Autore Topic: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate  (Letto 6301 volte)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57146
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #135 il: Aprile 11, 2016, 11:49:23 am »
Ecco no, per la mia vita questo libro non c'entra in questo topic; anzi l'esatto contrario, è stato molto a lungo nella sezione opposta "il classico che vi sta aspettando": l'ho letto effettivamente solo pochi anni fa (frequentavo già questo forum), ma sapevo sin da bambino che l'avrei letto e amato, solo in alcuni periodi della vita seguivo altri percorsi che non mi portavano a lui, e poi è arrivata la distruzione della mia vita intellettuale e spirituale.
Io sono un capibara e voi no.

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #136 il: Aprile 11, 2016, 12:00:15 pm »
io avevo seriamente paura, nonostante non voluminoso. Avevo il timore che fosse cervellotico a dismisura, e di una scrittura che non si confacesse alle mie caratteristiche.

Mi sbagliavo e ne sono contento.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14493
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #137 il: Aprile 11, 2016, 09:18:41 pm »
Rispetto a quanto dicono e a quanto mi aspettavo, sto preferendo DI GRAN LUNGA "Villette" rispetto a "Jane Eyre".

Peraltro Villette dovrebbe piacere anche a Allevy.
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence