Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 74917 volte)

mirtillosa*

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 664
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #540 il: Novembre 26, 2013, 03:20:00 pm »
A me il discorso "i giochi da femmina fanno diventare le bambine cretine" ricorda un po' "i videogiochi fanno diventare violenti" e non sono d'accordo con entrambe le cose.
Però sono curiosa di entrare in un negozio di giochi e vedere questa divisione così netta in reparti per i giochi indirizzati ai maschi e alle femmine perchè non ci ho mai fatto caso. Per esempio i lego o i giochi da tavola o quelli che chiamate giochi intelligenti credo che siano catalogati come unisex però potrei sbagliarmi

sir_perceval

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1347
  • Hi there squirrel friends.
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #541 il: Novembre 26, 2013, 08:07:03 pm »
La questione "il maschio che gioca coi giochi da femmina preoccupa la femmina è solo un po' strana", è una lunga e complessa questione storica.
Senza addentrarmi troppo nei particolari, più o meno dal medioevo in poi omosessuali e lesbiche hanno conosciuto due tipi diversi di discriminazione.
Sto parlando molto in generale, ma diciamo che gli omosessuali erano una categoria riconosciuta e perseguitata, mentre in diversi periodi storici le lesbiche "non sono esistite". Non era una categoria del pensiero e non venivano riconosciute.

La cosa si è tradotta oggi nel senso comune.
Il bambino che gioca con balocchi femminili rientra in una determinata categoria interpretativa, quella del "OH MIO DIO POTREBBE DIVENTARE FROCIO".
Ma una bambina che ama i giochi maschili rientra in una categoria X, più fumosa, meno definibile. Una roba che si porta addosso lo stigma del silenzio, ma non quello di particolari caratteristiche riconoscibili.

Per cui la bambina "maschiaccio" non è automaticamente a rischio omosessualità, ma il bambino "femminuccia" sì.


(Inutile dire che i giochi che si preferiscono da bambini non c'entrano comunque una ceppa con l'orientamento sessuale che si avrà da grandi: se la trovo, vi posto una mia foto con il gioco Playmobil dell'Officina Meccanica)
Squirrel friends are friends who hide their nuts.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57149
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #542 il: Novembre 26, 2013, 08:10:53 pm »
Sì, il lesbismo era semplicemente rimosso, nascosto, negato.
Io sono un capibara e voi no.

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #543 il: Novembre 26, 2013, 08:12:13 pm »
che tra l'altro ho dovuto regalarle io dietro espressa richiesta di sua madre,
"erano terminati, ho dovuto prendere il castello medievale"
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #544 il: Novembre 26, 2013, 08:13:03 pm »
per me era ritenuto una pratica innocua su cui non c'era nulla da dire.

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #545 il: Novembre 26, 2013, 08:26:34 pm »
che tra l'altro ho dovuto regalarle io dietro espressa richiesta di sua madre,
"erano terminati, ho dovuto prendere il castello medievale"
trad: il lego di GOT :asd:  :assimila:
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57149
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #546 il: Novembre 26, 2013, 08:28:13 pm »
Da Casanova, lo sappiamo... ma invece ho presente - ma non so rintracciare da dove provenga - una citazione di epoca vittoriana in cui si dice che che in un particolare caso di amore saffico nell'alta società non si doveva dare seguito alla cosa perché "la gente non doveva nemmeno sospettare che una simile pratica potesse esistere".
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57149
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #547 il: Novembre 26, 2013, 08:29:42 pm »
In ogni caso il punto è che le donne erano meno libere di fare le proprie scelte, quindi era loro imposto di sposarsi e fare figli anche se lesbiche.
Al massimo nei paesi cattolici c'era il convento.
Io sono un capibara e voi no.

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #548 il: Novembre 26, 2013, 08:39:26 pm »
allevi il periodo vittoriano è fuori dal medioevo e pure casanova, in più il periodo vittoriano fu particolarissimo, sulla questione si sospetta che fosse la stessa vittoria ad essere lesbopsico.

Nel medioevo si parlava con più tranquillità del lesbismo. Come appunto un peccatuccio da due soldi

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #549 il: Novembre 26, 2013, 08:40:19 pm »
non era considerata una scelta esclusiva, ci mancherebbe, ma un passatempo

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57149
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #550 il: Novembre 26, 2013, 09:16:37 pm »
allevi il periodo vittoriano è fuori dal medioevo e pure casanova

E quando si è parlato di medioevo?
Io sono un capibara e voi no.

Archibald

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5030
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #551 il: Novembre 26, 2013, 09:19:35 pm »
non era considerata una scelta esclusiva, ci mancherebbe, ma un passatempo
Questo avviene anche oggi, e non è certo positivo.
Mi è capitato di sentire uomini che sostengono: se lei mi tradisse con una donna sarebbe meno grave. Sottinteso: perché è un rapporto di serie B.
Scusate l'OT
Dire cose infondate in modo perentorio

sir_perceval

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1347
  • Hi there squirrel friends.
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #552 il: Novembre 26, 2013, 09:57:53 pm »
Io ho parlato di medioevo, ma ho detto "dal" (cioè: a partire dal) medioevo", come inizio di un processo molto molto lungo, discontinuo e che ovviamente nel medioevo stesso era solo in nuce.
Ma voglio dire, questa "pratica del silenzio" è riconosciuta dai maggiori storici del lesbismo, non ha molto senso chiedersi qui quando sia iniziata.
Mi scuso se mi sono espresso male, il succo comunque è quello che ha ripreso e meglio espresso Allevy.

E siamo parecchio OT.
Squirrel friends are friends who hide their nuts.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57149
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #553 il: Novembre 26, 2013, 10:00:28 pm »
Non così OT...
Io sono un capibara e voi no.

lucaluca

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #554 il: Novembre 26, 2013, 10:08:36 pm »
medioevo compreso, il periodo vittoriano è una cosa molto speciale e giudicare di questo cose parlando del periodo vittoriano, sarebbe come scrivere di sessualità generale basandosi sui gusti di jeffrey dahmer o come casso si scrive.

Non so se fosse positivo o meno, e non faccio un paragone con l'attuale se va a letto con una sono meno corna, certo era meno socialmente perseguita.
E socialmente accettata come inevitabili giochi per le "comunità" di ragazze prima di prendere marito.

La mania sessuofobica vittoriana è proprio altra cosa.
Anche l'omofobia anglosassone e germanica era diversa, in italia durante il medioevo e dopo c'è sempre stata più tolleranza di fatto anche per l'omosessualità maschile, per il semplice fatto che molti preti erano ghei. Mentre nel nord europa si finiva uccisi, e in periodo vittoriano in inghilterra si fiiniva in carcere per anni. Mentre nel mondo mediterraneo esistevano sempre dei fenomeni di tolleranza per quanto ghettizzati.