Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 74436 volte)

Siminsen

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #15 il: Maggio 09, 2009, 05:43:27 pm »
Siminsen, non sono del tutto convinta. Io credo all'astrazione degli esseri umani in quanto tali, credo davvero che il diverso modo di rapportarsi all'ambiente e i diversi impulsi siano provocati nella maggior parte dall'educazione. Il resto è pura biologia. Il problema è che purtroppo non potremo mai fare la prova  ;)

Certo che no. Ma le differenze biologiche ci sono, si vedono immediatamente: ci sarà un motivo per cui esistono, al di là del mantenimento della specie, e per me restano comunque una base essenziale dei diversi comportamenti. Se respiro in un certo modo, se parlo in un certo modo, è perché sono donna e non uomo, e viceversa.
Con la stessa educazione, a parità di influenze ambientali, un uomo e una donna saranno comunque diversi. Potranno fare le stesse cose una volta che le opportunità di sviluppo siano davvero le stesse per entrambi i sessi - guarda i Paesi scandinavi - ma non saranno mai uguali, e non vedo perché dovrebbero esserlo.
Gli stessi gesti quotidiani sono diversi in un uomo e in una donna, e certi stati d'animo, certi desideri, certe azioni, sono semplicemente un circolare nel nostro corpo di determinate sostanze chimiche.
E non vedo neanche perché astrarre, visto che siamo esseri in carne ed ossa - che si levi l'ira divina su chi crede che mente e corpo siano separabili e che la prima conti più del secondo: entrambi, inseparabilmente, sono quel noi che siamo. Uomini e donne, inequivocabilmente e straordinariamente diversi.



pam

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #16 il: Maggio 09, 2009, 05:53:23 pm »
forse ho visto troppa gente egoista, purtroppo ho visto alcuni rispettarsi perché si credevano migliori, superiori.

Se ti rispetti non ti credi migliore o superiore. Quello non è rispetto, è narcisismo, egoismo, sopravvalutazione delle proprie possibilità.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #17 il: Maggio 09, 2009, 05:54:26 pm »
parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.
personalmente penso che sarebbe un'espressione abbastanza forte della mia "femminiltà", però, come esser madre?
sono logicamente influenzata dal mio modello famigliare: una madre presente, talmente tanto da esser scassamaroni, a volte, con cui ho un profondo rapporto intellettuale e affettivo, contrapposto a un padre incomunicativo di natura, anaffettivo e tendente all'abnegazione silenziosa nei confronti di noi donne di casa.
però chi dice esser mamma sia esserlo come la mia?
tornando IT, consiglio un bellissimo libro  sul tema della diversa educazione impartita a meschi e femmine, di Bianca Pitzorno: "Extraterrestre alla pari", che lessi quando avevo 10-11 anni, consigliata guardacaso, da mia madre.
(tra l' altro, ho letto quasi tutti i suoi libri, mi sento di consigliarli anche a degli adulti . )


pam

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #18 il: Maggio 09, 2009, 06:08:46 pm »
Sim, mai detto che uomini e donne siano uguali, ma che devono avere le stesse possibilità.

La differenza nei nostri punti di vista è che io mi fermo alla pura biologia (sono razionalista) e al mantenimento della specie, tu ci metti quel filo di misticismo che ti fa affermare "ci sarà un motivo per cui esistono, al di là del mantenimento della specie".

parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.

La cosa che ci dà opportunità e diritti pari a quelle degli uomini è che possiamo scegliere di non averlo.
E comunque non è corretto: maschio e femmina sono diversi perché la femmina partorisce e il maschio no, perché il maschio può pisciare in piedi senza farsi colare tutto sulle gambe e la femmina no. Uomo e donna sono concetti che vanno oltre la distinzione fisica di genere, implicano il pensiero.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #19 il: Maggio 09, 2009, 06:14:42 pm »
Sim, mai detto che uomini e donne siano uguali, ma che devono avere le stesse possibilità.

La differenza nei nostri punti di vista è che io mi fermo alla pura biologia (sono razionalista) e al mantenimento della specie, tu ci metti quel filo di misticismo che ti fa affermare "ci sarà un motivo per cui esistono, al di là del mantenimento della specie".

parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.

La cosa che ci dà opportunità e diritti pari a quelle degli uomini è che possiamo scegliere di non averlo.
E comunque non è corretto: maschio e femmina sono diversi perché la femmina partorisce e il maschio no, perché il maschio può pisciare in piedi senza farsi colare tutto sulle gambe e la femmina no. Uomo e donna sono concetti che vanno oltre la distinzione fisica di genere, implicano il pensiero.
mi spiace ma sull' ultima parte non son d'accordo. hai mischiato due concetti che son profondamente diversi, il dover pisciare seduta (cit.) non inciderà mai sulla mia psiche quanto lo potrebbe fare scegliere di avere un figlio o meno. hanno due pesi diversi, poi se la pensi in modo diverso...
e poi, se la femminilità è diversa da persona a persona, io sono liberissima di pensare che stia solo a livello fisico, e che a livello di "pensiero" esista solo perchè c'è qualcuno che ce l' ha inculcato. o no.
io sono il prodotto di un'educazione abbastanza "neutra", da bambina non mi hanno mai detto "fa' così, perchè sei una signorina/bambina/ragazza".
« Ultima modifica: Maggio 09, 2009, 06:21:29 pm da DDR-Д(евушка) »

pam

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #20 il: Maggio 09, 2009, 06:24:44 pm »

mi spiace ma sull' ultima parte non son d'accordo. hai mischiato due concetti che son profondamente diversi, il dover pisciare seduta (cit.) non inciderà mai sulla mia psiche quanto lo potrebbe fare scegliere di avere un figlio o meno. hanno due pesi diversi, poi se la pensi in modo diverso...
e poi, se la femminilità è diversa da persona a persona, io sono liberissima di pensare che stia solo a livello fisico, e che a livello di "pensiero" esista solo perchè c'è qualcuno che ce l' ha inculcato. o no.
io sono il prodotto di un'educazione abbastanza "neutra", da bambina non mi hanno mai detto "fa così, perchè sei una signorina/bambina/ragazza".

Scusa ma non hai capito quello che ho scritto.
Dover pisciare seduta e avere la capacità di fare un figlio sono paragonabili, perché sono un prodotto della tua conformazione biologica, e sono quello che ti differenzia da un maschio, in quanto femmina, semplice anatomia.
Uomo e maschio, donna e femmina, non sono termini intercambiabili, non sono nemmeno sinonimi. Hanno entrambi un'accezione sessuale, ma essere una donna richiede molta più forza e consapevolezza che essere una femmina.

iletta83

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #21 il: Maggio 09, 2009, 06:29:41 pm »
Ehm, siete pochino pochino ot...  ;)

Crazy Simo

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2173
  • Quisque faber fortunae suae
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #22 il: Maggio 09, 2009, 06:31:24 pm »
essere una donna richiede molta più forza e consapevolezza che essere una femmina.
Chapeau; l'ho pensato tante volte.

pam

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #23 il: Maggio 09, 2009, 06:32:19 pm »
Ehm, siete pochino pochino ot...  ;)

Non proprio  ;) stiamo discutendo di qualcosa che abbiamo visto.

Makabe Rokurota

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #24 il: Maggio 09, 2009, 06:37:12 pm »
Citazione
Uomo e maschio, donna e femmina, non sono termini intercambiabili, non sono nemmeno sinonimi. Hanno entrambi un'accezione sessuale, ma essere una donna richiede molta più forza e consapevolezza che essere una femmina.

"donna", infatti, è sinonimo di "signora".

pam

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #25 il: Maggio 09, 2009, 06:40:20 pm »
essere una donna richiede molta più forza e consapevolezza che essere una femmina.
Chapeau; l'ho pensato tante volte.

Vale anche per l'uomo! :)

"donna", infatti, è sinonimo di "signora".

Con qualche sfumatura. Per come sono fatta essere una signora è limitante rispetto all'essere donna  ;D

Crazy Simo

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2173
  • Quisque faber fortunae suae
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #26 il: Maggio 09, 2009, 06:47:17 pm »
essere una donna richiede molta più forza e consapevolezza che essere una femmina.
Chapeau; l'ho pensato tante volte.

Vale anche per l'uomo! :)


Certo, non sono mica fatti di pongo  ;)

"donna", infatti, è sinonimo di "signora".

Con qualche sfumatura. Per come sono fatta essere una signora è limitante rispetto all'essere donna  ;D

Quando il termine entrò nell'uso corrente, la domina era la padrona di casa e poi diventò un concetto astratto intriso di maschilismo cristianeggiante; è ovvio che è limitante. Non per niente è stato il Silvio nazionale qualche giorno fa a definire "signora" l'ex moglie.

pam

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #27 il: Maggio 09, 2009, 06:50:08 pm »

Certo, non sono mica fatti di pongo  ;)


Alcuni sì, altri, fortunatamente, sono di un materiale più duro e durevole.  8)

Ma qui siamo davvero ot.
« Ultima modifica: Maggio 09, 2009, 06:52:56 pm da Pam »

Siminsen

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #28 il: Maggio 09, 2009, 09:48:02 pm »
Sim, mai detto che uomini e donne siano uguali, ma che devono avere le stesse possibilità.

Non ci piove.

Citazione
La differenza nei nostri punti di vista è che io mi fermo alla pura biologia (sono razionalista) e al mantenimento della specie, tu ci metti quel filo di misticismo che ti fa affermare "ci sarà un motivo per cui esistono, al di là del mantenimento della specie".

Lo so. Mai stata una cartesiana pura, non fa parte di me. E confesso che trovo irresistibilmente attraente il motivo per cui certe differenze esistono, al di là del mantenimento della specie. Il problema è che non posso dimostrare nulla di oggettivo.
Insegno "cose" scientifiche, ma non mi bastano. Cerco l'anima del mondo e la mia anima, non posso farne a meno.  ;)

parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.

Solo?  :o Santapupa, ma le guardi gli esseri umani vicino a te? Ne vedi la forma, il colore, la consistenza, ne senti l'odore, ne ascolti la voce, ne percepisci la presenza, le qualità invisibili, l'identità, l'unicità? Il tuo assunto non è offensivo; è riduttivo.

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #29 il: Maggio 09, 2009, 09:59:43 pm »