Autore Topic: A spasso per Torino  (Letto 12913 volte)

lucia

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 634
A spasso per Torino
« il: Settembre 18, 2008, 03:09:38 pm »
Oggi mi sono attraversata la città per andare a pranzo con mio marito e ho assistito a due scene che non posso non raccontarvi:
SCENA 1
Metropolitana, salgono vicino a me 3 ragazzi e una ragazza (sembrerebbe essere la ragazza di uno dei 3). Appena la ragazza scende inziano a parlare tra loro, io sto leggendo e ho le cuffie, quindi non sento tutto tutto, ma alla parola "settimana ketchup" capisco che c'è da divertirsi e allora spengo la musica mantenendo la cuffietta tattica e mi metto ad ascoltare. I tre stanno discutendo di metodi anticoncezionali usati dalle rispettive morose, una cosa della quale i ragazzi (soprattutto se così giovani e sprovveduti) non dovrebbero discutere in metropolitana con quel tono di voce, giusto per non fare la figura dei cretini. Tra un "ah la mia ragazza usava la pillola" e un "ah ma adesso non la usa più" uno dei tre ha catturato gli altri due che poi hanno chiesto come facevano. Qui ho perso un pezzo del discorso, ma ho sentito bene "se poi va male lei prende 3 o 4 pillole di quelle che prendeva prima così ammazza tutto o va in farmacia a prendere la pillola del giorno dopo, tanto c'ha 20 anni"  :o non sono molto pratica, ma la pillola del giorno dopo non va chiesta in un pronto soccorso, non credo che in farmacia la diano così senza colpo ferire, no? 20 anni cavoli... non lo sai che non fa tanto bene buttare giù 4 pillole tutte insieme??? Pensarci prima no eh?
Ma ad un certo punto arriva quello che la sa lunga "la mia ragazza adesso usa un cerotto". Voilà, ce li ha tutti e 2 ai suoi piedi. "un cerotto! si attacca qua e passa la paura" "wow, ma funziona davvero?" "ma non è che poi si diventa sterili per sempre?" "ah, dopo telefono alla mia ragazza e le devo dire di provarlo" (se è la tipa delle 4 pillole di cui sopra già me la vedo... esce dalla farmacia con una scatola di cerotti a caso e se ne attacca un pò ovunque, così ammazza tutto e non ci pensa più) Purtroppo sono scesi... secondo me potevano offrire ancora qualche spunto interessante...

SCENA 2
Sono ormai arrivata a casa e sale sull'autobus una ragazza appena uscita da scuola. Partiamo dall'alto
- Occhiali da sole enormi di Ralph Lauren (come faccio a saperlo? facile, era scritto su una delle 2 lenti!)
- Maglia grigia tipo drappo fissato con una spilla da balia (questa, devo ammetterlo, mi piaceva)
- jeans blu molto classici
- converse all star che si era colorata lei stessa con la bomboletta argento (non ho trovato altre spiegazioni ai laccetti sfumati nella tinta delle scarpe)
Ma il suo forte erano decisamente gli accessori:
- è entrata sull'autobus con 2 cellulari in mano, nella stessa mano!
- borsa rosa oro e argento griffatissima papeete con dentro il necessario per la lezione mattutina
il meglio l'ho tenuto per ultimo
Aveva un anello che cercherò di descivere: anello di plastica con appiccicato sopra una pallina di diciamo 2 cm di diametro tutta di glitter argento. Non si trattava in realtà di una semplice pallina: trattavasi piuttosto di un bulbo oculare: dal lato rivolto verso l'osservatore infatti c'era una fessurina con tanto di ciglia posticce e occhio verde bello aperto. Mi dispiace ma su google non ho trovato niente che somigliasse neanche vagamente...  ::)
Benvenuti nella mia firma

Arjuna

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 252
  • Marito di . . .
Re: A spasso per Torino
« Risposta #1 il: Settembre 18, 2008, 03:35:31 pm »
Oggi mi sono attraversata la città per andare a pranzo con mio marito e ho assistito a due scene che non posso non raccontarvi:
SCENA 1
Metropolitana, salgono vicino a me 3 ragazzi e una ragazza (sembrerebbe essere la ragazza di uno dei 3). Appena la ragazza scende inziano a parlare tra loro, io sto leggendo e ho le cuffie, quindi non sento tutto tutto, ma alla parola "settimana ketchup" capisco che c'è da divertirsi e allora spengo la musica mantenendo la cuffietta tattica e mi metto ad ascoltare. I tre stanno discutendo di metodi anticoncezionali usati dalle rispettive morose, una cosa della quale i ragazzi (soprattutto se così giovani e sprovveduti) non dovrebbero discutere in metropolitana con quel tono di voce, giusto per non fare la figura dei cretini. Tra un "ah la mia ragazza usava la pillola" e un "ah ma adesso non la usa più" uno dei tre ha catturato gli altri due che poi hanno chiesto come facevano. Qui ho perso un pezzo del discorso, ma ho sentito bene "se poi va male lei prende 3 o 4 pillole di quelle che prendeva prima così ammazza tutto o va in farmacia a prendere la pillola del giorno dopo, tanto c'ha 20 anni"  :o non sono molto pratica, ma la pillola del giorno dopo non va chiesta in un pronto soccorso, non credo che in farmacia la diano così senza colpo ferire, no? 20 anni cavoli... non lo sai che non fa tanto bene buttare giù 4 pillole tutte insieme??? Pensarci prima no eh?
Ma ad un certo punto arriva quello che la sa lunga "la mia ragazza adesso usa un cerotto". Voilà, ce li ha tutti e 2 ai suoi piedi. "un cerotto! si attacca qua e passa la paura" "wow, ma funziona davvero?" "ma non è che poi si diventa sterili per sempre?" "ah, dopo telefono alla mia ragazza e le devo dire di provarlo" (se è la tipa delle 4 pillole di cui sopra già me la vedo... esce dalla farmacia con una scatola di cerotti a caso e se ne attacca un pò ovunque, così ammazza tutto e non ci pensa più) Purtroppo sono scesi... secondo me potevano offrire ancora qualche spunto interessante...



Mi sembrano le mitiche letterine con i dubbi sul sesso a Cioè  ;D

Il tempo è una illusione. L'ora di pranzo è una doppia illusione. (Douglas Adams)

Oliva

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 145
Re: A spasso per Torino
« Risposta #2 il: Settembre 18, 2008, 07:06:47 pm »
oddio "la settimana ketchup" non l'avevo mai sentita (per fortuna) che ORRORE:bleah:
E per quanto riguarda la pillola del giorno dopo sono sicura che occorra la prescrizione o del proprio medico curante oppure del pronto soccorso ginecologico a qualsiasi età

GreenFairy

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 322
  • there is no tax on talk
Re: A spasso per Torino
« Risposta #3 il: Settembre 18, 2008, 07:32:43 pm »
Bruttissimo "settimana ketchup", solo un uomo potrebbe inventarsi una cosa del genere.
Magari fosse così facile prendere la pillola del giorno dopo, se vivi in una zona ad alta concentrazione di medici obiettori (=italia?) è un impresa che neanche indiana jones e l'ultima crociata! E di sicuro non risolvi una mazza prendendo tutto il blister di pillole anticoncezionali.. ma come gli è venuto in mente? e lei ha pure 20 anni! Certo che un bel corso di educazione sessuale serio nelle scuole male non farebbe, uno si immagina che certe cose siano ovvie e poi ti trovi davanti questi soggetti che sono appena cascati dal pero..
Lo so che il tempo lo sa, che siamo nascosti qua, e se vuole ci raggiungerà, ma chi se ne frega!

Arjuna

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 252
  • Marito di . . .
Re: A spasso per Torino
« Risposta #4 il: Settembre 19, 2008, 12:33:07 pm »
oddio "la settimana ketchup" non l'avevo mai sentita (per fortuna) che ORRORE:bleah:

Mmm, è un'idea interessante...  :slurp:
Il tempo è una illusione. L'ora di pranzo è una doppia illusione. (Douglas Adams)

Oliva

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 145
Re: A spasso per Torino
« Risposta #5 il: Settembre 19, 2008, 07:59:29 pm »
oddio "la settimana ketchup" non l'avevo mai sentita (per fortuna) che ORRORE:bleah:

Mmm, è un'idea interessante...  :slurp:

ti prego!!!!!!! :bleah:

sachiko

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 105
Re: A spasso per Torino
« Risposta #6 il: Settembre 21, 2008, 11:38:51 am »
Aveva un anello che cercherò di descivere: anello di plastica con appiccicato sopra una pallina di diciamo 2 cm di diametro tutta di glitter argento. Non si trattava in realtà di una semplice pallina: trattavasi piuttosto di un bulbo oculare: dal lato rivolto verso l'osservatore infatti c'era una fessurina con tanto di ciglia posticce e occhio verde bello aperto. Mi dispiace ma su google non ho trovato niente che somigliasse neanche vagamente...  ::)

 :o ...WOW!!Forse....dite che se l'è costruito da solaaa??  :o

streghettamatta

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 538
Re: A spasso per Torino
« Risposta #7 il: Settembre 21, 2008, 01:20:44 pm »
io avevo sentito "patata al sugo" ma da oggi penso che fonderò il neologismo "patata al ketchup"

ma guardare camila la sera?????? magari quelle due o tre cosine si imparano..... cmq è vero che la scuola dovrebbe tenere un corso di educazione sessuale (ma sono l'unica a cui è venuto il ginecologo in classe per tre o quattro giorni si è parlato solo di sesso e contraccezione???????) ma anche i genitori hanno un ruolo importante.... cioè insomma alla ragazza la mamma non ha spiegato nulla??????
_______________________________________ _____
iscritta al club vampire verdoline in cerca di sangue

ls

  • Visitatore
Re: A spasso per Torino
« Risposta #8 il: Settembre 21, 2008, 06:04:09 pm »
ma anche i genitori hanno un ruolo importante

Eh, effettivamente, quando il gatto non c'è, i topi se la ballano alla grande  ;D

angelwiththe

  • Visitatore
Re: A spasso per Torino
« Risposta #9 il: Settembre 22, 2008, 09:10:26 am »
(ma sono l'unica a cui è venuto il ginecologo in classe per tre o quattro giorni si è parlato solo di sesso e contraccezione???????)
Nonono. Alle medie è venuto pure da noi e notare che frequentavo una scuola cattolica (i salesiani). Evidentemente erano piuttosto illuminati. I bigotti sono stati alcuni genitori che hanno impedito ai figli di partecipare.

Suppish Queen

  • Visitatore
Re: A spasso per Torino
« Risposta #10 il: Settembre 22, 2008, 10:08:46 am »
(ma sono l'unica a cui è venuto il ginecologo in classe per tre o quattro giorni si è parlato solo di sesso e contraccezione???????)
Nonono. Alle medie è venuto pure da noi e notare che frequentavo una scuola cattolica (i salesiani). Evidentemente erano piuttosto illuminati. I bigotti sono stati alcuni genitori che hanno impedito ai figli di partecipare.

Oh, ma che bravi! Chissà se si pentiranno quando i figlioli penseranno che il serbatoio del preservativo serve per contenere la pipì (South Park docet).
Comunque anch'io alle medie ho fatto una settimana di educazione sessuale, siamo anche andati al consultorio. L'unica cosa che mi ricordo di quel giorno è che si stava parlando del varicocele e io avevo una fame assurda (le due cose ovviamente non erano collegate) e nei momenti di silenzio si sentiva il mio stomaco che rimbombava.

angelwiththe

  • Visitatore
Re: A spasso per Torino
« Risposta #11 il: Settembre 22, 2008, 10:47:37 am »
(ma sono l'unica a cui è venuto il ginecologo in classe per tre o quattro giorni si è parlato solo di sesso e contraccezione???????)
Nonono. Alle medie è venuto pure da noi e notare che frequentavo una scuola cattolica (i salesiani). Evidentemente erano piuttosto illuminati. I bigotti sono stati alcuni genitori che hanno impedito ai figli di partecipare.

Oh, ma che bravi! Chissà se si pentiranno quando i figlioli penseranno che il serbatoio del preservativo serve per contenere la pipì (South Park docet).
Comunque anch'io alle medie ho fatto una settimana di educazione sessuale, siamo anche andati al consultorio. L'unica cosa che mi ricordo di quel giorno è che si stava parlando del varicocele e io avevo una fame assurda (le due cose ovviamente non erano collegate) e nei momenti di silenzio si sentiva il mio stomaco che rimbombava.
Uno degli assenti si è fatto prete (o frate non so) probabilmente a seguito del mio riassunto della lezione di educazione sessuale che aveva saltato per colpa dei genitori.

Suppish Queen

  • Visitatore
Re: A spasso per Torino
« Risposta #12 il: Settembre 22, 2008, 10:55:10 am »
(ma sono l'unica a cui è venuto il ginecologo in classe per tre o quattro giorni si è parlato solo di sesso e contraccezione???????)
Nonono. Alle medie è venuto pure da noi e notare che frequentavo una scuola cattolica (i salesiani). Evidentemente erano piuttosto illuminati. I bigotti sono stati alcuni genitori che hanno impedito ai figli di partecipare.

Oh, ma che bravi! Chissà se si pentiranno quando i figlioli penseranno che il serbatoio del preservativo serve per contenere la pipì (South Park docet).
Comunque anch'io alle medie ho fatto una settimana di educazione sessuale, siamo anche andati al consultorio. L'unica cosa che mi ricordo di quel giorno è che si stava parlando del varicocele e io avevo una fame assurda (le due cose ovviamente non erano collegate) e nei momenti di silenzio si sentiva il mio stomaco che rimbombava.
Uno degli assenti si è fatto prete (o frate non so) probabilmente a seguito del mio riassunto della lezione di educazione sessuale che aveva saltato per colpa dei genitori.

Quanto gliel'hai fatta splatter?  ;D

angelwiththe

  • Visitatore
Re: A spasso per Torino
« Risposta #13 il: Settembre 22, 2008, 11:01:06 am »
Mi disse che non sapeva come nascevano i bambini (a 13 anni!!!) e io gliel'ho spiegato. Non sono stata proprio splatter, forse un po' troppo poco romantica, non sono mai stata brava con i giri di parole. ;)

sissi281046

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 153
Re: A spasso per Torino
« Risposta #14 il: Settembre 28, 2008, 07:36:19 pm »
L'altro giorno in metropolitana mi si sono seduti affianco due ragazzini penso 13-15 anni massimo che hanno attirato la mia attenzione (anzi al momento si trattava di odio perchè avevo l'ipod per isolarmi e leggere gli Anecdota di Procopio di Cesarea e questi si sono messi ad urlare costringendomi a smettere di leggere)
alzo gli occhi dal libro e vedo che tirano fuori da una borsa 2 felpe, tutte tipo paiettate una argento e l'altra nera come questa e li ho sentiti dire "tu vuoi il destro o il sinistro?"... io sempre più incuriosita...
praticamente ste felpe hanno due cerniere, una davanti e una dietro che permettono di dividerla a metà così sti tipi si sono presi mezza felpa argento e mezza nera ciascuno... e mentre scendevano li ho sentiti dire "ma quanto siamo fighi?! Le tipe impazziranno!" al che non so come ho fatto a trattenermi dal ridergli in faccia!!!
Io sono la cosa più importante della mia vita