Autore Topic: Universitari & co.  (Letto 110141 volte)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25271
  • Time waits for no one
Re: Universitari & co.
« Risposta #2535 il: Dicembre 13, 2011, 10:27:26 am »
Ih
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Cheeza

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2536 il: Dicembre 13, 2011, 10:53:01 am »
Se proprio vuoi trovare lavoro immediatamente, fai fisioterapia o scienze infermieristiche!
:up:
lo hanno fatto prima i miei cugini (fisioterapia e tecnico della riabilitazione, i centri convenzionati attualmente hanno l'obbligo per legge di avere almeno un tecnico laureato alle dipendenze), poi il figlio di una amica di mamma (che lavora in un laboratorio di analisi la mattina e il pomeriggio va a fare siringhe, prelievi e quant'altro). tutto questo a 1-2 mesi dalla laurea.
« Ultima modifica: Dicembre 13, 2011, 10:58:34 am da Cheeza »

yao_chan

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2537 il: Dicembre 13, 2011, 12:59:11 pm »
Le lauree più utili se si vuole lavorare subito sono le triennali sanitarie, posso capire il discorso "faccio tale facoltà anche se mi fa schifo per lavorare" solo su quelle...
Però non lo approvo che poi ci si ritrova con infermiere e medici che sono delle spine in culo e i pazienti li schifano come cacche di cane.

Al di là del discorso a me Impenitente sembra che ti manchi proprio la voglia. Io l'anno scorso non ero a questi livelli perchè qualcosa frequentavo ma ho abbandonato sempre di più, non studiavo, non mi interessava una mazza.
Sintetizzato: non c'hai voglia di fare un cazzo, in fondo. Che non è una roba malvagia, capita.
La soluzione è prendere il toro per le corna e studiare, anche quest'anno ho cominciato marciando male ma mi sto riprendendo perchè non ho altra scelta: o pedalo o vado a lavorare.
Se non ti piace l'idea di lavorare mettiti sotto e studia, non ci sono se e ma che tengano.
Se poi la facoltà ti fa schifo è un altro paio di maniche, non ha senso fare un percorso così perchè poi ti ritrovi con una media di merda che non serve a niente poi nel mondo del lavoro e ti rovini il fegato.

Adriana

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14020
  • C'è un Templare in ognuno di noi
    • La lettrice felice
Re: Universitari & co.
« Risposta #2538 il: Dicembre 13, 2011, 02:36:09 pm »

Sottoscrivo.
Sono la Barbie
Vivo nella vostra casa di bambole
Ogni giorno mi cambiate i vestiti.
Se ce la faccio a uscire di qua

Vi ammazzo tutti.

(José Padua)

E' solo guardando il tg1 che crediamo di vivere in un sogno (cit. 'Inception Berlusconi')

Errare è umano, perseverare è cretino.

Cettyola

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 10182
  • Streusoland
Re: Universitari & co.
« Risposta #2539 il: Dicembre 14, 2011, 01:03:29 am »
Sì è vero, tanta gente si iscrive ad economia. E tanta gente abbandona prima dei 2 anni perché non riesce a starci dietro. Alla fine chi arriva alla specialistica e la completa è una sorta di survivor.

Impenitente ma perché ti sei iscritto ad un corso di laurea che non ti piace? Economia e gestione aziendale poi che è bello pesante! Le materie del primo anno sono le basi, se non riesci a farti piacere quelle non c'è tanto motivo di continuare, perché poi ti troverai lo stesso argomento in un'altra materia analizzato dal punto di vista aziendalista/economico/finanziario.
Non voglio buttarti giù ma non ha senso parcheggiarsi in facoltà. Oppure ambire al 18 e laurearsi con un voto poco competitivo.
Ama chi ti ama, frequenta chi cerca la tua compagnia, offri doni a chi ti offre doni e a chi niente ti dà non dare niente. (Esiodo)

Adriana

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14020
  • C'è un Templare in ognuno di noi
    • La lettrice felice
Re: Universitari & co.
« Risposta #2540 il: Dicembre 14, 2011, 10:10:48 am »

Impenitente, qualche suggerimento: http://www.studenti.it/lavoro/primi_passi/lavori-che-rendono-felici.php

Ammettilo che al prete non ci avevi mai pensato  ;D

Sono la Barbie
Vivo nella vostra casa di bambole
Ogni giorno mi cambiate i vestiti.
Se ce la faccio a uscire di qua

Vi ammazzo tutti.

(José Padua)

E' solo guardando il tg1 che crediamo di vivere in un sogno (cit. 'Inception Berlusconi')

Errare è umano, perseverare è cretino.

Mirtillosa°

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2541 il: Dicembre 14, 2011, 10:46:32 am »
fisioterapia: una cosa che mi ha sempre interessato, e credo anche di esserci portata, ma io e lo studio non siamo fatti l'uno per l'altra :'(

Mirtillosa°

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2542 il: Dicembre 14, 2011, 10:48:03 am »
per questo dico che economia is the new giurisprudenza: "che cosa faccio è l'unica che mi darà pane"

Mpf.
Giurisprudenza non dà il pane, lo toglie.  :tze:

è un percorso davvero tortuoso e difficile, anche perchè l'università ti insegna davvero poco. Un mio amico finalmente è diventato avvocato, alla tenera età di 30 anni, ma la strada è ancora lunga. E' un peccato perchè è una professione davvero bella e importante

Cheeza

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2543 il: Dicembre 14, 2011, 10:49:25 am »
Però non lo approvo che poi ci si ritrova con infermiere e medici che sono delle spine in culo e i pazienti li schifano come cacche di cane.
mi dicono dalla regia che la percentuale di abbandoni alla triennale di infermieristica è piuttosto alta, soprattutto quando si arriva al tirocinio in corsia ospedaliera, alle sedute di laboratorio, e la maggior parte dei corsi sono obbligatori con firma (e comunque c'è sempre lo sbarramento iniziale per entrare, quindi una scrematura di base c'è). insomma, ci vuole una discreta forza motivazionale alla base per arrivare alla laurea, non credo che basti il miraggio del guadagno.

Mirtillosa°

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2544 il: Dicembre 14, 2011, 10:51:40 am »
infatti, non è per niente un lavoro facile, per non parlare delle materie di studio

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25271
  • Time waits for no one
Re: Universitari & co.
« Risposta #2545 il: Dicembre 14, 2011, 11:33:42 am »
per questo dico che economia is the new giurisprudenza: "che cosa faccio è l'unica che mi darà pane"

Mpf.
Giurisprudenza non dà il pane, lo toglie.  :tze:

è un percorso davvero tortuoso e difficile, anche perchè l'università ti insegna davvero poco. Un mio amico finalmente è diventato avvocato, alla tenera età di 30 anni, ma la strada è ancora lunga. E' un peccato perchè è una professione davvero bella e importante

Tenera sì... laureati giusto a 24/25, fai i due anni di praticantato, aspetta lo scritto e poi, se ti va bene con le estrazioni, concludi a metà anno successivo; se male, a fine. Sbrighi le formalità di rito... sei tra i 28 e i 29, se tutto va dritto dritto al primo colpo.

Bella professione.
Importante, nel suo complesso, ho qualche dubbio.

La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mbee

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 7082
  • Team Jwoww
    • Tumblr
Re: Universitari & co.
« Risposta #2546 il: Dicembre 14, 2011, 12:10:05 pm »
Fisioterapia, almeno qui a Roma, è una strada praticamente impossibile. Ci sono pochissimi posti.
Invece la mia classe del liceo è piena di quasi infermiere.

AlePato

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2547 il: Dicembre 14, 2011, 12:18:25 pm »
mmm...


yao_chan

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2548 il: Dicembre 14, 2011, 01:02:34 pm »
Però non lo approvo che poi ci si ritrova con infermiere e medici che sono delle spine in culo e i pazienti li schifano come cacche di cane.
mi dicono dalla regia che la percentuale di abbandoni alla triennale di infermieristica è piuttosto alta, soprattutto quando si arriva al tirocinio in corsia ospedaliera, alle sedute di laboratorio, e la maggior parte dei corsi sono obbligatori con firma (e comunque c'è sempre lo sbarramento iniziale per entrare, quindi una scrematura di base c'è). insomma, ci vuole una discreta forza motivazionale alla base per arrivare alla laurea, non credo che basti il miraggio del guadagno.


Soprattutto per medicina la forza motivazionale della grana basta e avanza.
Altrimenti non mi spiego tutti i medici stronzi che ho incontrasto a cui dei pazienti non può fregare di meno.

hallymay

  • Visitatore
Re: Universitari & co.
« Risposta #2549 il: Dicembre 14, 2011, 11:49:27 pm »
impenitente se sei siciliano, NON CI PROVARE NEMMENO a fare professioni sanitarie, per 30 posti ci sono 10.000 candidature (il posto fisso, il posto fisso!)