Autore Topic: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria  (Letto 30572 volte)

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #120 il: Maggio 12, 2012, 04:48:03 am »
Allevi speravo che la facessi oggi quella disquisizione sulle donne bbrrrr delle pubblicità.
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14669
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #121 il: Maggio 12, 2012, 07:05:23 am »
Per la serie lusso-cafonal ("biùtiful!")

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3-LavXsgRlw&feature=related[/youtube]

Preludio al gnu eig (imperdibile il nonno davanti alla valle dipinta, e il bambino che non vede proprio l'ora di papparsi il minestrone surgelato)

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TMnUffISdcM&feature=related[/youtube]

E questa che mi piaceva tantissimo:

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=YCjdk71hAZQ&feature=relmfu[/youtube]
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58444
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #122 il: Maggio 12, 2012, 11:54:20 am »
Allevi speravo che la facessi oggi quella disquisizione sulle donne bbrrrr delle pubblicità.

Hai ragione...  :P

Sostanzialmente si trattava di dire che è vero che la donna italica della pubblicità media è ridotta, come sempre, ai ruoli umilianti di puttana-amante e quella di madre-casalinga (anche se negli anni '80 si affaccia la manager rampante), ma nemmeno gli uomini ci fanno una gran figura, perché vengono mostrati come degli inetti che lasciati a se stessi andrebbero in rovina per cattiva alimentazione, sporcizia e incuria generale.

Quella della Kinder che ho postato mostra il padre incosciente che è pronto a dare del denaro (di cui è ovviamente il depositario, il vecchio refrain "sono io che porto i soldi in questa casa") ai bambini perché si comprino le peggiori merendine non salutari, ma per fortuna arriva la saggia mamma che ha pronto il cioccolato "con più latte" (nella versione integrale il padre guardava la salutare barretta impacciato ripetendo "ah sì? Con più latte...", indeciso tra lo sticazzi e il mecojoni);

anche in quella dell'olio Cuore alla domanda se il signor Blasi cucini risponde la moglie sarcastica che figurarsi, è ovviamente lei ad occuparsi del benessere della famiglia, l'idea che il consorte prepari una pasta e fagioli la fa ridere ma anche inorridire.

Ce n'era una, che non ricordo, che era completamente esplicita in questo discorso: c'erano due mamme casalinghe che commentavano ironiche su come finirebbero quei fessacchioni senza di loro; bambini e mariti sono messi, da questo punto di vista, sullo stesso piano di minus habentes: è chiaro che il mondo gira intorno a loro, che sono loro a essere importanti, che le donne adulte (perché finché bambine contano quanto i maschi, anche se magari si può già cominciare a istruirle al loro ruolo-destino) servono per servirli e accudirli, ma non saprebbero prepararsi un pasto, lavarsi un calzino e in fin della fiera sopravvivere senza la sottomessa ma al contempo condiscendente moglie-madre-casalinga.
« Ultima modifica: Maggio 12, 2012, 12:38:42 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7019
  • Giullare di Corte
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #123 il: Maggio 12, 2012, 12:10:57 pm »
.[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7kJTiw_D1IM[/youtube]
Torno Subito.
Godot

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7019
  • Giullare di Corte
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #124 il: Maggio 12, 2012, 12:16:12 pm »
Comunque tra le pubblicità dei borghesi arricchiti degli anni 80 come non citare la saga del Glen Grant.

Del Glen Grant a parte la parodia dei Broncoviz, ricordo la battuta che faceva:

- Colore chiaro, gusto pulito.....ma è piscio!!!!!!!
Torno Subito.
Godot

lucaluca

  • Visitatore
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #125 il: Maggio 12, 2012, 12:22:15 pm »
azz che due palle con ste analisi stereotipate, ci avete mai provato a mangiare a casa di qualcuno in quei paesi evoluti tipo olanda  svezia finlandia, in quelli che le donne sono troppo avanti?
se il progresso è mangiare in quel modo lì!
E poi in italia da sempre uomini che sanno cucinare bene ne esistono eccome, conosco dei tipi bravissimi a cucinare che in quanto a maschilismo al loro confronto io sono una suffraggetta.
Come del resto in italia per ovvi motivi molti uomini sapevano fare tutto, perchè quello di rimanere a casa fino a tarda età è una cosa delle ultime generazioni, e per motivi di lavoro non sempre riuscivano a sposarsi.
Persino mio padre ha vissuto solo soletto in polesine, per non parlare dei miei nonni che si arrangiavano a millemila miglia da casa.

Del resto le nuove generazioni non sanno fare una sega equalmente tra maschi e femmine, è pieno di ragazzine che sanno cucinare peggio di me !

ps. ma ogni pubblicità del passato ci aveva il cugino del tabaccaio dove andava l'amico di allevi?

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #126 il: Maggio 12, 2012, 12:24:28 pm »
azz che due palle con ste analisi stereotipate

non è l'analisi ad essere stereotipata, ma il contenuto delle pubblicità... Difficile sostenere il contrario eh, io concordo con quanto scritto da Allevi.

E poi in italia da sempre uomini che sanno cucinare bene ne esistono eccome
non nel mondo degli spot. Se cucina bene fa di lavoro lo chef di alta cucina, altrimenti non sa manco lavare i piatti, tertium non datur  :asd:
« Ultima modifica: Maggio 12, 2012, 12:26:55 pm da NuovaCarne »
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

lucaluca

  • Visitatore
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #127 il: Maggio 12, 2012, 12:28:35 pm »
sì ma il contenuto della pubblicità è lo stereotipo di qualcosa di inesistente, e comunque è il più generale concetto che nella pubblicità sono tutti felici belli contenti fighi e soddisfatti niente più niente meno.
Da sempre è stato così e sempre sarà così a prescindere dalla società e dall'idea di società.

Le pubblicità per i paesi "avanti"  sono identiche. solo che se in una pubblicità vedete due ghei che si abbracciano tutti ad applaudire, se fanno la scenetta familiare "tradizionale" tutti a blaterare della donna sottomessa blablabla.
Mentre sono IDENTICI nello scopo, nella forma e nella sostanza.
Il saggio ha detto.

lucaluca

  • Visitatore
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #128 il: Maggio 12, 2012, 12:29:22 pm »
negli spot americanzi è pieno di uomini che cucinano in giardino eh!

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #129 il: Maggio 12, 2012, 12:31:20 pm »
Le pubblicità per i paesi "avanti"  sono identiche.
ma non è affatto vero, infatti i prodotti delle multinazionali hanno, come sanno anche i sassi, diverse campagne per i diversi mercati. Se lo stesso spot andasse bene in tutti i contesti perchè farne diversi, per accollarsi una spesa inutile?  ::)
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7019
  • Giullare di Corte
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #130 il: Maggio 12, 2012, 12:34:31 pm »
io ricordo questa pubblicità straniera che vidi nella notte dei pubblivori a fine anni 80

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kc-3_u48Fqk[/youtube]
Torno Subito.
Godot

lucaluca

  • Visitatore
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #131 il: Maggio 12, 2012, 12:36:59 pm »
intendevo identiche come "sono tutti felici belli contenti fighi e soddisfatti niente più niente meno", certo che le adattano ai contesti nazionali, ma il succo resta quello ed è un succo "finto".
Ho fatto l'esempio dei maschi americanzi che cucinano in giardino, perchè da loro è una cosa abituale, ma questo non significa che le pubblicità americanze siano meno o più maschiliste di quelle italiane, è solo un dettaglio nazionale.
Volete vederci dei significati che non ci sono, un pubblicitario non gliene frega nulla di lanciare un messaggio maschilista o femminista ma solo di vendere: ed infatti possono essere estremamente contraddittori nello stesso spot a guardarli con la vostra ottica.
Infatti Allevi ha fatto un'analisi tutta contraddittoria per cercare di spiegare i vari spot.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58444
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #132 il: Maggio 12, 2012, 12:39:47 pm »
Veramente no, mostrami le contraddizioni...
Io sono un capibara e voi no.

NuovaCarne

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 51273
  • Io sugnu malacarne!
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #133 il: Maggio 12, 2012, 12:44:08 pm »
un pubblicitario non gliene frega nulla di lanciare un messaggio maschilista o femminista ma solo di vendere
ed è qua che ti sbagli, il messaggio lo lancia eccome, non certo con intenti didattici ma casomai per adattarsi a un contesto offrendo una immagine aderente ai valory riconosciuti e apprezzati da quel contesto, quindi in una società conservatrice maschilista mammona e cattomentecatta come quella italiana è quella l'immagine familiare nella quale la maggior parte dei consumatori si riconoscerà.
|||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||||||||| |||

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7019
  • Giullare di Corte
Re: Spot amarcord: hit & shit dell'archeologia pubblicitaria
« Risposta #134 il: Maggio 12, 2012, 12:44:12 pm »
a un pubblicitario non gliene frega nulla di lanciare un messaggio maschilista o femminista ma solo di vendere

Si ma ogni tanto qualcosa di carino ci scappa.
Ad esempio in Italia pubblicità comparative come questa, ce le possiamo anche scordare.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=t1zvvIjzHWQ[/youtube]
Torno Subito.
Godot