Autore Topic: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.  (Letto 74686 volte)

ls

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #75 il: Maggio 10, 2009, 10:18:57 pm »
beh, digli che la bionda tettona ero io...  ;D
sì però non di fronte a mia mamma che è gelosissima.. ::) :D :D :D :D
comincerebbe a chiedere chi è "la bella tettona bionda" in modo insistente ;)

Oh, magari è la volta buona che vi parla  :D

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #76 il: Maggio 10, 2009, 10:30:44 pm »
beh, digli che la bionda tettona ero io...  ;D
sì però non di fronte a mia mamma che è gelosissima.. ::) :D :D :D :D
comincerebbe a chiedere chi è "la bella tettona bionda" in modo insistente ;)

Oh, magari è la volta buona che vi parla  :D

ooh sì.
cioè con mia madre parla un filo più che non con noi figlie. però è solo un filo,eh. :-\
io adesso ci scherzo su, ma in realtà ci soffro abbastanza.

resin

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1019
  • Learn to swim
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #77 il: Maggio 11, 2009, 12:18:57 am »
beh, digli che la bionda tettona ero io...  ;D
Apperò  ::)
Uff, finisce che l'unica racchia sul forum sono io. :-\  ;D
Ad ogni modo, Perezita, quoto Pam.
Se metti le distanze, non come una che se la tira, ma come una che le battute misogine ed idiote non le apprezza e le ritiene frutto di demenza, quelle battute non te le fanno.
Essere donna, qualsiasi cosa voglia dire per il resto, non significa essere disponibile a mostrarsi accondiscendente.
Che poi molti uomini siano sensibili come un palo della luce, bè, non è una novità.
Così la pigrizia è madre. Ha un figlio, il furto, e una figlia, la fame. Victor Hugo

crocodile

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7937
  • smile!!
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #78 il: Maggio 11, 2009, 12:20:46 am »
beh, digli che la bionda tettona ero io...  ;D
Apperò  ::)
Uff, finisce che l'unica racchia sul forum sono io. :-\  ;D
Ad ogni modo, Perezita, quoto Pam.
Se metti le distanze, non come una che se la tira, ma come una che le battute misogine ed idiote non le apprezza e le ritiene frutto di demenza, quelle battute non te le fanno.
Essere donna, qualsiasi cosa voglia dire per il resto, non significa essere disponibile a mostrarsi accondiscendente.
Che poi molti uomini siano sensibili come un palo della luce, bè, non è una novità.

esatto, resin!!  ;)

(ah, "bionda" e "tettona" mica vogliono dire bella!  ;D)
"la modestia è la qualità delle persone modeste"
(Crocodile)

lara-v

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #79 il: Maggio 11, 2009, 09:52:04 am »
Corpo e cervello sono connessi a tutti i livelli. Noi siamo anche il nostro corpo. Quello che percepiamo e come lo percepiamo influisce sul nostro pensiero e sulle nostre emozioni. Siamo tutti diversi uno dall'altro, non solo uomini e donne, siamo tutti diversi anche perchè ognuno di noi ha un corpo unico e irripetibile.

Siminsen

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #80 il: Maggio 11, 2009, 02:16:02 pm »
Corpo e cervello sono connessi a tutti i livelli. Noi siamo anche il nostro corpo. Quello che percepiamo e come lo percepiamo influisce sul nostro pensiero e sulle nostre emozioni. Siamo tutti diversi uno dall'altro, non solo uomini e donne, siamo tutti diversi anche perchè ognuno di noi ha un corpo unico e irripetibile.

Se tu mi parli di corpo non mi tengo più! (Faccina allupatissima che salta addosso a lara)

Bubu

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #81 il: Maggio 11, 2009, 04:27:52 pm »
Uh ma che bella discussione! Mi è difficile provare a riassumere quello che penso ( ho paura che la connessione cada da un momento all'altro  :P )
Penso che uomini e donne siano diversi: da un punto di vista biologico è così.
Penso che maschile e femminile siano delle costruzioni sociali che si sono create nel tempo: quando si vuole elogiare una donna per qualcosa  che fuoriesce dagli ambiti che le sono preposti, spesso si sentono cose assurde come: sei brava come un uomo, oppure sei una donna virile: questa ahime me la sono sentita dire, poi ho indagato e ho scoperto che mi si voleva dire che non ho tutti quei fronzoli e quelle moine che di solito caratterizzano le donne, parole testuali  :P .
Quando un uomo è sensibile si dice che è effemminato, e un uomo non può esserlo ne va della sua virilità  :-\ ---->luogo comune i gay hanno una sensibilità molto più affine a quella delle donne.
Per me per prima cosa esistono le persone, quello che segue a ruota sono le caratteristiche del singolo individuo, a prescindere da sesso, orientamento sessuale o credo religioso.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #82 il: Maggio 11, 2009, 04:33:56 pm »
bubu sottoscrivo.

CrawlingChaos

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1170
  • Dain bramaged
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #83 il: Maggio 11, 2009, 04:37:09 pm »
Uh ma che bella discussione! Mi è difficile provare a riassumere quello che penso ( ho paura che la connessione cada da un momento all'altro  :P )
Penso che uomini e donne siano diversi: da un punto di vista biologico è così.
Penso che maschile e femminile siano delle costruzioni sociali che si sono create nel tempo: quando si vuole elogiare una donna per qualcosa  che fuoriesce dagli ambiti che le sono preposti, spesso si sentono cose assurde come: sei brava come un uomo, oppure sei una donna virile: questa ahime me la sono sentita dire, poi ho indagato e ho scoperto che mi si voleva dire che non ho tutti quei fronzoli e quelle moine che di solito caratterizzano le donne, parole testuali  :P .
Quando un uomo è sensibile si dice che è effemminato, e un uomo non può esserlo ne va della sua virilità  :-\ ---->luogo comune i gay hanno una sensibilità molto più affine a quella delle donne.
Per me per prima cosa esistono le persone, quello che segue a ruota sono le caratteristiche del singolo individuo, a prescindere da sesso, orientamento sessuale o credo religioso.

Concisa e precisa  *condivido in toto*
Don’t pray in my school and I won’t think in your church.

Kay Scarpetta

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1602
  • Me lo sgrulli?
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #84 il: Maggio 11, 2009, 04:46:18 pm »
Non ricordo chi fu la saggia che disse: "Una donna deve fare un lavoro doppiamente meglio di un uomo per essere giudicata brava la metà. Per fortuna, non è difficile".  ;D

Personalmente, sono stata sia in ambienti completamente femminili (al liceo, classe completamente femminile a parte un ragazzo, che comunque era più petulante di una stereotipata vecchietta di un paesello a caso) che in quelli completamente maschili (ora, a lavoro, a parte una collega che comunque non vedo tutti i giorni, dal momento che la chiamiamo solo nel caso ci siano lavori che rientrino nel suo ambito di competenza).
Al liceo è stato un incubo: entrare in classe era come entrare in un nido di calabroni e serpi messi insieme. Serpeggiavano cattiveria e bastardaggine allo stato puro.
C'è da dire una banalità: dipende sempre dalle persone che hai di fronte!
Nel mio attuale ambiente lavorativo sto divinamente, mi hanno sempre trattata benissimo, come se fossero dei miei fratelloni anziché colleghi o capi (e non c'hanno manco mai provato! Devo prenderlo come un grosso complimento o come un grosso insulto?!?!  :D).
L'ignoranza l'ho trovata al di fuori.
Aneddoto: nel gennaio 2005 sono andata in prefettura per dare l'esame da fochino. Questi baluba si sono trovati di fronte una ragazza giovane e carina ed hanno ben pensato di dire, simpaticamente: "Oh oh oh ma cosa ci fa lei della patente da fochino? Le serve per cucinare la pasta?!"
Ecco. Ero una povera 21nne cretina, perché avrei dovuto rispondere: "Eh sa non ho tanto tempo per cucinare...con un pò di TNT, invece, ti viene su in 5 minuti un ragù che è una meraviglia!".
Our hopes and expectations, black holes and revelations.

Club delle Vomitevoli Infedeli e Membro Ufficiale della PCCGS (Parma Che Conta Gli Spiccioli, copyright by Crocodile).

Crocs

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4253
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #85 il: Maggio 11, 2009, 05:07:30 pm »
Non ricordo chi fu la saggia che disse: "Una donna deve fare un lavoro doppiamente meglio di un uomo per essere giudicata brava la metà. Per fortuna, non è difficile".  ;D

Personalmente, sono stata sia in ambienti completamente femminili (al liceo, classe completamente femminile a parte un ragazzo, che comunque era più petulante di una stereotipata vecchietta di un paesello a caso) che in quelli completamente maschili (ora, a lavoro, a parte una collega che comunque non vedo tutti i giorni, dal momento che la chiamiamo solo nel caso ci siano lavori che rientrino nel suo ambito di competenza).
Al liceo è stato un incubo: entrare in classe era come entrare in un nido di calabroni e serpi messi insieme. Serpeggiavano cattiveria e bastardaggine allo stato puro.
C'è da dire una banalità: dipende sempre dalle persone che hai di fronte!
Nel mio attuale ambiente lavorativo sto divinamente, mi hanno sempre trattata benissimo, come se fossero dei miei fratelloni anziché colleghi o capi (e non c'hanno manco mai provato! Devo prenderlo come un grosso complimento o come un grosso insulto?!?!  :D).


Riporto anche la mia esperienza personale: io ho lavorato prima in un'azienda nel campo della moda dove c'erano solo donne (escludendo uno sparuto manipolo di uomini, ovviamente gay- ebbene sì almeno nella moda lo stereotipo ha un certo fondamento), invece al momento mi trovo in un'azienda dove il 99% del personale è di sesso maschile.
Beh, nel primo caso, come diceva Kay, l'ambiente era veramente molto difficile: era tutto un parlarsi dietro, un pettegolezzo, un fare la bella faccia davanti per poi pugnalarti alle spalle...
Per contro, qui sembra che tutti questi ingegneri siano un po' tonti  ;D : si perdono in un bicchier d'acqua, non sono in grado di fare nulla, nemmeno una lettera o un'email, senza essere praticamente portati per mano dalla segretaria, considerano le donne degli esseri inferiori ma non riescono a muovere un dito senza essere assistiti passo passo.
Da ciò ho sviluppato la profonda convinzione che la Natura abbia voluto creare un suo equilibrio: un solo genere non sarebbe durato a lungo!!  ;D

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #86 il: Maggio 11, 2009, 05:13:59 pm »
bisogna dire che ingcin è una landa terribbile... :D
però mi dispiace un po' di questa fama di "acide" e lo dico perchè spesso lo penso anche io, e quando mi becco a pensarlo me ne vergogno, perchè pur essendo donna non mi sento particolarmente maligna o vipera.
devo dire che alle uperiori ero in una classe di tredici persone, undici femmine e due maschi, e anche questi due piuttosto comari. io mi trovavo bene, però ogni tanto saltavano fuori maldicenze varie ad opera del gruppetto formato da tre Pinazze da competizione, che ho sempre ignorato come si ignorano i moscerini. forse tutta quella animosità deriva dal fatto che eravamo un gruppo molto ristretto e diviso in due a livello economico.

ma poi, chissenefrega, nell' altra classe a maggioranza maschile era ancora peggio ;D'

angelwiththe

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #87 il: Maggio 11, 2009, 05:41:55 pm »
Devo dire che io questo stereotipo della donna-vipera e del maschio-allupato non l'ho riscontrata molto nelle mie ultime esperienze...

1) al triennio classe prevalentemente maschile e, non ci crederete, i maschietti erano più pettegoli, maligni e vanitosi delle colleghe nonostante quest'ultime si impegnassero non poco nel tentativo di eguagliarli.
2) al lavoro unica donna in mezzo a tutti meccanici maschietti: sono la più volgare e "camionista" di tutti

Nella mia ditta c'è un sacco di maschilismo. L'officina è prevedibilmente tappezzata da donnine nude (ho contato una settantina di tette) e io non posso attaccare il mio calendario con l'omino nudo vicino al foglio con l'appunto delle scadenze: me l'hanno relegato dentro un'anta dell'armadio!
Mi pare giusto??? Questi sono problemi!!!

Siminsen

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #88 il: Maggio 11, 2009, 09:11:27 pm »
Corpo e cervello sono connessi a tutti i livelli. Noi siamo anche il nostro corpo. Quello che percepiamo e come lo percepiamo influisce sul nostro pensiero e sulle nostre emozioni. Siamo tutti diversi uno dall'altro, non solo uomini e donne, siamo tutti diversi anche perchè ognuno di noi ha un corpo unico e irripetibile.

Aggiungo qualcosa: a me pare che si eviti di prendere in considerazione la fisicità per ignoranza del corpo. Il nostro corpo o non conta - penso dunque sono, sono dunque penso - o conta troppo - e allora giù con qualsiasi mostruosità che paia adatta a valorizzarlo. Ma in ogni caso l'approccio con questa parte di noi risulta mutilato e distorto.
Ne consegue che sarà il nostro essere a risultare mutilato e distorto: le nostre espressioni, le nostre emozioni, tutto.
A me interessa il tutto tondo, trovo che sia - lapalissiano? - pieno e compiuto.
E di nuovo, che il tutto tondo femminile sia diverso da quello maschile. Così come il tutto tondo di una gatta è diverso da quello di un gatto, e così via via estendendo lo sguardo a quello che ci sta intorno.
Ma bisogna conoscere noi stessi come siamo per poter guardare il mondo e riconoscere le cose e gli esseri umani per quel che sono.

perezita

  • Visitatore
Re: Peripatetismi - questioni spicciole di maschile, femminile, neutro.
« Risposta #89 il: Maggio 11, 2009, 09:39:45 pm »
Citazione
"Una donna deve fare un lavoro doppiamente meglio di un uomo per essere giudicata brava la metà. Per fortuna, non è difficile"
La frase è grandiosa!