Autore Topic: Fenomenologia del ragazzo facile  (Letto 45262 volte)

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14526
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1125 il: Agosto 22, 2015, 01:16:28 pm »
Mia nonna mi diceva sempre di cosare il coso.

grande classico di mia madre.
"bettimùr! portami il coso che sta nella cosa"
"il cosa?"
"il coso... lì... in casa..."
chiarissimo.

Betty ha una madre :detective:
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25378
  • Time waits for no one
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1126 il: Agosto 22, 2015, 01:20:18 pm »
Che parla come un primigenio simulatore vocale...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57522
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1127 il: Agosto 22, 2015, 06:59:10 pm »
è finita.

Abbiamo ancora un dopocena, ma dopo la grigliata nei luoghi delle orge e degli acidi di una ventina di anni fa è sostanzialmente finita.
Non potete immaginare quanto io stia soffrendo... vaghe promesse di ritrovarsi, ma la verità è che questa reunion 22 anni dopo la formazione, 20 anni dopo il massimo splendore e comunque molti anni dopo le ultime propaggini sarà probabilmente un caso isolato.
« Ultima modifica: Agosto 22, 2015, 07:05:59 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57522
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1128 il: Agosto 22, 2015, 11:47:59 pm »
Domani, da Milano.
Ora stanchezza e commozione mi stremano.
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57522
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1129 il: Agosto 09, 2016, 11:37:32 pm »
Pare confermato che questa estate non ci sarà er Dep in montagna.
Ma non è sicuro al 100%.
Io sono un capibara e voi no.

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1130 il: Agosto 10, 2016, 09:28:45 pm »
e come mai?
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57522
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1131 il: Agosto 10, 2016, 10:26:51 pm »
Non c'ha voglia, pare.
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57522
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1132 il: Agosto 11, 2016, 12:05:18 pm »
Sì, ha appena postato uno status su fb da Firenze.
Ora gli scrivo per salutarlo, visto che questa estate non ci si vede.
« Ultima modifica: Agosto 11, 2016, 12:07:59 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1133 il: Agosto 12, 2016, 04:50:22 pm »
oh no e noi come facciamo senza le sue avventure? :ohcielo: Convincilo a raggiungervi :sisisi:
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

PiantaGrassa

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 17403
  • Divyna Veggente
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1134 il: Agosto 12, 2016, 06:54:28 pm »
oh no e noi come facciamo senza le sue avventure? :ohcielo: Convincilo a raggiungervi :sisisi:

meglio ancora.
fai le sue veci :benebene:
"Quando io uso una parola, essa significa esattamente ciò che io voglio che significhi"

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30382
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1135 il: Agosto 12, 2016, 07:00:02 pm »
oh no e noi come facciamo senza le sue avventure? :ohcielo: Convincilo a raggiungervi :sisisi:

meglio ancora.
fai le sue veci :benebene:

 :sisisi:
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57522
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1136 il: Agosto 12, 2016, 11:04:25 pm »
Mica ci si improvvisa, ragazzi facili.
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25378
  • Time waits for no one
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1137 il: Agosto 12, 2016, 11:05:48 pm »
Giusto.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1138 il: Agosto 13, 2016, 11:11:39 am »
Mia nonna mi diceva sempre di cosare il coso.

grande classico di mia madre.
"bettimùr! portami il coso che sta nella cosa"
"il cosa?"
"il coso... lì... in casa..."
chiarissimo.

Betty ha una madre :detective:

OT: idem come betty, solo cn mio padre. E andavo ad aiutarlo in negozio d'estate. Provate a lavorar con una persona che parla così... "chopper vai di là, che finiti questi ci sono da fare i cosi, li prendi sul coso e se ne fanno trecento" . "Non ho capito" . Padre (si incazza): " i cosi! di là sul coso, dalla Laura (nome fittizio)!!!" (allora avevo il primo indizio sulla stanza in cui recarmi, e ripartivo "sì ma dove?" "SUL COSO TI HO DETTO, sul coso grigio di ferro" e via così per minuti.

Lavorare con mio padre era la versione live di un'avventura grafica.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30382
Re: Fenomenologia del ragazzo facile
« Risposta #1139 il: Agosto 13, 2016, 12:06:25 pm »
Mia nonna mi diceva sempre di cosare il coso.

grande classico di mia madre.
"bettimùr! portami il coso che sta nella cosa"
"il cosa?"
"il coso... lì... in casa..."
chiarissimo.

Betty ha una madre :detective:

OT: idem come betty, solo cn mio padre. E andavo ad aiutarlo in negozio d'estate. Provate a lavorar con una persona che parla così... "chopper vai di là, che finiti questi ci sono da fare i cosi, li prendi sul coso e se ne fanno trecento" . "Non ho capito" . Padre (si incazza): " i cosi! di là sul coso, dalla Laura (nome fittizio)!!!" (allora avevo il primo indizio sulla stanza in cui recarmi, e ripartivo "sì ma dove?" "SUL COSO TI HO DETTO, sul coso grigio di ferro" e via così per minuti.

Lavorare con mio padre era la versione live di un'avventura grafica.

 :rotfl:
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)