Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 77321 volte)

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12247
  • mother of cats
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1380 il: Marzo 10, 2019, 03:05:40 pm »
Durante la manifestazione dell'8 marzo hanno buttato vernice rosa sulla (bruttissima) statua di Montanelli ai giardini pubblici; coro di sdegno dalla stampa, tipo Repubblica.

 :desolazione:


corporativismo al ribasso
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1381 il: Marzo 10, 2019, 03:37:31 pm »
Durante la manifestazione dell'8 marzo hanno buttato vernice rosa sulla (bruttissima) statua di Montanelli ai giardini pubblici; coro di sdegno dalla stampa, tipo Repubblica.


hanno fatto bene.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1382 il: Marzo 10, 2019, 09:51:06 pm »
Ma poi la moglie/bambina che fine fece?

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1383 il: Marzo 10, 2019, 09:53:09 pm »
piuttosto, una storia atroce di cui non sapevo nulla

https://www.ilpost.it/2019/02/18/la-storia-della-principessa-latifa-che-aveva-provato-a-fuggire-da-dubai/
So bene che le cose non possono essere assolutamente messe a confronto, però dicono che anche Charlene di Monaco provò a scappare per non sposarci, ma le presero il passaporto e... Non so se sia una bufala o che. Però.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1384 il: Marzo 10, 2019, 11:32:17 pm »
Ma poi la moglie/bambina che fine fece?

Una scrittrice, in un post fb sul caso dell'imbrattamento, riferiva che la ragazzina, in seguito, si risposò ed ebbe figli, il terzo dei quali fu chiamato Indro.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1385 il: Marzo 11, 2019, 08:15:04 am »
Ma il matrimonio contratto là, qui in Italia non era valido? Io avevo letto la storia, ma (a parte che ne esistono varie versioni, perché lui poi cambiò varie cose della storia) non ne conosco gli sviluppi ulteriori

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41267
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1386 il: Marzo 11, 2019, 01:01:06 pm »
Tra l'altro era un bellissimo punto di rosa  :sisisi: ;D

« Ultima modifica: Marzo 11, 2019, 01:02:46 pm da Misia »
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1387 il: Marzo 11, 2019, 01:12:45 pm »
Iconicità anni '80.

Mi aspetto imbrattamenti più coraggiosi, delle grandi opere di controversi artisti, anche di epoche passate, in chiese e musei. E il bando di ogni eredità di culture che permettevano la manipolazione, in qualsiasi accezione, dei fanciulli. Per fondata coerenza, sia chiaro.

Mi convince di più chi afferma che la miglior ragione per un imbrattamento del simbolo andasse fondata sulla struttura culturale dell'uomo (e del professionista).
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1388 il: Marzo 13, 2019, 06:10:38 am »
Iconicità anni '80.

Mi aspetto imbrattamenti più coraggiosi, delle grandi opere di controversi artisti, anche di epoche passate, in chiese e musei. E il bando di ogni eredità di culture che permettevano la manipolazione, in qualsiasi accezione, dei fanciulli. Per fondata coerenza, sia chiaro.

Mi convince di più chi afferma che la miglior ragione per un imbrattamento del simbolo andasse fondata sulla struttura culturale dell'uomo (e del professionista).

Stai confondendo un bel po' di cose: le vicende riguardanti Montanelli sono vicine, legate al fascismo, ossia all'esatto contrario dei valori su cui (idealmente) basiamo le nostre convinzioni e il nostro agire. Non ha mai mostrato - per quelle vicende-- neppure quando faceva finta di essere "uno di noi" (sì certo come no) un briciolo di pentimento, mai ammesso di aver fatto cose riprovevoli, in un'epoca in cui la pedofilia era già ampiamente condannata, almeno "pubblicamente".
Non c'entrano una minchia la pederastia della società ellenica "classica" ( vedi Socrate etc. Etc.) o romana, o, e qui ammetto l'ignoranza, di periodi successivi di cui abbiamo testimonianze.
Qui si parla di un fascista di merda che ha esplicitato il suo fascismo di merda in una spedizione coloniale facendo il maschio alpha che usa le donne come gingilli.
Mi pare normale ovvio e anche giusto che il movimento femminista abbia voluto sottolineare e mettere in luce tra tutti gli aspetti di merda di quel fascista di merda di Montanelli quelli che più riguardano la loro lotta.

"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12247
  • mother of cats
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1389 il: Marzo 13, 2019, 01:23:47 pm »

Non c'entrano una minchia la pederastia della società ellenica "classica" ( vedi Socrate etc. Etc.) o romana, o, e qui ammetto l'ignoranza, di periodi successivi di cui abbiamo testimonianze.
Qui si parla di un fascista di merda che ha esplicitato il suo fascismo di merda in una spedizione coloniale facendo il maschio alpha che usa le donne come gingilli.
Vorrei personalmente ringraziare Chopper, perché per una volta non solo non l'ha detto, ma ha specificato che non voleva dire a sproposito, la parola magica in queste occasioni: medioevo.

Grazie. La quota medievista che è in me si è vista sollevata la giornata.
(e no, le bambine non le sposavano come si intende ora i medievali... ma i misteri del matrimonio in più fasi e separate anni sono ignote e troppo complesse per i giornalisti medi, nonché per molti scrittori di fiction)

Citazione
Mi pare normale ovvio e anche giusto che il movimento femminista abbia voluto sottolineare e mettere in luce tra tutti gli aspetti di merda di quel fascista di merda di Montanelli quelli che più riguardano la loro lotta.
Io amo la capacità di sintesi di Chooper  :D
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1390 il: Marzo 13, 2019, 01:48:23 pm »
Confondi parecchio tu, mi spiace.

Se lo imbratti perché lo ritieni un fascista e un perfetto esempio di patriarcale non pentito è un conto. C'è chi sostiene che prese le distanze dal fascismo e chi no. Ma ci può stare. Forse ci sta anche di più il discorso "lo imbratto perché ha veicolato una idea borghese di infimo profilo".

Se lo imbratti per il fatto fatto specifico di aver consumato atti sessuali con una dodicenne (o quattordicenne, non abbiamo accesso ad uno stato civile ma solo alla parola di Montanelli) proietti una idea astratta e prestrutturata, che oggi, sì, si può dire conforme al sentire comune universale, su un fatto specifico del quale nessuno di noi conosce realmente la portata concreta, anche relazionale. Per la "sposa bambina", nel suo contesto sociale, per il destino che la attendeva anche senza Montanelli, fu un'esperienza terribile o no?
Intanto dovresti conoscere perfettamente la struttura sociale dell'ambiente nel quale si è inserito il tentativo coloniale. Oggi troviamo giustamente la compravendita di persone, peggio se minori e fanciulli, una aberrazione non tollerabile. In quella struttura sociale era la norma? Come influiva questa usualità, insieme ad altri condizionamenti ambientali, nella formazione delle persone, in quelle terre, fin dall'infanzia? Notando che l'infanzia è un concetto piuttosto recente, molto recente, anche nel "nostro occidente". Su questo aspetto, con riferimento al caso specifico, occorrerebbe interrogarsi.

Quindi se imbrattato per aver comprato, da "uomo di un paese civile", una preadolescente in un contesto di usurpazione coloniale (sottolineiamo "fascista"): sì, ci sta.

Se imbrattato perché "pedofilo", chiariamo.

La pedofilia, ossia l'aberrazione dell'attrazione sessuale verso persone che ancora non hanno sviluppato le caratterizzazioni sessuali, non lo dico io, sta negli standard psichiatrici internazionali, che la distinguono da attrazioni che possiamo semplificare come lolitistiche, ossia dove c'è ancora un gap tra sviluppo fisico e sviluppo psichico; quindi comunque da monitorare, ma non definibili come pedofile.

Un esempio di esperienza in età "da lolita", circa contemporaneo al suo, narrato al femminile, può essere "l'Amante", della Duras. Un adulto quasi trentenne e una quindicenne con un corpo che dimostra anche meno.
Certo, qui non c'è la compravendita di una persona e l'età è leggermente più avanzata, ma c'è un legame fisico e sentimentale che oggi, nella visione attuale dei movimenti femministi mainstream, sarebbe classificato come una violenza, con sospetta pedofilia, punto.

Dunque: chi ha imbrattato la statua l'ha imbrattata perché "fascista patriarcale non pentito" o perché "pedofilo"?
Non è lana caprina capire quale è il fondamento del gesto.

A leggere centinaia di commenti FB e molti articoli, l'aspetto che muove maggiormente le persone non è il primo aspetto, che sottolineano solo poche persone "più consapevoli", ma il secondo.
Montanelli, concludono, andrebbe per quello sottoposto alla espulsione dalla memoria collettiva.

Bene.

Dato questo, la mia considerazione sulle culture che permettevano la manipolazione dei fanciulli è invece molto in topic. Perché se fondi su quello la necessità di una damnatio memoriae, posso chiedere legittimamente una coerenza maggiore. Indipendentemente da ogni contestualizzazione storica, antropologica, entnologica, etc. (che, come visto, va fatta anche per la vicenda Montanelli).
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1391 il: Marzo 13, 2019, 07:37:40 pm »
Per quanto mi riguarda considero che ci siano motivi sufficienti a far saltare quella statua col tritolo anche applicando una sorta di "amnistia Togliatti" e condonando tutto quanto Indro ha fatto sino al '45.
Io sono un capibara e voi no.

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1392 il: Marzo 13, 2019, 10:24:46 pm »
Ma il matrimonio contratto là, qui in Italia non era valido? Io avevo letto la storia, ma (a parte che ne esistono varie versioni, perché lui poi cambiò varie cose della storia) non ne conosco gli sviluppi ulteriori
Qualcuno mi spiega come è finita quella storia?

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41267
Re:Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #1393 il: Marzo 14, 2019, 10:31:49 am »
Ma il matrimonio contratto là, qui in Italia non era valido? Io avevo letto la storia, ma (a parte che ne esistono varie versioni, perché lui poi cambiò varie cose della storia) non ne conosco gli sviluppi ulteriori
Qualcuno mi spiega come è finita quella storia?

L'aveva comprata dal padre, una volta rientrato in Italia arrivederci e grazie, non era un matrimonio valido ovviamente per la nostra legislazione. Tra l'altro c'erano le leggi razziali in quegli anni.
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41267
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen