Autore Topic: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili  (Letto 13688 volte)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57152
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #30 il: Novembre 02, 2009, 05:58:22 pm »
Molto carina anche Copenhagen, specialmente perché l'ho visitata d'inverno e con la neve.

A me dicono tutti che è davvero insulsa... e parlo di persone che amano le città nordiche, ma mentre diventano lirici per Stoccolma Oslo e le città baltiche, liquidano Copenaghen con sufficienza e a volte astio...
Io sono un capibara e voi no.

Melisande

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 3051
  • Omonima di Hallymay!
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #31 il: Novembre 02, 2009, 06:00:07 pm »
Molto carina anche Copenhagen, specialmente perché l'ho visitata d'inverno e con la neve.

A me dicono tutti che è davvero insulsa... e parlo di persone che amano le città nordiche, ma mentre diventano lirici per Stoccolma Oslo e le città baltiche, liquidano Copenaghen con sufficienza e a volte astio...
Addirittura astio? O.o non ho mai provato astio per una città, dev'essere interessante...
La mia percezione comunque potrebbe essere falsata dal fatto che fossi una bimba, ci fosse la neve, le lucine di natale e un negozio di cioccolato da orgasmo.
La somma dell'intelligenza sulla Terra è costante; la popolazione è in aumento.

Bubu

  • Visitatore
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #32 il: Novembre 02, 2009, 06:02:14 pm »
Trieste. La seconda città che conosco meglio, la città dei miei avi, l'unica città sul mare che trovi decente.
(Io lo odio il mare).
Anche io odio il mare.
E l'estate.
E il caldo.
E la luce fino a tardi.
Ma questo non c'entra  ;D
Comunque essendo toscana quello che noto è che il mare a Trieste non è "vissuto", Mi spiego: i viareggini i livornesi vivono per il mare, e il mare è ovunque, a Trieste no. L'ho notato soprattutto nella cucina perché il gulasch con gli gnocchi, o il prosciutto in crosta non mi sembrano piatti da città di mare ;D .

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #33 il: Novembre 02, 2009, 06:09:33 pm »
a nessuno piacciono Genova e Firenze? :( :(
e con orgoglio campanilistico dico che Torino ha e avrà sempre un angolo bello grosso nel mio cuore... :P :'(

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57152
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #34 il: Novembre 02, 2009, 06:13:47 pm »
Anche io odio il mare.
E l'estate.
E il caldo.
E la luce fino a tardi.

Stavo per chiederti di sposarmi quando ho letto il quarto punto. Per me sono  cominciati, al contrario, i quattro mesi in cui semplicemente non alberga alcuna gioia nel mio cuore. Questo accadeva anche negli anni buoni. Quest'inverno invece probabilmente commetterò suicidio.
Il mio ideale è una perenne tarda primavera fredda.

Comunque essendo toscana quello che noto è che il mare a Trieste non è "vissuto", Mi spiego: i viareggini i livornesi vivono per il mare, e il mare è ovunque, a Trieste no. L'ho notato soprattutto nella cucina perché il gulasch con gli gnocchi, o il prosciutto in crosta non mi sembrano piatti da città di mare ;D .

Qui invece dici corbellerie: Trieste è un porto con una storia importantissima e il mare è vissuto eccome, anche se in modo diverso e poco meditteraneo. Esiste anche il mare nordico, e Trieste si comporta (per motivi storici) come se fosse a un'altra latitudine. Poi a Trieste c'è sia il mare che la montagna, il che cambia le prospettive.

« Ultima modifica: Novembre 02, 2009, 06:17:57 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Mbee

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7082
  • Team Jwoww
    • Tumblr
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #35 il: Novembre 02, 2009, 06:14:50 pm »
Roma fuori classifica perché è Roma e quindi la mejo per definizione.
Voto per Londra e poi Berlino :)
Pariggggi non mi dice molto, ma almeno c'è EuroDisney :D

divara

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 529
  • Atarassica
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #36 il: Novembre 02, 2009, 06:17:29 pm »
Niente cazzate, la città più bella del mondo è New York.

Tra l'altro quel ferrovecchio di Robocop, nel titolo del post, ha meravigliosamente citato Calvino, che avrebbe voluto veder scritto sulla sua lapide "Italo Calvino, newyorkese". Tutto torna.

Robocop ha un cuore... :occhicuore:
L'essenziale è invisibile agli occhi.

Bubu

  • Visitatore
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #37 il: Novembre 02, 2009, 06:18:06 pm »
A3msc Non so come spiegarlo bene, vedendo i miei conterranei marittimi -Livorno, Viareggio, Follonica, Grosseto- i triestini danno l'idea di "non viverlo" , prendila come una sensazione che può avere chi viene da fuori.
Che Trieste sia un'altra latitudine lo ben so, arrivarci in treno è un'impresa  :D .

CloseTheDoor

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 755
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #38 il: Novembre 02, 2009, 06:19:16 pm »
Molto carina anche Copenhagen, specialmente perché l'ho visitata d'inverno e con la neve.
A me dicono tutti che è davvero insulsa... e parlo di persone che amano le città nordiche, ma mentre diventano lirici per Stoccolma Oslo e le città baltiche, liquidano Copenaghen con sufficienza e a volte astio...
Addirittura astio? O.o non ho mai provato astio per una città, dev'essere interessante...La mia percezione comunque potrebbe essere falsata dal fatto che fossi una bimba, ci fosse la neve, le lucine di natale e un negozio di cioccolato da orgasmo.
Anche io ho visto Copenhagen da bambina e mi ricordo di essere rimasta incantata dalle cicogne che nidificavano sui tetti delle case  :occhicuore: L'ho rivista un paio di anni fa e sono rimasta incantata dal vedere le mamme che sfrecciano a 40 km/h con le christiania bikes coi figli dentro, e mi è rimasta nel cuore l'immagine di una bambina che corre giù da una collina facendo volare via uno stormo di uccelli  :occhicuore: :occhicuore: :occhicuore: Non credo abbia molto da invidiare a Oslo o Stoccolma, ma e' ben vero che rispetto agli svedesi o ai norvegesi, i danesi mi sono sembrati curiosamente "piatti" nel modo di fare, forse frequentandoli per un po' mi verrebbe il nervoso  ???
"The future is unwritten" Joe Strummer

crocodile

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7937
  • smile!!
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #39 il: Novembre 02, 2009, 06:21:24 pm »
Niente cazzate, la città più bella del mondo è New York.

Tra l'altro quel ferrovecchio di Robocop, nel titolo del post, ha meravigliosamente citato Calvino, che avrebbe voluto veder scritto sulla sua lapide "Italo Calvino, newyorkese". Tutto torna.

Robocop ha un cuore... :occhicuore:

NY è bellissima, Chicago è splendida, ma il mio cuore è rimasto a San Francisco... :occhicuore:
se mi offrissero un lavoro e una casa lì, partirei domani senza fare le valigie: è proprio il mood ad essere diverso.
mitteleuropa e città nordiche mi piacciono, ma per poter davvero vivere in un posto devo sentirmi a mio agio con la lingua locale...
"la modestia è la qualità delle persone modeste"
(Crocodile)

divara

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 529
  • Atarassica
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #40 il: Novembre 02, 2009, 06:23:08 pm »
NY è bellissima, Chicago è splendida, ma il mio cuore è rimasto a San Francisco... :occhicuore:

embè, si può sempre fare un coast to coast... è il mio progetto da aaaanni e aaaanni! ;D
L'essenziale è invisibile agli occhi.

mikyhell79

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 13570
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #41 il: Novembre 02, 2009, 06:23:29 pm »
a nessuno piacciono Genova e Firenze? :( :(
e con orgoglio campanilistico dico che Torino ha e avrà sempre un angolo bello grosso nel mio cuore... :P :'(
Firenze e' bella ma la odio a pelle dal profondo (non gli digerisco il casino di turisti e il traffico).
Genova mi fa paiura, una volta nei carruggi dovevamo camminare evitando i ratti, le zoccole e cianno pure seguiti. Arrivati alle 11, alle 14 eravamo gia' sul treno per Portofino.

AMOAMOAMOAMO Lucca :occhicuore:
Segni particolari: \"omuncolo sessualmente insoddisfatto\" (cit.)  =___=<br />Malvestite... un puttanificio che ben rappresenta lo squallore che c\'è in Italia.<br />Taesticula tacta, omnia paericula iacta!   u.u

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57152
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #42 il: Novembre 02, 2009, 06:23:42 pm »
Che Trieste sia un'altra latitudine lo ben so, arrivarci in treno è un'impresa  :D .

No, dico che si comporta come se fosse a una latitudine diversa dalla propria.

I miei parenti triestini sono tutti molto legati al mare, per dire: mio padre da ragazzino era un campioncino di nuoto.
Poi è ovvio che a Viareggio la cosa sia diversa... ma Viareggio è una cittadina che vive prevalentemente di turismo balneare, Trieste ovviamente no.
Io sono un capibara e voi no.

crocodile

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7937
  • smile!!
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #43 il: Novembre 02, 2009, 06:24:17 pm »
NY è bellissima, Chicago è splendida, ma il mio cuore è rimasto a San Francisco... :occhicuore:

embè, si può sempre fare un coast to coast... è il mio progetto da aaaanni e aaaanni! ;D

...viaggio di nozze?? ;)


Mikyhell, una volta? ancora oggi, se vai nei posti giusti...  ;D
"la modestia è la qualità delle persone modeste"
(Crocodile)

divara

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 529
  • Atarassica
Re: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #44 il: Novembre 02, 2009, 06:25:22 pm »
...viaggio di nozze?? ;)

di più: dall'Atlantico al Pacifico con matrimonio a Las Vegas!!!!! :D
L'essenziale è invisibile agli occhi.