Autore Topic: Downton Abbey - s06e08  (Letto 135165 volte)

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #45 il: Luglio 05, 2013, 02:14:53 pm »
mi sta simpatica la sguatterina stracciona svampita ;D
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #46 il: Luglio 05, 2013, 02:19:21 pm »
la ritardata? XD
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #47 il: Luglio 05, 2013, 02:21:01 pm »
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #48 il: Luglio 05, 2013, 02:21:54 pm »
oddio, il pezzo in cui la cameriera stronza della lady fa lo sgambetto al valletto zoppo vale da solo tutta la puntata.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #49 il: Luglio 05, 2013, 02:22:59 pm »
va be', ritiro, non esageriamo.
però era una bella scena. crudele.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

anne boleyn

  • Gelato alla mandorla pizzuta d'avola
  • *****
  • Post: 16755
  • one true queen of the narrow sea
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #50 il: Luglio 05, 2013, 02:23:30 pm »
che odio!!!!! ecco lei è una serpe senza fascino. è snob per snobismo riflesso, cagna stronza suppongo per frustrazioni personali. un cazzo di signora nessuno che deve sentirsi qualcuno maltrattando gli altri. odio profondo.
figlia del sacro triangolo multicolore del cristallo magico delle sette porte dell'eterna saggezza

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57509
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #51 il: Luglio 05, 2013, 02:27:48 pm »
Ci sono degli stronzi niente male nella servitù.

A me piace la capocameriera bionda di buon cuore.
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57509
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #52 il: Luglio 05, 2013, 02:29:50 pm »
il padrone di casa che si preoccupa per i poveretti che stanno sui ponti bassi del titanic. mmm... ci crediamo?  ::)

Sì, ci crediamo; il conte è chiaramente dotato di sentimenti umanitari e convinzioni in qualche misura progressiste.
Del resto non è che gli costi molto.
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57509
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #53 il: Luglio 05, 2013, 02:30:31 pm »
mi sta simpatica la sguatterina stracciona svampita ;D

Povera.  ;D Veramente l'ingenuità personificata.
Io sono un capibara e voi no.

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #54 il: Luglio 05, 2013, 02:42:11 pm »
il padrone di casa che si preoccupa per i poveretti che stanno sui ponti bassi del titanic. mmm... ci crediamo?  ::)

Sì, ci crediamo; il conte è chiaramente dotato di sentimenti umanitari e convinzioni in qualche misura progressiste.
Del resto non è che gli costi molto.

sì, certo, quello che intendevo dire: ci crediamo che esistessero davvero nobili ricconi (ma sono nobili? non l'ho ancora capito bene) che si impensierivano per gli inferiori, nella realtà e non nella testa della sceneggiatrice?
l'ho trovata un'uscita stucchevole, buttata lì solo per suscitare simpatia nello spettatore.
in generale il personaggio non mi piace.
« Ultima modifica: Luglio 05, 2013, 02:44:09 pm da Betty Moore »
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #55 il: Luglio 05, 2013, 02:43:14 pm »
uh, il cameriere emo stronzo e il duca arrivista :ihih:
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Dark Star

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5884
  • leisure
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #56 il: Luglio 05, 2013, 02:47:17 pm »
un'organizzazione della servitù che sono andate sostanzialmente perse (a mala pena nelle corti reali più tradizionaliste rimane qualcosa di simile).

MMh...ho avuto occasione di trovarmi (argh!) in luoghi dove i soli ruoli erano stati aggiornati ai tempi e le esigenze attuali, ma la gerarchia e la distribuzione delle mansioni corrispondeva, stesso schema, stesso clima nelle cucine, persino. E nessuno che avesse mai varcato la soglia di un supermercato (io condussi la pulzella giovine da Benetton, per la prima volta nella sua vita). Potrei stupirvi con effetti speciali.  :facepalm:

Citazione
Una cosa che volevo sottolineare già l'altro giorno è che i padroni NON AVEVANO IDEA di come funzionassero le loro case: sapevano (e nemmeno tutti) quanto costasse loro il mantenimento globale della tenuta
Credo in percentuali miserrime. Nemmeno molti possidenti meno ereditieri e più lavoratori- prototipi di cultori del management ascetico, oggi della start-up di project development- sapevano, fino agli anni '50-'60. Era, in fondo, un costume, custodito o emulativo, ben vivo.
mary jane girl

Dark Star

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5884
  • leisure
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #57 il: Luglio 05, 2013, 02:51:31 pm »
Conservatosi anche negli strati borghesi dell' intelligencija nostrana.
(Ma forse ora, dopo gli ultimi anni, si è davvero estinto).
mary jane girl

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30379
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #58 il: Luglio 05, 2013, 02:52:08 pm »
il padrone di casa che si preoccupa per i poveretti che stanno sui ponti bassi del titanic. mmm... ci crediamo?  ::)

Sì, ci crediamo; il conte è chiaramente dotato di sentimenti umanitari e convinzioni in qualche misura progressiste.
Del resto non è che gli costi molto.

sì, certo, quello che intendevo dire: ci crediamo che esistessero davvero nobili ricconi (ma sono nobili? non l'ho ancora capito bene) che si impensierivano per gli inferiori, nella realtà e non nella testa della sceneggiatrice?
l'ho trovata un'uscita stucchevole, buttata lì solo per suscitare simpatia nello spettatore.
in generale il personaggio non mi piace.

anche il tristissimo e prevedibilissimo ma allo stesso tempo non motivato ripensamento finale sul valletto zoppo.
ok, personaggio definitivamente in shit  :down:

personaggi hit per ora
1- valletto zoppo
2- cameriera personale della lady cuordipietra
3- cameriere emo gay
4- sguattera svampita  ;D

maggie smith per ora ancora NP.

Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57509
  • Socialista in cravatta bianca
Re: Downton Abbey - stagione cinque
« Risposta #59 il: Luglio 05, 2013, 02:52:20 pm »
sì, certo, quello che intendevo dire: ci crediamo che esistessero davvero nobili ricconi (ma sono nobili? non l'ho ancora capito bene) che si impensierivano per gli inferiori, nella realtà e non nella testa della sceneggiatrice?
l'ho trovata un'uscita stucchevole, buttata lì solo per suscitare simpatia nello spettatore.
in generale il personaggio non mi piace.

Perché?
Il personaggio mi sembra credibile, ripeto: non era che gli richiedesse poi molto questa sua inclinazione.
In fin dei conti, posto che quelle persone considerassero come naturale e inevitabile una certa struttura sociale (per quanto... siamo nel '12, manca solo un lustro alla rivoluzione d'ottobre) era alla fin fine una questione di carattere personale. Gli arroganti malevoli disprezzavano gli inferiori, quelli di buon cuore potevano rivolgere loro dei pensieri compassionevoli e trattarli con umanità. Era gratis.

Considera infine che all'epoca in UK c'erano di sicuro più socialisti tra i "signori" che tra la loro servitù: operai e altre figure di proletariato si stavano emancipando, ma tutta la casta dei domestici era il bastione del conservatorismo (anche perché avvertivano, più o meno consapevolmente, che scomparsi i privilegi sarebbero scomparsi anche i loro posti di lavoro e la loro identità).
« Ultima modifica: Luglio 05, 2013, 02:58:43 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.