Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 85436 volte)

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #510 il: Novembre 25, 2013, 08:31:14 pm »
il geomag è unisex, lo certifica lo spot!  ;D ;D ;D



|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57463
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #511 il: Novembre 25, 2013, 08:32:54 pm »
Io un paio di Barbie le avevo: i miei Big Jim avevano bisogno di controparti femminili.
Io sono un capibara e voi no.

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #512 il: Novembre 25, 2013, 08:33:12 pm »
E certo.
Comunque oggi tra le beghe ho riflettuto sulla questione, e rifletti rifletti sono giunto ad una conclusione che mi pare plausibile.
Beh è che riesco a pensare a due o più cose alla volta e quindi mi era di passatempo ed allegerisciquestione.
Rifacendomi anche sul discorso sul trucco e parrucco e capitalismo che mi pare sia stato fatto in un altro topo.
La riflessione è partita dal fatto che mi ha stupito veramente la questione che ora il lego sia ritenuto un gioco da maschi. Perchè in effetti quando ero bambino io non lo era per niente. Quindi pensando pensando, mi è venuto in mente che tutti i giochi che facevamo, che avevano il difetto capitalistico di non costare un casso, tipo ciapascampo, scondarola, stregaciamacolore, ma anche il negozio, in cui tranquillamente io producevo "profumi" e bambine producevano schifezze di fango. Erano tutti giochi perfettamente misti, nemmeno unisex, ma proprio che si giocava assieme tra bambini e bambine. Bambole forse escluse, tutti gli altri giochi dalle macchinette ai soldatini si giocava assieme, persino negli scontri tra bande di monelli c'erano le femmine, va beh per motivi fisici non si scontravano con i maschi, anzi a dire il vero tra le più forti si scontravano eccome.
Se penso ai racconti dei miei genitori di quando erano bambini loro, la cosa era ancora più accentuata. Le prime differenziazioni per me sono arrivate all'adolescenza, ma lì forse è più normale o forse era che si era arrivati agli anni 80 in cui il consumismo stava cambiando, cioè si passava da un consumismo di massa a un "post consumismo".
Cioè dall'individuazione di tipi di consumatori al passo successivo in cui si "creano" tipi di consumatori. Mi spiego non è per sessismo o maschilismo che ora ci sta questa differenziazione nei giocattoli, ma nel bisogno capitalistico, per come è il consumismo capitalismo ora, di creare specializzati tipi di consumatori a cui offrire specializzati prodotti.
Quindi così come si creano gli hipster altrettanto si creano i bambini e le bambini consumatori di giocattoli specializzati per genere.
Sicuramente l'italia degli anni 70 era più maschilista e sessista di oggi, però questa differenziazione nei giocattoli e nei giochi non c'era, quindi secondo me è più plausibile che sia sto meccanismo consumistico la causa piuttosto che il maschilismo.
E lo stesso direi per il trucco e parrucco, certo sono esigenze sempre esistite come si diceva nell'altro topo, ma l'esasperazione attuale non è dovuta a sessismo ma appunto all'esasperazione di creare consumatori specializzatissimi.

Sono saggio eh?

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #513 il: Novembre 25, 2013, 08:39:29 pm »
Sicuramente l'italia degli anni 70 era più maschilista e sessista di oggi, però questa differenziazione nei giocattoli e nei giochi non c'era, quindi secondo me è più plausibile che sia sto meccanismo consumistico la causa piuttosto che il maschilismo.
Mi sa che ci hai poprio preso! anche io ho gli stessi ricordi ed esperienze e son cascata letteralmente dal pero a leggere le ultime pagine  :ohoh:
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25354
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #514 il: Novembre 25, 2013, 08:40:52 pm »
Si

Ma più che crearli, li trovano, anche perché si vedono di più
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30371
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #515 il: Novembre 25, 2013, 08:42:47 pm »
Sull'ampiezza della scelta pure c'avrei da ridire, mai sentito di un genitore scassare la uallera alla figlia se vuole il robot (io ne ho avuti diversi come ho avuto il trenino lima, essì che avevo uno dei padri più ottusi e tradizionalisti del pianeta), ma vorrei vedere se il figlio chiedesse la barbie... apriti cielo!

questo purtroppo è verissimo.
però il mio discorso più che sull'atteggiamento dei genitori era sulla pubblicità e su come i giochi vengono presentati già dalla confezione (cosa che riflette una cultura diffusa... perché comunque i genitori che comprano robot alle bambine e le bambine che chiedono in regalo robot sono una minoranza, e come dice mirtilla vengono denominate "maschiacci").
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #516 il: Novembre 25, 2013, 08:51:13 pm »
è vero, però la donna maschiaccio è socialmente ghettizzata come l'uomo femminuccia (scusate i termini cretini, è per capirci rapidamente)? cioè io trovo che il maschio subisca molte più pressioni riguardo alla identità precisa che deve assumere, cioè la donna maschiaccio non è che viene considerata un fallimento o una delusione o una grave preoccupazione dai genitori
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #517 il: Novembre 25, 2013, 08:54:22 pm »
or ora mi confermano che all'epoca dei miei nonni giocavano sia maschi che femmine con le rare "pue", bambole fatte più o meno a mano.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25354
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #518 il: Novembre 25, 2013, 08:58:03 pm »
è vero, però la donna maschiaccio è socialmente ghettizzata come l'uomo femminuccia (scusate i termini cretini, è per capirci rapidamente)? cioè io trovo che il maschio subisca molte più pressioni riguardo alla identità precisa che deve assumere, cioè la donna maschiaccio non è che viene considerata un fallimento o una delusione o una grave preoccupazione dai genitori


"Lasciami entrare" é quasi un saggio su queste frontiere...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Archibald

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5030
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #519 il: Novembre 25, 2013, 10:55:44 pm »
è vero, però la donna maschiaccio è socialmente ghettizzata come l'uomo femminuccia (scusate i termini cretini, è per capirci rapidamente)? cioè io trovo che il maschio subisca molte più pressioni riguardo alla identità precisa che deve assumere, cioè la donna maschiaccio non è che viene considerata un fallimento o una delusione o una grave preoccupazione dai genitori
Trovo anch'io. Penso abbia a che fare con il fatto che la virilità è identificata con il dominio, e il potere è sempre un rituale complesso da inscenare, è un terreno minato in cui basta poco per fare passi falsi ed essere marchiati come deboli e inadeguati.
Dire cose infondate in modo perentorio

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25354
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #520 il: Novembre 25, 2013, 11:24:33 pm »
Terribile poi il dominio esercitato da presunti deboli ed inadeguati

Il dominio é una bestia in agguato...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Archibald

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5030
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #521 il: Novembre 25, 2013, 11:28:38 pm »
Sì. E' una prigione anche quella.
Dire cose infondate in modo perentorio

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30371
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #522 il: Novembre 25, 2013, 11:46:38 pm »
è vero, però la donna maschiaccio è socialmente ghettizzata come l'uomo femminuccia (scusate i termini cretini, è per capirci rapidamente)? cioè io trovo che il maschio subisca molte più pressioni riguardo alla identità precisa che deve assumere, cioè la donna maschiaccio non è che viene considerata un fallimento o una delusione o una grave preoccupazione dai genitori

e questa è un'altra faccia della stessa medaglia dello stesso problema delle pubblicità di cui parlo io: ruoli da maschio, ruoli da femmina.

comunque, nota a margine, hai ragione su questo punto: che il maschio che gioca ai giochi da femmina è uno scandalo, la femmina che gioca ai giochi da maschio solo una stranezza.
è vero però anche che i giochi da femmina sono merda pura, quelli da maschio quasi sempre no (non ripeto per l'ennesima volta quello che ho scritto, si è capito cosa intendo dire  ;) )
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #523 il: Novembre 26, 2013, 12:07:45 am »
è vero però anche che i giochi da femmina sono merda pura, quelli da maschio quasi sempre no
su questo sono d'accordo.

Comunque passavo di qua solo per aggiungere un'ultima cosa:



|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Crocs

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4253
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #524 il: Novembre 26, 2013, 09:03:36 am »

Cioè dall'individuazione di tipi di consumatori al passo successivo in cui si "creano" tipi di consumatori. Mi spiego non è per sessismo o maschilismo che ora ci sta questa differenziazione nei giocattoli, ma nel bisogno capitalistico, per come è il consumismo capitalismo ora, di creare specializzati tipi di consumatori a cui offrire specializzati prodotti.
Quindi così come si creano gli hipster altrettanto si creano i bambini e le bambini consumatori di giocattoli specializzati per genere.
Sicuramente l'italia degli anni 70 era più maschilista e sessista di oggi, però questa differenziazione nei giocattoli e nei giochi non c'era, quindi secondo me è più plausibile che sia sto meccanismo consumistico la causa piuttosto che il maschilismo.
E lo stesso direi per il trucco e parrucco, certo sono esigenze sempre esistite come si diceva nell'altro topo, ma l'esasperazione attuale non è dovuta a sessismo ma appunto all'esasperazione di creare consumatori specializzatissimi.

Sono d'accordo, anche io credo che sia così.

In più secondo me, oltre che a creare una consumatrice di prodotti specializzati già da piccola, questo sistema pone le basi per la consumatrice che diventerà: quella che compra un sacco di trucchi, riviste di moda, vestiti e compagnia bella, che si evolveranno a seconda dalla sua età.
Insomma è un modo per assicurarsi una consumatrice fidelizzata già dalla prima infanzia.