Autore Topic: House of Cards  (Letto 7306 volte)

Selma

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 744
Re: House of Cards
« Risposta #180 il: Marzo 27, 2016, 05:35:11 pm »
momento lacrimuccia



 :'( :'( :'( :'( :'(

Povero Meccio! Mi era piaciuta parecchio quella scena lì.  :sisisi:
Sullo scrittore, sicuramente aveva la funzione che hai detto tu. Lo trovo comunque ridondante, che Claire e Frank sono perfetti partners in crime lo si capiva da tantissimi elementi senza che ci piazzassero il barbetta lì. In più ci aggiunge un che di sessualromantichetto che mi pare leggermente in conflitto con il modo in cui stanno delineando il personaggio di Claire in questa stagione. Pronta a sfilare da sotto il naso la casa di famiglia alla madre morente, non versa nemmeno una lacrima per poveretto tenerello che, come hai detto, pure Frank invece si commuove, va avanti come una schiacciasassi per la sua strada,, però poi si deve far consolare da 'sto tipo... Comunque, alla fin fine forse mi disturba solo perché mi ricorda troppo le mosciaggini della scorsa stagione.

Dark Star

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5884
  • leisure
Re: House of Cards
« Risposta #181 il: Marzo 27, 2016, 07:07:07 pm »
va be', poi possiamo discutere sulla verosimiglianza di quello che succede, tipo la first lady VP (come sottolineano i due commentatori nell'articolo linkato da selma: gli elettori non se la berrebbero mai), la strategia del terrore che decidono di usare alla fine (figurati se un presidente potrebbe mai fare un discorso simile) e tante altre cose, ma hanno deciso di spingere in quella direzione e l'hanno fatto bene, rendendo tutto credibile.

poi neanche mezzo minuto moscio.

Si infatti, come si diceva con Misia, le cazzate non son mancate nemmeno quest'anno, ma erano talmente ben fatte e avvincenti che non pesavano come bl gay suicida in Russia dell'anno scorso. L'unico che continua a non andarmi giù è l'inutile scrittore. Forse doveva servire a mantenere Claire "umana", ma boh, non mi ci stava...
per me lo scrittore doveva avere un'unica funzione, ovvero quella di limonarsi il presidente e non l'ha avuta. quella virata etero con claire mi ha destabilizzato. in generale, mi sono ammorbata solo per certe lungaggini ospedaliere, e mi è piaciuta un sacco la storia di jackie sharp e remy
mary jane girl

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 40069
Re: House of Cards
« Risposta #182 il: Marzo 29, 2016, 09:50:03 am »
Sharp e Remy ottimo team.
Anche psycho Doug è stato ben tratteggiato in questa stagione, specie quando maltratta l'altro stratega della campagna elettorale, a momenti lo secca in cucina con la facilità di bere un bicchiere d'acqua  :basito:
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen