Autore Topic: Fine sinistra  (Letto 37576 volte)

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:Fine sinistra
« Risposta #210 il: Ottobre 16, 2018, 05:10:10 pm »
Sinceramente un ritorno ecologista in Italia non credo possa esserci. Probabilmente il fu fronte si è diluito in tutti i movimenti locali, che nascono in presenza di situazioni strategiche o di crisi. C'è un localismo agguerrito e a volte, va ammesso, un po' ideologico. Ricondurlo per induzione a qualcosa di nazionale, boh, non so; non so neppure se conviene.
Di TAV, utilità, convenienza, mistificazione o vero progetto transnazionale, Parigi-Kiev, parlavamo nel vecchio forum, pensa quanti anni fa, e le decisioni che oggi vincolano furono prese allora. Che c'era pure una parvenza di sinistra viva.
Lo sapete che sono pessimista ma la Sinistra di governo non c'è. Finita qui. La sinistra di opposizione non ce la fa a contare. L'unica tattica è quella in uso attualmente, ossia copiare gli usi e i costumi della attuale maggioranza in funzione di aggressione alla maggioranza stessa e in funzione di promozione nei confronti degli indecisi.
Il mercato scelto è però ancora quello dei milioni e milioni di normalmente stipendiati, la classe media, cui ogni discorso è rivolto. La classe media che ha buoni rapporti col capitale dal quale ottiene la propria serena medietà. Che può contare su una solidità ma allo stesso tempo sul riconoscimento delle sue presunte difficoltà. Persone con molte case, alcune produttive, che vivono in comodato e gioiscono per le forme di sostegno statale alle famiglie e ai figli che producono, a volte serialmente.
Sono quelli che odiano il disoccupato perché fannullone, indegno di ricevere qualche centinaio di euro. Mentre loro sono felici di riceverli anche se, attraverso i legami di famiglia, sotto alla purezza delle condizioni di legge per accedere ai vantaggi, fanno circolare in famiglia il denaro necessario per il di più. Dunque vivono molto oltre ciò che sarebbe permesso dai loro stipendi e sgravandosi di costi che potrebbero sopportare benissimo ma invece lasciano allo Stato o agli enti competenti. Con questo limitando le risorse per chi ha autenticamente bisogno.
Siccome chi ha problemi non sarà sempre un'aquila ma non è così stupido come la classe media vuole dipingerlo, questo non vota un partito che lo esclude a priori ma un partito che almeno lo sforzo di illuderlo un po' l'ha fatto.
Se butti via milioni di clienti mettendo in vetrina il cartello "qui non vi si serve", non puoi stupirti che il concorrente vicino, con malizia o meno, li acquisisca.

È su questi problemi pratici, che le persone vivono ogni giorno, con i quali si confrontano a scuola, sul lavoro, nelle occasioni di ritrovo sociale, nel proprio isolamento forzato, che la sinistra muore.
Muore la vera giustizia sociale, vive la perpetuazione delle precondizioni di vantaggio, sostenuta da uno Stato che non ha e non dichiara nemmeno di avere interesse a redistribuire seriamente, distinguendo il grano dal loglio.



Sì, concordo anche se non in tutto. Cioè più che altro è la definizione di medio che stona secondo me.
Io ho sempre pensato di rientrare nel medio (come "ceto"), ma se vedo le condizioni che tu applichi, beh direi che non ci rientro. edit: avevo scritto un pippone, che riassumo: abbiamo un lavoro stabile, nella "nostra serena medietà", ma non viviamo al di sopra dei nostri stipendi, in alcun modo. Se capita di farlo, poi lo vediamo alla fine del mese, il di più poi batte cassa.
Da quando lavoriamo abbiamo sempre fatto con quello che avevamo, non è un merito né una colpa, solo il fatto oggettivo.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 26020
  • Time waits for no one
Re:Fine sinistra
« Risposta #211 il: Ottobre 16, 2018, 07:10:26 pm »
Voti PD? ;D
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 26020
  • Time waits for no one
Re:Fine sinistra
« Risposta #212 il: Ottobre 16, 2018, 07:18:03 pm »
Il PD si rivolge a quel settore. Altri che sono al limite del settore lo votano per non votare gli altri o per provare a far governare.
Il PD non si rivolge a chi non ha già una propria stabilità.
Nella contromanovra ripropone gli aiuti alle famiglie per tramite della riproduzione. Ossia foraggia già chi può permettersi un figlio. Peccato che in questo schema ricadano innumerevoli casi di persone che non hanno alcun bisogno di denaro pubblico per fare e mantenere figli ma che ne approfitta, legalmente, dividendo le risorse nel nucleo familiare allargato. Un po' come le aziende con più sedi sotto i 15 dipendenti che cercavano di eludere l'applicazione dell'articolo 18.
Questo all'elettore PD, già in grado di mantenersi, va benissimo.
L'elargizione al paria disoccupato no, per loro è merda.

La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 26020
  • Time waits for no one
Re:Fine sinistra
« Risposta #213 il: Ottobre 16, 2018, 07:20:36 pm »
Come per la destra, il PD non educa il proprio elettorato alla rinuncia responsabile. Mentre la pretende dal resto della comunità non inserita.

La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 26020
  • Time waits for no one
Re:Fine sinistra
« Risposta #214 il: Ottobre 16, 2018, 07:27:12 pm »
Con la differenza che per la destra il non inserito deve lavorare, per niente, in autonomia, farsi imprenditore di sé stesso (eufemismo per procacciatori d'affari, agenti, imprenditori improvvisati, in breve in bolletta o falliti), mentre per l'attuale PD deve correre oggi per stare dietro al lavoro per il quale loro creeranno le condizioni... ossia devono correre dietro, impegnando tempo e risorse, a una illusione (il lavoro va diminuendo costantemente). In alternativa si deve inventare "attività". Che non sono lavoro ma occupazione del tempo (e per alcuni di risorse disponibili e magari di ultima salvaguardia).
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12501
  • mother of cats
Re:Fine sinistra
« Risposta #215 il: Ottobre 16, 2018, 07:32:34 pm »
Secondo Mixar l'elettore PD è uno svizzero medio  :radar:
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 26020
  • Time waits for no one
Re:Fine sinistra
« Risposta #216 il: Ottobre 16, 2018, 07:43:27 pm »
Secondo mixar l'elettore PD non è quello che conoscete.
Non lo conoscevo bene neppure io, finché per la porta di servizio non sono entrato nella stazioncina di osservazione dell'ecosistema politico.
Il PD è un partito totalmente rivolto al percettore/facitore attivo di reddito. E lavora per la sua perpetuazione ed ulteriore emancipazione.
L'elettore PD, ossia il modello di elettore di riferimento, è quello.
Poi qualcuno vota PD per altri motivi.
« Ultima modifica: Ottobre 16, 2018, 07:45:03 pm da Mixarchagevas »
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12501
  • mother of cats
Re:Fine sinistra
« Risposta #217 il: Ottobre 16, 2018, 07:44:58 pm »
Ma io non lo dicevo per scherzo, lo dicevo perché gli svizzeri li conosco fin troppo. Con tutto il corredo calvinista che tanto funziona in coppia con le politiche economiche neolib.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 26020
  • Time waits for no one
Re:Fine sinistra
« Risposta #218 il: Ottobre 16, 2018, 07:46:11 pm »
Sorry ma sul punto mi cade ogni ironia o umorismo...  :predica:
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:Fine sinistra
« Risposta #219 il: Ottobre 17, 2018, 08:51:17 am »
Secondo mixar l'elettore PD non è quello che conoscete.
Non lo conoscevo bene neppure io, finché per la porta di servizio non sono entrato nella stazioncina di osservazione dell'ecosistema politico.
Il PD è un partito totalmente rivolto al percettore/facitore attivo di reddito. E lavora per la sua perpetuazione ed ulteriore emancipazione.
L'elettore PD, ossia il modello di elettore di riferimento, è quello.
Poi qualcuno vota PD per altri motivi.

si rivolge, a oggi,  a una fascia di persone che non hanno grossi problemi, ma sono anzi spesso beneficiari di privilegi, e già questo  è abominevole, in più lavorano per far sì che questi mantengano i loro privilegi e possano continuare a vivere nel loro mondo di unicorni rosa e fatine magiche in cui non esistono povertà, difficoltà, minoranze.  Il dibattito si è appiattito all'inseguimento delle merde destrorse, però politically correct.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:Fine sinistra
« Risposta #220 il: Ottobre 17, 2018, 09:49:42 am »
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

MartaBrugola

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1705
  • La sbarba più ambita della 3°E!
Io sono la gomma, tu la colla.

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 41453
Re:Fine sinistra
« Risposta #222 il: Ottobre 17, 2018, 12:37:55 pm »
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12501
  • mother of cats
Re:Fine sinistra
« Risposta #223 il: Ottobre 17, 2018, 12:55:38 pm »
si rivolge, a oggi,  a una fascia di persone che non hanno grossi problemi, ma sono anzi spesso beneficiari di privilegi, e già questo  è abominevole, in più lavorano per far sì che questi mantengano i loro privilegi e possano continuare a vivere nel loro mondo di unicorni rosa e fatine magiche in cui non esistono povertà, difficoltà, minoranze.  Il dibattito si è appiattito all'inseguimento delle merde destrorse, però politically correct.
Grazie Chopper per aver definito la mentalità totalmente conformista e "conformizzata" dello svizzero medio. Non si è colto forse nei miei accenni precedenti.
Il mio tutto era tranne che un complimento. Anzi.

Aggiungo che l'ulteriore elemento in comune è: chi non è privilegiato come me deve:
1- sparire dalla vista (e se possibile crepare autonomamente) il prima possibile;
2- perché è solo e unicamente colpa sua se si trova in quella condizione;
3- significa che, a differenza di me, non è incarnazione del solo, unico, indiscutibile modello di persona giusta. In quanto tale titolare di ogni diritto, anche sugli altri.
4- ne consegue che io ho diritto a tutto, chi è in una condizione diversa dalla mia: a niente.

Direi che più di destra di così si muore.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58629
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Fine sinistra
« Risposta #224 il: Ottobre 04, 2021, 09:06:49 pm »
Qui a Milano Sala trionfa, e per la prima volta in città un candidato di centro-sinistra viene eletto al primo turno, ma altrettanto per la prima volta la sinistra-sinistra non sarà presente in consiglio comunale.
Io sono un capibara e voi no.