Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 84812 volte)

Fla

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 3016
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #375 il: Giugno 07, 2013, 09:31:19 pm »
Proprio bufala non direi, è riportata da molte fonti.

Al massimo può essere uno "scherzo", una provocazione, dell'università di Lipsia, però la notizia non è falsa.
Sul fatto che non sia falsa perchè riportata da molte fonti non ci metterei la mano sul fuoco: molte notizie ormai partono da una fonte sola e fanno il giro dei giornali italiani senza fact-checking...

Se fosse vera sarebbe  insensata, da parte dell'Università di Lipsia, anche come provocazione.
Appunto, la lingua tedesca dispone del neutro... che senso avrebbe declinare tutto al femminile?

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25351
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #376 il: Giugno 07, 2013, 11:25:42 pm »
(cazzi loro...)
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12266
  • mother of cats
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #377 il: Giugno 08, 2013, 12:30:09 pm »
Ancora più ridicola, sia perchè in tedesco pressocché tutte le professioni dispongono di versione maschile-femminile senza problemi di ambiguità quali possono sorgere in italiano, ad esempio, sia perchè cozza con l'attribuzione di diversi casi.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mae

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 8348
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #378 il: Giugno 11, 2013, 01:04:45 pm »
Come provocazione vabbè, come prassi da introdurre non sono d'accordo. La pratica è più importante della grammatica, in questo caso letteralmente.
"Il Darfur, è dentro di noi"

Ser_Ena

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #379 il: Giugno 11, 2013, 02:02:47 pm »
Professoresse con i baffi: cellò.

Mae

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 8348
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #380 il: Giugno 11, 2013, 04:19:20 pm »
Uh, non l'avevo notato:

Citazione
Alcuni piccoli cambiamenti si cominciano a notare, (il primo Consiglio comunale che ha introdotto il linguaggio sessuato nel regolamento è stato Imola tre anni fa, non senza fatica da parte della Presidente Paola Lanzon) e la strada è ancora tutta in salita.

 ;D
"Il Darfur, è dentro di noi"

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12266
  • mother of cats
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #381 il: Giugno 11, 2013, 04:23:51 pm »
Personalmente il linguaggio sessuato mi infastidisce.
Se si pensa ad individui come individui in quanto tali non vedo la necessità di forzare la lingua.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mae

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 8348
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #382 il: Giugno 11, 2013, 04:27:19 pm »
Io non sopporto la parola sessuazione. Semmai sessualizzazione, no? Che, si paga un tanto a carattere?

 
"Il Darfur, è dentro di noi"

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #383 il: Novembre 21, 2013, 12:05:32 pm »
ma io ho fiducia nelle capacità evolutive dell'umanità  :predica:

se è sparito il corsetto sparirà anche il tacco!
tra qualche centinaio di anni i siti di informazione culturale scriveranno, in un misto di pietà e sghignazzo, delle caviglie slogate e degli alluci valghi, come noi oggi scriviamo degli svenimenti da ipossia e delle costole deformate :predica:
io spero che non spariscano perchè mi piacciono :asd:
ciò che mi urta il cazzo da morire invece è che siano considerati uno standard, ad esempio: che il "look da ufficio" fino a pochissimo tempo fa esigesse i tacchi, o che la divisa femminile per certi lavori (es: hostess e similari) preveda i tacchi

Ecco sta cosa mi disgusta, anche se nel privato li lovvo e li indosso
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30365
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #384 il: Novembre 21, 2013, 12:36:09 pm »
il tacco alto è una delle poche cose in cui mi trovo d'accordo con le femministe intransigenti moraliste bacchettone, perché è legato a quella schifosa moraletta umiliante tipicamente femminile "per apparire bisogna soffrire"  :-X
sì è vero che se lo indossi una volta al mese non ti rovini la salute, non ti viene l'alluce valgo e la scomodità di un paio d'ore è sopportabile. ma non mi sento eccessivo o bacchettona a dirlo, è proprio la sua stessa esistenza a essere sbagliata.

sono convinta del fatto che in futuro sarà reputato una roba scomoda, ridicola e troglodita esattamente come noi oggi consideriamo il corsetto.

e poi sì, ovvio, che faccia parte delle divise standard da lavoro è particolarmente disgustoso.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6962
  • Giullare di Corte
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #385 il: Novembre 21, 2013, 12:53:13 pm »
Dimenticavo: anche per me, se ne potrebbe fare a meno.
Torno Subito.
Godot

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #386 il: Novembre 21, 2013, 12:58:48 pm »
Sono così abituato a vedere i corsetti al lavoro che non li considero di nicchia, anche se in effetti lo sono, visto che sembra l'indumento obbligatorio di ogni darkettona ebb gothic industrial che si rispetti.
Esteticamente mi piacciono ma credo che siano ancora peggio dei tacchi come "soffrire" per chi li porta, e mi chiedo anche il tempo di indosso e disindosso specie di quei modelli con mille lacci.

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #387 il: Novembre 21, 2013, 01:00:41 pm »
il tacco alto è una delle poche cose in cui mi trovo d'accordo con le femministe intransigenti moraliste bacchettone, perché è legato a quella schifosa moraletta umiliante tipicamente femminile "per apparire bisogna soffrire"  :-X
non sono del tutto d'accordo... Da un lato concordo che l'utilizzo faccia capo a questa moraletta, dall'altro la "scarpa come oggetto"  è molto ma molto più bella con tacco che senza (entro certi limiti, perchè una scarpa tacco 12 è altrettanto brutta che una birkenstock anzi molto di più perchè è anche volgaVe), cioè secondo me le mary janes con quei 5-6 cm di tacco, viste indossate ma anche non (cioè come mero soprammobile), sono proprio esteticamente >>>>> qualsiasi altra scarpa per l'armonia e la bellezza delle forme, anche per come accompagnano le forme della gamba. Quindi sì ok ci sarà anche un po' di moraletta ma anche e soprattutto la fascinazione per una cosa sublimamente indiscutibilmente bella.
« Ultima modifica: Novembre 21, 2013, 01:02:50 pm da NuovaCarne »
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Dark Star

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5884
  • leisure
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #388 il: Novembre 21, 2013, 01:54:13 pm »
A me piacciono infatti. Non soffro particolarmente quando li metto, anche perché li metto poco (è preponderante un altro aspetto, direi...la maglia degli Overkill, ahah), ma non rinuncerei mai a qualcosa che trovo bello- per riassumere un po' di aggettivi che concernono la sinuosità. Il massimo che ho è un 7. Viola scuro. Non le metto quasi mai.
mary jane girl

Camelia

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2026
  • tipica ragazza italiana
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #389 il: Novembre 21, 2013, 05:47:13 pm »
ma io ho fiducia nelle capacità evolutive dell'umanità  :predica:

se è sparito il corsetto sparirà anche il tacco!
tra qualche centinaio di anni i siti di informazione culturale scriveranno, in un misto di pietà e sghignazzo, delle caviglie slogate e degli alluci valghi, come noi oggi scriviamo degli svenimenti da ipossia e delle costole deformate :predica:

 :clapclap: :clapclap: :clapclap:
concordo ma concordo anche sul fatto che mai come in questi anni c'è l'ossessione per i tacchi (grazie Sex&the city, grazie Enzo e Carla), stiamo tornando alla donnina ultra femminile e compiacente anni '50,  io li vedo a tutte le ore del giorno e  donne di qualsiasi età, mai meno di 10 cm :brrr:
Io li trovo anche esteticamente brutti, le donne arrampicate su un tacco 12 con il piede in posizione quasi verticale mi fanno pena e mi sembrano Minnie e darei fuoco a tutti/e quelli che "Senza tacchi non sei femminile, le scarpe basse sono l'antisesso". La cosa più fastidiosa è che senza tacchi in certe occasioni passi per quella sciatta (come se sei senza trucco), io le scarpe alte neanche alla sera me le metto e guardo le novelle Carrie con quei carrarmati dotati di plateau, borchie e brillantini compatendole e pensando "Poverina che senza elevarti di 20 cm sei cessa, io sono figa anche con le scarpe da ginnastica".

Comunque devo smentire, il corsetto non è sparito. Tante donnine nostalgiche  ("oh come vorrei essere nata nell'700 ed essere una damina") lo usano per deformare il punto vita.


Io ho il terrore dell'alluce valgo.  :brrr:

Io purtroppo un po' li ho già  :scapoccia: e mai messo i tacchi, colpa della genetica, mia madre ha dei piedi orribili, per questo ci tengo tanto e indosso solo scarpe comode.
Scusi, è sua moglie quella o le hanno vomitato sulla sedia?