Autore Topic: Malvestiti a Parigi  (Letto 2696 volte)

Sian

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 3276
  • Sono colei che è
    • Caro Diario...
Malvestiti a Parigi
« il: Luglio 29, 2008, 01:39:29 am »
Atto I

Mi sono follemente innamorata di uno sfavillante, geniale malvestito incontrato sulla metropolitana dopo la visione di "Lost in traslation". Non esistono parole o immagini che possano rendergli giustizia o che esprimano la mia incondizionata devozione.
Indossava un cappello anni'40 del nonno in gessato (linee bianche e tessuto nero) e ciò si rifaceva al completo giacca da impiegato in geassato a righe nere su sfondo bianco con pantaloni abbinati e con tanto di riga in mezzo, la camicia era nera come le scarpette di vernice (sì, di vernice) che brillavano come quegli accendini da cowboy bburini. A completare la perfezione... Il borsello anni'20 di pellame nero. I capelli cortissimi ossigenati alla Marylin, gli occhi bovini azzurri e il triplo mento. Chiappette flacide.
Il mio cuore è suo.

Il vero uomo d'affari francese è un ammmorree, discorre sul telefonino spento ultimomodello che compra la mattina e getta la sera mentre osserva le turiste e lancia il messaggio: "Potremmo vivere una passione intensa, ma adesso devo evitare il crollo di Wall Street. Perdonami, piccola pezzente" e sfrecciano via con i loro occhiali firmati da chiunque (Gucci, D&G, la nonna, ecc...) e la cravatta è ferma come di gesso con disegnato un fermacravatta in oro finto e la camicia stirata e di colori decisi da vero uomo (bianco ghiaccio che abbaglia, colletto e polsini bianchi con il resto a righe azzurro cielo e bianco panna alla ammerriccana), pantaloni abbinati alla perfetta giacca di ferro, cintura sottile ma visibile e 24 ore vuota ad impreziosire il tutto.
*o*

« Ultima modifica: Luglio 29, 2008, 01:41:23 am da Sian »
«Conosco la metà di voi soltanto a metà; e nutro, per meno della metà di voi, metà dell'affetto che meritate.»

Siminsen

  • Visitatore
Re: Malvestiti a Parigi
« Risposta #1 il: Luglio 29, 2008, 03:12:30 pm »
Io uno che pensa che io sia una piccola pezzente non lo prenderei mai in considerazione.
E non per il "pezzente": per il "piccola".

Sian

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 3276
  • Sono colei che è
    • Caro Diario...
Re: Malvestiti a Parigi
« Risposta #2 il: Luglio 29, 2008, 10:34:02 pm »
Io uno che pensa che io sia una piccola pezzente non lo prenderei mai in considerazione.
E non per il "pezzente": per il "piccola".
Hanno le redini dell'economia universale (manco mondiale) in mano, se gli scappa l' sms con foto sbagliato viene giù l'ira di Dio in senso letterale... No, noi non possiamo capire il fardello che hanno sulle spalle questi uomini.
E li odio a mia volta.

La signora francese non è proprio Grace Kelly, c'è un grande amore per i tessuti che svolazzano e gli occhiali da mosca, le ballerine che piove o che nevichi e l'ascella con la ricrescita per le più sfrenate.
Borsette porta tampax alla mano, jeans aderenti e così bassi che segano la coscia e non il culo, maglietta con richiami ai tendaggi coloniali.
Sublimi.
«Conosco la metà di voi soltanto a metà; e nutro, per meno della metà di voi, metà dell'affetto che meritate.»

Bubu

  • Visitatore
Re: Malvestiti a Parigi
« Risposta #3 il: Luglio 30, 2008, 12:10:15 am »
Le malve parigine!Che belli i reportages internescional  ;D

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25918
  • Time waits for no one
Re: Malvestiti a Parigi
« Risposta #4 il: Ottobre 27, 2014, 11:42:54 am »
Interstizi
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile