Autore Topic: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate  (Letto 7027 volte)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57379
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #15 il: Marzo 27, 2010, 01:58:48 pm »
Ah: Leopardi è il più grande poeta del XIX secolo. Non italiano: del mondo, ha vinto ai punti con Puskin. Tutti gli altri li ha stracciati.
Io sono un capibara e voi no.

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #16 il: Marzo 27, 2010, 02:03:25 pm »
classico verso il quale ho SERI pregiudizi:
THOMAS MANN. la morte a venezia l'ho letto, e mi ha fatto vomitare, letteralmente, mi è sembrato piuttosto squallido. Non contento, ho provato pure a leggere la montagna incantata, che ovviamente non ho finito,  sancendo così definitivamente il mio odio profondo per questo autore.
Ah, oi non sono mai riuscito a finire il pallosissimo "i tre moschettieri" di dumas e ci ho provato moooooooltissime volte.


Classici che credevate non avreste mai affrontato o non vi sarebbero piaciuti e che invece vi hanno sorpreso:

I miserabili. don chisciotte. Moby Dick. Che belli  :)

"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

dott. Bartolini

  • Visitatore
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #17 il: Marzo 27, 2010, 02:05:50 pm »
Ah: Leopardi è il più grande poeta del XIX secolo. Non italiano: del mondo, ha vinto ai punti con Puskin. Tutti gli altri li ha stracciati.

io ? Chi sono ? Il figlio della Filippa?



Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57379
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #18 il: Marzo 27, 2010, 02:10:37 pm »
Don Chisciotte è al primo posto nella mia terza categoria. Non supero mai le poesie iniziali. Ma è molto che non ci provo.

Mi spiace, doc: tu non sei nemmeno in top five, al contrario del tuo amico Percy.
Io sono un capibara e voi no.

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #19 il: Marzo 27, 2010, 02:10:47 pm »
io ho pregiudizi verso la poesia.
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

dott. Bartolini

  • Visitatore
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #20 il: Marzo 27, 2010, 02:12:23 pm »
Don Chisciotte è al primo posto nella mia terza categoria. Non supero mai le poesie iniziali. Ma è molto che non ci provo.

Mi spiace, doc: tu non sei nemmeno in top five, al contrario del tuo amico Percy.
Percy era cornuto e pure sgualdrino

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57379
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #21 il: Marzo 27, 2010, 02:14:46 pm »
io ho pregiudizi verso la poesia.

Sono molto comuni. In realtà li abbiamo quasi tutti, qualcuno però li affronta. Io ho forti pregiudizi verso la poesia dalla seconda metà del '900 in poi, ma ho torto. Più che altro sono pigro e ignorante.

Oh, ma il valore dei versi non ha a che vedere con la moralità, zoppo incestuoso.
Io sono un capibara e voi no.

dott. Bartolini

  • Visitatore
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #22 il: Marzo 27, 2010, 02:17:17 pm »
io ho pregiudizi verso la poesia.

Sono molto comuni. In realtà li abbiamo quasi tutti, qualcuno però li affronta. Io ho forti pregiudizi verso la poesia dalla seconda metà del '900 in poi, ma ho torto. Più che altro sono pigro e ignorante.

Oh, ma il valore dei versi non ha a che vedere con la moralità, zoppo incestuoso.
:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Così come il taglio alla Battisti non ti fa diventare il Mozart italiano......

Eva Duarte

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 995
  • Liquirizia? Si, grazie!
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #23 il: Marzo 27, 2010, 02:30:49 pm »
Prima categoria:
Idiosincrasia pura verso TUTTI i classici definiti tali: Joyce, Proust, Tolstoj, Jane Austen, Virginia Woolf, etc etc etc
Se invece alla definizione "classici della letteratura" aggiungiamo la parola "horror gotica" allora potete sottopormi tutto quello che volete che me lo leggo senza problemi ;D

Seconda categoria:
Moby Dick: pensavo fosse un mattone improponibile, invece l'ho letto senza troppi patemi d'animo e mi è pure piaciuto :o.

Terza categoria:
Il pendolo di Foucault - :bleah: no comment
Nessuno ha mai visto la forfora votare a favore dello shampoo (cit.)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57379
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #24 il: Marzo 27, 2010, 02:32:12 pm »
Ah: Leopardi è il più grande poeta del XIX secolo. Non italiano: del mondo, ha vinto ai punti con Puskin. Tutti gli altri li ha stracciati.

Intendiamoci: Goethe è stato assegnato al secolo precedente.

Sorprendete che i due al primo posto abbiano vissuto gli stessi anni, con solo un anno di scarto.

Eva, mi spiace molto per te: ti perdi il meglio che ci sia la mondo. Purtroppo è un problema diffuso.
Però aspetta, se il Pendolo NON ti piace non rientra nella terza categoria come la intendevo io: classici che non riusciamo ad affrontare ma che ci affascinano e di cui riconosciamo il valore.

Comunque io Eco non lo metterei proprio tra i classici (ma nemmeno tra i veri scrittori  ::))
« Ultima modifica: Marzo 27, 2010, 02:35:46 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

dott. Bartolini

  • Visitatore
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #25 il: Marzo 27, 2010, 02:38:32 pm »
Prima categoria:
Idiosincrasia pura verso TUTTI i classici definiti tali: Joyce, Proust, Tolstoj, Jane Austen, Virginia Woolf, etc etc etc
Se invece alla definizione "classici della letteratura" aggiungiamo la parola "horror gotica" allora potete sottopormi tutto quello che volete che me lo leggo senza problemi ;D

Seconda categoria:
Moby Dick: pensavo fosse un mattone improponibile, invece l'ho letto senza troppi patemi d'animo e mi è pure piaciuto :o.

Terza categoria:
Il pendolo di Foucault - :bleah: no comment
Letteratura gotica come Polidori, Radcliffe, Lovercraft, Lewis, Shelley (Mary  :-*) etc..?
 :adorazione: :adorazione: :adorazione: :adorazione:

@ Allevi: ti stai rimangiando il Leopardi per Goethe? Leopardi è il Jimi Hendrix della poesia, Goethe l'ho sempre vissuto come un doppione del basettone (Foscolo: Jacopo Ortis-Werther)......
Per poeti della seconda metà del '900 intendevi i beat americani? ::)
« Ultima modifica: Marzo 27, 2010, 04:00:42 pm da dott. Bartolini »

Eva Duarte

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 995
  • Liquirizia? Si, grazie!
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #26 il: Marzo 27, 2010, 02:46:52 pm »
Ah: Leopardi è il più grande poeta del XIX secolo. Non italiano: del mondo, ha vinto ai punti con Puskin. Tutti gli altri li ha stracciati.

Intendiamoci: Goethe è stato assegnato al secolo precedente.

Sorprendete che i due al primo posto abbiano vissuto gli stessi anni, con solo un anno di scarto.

Eva, mi spiace molto per te: ti perdi il meglio che ci sia la mondo. Purtroppo è un problema diffuso.
Però aspetta, se il Pendolo NON ti piace non rientra nella terza categoria come la intendevo io: classici che non riusciamo ad affrontare ma che ci affascinano e di cui riconosciamo il valore.

Comunque io Eco non lo metterei proprio tra i classici (ma nemmeno tra i veri scrittori  ::))

No no, sta proprio nella terza categoria: lo vorrei leggere fino alla fine per due motivi: mi faccio un punto d'onore di finire tutti i libri che inizio, anche se non mi piacciono, e perché provo per questo libro la stessa fascinazione che un cardiopatico goloso ha verso il Big Mac: sa che gli fa male (ed anche un poco schifo) ma non può fare a meno di mangiarlo. Solo che a me il Pendolo non fa neppure schifo, è che mi ci addormento proprio sopra :sbadiglio: :zzz:

Aggiungo una nota per il dott. Bartolini: sisisisisi :metallaro:, ed anche Sheridan Le Fanu, Bram Stoker, Horace Walpole, quella gentaglia là ;D :slurp:

Edit: Shame on me!!! Dimenticavo E.A.Poe!!! :imbarazzo: la poesia "Il Corvo" è di una bellezza/tristezza incredibile :'(
« Ultima modifica: Marzo 27, 2010, 02:53:20 pm da Eva Duarte »
Nessuno ha mai visto la forfora votare a favore dello shampoo (cit.)

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #27 il: Marzo 27, 2010, 03:01:06 pm »
ecco, dopo averne letto la trama, ho deciso che DEVO vedere Videodrome, pare una sacrosanta figata.
com'è come non è sono andata a  fare il tirocinio presso un'associazione che ha lavorato per cronenberg. ;D

dott. Bartolini

  • Visitatore
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #28 il: Marzo 27, 2010, 03:09:08 pm »
ecco, dopo averne letto la trama, ho deciso che DEVO vedere Videodrome, pare una sacrosanta figata.
com'è come non è sono andata a  fare il tirocinio presso un'associazione che ha lavorato per cronenberg. ;D


Adriana

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14020
  • C'è un Templare in ognuno di noi
    • La lettrice felice
Re: Il classico che non vi aspetta e quello che non vi aspettavate
« Risposta #29 il: Marzo 27, 2010, 03:12:20 pm »

Classici che non sono (ancora) riuscita a leggere: 'Guerra e pace', 'Anna Karenina', 'Il profumo'.

Classici che pensavo fossero mattonate e invece mi sono piaciuti: molti romanzi di Dostoevskij.

Un classico che invece non ho apprezzato è 'Sulla strada'. L'ho letto a quindici anni e forse non avevo tutti gli strumenti per comprenderlo, perchè quando l'ho finito mi sono chiesta: 'Ah, e allora? Cosa voleva comunicare questo signore?'.

A proposito del 'Pendolo di Foucault', l'ho letto qualche anno fa per un corso universitario e non mi è dispiaciuto, anche se non me la sentirei di consigliarlo, scorre lentiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii iiiiiiissimo.
« Ultima modifica: Marzo 27, 2010, 03:19:19 pm da Adriana »
Sono la Barbie
Vivo nella vostra casa di bambole
Ogni giorno mi cambiate i vestiti.
Se ce la faccio a uscire di qua

Vi ammazzo tutti.

(José Padua)

E' solo guardando il tg1 che crediamo di vivere in un sogno (cit. 'Inception Berlusconi')

Errare è umano, perseverare è cretino.