Autore Topic: La rubrica dei necrologi  (Letto 211759 volte)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 24830
  • Time waits for no one
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4080 il: Dicembre 06, 2017, 12:44:05 pm »
Johnny Hallyday.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6902
  • Giullare di Corte
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4081 il: Dicembre 06, 2017, 05:53:56 pm »
Ricordo la moglie
Sylvie Vartan

Torno Subito.
Godot

Kro

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6902
  • Giullare di Corte
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4082 il: Dicembre 09, 2017, 11:17:04 pm »
(strano...pensavo qualcuno lo avesse già messo)

Lando Fiorini
Torno Subito.
Godot

Betty Moore

  • Administrator
  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 29876
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4083 il: Dicembre 10, 2017, 12:39:13 am »
mezzo giallo, mezzo rosso
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 24830
  • Time waits for no one
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4084 il: Dicembre 12, 2017, 05:33:54 pm »
Everardo Dalla Noce.

Non immaginavo fosse ancora vivente...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Betty Moore

  • Administrator
  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 29876
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4085 il: Dicembre 12, 2017, 05:41:41 pm »
proprio quest'anno che la Spal è tornata in serie A...
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6334
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4086 il: Dicembre 12, 2017, 05:42:57 pm »
Everardo Dalla Noce.

Non immaginavo fosse ancora vivente...

pensavo avesse ottant'anni vent'anni fa quando faceva quelli che il calcio invece leggo che ne ha 89
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 24830
  • Time waits for no one
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4087 il: Dicembre 12, 2017, 06:04:45 pm »
È sempre stato un grande anziano.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 40782
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4088 il: Dicembre 13, 2017, 10:44:32 am »
Mitico dalla Borsa di Milano  :'(
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 24830
  • Time waits for no one
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4089 il: Dicembre 18, 2017, 05:51:29 pm »
Altero Matteoli.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 55666
  • Socialista in cravatta bianca
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4090 il: Dicembre 18, 2017, 06:58:37 pm »
Alla Buonanno...
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 24830
  • Time waits for no one
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4091 il: Dicembre 18, 2017, 07:39:19 pm »
C'è chi dice alla Buonora...
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Misia

  • Scalogno ciselée
  • *****
  • Post: 40782
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4092 il: Dicembre 20, 2017, 10:04:24 am »
«Sono la pietà, la compassione, il perdono che mi mancano...non la razionalità»

I'm fucking zen

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 24830
  • Time waits for no one
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4093 il: Dicembre 26, 2017, 07:26:01 pm »
Gualtiero Marchesi.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 55666
  • Socialista in cravatta bianca
Re:La rubrica dei necrologi
« Risposta #4094 il: Dicembre 26, 2017, 07:44:58 pm »
Sì, appena sentito.
Il più importante cuoco italiano della seconda metà del '900, primo titolare di tre stelle Michelin della storia d'Italia, in un ristorante che si trovava a pochi passi da casa mia. Mai mangiato nel suo locale principale, né a Milano né all'Albereta (al Marchesino sì), però lo incontravo alle volte al conservatorio.
Io sono un capibara e voi no.