Autore Topic: PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani  (Letto 235433 volte)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58577
  • Socialista in cravatta bianca
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2205 il: Marzo 06, 2018, 11:16:18 am »
Vero, ma Chiamparino, altro che si è proposto, sarebbe già meglio.
Io sono un capibara e voi no.

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12496
  • mother of cats
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2206 il: Marzo 06, 2018, 11:44:21 am »
Rendiamoci conto che ogni pensiero di rinnovamento, condotto secondo i nostri auspici, non esiste.
a me infatti basterebbe decidessero di acquisire il minimo di onestà necessaria e si dichiarassero per la loro vera linea

Non è possibile un rinnovamento alternativo finché soffocano lo spazio che non avrebbero mai dovuto occupare. Non esiste l'alternativa? Lo si dichiari.
Chi vorrà dimostrare il contrario lo farà.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25976
  • Time waits for no one
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2207 il: Marzo 06, 2018, 12:03:56 pm »
Per me non può esistere alternativa perché non ci sono ora, e non ci saranno per chissà quanto, le condizioni per riunire un blocco sociale piuttosto imponente, compatto nelle esigenze di fondo e nei bisogni correnti e formato intellettualmente (il che non vuol dire necessariamente provvisto di master e dottorati o cattedre; ché già la laurea più non basta per legittimare, nel formalismo attuale in gara per il titolo...); dunque in grado di entrare nella complessità e soprattutto agirci dentro, così finendo per diventare attore politico di primo piano.
Non credo neanche che l'immigrazione possa favorire un rinnovamento sociale di questo tipo.
So di essere ripetitivo ma l'impressione che ho è che non sia ripetibile o replicabile, nel contesto attuale pur critico per molte persone anche nelle zone sviluppate, una miscela di condizioni come quella che ha innescato il venire in essere della sinistra come la conosciamo al mondo, e pure del comunismo.


La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12496
  • mother of cats
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2208 il: Marzo 06, 2018, 01:08:09 pm »
Io invece non accetterò mai che non ci sia alternativa (fosse anche allo 0,01%) al fatto di chiamare di sinistra una visione sociale basata solo ed esclusivamente su un dettato economico neoliberista. = il PD

E' inutile che mi si tirino fuori anche le riforme sui diritti fatte, perché le unioni civili non sono di sinistra - ad esempio - sono il minimo del riconoscimento di un diritto dovuto.
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25976
  • Time waits for no one
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2209 il: Marzo 06, 2018, 05:11:18 pm »
Non è la mia una questione nominale ma di sostanza.
Non ci sono al momento e per chissà quanto le condizioni per un blocco sociale omogeneo e agguerrito. Non ci sono le persone in giro per avere la sinistra come la pensiamo. Le poche che possono pensarla perché rimaste legate alla sinistra come conosciuta, non contano più un cazzo.
La sinistra come la intendiamo è stata estirpata dalla "copertura di gregge". Non ci sono spettri e fantasmi socialisti e comunisti in giro ma un gruppetto di virus che non trova più organismi ospiti e muore o si mette in stand-by.
Tuttavia le condizioni chissà quando verranno a replicarsi o se verranno.
Forse in un futuro lontano e sotto molti aspetti molto peggiore del presente.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2210 il: Marzo 07, 2018, 09:58:10 am »
Non è la mia una questione nominale ma di sostanza.
Non ci sono al momento e per chissà quanto le condizioni per un blocco sociale omogeneo e agguerrito. Non ci sono le persone in giro per avere la sinistra come la pensiamo. Le poche che possono pensarla perché rimaste legate alla sinistra come conosciuta, non contano più un cazzo.
La sinistra come la intendiamo è stata estirpata dalla "copertura di gregge". Non ci sono spettri e fantasmi socialisti e comunisti in giro ma un gruppetto di virus che non trova più organismi ospiti e muore o si mette in stand-by.
Tuttavia le condizioni chissà quando verranno a replicarsi o se verranno.
Forse in un futuro lontano e sotto molti aspetti molto peggiore del presente.

credo ci si debba lavorare tanto. Ma tanto, eh. A cominciare da politica a tutti i livelli e i sindacati che dovrebbero parlare coi lavoratori. Quotidianamente e capillarmente. Le condizioni vanno ricreate, non si può aspettare che si ricreino da sole, perché non accadrà.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25976
  • Time waits for no one
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2211 il: Marzo 07, 2018, 12:35:27 pm »
Non è la mia una questione nominale ma di sostanza.
Non ci sono al momento e per chissà quanto le condizioni per un blocco sociale omogeneo e agguerrito. Non ci sono le persone in giro per avere la sinistra come la pensiamo. Le poche che possono pensarla perché rimaste legate alla sinistra come conosciuta, non contano più un cazzo.
La sinistra come la intendiamo è stata estirpata dalla "copertura di gregge". Non ci sono spettri e fantasmi socialisti e comunisti in giro ma un gruppetto di virus che non trova più organismi ospiti e muore o si mette in stand-by.
Tuttavia le condizioni chissà quando verranno a replicarsi o se verranno.
Forse in un futuro lontano e sotto molti aspetti molto peggiore del presente.

credo ci si debba lavorare tanto. Ma tanto, eh. A cominciare da politica a tutti i livelli e i sindacati che dovrebbero parlare coi lavoratori. Quotidianamente e capillarmente. Le condizioni vanno ricreate, non si può aspettare che si ricreino da sole, perché non accadrà.

È che non credo alla costruzione attiva e consapevole di condizioni, se i processi maggiori, di fondo, sono più forti e seguono un'altra direzione, come oggi, nel nostro contesto di paesi sviluppati. Al massimo apro la porta alla possibilità, se esiste in chi rivendica una capacità di incidere nelle dinamiche dei processi maggiori, di un accompagnamento delle eventuali condizioni favorevoli che si generano da sé.


La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25976
  • Time waits for no one
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2212 il: Marzo 07, 2018, 12:52:00 pm »
Non basta la volontà di fare se il contesto è sterile.
La stessa borghesia è esplosa per una serie di concause, molte non derivanti dalla volontà consapevole del borghese ma dal mutamento inarrestabile delle condizioni che prima avevano fatto fiorire altre classi e in quel periodo orientavano, mutando, le possibilità della nuova classe, che si stava costruendo e rafforzando. Certo che le attività della borghesia hanno poi contribuito in modo consapevole a collocarla al centro ma il movimento era in atto da tempo, la direzione segnata.
Le condizioni, fertili, hanno permesso, nel tempo, di esercitare anche la volontà.

Le classi in difficoltà oggi sono in fase di retrocessione e non di sviluppo, come invece le classi operaie e piccolo impiegatizie dell'otto/novecento... il contesto dei paesi sviluppati sta, sempre al contrario dei secoli precedenti, riducendo brutalmente le "condizioni ambientali" favorevoli alla emancipazione di classi disagiate.
Attori come gli stati sono sempre più deboli, rispetto al passato.
Le camere di compensazione delle forze brutali, dei processi maggiori, cedono o agiscono, a livello sovranazionale, là dove possono e secondo indirizzi definiti dalla spinta di interessi fin troppo asimmetrici.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2213 il: Marzo 07, 2018, 02:05:40 pm »
non si tratta di volontà, si tratta di fare. Il contesto è sterile infatti ci vuole un lavoro ENORME per poter farlo tornare fertile. E ci vuole da parte di tutti, cittadini, base, associazioni, lavoratori, politici di tutti i livelli.
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25976
  • Time waits for no one
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2214 il: Marzo 07, 2018, 02:24:49 pm »
Sul "fare" si sono spesi gli ultimi decenni.
Preferisco parlare di volontà, ossia della tensione consapevole e attiva verso la realizzazione di qualcosa. Che da sola non serve, perché per fare, senza le virgolette, occorre che ci siano le condizioni favorevoli o, su scala minima, uno spazio lasciato libero all'interno delle condizioni sfavorevoli. Un orto, per natura, per pochi.
Puoi muovere cittadini, associazioni e politici ma non puoi fertilizzare quando non c'è la terra.
Chi ancora offre lavoro lo offre alle sue condizioni su un terreno in cui tu, entità locale (locale oggi è anche lo stato), non puoi intervenire o puoi intervenire solo per rintuzzare le conseguenze delle decisioni.
La partita è persa. Il lungo periodo ci vedrà morti per cui non potremo verificare se il destino delle dinamiche globali sarà una nuova rinascita della lotta per l'affermazione e l'emancipazione delle future forze produttive in un contesto che oggi si sta solo formando, anche se in modo visibile. Oppure se ci sarà una contrazione della spinta globale. Non lo sapremo.
Ora le forze economiche vanno in direzioni che tolgono terra almeno qui, nei paesi che hanno vissuto lo sviluppo.
La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58577
  • Socialista in cravatta bianca
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2215 il: Marzo 07, 2018, 02:37:05 pm »
Mix "Raggio di sole" arch...
Io sono un capibara e voi no.

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2216 il: Marzo 07, 2018, 03:57:01 pm »
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Chopper

  • Casio in pastelletto
  • *****
  • Post: 6764
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2217 il: Marzo 07, 2018, 03:57:33 pm »
Sul "fare" si sono spesi gli ultimi decenni.
Preferisco parlare di volontà, ossia della tensione consapevole e attiva verso la realizzazione di qualcosa. Che da sola non serve, perché per fare, senza le virgolette, occorre che ci siano le condizioni favorevoli o, su scala minima, uno spazio lasciato libero all'interno delle condizioni sfavorevoli. Un orto, per natura, per pochi.
Puoi muovere cittadini, associazioni e politici ma non puoi fertilizzare quando non c'è la terra.
Chi ancora offre lavoro lo offre alle sue condizioni su un terreno in cui tu, entità locale (locale oggi è anche lo stato), non puoi intervenire o puoi intervenire solo per rintuzzare le conseguenze delle decisioni.
La partita è persa. Il lungo periodo ci vedrà morti per cui non potremo verificare se il destino delle dinamiche globali sarà una nuova rinascita della lotta per l'affermazione e l'emancipazione delle future forze produttive in un contesto che oggi si sta solo formando, anche se in modo visibile. Oppure se ci sarà una contrazione della spinta globale. Non lo sapremo.
Ora le forze economiche vanno in direzioni che tolgono terra almeno qui, nei paesi che hanno vissuto lo sviluppo.

va bene tutto, ma in questi anni non è stato fatto proprio una segaccia nulla. Pardon my french
"Sono il Dottore, e sono peggio di qualunque zia. E non è così che di solito mi presento."

"Un annuncio pubblicitario che fa finta di essere arte è quando va bene – come quando qualcuno vi sorride cordialmente solo perché vuole qualcosa da voi."

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14706
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2218 il: Marzo 09, 2018, 02:52:23 pm »
« Ultima modifica: Marzo 09, 2018, 02:57:31 pm da Theodorus »
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12496
  • mother of cats
Re:PD: Partito Deprimente di Putridi Democristiani
« Risposta #2219 il: Aprile 11, 2018, 11:53:01 am »
Il fandom

https://www.huffingtonpost.it/2018/04/10/pagina-fan-del-pd-invoca-la-cacciata-della-minoranza-dal-partito-martina-annuncia-azioni-legali_a_23407730/?utm_hp_ref=it-homepage


Stanno scendendo a livelli più bassi delle vecchie che facevano le comparse negli spot dell'Unto dei tempi andati.
E' proprio il sistema da bullismo di parrocchia di paese. E sottolineo parrocchia di paese.


(sicuramente azione spontanea di non affiliati  ::) )
"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are