Autore Topic: Chiesa e religione  (Letto 387506 volte)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5205 il: Febbraio 28, 2019, 10:59:56 am »
Sì, dopo i primi secondi ci ero arrivato anche io, ma resta alquanto poco convincente come appassionata difesa. Cioè, forzando nella direzione del grottesco si potrebbe parafrasare: "glielo ha solo messo in culo, e che sarà mai? Mica aveva uno completo in latex da cappuccetto rosso con frusta e dildo a nafta! E si badi bene che non l'ha costretto a dirgli <ammetti che ti piace, puttanella>."

Per altro trovo peculiare l'uso di un linguaggio così colloquiale, gergale e vago (vanilla sex) in un processo.
« Ultima modifica: Febbraio 28, 2019, 11:02:54 am da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5206 il: Febbraio 28, 2019, 11:26:22 am »
Sì, la forma è importante e si presta a molte interpretazioni, fuori dal comparto processuale, ma nel comparto processuale specifico (lì andrebbe letto l'intervento dell'avvocato e non fuori...) riuscire a rappresentare che si trattò sì di un atto di intollerabile violenza ma senza l'aggiunta da parte del reo di ulteriori turpitudini e perversioni e afflizioni, in quello specifico ambito, è probabilmente fondamentale. In altri ambiti giurisdizionali e per certi reati può fare la differenza, per dire, ai fini di non far subire la condanna a morte.
A quello mirava la difesa, non all'approvazione, morale o tecnica, della collettività.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5207 il: Febbraio 28, 2019, 11:43:20 am »
Oltretutto in questi ambiti delicatissimi la posizione della gran parte della collettività è molto vicina alle soluzioni "di giustizia immediata e diretta" come quella di Rozzano, con preparazione della trappola e eliminazione fisica, più o meno elaborata, dell'indagato.

Brutti i processi, non nego, ma come camera di compensazione, tra i fatti sollevati, come ricostruito essersi svolti, e la pena, così come derivata dalla valutazione ponderata di questi fatti ricostruiti, secondo diritto, potrebbero permettere (non dico "permettono" perché non è così, per la collettività) una effettiva formazione civile, in base alla quale anche ciò che è profondamente repulsivo dovrebbe (non dico "deve" perché... vedi prima) essere affrontato e valutato e trattato con strumenti adeguati e oggettivi.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5208 il: Febbraio 28, 2019, 11:44:01 am »
(so che non è quello che dicevi, e facevi un discorso più generale, ma a margine vorrei notare che l'Australia è un paese abbastanza civile da aver abolito la pena di morte in ogni giurisdizione)
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5209 il: Febbraio 28, 2019, 11:53:06 am »
Per altro direi che, se questa è la difesa, si può essere garantisti fin che si vuole, ma il probabile processo di appello a questo punto riguarderà solo il grado di colpevolezza e la colpevolezza specifica in ogni singolo capo di imputazione, ma la pretesa di innocenza generale è esclusa.
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5210 il: Febbraio 28, 2019, 12:59:58 pm »
Ovvio ma un buon avvocato non parte mirando all'impossibile ma al fattibile, specialmente con reati simili... "vincere" non significa ottenere l'assoluzione.

Ed essere garantisti non è rivendicare l'innocenza dell'indagato ma rivendicare un "giusto" processo.
Perciò se in quella situazione il reato, secondo il diritto applicato in Australia, si è realizzato nella sua forma base e non c'erano effettivamente ipotesi aggravanti come lì previste, è "giusto" che questo sia rappresentabile e dimostrabile nel processo e che il reo sia condannato secondo l'applicazione, come lì strutturata, del diritto.
Se risulta colpevole per un reato non aggravato è per quello che subirà la condanna e sconterà la pena. Non dovrebbe ("deve" ma...) subire nulla di più (salvo ovviamente le specifiche gestioni penitenziarie ed extrapenitenziarie per i condannati di questo tipo).
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5211 il: Febbraio 28, 2019, 02:39:14 pm »
Rischia 50 anni, quindi non mi pare che il problema sia che la passi liscia. Per altro lì il diritto è tutto diverso, e aspetterà l'appello in galera.
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5212 il: Febbraio 28, 2019, 03:17:14 pm »
Infatti, è ovvio che la pretesa generale di innocenza sia esclusa, come hai detto nel post sopra. Dunque è più ovvio ancora che il problema non sia il passarla liscia. Proprio per questo l'avvocato, che si suppone conosca l'ambiente in cui opera (principe del foro o meno), abbia ragionato in modo da limitare i danni, cercando di escludere possibili aggravanti che condizionino in modo ancora peggiore la situazione dell'assistito.

Ovviamente può apparire più semplice concludere che l'avvocato sia un essere umano schifoso che calpesta la dignità delle vittime per portare fuori di galera il mostro per prestigio personale, sostenuto moralmente da garantisti fanatici. 
Magari lo è pure ma la logica nella sua azione professionale c'è. Che funzioni, la strategia, e l'utilizzo di "vanilla sex" invece di un più prosaico "atto esclusivamente penetrativo non connotato da ulteriori caratterizzazioni sessuali perverse", non è detto.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5213 il: Febbraio 28, 2019, 03:34:18 pm »
L'avvocato di suo non mi ispira particolari sentimenti; tutti hanno diritto al patrocinio, e a quanto pare questo non sta nemmeno cercando di far passare l'impossibile.
Il punto è che fino a l'altroieri circa non avevamo accesso a questi particolari, e leggerli tutto di colpo fa impressione.

E poi a me sembra che non se ne parli, che l'opinione pubblica sia o indifferente o ammutolita, quindi a mio avviso vale la pena diffondere il più possibile la faccenda anche negli aspetti più grotteschi.
« Ultima modifica: Febbraio 28, 2019, 03:56:00 pm da Allevi3MSC »
Io sono un capibara e voi no.

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25270
  • Time waits for no one
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5214 il: Febbraio 28, 2019, 04:24:12 pm »
Certo che fa impressione.
La diffusione è pure benemerita.
Fare il punto sul merito della notizia, che in mano alla collettività può prendere forme insidiose, è utile.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5215 il: Marzo 01, 2019, 07:41:05 pm »
https://bari.repubblica.it/cronaca/2019/03/01/news/prete_pedofilo_lecce-220413557/?ref=fbpr&fbclid=IwAR3t9PPhGAPlDO_lpwQB5cVE5_IPKMg6QuuV_ZQeRm9d4dfJoRq3mtmVtnc

Eh va beh, poi si fa un regalino e va tutto a posto...

E che nessuno si permetta di dire che l'arcivescovo non ha fatto tutto quello che poteva! Questi schifosi che osano mettere in dubbio gli sforzi enormi della curia...
Io sono un capibara e voi no.

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5216 il: Marzo 01, 2019, 07:45:46 pm »
(per 7 anni, dall'età di 9; nove.)
Io sono un capibara e voi no.

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
Re:Chiesa e religione
« Risposta #5217 il: Marzo 04, 2019, 09:42:24 am »
che vomito. La cosa che mi mette i brividi in tutto questo è la sistematicità
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 57233
  • Socialista in cravatta bianca
Io sono un capibara e voi no.

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6729
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."