Autore Topic: Gli e/orrori dei giornalisti  (Letto 26383 volte)

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12257
  • mother of cats
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #345 il: Ottobre 01, 2017, 02:51:31 pm »
Chi chiama la Annunziata a commentare quanto sta accadendo in Catalogna?
Ovviamente Zaia, che si becca piena visibilità per la pagliacciata a mero ed unico uso propagandistico che è la sceneggiata del prossimo 22 ottobre.
L'autodeterminazione del popolo veneto. Certo come no. Con tanto di pseudo-analisi storico-sociologica scritta dall'ufficio propaganda e con valore zero, ma presentato nell'intervista come perfettamente corretto ed attinente.

Ogni volta che li sento quanto vorrei che le loro amate leggi e correttezze della Repubblica tornassero sul serio, ma non nella loro versione fascio-finto-nazionalista. Quello vero. Che loro non sanno neanche come era.

Del fatto che in Veneto ci sia un movimento che sostiene l'astensione dalla pagliacciata, che come tutti hanno capito serve solo a Salvyni per le elezioni di primavera. Ma tanto la Annunziata annuncia par condicio "in futuro". 20 comparsate leghiste, mezza di altri.


Ottima trattazione, certo.

:cacca: :cacca: :cacca: :cacca: :cacca: :cacca: :cacca:

PS Così può dire "paroni a casa nostra" 40.000 volte --> = la santificazione della legge del più violento e prepotente, che è l'unico e solo grado di lettura che questa frase ha in bocca a un leghista o indipendentista.
« Ultima modifica: Ottobre 01, 2017, 02:58:15 pm da purple »
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25292
  • Time waits for no one
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #346 il: Ottobre 01, 2017, 02:57:44 pm »
Ci vedo anche, sottotraccia, una "riduzione al leghista" della questione catalana.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57316
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #347 il: Ottobre 13, 2017, 06:41:43 pm »
La discussione sulla questione di Asia Argento e Weinstein è eventualmente da svolgersi in altra sede; qui voglio solo riportare il titolo di Libero:

Citazione
Prima la danno poi frignano e fingono di pentirsi

Nuove vette di orrore.
Io sono un capibara e voi no.

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30305
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #348 il: Ottobre 13, 2017, 07:01:14 pm »
La discussione sulla questione di Asia Argento e Weinstein è eventualmente da svolgersi in altra sede; qui voglio solo riportare il titolo di Libero:

Citazione
Prima la danno poi frignano e fingono di pentirsi

Nuove vette di orrore.

sì, parliamone di asia.
se avessi ancora avuto il blog ci avrei fatto un post.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57316
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #349 il: Ottobre 13, 2017, 07:09:30 pm »
Immagino.
Io non mi sono ancora fatto un'opinione forte.

In Stupro torna la mentalità, direi.
Io sono un capibara e voi no.

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12257
  • mother of cats
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #350 il: Ottobre 13, 2017, 09:27:39 pm »
Semi OT e chiudo:
fra gli orrori giornalistici è perfettamente in topic la pronuncia a caso di Weinstein da parte dei giornalisti italiani, che non hanno ancora deciso se vogliono la pronuncia all'americana, quella tedesca come il cognome suggerisce (vuol dire tartaro delle botti e la cosa è comica di per sé) o - preferibilmente - un'accozzaglia di consonanti con mezza vocale a caso biascicata in mezzo. :asd:
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57316
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #351 il: Ottobre 13, 2017, 09:32:46 pm »
Beh, ma in questi casi è anche difficile parlare di errore; la mia tendenza sarebbe pronunciare alla tedesca... è giusto, è sbagliato? Cosa conta di più, la pronuncia decisa dalla persona in questione?

Per dire, Lenny io non ce la faccio a chiamarlo bérnstin o bernstìn, per me è bernsctain.
« Ultima modifica: Ottobre 13, 2017, 09:44:40 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12257
  • mother of cats
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #352 il: Ottobre 13, 2017, 09:53:41 pm »
A me non fanno sorridere la pronuncia tedesca o anglo-americana (bisognerebbe sentire come pronunciano il cognome in famiglia per sapere a quale identità si riconoscono), in fondo credo che entrambe possano funzionare (caso tipico il cognome Rothschild).
Trovo buffo e ridicolo il vago tentativo di inventarsene una mezza e mezza.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41311
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #353 il: Ottobre 19, 2017, 11:28:15 am »
Lui è morto e per Benetton si riapre la ferita. Come no? ::)

«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25292
  • Time waits for no one
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25292
  • Time waits for no one
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #355 il: Ottobre 25, 2017, 11:13:36 pm »
Preciso: non è scritto nel migliore dei modi ma non mi pare si evinca che "i profughi sono clandestini".
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41311
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #356 il: Ottobre 26, 2017, 09:24:54 am »
Citazione
Molti vengono accolti in centri di assistenza profughi e sono clandestini.

Stiamo parlando a bambini di 9/10 anni, io e te la distinzione la facciamo, loro non lo so.
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41311
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #357 il: Ottobre 26, 2017, 09:54:26 am »
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25292
  • Time waits for no one
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #358 il: Ottobre 26, 2017, 11:04:08 am »


Posso decisamente contestare l'uso di "clandestino", nonostante le lane caprine giuridiche e lessicali, al posto di "immigrato irregolare" e l'assenza di un "alcuni".

Tuttavia "stranieri" "provenienti da" "molti profughi" "e clandestini" non è univoca nel definire l'identità tra "profugo" e "clandestino".

Esistono le maestre per spiegare che molti sono profughi e alcuni potranno essere immigrati irregolari.

Il resto del passo sottolineato, purtroppo, fotografa, in estrema sintesi, fenomeni reali.




Per ciò che riguarda la bambina ancella tra due maschietti tecnici, c'è solo da dire che oggi non puoi farlo.
Metti un bambino in veste di filosofo greco e una bambina col caschetto che progetta il futuro e tutto il mondo è felice.
Qui è l'ABC.


La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25292
  • Time waits for no one
Re:Gli e/orrori dei giornalisti
« Risposta #359 il: Ottobre 26, 2017, 11:15:59 am »
Guardiamo, tuttavia, anche all'interno del testo incriminato:

http://www.capitello.it/libri/diventa-protagonista/

Scorrete la presentazione.

La piccola scienziata riccia a pag. 4 è una svista mia che la vedo femmina? E la giovane biologa a fianco?

Utilizzano anche "bambine e bambini" nella descrizione del contenuto. Prima "bambine".


Ok che occorre giudicare tutto dalla copertina e un po' lo capisco, perché il mondo ha fretta e la prima impressione è tutto.

La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile