Autore Topic: La rubrica dei necrologi  (Letto 263787 volte)

AnLi

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4063
  • Malvestita Q.B.
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #360 il: Maggio 09, 2009, 07:14:39 pm »
si trattava di tutt'altro (la memoria della Resistenza sui giornali italiani e tra i giornali analizzati c'erano il giornale e panorama dove lui scriveva anche di queste cose)!

Una tesi snella quindi:
Memoria della Resistenza nei giornali italiani.
No, grazie.
Fine
Non c'è bisogno di sminuire e poi non direi che sia così assente, certo, poi dipende da come se ne parla!
Vivete e siate vivi!

Fitz

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1577
  • Più Mammifero di quel che sembri
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #361 il: Maggio 09, 2009, 07:25:53 pm »
E come ne parlava il caro estinto? con tutto il rispetto per un vecchio prete rincoglionito mi pare che Bozzo di memoria non ne avesse manco a sufficienza per sapere cosa tirar fuori e da dove per svuotare la vescica.
(pessimo humor a parte m'interessa davvero, non mi baso sui giornali per questo genere di cose, preferisco i libri)
Indove trovansi le Selvagge Cose

AnLi

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4063
  • Malvestita Q.B.
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #362 il: Maggio 09, 2009, 07:40:36 pm »
E come ne parlava il caro estinto? con tutto il rispetto per un vecchio prete rincoglionito mi pare che Bozzo di memoria non ne avesse manco a sufficienza per sapere cosa tirar fuori e da dove per svuotare la vescica.
(pessimo humor a parte m'interessa davvero, non mi baso sui giornali per questo genere di cose, preferisco i libri)
E come vuoi che ne parlava?! Lettura standard data da Forza Italia: i partigiani non erano tutti buoni e i "ragazzi di Salò" non erano tutti cattivi, la vulgata di sinistra ha dato una lettura sbagliata, w l'equiparazione e cose del genere.
Baget Bozzo era talmente banale che la maggior parte dei suoi articoli non li ho neanche riportati. Scriveva cose del tipo "La vera Resistenza che gli italiani hanno combattuto è stata quella che hanno condotto contro i comunisti" e "La festa dell'Italia dovrebbe essere celebrata il 18 aprile per ricordare le elezioni del 1948 con cui il popolo italiano ha rifiutato sia il fascismo che il comunismo, riscoprendo la sua democraticità, il legame con la Chiesa e con l'Occidente".
Questo in soldoni!
Vivete e siate vivi!

AnLi

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4063
  • Malvestita Q.B.
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #363 il: Maggio 09, 2009, 07:44:44 pm »
Dal fan club di Baget Bozzo su facebook..ben 93 fan!
   
"Giovanni Battista Baget Bozzo (Savona, 8 marzo 1925 - Genova 8 maggio 2009) è un presbitero e politico italiano. È stato per due volte europarlamentare socialista.
Forse dicutibile dal punto di vista umano per taluni, da qullo politico per tal'altri... ma quando lo stesso Baget Bozzo diventa totalmente sacerdote e tutto teologo, quando tocca l'ecclesiologia, vola alto, altissimo, come pochi. Affilato come l'evangelica spada della “verità” che scende dal cielo e spacca le pietre e gli uomini. E' profeta!"
Vivete e siate vivi!

Yersinia P.

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1190
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #364 il: Maggio 09, 2009, 08:36:12 pm »
Dal fan club di Baget Bozzo su facebook..ben 93 fan!
   
"Giovanni Battista Baget Bozzo (Savona, 8 marzo 1925 - Genova 8 maggio 2009) è un presbitero e politico italiano. È stato per due volte europarlamentare socialista.
Forse dicutibile dal punto di vista umano per taluni, da qullo politico per tal'altri... ma quando lo stesso Baget Bozzo diventa totalmente sacerdote e tutto teologo, quando tocca l'ecclesiologia, vola alto, altissimo, come pochi. Affilato come l'evangelica spada della “verità” che scende dal cielo e spacca le pietre e gli uomini. E' profeta!"


E certo che i fans di baget bozzo sono proprio dei fini pensatori nonchè raffinati compositori di lodi. "Affilato come l'evangelica spada della “verità” che scende dal cielo e spacca le pietre e gli uomini." E non solo quelli.
Semel in anno licet malvestire

Makabe Rokurota

  • Visitatore
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #365 il: Maggio 09, 2009, 08:43:18 pm »

Yersinia P.

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1190
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #366 il: Maggio 09, 2009, 08:52:09 pm »


E' morto Bill Gates e questo è il suo epitaffio?
Semel in anno licet malvestire

pam

  • Visitatore
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #367 il: Maggio 09, 2009, 09:13:53 pm »
No, credo sia la memoria della resistenza che non può essere letta.

Rita

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 2815
  • Stento a crederci
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #368 il: Maggio 09, 2009, 11:04:52 pm »
Sì  :P

Succede su tutte le piattaforme, purtroppo, mica solo con Winzoz!
Date a Dio quel che è di Dio e a San Giuseppe la tredicesima.

Fitz

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1577
  • Più Mammifero di quel che sembri
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #369 il: Maggio 10, 2009, 02:53:41 pm »
E come ne parlava il caro estinto? con tutto il rispetto per un vecchio prete rincoglionito mi pare che Bozzo di memoria non ne avesse manco a sufficienza per sapere cosa tirar fuori e da dove per svuotare la vescica.
(pessimo humor a parte m'interessa davvero, non mi baso sui giornali per questo genere di cose, preferisco i libri)
E come vuoi che ne parlava?! Lettura standard data da Forza Italia: i partigiani non erano tutti buoni e i "ragazzi di Salò" non erano tutti cattivi, la vulgata di sinistra ha dato una lettura sbagliata, w l'equiparazione e cose del genere.
Baget Bozzo era talmente banale che la maggior parte dei suoi articoli non li ho neanche riportati. Scriveva cose del tipo "La vera Resistenza che gli italiani hanno combattuto è stata quella che hanno condotto contro i comunisti" e "La festa dell'Italia dovrebbe essere celebrata il 18 aprile per ricordare le elezioni del 1948 con cui il popolo italiano ha rifiutato sia il fascismo che il comunismo, riscoprendo la sua democraticità, il legame con la Chiesa e con l'Occidente".
Questo in soldoni!

Peccato, da un tale profeta speravo qualcosa di meglio. Scommetto che con un po' di tempo potrei inventare una rilettura storica un po' migliore di questa. Per lo meno più fantasiosa.
Indove trovansi le Selvagge Cose

Rita

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 2815
  • Stento a crederci
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #370 il: Maggio 14, 2009, 11:06:45 pm »
Date a Dio quel che è di Dio e a San Giuseppe la tredicesima.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #371 il: Maggio 14, 2009, 11:09:50 pm »

Rita

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 2815
  • Stento a crederci
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #372 il: Maggio 14, 2009, 11:27:52 pm »
il Delphi è  - o forse è meglio dire era - a oggetti! Ma meglio di java  :bleah:.
Date a Dio quel che è di Dio e a San Giuseppe la tredicesima.

Siminsen

  • Visitatore
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #373 il: Maggio 15, 2009, 01:56:21 pm »
Be', metterlo nel Very Importantume significa fargli un grosso torto.

Hubert "Hugh" Van Es

La biografia

Mattia

  • 666tan
  • ***
  • Post: 1222
  • In The Evidence Of Its Brilliance
Re: La rubrica dei necrologi
« Risposta #374 il: Maggio 16, 2009, 01:32:23 am »
rip Susanna Agnelli.