisalpino è in ritardo,con quello sarei arrivata in fretta,ma niente.
Prendo il regionalino -quello lento che in confronto il bradipo è un centometrista- e arrivo a Trieste alle 10:15, sarei dovuta arrivare alle 9:50.
Ero partita da casa mia la mattina alle 10.
 :patpat:
« Ultima modifica: Dicembre 15, 2009, 07:18:35 pm da Bubu »

Suppish Queen

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #18 il: Dicembre 15, 2009, 02:00:40 pm »
La cosa più incredibile che mi è capitata è stata al ritorno da un viaggio in Spagna (dove tutti i treni che ho preso, anche i regionali più in fondo nella catena sociale, sono come in nostri intercity..non so se sono stata fortunata o meno ma li ho sempre trovati lussuosissimi.
Comunque, tutto il viaggio in giro per la Spagna passando per Francia e Svizzera è stato normale, comodo. Come dovrebbe essere insomma. Da Milano a Venezia: un inferno. Erano i primi di agosto, e il treno ancora prima di partire ha 15 minuti di ritardo. E vabbè. Saliamo, e parte il fatto che abbiamo dovuto usare le maniere forti per trovare posto, scopriamo in breve che a) non c'è l'aria condizionata (treno pieno di gente in agosto!) e b) i finestrini non si possono aprire perchè il treno dovrebbe avere l'aria condizionata. Arrivate a Venezia con alla fine 50 minuti di ritardo, e dopo aver passato 4 ore in una fornace, cerchiamo di avere il rimborso. Ci dicono però che dobbiamo compilare il modulo per la richiesta con un solo motivo di protesta. E vabbè, optiamo per il ritardo perchè è incontrovertibile che ci sia stato, mentre la mancanza di aria condizionata...insomma, avrebbero potuto dire che ce l'eravamo sognato. Comunque alla fine niente rimborso, perchè il ritardo non dipendeva da Trenitalia ma da fattori esterni. Ma che se ne andassero.

ls

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #19 il: Dicembre 15, 2009, 02:56:02 pm »
Domenica prendo il frecciarossa (non il caccablu, per dire) Mi-To e ho il posto 69 carrozza 12.

Le carrozze erano 9.

Meno male che era domenica.

La prossima volta che capita ESIGO di fare il viaggio in braccio al macchinista, così mi vedo il panorama dal davanti.

Fitz

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1577
  • Più Mammifero di quel che sembri
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #20 il: Dicembre 15, 2009, 03:11:02 pm »
Io smesso da un pezzo di scegliere aprioristicamente la destinazione. Quando compro il biglietto mi é sufficiente che la direzione sia quella giusta, poi quando mi chiedono per dove mi limito a rispondere fin dove arriva prima che il locomotore esploda.
Indove trovansi le Selvagge Cose

Trent

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2325
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #21 il: Dicembre 15, 2009, 03:13:15 pm »
- nevicata di s. Lucia di qualche anno fa. Si rompono i fili di alimentazione e siamo ristasti quasi 3 ore in mezzo alla campagna e al nulla, al freddo, finchè non hanno riparato la linea. Ovviamente nessun bene di conforto.

ero in treno anch' io, me la ricordo bene, sono tornata a casa alle 3.30 di notte...  ::)

- la migliore: il treno ha sbagliato direzione. Da Roma, invece di partire verso le lande padane dirotta verso Napoli. Se ne sono accorti a metà strada. Segue ritorno a Roma. E ripartenza con ritardo incalcolabile, col risultato che sono arrivata alla stazione di scambio tanto tardi che non c’erano più treni e mi son dovuta far venire a predendere da un’anima buona, come alternavita al passare una ridente nottata in stazione. Fortuna che erano solo 30 km e che c’era qualcuno a casa.
ma scherzi??
 :rotfl: :rotfl: :rotfl:

a me piacevano tantissimo i cisalpini, il prezzo era come un allora intercity plus ma erano comodi e quasi sempre puntuali...
e poi che ve lo dico a fare, quando sono andata in svizzera qualsiasi treno, anche il catorcio più lento, era pulitissimo, puntuale e affidabile! non mi sembrava vero di essere tranquilla per le coincidenze  :D

Crocs

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4253
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #22 il: Dicembre 15, 2009, 03:21:47 pm »


Grazie ai minuscoli Minuetto, è frequente che non si riesca a salire a Verona Porta Vescovo (direzione Padova-Venezia)che è la 1° fermata, visto che il capolinea di partenza è Verona Porta Nuova. Prima di arrivare a Vicenza (prima città popolosa nel tragitto) ti lasciano direttamente a piedi. Attendi, sarai forse più fortunato al prossimo, minimo dopo un'ora.

Scusa se faccio una precisazione, ma questo mi tocca da vicino  ;D

Il minuetto è stato commissionato da Trenitalia come treno a "bassa frequentazione", per tratte appunto poco frequentate.
In corso d'opera, trenitalia ha altresì pregato i progettisti di togliere qualche sedile e di rendere lo spazio più ampio, perchè tanto ci sarebbero state pochissime persone.
Poi, una volta ricevuto, il treno è stato utilizzato su tratte affollatissime!  :desolazione:
E io mi chiedo, ma perchè non commissionare direttamente un ctr con più posti che tanto gli costava più o meno uguale? Misteri di trenitalia.

Inoltre, io sono pendolare per una tratta di circa un'ora (all'andata, più una al ritorno) sulla linea Torino-Savona. Per chi è della zona, già solo dire torino-savona è una garanzia!!  ::)

purple

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #23 il: Dicembre 15, 2009, 04:34:04 pm »
Non scherzo Trent.
Citazione da: Trent
a me piacevano tantissimo i cisalpini, il prezzo era come un allora intercity plus ma erano comodi e quasi sempre puntuali...
e poi che ve lo dico a fare, quando sono andata in svizzera qualsiasi treno, anche il catorcio più lento, era pulitissimo, puntuale e affidabile! non mi sembrava vero di essere tranquilla per le coincidenze 
Però gli svizzeri, non appena passato il confine, sarà l'aria italiana, nel Cisalpino non si facevano scrupolo a mettere piedi&scarpe sui sedili o a buttare roba in giro  :-\ (e comunque restava più pulito di un treno medio italiano  >:( )
Citazione da: Crocs
E io mi chiedo, ma perchè non commissionare direttamente un ctr con più posti che tanto gli costava più o meno uguale? Misteri di trenitalia.
I misteri di Trenitalia sono inarrivabili anche per Giacobbo, sono semplicemente oltre l'immaginabile.

PS
Mi stavo scordando che una volta ha preso fuoco l'IC dove mi trovato. Per la precisione hanno preso fuoco i freni di 2 carrozze. Meno male che sono stati quasi celeri nel far arrivare -sempre in mezzo alle campagne- il treno sostitutivo e a travasarci, anche se temo che il 99,99% delle norme di sicurezza siano andate a farsi benedire, facendoci cambiare treno all'arrembaggio.
« Ultima modifica: Dicembre 15, 2009, 04:35:35 pm da purple »

Trent

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2325
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #24 il: Dicembre 15, 2009, 04:53:12 pm »
me ne sono ricordata un' altra: quasi un' ora di ritardo in un regionale che partiva da Padova pechè si erano dimenticati di attaccare la carrozza di testa al treno  ::)

Bubu

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #25 il: Dicembre 15, 2009, 07:15:43 pm »
Nella mia lunga carriera di pendolare ricordo:
Il TAF,a cui non si potevano aggiungere altre carrozze oltre alle 2 di numero previste per non ricordo quale motivo tecnico: complimenti a chi li ha progettati,  brillanti menti a cui era sfuggito il significato  di TRENO AD ALTA FREQUENTAZIONE.
I pendolari da Lucca a Pisa, stipati fino all'inverosimile, si sono fatti delle grasse risate aspettando il treno successivo.
Sempre del Taf ricordo quegli stupidi seggiolini con il poggiatesta tondeggiante, e lo spunzone da una parte: non ti ci potevi appoggiare, né tantomeno dormire.
« Ultima modifica: Dicembre 15, 2009, 07:20:42 pm da Bubu »

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #26 il: Dicembre 18, 2009, 09:26:27 pm »
La cosa più incredibile che mi è capitata è stata al ritorno da un viaggio in Spagna (dove tutti i treni che ho preso, anche i regionali più in fondo nella catena sociale, sono come in nostri intercity..non so se sono stata fortunata o meno ma li ho sempre trovati lussuosissimi.
Comunque, tutto il viaggio in giro per la Spagna passando per Francia e Svizzera è stato normale, comodo. Come dovrebbe essere insomma. Da Milano a Venezia: un inferno. Erano i primi di agosto, e il treno ancora prima di partire ha 15 minuti di ritardo. E vabbè. Saliamo, e parte il fatto che abbiamo dovuto usare le maniere forti per trovare posto, scopriamo in breve che a) non c'è l'aria condizionata (treno pieno di gente in agosto!) e b) i finestrini non si possono aprire perchè il treno dovrebbe avere l'aria condizionata. Arrivate a Venezia con alla fine 50 minuti di ritardo, e dopo aver passato 4 ore in una fornace, cerchiamo di avere il rimborso. Ci dicono però che dobbiamo compilare il modulo per la richiesta con un solo motivo di protesta. E vabbè, optiamo per il ritardo perchè è incontrovertibile che ci sia stato, mentre la mancanza di aria condizionata...insomma, avrebbero potuto dire che ce l'eravamo sognato. Comunque alla fine niente rimborso, perchè il ritardo non dipendeva da Trenitalia ma da fattori esterni. Ma che se ne andassero.
io sono andata il 12 di agosto da Vercelli alla Liguria. il secondo tratto, da Torino in poi, in un treno puzzolente e soprattutto SENZA ARIA CONDIZIONATA.
il problema è che come nel tuo caso, le finestre non erano apribili, poi quando una poveretta, peraltro anziana, che rischiava lo sciòpon dal caldo ha aperto i pochi  finestrini non bloccati, è stata pure redarguita in malo modo dal controllore che le ha detto che se faceva così il condizionatore si impallava. (hm)
morale: ho passato l'ultima parte del viaggio come i cagnolini, la testa fuori dalla finestra, per rinfrescarmi, e quando ho toccato l'avito suolo avevo l'impluso di chinarmi a baciarlo.
ciu è andata bene che non aveva ritardo, l'anno scorso ho aspettato il mio ragazzo per due ore (miracoli della tratta Torino-Ventimiglia) ::)

smartola

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 114
  • turn away, turn away/ close your eyes
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #27 il: Dicembre 18, 2009, 09:46:34 pm »
Mercoledì: un'ora per fare Bergamo-Milano (50 km) in un vagone a temperatura ambiente (tre gradi, quindi). Il treno era diretto, ma evidentemente per trenitalia voleva dire che non si fermava nelle stazioni, ma nel nulla, per dei quarti d'ora interi.
Al ritorno per farsi perdonare il freddo della mattina hanno creato un'atmosfera romantica. Da Treviglio a Bergamo a luci spente.
Grazie Trenitalia! ^^

Lady Madonna

  • Visitatore
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #28 il: Dicembre 18, 2009, 10:33:49 pm »
Io pendolo solo con la metropolitana, però gradirei mi fosse concessa una simpatica invettiva contro l'IMBECILLE fissato con le cifre tonde che ha deciso che il mio pullman dovesse lasciare il capolinea della metro esattamente un minuto prima dell'arrivo della metro stessa.

Ah, la gioia di veder partire il pullman mentre arrivi in stazione, e sapere che dovrai aspettare venti minuti per quello successivo.




Mbee

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7082
  • Team Jwoww
    • Tumblr
Re: Dopo "telecomitalia ti odio", arriva "trenitalia ti odio"
« Risposta #29 il: Dicembre 19, 2009, 10:59:37 am »
Ah, la gioia di veder partire il pullman mentre arrivi in stazione, e sapere che dovrai aspettare venti minuti per quello successivo.


Capita la stessa cosa a me ogni mattina, ma con le stupide coincidenze degli autobus di Roma (e comunque potrei arrivarci a piedi, da Termini all'uni  ;D)