Autore Topic: Social Justice Warrior allla conquista dell'universo  (Letto 34342 volte)

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14703
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #525 il: Aprile 23, 2021, 12:10:24 pm »
Ma la shitstorm su Gipi ve la state godendo sì?
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30908
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #526 il: Aprile 23, 2021, 02:50:34 pm »
Ma la shitstorm su Gipi ve la state godendo sì?

noo! link!
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58523
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #527 il: Aprile 24, 2021, 06:38:12 pm »
Io sono un capibara e voi no.

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30908
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14703
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #529 il: Aprile 27, 2021, 04:34:57 pm »
Imperdibile XD

Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30908
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #530 il: Aprile 28, 2021, 06:37:51 pm »
Ma la shitstorm su Gipi ve la state godendo sì?

noo! link!

ah, poi l'ho vista!
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Allevi3MSC

  • Biscotto Gullon
  • *****
  • Post: 58523
  • Socialista in cravatta bianca
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #531 il: Maggio 05, 2021, 04:50:49 pm »
Io sono un capibara e voi no.

purple

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 12492
  • mother of cats
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #532 il: Maggio 06, 2021, 12:12:19 pm »
La polemica su "quella" Biancaneve si potrebbe comunque risolvere facilmente: la povera sciagurata all'inizio del film già aveva timidament amoreggiato con l'uomo in calzamaglia, quindi al massimo è un bacio "rubato" fra corteggianti che già ampiamente ammiccavano fra loro.

Siamo comunque al ridicolo. Ma la cosa più ridicola è che questo passi allo stesso valore di cose ben più invasate come la cancellazione dai curricula (o dai musei e altre istituzioni culturali) di pezzi di storia per far piacere a persone dalla crassa ignoranza, che vivono con un paraocchi fideistico basato sull'omologazione al livello più terra terra della complessità inesistente.

"Tenía tan mala memoria que se olvidó de que tenía mala memoria y se acordó de todo" (R.G.d.l.S.)

Home is where the cats are

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25958
  • Time waits for no one
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #533 il: Maggio 08, 2021, 03:02:22 pm »
Tutte queste uscite, con relative forzature, si risolvono in pratiche distrazioni collettive.

Un punto importante è che questo fenomeno complesso di riorientamento della mentalità collettiva assume una forma estremamente ideologizzata.

Cogliere la componente della "Cancel Culture" (quale significato si voglia dare alla definizione) e isolarla, così come utilizzare l'eco delle notizie forzate (stile Biancaneve o Omero o che), per elaborare opuscoli del catechismo come quello sopra, da distribuire ai fedeli e agli infedeli da convertire, sono strumenti raffinati di propaganda.

Da quello che leggo e sento direttamente, l'influsso mefitico del fenomeno di riorientamento di cui sopra pare essere molto più nascosto e pericoloso, operando nei centri di elaborazione del sapere, orientando analisi e ricerca, selezionando l'orientamento della prossima produzione culturale, il modo di vedere e leggere opere e fenomeni.
Tuttavia non come esito del normale corso del sapere ma come azione politico-ideologica nel qui e ora, fortemente accelerata.

Chi afferma che non si cancella nulla e che tutto è e resta disponibile vuole dimenticare che il risultato si può ottenere orientando chi approccia il materiale, anche semplicemente selezionandolo nei centri di formazione del sapere, a detrimento di posizioni rifiutate non per valore scientifico ma per ragione ideologica. L'analista e poi il lettore orientati cercheranno e vedranno nei prodotti culturali il riflesso della propria formazione.

L'orda di fedeli del nuovo fenomeno di riorientamento (non ha ancora un nome, al momento) è crescente.

Anche là dove si sviluppa il debunking, delle notizie in stile Biancaneve, mi turba l'assenza di indagine sugli aspetti che evidenziano le ombre di quel processo di debunking.
Esemplare, al riguardo, la posizione, a mio avviso intollerabile, di Valigia Blu.
Se si legge il bignami del debunking di questo articolo, si può notare come in molti di questi esempi sia chiara e incisiva l'impronta della azione ideologica che si cerca di difendere a tutti i costi.
Se un grosso editore non ti pubblica un libro è vero che ciò non significa che quel libro sia stato ritirato, "cancellato", ma è molto evidente che il processo di conoscenza di quel testo subisce uno stravolgimento, all'interno di un mondo nel quale la gestione mediatica e promozionale è essenziale.
Così avviene anche in molti altri esempi citati.

Sono azioni oggettive e con conseguenze sensibili. Sono ideologiche e politiche, con sconfinamenti nel radicalismo fideistico.
La difesa di Valigia Blu è una difesa del fedele contro l'infedele, contro il perturbante. C'è molto dogma e poco esercizio cognitivo.
Mi intristisce che la cultura sia messa al servizio della fede, vestita di protervia.

https://www.valigiablu.it/cancel-culture-origini-italia/?fbclid=IwAR26GhNwPEIsRCqKw5spt_1sn_G8Z3OPHpvEIdKJwUGYoepY9NFLR-67AMQ







La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30908
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30908
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #535 il: Maggio 12, 2021, 12:20:08 pm »
https://roma.repubblica.it/cronaca/2021/05/12/news/gender_pay_gap_agli_internazionali-300591197/?ref=RHTP-BH-I293269148-P2-S1-T1

ma di questa ipocrisia del gender pay gap negli sport vogliamo parlarne?
vogliamo parlare del fatto che il tennis femminile (e gran parte degli sport femminili in generale) non se lo caga quasi nessuno e quindi dare paga uguale alle donne è pura e semplice beneficienza?

che ok, potrebbe anche starmi bene, facciamo beneficienza per supportare lo sport femminile. ma chiamiamola con il suo nome giusto e non parliamo di inesistenti sessismi quando un torneo si rifiuta di farla. per favore.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14703
  • Quarteroti e Madonnisi.
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence

Betty Moore

  • Administrator
  • Cecy
  • *****
  • Post: 30908
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #537 il: Giugno 06, 2021, 08:27:14 pm »
Io comunque, a margine, vorrei fare una petizione per rinominare i "Generation Z" come "Generation cagasotto" o "Generation pusillanimi" se vogliamo essere più carini.
Tutte le strade portano a Ro Pullo e Voreno (NC)

Mixarchagevas

  • Semino oleoso
  • *****
  • Post: 25958
  • Time waits for no one
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #538 il: Giugno 07, 2021, 07:13:43 pm »
Non sono aggiornato circa quella fascia di età... :sgratsgrat:

La vita incandescente

"Some living, some standing alone..."

À ton étoile

Theodorus

  • Carbonara stracciatella
  • *****
  • Post: 14703
  • Quarteroti e Madonnisi.
Re:Social Justice Warrior allla conquista dell'universo
« Risposta #539 il: Giugno 07, 2021, 08:48:48 pm »
Io comunque, a margine, vorrei fare una petizione per rinominare i "Generation Z" come "Generation cagasotto" o "Generation pusillanimi" se vogliamo essere più carini.

Trovo che sia incredibilmente fazioso impiegare le proprie esperienze personali per valutare fenomeni di ordine sociale, ma non avete idea del grado di DRAMA che sto notando nei miei studenti ora che ho ricominciato a insegnare regolarmente.
È tutto ansiogeno, depressivo, gravissimo. Mi ritrovo email disperatissime con tizie che scrivono robe tipo "ho messo anima e corpo nella scrittura di questo capitolo, ho messo tutta meh stessahhh!", roba che a me non sarebbe MAI venuto in mente di scrivere a un docente alla loro età.
E non si tratta delle tipiche esagerazioni sublimate della giovinezza. È proprio il riverbero della cultura internettiana del TRAUMA, in cui ogni soffio di vento genera ferite psicologiche gravissime e irrecuperabili.
Nor is there singing school but studying
Monuments of its own magnificence