Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 84825 volte)

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #30 il: Maggio 09, 2009, 10:00:20 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #31 il: Maggio 09, 2009, 10:01:30 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #32 il: Maggio 09, 2009, 10:01:59 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #33 il: Maggio 09, 2009, 10:02:35 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #34 il: Maggio 09, 2009, 10:03:28 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #35 il: Maggio 09, 2009, 10:04:09 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #36 il: Maggio 09, 2009, 10:04:29 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #37 il: Maggio 09, 2009, 10:04:51 pm »

il Robocop

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #38 il: Maggio 09, 2009, 10:07:14 pm »

Rita

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 2815
  • Stento a crederci
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #39 il: Maggio 09, 2009, 11:10:14 pm »
Che succede ????
Che sono tutte queste immaginone?
Rob, sei andato in crash anche tu?
Se ti viene un core dump, per favore, non nella mia macchina ché ho appena fatto pulire gli interni  ;D.
Date a Dio quel che è di Dio e a San Giuseppe la tredicesima.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #40 il: Maggio 09, 2009, 11:17:43 pm »
Citazione
parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.

Solo?  :o Santapupa, ma le guardi gli esseri umani vicino a te? Ne vedi la forma, il colore, la consistenza, ne senti l'odore, ne ascolti la voce, ne percepisci la presenza, le qualità invisibili, l'identità, l'unicità? Il tuo assunto non è offensivo; è riduttivo.
eh, certo, ma perchè ricollegare sempre tutto a sta annosa questione di quello che abbiamo nelle mutande? se uno ha la voce flautata o è rude, se profuma di bergamotto o di crosta di formaggio, se è gentile oppure insofferente, educato o cafone, non credo che c'entri poi tanto col sesso. conosco tante ragazze con qualità associate tradizionalmente agli uomini, e viceversa.
non è riduttivo; perdonatemi ma a me pare più riduttivo suddividere l' umanità in due gruppi netti.
poi... non ci stupiamo per le ragazze pretendenti del tronista che strepitano come galline attaccandosi sulla scarsa femminilità reciproca.

CrawlingChaos

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1170
  • Dain bramaged
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #41 il: Maggio 10, 2009, 01:09:41 am »
Bell'argomento corposo e interessante  :)

parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.

eh, certo, ma perchè ricollegare sempre tutto a sta annosa questione di quello che abbiamo nelle mutande? se uno ha la voce flautata o è rude, se profuma di bergamotto o di crosta di formaggio, se è gentile oppure insofferente, educato o cafone, non credo che c'entri poi tanto col sesso. conosco tante ragazze con qualità associate tradizionalmente agli uomini, e viceversa.
non è riduttivo; perdonatemi ma a me pare più riduttivo suddividere l' umanità in due gruppi netti.
poi... non ci stupiamo per le ragazze pretendenti del tronista che strepitano come galline attaccandosi sulla scarsa femminilità reciproca.

Condivido la tua visione. Sono sempre stata insofferente verso la divisione degli attributi non fisici in "femminili" e "non femminili", alla divisione tra sessi come discriminante fondamentale nel genere umano. Per me quella è solo una differenza biologica che non costituisce la base da cui parto nel farmi l'opinione su qualcuno. Mi considero un essere umano, prima che un essere umano di sesso femminile.
Se poi devo vedere la statistica su base maschi/femmine di quante persone ho trovato più o meno affini a me, ho visto più sintonia coi primi che con le seconde, ma non ho mai desunto che le donne siano più stupide in quanto tali; ho solo constatato che quelle donne che ho conosciuto avevano una personalità più insipida ed erano più povere di interessi rispetto ad altri individui (probabilmente a causa dell'ambiente famigliare e sociale, di come sono state educate e cresciute e dei modelli che hanno avuto davanti).
In breve,  per me la cosiddetta "personalità femminile" è molto più dipendente da fattori sociali e ambientali che da fattori fisiologici.


Don’t pray in my school and I won’t think in your church.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #42 il: Maggio 10, 2009, 01:19:55 am »
Bell'argomento corposo e interessante  :)

parrà offensivo ma per me la cosa che più ci distingue dagli uomini è che noi possiamo avere in grembo un bambino.
stop.

eh, certo, ma perchè ricollegare sempre tutto a sta annosa questione di quello che abbiamo nelle mutande? se uno ha la voce flautata o è rude, se profuma di bergamotto o di crosta di formaggio, se è gentile oppure insofferente, educato o cafone, non credo che c'entri poi tanto col sesso. conosco tante ragazze con qualità associate tradizionalmente agli uomini, e viceversa.
non è riduttivo; perdonatemi ma a me pare più riduttivo suddividere l' umanità in due gruppi netti.
poi... non ci stupiamo per le ragazze pretendenti del tronista che strepitano come galline attaccandosi sulla scarsa femminilità reciproca.

Condivido la tua visione. Sono sempre stata insofferente verso la divisione degli attributi non fisici in "femminili" e "non femminili", alla divisione tra sessi come discriminante fondamentale nel genere umano. Per me quella è solo una differenza biologica che non costituisce la base da cui parto nel farmi l'opinione su qualcuno. Mi considero un essere umano, prima che un essere umano di sesso femminile.
Se poi devo vedere la statistica su base maschi/femmine di quante persone ho trovato più o meno affini a me, ho visto più sintonia coi primi che con le seconde, ma non ho mai desunto che le donne siano più stupide in quanto tali; ho solo constatato che quelle donne che ho conosciuto avevano una personalità più insipida ed erano più povere di interessi rispetto ad altri individui (probabilmente a causa dell'ambiente famigliare e sociale, di come sono state educate e cresciute e dei modelli che hanno avuto davanti).
In breve,  per me la cosiddetta "personalità femminile" è molto più dipendente da fattori sociali e ambientali che da fattori fisiologici.



ti straquoto.  :)

CrawlingChaos

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1170
  • Dain bramaged
Don’t pray in my school and I won’t think in your church.

Siminsen

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #44 il: Maggio 10, 2009, 01:58:20 pm »
eh, certo, ma perchè ricollegare sempre tutto a sta annosa questione di quello che abbiamo nelle mutande? se uno ha la voce flautata o è rude, se profuma di bergamotto o di crosta di formaggio, se è gentile oppure insofferente, educato o cafone, non credo che c'entri poi tanto col sesso. conosco tante ragazze con qualità associate tradizionalmente agli uomini, e viceversa.

Quello che stavo dicendo è che non è una questione di divisione ideologica: le differenze ci sono e devono essere tenute in considerazione semplicemente perché esistono. Astrarre è pericoloso, perché neghi la realtà, la diversità e l'evidenza.
Si parte da ciò che si è, quindi tutto conta, anche ciò che abbiamo nelle mutande.
L'evoluzione di un essere umano donna o uomo non porta allo stesso risultato, perché è differente il materiale.

Citazione
non è riduttivo; perdonatemi ma a me pare più riduttivo suddividere l' umanità in due gruppi netti.

Non è riduttivo?  :o Considerare una donna diversa da un uomo solo perché può far crescere un figlio nel suo corpo?
Cos'è una donna senza figli, allora? Una handicappata, un essere non evoluto, un'ameba?