Autore Topic: Quando il bisturi ti fa brutta  (Letto 118518 volte)

Arjuna

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 252
  • Marito di . . .
Quando il bisturi ti fa brutta
« il: Ottobre 16, 2008, 06:21:37 pm »
Quando il bisturi ti fa brutta
   
L'illusione della chirurgia estetica: in metà dei casi finisce in disastro
MARINA VERNA
Quando alla cassa del teatro le offrirono lo sconto-anziani, Elizabeth James, avvocatessa londinese cinquantenne, decise che era tempo di procedere a un lifting. Si affidò a un buon specialista, concordò i dettagli e, ha raccontato al «Daily Mail», «per mesi sono stata molto soddisfatta: avevo un viso davvero stupendo».

Poi però la pelle ricominciò a cedere e il chirurgo consigliò un secondo intervento. Cinque anni e 14 mila sterline dopo, Mrs. James ha così riassunto la sua condizione: «Fronte e zigomi più o meno tengono, ma la zona intorno alla bocca è peggio di prima. Sono molto delusa. Purtroppo nessun chirurgo plastico ti dice che gli effetti durano poco, che i rischi sono alti e che non esistono garanzie di riuscita».

La signora James, forse, non farà causa al suo medico, prassi per altro frequente, ma certo si inserisce a pieno titolo in quella crescente categoria di donne - quattro su cinque, secondo il dottor Michael Prager, dell’Associazione britannica chirughi estetici - scontente di aver cercato di ritardare l’invecchiamento con il bisturi. Anche Penelope Christoforou, che aveva 40 anni quando si affidò al chirurgo plastico per una liposuzione al ventre, se potesse tornare indietro, si terrebbe il suo ventre sciupato dalle tre gravidanze. Invece, voleva rimettere il bikini, cosa che riuscì a fare nei primi quattro anni dopo l’intervento. Poi, però, la situazione precipitò: «Vestita sto bene, ho una bella linea. Ma non posso più mettere la pancia a nudo. Dove c’è stato il taglio, la pelle è diventata scura, vecchia e grumosa. Tende alla buccia d’arancia ed è visibilmente diversa che nel resto del corpo».

In America e in Francia, dove lifting e liposuzioni sono in voga da decenni, sembra che, a lungo termine, stiano apparendo effetti sgradevoli, con molti medici che devono ammettere di aver ottenuto il risultato contrario alle intenzioni, accelerando l’invecchiamento. Un medico come il dottor Sam Hamran, basato a Dallas, si sta guadagnando una fortuna con interventi correttivi dei lifting. «Per qualche mese - ha detto al “Daily Mail” - il viso, effettivamente, ha un aspetto migliore, più disteso, più giovane. Ma già dopo un anno il risultato è assai meno bello: molte zone del viso danno segni di cedimento, la pelle tira, gli occhi sembrano cavi. Appare una progressiva disarmonia, perché il processo di invecchiamento continua, indipendentemente dai freni che gli si mettono».

Secondo il dottor George Roman - due studi, a Parigi e Londra, specializzati in trattamenti non invasivi - anche se in Gran Bretagna i lifting sono aumentati in un solo anno del 37 per cento, le avanguardie femminili più attente lo stanno rifiutando: «Fino a non molto tempo fa si pensava che la chirugia funzionasse da prevenzione e che, quanto prima si iniziavano i trattamenti anti-invecchiamento, tanto migliori sarebbero stati i risultati. Adesso, però, abbiamo un’ampia casistica di interventi fatti negli Anni 80 e 90 e possiamo dire che i danni a lungo termine sono evidenti. Dove passa il bisturi, l’invecchiamento è più veloce».

Finirà l’epoca dei lifting, sostituiti da interventi meno invasivi? Il professor Simone Teich Alasia, pioniere della chirurgia plastica, è molto meno drastico. «Se il chirurgo è garbato, il lifting dura sei-sette anni e lo si può ripetere anche tre volte. Certo, occorre intervenire bene: sollevare la cute, riappoggiarla e togliere soltanto l’eccedenza, senza fare la minima trazione. Così si ottiene un ottimo risultato, che dura nel tempo». L’essenziale, dice, è non lasciarsi tentare dalla paziente che chiede: «Tiri più che può!». Invece no.

«Solo l’eccedenza! Un centimetro, 12 millimetri, 15 al massimo, ma niente di più. In questo modo io ho sempre avuto risultati meravigliosi. E quando c’è di nuovo un rilassamento, si ripete la stessa procedura». A quanti anni consiglia di cominciare? «Quando compare un rilassamento all’altezza del collo, quando ci sono i primi segni di doppio mento, le prime rughe sul collo. Diciamo intorno ai 45-50 anni, dipende da come si vive, da quanto ci si trucca. Il trucco un po’ traumatizza la pelle, non è sempre innocuo».

Ma è vero che, quando si incide, si provoca un processo di invecchiamento altrimenti più lento? «L’invecchiamento procede comunque. Ma, se lo scollamento della pelle viene fatto in modo garbato, se si lede poco la cute e la si chiude bene per evitare i piccoli sanguimenti sotto, allora il lifting è un successo. Ripetendolo tre volte, si coprono 20 anni d vita». E a quel punto ci si può rassegnare.

Da La Stampa
Il tempo è una illusione. L'ora di pranzo è una doppia illusione. (Douglas Adams)

pam

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #1 il: Ottobre 16, 2008, 06:49:05 pm »
Ma nessuna di queste donne citate si ricordava di Jamie Lee Curtis?
A volte la gente si fa del male di proposito. Se hai 45 anni, hai avuto tre figli e non ti piaci al mare ti metti il costume intero, in giardino o in terrazzo fai quel che ti pare.

Bubu

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #2 il: Ottobre 16, 2008, 07:02:50 pm »
Eh vabbè ma c'è un sito apposito: www.awfulplasticsurgery.com , io lo adoro. E comunque voi avete una vaga idea di chi sia Micaela Romanini??  :-X

LouLou

  • Frittata con la marmellata
  • **
  • Post: 837
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #3 il: Ottobre 16, 2008, 07:04:56 pm »
che un intervento di chirurgia estetica non sia mai UN SOLO intervento, ma l'inizio di una routine  e di una manutenzione che porterà via tempo-soldi-energie (salute?) dovrebbe essere chiaro a tutte ormai

a proposito dei lifting che invecchiano, ho letto una volta su un forum (L'angolo di Lola,credo) il pensiero di Riccarda Serri (donna che ammiro moltissimo) che spiegava proprio il fatto che tagliuzzare i tessuti e sottoporli a questi stress non portasse altro che a un invecchiamento precoce...parlava delle facce di cartone: belle se viste in tv,con quintali di trucco, ma orrende dal vivo perché la pelle del viso non era più "vitale"
Il tuo viso è un profilo divorato dall’ombra, una mancanza di numeri striscianti tra lettere, un teorema d’arance graffiate da infanti

Bubu

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #4 il: Ottobre 16, 2008, 07:23:30 pm »
Che la chirurgia plastica sia un orrore me lo ha detto anche una mia amica medico: va ad alterare l'equilibrio del corpo che poi cerca di riassestarsi, e il risultato è sempre un disastro.

Rita

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 2815
  • Stento a crederci
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #5 il: Ottobre 16, 2008, 07:24:10 pm »
Eh vabbè ma c'è un sito apposito: www.awfulplasticsurgery.com , io lo adoro. E comunque voi avete una vaga idea di chi sia Micaela Romanini??  :-X

aiuto, mi è passata la fame!
Date a Dio quel che è di Dio e a San Giuseppe la tredicesima.

Bubu

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #6 il: Ottobre 16, 2008, 07:26:22 pm »
Attenta quel sito è una droga: cominci e non ne esci più. Però fa bene all'ego  ;)

Rita

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 2815
  • Stento a crederci
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #7 il: Ottobre 16, 2008, 07:33:25 pm »
Però fa bene all'ego  ;)
è vero: è quasi autoerotico pensare che queste tipe hanno sganciato milioni per diventare più brutte meno belle di me  ;)
Date a Dio quel che è di Dio e a San Giuseppe la tredicesima.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #8 il: Ottobre 16, 2008, 07:40:21 pm »
una su tutte: jocelyn wildenstein.
fa veramente paura, e lo fa ancora di più se si pensa che si dice che si sia volontariamente sottoposta ad interventi per compiacere il marito, e assomigliare sempre più a una tigre, suo animale preferito.  il marito l' ha tradita varie volte con sventolone ventenni, e lei per la sua scemenza s' è trasformata da donna carina in un mostro.

crocodile

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7937
  • smile!!
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #9 il: Ottobre 16, 2008, 07:51:14 pm »
però nel frattempo lui è morto, e lei ha ereditato miliaaaaaardi!!!  ;D
"la modestia è la qualità delle persone modeste"
(Crocodile)

fedevì

  • Frittura totale globbale
  • *****
  • Post: 7854
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #10 il: Ottobre 16, 2008, 07:56:20 pm »
una su tutte: jocelyn wildenstein.
fa veramente paura, e lo fa ancora di più se si pensa che si dice che si sia volontariamente sottoposta ad interventi per compiacere il marito, e assomigliare sempre più a una tigre, suo animale preferito.  il marito l' ha tradita varie volte con sventolone ventenni, e lei per la sua scemenza s' è trasformata da donna carina in un mostro.

Ma davvero? Io non vedo questa somiglianza...mi fa impressione,veramente.
Io i bambini non li capisco. Mi ricordi di firmare la legge sull'aborto.

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #11 il: Ottobre 16, 2008, 08:11:07 pm »
una su tutte: jocelyn wildenstein.
fa veramente paura, e lo fa ancora di più se si pensa che si dice che si sia volontariamente sottoposta ad interventi per compiacere il marito, e assomigliare sempre più a una tigre, suo animale preferito.  il marito l' ha tradita varie volte con sventolone ventenni, e lei per la sua scemenza s' è trasformata da donna carina in un mostro.

Ma davvero? Io non vedo questa somiglianza...mi fa impressione,veramente.
non saprei, sai? io qualcosa di felino in lei ce lo vedo, la storia della tigre bisogna prenderla comunque con la tara, secondo me, perchè è saltata fuori durante il processo di divorzio, come aggrvante. non bastasse
la signora ha trovato a letto il marito con una modella russa giovanissima, e alla comprensibile reazione, beh, il bel tomo le ha puntato una pistola in faccia... :o :o :o
comunque tigre o no, si è sfigurata come quella pazza di amanda lepore, da uomo a barbie deforme... brrr... :o

Bubu

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #12 il: Ottobre 16, 2008, 08:20:41 pm »
però nel frattempo lui è morto, e lei ha ereditato miliaaaaaardi!!!  ;D
Lei? Il suo chirurgooo!!

AnLi

  • Tortellyno
  • ****
  • Post: 4063
  • Malvestita Q.B.
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #13 il: Ottobre 16, 2008, 08:21:51 pm »
una su tutte: jocelyn wildenstein.
fa veramente paura, e lo fa ancora di più se si pensa che si dice che si sia volontariamente sottoposta ad interventi per compiacere il marito, e assomigliare sempre più a una tigre, suo animale preferito.  il marito l' ha tradita varie volte con sventolone ventenni, e lei per la sua scemenza s' è trasformata da donna carina in un mostro.

Ma davvero? Io non vedo questa somiglianza...mi fa impressione,veramente.
Sembra più una scimmia!
Comunque è impressionante il fatto che sono proprio le più carine ad andare dal chirurgo..pure Kelly di Beverly Hills s'è rovinata!
Vivete e siate vivi!

DDRD(evotchka)

  • Visitatore
Re: Quando il bisturi ti fa brutta
« Risposta #14 il: Ottobre 16, 2008, 08:28:45 pm »
io avevo un sacco di complessi sul mio naso, anche ingiustificati. ce l' ho un po' a patata, e lo volevo affilato e a punta...  pensavo che allora sarei stata veramente bellissima, figuriamoci.
bene: ho provato a modificarmi con photoshop e mi sono vista strana, brutta e insolita. ho smesso di pensare alla rinoplastica anche dopo aver visto la faccia della ventura: bluarrghhh... ::) ::) ::)
sul discorso invecchiamento, io invece ne ho molta paura, perchè temo che ad un eventuale compagno non piacerei più e mi troverebbe laida...ma visto che poi la toppa è peggiore del buco, mi terrò le mie rughe e lascerò andare eventuali mariti che non mi apprezzano più, che si sfondino di viagra con le liceali! ;)