Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 88126 volte)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #690 il: Gennaio 29, 2014, 02:19:08 pm »
Ossia usano questi termini a riguardo
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

PiantaGrassa

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 17403
  • Divyna Veggente
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #691 il: Gennaio 29, 2014, 02:22:46 pm »
mi pare un filino fanatico. ma un filino eh ::)
"Quando io uso una parola, essa significa esattamente ciò che io voglio che significhi"

Crocs

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4253
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #692 il: Gennaio 29, 2014, 02:24:39 pm »
Si ma i bambini crescono velocissimamente, assumono, imitano, la comprensione é un approdo ma i meccanismi per arrivarci sono già in funzione e condizionabili.
Il gioco dei successivi fidanzamenti quando condotto con categorie e schemi adulti "ha lasciato questo per quello" "per un po' le hai tenute entrambe eh!?" "L'altro é più ricco, il papà é dirigente" ... giocando così per il bambino l'affinità naturale può finire caricata di responsabilità o colpe... gioco e aspettativa, input contrastanti...

ma tu conosci persone che seriamente fanno queste considerazioni sui figli?
a me non è mai capitata una cosa del genere

Infatti, anche a me sembra una cosa assurda...

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #693 il: Gennaio 29, 2014, 02:39:26 pm »
nulla di assurdo, il vocabolario è quello e, sottintesa, c'è l'opportunità di imbastire utili rapporti sociali... attraverso la simpatia si intavolano relazioni di interesse...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Crocs

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4253
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #694 il: Gennaio 29, 2014, 02:52:23 pm »
Boh non so, da bambini in età da asilo a me sono sempre arrivati racconti un po' difficili da interpretare (tipo che il fidanzatino un bambino diverso ogni volta oppure il nome varia leggermente, per esempio matteo/mattia) e nessuno ci capisce nulla.
Le mamme o nonne ci ridono su quando vanno a prendere i figli e stop...

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

sopia

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1334
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #696 il: Febbraio 27, 2014, 10:18:49 pm »
grandi rivelazioni
Citazione
La Fisher, ad esempio, specula che durante la preistoria i maschi infedeli si riproducessero in modo molto più frequente dei maschi fedeli
grandi speculazioni

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Archibald

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5030
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #699 il: Marzo 07, 2014, 12:32:55 pm »
Liberi liberi...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/06/sesso-a-14-anni-unadolescente-racconta-se-non-ti-fai-sverginare-sei-una-sfigata/904665/
E' l'impostazione in sé di questi articoli a non convincermi. La miscela disomogenea, anche linguistica, di espressione arcaiche non nell'utilizzo ma concettualmente ("stapparsi", "darla via", benché di recente diffusione, riportano a un'idea molto antica, la prima brutalmente anatomica, la seconda relativa all'amministrazione di un bene, da somministrare con prudenza o dissipare) utilizzate per descrivere situazioni che si suppongono nuove, cioè l'ansia di scoprire il sesso, le vanterie idiote, l'emarginazione delle non iniziate. Ma a parte il dubbio sulla novità, non è in fondo un'ansia molto diversa da quella dei coetanei di queste ragazzine, che tra loro parlano di sesso esplicitamente, si vantano di esperienza vere o presunte, parlano di immagini pornografiche con cui si trastullano, come da sempre più o meno. E qui la debolezza del discorso: il sesso scevro da preoccupazioni, ansioso di trovare riscontro sociale e sostanzialmente un po' scemo, tipico di quell'età, è ritenuto preoccupante solo se riguarda le adolescenti, le femmine. E' molto difficile trovare una riflessione sulla sessualità femminile che non tiri in ballo, anche minimamente,  del moralismo.
Dire cose infondate in modo perentorio

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30384
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #700 il: Marzo 07, 2014, 01:30:07 pm »
concordo con archibald.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #701 il: Marzo 07, 2014, 01:51:22 pm »
In verità tendo a non soffermarmi troppo sulle questioni inerenti il genere.

Quello che mi sembra interessante é il modo nel quale le comuni ansie transgenerazionali sembrano declinate oggi.
L'impressione, incrociando i dati oggetto di pubblicazione con dati che a volte mi arrivano dal reale, é che il bisogno di emancipazione della mia generazione, che é possibile non sia la tua, passava comunque per un bisogno di calore umano, di riconoscimento di sé da parte dell'altro, di sé come visione abbozzata del mondo che chiede conferme, di tenerezze, presenze, piacere della vicinanza. Il desiderio più lieto nasceva da lì, sia per le femmine che per i maschi. Poi c'era chi sperimentava per sperimentare, per ansia di maturità, ma era la sua propria caratteristica, una fra le possibili e talvolta vissuta in modo conflittuale e non certo per senso del peccato...
Un pompino era una storia da tramandare, il fulcro di una narrazione che si sarebbe evoluta, un segno indelebile.
I segni di passaggio come conquista.
Il quadro che si ricompone attualmente elude nella maggior parte dei casi il calore umano e il desiderio tenero, che ti invade da stravolgerti. E non pare nemmeno il desiderio bruto, in nuce violento, copulativo ma caldo.
L'impressione é di una occupazione nemmeno ricreativa utile all'inserimento sociale, priva di importanza, di desiderio, di confronto introspettivo con i propri lati bui ma ribollenti.

Probabilmente é un altro tipo di percorso di emancipazione, di tentativo di esprimere la propria libertà individuale nel contesto, vedendola riconosciuta.


« Ultima modifica: Marzo 07, 2014, 01:53:54 pm da Mixarchagevas »
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57528
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #702 il: Marzo 07, 2014, 01:54:01 pm »
Arch: AIDS, noi siamo stati la generazione aids; questo non puoi metterlo tra parentesi.
Io sono un capibara e voi no.

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30384
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #703 il: Marzo 07, 2014, 02:02:10 pm »
non so, non conosco nessun adolescente per poter dire qualcosa sulla differenza tra la mia generazione  :predica: e quella attuale. dei resoconti dei giornali tendo a non fidarmi perché riportano i casi più eclatanti, ovviamente.
anche quando ero io in prima superiore c'erano ragazze la cui unica preoccupazione era quella di collezionare più cazzi possibili, ragazze che facevano le morigerate e dichiaravano di "aspettare quello gyusto per la prima volta" (confesso che tra le due categorie ho sempre trovato meno antipatiche le prime) e per finire ragazze che vivevano la cosa in modo più tranquillo (per quanto un adolescente possa vivere in modo tranquillo il rapporto con il lovvo).
discorso simile per i ragazzi: c'erano quelli più allupati 'ndo cojo cojo e quelli più tranquilli. ripeto: non conosco adolescenti, ma scommetterei che anche adesso la situazione è simile.
« Ultima modifica: Marzo 07, 2014, 02:03:44 pm da Betty Moore »
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25385
  • Time waits for no one
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #704 il: Marzo 07, 2014, 02:06:03 pm »
Arch: AIDS, noi siamo stati la generazione aids; questo non puoi metterlo tra parentesi.

Vero anche questo

(Aids nell'adolescenza, in piena sperimentazione sessuale

Crisi economica in età adulta durante l'accesso potenziale alla piena autonomia

Siamo intrisi di sfiga...)
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile