Autore Topic: Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili  (Letto 17693 volte)

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14523
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #210 il: Giugno 19, 2018, 08:41:37 pm »
Trieste è bellissima e ha il pregio di essere pochissimo turistica perché troppo sofisticata e priva di attrattive "facili" tipo i caravaggi e i raffaelli.
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57521
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #211 il: Giugno 19, 2018, 09:07:08 pm »
Ha in realtà molto turismo di mitteleuropei e... messicani, che vanno a Miramare per vedere dove vivevano i loro imperatori.
Io sono un capibara e voi no.

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #212 il: Giugno 19, 2018, 09:40:07 pm »
Povero Allevi che si trova un giorno sì e uno sì i miei messaggi in chat in cui sfogo il mio amore triestino

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14523
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #213 il: Giugno 19, 2018, 10:02:42 pm »
Povero Allevy che ha soltanto una vaghissima idea di cosa sia una città seriamente invasa di turisti del cazzo...
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57521
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #214 il: Giugno 19, 2018, 10:15:55 pm »
Ma certo che lo so...
Io sono un capibara e voi no.

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #215 il: Giugno 20, 2018, 11:06:26 am »
Non ho bei ricordi di Torino. Forse perché quando ci andai mia mamma stava malissimo con uno dei suoi mal di testa (uguale per Roma, per fortuna mi sono fatta altri ricordi). Ci sono tornata per la Fiera del Libro, ma sono stata sempre in fiera o alloggiata ai Principi di Piemonte  (mi pare. Bello, eh. Ma un albergo è sempre un  albergo)
Ecco, per questo tornerei a Torino. Anche per il Museo.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25378
  • Time waits for no one
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #216 il: Giugno 20, 2018, 11:30:29 am »
Torino tutta la vita.

Ma pure Milano; una volta uscito dal giro del provinciale ho realizzato che mi piace un casino tanto.

Poi presumo che sarei sentimentalmente sorpreso dalle città del meridione, sempre più a sud.

Firenze, quando la vidi, un po' come Trieste.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #217 il: Giugno 20, 2018, 11:43:43 am »
Su Milano non si discute. Ho sempre sognato di vivere a Milano, ma credo di averlo detto spesso. Trieste è come una specie di amante, invece. Da cui tornare quando tutto va male.

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #218 il: Giugno 20, 2018, 11:44:35 am »
Quale accostamento? Firenze-Trieste?

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57521
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #219 il: Giugno 20, 2018, 11:44:43 am »
Firenze, quando la vidi, un po' come Trieste.

Strano accostamento. Capisco che si tratta di una cosa puramente soggettiva, ma strano lo stesso.
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57521
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #220 il: Giugno 20, 2018, 11:45:06 am »
Ho sistemato e non ci sono più dubbi.
Io sono un capibara e voi no.

Bellatrix

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6044
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #221 il: Giugno 20, 2018, 11:45:40 am »
Ho sistemato anche io e avevo intuito bene che ti riferissi a quello.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25378
  • Time waits for no one
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #222 il: Giugno 20, 2018, 03:50:07 pm »
È assolutamente, totalmente, soggettivo.
In prima battuta potrei indicare un rapporto tra me e le cubature degli edifici e tra me e le vie cittadine.
In questa relazione tra me e i pieni e i vuoti delle città non ho trovato (ai tempi) una via sentimentale per interagire con esse.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #223 il: Giugno 20, 2018, 04:03:48 pm »
io vorrei andarci a trieste, mai stato. E nemmeno a Torino.

Due giorni in centro a Napoli ed è stato ammore. Val anche per molte città della sicilia. Per la sicilia tutta. Sui turisti cito solo la scritta in centro a firenze, su un muro, purtroppo cancellata: "why is it called tourist season if we can't shoot them?" :asd: 
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12267
  • mother of cats
Re:Le città visibili, vivibili, invisibili e invivibili
« Risposta #224 il: Giugno 21, 2018, 03:21:07 pm »
"why is it called tourist season if we can't shoot them?" :asd:
:asd:
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are