Autore Topic: Specificità geografiche del malvestitismo.  (Letto 29873 volte)

Crocs

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4253
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #90 il: Giugno 09, 2010, 10:28:21 am »
Io ho notato il che il livello di strass e glitter nell'abbigliamento femminile aumenta man mano che si scende. Così come il colore, qui a Torino siamo molto minimal.

tendenzialmente sono d'accordo, ma dipende anche un po' dalla zona.
Del resto Torino è la terza città del sud come popolazione, e le influenze si vedono.
Per esempio se vai in centro al sabato pomeriggio, in V. Garibaldi trovi i tamarri colorati e glitterati, mentre in via Po gli alternativ-sfattoni-indie-punkabbestia.

E di me che nel periodo del liceo stavo in piazza Bodoni, che si dice?  ;D

ahah non lo so sorry, ma sembra una zona un po' fighetta!

Mirtillosa°

  • Visitatore
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #91 il: Giugno 09, 2010, 10:34:37 am »
Anche a me piacevano le doc martens! Non essendo fissata con le marche non le ho mai possedute, però scarpe simili le ho portate anch'io dalla terza media alle superiori e anche oltre.
Anch'io ieri ho visto una che non era sovrappeso, ma portava un jeans strettissimo di almeno due taglie più piccolo della sua, camminava male e sembrava molto più cicciotta di quello che era perchè avevaquesto salvagente che le usciva dai jeans che non ci sarebbe stato  se il  jeans fosse stato più grande. Comunque fino a 1 2 anni fa queste tipe si vedevano ogni giorno, adesso per fortuna ce ne sono di meno!
Ieri poi ho visto anche una che, con una temperatura di oltre trenta gradi, portava stivali neri e calze nere coprenti.  :o :o

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #92 il: Giugno 09, 2010, 10:41:51 am »
vista ieri in pausa pranzo, ore 14 sole a picco
strani leggins ma corti al ginocchio tipo pinocchietti con stivalone nero.
finiva il bordo dello stivale e iniziava il pantalone.
la sera avrà tirato fuori 2 merluzzi lessi anzichè i piedi ::)
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mirtillosa°

  • Visitatore
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #93 il: Giugno 09, 2010, 10:52:54 am »
qua (Firenze) è molto comune indossare stivali anche in estate. Smettono giusto verso agosto quando vanno in ferie.
Di certo è fashion, ma mi sembra che in genere la gente abbia proprio paura di prendere freddo, anche con 30 gradi. Hanno proprio paura dell'aria che si muove, infatti chi va in motorino è praticamente vestito invernale.

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #94 il: Giugno 09, 2010, 10:55:38 am »
dove lavoro (Cosenza) è praticamente una fossa che ribolle, mettersi gli stivali significa pensare al suicidio  ;D
era tutta scollata ma portava gli stivaloni poi pesanti, non quelli pseudo estivi  ::)
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mirtillosa°

  • Visitatore
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #95 il: Giugno 09, 2010, 11:00:40 am »
infatti non lo so come fanno! chissà che puzza  :mutandato:
Tieni conto che Firenze è spesso la città più calda d'Italia in estate

jules-

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5444
  • La mente giuridica
    • L'Infelice Jules Dufresne e la Redenzione di Shawshank
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #96 il: Giugno 09, 2010, 11:04:08 am »
Per motivi scolastici ho avuto a che fare con il malvestitismo bergamasco, che è una versione scrausa del malvestitismo milanese. Icona assoluta era una mia carissima amica, ragazza veramente bella e mia compagna di banco per eccellenza, che da quando è passata dalle superiori nella cittadina dove la sua famiglia è pseudo famosa (compaesana di Sian, se le dico il cognome scommetto che sa di chi sto parlando) all'università a Milano (Economia) ha dato un po' fuori di testa, e adesso più che sfoggiare tailleur e tacchi da sciuretta non fa. Vent'anni ancora da compiere. Peccato, per l'etologia malvestita è stata una gran perdita: era la sacerdotessa del malvestitismo trevigliese, il soggetto che lanciava tutti gli imput modaioli, le ragazzine saranno allo sbando.  :D
I'm on a Highway to Hell.

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #97 il: Giugno 09, 2010, 11:04:58 am »
infatti non lo so come fanno! chissà che puzza  :mutandato:
Tieni conto che Firenze è spesso la città più calda d'Italia in estate

si si ho presente, facevo l'università a siena, spesso ero da quelle parti  :)
un caldo porco  :-X
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #98 il: Giugno 09, 2010, 11:06:54 am »
Per motivi scolastici ho avuto a che fare con il malvestitismo bergamasco, che è una versione scrausa del malvestitismo milanese. Icona assoluta era una mia carissima amica, ragazza veramente bella e mia compagna di banco per eccellenza, che da quando è passata dalle superiori nella cittadina dove la sua famiglia è pseudo famosa (compaesana di Sian, se le dico il cognome scommetto che sa di chi sto parlando) all'università a Milano (Economia) ha dato un po' fuori di testa, e adesso più che sfoggiare tailleur e tacchi da sciuretta non fa. Vent'anni ancora da compiere. Peccato, per l'etologia malvestita è stata una gran perdita: era la sacerdotessa del malvestitismo trevigliese, il soggetto che lanciava tutti gli imput modaioli, le ragazzine saranno allo sbando.  :D

hanno perso la loro  :flormauthàn:
 ;D
per motivi di lavoro ho frequentato per quasi 2 anni la provincia bergamasca e ho visto cose che voi umani  :-X
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Trent

  • 666tan
  • ***
  • Post: 2325
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #99 il: Giugno 09, 2010, 11:10:09 am »
infatti non lo so come fanno! chissà che puzza  :mutandato:
Tieni conto che Firenze è spesso la città più calda d'Italia in estate

si si ho presente, facevo l'università a siena, spesso ero da quelle parti  :)
un caldo porco  :-X

ricordo anch'io le lezioni in luglio al terzo piano, in pieno centro  :-X
però c'è era sempre un bel vento!

cristina

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 19539
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #100 il: Giugno 09, 2010, 01:39:02 pm »
Qui d'estate stivali color panna  :scapoccia: o cuoio scolorito traforato  :scapoccia: :scapoccia:
« Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per l'Uomo ci sia ancora speranza » (H.G. Wells)

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #101 il: Giugno 09, 2010, 03:32:07 pm »
Qui d'estate stivali color panna  :scapoccia: o cuoio scolorito traforato  :scapoccia: :scapoccia:

idem  :-X
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

cristina

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 19539
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #102 il: Giugno 09, 2010, 03:42:11 pm »
Allora, outing.
Io odio gli stivali d'estate, mi sembra un controsenso assurdo. Però c'è un però. Ho visto questi http://www.hector-riccione.it/eng/index.php
« Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per l'Uomo ci sia ancora speranza » (H.G. Wells)

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #103 il: Giugno 09, 2010, 03:54:24 pm »
io non li tollero.
neanche quelli, sembreresti poca-hontas  :-X
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

cristina

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 19539
Re: Specificità geografiche del malvestitismo.
« Risposta #104 il: Giugno 09, 2010, 03:55:10 pm »
Si! Però la treccia 'un ce la fo' ancora a farla  :(

Vabbè, comunque costano. Se vanno bene anche quando fa freddo li piglio, sennò ciccia.
« Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per l'Uomo ci sia ancora speranza » (H.G. Wells)