Autore Topic: Sanremo 2018  (Letto 1090 volte)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 54100
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Sanremo 2018
« Risposta #180 il: Febbraio 12, 2018, 12:39:56 pm »
Il tuo è punto di vista ancora diverso, non è né il mio né quello di labranca (che qui nel forum se mai poteva essere incarnato da dark star, e la cito contro ogni mio interesse).
« Ultima modifica: Febbraio 12, 2018, 12:41:55 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Betty Moore

  • Administrator
  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 29288
Re:Sanremo 2018
« Risposta #181 il: Febbraio 12, 2018, 01:07:42 pm »
premetto che a me Labranca è sempre piaciuto, e il suo libro a cui sono più affezionata è l'immortale Chaltron Hescon.

detto questo, io non faccio distinzione tra kitsch e trash, io faccio distinzione tra brutto e bello, e parallelamente tra stupido e intelligente.

prendiamo ad esempio michael bay, che come sapete mi piace molto. forse è definibile trash, secondo il manuale labranchiano, a me non interessa. a me interessa quello che vedo, e quello che vedo mi piace. lo trovo divertente, interessante, originale, e il suo modo di raccontare le cose è intelligente e difficile (difficile da realizzare, non da *oddio sto per usare un termine che detesto e usa sempre roberto recchioni, fucilatemi* fruire *argh! l'ho usato!*). non mi preoccupo che i suoi film siano montaggi frenetici di robottoni che si menano, mi piace, dopo aver visto un suo film non sento di aver perso un'ora e mezza della mia vita, sento di aver passato un'ora e mezza divertendomi, e sento che il mio cervello non è stato inquinato da cose brutte. sono contenta. fine.

sulla questione cervello inquinato specifico una cosa: le cose brutte inquinano il cervello. ne sono fermamente convinta. il nostro cervello assimila tutto e lo mette da parte, e quello che assimila poi riciccia fuori in qualche modo, volente o nolente, altera la nostra percezione della realtà, altera le nostre conoscenze, altera la nostra percezione, anche se in modo impercettibile.
sanremo, e spettacoli analoghi, non solo non mi dà niente di bello, ma mi riempie il cervello con cose brutte, che poi rimangono lì, sedimentano, influenzano quello che so, quello che vedo. io NON voglio, ad esempio, che il faccione botulinato di baglioni mi venga in mente quando penso a qualcos'altro di simile, per analogia. voglio che mi vengano in mente cose più belle, più interessanti, più intelligenti. NON VOGLIO che quella roba occupi spazio nel mio cervello. e lo inquini.

questo è quello che cercavo di dire.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 54100
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Sanremo 2018
« Risposta #182 il: Febbraio 12, 2018, 01:12:04 pm »
Eh, ma questo implica un ripensamento di molte cose di cui ti occupavi nel passato, nonché un ripensamento anche su labranca.
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 23753
  • Time waits for no one
Re:Sanremo 2018
« Risposta #183 il: Febbraio 12, 2018, 02:15:08 pm »
Per tornare OT: credo di aver sentito la mia prima canzone di sanremo di quest'anno; quella col ritornello che dice una vita in vacanza è di questa edizione, giusto?
Lo Stato Sociale, si.

non l'ho proprio sentita la loro, com'era?
un elenco con un ritornello
Non credo che il messaggio sottinteso di critica all'estrema precarietà del mondo del lavoro arrivi; è arrivata solo la nonnina ballerina, che peraltro in mezzo alle mummie presenti rifulgeva di salute e lucidità.

Il Tg1 la presentava però come critica al precariato... magari passa pure quello...

Quanto stratificato sia il testo non so, molti codici attuali non li ho in database.
Se voglio vedere Vacanza come Mancanza mi appare un riflesso di "cattiveria". Dal "perché non te ne vai?" al ritornello tutto.

La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 5746
Re:Sanremo 2018
« Risposta #184 il: Febbraio 12, 2018, 02:50:45 pm »
Ma non è lo stesso tema di quel troiaio di jovanotti di "sabato sera" o come si chiama la canzone?
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 23753
  • Time waits for no one
Re:Sanremo 2018
« Risposta #185 il: Febbraio 12, 2018, 02:57:00 pm »
Ehm, non ho presente  :ohcielo:
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 54100
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Sanremo 2018
« Risposta #186 il: Febbraio 12, 2018, 07:23:09 pm »
Comunque, split in un topic già esistente o uno nuovo apposito?


(Betty, quando lo farai fa' attenzione: alcuni degli ultimi post riguardano la canzone degli stato sociale e quindi è giusto rimangano qui)
Io sono un capibara e voi no.

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6808
  • Giullare di Corte
Re:Sanremo 2018
« Risposta #187 il: Febbraio 13, 2018, 12:01:03 pm »
Comunque, split in un topic già esistente o uno nuovo apposito?


(Betty, quando lo farai fa' attenzione: alcuni degli ultimi post riguardano la canzone degli stato sociale e quindi è giusto rimangano qui)

Non c'è niente da fare: quando leggo ste cose tue, non posso fare a meno di pensare alla tua cena invernale così :asd:

Torno Subito.
Godot

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 54100
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Sanremo 2018
« Risposta #188 il: Febbraio 13, 2018, 12:14:41 pm »
Perché mi conosci dal vivo sì, ma non hai mai visto la mia casa... e chiunque l'abbia fatto sa quanto sia disordinata.
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 23753
  • Time waits for no one
Re:Sanremo 2018
« Risposta #189 il: Febbraio 13, 2018, 12:31:27 pm »
Secondo me è nella media; anzi, ha una sua coerenza, un suo ordine.
Io ne ho visto disordine che voi umani...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 54100
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Sanremo 2018
« Risposta #190 il: Febbraio 13, 2018, 12:36:28 pm »
Va beh certo, non posso certo andare nelle trasmissioni dei sepolti in casa.
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 23753
  • Time waits for no one
Re:Sanremo 2018
« Risposta #191 il: Febbraio 13, 2018, 12:48:05 pm »
Però puoi finire, inconsapevolmente, sulle pagine di qualche blog di arredamento metropolitano.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

MadDog

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1422
  • In transito, ma in direzione ostinata e contraria
    • C@zzi & Sc@azzi
Re:Sanremo 2018
« Risposta #192 il: Febbraio 13, 2018, 02:20:51 pm »
La mia, breve, poi non dico più niente.

Dovete capire una cosa: sto proprio vedendo in prima persona quella cosa di cui spesso parlo con leggerezza ma che faccio fatica anch'io, come tutti, a digerire. STO DIVENTANDO VECCHIA. Finché se ne parla e basta, non si capisce cosa vuol dire "divario generazionale". Quando viene fuori nella vita reale, è proprio come ricevere una mazzata sui denti. Personalmente non riesco più a cazzeggiare commentando su alcune cose. Cioè, posso anche farlo, ma dopo un po' mi rompo le balle. Non c'è cura che tenga. Sono proprio vecchia, non posso tornare indietro. Mi sa che il forum non è più alla mia portata. Mi sento come una delle nostre bersaglie, con i vestiti da ragazzina e le fattezze da mummia. Non mi ritrovo più in un certo modo di pensare e di vedere la realtà. Che tristezza. Mi spiace, mi sa che non ci vediamo più tanto spesso.


Stronzate di una che se la tira alla grande. Della serie "Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto, così, vicino a una finestra, di profilo, in controluce."

Io sono anagraficamente un dinosauro rispetto a voi, ma il gusto per il perculo, per il cazzeggio, per il kitsch, il trash, l'orrido e compagnia cantante rimane immutato. Le cazzate intorno a me non sono certo in grado di influenzarmi nè direttamente nè indirettamente. Perchè sono e restano delle cazzate, alle quali attribuisco la giusta importanza (ovvero nessuna). Però mi diverte riderne. Malignamente se possibile.  ;D ;D
Anzi, scopro, con un certo divertimento lo ammetto, d'esser diventata con l'età più pettegola ed impicciona di prima. 'Na cazzara.
Se solo avessi il tempo.
Non è l'età, è quel cazzo di tempo che manca.
Non condivido la tua opinione.
Ma darei la vita per difendere il mio diritto a sognare che tu prenda fuoco mentre la esprimi.

Io sopravvivo visualizzando mentalmente intere mezz'ore del mio amatissimo mentore, l'insigne filosofo Germano Mosconi.

Betty Moore

  • Administrator
  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 29288
Re:Sanremo 2018
« Risposta #193 il: Febbraio 13, 2018, 03:54:53 pm »
La mia, breve, poi non dico più niente.

Dovete capire una cosa: sto proprio vedendo in prima persona quella cosa di cui spesso parlo con leggerezza ma che faccio fatica anch'io, come tutti, a digerire. STO DIVENTANDO VECCHIA. Finché se ne parla e basta, non si capisce cosa vuol dire "divario generazionale". Quando viene fuori nella vita reale, è proprio come ricevere una mazzata sui denti. Personalmente non riesco più a cazzeggiare commentando su alcune cose. Cioè, posso anche farlo, ma dopo un po' mi rompo le balle. Non c'è cura che tenga. Sono proprio vecchia, non posso tornare indietro. Mi sa che il forum non è più alla mia portata. Mi sento come una delle nostre bersaglie, con i vestiti da ragazzina e le fattezze da mummia. Non mi ritrovo più in un certo modo di pensare e di vedere la realtà. Che tristezza. Mi spiace, mi sa che non ci vediamo più tanto spesso.


Stronzate di una che se la tira alla grande. Della serie "Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto, così, vicino a una finestra, di profilo, in controluce."

Io sono anagraficamente un dinosauro rispetto a voi, ma il gusto per il perculo, per il cazzeggio, per il kitsch, il trash, l'orrido e compagnia cantante rimane immutato. Le cazzate intorno a me non sono certo in grado di influenzarmi nè direttamente nè indirettamente. Perchè sono e restano delle cazzate, alle quali attribuisco la giusta importanza (ovvero nessuna). Però mi diverte riderne. Malignamente se possibile.  ;D ;D
Anzi, scopro, con un certo divertimento lo ammetto, d'esser diventata con l'età più pettegola ed impicciona di prima. 'Na cazzara.
Se solo avessi il tempo.
Non è l'età, è quel cazzo di tempo che manca.

ne approfitto per dire qualcosa anche sul cazzeggio: penso che pure quello sia un'abitudine molesta e deleteria. purtroppo quello non riesco ancora ad evitarlo  :patpat:
ma anche lì, dopo aver trascorso un pomeriggio a cazzeggiare poi ho una sgradevolissima sensazione di aver buttato nel cesso un pomeriggio della mia vita a dar retta a cazzate stupide che non hanno portato nulla di interessante nel mio cervello.

poi secondo me è pure vero quello che dicono gli psicologi della domenica, cioè che è una cosa che dà dipendenza, nel senso che i pattern tipici del cazzeggio (ok, solo dieci minuti - che poi diventano dieci ore - ok oggi no - e poi lo fai - cosa hai fatto? hai cazzeggiato? - no! chi? io? siamai!) sono incredibilmente simili ai pattern di comportamento delle persone che hanno una dipendenza da qualche sostanza.
questo probabilmente perché i pattern comportamentali umani sono sempre tutti incredibilmente simili tra loro, a qualsiasi cosa siano applicati. 'sta cazzo di evoluzione dell'uomo preistorico che continuiamo a portarci dietro da millenni, anche se preistorici non lo siamo più.

(sì, allevi, so cosa stai pensando: TRA POCO SPLITTO!)
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 54100
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Sanremo 2018
« Risposta #194 il: Febbraio 13, 2018, 05:07:29 pm »
No, dai mi stai preoccupando...
il cazzeggio per me è positivo.
Io sono un capibara e voi no.